skip to main | skip to sidebar
4 commenti

SpaceX, kaboom controllato

Ieri un missile sperimentale riutilizzabile F-9R di SpaceX è stato fatto esplodere in volo in seguito a un'anomalia a bordo. Non ci sono feriti o danni (a parte la perdita del missile) e ci sono foto e video spettacolari che ricordano una cosa che spesso noi semplici spettatori dimentichiamo: la missilistica è difficile. I margini sono minimi e il rischio c'è sempre. Proprio per questo si fanno collaudi su collaudi. Anzi, tempo addietro SpaceX aveva detto che se i collaudi del missile riutilizzabile non arrivavano a distruggerlo, non erano collaudi sufficientemente aggressivi.


Qui c'è un video completo del decollo e dell'esplosione. Altre foto sono qui: una, due.

Va sottolineato che il missile è stato fatto esplodere intenzionalmente dai sistemi di gestione delle anomalie e che si tratta di un veicolo molto diverso dai lanciatori che SpaceX usa per recapitare cargo alla Stazione Spaziale Internazionale e collocare in orbita satelliti commerciali. Su NasaSpaceflight.com c'è un articolo dettagliato (in inglese) che include le dichiarazioni di SpaceX sull'incidente.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (4)
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
guardate cosa dice invece Punto Informatico (http://punto-informatico.it/4127155/PI/News/galileo-vola-troppo-basso.aspx):
"Il weekend spaziale è stato parecchio complicato anche per SpaceX: durante uno dei voli di prova del suo vettore F9R di prossima generazione il software ha rivelato un'anomalia e attivato una procedura di sicurezza, che ha causato l'autodistruzione del velivolo tramite un'esplosione. Non si sono registrati danni a cose o persone, e la misura cautelare si è resa necessaria per accertarsi che in nessun caso un razzo vettore incontrollato potesse lasciare la relativa sicurezza dell'area di test. Cose che succedono, ha commentato Elon Musk su Twitter: ora i dati relativi all'incidente saranno analizzati, anche in questo caso in cerca della causa dell'accaduto."
Ecco da youtube: https://www.youtube.com/watch?v=5Qv2VEX9iyI

Dai commenti, pare che ci siano molti russi che ci sono cascati, parlando di fallimento dell'america. Divertente XD.
Ok - adesso in molti sapranno che in realtà si tratta di un problema che non avrebbe causato la perdita del vettore nel caso fosse avvenuto su un vero Falcon 9R v1.1.

Il sensore che non ha funzionato sarebbe infatti stato escluso dal "voto" in caso di malfunzionamento, ma il F9R dev-1 non dispone di software in grado di decidere se un sensore non funziona e di escluderlo e questo ha portato ad una deviazione significativa della traiettoria che per motivi di sicurezza ha portato all'autodistruzione.

Inoltre, il problema si è verificato al decollo, al momento dell'accensione dell'unico razzo del dev-1. Il problema è che il dev-1 non può essere trattenuto se qualcosa non funziona prima di spegnere i motori (dato che poggia sulle zampe e non ha una torre di lancio) e quindi una volta acceso deve decollare per forza. Invece un vero Falcon 9R sarebbe rimasto ancorato al suolo mentre sarebbe partita la procedura di emergenza. Quindi, se si fosse trattato di un F9-R il lancio sarebbe stato semplicemente rinviato, ma il vettore sarebbe sopravvissuto al difetto.

Ciononostante SpaceX ha chiesto un rinvio di 1-2 settimane per l'imminente lancio di Asiasat (la prossima missione) in attesa di escludere tutte le possibilità che quel sensore possa non funzionare, o la procedura di emergenza possano non funzionare a dovere.

p.s. il mio primo messaggio diceva per sommi capi qualcosa di simile, anche se non entrando in dettaglio, ma ho deciso di cancellarla in quanto non si capiva bene e la notizia era "riservata".