skip to main | skip to sidebar
4 commenti

Antibufala: piramidi non solo su Marte, ma anche su Cerere!

Credit: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA
Per non essere da meno di Marte, anche Cerere ha la propria “piramide”: la vedete qui accanto in un dettaglio dell'immagine PIA19574 scattata dalla sonda Dawn a 4400 chilometri di distanza dal pianeta nano il 6 giugno scorso.

Ci vuole un bel po' di fantasia per chiamarla piramide, dato che non ha spigoli netti ed è semplicemente una montagna arrotondata, ma questo è il termine che ha usato proprio la NASA, che più precisamente ha scritto “a forma di piramide”: non dice che è una piramide, ma semplicemente che è una montagna che richiama la forma di una piramide. Repubblica saggiamente ne parla senza lasciarsi andare a sensazionalismi (confondendo però buchi con picchi).

Lasciando da parte le fantasie egizio-cosmiche, la montagna di Cerere è davvero notevole: è alta circa 5 chilometri e quindi sarebbe ragguardevole anche su un pianeta di dimensioni normali come per esempio la Terra, che ha un diametro di circa 12.700 chilometri. Su un corpo celeste piccolo come Cerere (950 km di diametro) diventa un colosso imponente. Nulla di sorprendente per gli addetti ai lavori, che sanno che Cerere ha molti segni di attività geologica nel passato e forse anche di recente: antichi flussi di lava, frane e strutture collassate.

Fra l'altro, la NASA ha creato questa bella animazione tridimensionale di Cerere (Youtube; NASA), basata sulle immagini e sui dati altimetrici. Le altezze dei rilievi sono state raddoppiate per chiarezza e lo sfondo stellato è aggiunto.

Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (4)
Mannaggia i cereriani, che razza d'invidiosi! :D
"Siamo alle solite" anche da un altro punto di vista: c'è una cospirazione segreta dei potenti del mondo che dagli anni '40/50 non vuole che il mondo sappia della presenza degli alieni, poi dai tempi del vascello sul lato opposto della Luna la NASA continua a trovare un sacco di prove di manufatti extraterrestri in giro per il sistema solare ma puntualmente sono sempre così sprovveduti, imbranati, per non dire coglioni, da pubblicare le foto!!!
L'articolo NASA usa l'espressione "pyramid-shaped peak", che in questo caso potrebbe anche starci vista la foto d'insieme. A volte però mi chiedo se non abbiano un ufficio stampa particolarmente geniale, perché spesso infilano nei comunicati qualche termine che può prestarsi ad essere enfatizzato dalla stampa generalista/sensazionalista, o ad essere "captato" dai bufalari di Youtube, e quindi generare pubblicità gratuita al loro lavoro. Che se fosse una strategia vera e non una mia impressione, sarebbe elegantemente geniale. Tra l'altro, attirare gente sul sito del JPL e sulle pagine della missione Dawn è più che meritorio: Cerere si sta rivelando abbastanza affascinante. E credo che ultimamente in fatto di campagne stampa e copertura mediatica debbano riprendere terreno sull'ESA, che con Rosetta ha fatto un bel colpo, anche come copertura sui canali più generalisti (vedo passare documentari interessanti girati in tempi molto rapidi su vari canali del digitale terrestre).
Io direi che è la patella più grande del sistema solare.