Cerca nel blog

2013/12/15

Chang’e 3 verrà fotografata dalla NASA per Natale

La sonda statunitense Lunar Reconnaissance Orbiter, che orbita intorno alla Luna da qualche anno, acquisirà le immagini dettagliate della zona di allunaggio della sonda cinese Chang'e 3 il 24 e 25 dicembre. Fonte: LROC tramite @elakdawalla.

Intanto su Xinhuanet.com ci sono altre immagini riprese dal veicolo spaziale:











Poco fa la TV cinese ha trasmesso quest'immagine del robottino Yutu:



E questa è l'inquadratura opposta: il veicolo di atterraggio visto dalle telecamere del robottino.



11 commenti:

bombarda ha detto...

Saluti dall'asteroide 357116 Attivissimo !!!!!
http://ssd.jpl.nasa.gov/sbdb.cgi?sstr=2001%20WH;orb=1;cov=0;log=0;cad=0#orb

Non capita tutti i giorni di vedere il proprio nome dato ad un asteroide!!!! Complimenti (mal di fegato a qualche personaggio di nostra conoscenza)

martinobri ha detto...

Magnificent desolation

Giuliano47 ha detto...

Pari pari al LEM. Come dicono i lunacomplottisti: fatto con manici di scopa e domopak :-)

AD Blues ha detto...

Chissà se il "coniglio" ha un ditino medio di giada da mostrare alle telecamere spione del satellite Yankee? ;)

---Alex

Nikonzen ha detto...

AD BLues

Il ditino medio fisicamente non c'è ma probabilmente lo spirito con cui è stato fatto atterrare è proprio quello. Tuttavia mi piace pensare che oltre la coltre politica, oltre quella economica, in qualche ufficio NASA, ci sia gente contenta di questo passo cinese. E che l'acquisizione di foto da parte americana sia vista come un "Wellcome" dagli scienziati CNSA.

Se proprio non può essere collaborazione totale, che sia una sana e amichevole rivalità.

Magari anche l'Europa, con la nostra ESA, inizierà a partecipare al gioco (non per forza da giocatore singolo).

Nikonzen ha detto...

Dimenticavo (mi spiace per il doppio post): a prima vista il veicolo di atterraggio non ricorda anche a voi qualcosa?
Secondo me hanno solo photoshoppato il caro, vecchio LEM (e fu così che diedi inizio all'idea che la missione cinese sia solo un'elaborazione digitale di un vecchio film americano; ecco perchè combacia tutto). Ahaha!"

Marco ha detto...

Quindi ricapitoliamo.........la Luna è degli USA che per primi hanno piantato la bandierina.
Ora se la comprano i Cinesi in contanti perché ci devono fare un hub per metterci tutte le loro borse di Gucci che sulla Terra non ci stanno.
Per questo motivo hanno mandato il robottino a pulire... giusto?
Oppure stanno partecipando, anche loro, al lunacomplottaggio???? Grrrr!!!!!111!!!!

j-li ha detto...

Scusate, anche questa volta mi devo essere perso qualcosa.

Se non ricordo male, gli atterraggi (anzi, gli allunaggi, appunto) delle missioni Apollo avvenivano, per così dire, all'alba del giorno lunare (visto dalla terra, a luna crescente) per evitare il caldo torrido che durante la lunga giornata lunare il materiale (e anche l'equipaggio) avrebbe dovuto sopportare
(sono andato a rileggermi la prima edizione in italiano, in formato kindle, del LSCSA ed è scritto all'incirca la stessa cosa che ricordavo*)

In quarant'anni è cambiato il clima sulla luna, il materiale è migliore, si tratta di una missione usa-e-getta, o nessuno ci ha pensato?

* devo confessare che all'epoca c'ero, e mi interessava l'astronautica, per cui molte cose le avevo lette nello stesso periodo in cui si sono svolte le missioni, oppure su riviste divulgative uscite pochi mesi dopo.

pgc ha detto...

"In quarant'anni è cambiato il clima sulla luna, il materiale è migliore, si tratta di una missione usa-e-getta, o nessuno ci ha pensato?"

si anche sulla luna non ci sono più le stagioni... :).

Seriamente: non ho elementi per dirlo ma immagino che se è vero quello che dici di tutte le missioni Apollo, gli elementi di cui tenere conto sono i seguenti:
(1) la sonda è automatica, non abitata, I vincoli di progetto sono diversi.
(2) la tecnologia è migliorata, il lander viene messo in sleep mode durante la notte lunare e riprende a funzionare all'alba perchè l'RTG non basta da solo a far funzionare tutto.
(3) ma soprattutto: la durata della missione è estremamente più lunga di quella delle missioni Apollo (3 mesi, ma probabilmente molto di più). Quindi la fase iniziale non ha molta importanza come per una missione di pochi giorni.

gian paolo cardelli ha detto...

Caspita! i cinesi hanno commesso lo stesso sbaglio degli americani nel preparare la truffa: non hanno previsto le stelle nel cielo...

martinobri ha detto...

Comunque, i conigli nella Luna li lasciamo agli orientali.
Noi abbiamo le lepri