Cerca nel blog

2013/12/08

Disinformatico radio: l’NSA traccia 5 miliardi di posizioni di cellulari. Al giorno

La NSA (National Security Agency) statunitense raccoglie ogni giorno quasi 5 miliardi di informazioni su dove si trovano i telefonini di tutto il pianeta, secondo i dati riservati resi pubblici dall'ex consulente dell'NSA Edward Snowden e confermati da alcune dichiarazioni dei funzionari dell'NSA al Washington Post.

Le tecniche usate rendono vane le principali precauzioni, come usare SIM usa e getta e accendere il cellulare solo per fare chiamate.

È un problema solo per terroristi e criminali? Lo sembra, fino al momento in cui ci si rende conto che fino al 2008, nella lista americana dei terroristi, c'era Nelson Mandela.

I dettagli di questa storia sono in questo mio articolo sul sito della RSI.

5 commenti:

Luca ha detto...

Tutto questo fa paura e dovrebbe far riflettere. Premesso che ormai il tanto temuto Grande Fratello è arrivato, come possiamo difenderci noi miseri utenti? Sembra di vivere già in una società distopica, dove solo a pensare un crimine si finisce in prigione. Esagero, volutamente. Però...
L.

Anonimo ha detto...

lo scandalo watergates fù un esempio.

Quechua ha detto...

D'altronde Mandela era il padre dell'Apartheid....

Lorenzo Breda ha detto...

Oh, non che Mandela sia stato il pacifista che dipingono ora, eh. Magari nel 2008 sí, ma...

Charles Darwin ha detto...

aspettate che si rendano conto che Goldschmit è un tipico nome ebraico e vedrete come si scatenano i diversamente intelligenti