Cerca nel blog

2016/02/04

Il 6 febbraio l’asteroide 2016 CG18 passerà a 151.000 km dalla Terra. Niente panico

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora (anche con un microabbonamento).

Tranquilli: la traiettoria di 2016 CG18, un asteroide di circa 10 metri di diametro, è nota e prevedibile e lo porterà a circa 151.400 chilometri di distanza minima dalla Terra il prossimo 6 febbraio. Lo scrivo giusto nella speranza, probabilmente vana, di evitare che qualcuno speculi sulla cosa con il solito titolone da panico. Per chi volesse i dettagli tecnici, sono qui sul sito del JPL e qui sul sito dell'Unione Astronomica Internazionale.

Per chi fosse comunque convinto che c'è una grande congiura collettiva per nascondere la vera rotta di collisione di questo sassolone spaziale, ho a disposizione a soli 99 euro dei caschi protettivi anti-asteroide: garantisco che se ne comprate uno e lo indossate correttamente, questo asteroide non vi colpirà.

30 commenti:

Sara ha detto...

Ma un asteroide di quel diametro che danni potrebbe fare se colpisse la terra?

beppe ha detto...

http://hd.wallpaperswide.com/thumbs/shut_up_and_take_my_money-t2.jpg

Stupidocane ha detto...

@ Sara

Non ricordo il link (ma una ricerca su Google ti aiuterà) di un simulatore di impatto. Decidi la massa dell'asteroide, la composizione, la velocità, l'angolo d'incidenza, se colpire terraferma o acqua e... buon divertimento...

Armando Giuseppe Bonatto Minella ha detto...

Ciao Paolo.
Da quanto hai scritto ne consegue che neanche questa volta Bruce Willis potrà immolarsi per salvare l'umanità dall''Armageddon.
Peccato. Sarà per la prossima volta. 😁

max ha detto...

dopo la decisione dei governanti (???) europei di regolarizzare lo sfruttamento dei giacimenti di... sugli asteroidi, probabilmente qualche paese europeo deciderà di mandare una trivella sul posto

Ugo ha detto...

Con il dovuto rispetto, ma ritengo che tu abbia fatto un errore nell'ultima frase. Scritta cosi' sembra che ci sia un rapporto consequenziale tra l'acquisto, la vestizione e l'asteroide.

Mi permetto di suggerire la seguente modifica: "garantisco che, comprandone uno e indossandolo correttamente, questo asteroide non vi colpirà"

L'inciso, per sua stessa definizione, puo' essere rimosso dalla frase senza alterarne l'efficacia ;)

Secondo me hai ancora molto da imparare dai tuoi amici complottisti :D

Con stima,
Ugo

Doduz ha detto...

> Per chi fosse comunque convinto che c'è una grande congiura collettiva per nascondere la vera rotta di collisione di questo sassolone spaziale, ho a disposizione a soli 99 euro dei caschi protettivi anti-asteroide

Ma chi sarebbe così fesso da spendere 99 euro quando lo stesso effetto protettivo lo si può ottenere a costo zero usando un normale scolapasta e un metro di carta alluminio per alimenti?

Michele ha detto...

Caschi ? Credevo che al momento della fine del mondo ci si dovesse sdraiare a terra, o infilare in testa un sacchetto di carta, o robe del genere (cit.) :)

Diego Laurenti ha detto...

@Sara
Dipende dalla consistenza dell'asteroide, dalla sua velocità al momento dell'impatto, dall'angolo di incidenza all'ingersso dell'atmosfera, ma soprattutto in che punto del suolo cade (sopra una città come New York sarebbe diverso dal deserto del Sahara).
Ricordo che Paolo una volta postò un "simulatore" di impatto di asteroide, ma purtroppo non riesco a reperire il link...

Crazy ha detto...

@Ugo

Non sono molto d'accordo...
La frase scelta da Paolo afferma che se lo compri, e lo usi correttamente, l'asteroide non ti colpirà.
La frase implica, indirettamente, senza in effetti affermarlo, ma lasciandolo credere .... che se NON lo compri o (affermazione cardine del ciarlatano) NON lo usi correttamente, l'asteroide ti colpirà.

Il fatto di compralo ed indossarlo correttamente non può essere un inciso, è la base sostanziale del claim pubblicitario del casco!!

Saluti a tutti

Sandro Quaranta ha detto...

Voglio un cascoooo!!!!! Solo se me lo invii autografato però... :D

pgc ha detto...

il simulatore http://simulator.down2earth.eu/results.html?lang=English&dist=0&diam=100&trag=41&velo=24&pjd=2&tjd=2&wlvl=0 non è in grado di simulare impatti di asteroidi con diametro <100 m. Questo perchè per dimensioni inferiori di solito si frammentano durante l'ingresso.

"In fact, up to a diameter of about 10-meters (33 feet), most stony meteoroids are destroyed in the atmosphere in thermal explosions. Obviously some fragments do reach the ground, because we have stony meteorites in our museums. Such falls are known to cause property damage from time to time. On October 9, 1992, a fire ball was seen streaking across the sky all the way from Kentucky to New York. A 27-pound stony meteorite (chondrite) from the fireball fell in Peekskill, New York, punching a hole in the rear end of an automobile parked in a driveway and coming to rest in a shallow depression beneath it. " (da un sito nasa.jpl)

Anche https://www.purdue.edu/impactearth/ e http://bit.ly/1NU28i1 concludono che neanche arriva a Terra integro (frammenti più piccoli non sono in grado di produrre un vero cratere.

La probabilità di prendere centri abitati è relativamente bassa. Considerate che di oggetti tra i 3 e i 10 metri ne cadono circa uno all'anno. Ne avete mai sentito parlare?

Credo di no. L'elmetto di Attivissimo insomma funziona. Esattamente come quando metti il cucchiaino nel collo della bottiglia di champagne questo non degassa.

Ugo ha detto...

@Crazy

E' che, scritta così, è un invito a quei rompiscatole di debunker a smontarla ;)

Inoltre (non sono un avvocato) probabilmente è anche citabile in tribunale. Metti caso che l'asteroide ci manca, qualcuno potrebbe fare causa a Paolo per pubblicità ingannevole? =:^|

Io comunque ho già messo da parte i miei 99 euro, anzi 99 per ognuno dei miei cari. A scanso di equivoci, comprerò anche scolapasta e rotolo di alluminio, hai visto mai.

@pgc: ROTFL

Tullio Andreatta ha detto...

Io invece penso che, se Paolo me lo sconta del 90% e lo autografa, dei suoi caschi gliene compro uno il 7 febbraio.
Per il 6 ho già il mio fidato copricapo in thin-foil che mi protegge da tutte le minacce...
E buon NWO a tutti.

Nand ha detto...

Il meteorite di Celjabinsk (15/02/2013) era 15-17 metri di diametro e si è disintegrato a 30/50 Km di altezza, causando danni (per l'onda d'urto) e feriti (per i vetri infranti).

Guido Pisano ha detto...

@Paolo
ho a disposizione a soli 99 euro dei caschi protettivi anti-asteroide
se vanno bene anche per la moto costano sono convenienti :)

pgc ha detto...

Nand ha ragione. La differenza di diametro e di massa (~3-4 volte di più) non giustifica la conclusione che un oggetto di 10 m che si frammenta non farebbe alcun danno.

Crazy ha detto...

@Ugo

L'affermazione di Paolo, non si può smontare. Prova!

Basta non specificare cosa significa correttamente.

"Se lo comprate e lo indossate correttamente il meteorite non vi colpirà."
Se vi colpisce non l'avete indossato correttamente.......

Per quanto riguarda i rischi "legali"....
Una promessa pubblicitaria evidentemente impossibile non integra il reato di pubblicità ingannevole.
Ad es. "Red***l, ti mette le ali!!!"

Saluti. :-)

p.s. Io li vendo a 89,90€ e proteggono anche, se usati correttamente, dagli unicorni rosa petomani (R)

Matt-o ha detto...

Peccato aver letto tardi, un casco l'avrei voluto... Ma mi è venuto un dubbio: non è che vuoi fregarmi, e metti la clausola "se lo indossate correttamente" per poi poter dire che se mi ha colpito è perché l'ho messo male? ;-P

Giangi ha detto...

Lui non aveva comprato il casco: http://www.ilpost.it/2016/02/08/uomo-morto-meteorite-india/

pgc ha detto...

Mi pare che non sia la prima volta che Paolo dice "ragazzi, non c'è niente di cui preoccuparsi!" e... l'asteroide - UN ALTRO ASTEROIDE - contro tutte le leggi della probabilità, colpisce.

Paolo, ma come fai??? :)

martinobri ha detto...

Questo di ieri però non è un asteroide, è un meteorite :-)

Claudio Costerni ha detto...

Scusate bravi venditori, io non mi intendo molto di caschi ed i vostri mi sembrano davvero speciali ... ma mi chiedo, funzionano proteggendo anche retroattivamente?
E per farlo, usano batterie? Hanno pannelli solari?
Oppure sfruttano e leggono il pensiero?
Fanno magari anche l'elettroencefalogramma e trasferiscono automaticamente i dati al medico?
Forse io ne avrei bisogno ...
Perchè non postate delle foto esemplificative?

Totò diceva: se il casco casca io me lo metto in tasca; non ho mai capito cosa volesse dire, ma era Totò, anche per i vostri vale questa possibilità, stanno in tasca, assieme al fazzoletto?
Sono "Made in China"?

pgc ha detto...

Vero in parte. Infatti si tratta probabilmente di un frammento di asteroide che ha colpito la terra: ora, un asteroide che cade sulla Terra certamente diventa un meteorite, ma sei sicuro che SMETTE di essere un asteroide? Confesso che non lo so (e detto fra noi non lo trovo troppo interessante).

Inoltre, se vogliamo divertirci a fare i precisini, l'episodio non è accaduto ieri ma tre giorni fa. Due se ti riferivi all'articolo.

Ah, e non si dice "questo" ma "quello". A meno che tu non ti trovi in quella zona del Tamil.... ;)

martinobri ha detto...

O forse si dice "codesto"?

Facciamoci sopra un sorriso, va'.

pgc ha detto...

Codesto meteorite???

Spero che non porti sfiga! :)

martinobri ha detto...

Adesso pare però che l'episodio dell'India non sia veritiero.
Almeno è quello che si sostiene sulle ML degli osservatori di meteore.

Paolo Attivissimo ha detto...

pgc,

Mi pare che non sia la prima volta che Paolo dice "ragazzi, non c'è niente di cui preoccuparsi!" e... l'asteroide - UN ALTRO ASTEROIDE - contro tutte le leggi della probabilità, colpisce.

Paolo, ma come fai??? :)


Semplice: voglio farti credere che sono asteroidi, ma in realtà sono le bordate di prova dei cannoni iperspaziali dei Rettiliani. Ovviamente io vengo avvisato prima in modo da non trovarmi nella zona interessata :-)

Crazy ha detto...

I miei caschi sono composti di un materiale speciale di mia invenzione di cui non posso divulgare i dettagli che grazie ad un effetto quantistico emettono una frequenza che altera le proprietà magnetiche locali, con modalità che la scienza non è in grado di indagare, impedendo al meteorite di colpire chi li indossa correttamente.
Inoltre le frequenze quantistiche emesse interferiscono con l'aura specifica degli unicorni rosa petomani (R).
Sbrigatevi ad ordinarli perchè il NWO ne vuole impedire l'utilizzo, per continuare con il loro progetto di controllo mentale e soppressione selettiva dei più intelligenti.

martinobri ha detto...

Pare definitivamente stabilito che l'uomo in India sia stato ucciso da esplosivo, forse dimenticato sotterrato, e non da un meteorite.
Qui altre news: http://www.cieletespace.fr/node/21094