skip to main | skip to sidebar
23 commenti

Cena dei Disinformatici, 1/7/2017: come partecipare

Sono aperte ufficialmente le iscrizioni pubbliche alla Cena dei Disinformatici, che si terrà in Luogo Segretissimo di Milano che verrà comunicato agli iscritti.

Ricordo che per partecipare bisogna scrivere al maestro di cerimonie, l'inossidabile Martinobri, all'indirizzo martibell@virgilio.it, indicando generalità e nick usato su questo blog. Chi desiderasse essere messo in contatto con altri della sua zona per condividere il viaggio lo dica esplicitamente.

L'hardware Censurex 3000 per non essere identificabili nelle foto di gruppo sarà fornito, come consueto, dall'organizzazione.

Si informano i Soliti Raccomandati, che sono già iscritti per Vie Traverse, che se non hanno ricevuto una mail di conferma con avvisi (che Martinobri ha da poco mandato) è meglio che gli riscrivano, sempre al solito indirizzo martibell@virgilio.it.

Il sublime e trascendente maestro di cerimonie comunica inoltre che il costo di partecipazione è lo stesso (30 euro) e che anche l'orario di ritrovo (le 20) è invariato rispetto alle scorse edizioni.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (23)
E non provate a inserire la destinazione su GMaps, TomTom o Garmin, avreste l'itinerario tracciato!
Cartina stradale vecchio stile, da mangiare all'arrivo. ;)
Porca padella a 'sto giro vengo! ^^
Immagino citerete il fatto che, anche dopo l'incendio della Grenfell Tower, le torri gemelle restano gli unici edifici in acciaio e cemento della storia ad essere crollati a causa di un incendio...
Debunkers e gomblottisti: due facce della stessa medaglia; solo certezze, mai un dubbio.
Bon appètit, mes cherìs!
Luther,

le torri gemelle restano gli unici edifici in acciaio e cemento della storia ad essere crollati a causa di un incendio...

Certo che per dimenticarsi degli aerei di linea che le centrarono, e dei 40.000 litri di carburante che quegli aerei vi riversarono dentro, ci vuole davvero un altissimo livello di coglioneria. Complimenti.

Non ti preoccupare, brinderemo lo stesso alla tua salute. Ma se non vieni, non saprai mai che cos'è la Terza Risposta. Che fra l'altro ti riguarda.
Certo che non me ne sono dimenticato. E la tua risposta, scontata peraltro, serve solo ad evidenziare che, secondo te, il calore generato dalla combustione di 40.000 litri di combustibile avio (ciò che avrebbe, secondo gli esperti di cui continui a fare - non richiesto - il difensore d'ufficio, indebolito la struttura in cemento e acciaio delle TT) sia superiore a quello generato dalla combustione di plastiche, suppellettili, moquettes, impianti a gas, vernici etc etc (ciò che non avrebbe indebolito - stavolta secondo te, che non ti poni il dubbio - la struttura in cemento e acciaio della Grenfell). Andrebbe perlomeno scientificamente dimostrato, non credi? Sul fatto che i due jet di linea avrebbero "segato" il "core" in acciaio delle TT (anche se - lectio facilior - è semplicemente comodo pensare ad una cosa del genere visto che non vi sono prove che sia accaduto davvero) chiedersi perchè, allora, il crollo non avvenne subito dopo l'impatto non sembra così inopportuno. O no?! Ah, d'accordo; fu l'azione combinta delle due cose... ora capisco. Una combinazione perfetta di eventi la cui probabilità risulta comunque, invero, molto bassa; e moltiplicata per due, pure.
Della Terza Risposta di cui vai cianciando mi cala quanto sapere chi vincerà il prossimo campionato di calcio; ovvero meno di zero. Ma ci vuole davvero un altrettanto alto livello di coglioneria a fare - semza che nessuno te lo abbia chiesto, soprattutto - il difensore d'ufficio delle tesi ufficiali. Senza mai un dubbio, appunto. La scienza pone trai suoi assiomi che anche le tesi più assodate devono essere sempre sottoposte a verifica. Altrimenti non si spiegherebbe tutto l'entusiasmo (a parte il fatto di aver assistito ad un evento raro) degli scienziati quando sono state misurate le onde gravitazionali l'anno scorso; l'esperimento, se non lo sai, fu messo in piedi per confutare la teoria della relatività (come se ce ne fosse bisogno!). Ma gli scienziati quello fanno: mettono continuamente in dubbio le certezze acquisite. I debunkers, come i gomblottisti, prendono semplicemente una parte e la sostengono come farebbe un tifoso con la propria squadra, anche quando gioca male. Voi chiamando in causa tesi ufficiali di esperti prezzolati. I gomblottisti, inventanto teorie cospirazioniste per dare ragione a quelli che sono solo, forse (ma va dimostrato) eventi estremamente rari. Due facce della stessa medaglia, appunto.
La quarta risoposta, invece, riguarda te ed ha a che fare con Per Bak e l'1/f... ops scusami, non volevo farti fumare il cervello. Chiedo venia. Buona cena a base di prodotti delle multinazionali (AHAHAHAHAHAHAHAH!) ;-P (faccina ironica), caro il mio im baculum.
Luther,

secondo te, il calore generato dalla combustione di 40.000 litri di combustibile avio

Non "secondo me". Questo è quello che risulta agli esperti. Non sei d'accordo? Prenditela con loro.


Sul fatto che i due jet di linea avrebbero "segato" il "core" in acciaio delle TT

Questa è una tesi che ti sei inventato per poi poter dire di avere ragione. Trucchetto vecchio. Non attacca.


Voi chiamando in causa tesi ufficiali di esperti prezzolati.

Fra gli esperti che confermano la dinamica degli eventi ci sono anche i Vigili del Fuoco italiani. Vai a una loro caserma e dì loro che sono "prezzolati". Buona fortuna.


Senza mai un dubbio, appunto

I dubbi li abbiamo, ma ce li togliamo chiedendo agli esperti, invece di guardare i video su Youtube e pensare così di essere diventati esperti. Semplice.

Brinderemo comunque alla tua salute alla Cena dei Disinformatici.

Non perdere tempo a inviare altri commenti: verranno cestinati. Spendi meglio il tuo tempo leggendoti qualche manuale tecnico che trovi su Undicisettembre.info. Sempre che tu non voglia dire che lo standard ISO che descrive gli incendi sia un'invenzione degli "esperti prezzolati".
@Luther
https://www.google.it/amp/www.telegraph.co.uk/news/2017/06/14/grenfell-tower-would-have-collapsed-built-four-years-earlier/amp/

Questa è un articolo a caldo, e sicuramente ce ne saranno altri nei prossimi giorni, ma dà già una spiegazione sensata (magari sarà prezzolato pure il professore, non lo si può escludere :P).

Permettimi un appunto: mi****a, si riesce a fare polemica pure quando si parla di passare insieme una serata in allegria...
Si può rinfrescare la memoria al polemico di turno semplicemente così:
http://attivissimo.blogspot.it/2017/01/119-complottisti-giurano-che-un-palazzo.html
"complottisti giurano che un palazzo non può crollare per incendio. Poi un incendio fa crollare un palazzo"
@ Massimo
Non ci siamo proprio. Affermare che se una cosa fosse stata costruita quattro anni prima sarebbe crollata o scrivere che l'acciaio di cui sono fatte le costruzioni in UK è diverso (migliore?) da quello con il quale sono fatti gli edifici in USA non è uno spiegazione. Anche se a dirlo è un esperto. La concatenazione di eventi, fatalità e coincidenze che ha portato al crollo delle torri gemelle ha una probabilità di verificarsi non elevata; quindi anche altre ipotesi restano aperte. Voi confondete chi dubita, con i gomblottisti. I gomblottisti affermano che il governo USA è stato uno degli attori in causa nell'organizzazione (fantasia indimostrabile!) e che tutto era stato pianificato a tavolino; i debunkers (voi) danno per certa l'ipotesi del crollo gravitazionale - che, guarda caso è possibile, ma non così probabile secondo tutti gli esperti che citate voi stessi - e quindi avvallando la tesi di organizzazioni terroristiche internazionali così strutturate da mettere in ginocchio un'intera nazione (fantasia indimostrabile, ma avvallata dai media, quindi voi assumete che sia vera), però non prendete in considerazione l'ipotesi della demolizione controllata messa in atto dalla stessa organizzazione terroristica (fantasia indimostrabile, come le altre due).
Personalmente, da scettico empirico, non do per scontata NESSUNA ipotesi e continuo a farmi domande (stupide secondo voi, che vi siete autonominati paladini della verità), ma lecite.
A proposito di volte nel passato nelle quali la lectio difficilior si è dimostrata vera, andate a leggervi ad esempio la storia del dr Semmelweis e del ruolo che ebbero gli "esperti" di allora. In particolare Virchow, che esperto era certamente, in quanto padre della moderna istologia, ma che credeva ancora nella teoria dei miasmi come causa delle malattie infettive. Servono altri esempi?
Voi siete come Procuste, tagliate la realtà a misura dei vostri modelli mentali (che, sono come il buco del culo, ognuno ne ha uno). Io scrivo le stesse cose sui blog e gli spazi dei gomblottisti che, guarda caso, fanno le vostre stesse osservazioni (leggiti questo, leggiti quello, sei disinformato, sei un debunker etc etc). Siete due facce della stessa medaglia. Ed è per puro caso (la famiglia o il luogo in cui siete nati, l'istruzione che vi è stata impartita...) che siete debunker e non gomblottisti, la linea di demarcazione essendo assai esile. Non conoscete il significato di complesso (per voi è la stessa cosa di complicato), non avete letto nulla sulle teorie della complessità e, se l'avete fatto, non l'avete compreso. Accusate gli altri di cherrypicking e ne siete i campioni (l'articolo del Telegraph reporter ne è un esempio).
Dal momento che ci sono pazzi che credono ancora che la Terra sia piatta, fate di tutta l'erba un fascio ed anche chi si pone dubbi ragionevoli gli appiccicate l'etichetta di "gomblottisti".
Ci sono stati in passato e ci sono tuttora gruppi che ragionano così: sono gli estremisti ed i talebani di turno. Il credo sul quale si basano è meramente casuale (se Attivissimo fosse nato in un paese del medio oriente, forse ci sarebbe stato lui al posto di pilotaggio di uno degli aerei dell'11 settembre!).

PS @ Attivissimo
Puoi anche cestinare, importasega. Dimostri solo di non essere coerente con quello che dici (...siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione...), visto che mi sembra di avere offeso nessuno e di essermi beccato del coglione da te. Ma passi.
Ah, noto con piacere che ancora non hai trovato la quarta risposta. Ti riguarda (anzi riguarda tutti) ed è scritta nel rustìn negàa che mangerai.
Ma una cena con i gomblottisti (l'unica vera cena che avrebbe senso!) quand'è che la organizzerete? Vi faccio da mastro cerimoniere, tanto mi siete ugualmente simpatici ;-P
Luther,

Ma perché invece che venire a rompere le scatole a noi o ai complottisti, non organizzi una cena tra gente come te che ha capito tutto?

Ti divertiresti sicuramente di meno, dato che tra persone che han capito tutto, c'è ben poco da dire, ma almeno lasceresti noi "poveri" debunkers che non hanno ancora raggiunto l'illuminazione alla nostra serata in allegria. (Per quanto non reale dato che sarebbe allegria prezzolata).

Buona vita. A meno che non sia prezzolata anch'essa.

Luther,

La concatenazione di eventi, fatalità e coincidenze che ha portato al crollo delle torri gemelle ha una probabilità di verificarsi non elevata; quindi anche altre ipotesi restano aperte

Ho un moto irrefrenabile di curiosità: quali sarebbero queste "altre ipotesi"? Esplosivi magici che esplodono senza creare onde d'urto? Nanotermiti applicate a pennellate sulle travi durante la costruzione? Microonde emesse da un satellite militare? Mini-bombe atomiche? Illustrale pure in dettaglio. Non ho fretta.

(NB tutti gli esempi che ho citato sono stati presentati da complottisti DOC. Non li ho inventati io)
Illustrale pure in dettaglio. Non ho fretta.

Magari su un altro thread.
VI PREGO! Al sud! Al sud! La dovete fare al Sud!
... e io che invece direi... ancora più al nord di così... Praticamente in Francia... .-p
A chi lamenta la collocazione geografica della Cena dei Disinformatici: perdonatemi, ma per me fare Lugano-Milano è una passeggiata, vado e torno in un'oretta; fare Lugano-Roma, per esempio, è un tantinello più impegnativo: significa impegnare un giorno per andare e uno per tornare.

Per cui organizzare una Cena a Milano è enormemente meno complicato che farlo altrove.

Ma se qualcuno ci tiene, nulla vieta di fare una Cena in altri posti, se coincidono con uno dei miei viaggi, che sono pubblicati nel calendario pubblico di questo blog. Datevi da fare :-)
Sì, ma il menù? Mica che poi si scopre che è a base di polenta e cotiche, eh??
...E il Ciambelliere di turno controlla che qualche mail non finisca nello spam?
Rigiro comunicazione dalla Segreteria Organizzativa: se vogliono essere pubblicati, i messaggi attinenti ad altri argomenti (nello specifico il complottismo 11/9) non devono essere postati su questo thread.
Come ho detto più volte, l'errore di fondo delle teorie alternative di gran parte del complottismo è di considerare uno spunto, e non il complesso delle prove.

Questa non è una teoria mia, ma quello che sta dietro la "psicologia del complotto". Vedi ad es. il testo di Shemer: "Why people believe weird things?" per un compendio.

La stessa cosa si applica per esempio al negazionismo riguardo allo sterminio degli ebrei. Per i negazionisti non contano centinaia di migliaia di testimonianze, foto, indizi, resti, ritrovamenti, dichiarazioni, ma tutta l'attenzione si focalizza su tre foto di un camino di un lager o similia.

Il problema insomma è che preso di per sé un calcolo strutturale con un esito statistico può lasciare qualche dubbio. Ma è normale. Associato a migliaia di filmati, foto, testimonianze, analisi etc. invece, diventa una goccia nel mare. D'altra parte ogni evento della massima importanza crea un'attenzione gigantesca. A quel punto vengono scrutinati anche i più piccoli indizi (cosa che non accade per tutto il resto!). E' questo fenomeno che porta SISTEMATICAMENTE qualche contraddizione alla luce. Contraddizione dovuta in genere alle inevitabili incertezze relative alla nostra conoscenza o all'analisi dei fatti, che è pur sempre limitata.

NESSUNO, e nessun modello è in grado di prevedere con precisione quando e come un palazzo crolla. O quali sono le temperature esatte che si sviluppano, etc. Perché non sappiamo con la precisione dovuta le condizioni iniziali, le caratteristiche dei materiali, come sono stati messi in opera, etc. Così funziona l'analisi statistica: aggiungendo una BARRA D'ERRORE alla nostra COMPRENSIONE del fenomeno.

Diverso quando un numero significativo di indizi e testimonianze dice che c'è qualcosa che non va. Un esempio è l'associazione tra Al Qaida e regime di Saddam Hussein che portò alla guerra in Iraq. A quei tempi c'erano diverse circostanze di cui tenere conto. Alla fine si dimostrò che la presidenza Bush aveva montato un gran numero di false testimonianze, indizi etc. E non c'è stato nulla da fare: alla fine la verità è venuta a galla.

Invito quindi ad astenersi dal puntare il dito sul singolo indizio. O su due o tre, fa lo stesso. Solo un'analisi complessiva e circostanziata può portare a conclusioni probabilistiche sensate. Il resto è complottismo, negazionismo, etc. Due aerei si sono schiantati sulle twin tower, provocando un gran numero di incendi, crolli, onde d'urto, etc. Immaginare che ci fosse ANCHE un complotto in atto è come dire che dietro alla caduta di un libro dal tavolo ci sia una fatina che lo ha preso in quanto siamo sicuri che non poteva succedere.
Ehm...
se vogliono essere pubblicati, i messaggi attinenti ad altri argomenti (nello specifico il complottismo 11/9) non devono essere postati su questo thread.

:-)
martino, ok ma quando ho scritto il #19 il tuo commento non era ancora visibile...
Complotto!!
Approssimandosi la data, ricordo che se non avete ricevuto le mailS di avvisi non risultate iscritti.
Nel caso, riscrivere a martibell@virgilio.it