skip to main | skip to sidebar
103 commenti

Le cose che non colsi - 2011/07/28

Le cose che non colsi - 2011/07/28


Rientro Shuttle in 3D. La spettacolare foto della scia incandescente lasciata dallo Shuttle, vista dalla Stazione Spaziale Internazionale, esiste anche in una versione 3D prodotta combinando due scatti effettuati in istanti leggermente distinti. Questa è per chi sa vedere gli stereogrammi incrociando gli occhi; questa è la versione per chi ha gli occhialini rossi e blu. Una serie più ampia di scatti della scia è su Spaceflightnow.

Shuttle, chi ci avrebbe meritato di volare e non lo fece; ISS da buttare nel 2020? Un bell'articolo di James Oberg rivela le missioni della navetta pensate ma mai compiute (MSNBC). Intanto si ridimensionano le voci di chiusura della ISS nel 2016 o 2020 sulla base di dichiarazioni di Roscosmos (MSNBC; Wired.it; The Register). C'è anche un'analisi, sempre di Oberg, dell'apparente resa degli USA ai russi sull'occupazione della ISS (Txchnologist).

Virus informatici arrivano sulla Stazione Spaziale Internazionale. Alcuni laptop usati a bordo della ISS erano infettati da un virus che rubava password. E non è la prima volta (Wired.com; Naked Security).

Il cielo di Titanic. L'astrofisico e divulgatore Neil deGrasse Tyson racconta, come solo lui può fare, la vicenda del cielo stellato sbagliato in Titanic e di come James Cameron ha reagito alla sua protesta (Youtube).

I decapitati non muoiono subito? Lo so, ve lo siete sempre chiesto. Ora c'è una risposta.

Bitcoin non garantisce l'anonimato. Un caso pratico di furto documenta i metodi per risalire all'identità di chi usa questo circuito di scambio di denaro (ArXiv).

Mac OS X Lion: no, grazie. Qualche trucco (Tuaw.com) per risolvere alcune delle sue "innovazioni" e magagne. Più leggo le recensioni e sento commenti, più mi convinco che non passerò a Lion. Non ho bisogno di un iOS per il mio Mac. Non sono stupido. O perlomeno non voglio essere trattato da stupido.

Furto d'identità colpisce un italiano su cinque. O meglio un italiano online su cinque, secondo CPP Italia. Di questo quinto, il 35% ha subito una sottrazione di denaro (Zeus News).

Opera, che fine ha fatto il browser che ricordavo? Anni fa ero un fan di questo browser alternativo. Ho provato la versione più recente ed è stata una delusione. Cos'è questa storia di nascondere l'URL completo nella barra degli indirizzi? E se non trascino le tab (schede) in senso prussianamente orizzontale me le accatasta. Disinstallato al volo. Prima che me lo chiediate: Chrome.

La Terra ha un trojan. Tranquilli: non è infettante. Un asteroide si chiama troiano quando si trova in un punto speciale dello spazio rispetto a un altro corpo celeste. In alcuni di questi punti di stabilità, o punti lagrangiani, un oggetto (astronave o asteroide o altro) tende a mantenere la propria posizione anche se viene perturbato. È come se fosse incollato in posizione. Questo permette, per esempio, a un asteroide di trovarsi stabilmente nella stessa orbita della Terra, come in questo caso: è stato infatti annunciato il primo troiano terrestre, 2010TK7. Si trova a 80 milioni di chilometri da noi e ha un diametro di circa 300 metri (Bad Astronomy).

Sciacalli online, Oslo e Amy Winehouse. Attenzione ai link che trovate su Facebook in relazione alla cantante morta pochi giorni fa a 27 anni o alla carneficina di Oslo: possono essere truffe basate sul clickjacking. La feccia della Rete cavalca sempre le brutte notizie (Zeus News).

Numeri primi usati in natura. Non sono un'invenzione umana: ci sono specie il cui ciclo di vita è un numero primo di anni, perché in questo modo non possono mai sincronizzarsi con il ciclo di vita di un predatore ed essere quindi falcidiate (BBC).

Anonymous e LulzSec contro PayPal e contro attacco al CNAIPIC. Protestano perché PayPal blocca le donazioni a Wikileaks e invitano a boicottare il servizio di pagamento online (comunicato "ufficiale"), ma intanto dicono che non c'entrano nulla con i dati sottratti al CNAIPIC (Oversecurity).

Anonymous: distruggiamo con il ridicolo il manifesto della strage di Oslo. Invece di censurare questo manifesto politico, si propone di pubblicarlo in mille versioni differenti, serie o ridicole, in modo che nessuno possa mai più prendere sul serio le pazzie di Anders Behring Breivik. I dettagli sono qui.

Londra bombardata nel 1941. A colori. Il bianco e nero storicizza e rende remoti gli eventi più tremendi. Vedere Londra devastata in queste foto a colori restaurate, che sembrano scattate ieri, è tutt'una altra cosa (Daily Mail).

Un virus che uccide le batterie Apple? Le batterie dei laptop Apple possono essere rese inservibili via software. Sono "protette" da una password predefinita e standard, che ora è nota. A quando un virus che sfrutta questa stupidaggine? (Siamogeek)

Google+, account cancellati fanno infuriare. Su Google+ è obbligatorio usare nome e cognome reali. Ma Google sta cancellando i profili di chi ha nomi insoliti o ha nomi che includono caratteri non standard e di chi usa pseudonimi. Questo può comportare la perdita dell'account di mail, dell'accesso ai blog e di tutti gli altri servizi Google (Macworld; ZDnet).

La scienza è bella. A volte è bellissima. Pendoli di lunghezze differenti generano spontaneamente forme ordinate ed eleganti. I pendoli non sono collegati fra loro.


Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “giopotenza”.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (103)
Non capendo l'inglese non so se quanto dico è già nel video (il cielo di Titanic).
Sull'argomento "cielo sbagliato nei film" ci sarebbe da scrivere un libro (Qualche felice eccezione? "WALL-E", "I figli della guerra", e "Frozen", anche se è un video e non un film).
Però quello di Titanic è particolarmente schifoso: nella scena in cui Jack è sdraiato e guarda in alto, appena prima di incontrare Rose, c'è una parte che è stata riprodotta semplicemente duplicandone un'altra e ribaltandola a specchio. Bleah.
" In questi punti stabili, o punti lagrangiani, un oggetto (astronave o asteroide o altro) tende a mantenere la propria posizione anche se viene perturbato. ".

Non e' del tutto corretto scrivere cosi'... Non tutti i punti lagrangiani sono stabili. Solo L4 ed L5 lo sono.

un saluto
pgc
Segnalo la collezione completa delle foto della Londra devastata del '41 su LIFE.
Niente occhi incrociati per deviare le V2 però.
Ho letto su wiki (ebbene si...) di un pollo che sarebbe sopravvissuto al taglio della testa per ben 18 mesi, ed anzi sarebbe anche ingrassato. Mi sembra una bufala, non può non essere una bufala... o no??? :-)
Il cielo di Titanic è particolarmente irreale, credo che non ci sia bisogno neanche di essere astrofili per rendersene conto. Ma a chi conosce il cielo gira la testa. Paolo, potresti riportare qualcosa di quello che accennavi qui, per fare capire meglio cosa dice e come reagisce Cameron, per chi non capisce l'inglese o ha la linea troppo lenta per Youtube, se hai tempo? Grazie.

La tua prova di Opera è stata un tantino precipitosa e il giudizio mi è parso frettoloso, se se hai giudicato il browser e disinstallato al volo per avere visto quel paio di cose. Basta che clicchi col destro sul pulsantino Web e scegli mostra indirizzo completo, altrimenti lo vedi completo solo se clicchi la barra degli indirizzi. Il tab staking poi non avviene per forza, ma solo se trascini un tab sopra un altro (quello sotto viene evidenziato); altrimenti trascini i tab e vedi che gli altri si spostano di fianco normalmente. Quando apri moltissimi tab, può essere utile raggrupparli per sito.
Quando uso Chrome mi sembra molto spartano e poco configurabile, con opera stravolgo l'interfaccia come piace a me, mi manca il client mail integrato nella sidebar, con i filtri che sono simili ai tag di Gmail, gli appunti nella sidebar, Opera unite e le tante piccole funzioncine utili che ha Opera (sì, ha anche le estensioni ora). Dipende cosa ci si vuole fare. Come browser di base, mi pare che siamo lì, Chrome però a me si avvia prima e Opera ha qualche problemino in più in qualche sito, anche se è raro, in quel caso uso Chrome; ad esempio qua non riesco a lasciare commenti via OpenID usando Opera :P
Comunque tanti link interessanti. Ti leggo sempre molto volentieri! :)
Riguardo a Mac OSX Lion devo dire che sono d'accordo su alcuni punti citati, mentre altri sono sorvolabili o comunque ci si fa l'abitudine.

Ci sarebbero anche altri grattacapi ma di minor rilevanza.

Uno però mi verrebbe da citare.
Non so se a qualcuno è capitato, ma navigando con Safari ho scoperto che scrivendo all'interno di textbox delle volte mi si abilita una maschera premendo il tasto di accento sulla tastiera.
Non c'è verso di disabilitarlo, o meglio se chiudo la maschera e poi ridigito, si riapre. E non riesco a capire qual'è la combinazione di tasti che mi riproduce l'evento.

L'unico modo è quello di chiudere il browser e rientrare nella pagina. Dopo di ché il tutto funziona, maga i per un po'.

Non sarebbe così seccante se dovessi scrivere solo "e" oppure "a" accentate avendo la tastiera "svizzera francese", ma con le altre vocali diventa frustrante.
Per Capitan A

Ho letto su wiki (ebbene si...) di un pollo che sarebbe sopravvissuto al taglio della testa per ben 18 mesi, ed anzi sarebbe anche ingrassato. Mi sembra una bufala, non può non essere una bufala... o no??? :-)

Ne abbiamo discusso qui:

http://attivissimo.blogspot.com/2010/10/la-poltiglia-rosa-dei-fast-food.html#c9099590183284058232

Ma una risposta definitiva — era una bufala oppure no? — non ci sarà mai, almeno finché qualcuno non si metterà a fare prove sadiche sul collo dei gallinacei.
@Capitan A: guarda qui...
http://www.howtobearetronaut.com/2011/07/mike-the-headless-chicken/

sembrerebbe vera...
@pgc:
> Non e' del tutto corretto scrivere cosi'... Non tutti i punti lagrangiani sono stabili. Solo L4 ed L5 lo sono.

Io sapevo che anche L1 (dove c'è la sonda solare SOHO) e L2 (dove metteranno il telescopio Webb, se mai lo termineranno) erano punti "stabili"...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@Capitan A è empiricamente dimostrato che si può vivere senza testa. Un simile esemplare in questi giorni sta rilasciando dichiarazioni a favore delle idee del pazzo criminale di Oslo.
Protesto, vivamente protesto questa deriva creazionista del Disinformatico.
Queste specie non è che sono uscite dal nulla già con un ciclo vitale composto da un numero primo di anni “perché in questo modo non possono mai sincronizzarsi con il ciclo di vita di un predatore ed essere quindi falcidiate”.
No, piuttosto, attraverso la soluzione naturale, sono arrivate ad un punto in cui si sono riprodotti con successo gli individui che avevano questo specifico ciclo vitale. Probabilmente, qualche milione di anni fa, esistevano diversi predatori e diverse prede con differenti cicli vitali, che a volte cozzavano fra di loro, con risultati disastrosi per le prede, e poco a poco sono sopravissuti solo gli individui con un certo ciclo vitale.
Che questo ciclo vitale sia stato “scelto” per la sua efficacia implica un ragionamento anteriore che non posso nemmeno immaginare di applicare al detentore di questo caro vecchio blog.
Per il pollo: si effettivamente sembra che sia sopravvisuto per quel periodo di tempo, poichè non era stato completamente decapitato, quindi c'era ancora afflusso di sangue al cervello, e veniva nutrito tramite zuppe e brodaglie che gli venivano somministrate direttamente nell'esofago
sul tema Opera e barra degli indirizzi scomparsa: Chrome 13 sembra lo fara', e lo fa ora Firefox con un add-on http://www.downloadblog.it/post/14330/firefox-come-chrome-nascondere-la-barra-degli-indirizzi - PS e OT: forse ritorno a Firefox, mi piacciono sempre piu' i progetti Mozilla (di fare un loro OS), e Google comincia ad essere un po' ossessivo e iperpresente.
Alexandre,

so che sei ironico, ma in ogni caso ti confermo che non c'è nessuna deriva creazionista. Non ho detto che qualcuno ha scelto questa periodicità. È capitata e la selezione naturale ha fatto il resto.
Ma scusate, l'indirizzo mozzato è disabilitabile spuntando "mostra l'indirizzo completo nella barra degli indirizzi" sotto Opera-Impostazioni-Preferenze-Navigazione.

Io lo uso alternativamente a Chrome per un semplice motivo: lascia meno fuffa dopo l'uso.

Tra l'altro le schede che si accavallano non l'ho mai avuto come problema.

Promosso a pieni voti, per me!
[quote-"Manuel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c4495380635452836508"]
@Capitan A è empiricamente dimostrato che si può vivere senza testa. Un simile esemplare in questi giorni sta rilasciando dichiarazioni a favore delle idee del pazzo criminale di Oslo.
[/quote]
Se è solo per questo ne conosco moltissimi nell'ambiente politico che pur avendo la testa ben attaccata sulle spalle ragionano con gli zebedei...
Accademia ed Ottarrio, grazie per i link...
Ma che bello il video!
Le palline a un certo punto sembrano la doppia elica del DNA. E dopo l'alfa elica. E dopo ancora ricordano la struttura dei microtubuli. E poi una gallassia a spirale.

Interessante anche il fatto che si ritorna alla disposizione iniziale esattamente dopo un minuto. Un ciclo, un minuto. Sessanta secondi; sessanta, il numero con dodici divisori. E le palline del video sono dodici. E il video a un certo punto sembra un serpente, come quello che Mosè issò sul palo per guarire le 12 tribù di Israele. E...

Meglio che vada a dormire, va'.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Per Paolo Attivissimo

Sì, ho visto, ma l'articolo in cui Max Cady ha commentato é l'altro....
Ops, ho sbagliato thread. Correggo subito, grazie.
Cos'è questa storia di nascondere l'URL completo nella barra degli indirizzi?

Anche io ci sono rimasto male all'inizio. Poi capisci il senso che ha questa scelta: in un colpo d'occhio vedi subito su quale sito sei, senza quella marea di /?=9123129&dsfs=2342dff che rendono lunghissimo un url.
Da un certo punto di vista è quasi un aiuto contro il phishing, perché mostra solo la radice dell'url, quindi c'è meno probabilità che uno si confonda vedendo un sito simile a quello autentico, ma con un url lunghissimo dove non ti accorgi di quale sia la radice dell'url (farlocca).

Piesse: la modifica è avvenuta tanto tempo fa, te ne sei accorto solo ora? Ahi ahi ahi, Paolo, i browser si aggiornano più di frequente! :P
È capitata e la selezione naturale ha fatto il resto.

Ecco appunto, perché è capitata? :)

Non mi venite a dire che sono capitati TUTTI i casi possibili eh... Diciamo che la selezione naturale ha un materiale su cui "lavorare", ma questo materiale è genetico e si trasforma in base a delle mutazioni nel tempo. Tali mutazioni o sono vantaggiose o sono svantaggiose o sono indifferenti (cioè vengono tramandate attraverso le generazioni perché non danno e non tolgono nulla).

Le mutazioni sono sicuramente state tantissime e tantissime sono state quelle sfavorevoli (noi vediamo solo quelle favorevoli o al massimo indifferenti). Ma dato un insieme M di mutazioni quante di queste mutazioni sono esistite? Rimane insomma sempre il problema del materiale su cui ha lavorato la selezione. Perché tali mutazioni e non altre?

Voglio una risposta e subito :D
@Doduz:
"Io sapevo che anche L1 (dove c'è la sonda solare SOHO) e L2 (dove metteranno il telescopio Webb, se mai lo termineranno) erano punti "stabili"..."

SOHO, essendo un satellite per osservazioni solari, e' parcheggiato vicino ad L1, mentre WMAP, Herschel, Planck (per quel che mi ricordo) JWST (?) e tutti quelli per osservazioni cosmologiche ed astronomiche che lo richiedono sono parcheggiati in prossimita' di L2.

L1 ed L2 non sono stabili, infatti la posizione di questi satelliti viene corretta periodicamente (~ 1 volta al mese) e compiono un'orbita detta di Lissajous di diverse centinaia di km di diametro intorno ad L2, anche per "condividere" la regione.

L3, L4 ed L5 sarebbero in teoria stabili, ma molto meno utili per l'astronomia. Una correzione sarebbe comunque necessaria a causa di varie perturbazioni, tra cui la non perfetta circolarita' dell'orbita della Terra intorno al Sole.

pgc
Piesse: la modifica è avvenuta tanto tempo fa, te ne sei accorto solo ora? Ahi ahi ahi, Paolo, i browser si aggiornano più di frequente! :P

Da tempo non ho più tempo di seguire l'evoluzione nel tempo dei browser. E' questione di tempo.
Voglio una risposta e subito :D

È stato il Sacro Unicorno Petomane. Non hai bisogno di sapere altro.

Ecco fatto.
"Da tempo non ho più tempo di seguire l'evoluzione nel tempo dei browser. E' questione di tempo."

http://www.youtube.com/watch?v=qvY3x_QgShE#t=1m01s
:-)
@ Alexandre e Attivissimo
"so che sei ironico, ma in ogni caso ti confermo che non c'è nessuna deriva creazionista."

Anzi, semmai è il contrario. L'adattamento del proprio ciclo riproduttivo sfruttando le peculiarità dei numeri primi, è una prova a favore dell'evoluzionismo.
Più che di un'"invenzione", si tratta di una vera e propria "scoperta" dei numeri primi e di un'applicazione di una delle loro proprietà.
E, sempre restando in argomento, li conoscono anche gli alieni.
Paolo vedo che il Mac e la politica Apple cominciano a starti stretti... Ti capisco, è successo anche a me in passato, ho venduto il Mac, sono tornato "full Ubuntu" e ti assicuro che è stato un sollievo.
"Non mi venite a dire che sono capitati TUTTI i casi possibili... "

Io lo chiederei a loro.
:-)
@Capitan A

La decapitazione è una suddivisione booleana, il cui risultato sono i due gruppi: testa; !=testa.

Nel caso del pollo si parla di quanto a lungo può funzionare e quanto autonomamente la seconda parte.

La testa, che contiene l'encefalo negli animali che ne sono provvisti, ha un tempo differente, intuitivamente inferiore.
So per certo che il corpo di animali più semplici può sopravvivere più a lungo ad una decapitazione, comunque i miei 2 centesimi:

1)Non c'è motivo di pensare che l'attività cerebrale cessi istantaneamente per motivi meccanici, bene o male il cervello separato dal corpo non viene privato dell'alimentazione già presente nel cranio.

2) il blocco della carotide addormenta più o meno qualsiasi persona in pochi secondi (5-10) Il mataleon, si chiama anche "presa della ninna-nanna" o "presa dei sette secondi"
Suppongo che il tempo in cui una testa mozzata può essere considerata cosciente e senziente sia uguale o inferiore.
I pendoli: semplici e bellissimi!! Credo di averlo rivisto almeno 10 volte!
Almeno per qualcosa Google+ si differenzia: su Facebook si leggono nomi che fanno ridere, a Google un giorno bisognerà dare un Formulario A.
Sono arrivati i difensori di Opera e non quelli di Apple? Cosa sta succedendo?
Uno dei motivi per cui ho cominciato a usare meno il browser norvegese (solidarietà) è per la sua difficoltà a lasciare i commenti sul disinformatico.
Se non vuoi essere trattato da stupido passa a unix.
Non concordo su Lion, anche se ancora non l'ho provato... anzi, in realtà non concordo proprio sull'affermazione "non voglio essere trattato da stupido", o meglio, "non voglio che l'os mi tratti come uno stupido"...non sapendo bene bene a cosa ti riferisci, faccio una premessa azzardata: con la mania che ha apple di "semplificare" a suo modo le cose, immagino che sia un OS a pulsantoni e poco oltre,da qui la cosa "non trattatemi come stupido"

Beh, io sono dell'opinione che un OS deve trattare l'utente come un perfetto deficiente, salvo permettere agli utenti che non lo sono di fare "cose intelligenti" in maniera abbastanza "facile"... Anche perchè, visto che non siamo idioti, dovremmo ancora stare al dos oppure alle schede perforate...secondo voi perchè hanno inventato "le finestre"? L'utente si deve concentrare solo su quello che gli serve, non su tutto il OS...poi se vuole fare qualcosa di avanzato, ovviamente, ci dovrebbe essere la possibilità...

Se poi non vi piace il desktop di OSX, aprite il terminale e lavorate da riga di comando, ricordo cmq che sotto è una variante di freebsd se non erro completamente compatibile con le specifiche unix già da Tiger
troppo inglese, ultimamente.
Opera: anche a me non piace quella modalità 'url breve'. Click con il destro sul globo a sinistra dell'url e seleziona "mostra indirizzo completo".
Non mi dire che ti sei lasciato fermare da questa inezia, no? :)
http://www.ticinolive.ch/esteri/papa-benedetto-xvi-denunciato-alla-corte-dellaja-per-crimini-contro-lumanita-10907.html
Ma questo? :D
Per Santino83

Beh, io sono dell'opinione che un OS deve trattare l'utente come un perfetto deficiente, salvo permettere agli utenti che non lo sono di fare "cose intelligenti" in maniera abbastanza "facile"...

Il discorso credo sia quello, infatti: ben venga un sistema operativo che semplifica e rende facile la vita dell'utente. Quando però questa semplificazione si tramuta in una perdita di tempo, quando all'orizzonte sono più i problemi che si presentano di quelli risolti, qualcosa non va. Evidentemente la semplificazione è stata spinta troppo oltre, e forse per scopi non proprio confessabili.

Anche perchè, visto che non siamo idioti, dovremmo ancora stare al dos oppure alle schede perforate...secondo voi perchè hanno inventato "le finestre"?

Tengo a precisare che non sono state inventate dalla Apple, ma dalla Xerox.
Santino: non è tanto quello, è che io vorrei che un OS funzionasse con le mie appliance di rete pagate centinaia di euro e su cui ho salvato tutti i miei dati. E che PRIMA dell'upgrade funzionavano. E perchè? Perchè per problemi di licenza han dovuto riscrivere il software della condivisione di rete e l'hanno scritto male.

Eh si, perchè Lion funziona solo con le condivisioni Windows "native" (si, avete capito bene, e solo, se ho ben capito, da Windows Vista in su) oppure con AFP...

E' chiedere troppo?

Magari per alcuni NAS basta usare AFP, però non tutti lo supportano e se ho un dispositivo di rete dev'essere compatibile anche con OS che non hanno AFP.
[quote-"puffolottiaccident"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c8749447911012799222"]
@Capitan A

La decapitazione è una suddivisione booleana, il cui risultato sono i due gruppi: testa; !=testa.

Nel caso del pollo si parla di quanto a lungo può funzionare e quanto autonomamente la seconda parte.

La testa, che contiene l'encefalo negli animali che ne sono provvisti, ha un tempo differente, intuitivamente inferiore.
So per certo che il corpo di animali più semplici può sopravvivere più a lungo ad una decapitazione, comunque i miei 2 centesimi:

1)Non c'è motivo di pensare che l'attività cerebrale cessi istantaneamente per motivi meccanici, bene o male il cervello separato dal corpo non viene privato dell'alimentazione già presente nel cranio.

2) il blocco della carotide addormenta più o meno qualsiasi persona in pochi secondi (5-10) Il mataleon, si chiama anche "presa della ninna-nanna" o "presa dei sette secondi"
Suppongo che il tempo in cui una testa mozzata può essere considerata cosciente e senziente sia uguale o inferiore.
[/quote]

Attenzione! Una cosa è la morte del soggetto decapitato, un'altra cosa è l'essere senzienti e coscienti DOPO la decapitazione. Immagino invece che la decapitazione per un essere umano sia un tale shock che si perdono completamente i sensi. Poi, sono d'accordo che la morte arriverà solo successivamente.
Insomma, mi pare che il problema sia stato approfondito, ma ancora non risolto... se mi decapitano, me ne accorgo?
Per Elragno

http://www.ticinolive.ch/esteri/papa-benedetto-xvi-denunciato-alla-corte-dellaja-per-crimini-contro-lumanita-10907.html
Ma questo? :D


Si può leggere il testo della denuncia alla Corte internazionale dell'Aja qui (in inglese) e qui (in tedesco). Il documento risale a febbraio 2011.

Si tratta di goliardate, anche se avanzate con tono serio da due giuristi (solo giuristi: se ho ben capito, di professione non sono avvocati).
Per metà delle accuse, vale il diritto alla libertà di espressione. Per l'altra metà, mancano prove.
teste tagliate: c'e' una vecchia bufala che riguarda il cosiddetto ultimo esperimento di Lavoisier. Pero' - apparentemente - ci sono delle descrizioni affidabili su riviste di criminologia, anche recenti, che sembrano confermare che la testa di una persona decapitata rimanga cosciente e in grado di percepire stimoli esterni per qualche secondo.
Per Jotar

Insomma, mi pare che il problema sia stato approfondito, ma ancora non risolto... se mi decapitano, me ne accorgo?

Nessuno è tornato indietro per raccontarcelo, finora.
Qui puoi vedere una scena di decapitazione pubblicata sul Blog del Narco: si tratta di un weblog che apparentemente tratta di cronaca nera messicana. In realtà, molte immagini e video provengono direttamente dalle bande di trafficanti di droga, evidentemente è gestito da loro attraverso prestanomi. La qualità del video è penosa, girato da una mano incerta, sono quattro pixel in croce, difficile farsi un'opinione; secondo te, l'uomo appeso a testa in giù se ne accorge?
storico video sul secondo principio della termodinamica
prima parte http://www.youtube.com/watch?v=PBiaetzjsJI
seconda parte http://www.youtube.com/watch?v=DKiRu3m2Vfc
terza parte http://www.youtube.com/watch?v=vM0bC4N3ZwQ
Belle ed impressionanti le foto di Londra... Interessantissimi anche gli altri link.
Grazie Paolo!!!
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c3958986526664951634"]Alexandre,

so che sei ironico, ma in ogni caso ti confermo che non c'è nessuna deriva creazionista. Non ho detto che qualcuno ha scelto questa periodicità. È capitata e la selezione naturale ha fatto il resto. [/quote]

Ovviamente ero ironico, ci mancherebbe, la mia protesta deriva dal modo in cui è presentata la cosa: "ci sono specie il cui ciclo di vita è un numero primo di anni, perché in questo modo non possono mai sincronizzarsi con il ciclo di vita di un predatore ed essere quindi falcidiate"

Quel perché messo lì così la fa sembrare una specie di scelta... siccome questi predatori hanno cicli vitali di sei anni, ALLORA il nostro sarà di tredici... :P
@Jotar

La questione del trauma è soggettiva, ma ora che mi ci fai pensare non ho mai sentito di rapporti riguardanti una testa mozzata che cerca di mandare a quel paese il boia o gli spettatori sperando che possano labiointerpretarla.

Il fatto che non li abbia mai sentiti può derivare dal fatto che non me ne sono mai interessato, tuttavia il fatto di non averne sentiti mi pare bizzarro, in quanto giurerei che è una cosa su cui DEVE nascere una leggenda metropolitana.
[quote-"theDRaKKaR the bloody homeopath"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c8771715471530754710"]È capitata e la selezione naturale ha fatto il resto.

Ecco appunto, perché è capitata? :)

Non mi venite a dire che sono capitati TUTTI i casi possibili eh... Diciamo che la selezione naturale ha un materiale su cui "lavorare", ma questo materiale è genetico e si trasforma in base a delle mutazioni nel tempo. Tali mutazioni o sono vantaggiose o sono svantaggiose o sono indifferenti (cioè vengono tramandate attraverso le generazioni perché non danno e non tolgono nulla).

Le mutazioni sono sicuramente state tantissime e tantissime sono state quelle sfavorevoli (noi vediamo solo quelle favorevoli o al massimo indifferenti). Ma dato un insieme M di mutazioni quante di queste mutazioni sono esistite? Rimane insomma sempre il problema del materiale su cui ha lavorato la selezione. Perché tali mutazioni e non altre?

Voglio una risposta e subito :D [/quote]

Non conosco l’insetto di cui parla l’articolo. Ma è abbastanza coerente supporre che, milioni di anni fa, gli antenati di quella specie avessero cicli vitali diversi. Alcuni cicli vitali andavano “bene”, altri ti facevano mangiare.
Quante mutazioni sono esistite? Non sono sicuro di capire cosa vuoi dire con”perché tali mutazioni e non altre”, perché non so cosa intendi con “altre”.
Ovviamente l’insetto in questione ha un DNA, e questo DNA puó mutare in vari modi. Dimensione delle ali, lunghezza delle zampe, etc. Probabilmente alcuni cicli vitali avevano differenze minime, che col passare dei secoli si sono accentuate.
Se con “altre” vuoi dire, come mai invece del ciclo vitale diverso non si sono sviluppate delle appendici che permettono all’insetto di sputare fuoco, allora semplicemente non so la risposta. Ovviamente c’è un DNA di base, per cosí dire, che viene da DNA precedenti, giú giú fino ai primi organismi pluricellulari. Non dimentichiamo che i primi organismi pluricellulari un po’ complessi si sono sviluppati un miliardo di anni fa, a che l’”antenato comune universale” – si stima – esisteva quai 4 miliardi di anni fa. In un miliardo di anni ( o 4), hai voglia quante mutazioni succedono... :) anzi, sarei stupito se non avessimo casi simili (quello dei numeri primi, voglio dire).

Da un punto di vista puramente matematico, ci sono circa 1.7 milioni di specie diverse sulla Terra. Quali sono le possibilitá che due specie di queste, che sono predatore e preda, sviluppino un ciclo vitale “sfasato”? Messa così non sembra tanto strano, no?
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anche Windows 7, e non solo Lion, pasticcia con i vecchi NAS, in particolare con quelli che prevedono l'inserimento della sola password e non anche del nome utente. Io ne ho uno di questi. Finché avevo e ho a che fare con Windows Xp, inserisco la password e accedo alle cartelle. Quando mi sono collegato per la prima volta con computer con installato Windows 7, mi è apparsa anche la richiesta di un nome utente e non avevo la più pallida idea di chi cavolo fosse!. Ovviamente nessun problema se toglievo la password, ma non era proponibile. Contatto un tecnico. Dopo qualche tentativo, come soluzione, mi propone l'acquisto di un altro NAS 0_0.
Mandato al diavolo il sedicente tecnico, dopo varie peripezie (e dopo aver esaurito l'enciclopedia 12 volumi de "Le bestemmie in tutte le lingue del mondo") ho capito che il nome utente richiesto era "guest". Ma il bello è stato che i primi tre o quattro tentativi sono andati a vuoto: usciva il messaggio "nome utente o password errati" e mi negava l'accesso. Dopo sono riuscito ad accedere.
Nota "divertente": ogni volta che un computer con Windows 7 accede al NAS per la prima volta viene negato l'accesso i primi tre o quattro tentativi. Dopo si accede sempre. Anche dopo aver spento e riacceso sia il pc che il NAS.
Puffo e Jotar.
Con il mio lavoro faccio un sacco di corsi di pronto soccorso. Ci insegnano, specialmente nei casi di embolia gassosa arteriosa, che i tessuti cerebrali sono irrimediabilmente danneggiati dal mancato afflusso sangugno, ed entro 6 minuti sopraggiunge la morte cerebrale.
..... certo come dice accademia (ma anche il buin vecchio bardo) nessuna è mai tornato indietro a raccontarci come è andata....
Giuseppe: io ho avuto un problema simile, ma da XP a Vista. :D

Il problema di Lion è che è il protocollo CIFS/SMB ad essere "bacato" e quindi non ti connetti proprio. -_- Quello che non si capisce è perchè succede, dato che il lo stack CIFS/SMB della maggior parte dei NAS è quello di Solaris, che è in commercio da più di 15 anni.
[quote-"Alexandre"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c1516167973104486635"]
Quel perché messo lì così la fa sembrare una specie di scelta... siccome questi predatori hanno cicli vitali di sei anni, ALLORA il nostro sarà di tredici... :P
[/quote]

È un problema vecchio quanto il darwinismo stesso. Già Huxley (almeno mi sembra che fosse lui) rimproverava a Darwin di usare la parola "selezione", lasciando così intendere che ci fosse un agente che seleziona intenzionalmente gli animali in base alle loro caratteristiche. Huxley preferiva parlare di "sopravvivenza del più adatto", una locuzione che risolve questo problema ma che ne introduce un'altro di diverso tipo.

Purtroppo il nostro cervello ha una abilità innata nell'interpretare i fenomeni in modo finalistico, e questa caratteristica viene usata spessissimo per spiegare le cose, perché tanto chi è addentro alla materia sa che si tratta di un linguaggio metaforico, assolutamente da non prendere alla lettera. È semplicemente troppo comodo per non farlo. Dall'altra parte ovviamente ci sono i creazionisti, che sono ben felici di attaccarsi a queste espressioni per introdurre un fine o un'intenzione come motore dell'evoluzione...
Ho visto il filmato... veramente tremendo...

però attenzione, lì non c'è una decapitazione improvvisa (come quella della ghigliottina), ma uno sgozzamento e successiva decapitazione. Quindi è agghiacciante, ma normale che quel poveraccio fosse cosciente, almeno in un primo momento. In quei casi l'incoscienza sopraggiunge comunque prima della morte poco dopo che il sangue non raggiunge più il cervello (ma comunque si possono avere degli spasmi, anche in condizioni di incoscienza).

In una vera e propria decapitazione viene reciso di colpo il midollo spinale. Ciò dovrebbe (dico, DOVREBBE) creare uno shock immediato che porterebbe all'immediata incoscienza del soggetto (che poi morirebbe per mancanza di ossigeno al cervello). E' difficile capire però se si è anche solo per qualche istante coscienti, perché qualunque eventuale movimento muscolare potrebbe essere dovuto a spasmi e quindi involontario.
@Capitan A.

L'apnea, volontaria o coatta che sia è una situazione diversa dalla decapitazione:
Quando una persona va in apnea, comunque il sangue dal resto del corpo viene inviato al cervello dalla circolazione sanguigna. Non può alimentarlo che per pochi minuti, ma sicuramente parliamo di un tempo più lungo che non la totale interruzione del flusso sanguigno al cervello.
Da ragazzo, dopo averne letto mi pare su un numero di Le Scienze, appesi due orologi a cucu' sullo stesso muro di casa mia, alla stessa altenzza e ad una distanza di circa 2 metri. Il giorno dopo i due pendoli, partiti con fase a casaccio, oscillavano in perfetta sincronia. Provateci se ne avete. Sembra pura magia e invece e' fisica.

Purtroppo non ho ricevuto l'ok dai miei per fare la serie di buchi sul muro che avrei voluto... :(
Visto che è tra gli argomenti, segnalo questa bella carrellata di BigPicture sullo Shuttle.

Salutoni a tutti
Per Pico che sta cercando di postare ripetutamente: i commenti costituiti da un link senza spiegazioni sono considerati SPAM e non vengono pubblicati.

Se hai qualcosa di importante da segnalare, trova il tempo di scrivere due righe di descrizione, così gli altri sanno se è il caso di spendere tempo per seguire il tuo link. Grazie.
Riguardo la decapitazione umana.

Tutto ciò che succede è già stato descritto nella canzone "Memorie di una testa tagliata" dei CSI :D

Riguardo la decapitazione del pollo.

Non sono del tutto convinto che il malcapitato possa essere sopravvissuto così tanto senza che gli andasse in cancrena la parte mozzata, che dalle foto non sembra essere stata trattata chirurgicamente in alcun modo.

Bellissima la foto nel link postato da Ottario dove si vedono gli altri polli che osservano in modo ambiguo il povero Mike :D

Riguardo alla password sulla batteria Apple: che senso ha mettere una password ad una batteria? La possibilità di farla "scadere" a piacimento da parte di Apple stessa? o_O
[quote-"puffolottiaccident"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c6750973868344160523"]
@Capitan A.

L'apnea, volontaria o coatta che sia è una situazione diversa dalla decapitazione:
Quando una persona va in apnea, comunque il sangue dal resto del corpo viene inviato al cervello dalla circolazione sanguigna. Non può alimentarlo che per pochi minuti, ma sicuramente parliamo di un tempo più lungo che non la totale interruzione del flusso sanguigno al cervello.
[/quote]
Appunto, parliamo della stessa cosa: Se a mike hanno tagliato la testa, allora il suo cervello dopo una manciata di minuti al massimo è morto. Allora come faceva a sopravvivere il resto del corpo? o questo pollo NON E' stato decapitato, ma solo mutilato in malo modo, o era una bufala.
(p.s. non parlavo di apnea, ma di Embolia Gassosa Arteriosa, risultato di una lesione da sovradistensione polmonare, poco comune ma possibile nei subacquei che utilizzano l ARA. Le bolle di aria occludono totalmente le arterie che irrorano il cervello provocandone la morte... per inciso l'EGA è lo 0,03% degli incidenti subacuei - fonte DAN)
IL problema che riscontro io nelle nuove versioni e negli aggiornamenti di Apple da un paio d'anni è che si sono decisamente concentrati sull'utenza home; non ne posso più di cercare di risolvere problemi di connessione alle condivisioni, di disconnessioni improvvise, di misteriose cancellazioni automatiche di file in fase di salvataggio. Condivisioni win2008r2 per una parte di mac, ricondivise con via server win2003 per un'altra parte, soluzione con aggiornamento a pagamento. A PAGAMENTO. Andiamo...
Prima che me lo chiediate: Chrome.

ero convinto che fossi firefoxiano
La realta' sembra essere questa: una breve ricerca su internet che passa per la University of Georgia Dept. of Poultry Science (no, non e' uno scherzo: esiste veramente) dimostra che non e' vero che un pollo completamente privo della testa puo' sopravvivere a lungo. "Mike the headless chicken", un fenomeno da baraccone che visse 18 mesi, in realta' era stato decapitato involontariamente in modo tale che la carotide non era stata tagliata (cosi' che non mori' dissanguato), e che una parte dell'orecchia e del cervello rimasero intatti.
"ci sono specie il cui ciclo di vita è un numero primo di anni, perché in questo modo non possono mai sincronizzarsi con il ciclo di vita di un predatore ed essere quindi falcidiate". In realtà si incontrano, ma la frequenza di incontro diminuisce quando i numeri sono primi.
http://www.dm.unito.it/~cerruti/febbraio-13-giugno-03.html
Sul numero primo di anni nel ciclo vitale mi viene una curiosità... La maggior parte degli animali non vive più di 10-20 anni in natura, per lo più sono sessualmente maturi prima del quarto anno d'età.
Moltissimi insetti ne vivono 3 o meno.
Quindi... qualunque cosa sia il "ciclo vitale" mi sembra normale che alcuni animali abbiano un ciclo vitale che si estende su un numero primo di anni. 2,3,5,7,11,13,17,19 sono i numeri primi prima del 20. Sono il 40% dei numeri interi prima del 20.
Paolo, certe volte ho l'impressione che tu abbia un pregiudizio nei confronti di iOS, che invece è un sistema operativo bellissimo, avanti anni luce rispetto ad Android per usabilità ed estetica (a mio parere, naturalmente).

Per quanto riguarda Lion, ti assicuro che le novità che hanno introdotto non fanno sentire stupido nessuno. Il Launch Pad, per esempio, evita di sovrappopolare il dock, e lo scroll invertito diventa naturale con la scomparsa delle scroll bar. Se uno non fa resistenza passiva per principio, in poco tempo può trovare utili e pratiche queste piccole cose. Non c'è tutto questo cambiamento che si legge, è sempre il solito Mac OS X.

Il vero problema sono i bug. Una marea: Internet Sharing non funziona più, Time Machine è diventato lentissimo, Text Edit sporca lo schermo quando si chiama il Mission Control, tastiera e trackpad bluetooth non si riconnettono più automaticamente, il Preview impiega 10 interminabili secondi ad aprirsi... un disastro. Il mio consiglio, semmai, è di aspettare la 10.7.1, piuttosto che evitarlo per "sentito dire".
Non capisco perchè non venga pubblicato il mio commento. Forse è perchè non seguo le regole di inserimento dei link...ci riprovo quindi

storico filmato del pssc sul secondo principio della termodinamica
- prima parte
- seconda parte
- terza parte
@pufollotti:

Con lo stesso ragionamento potremmo dire che siccome la gran parte dell'umanita' vissuta sulla terra e' ancora viva (a causa dell'aumento quasi esponenziale della popolazione) non e' dimostrato che si debba morire tutti. Le ragioni per credere che si tratti di adattamento non sono solo l'entita' dei due numeri.

La questione dei due insetti che si "inseguono" e dei numeri primi e' nota da tempo e presa ad esempio di selezione naturale anche in numerosi saggi scritti da Richard Dawkins diversi anni fa.

un saluto
Paolo, una curiosità: che distribuzione Linux utilizzi/preferisci?

Io sono un utente Linux (anche Windows, ma solo per un vecchio videogame con cui mi piace passare il tempo) che si è appena comperato il primo Mac. Con Lion mi trovo benissimo. Il Magic Trackpad associato alle gestures implementate con Lion, poi, è una favola. Ovviamente IMHO, ma fossi in te e anche se fossi in chiunque altro, una chance gliela darei.
@Pgc

Sono persuaso del fatto che loro e tu sapete quello che dite a riguardo, ma l'articolo in questione è per me insufficiente per comprendere in che modo un ciclo vitale di 13 anni in una cicala previene una scorpacciata collettiva meglio di uno di 12, visto che i numeri primi sono comunque divisibili per uno e la cicala è la "critic's choice" di un bornaus di predatori diversi che sono attivi 24/7.
Mi pare che nel 13° anno la cicala si debba necessariamente affidare alla strategia merluzzesca & foscoliana: "Siamo troppi e prima di falcidiarci vi scoppierà la pancia."
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo ho fatto casino: ho mandato una correzione ad un messaggio che non ho in realta' inviato (troppo lungo). Puoi cancellarlo? Grazie.

---------------
Vero: l'articolo di BBC non spiega come funziona la questione del ciclo vitale delle cicale basato sui numeri primi... Ci provo io, sperando di contribuire alla comprensione.

Punto primo: e' un fatto che varie specie di cicala sono sincronizzate per riprodursi tutte insieme nello stesso periodo (tipicamente 1 mese). Questa strategia, detta della saturazione del predatore, fa si che la probabilita' di un individuo di essere catturato scende quando il numero di prede e' esorbitante rispetto al numero di predatori. Credo, anche se per ragioni un po' differenti, che altri comportamenti come quello di stare in branco piuttosto che isolati, tipico di quasi tutti i quadrupedi vegetariani sia dovuto alla stessa ragione statistica piu' che alla possibilita' di difendersi (cosa che animali come l'antilope non fa neanche se in gruppo). Ma mi potrei sbagliare. Per il resto del tempo queste cicale rimangono sotto terra.

Nota che le altre specie, o gli altri individui, quelli non sincronizzati, non possono raccontarci la loro versione dei fatti perche'... sono morti da un bel po', piu' o meno da quando e' apparso il predatore che se li e' mangiati :)

A questo punto devi considerare che proprio per incontrare le prede, ed evitare di estinguersi a loro volta anche per predatori (insetti e uccelli) e parassiti, e' conveniente avere dei cicli riproduttivi di vari anni in sincronia con le prede. L'alternativa e' estinguersi o... cambiare menu', il che richiede tempo per adattarsi a catturare e/o digerire un'altra specie.
Supponi ora che una popolazione di parassiti abbia un ciclo di 1 anno: al loro risveglio non troveranno alcuna preda per 12 anni, quindi si estingueranno, o la loro popolazione si ridurra' moltissimo o cambiera' menu'. Adesso considera un parassita che ha un ciclo di 2 anni: stessa cosa 1 volta su 13 (o 17). In queste 12 volte su 13 la popolazione di cicale avra' la possibilita' di riprendersi dopo lo sterminio. Stessa cosa per cicli di 3, 4, 5... 12. Ma anche di 14, 15, etc. fino a 13*2 = 26. Etc. Nota che questa condizione la si ha solo se il ciclo vitale e' un numero primo. Non basta un numero elevato come 12 o anche 14. Un ciclo vitale di 12 anni per la preda, per esempio, significherebbe che un parassita con ciclo di 3 anni incontrerebbe la vittima, se in fase, tutte le volte che questa si sviluppa, e la sterminerebbe rapidamente.

E' chiaro che questo "sarebbe" un motore potentissimo per consentire l'evoluzione di una popolazione che vive la sua vita solo 1 volta ogni tanto, dove quel tanto e' un numero primo "abbastanza" elevato. Il predatore infatti dovrebbe riuscire a sincronizzarsi, ma siccome l'evoluzione ha tempi lunghi, e' possibile che si estingua prima, dato che una volta svegliatosi per deporre le uova ha bisogno di trovare la preda e mangiarsela.

Oltre a questo, c'e' un altro fatto. Specie di cicale che nascono solo ogni 13 OPPURE ogni 17 anni competeranno tra loro (ti ricordo che usano le stesse risorse ambientali) solo ogni 13*17 = 221 anni. In tutti gli altri casi avranno il "mondo" tutto per se. La selezione naturale agirebbe in questo caso un po' come il crivello di Eratostene per la generazione di numeri primi: tutti gli individui che non capitano in questa casistica di numeri primi sono largamente svantaggiati.

Ma ho scritto "sarebbe" tra virgolette perche' questa teoria, proposta per la prima volta credo dal grande biologo evoluzionista Stephen Jay Gould, quello che tra l'altro propose la "teoria dell'evoluzione puntuata" (e che btw era un genio anche in matematica e in un migliaio di cose diverse) e' molto controversa. E' affascinante in teoria, ma va, come sempre, verificata sul campo. Come giustamente fai notare, potrebbe trattarsi solo di un caso, esattamente come tanti aspetti della nostra evoluzione, oppure essere l'effetto della defoliazione dell'area dovuta al ciclo riproduttivo di questi insetti, che lascia le foreste "in trouble" per qualche anno.

Spero di essere stato chiaro.
Ho scritto: "Adesso considera un parassita che ha un ciclo di 2 anni: stessa cosa 1 volta su 13 (o 17)."

Ovviamente intendevo ogni 26 (o 34) anni.
@Pcg

Ora ho capito, grazie.
Dico la mia su Lion: non mi piace e vi spiego perche'. Pareri discordi sono ben accetti.

1. Il launchpad e' (IMHO) totalmente inutile. Non ho bisogno di una nuova view sulla cartella Applications. Personalmente lancio le applicazioni da Spotlight

2. Mission Control ha tolto la funzionalita' di Expose/Spaces che uso di piu', e cioe' visualizzare tutte le finestre di tutte le applicazioni di tutti i desktop allo stesso tempo. Come faccio con MC a cercare una finestra specifica che non ricordo su che desktop e' finita?

3. Lo scrolling invertito sarebbe utile se avessi un touch screen, ma allora non avrei bisogno di un iMac e basterebbe l'iPad. Per fortuna si puo' disabilitare, al contrario di altre funzioni.

4. Le gesture le uso poco e le nuove le trovo inutili. Per visualizzare il desktop faccio F11 e non ho bisogno di ricordarmi se devo fare 4 dita su o 3 dita giu' o cos'altro.

5. L'assenza delle scrollbar la trovo scomoda. Per fortuna si possono impostare come visibili. Se apro una finestra in una cartella di documenti e ne vedo 20 quale porzione di cartella sto guardando? Ci sono solo 20 documenti oppure ce ne sono 2000? Le scroll bar mi danno subito un'idea. Sarebbe bello avere anche i bottoni freccia per scrollare lentamente in alto e in basso.

6. Autosave/Versions. Orribile e pericoloso. Provate a creare un file, salvarlo su un percorso di rete, modificarlo senza volerlo salvare e chiudere l'applicazione. Risultato: la modifica fatta e' permanente (addio "Don't Save") e in rete non vengono salvate le varie versioni.
Altro esempio: modifico un file. Lo lascio aperto per un po' di tempo. Alla fine decido che le modifiche non mi piacciono e il Revert to saved non mi porta all'utima versione che ho volntariamente salvato ma all'ultimo salvataggio automatico. Risultato: devo spulciarmi la storia de documento per cercare la versione buona. Un po' macchinoso per me.


Un paio di note finali.
1. Sono tornato a Snow Leopard e Apple mi ha restituito i soldi di Lion, nonostante gli acquisti sull'App Store siano definitivi. Questo e' molto serio da parte loro, o forse si sono accorti di averla fatta fuori...

2. Qui chiedo aiuto a voi: mi risulta che i nuovi Mac venduti con Lion non siano compatibili con Snow Leopard. Se e' cosi' il prossimo acquisto e' un pc con Linux.

Saluti
PS. tralascio commenti su maggiore lentezza e maggior temperatura.
"1. Sono tornato a Snow Leopard e Apple mi ha restituito i soldi di Lion, nonostante gli acquisti sull'App Store siano definitivi. Questo e' molto serio da parte loro, o forse si sono accorti di averla fatta fuori..."

Ma come funziona con l'App Store? Ci sono i famosi 7 giorni?

"2. Qui chiedo aiuto a voi: mi risulta che i nuovi Mac venduti con Lion non siano compatibili con Snow Leopard. Se e' cosi' il prossimo acquisto e' un pc con Linux."

Beh, se non sei proprio un utonto e se hai un minimo di tempo e di competenza, ti consiglio di assemblarti un pc con componenti di cui sei sicuro vengano rilasciati i driver per linux, e di installarti, e soprattutto personalizzarti a puntino, la tua distribuzione linux preferita.

Certo, per raggiungere risultati ottimali nella personalizzazione ci vuole tempo, ma viste le critiche che hai mosso a Lion mi sembri uno piuttosto esigente quanto a funzionalità dell'interfaccia grafica :)
@usafree

in teoria tutti gli acquisti fatti sull'App Store sono "final".

Io ho tentato lo stesso mandando una mail educata e chiedendo se fosse possibile esercitare il diritto di recesso dato che Lion l'avevo disinstallato e cancellato.

Neanche 24 ore dopo mi hanno scritto dicendo che mi avrebbero riaccreditato i 23 euri.

Per l'assemblaggio del PC il fatto e' che avro' bisogno di un laptop. A questo punto penso di passare da un rivenditore che conosco e che e' disponibile a provare com ne ad installare SL su un Mac nuovo fatto per Lion. Se poi non funziona cerchero' un buon laptop compatibile con Linux.

Ciao
c'e' una cosa che non e' ovvia nella storia delle cicale e dei numeri primi...

perche' non si sono evolute per essere semplicemente fuori fase (ogni 12 anni una e l'altra pure, per esempio 6 anni dopo)? Credo che il problema sia che dietro a questa teoria ci siano dei modelli statistici complessi di cui vengono interpretati i risultati. Forse e' semplicemente che siccome c'e' sempre una certa deriva genetica, cosi' che l'evoluzione raggiunge un certo punto di equilibrio piuttosto che un altro piuttosto casualmente.
"A questo punto penso di passare da un rivenditore che conosco e che e' disponibile a provare com ne ad installare SL su un Mac nuovo fatto per Lion."

Intendi Slackware? Se avessi problemi a gestirlo, potresti provare anche Debian o una delle sue derivate.
Gli "utonti" sono più degli utenti, Quindi, i sistemi operativi si stanno evolvendo per essere in grado di "catturare" gli "utonti".
Tratto da "Teoria evoluzionista dei sistemi operativi e applicazioni" di Giuseppe :-)
[quote-"[the blogger formerly known as ǚşå÷₣ŗẻễ]"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c7875514812091340022"]
"A questo punto penso di passare da un rivenditore che conosco e che e' disponibile a provare com ne ad installare SL su un Mac nuovo fatto per Lion."

Intendi Slackware? Se avessi problemi a gestirlo, potresti provare anche Debian o una delle sue derivate.
[/quote]

A occhio direi che SL = Snow Leopard... anche se all'inizio anch'io ho pensato subito a Slackware.
Dico la mia su Lion:

Lo scorrimento "naturale" lo trovo sensato. Togliere le barre di scorrimento è un'ottimo modo per "andare verso" un ambiente touch. Una mossa intelligente. Abituarsi è una caxxata, basta un microgesto e ci si abitua subito. Al lavoro ho ancora SL e a casa Lion. Non vado in confusione. Poi magari sono io eh che sono bravissimo ad adattarmi.

Le gesture servono a velocizzare. E funzionano. Almeno nel mio caso. E sono col MagicMouse. Non mi dispiacerebbe ovviamente il magic trackpad e anche il Microsoft touch mouse non sembra male (che è un po' + alto del MM) ma finché va mi tengo il mouse Apple.

Mail è sempre meglio. Rubrica indirizzi e iCal sono un po' più cialtroni ma li uso in rare occasioni (li uso di più sull'iPhone) e non mi cambia granché.

Autosave è solo in alcune applicazioni. E per ora lo trovo molto comodo. Per capire se è veramente valido devo trovarmi nelle situazioni di utilizzarlo. Per ora è comodo (a casa) che per due file che ho modificato non ho dovuto salvare nulla e Versioni, almeno nella prova, ha il suo perché.
Uso molto iWork e non vedo l'ora di avere icloud. Almeno abbandono "Dropbox (che funziona benissimo, ma devo ogni volta spostare i files in quella directory, iCloud dovrebbe semplificare il tutto)
AirPlay ancora non l'ho provato ma sembra validissimo. Solo che è per i mac più recenti.
Difetti ancora non ne ho trovati, ho amici che trovano safari un po' esoso di risorse (io ancora non ci ho fatto caso) e non uso applicazioni che "cozzano" con Lion.

Voto 8,5

Credo sia stato l'aggiornamento meno problematico di tutta la storia dell'informatica. Se uno utilizza il mac per lavoro consiglio sempre di aspettare la 10.7.2, rimane un aggiornamento "non prioritario". Ma rifiutarsi di prendere un mac perché ha Lion (a meno che non si debba utilizzare un'applicazione che proprio non funziona) mi sembra una gran fesseria.

Parere personale, ovviamente. Ma, probabilmente, sono uno stupido.
scusate l'ambiguita'. si' SL stava per Snow Leopard.
Vanny e Marco

grazie per il feedback. Diverso dal mio ma credo che sia dal confronto di opinioni diverse che si possa arrivare a qualcosa di costruttivo.

Per me il problema e' proprio questo voler avvicinare OS X al mondo touch. Ho gia' un iPad e non ho intenzione di castrare un iMac o un Mac Book per usarlo come un iPad.

D'accordo sulle gesture carine o utili, ma personalmente le ho sempre usate poco preferendo qualche tasto. L'unica che utilizzo spesso con SL e' lo swipe con 3 dita su e giu' per andare a inizio/fine documento/pagina. E in Lion l'hanno tolta. Va be'... magari questa e' solo sfiga...

Sul fatto di non acquistare un Mac se funziona solo con Lion il discorso e' piu' complesso. Personalmente ho alcune applicazioni che su Lion non vanno (anche programmini free - es: il driver per leggere i dati da un logger gps) quindi devo in ogni caso aspettare una versione successiva (non la 10.7.2, che ho gia' installato nella versione developer e che mi pare non cambi niente).

Altra cosa: volevo mettere in soggiorno un mac mini, ma l'assenza di Front Row fa si che Snow Leopard sarebbe piu' indicato di Lion.

Credo che fino a quando Lion non mi permettera' di fare quello che voglio (ad esempio decidere se salvare o meno un file) non faro' upgrade e non comprero' computer su cui gira solo lui. Speriamo di non dover aspettare una 10.8 o un OS XI.
@Vanny & Marco:
c'è un trucchetto molto utile per utilizzare Dropbox con programmi che tengono i file in locazioni fisse (tipo Mail, Safari, Address Book) e consiste nel definire degli alias e tenere i file veri nella cartella Dropbox. Funziona benissimo: l'unica avvertenza è che gli alias devono essere definiti "alla Linux" con il comando ln-s ... e non con il comando "crea alias" del finder.
Maggiori informazioni a richiesta.
"A occhio direi che SL = Snow Leopard... anche se all'inizio anch'io ho pensato subito a Slackware."

LOL, hai ragione. Davo per scontato che non volesse più MAC OS :D
"E sono col MagicMouse. Non mi dispiacerebbe ovviamente il magic trackpad e anche il Microsoft touch mouse non sembra male (che è un po' + alto del MM) ma finché va mi tengo il mouse Apple."

Purtroppo quelli come me che hanno problemi alle mani e necessitano di un mouse più "gibboso", restano tagliati fuori, come lo ero col MightyMouse. Ma noto con piacere che non c'è più quella minitrackball a forma di clitoride :D

Invece il Magic Trackpad lo proverei volentieri, e poi me lo vendono a "soli" 69 euro, come dicono loro :D
no, non voglio abbandonare mac os. aleno fino a quando mi permettera' di scegliere se salvare o non salvare i miei file. ;-)
@Pgc

O forse hanno bisogno di 13 o 17 anni per le tesselature dell'esoscheletro.
Ragionando sulla scultura tridimensionale, è possibile che un numero non primo di tesselature esponga al rischio di "bucarsi il cervello da soli con una gomitata" (mi pare di ricordare che la perforazione del cranio a causa dei propri denti sia una causa di morte piuttosto diffusa fra i vecchi facoceri.)

Quello che mi pare strano è che un aspetto così secondario per un animale tanto raffinato, parco e prolifico possa diventare determinante al punto da essere un vantaggio evolutivo.
"Quello che mi pare strano è che un aspetto così secondario per un animale tanto raffinato, parco e prolifico possa diventare determinante al punto da essere un vantaggio evolutivo."

Hai ragione. Anch'io considero l'evoluzione, spesso banalizzata e poco compresa, un meccanismo spesso sorprendente e difficile da capire in tutta la sua complessita'. Ancora di piu' quando penso a cose come la coda del pavone (o vogliamo dire le... tette delle donne? :) ).
@Pgc

Diciamo pure che io "non ne sa"...

Ed esattamente per questo motivo l'articolo mi pare strano, ritengo probabile che chi ha svolto la ricerca ha fatto i conti giusti nel modo giusto, ma impostazione dell'articolo a parte (sembra più filosofia che analisi statistica)
Comunque in Europa risulta che la cicala abbia un ciclo vitale di 4 anni...
Non mi pare si stia estinguendo in quanto leccornia.
Se le due affermazioni sono corrette possiamo dire che "Non è affatto vero che la maggior parte delle cicale ha un ciclo vitale di un numero primo di anni, a meno di non voler considerare il 2 e il 3 come significativi in questa specifica ricerca."

Cioè, un ciclo vitale di 2 o 3 anni per me sarebbe semplicemente una scarsa longevità.
Ciao puffo...,

un articolo di divulgazione non puo' quasi mai spiegare come si arriva ad un certo risultato ma solo riportarlo. Se poi uno e' curioso, e ha il necessario bagaglio tecnico, puo' sempre andare a vedere le papers originali, ma una discussione nel merito e' quasi sempre impossibile a partire da un articolo divulgativo. Puoi chiedere di spiegarti meglio i risultati e di avere un quadro di come ci si arriva, ma difficilmlente puoi mettere in discussione il metodo usato per arrivarci, soprattutto quando fa uso di complessi modelli statistici come in questo caso.

L'errore che fanno in molti e' quello di pensare che l'evoluzione sia una teoria "semplice", quasi ovvia, al punto che chiunque, anche senza un bagaglio tecnico, possa comprenderla completamente. Come fa giustamente notare per esempio R. Dawkins in molti dei suoi testi divulgativi, non e' cosi'. Cercare di immaginarsi quello che e' ragionevole o no senza delle verifiche o dei modelli statistici precisi (come in questo caso) porta ad un sacco di malintesi. Vale anche nel caso della teoria dei predatori e delle cicale con lungo ciclo di vita, perche' anche in questo caso potrebbero esserci delle spiegazioni che nessuno si e' mai immaginato.

Incidentalmente, secondo me e' soprattutto per questo che il Creazionismo ha una cosi' grande diffusione: perche' ognuno pretende di poter capire tutto dell'evoluzionismo, mentre non e' cosi' semplice.

Dietro questa storia delle cicale ho capito che c'e' una grandissima controversia (anche sulla base dei discorsi che fai te) ma non so a chi dare ragione perche' il problema e' che quando fai un modello statistico dell'evoluzione di popolazioni - questo almeno e' quello che ho capito - vengono fuori risultati contrastanti.

Una cosa che mi pare ti sia sfuggita e' che per "ciclo vitale" delle cicale si intende un periodo brevissimo (qualche settimana) in cui la cicala vive nella sua forma di insetto volante, riproducendosi e volando. E' effettivamente soprendente che per 1 mese di vita, se ne spendano altri 17*12-1=203 sotto terra ad aspettare sotto forma di Ninfa.

Le cicale che vivono 13 o 17 anni sono caratteristiche del Nord America (Magicicada). Il punto e' che la "soluzione" alle "equazioni" della sopravvivenza sono tante, ma solo un numero infinitesimo di quelle possibili viene trovata, e in maniera casuale. Per cui non e' detto che una buona soluzione possa essere trovata sempre e ovunque, anche se quando viene trovata per definizione tende a mantenersi. Per esempio, nessun essere vivente ha saputo "inventare" realmente la ruota o l'ingranaggio. Questo puo' essere il motivo per cui le altre specie non hanno trovato la "soluzione" "13 o 17 life cycle" ma si sono mantenute sui 2-3 anni. Analogamente poche sono le specie di uccelli che hanno la coda lunga un paio di metri, o i mammiferi con tette cosi "inutilmente" grandi da costituire un chiaro ostacolo al movimento e da assorbire un sacco di risorse vitali non necessarie. Ci ha detto bene, insomma... :)

saluti
[quote-"Gian_Ibanez"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110728.html#c4631168727882046710"]
Prima che me lo chiediate: Chrome.

ero convinto che fossi firefoxiano
[/quote]

Scandalo!!!!
@Pgc

In effetti questo solleva un'altra questione buffa.

Dunque, la cicala nord americana passerebbe 13 anni fra le radici degli alberi, relativamente imbelle, seguita da un'estate all'aperto...

Ora, esaminiamo un attimo una mantide religiosa dal punto di vista tecnico-tattico.

Bel progettino. Poco efficiente ma piuttosto leggero, meglio non scherzarci su troppo perchè è alquanto silenziosa, ma ci si può convivere.

Ora, scendiamo giù lungo il tronco dell'albero, e troviamo l'ORRORE ASSOLUTO! Il male incarnato, il più allucinante, efficiente, terrificante, micidiale e inarrestabile (in via esemplificativa ma non esaustiva) mostro della galassia.

La formica rossa.

Dunque apprendiamo che la cicala passa 12 anni e 3/4 direttamente sulle togne delle formiche rosse in forma di appetitosa miniera di carne.

Come dire: Wow, bisogna avere 3 o 4 assi in mano per dire che una simile situazione è un vantaggio evolutivo.
"Come dire: Wow, bisogna avere 3 o 4 assi in mano per dire che una simile situazione è un vantaggio evolutivo."

...oppure bisogna non essere al corrente di qualche dettaglio della questione in quanto non si e' specialisti in maniera. Voglio dire che e' un diritto di ognuno porre domande, ma trarre conclusioni senza conoscere l'argomento in profondita' puo' portare facilmente fuori strada. Tieni presente che chi pubblica articoli su questo argomento sara' passato sotto il controllo di una schiera di colleghi che hanno tutto l'interesse a smontare l'argomento.

Per esempio puo' essere che le formiche rosse non condividono lo stesso ecosistema di diffusione (in effetti non mi risulta). Oppure che queste ninfe siano troppo in profondita', o troppo distribuite, per consentire un vantaggio ad un animale che non puo' scavare buche a casaccio per trovarle senza esaurire le energie. Ci sono mille spiegazioni possibile, incluse quelle che non conosciamo, che saranno state presentate da altri colleghi contrari a queste ipotesi. Infatti e' controversa.

un saluto
@Pgc

Nella frase che ho citato mi sono espresso male...

mi metto nei panni di una larva cicciotta e succulenta che deve convivere per 12 anni con i più indiscutibili predatori & assassini di cuccioli della galassia.

Deve aver qualche ulteriore trucco per sfangarla.

Comunque se si nutre di linfa, va esattamente sui "rubinetti" delle formiche.
P.S.:

Cosa c'è di più pericoloso che essere un quindicenne pingue e paffuto seduto da solo al bar quando un gruppo di soldatesse asessuali ed esaltate entra in quel bar per farsi qualche birra (cadauna)?

Come può quel quindicenne pingue e paffuto uscirne vivo? Questa è una bella domanda la cui risposta potrebbe tornar utile a chi studia psicologia delle folle.
Furto d'identità colpisce un italiano su cinque.

Direi che è una buona notizia, visto che sei mesi fa colpiva un italiano su 4.

Ah, e comunque il 16% è uno su sei, non uno su cinque come dice il titolista.