skip to main | skip to sidebar
40 commenti

Disinformatico radio, il podcast di venerdì

Scusatemi, sono stato un po' offline, preso da esercitazioni d'ingestione di focaccia a Spotorno (concluse con grande successo). Segnalo con colpevole ritardo la disponibilità del podcast della puntata di venerdì scorso del Disinformatico radiofonico che ho realizzato per la Rete Tre della RSI.

Questi sono i temi che ho affrontato:

Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (40)
Lo provo subito! AirDroid sembra proprio quello che mi serve!
Alla domanda se i cellulari possono mandare fuori rotta gli aerei do una forte risposta affermativa! La compatibilità elettromagnetica nella progettazione dei sistemi aeronautici, cioè evitare che l'impianto elettrico, il fly-by-wire, e tutto l'apparato informatico interferiscano fra loro, è una delle parti più delicate. Inoltre, non solo gli aerei potrebbero andare fuori rotta, ma anche rendere impossibile le comunicazioni fra aeromobile e ATC e, cosa più grave, potrebbero precipitare (potrebbero "impazzire" i comandi di volo): la possibilità è remotissima, perché gli ingegneri conoscono le persone e fanno in modo che un certo numero di dispositivi elettromagnetici accesi con la modalità aereo non inserita, non causino problemi, però...
posso documentare personalmente un caso in cui durante un volo di trasferimento (senza passeggeri a bordo) il cellulare del terzo pilota dimenticato acceso ha spento completamente gli strumenti di tutto il cockpit (sempre più spesso completamente digitali).
la cosa è avvenuta a poche migliaia di piedi da terra, quando il cellulare ha evidentemente captato i segnali di rete, durante il tratto finale in atterraggio. siccome era una giornata di sole non ci sono stati problemi ad alzare gli occhi ed atterrare a vista.
durante una nottata piovosa o nebbiosa, con 200 persone a bordo, ci si sarebbe divertiti molto meno.

per di più i geni del "tanto è lo stesso" dimenticano che a fl 370 i segnali gsm non ci arrivano (visto peraltro che sono puntati, giustamente, verso terra...), quindi lasciare il telefono acceso oltre ad essere pericoloso nei momenti più critici, decollo ed atterraggio, è anche completamente inutile durante la crociera...

ma siamo alle solite, l'ignoranza è grassa.
è la stessa storia per le cinture di sicurezza. "tanto non servono a niente! se l'aereo precipita non mi salvo di certo con queste!"
forse no.
ma se incontriamo un po' di turbolenza "cattiva" almeno eviti di sfondare con la testa in una cappelliera (ci sono state fratture e traumi importanti tra colleghi che stavano facendo servizio a bordo ed erano in piedi durante una CAT), o se dovessimo abortire un decollo almeno non finisci con la faccia stampata in cockpit. i freni degli aerei sono appena più potenti di quella della panda del furbo di turno...
A proposito di cellulari forse può interessare come la NASA abbia inviato uno smartphone sulla stazione spaziale dopo averlo "lobotomizzato" di un chip in modo che non potesse essere usato come telefono neppure per sbaglio.
L'immagine del cane IMHO sembra banalmente una sovrapposizione imprecisa di due diversi scatti nella composizione della panoramica finale.
Piccolo refuso in "Settimana di aggiornamenti per tutti".

"La versione più recente è scaricabile come consuto "
Provato a tenere il cellulare acceso sulla mia UNO del 1988: il cellulare è impazzito.

Mi sa che anch'io dovrò mettere l'avviso di spegnere i cellulari una volta saliti a bordo della mia auto.
@ Guas...eppe :)

Mmh... Mi sa invece che devi spegnere la UNO per poter telefonare in sicurezza.

Mi ti immagino che gironzoli per la città lasciando dietro di te la scia di gente che urla "PRONTOOO!", altri che guardano il cellulare, altri ancora che lo scuotono, altri che lo tengono in alto alla ricerca di segnale...

Possiedi un'arma elettromagnetica degna di un agente del NWO... Scommetto che al posto degli abbaglianti hai degli sparaflashatori all'unobtanium.

So che esistono. O almeno devono esistere. Altrimenti non mi spiegherei perché alle volte perdo le uscite autostradali...
Domanda forse ingenua su airdroid: ma se basta accedere a un indirizzo IP per controllare tutto il cellulare (erase dei dati incluso) non apro un possibile accesso a un'intrusione ostile?
Refuso corretto, grazie!
Un solo dubbio: nell'articolo su aerei e cellulari, relativamente all'episodio del 1967; come ha fatto un incendio a bordo di un caccia a fare 134 vittime? I caccia sono al massimo biposto....
@ Alessandro

Tratto da Wikipedia:

http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_accidents_and_incidents_involving_military_aircraft_(1960%E2%80%931974)

29 July
A deckfire on the USS Forrestal caused by an unintentional firing of a Zuni rocket by an electrical short-circuit from the underwing rack of an McDonnell Douglas F-4 Phantom II at 1051 hrs. holes the fuel tank of an McDonnell Douglas A-4 Skyhawk. Spilled fuel ignites and ordnance on the ready jets is set off by the blaze. Twenty-six aircraft are destroyed or jettisoned, 31 others are damaged, 132 crewmen die, 62 are injured and two are missing. The last major fire is extinguished at 4 a.m. on 30 July.[230] See: 1967 USS Forrestal fire. Among lost airframes are Douglas A-4E Skyhawk, BuNos 149996, 150064, 150068, 150084, 150115, 150118, 150129, 152018, 152024, 152036, 152040; McDonnell Douglas F-4B Phantom II, 153046, 153054, 153060, 153061, 153066, 150069, 150912; and North American RA-5C Vigilantes of RVAH-11, 148932, 149284, and 149305

Il dubbio di @alessandro:
Forse il caccia era a terra, in un hangar.
Però pperò pperò... Riguardo l'incendio sulla Forrester, sempre Wiki, riporta che il missile fu lanciato per una sovratensione occorsa nel momento in cui ci fu il passaggio dall'alimentazione esterna del velivolo a quella interna. Non si fa menzione del radar.

Ora vado a vedere se trovo anche i documenti ufficiali del disastro.
Al momento ho trovato solo questo, tratto da un pdf della NASA "System Failure Case Studies" (http://tinyurl.com/pzx4f3v), dove nelle cause prossime troviamo:

PROXIMATE CAUSE
Attempting to change-over his F-4 Phantom to internal
power, Pilot Jim Bangert hit the power cutover switch
which, due to an electrical relay design deficiency, initiated
a power surge to his Zuni rocket launcher. Independently
and without each other’s knowledge, the WCB
and maintenance crews had compromised both redundant
ordnance launch prevention systems – insertion of the
pigtail and removal of the TER-pin – by performing those
functions significantly before take-off, allowing the notuncommon
power surge to cause the Zuni rocket to fire.
Beh che le foto "in panoramica" unite possano creare immagini ridicole si sa, non c'era bisogno certo di creare quel gatto fake per sottolinearlo... queste per esempio credo siano tutte vere e mi sembrano anche più ridicole di quella

http://acidcow.com/pics/45424-panoramic-photo-fails-25-pics.html
si, anche a me non sembra che la teoria del radar come causa dell'incidente della Forrestal sia vera. Nonostante il tempo (perso) non sono riuscito nemmeno a trovare questa fantomatica "NASA 1995 review" dell'incidente.
che le foto "in panoramica" unite possano creare immagini ridicole

Vi sono anche altre cause di immagini similari :-)

errori orrori videogiochi

@ pgc

Su Google.it ho immesso le parole "forrestal disaster nasa" e mi viene come primo risultato. Nel mio commento sopra ho messo il tinyurl del PDF. Nel caso non funzioni, ecco il link per intero:

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&ved=0CC4QFjAA&url=http%3A%2F%2Fnsc.nasa.gov%2FSFCS%2FSystemFailureCaseStudyFile%2FDownload%2F48&ei=V8GbUY3nGM_2sgazv4CQCw&usg=AFQjCNGOR8R9EOp7us6-lKbJu_NEIMFXqQ&sig2=XcDk71h-srzlFQkP2x3pcQ&bvm=bv.46865395,d.Yms
Tra l'altro c'è un particolare che meriterebbe un approfondimento, ovvero il coinvolgimento nell'incidente di John McCain (proprio quello delle presidenziali americane), a quel tempo imbarcato come pilota sulla USS Forrestal che, stando a quanto ho letto finora, sarebbe stato lui a causare l'incidente, essendo parcheggiato davanti al velivolo che sparò il missile e "spaventando" il pilota Jim Bangert con un "wet start" (far partire il motore a reazione già pieno di carburante causando fiamme e/o esplosioni) che a sua volta ha fatto partire lo Zuni.

Sinceramente non so quanto ci sia di vero. So che c'è anche un video dell'incidente ma non l'ho ancora trovato/visto che proverebbe la sua innocenza. Dico solo che finora in ciò che ho trovato, il nome di McCain mette solo confusione tra fatti storici ed inclinazioni politiche, pasticciando un po' tutto.



@martinobri: fantastico quello dei Sims! :D
@stupidocane:
"So che esistono. O almeno devono esistere. Altrimenti non mi spiegherei perché alle volte perdo le uscite autostradali..."

io un'alternativa ce l'avrei... è che devi stare sotto curvatura 3 per vederle... le uscite! ;-)
Video della Forrestal sul Tubo:

https://www.youtube.com/watch?v=chuiyXQKw3I

ciao.
Grazie Angelo.

Che disastro...
Stupidocane: "Su Google.it ho immesso le parole "forrestal disaster nasa" e mi viene come primo risultato. Nel mio commento sopra ho messo il tinyurl del PDF. "

Quel documento è del 2007, non del 1995 come affermato nell'articolo di Alen Levin linkato al podcast di Paolo su Rete Tre:

"The dangers from radio waves interfering with electronic equipment has been known for decades. A fire aboard the aircraft carrier USS Forrestal in 1967 killed 134 people, when a rocket on a fighter jet accidentally fired after a radar beam triggered an electronic malfunction, according to a 1995 NASA review.".

il documento citato da Levin è questo. Un vero NASA report che ho trovato dopo ulteriori ricerche.

La cosa sorprendente di questo documento è che descrive l'incidente in maniera totalmente incompatibile con tutte le altre fonti. Infatti parla di un "landing fighter being illuminated by carrier-based radar", mentre tutte le altre fonti parlano di un F4 parcheggiato sul ponte. Non ci sono margini per parlare di incidenti diversi: anno, numero di morti, e foto si riferiscono inequivocabilmente allo stesso incidente, e nemmeno di una mia interpretazione sbagliata: landing (citato due volte), significa 'che stava atterrando', e non 'atterrato'. Tra l'altro un radar di avvistamento NON PUO' assolutamente illuminare il ponte di una nave, sia per ragioni di sicurezza sia per la posizione sulla torretta: i radar hanno un beam necessariamente molto stretto, e anche considerando i sidelobes, non c'è modo di avere energie rilevanti irradiate in quella direzione.

E' vero che la Forrestal, che credo di avere visitato quando era al Sydney Harbor intorno al 2000 (ma potrei sbagliarmi con un'altra portaerei US), è dotata di un SPN-42, un ACLS (Automatic Carrier Landing System) operante in Ka-band a 35.5 GHz che *forse* può illuminare quella zona del ponte, ma è altamente improbabile che lo tenessero attivato in quella direzione, visto che tra l'altro l'atterraggio avveniva dal lato opposto e questi radar tracciano gli aerei in atterraggio.

Quindi o la verità sull'incidente nel 1995 era ancora coperta da segreto militare, che mi sembra strano visti gli anni che sono passati e i documenti esistenti, oppure questa idea del radar come causa dell'incidente della Forrestal è totalmente priva di fondamento e dovuta ad una semplice svista da parte degli autore del report NASA del 1995.

un saluto
pgc
@ pgc

Forse ci hai già messo gli occhi sopra, ma guarda cos'ho trovato:

http://www.jag.navy.mil/library/investigations/USS%20FORRESTAL%20FIRE%2012%20AUG%2069%20PT%201.pdf
Parte due

http://www.jag.navy.mil/library/investigations/USS%20FORRESTAL%20FIRE%2012%20AUG%2069%20PT%202.pdf
Parte tre

http://www.jag.navy.mil/library/investigations/USS%20FORRESTAL%20FIRE%2012%20AUG%2069%20PT%203.pdf
Stu, grazie per i link. Non ho letto tutto ma non mi sembra aggiungano molto al mistero di quanto scritto nel report NASA del 1995. Sbaglio?
@ pgc

In realtà anch'io non ho letto ancora tutto, ma al momento non ho trovato menzione del radar, né del caccia in atterraggio. Anzi, nei documenti emerge proprio la cronistoria quasi minuto per minuto di quel che successe quel giorno, ovvero controlli di routine di prevolo ad aereo parcheggiato.
"Ci sono casi storici davvero drammatici in campo militare: nel 1967, il fascio di onde elettromagnetiche di un radar accese per errore un missile installato a bordo di un caccia, causando un incendio a bordo che fece 134 vittime. "

Paolo,
a questo punto, non ti sembra che questa affermazione vada corretta, o ti riferisci ad altro?
Mi accodo a pgc.
Ciao Paolo.
Se vuoi un po' di materiale "nuovo" ti segnalo questo sito www.unsealedfiles.com E' un programma televisivo che dice di avere documenti finalmente non più secretati, sia sugli alieni che sulle teorie cospiratorie. Peccato che sono le bufale più vecchie, quelle già sbufalate migliaia di volte, ma presentate con la tecnica televisiva del "mostrare un documento che non c'entra nulla per mezzo secondo" e poi parlare di altre teorie, con l'ausilio di interviste a famosi (e molto editi) cospirazionisti.
Per dirtene una ho visto la puntata sul viaggio nel tempo con la foto del '42 con il ragazzo con gli occhiali da sole che è servito per introdurre la campana di Hitler.... davvero spassoso, soprattutto per la scelta delle parole. Devo dire che in alcuni punti davano la paglia a Noyager :P
Un salutone dal tuo pazzo Murdock :D
Sull'incidente della Forrestal:
indipendentemente dalle cause (anch'io ricordo di trattasse di un aereo parcheggiato e che la causa fosse un difetto elettrico nel passaggio dall'alimentazione esterna a quella interna), sarebbe comunque da correggere l'articolo:
1) lo Zuni era un razzo non guidato e non un missile.
2) la frase "causando un incendio a bordo" deve essere completata con "della portaerei che lo ospitava".

@pgc
Mi sa che ricordi male: la glosiosa Forrestal fu radiata nel 93.
@ Brain_use: hai ragione, ho realizzato dopo che era la USS Constellation, ed era il 2001.
Mi sono letto quasi tutto il pdf del rapporto militare linkato da Stupidocane, e direi che sono d'accordo che la storia dell'incendio provocato dal radar sia una svista, o se vogliamo una leggenda metropolitana che non smette di circolare, perché l'ho sentita raccontare anch'io da un militare impiegato al CISAM (il centro italiano dove si studia, tra le altre cose, problemi di compatibilità elettromagnetica sui sistemi d'arma).

Probabilmente la leggenda è nata perchè effettivamente quel tipo di razzo (per la precisione il suo lanciatore) era soggetto a problemi di interferenza elettromagnetica.

Nel rapporto si legge (pag 44 della seconda parte):

"[...] although the ZUNI rocket in the LAU-10/A launcher is certified as HERO safe [...] there is a possibility that it may be susceptible to RADHAZ if:
a. The shorting device is defective, and there is no contact between the LAU-10/A contact screw and the rocket motor contact band.
b. A previously unconsidered source of RF energy such as a transmitting ALQ-51 in a nearby aircraft is taken into account."

Ma più avanti (pag. 5 della terza parte) specifica anche:

"[...] the effect of high energy radiation on the LAU-10/A's from the ALQ-51, installed in A-4s in close proximity to F-4 #110, were not known, but are considered not to be the proximate cause of firing the ZUNI."

Quindi presumo che ci siano stati dei casi di accensione del razzo provocata da radiofrequenze, e che si tratti di incidenti distinti da quello della Forrestal (e molto meno drammatici).
vero, Gwilbor. In effetti bastava cercare "zuni rocket radar" per trovare diverse citazioni di questo presunto incidente.

Può essere che in effetti due diversi eventi siano stati mescolati, cioè che uno Zuni sia effettivamente stato lanciato a causa di una EMI causata da un radar (e non dall'attivazione di un ground power generator con una massa volante come nel caso dell'incidente della Forrestal).
Lodevole il lavoro di documentazione sull'incidente della portaerei ma mi pongo una semplice domanda. Conoscendo un po' il mondo dell'aeronautica (molto marginalmente), dove bisogna tenere in conto anche del più piccolo rischio, è mai possibile che si possa accettare il fatto che un missile possa essere innescato da una "pennellata" del radar? Se ci fosse anche una piccola probabilità che questo succeda ci troveremmo di fronte a rischi elevatissimi ogni volta che un aeromobile sia in parcheggio sulla rampa, che sia in avvicinamento o che transiti in prossimità di una sorgente radar. Immagino salve di razzi innescati a caso....che macello!! Forse il fatto del guasto elettrico o dell'innesco involontario è più plausibile.
Tornando ai dati dei cellulari se fossero così pericolosi e se è vero che il 30% dei passeggeri se li dimenticano accesi non sarebbe strano vedere 747 in volo rovescio o in atterraggio sull'Antartide!! Battute a parte ritorno al principio di precauzione così sentito nell'ambito aeronautico. Avere sorgenti di radiofrequenze dentro a circuiti di aerei in volo non è sicuramente una buona idea, ma che possano avere effetti così devastanti dubito. Per meno di 300 dollari puoi portarti a casa un aggeggio che ti permette di controllare un aeromodello radiocomandato a 15 km di distanza, con il relativo trasmettitore video ti permette di fare il volo in FPV ( mi pare che il record sia attorno ai 25 km). Se un qualsiasi terrorista riuscisse a pasticciare questi sistemi con i cellulari davvero potremmo vedere i 747 fare le manovre delle Frecce. Chi avrebbe più bisogno delle bombe? In ognii caso il cellulare lo spengo sempre, Murphy è sempre in agguato!
@Bytho
...vedere 747 in volo rovescio o in atterraggio sull'Antartide!! Battute a parte ritorno al principio di precauzione così sentito nell'ambito aeronautico. Avere sorgenti di radiofrequenze dentro a circuiti di aerei in volo non è sicuramente una buona idea, ma che possano avere effetti così devastanti dubito.

Anni fa c'era un'auto (mi pare una Volvo) che aveva il "difettuccio" di far esplodere l'airbag in presenza di un telefonino.

Se cose del genere sono accadute in tempi relativamente recenti non vedo perché non siano potute accadere nel passato.

Riguardo agli aerei, problemi dovuti alle interferenze sulla strumentazione dovute anche ad un solo cellulare acceso sono documentati. Immagina cosa potrebbe accadere se sull'aereo ci fossero 200 cellulari accesi.
Sì sì, confermo. Volevo dire che, con la strumentazione ridondante e gli studi fatti sulla compatibilità elettromagnetica, mi sembra strano che si possa influire così tanto su un mezzo supersicuro come un aereo moderno. Salvo poi scoprire che se due sensori si guastano insieme il sistema va in palla come il volo della Air France di qualche anno fa, ma questo è sempre Murphy.
Di interferenze elettromagnetiche ne ho avuto prova durante le prove di un quadricottero qualche anno fa, superato il livello dei tetti si piantava nel cielo senza reagire a nessun comando.....ripetitori, WIFI, etc. non so comunque c'è voluta un sacco di pazienza per riportarlo giù......pericolo scampato..... ;)