Cerca nel blog

2006/02/23

Non provateci a casa: come aprire un Mac Mini e cambiargli la RAM

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "orio1", "r_riccardi" e "leonardo.fio****".

Mia moglie usa da tempo un Mac Mini, e ha notato che è bello, incredibilmente compatto, silenziosissimo, semplice da usare, ma... lento. La ragione è abbastanza evidente: 256 MB di RAM, la dotazione di base all'epoca dell'acquisto (ora è 512), sono assolutamente insufficienti se si fanno girare un po' di applicazioni pesanti. Del resto, Apple chiedeva cifre esorbitanti per i Mac Mini con più RAM quando l'ho comprato.

Attualmente le cose vanno un po' meglio: Apple.it vende un Mac Mini di base con 512 MB a 539 euro IVA inclusa e chiede 110 euro in più per dotarlo di 1 GB di RAM, il massimo possibile. Magra consolazione per chi, come me, ha già un Mini da tempo e vuole aggiornarlo. Certo potrei rivolgermi all'assistenza Apple, ma tempo e denaro sono sempre tiranni. Così ho optato per un po' di (in)sano fai da te, che oltre a farmi risparmiare qualche soldo mi ha permesso di fare un'autopsia al Mac Mini.

Forse non dovrei chiamarla autopsia, visto che questo implicherebbe che il Mini è defunto. Chiamiamola alta chirurgia. Forse neanche troppo alta, visto che richiede due spatole metalliche. Be', insomma, ecco come ho fatto.

Prima di tutto un'avvertenza: Non provate a fare queste cose se non siete sicuri di quello che fate: rischiate di rompere il computer. Descrivo qui la procedura per i più temerari, ma anche per far notare quanto è delicata.

Mi sono ispirato alle istruzioni e alle foto trovate su Macramdirect.com e Macworld.com, e ho attinto le specifiche tecniche della RAM sostitutiva (che è una DIMM normalissima, uguale a quella dei PC fissi di dimensioni ordinarie) dal sito Apple e da Macitynet.it. Le foto non sono un granché: le ho fatte con il telefonino (ero di fretta).

La prima cosa da fare è ovviamente spegnere e scollegare il Mac Mini. Notate le dimensioni davvero minime dell'oggetto (quello in fianco è un iBook 12").

01_mini_preop.jpg

Fatto questo, lo si mette a pancia in su e si prendono i ferri: due spatole di metallo, le più sottili che si riesce a trovare.

02_i_ferri.jpg

Ora viene la parte difficile: bisogna infilare una delle spatole nella sottilissima fessura del fondo, fra la parte argento e quella bianca, e fare forza lateralmente dopo che è penetrata. Il fondo del Mini, al quale sono montati tutti i componenti, è connesso al guscio (pareti laterali e coperchio) da numerosi ganci di plastica. La spatola deve penetrare e piegare quanto basta per farli uscire dalla loro sede di innesto nel guscio. E' facilissimo tagliarsi o rompere qualcosa, e qualche graffio sulla plastica del fondo è praticamente inevitabile.



La prima spatola è riuscita a scalzare i ganci lungo un lato. Ora bisogna infilare una seconda spatola dalla parte opposta o lungo il lato adiacente per proseguire lo scalzamento. Conviene avere appunto più di una spatola, in modo da lasciarne una in posizione e continuare con l'altra. I ganci sono su tre lati; il retro è semplicemente appoggiato a incastro.


Missione compiuta: sia le dita, sia il Mini sono intatti e funzionanti. Ora basta sollevare il fondo e rovesciarlo (o meglio, rimetterlo diritto). Nella foto qui sotto si vedono bene il sottilissimo lettore/masterizzatore di CD, l'altoparlante del Mini e i ganci che legano il tutto al guscio superiore.


La DIMM di RAM è di fianco: c'è un unico alloggiamento, per cui aumentare la RAM del Mac Mini significa togliere quella esistente (eventualmente riciclabile altrove) e sostituirla in blocco.


Rimuovere la DIMM è molto semplice: si divaricano i due ganci neri alle estremità della DIMM e la si solleva con decisione.

Il mio Mini non ha l'antenna Bluetooth, che sovrasta la DIMM; chi ce l'ha farà invece un po' più fatica e dovrà svitare la vite anteriore del drive CD/DVD per poter scostare l'antenna.


Inserire la RAM nuova è altrettanto banale: si infila con decisione (c'è un solo verso di inserimento, grazie alla tacca asimmetrica sulla base della DIMM) e si chiudono i due ganci citati prima.

A questo punto conviene fare un rapido test della RAM, collegando il Mini alle periferiche. Se si avvia senza problemi, si può rimontare il guscio. Consiglio di farlo appena possibile, perché il Mini emette un fischio molto acuto e penetrante quando è acceso senza guscio.

Richiudere il Mini non è facile come ci si potrebbe aspettare: infatti di solito le lamelle che si trovano sul retro si deformano piegandosi verso il basso durante l'apertura e occorre rialzarle facendo leva con un cacciavite. Per il resto, il guscio torna al suo posto con una serie di scatti leggermente inquietanti.

Et voilà: con 95 euro (tanto mi è costata la RAM da 1 GB) il Mini è diventato velocissimo e molto più piacevole da usare.

25 commenti:

Anonimo ha detto...

MacArt Attack!

Anonimo ha detto...

Anche se ho un Winzozz ti ammiro per il coraggio e per la spiegazione passo,passo utile per gli altri utenti Mac.

Gacattos ha detto...

Scusa Federico la domanda banale:
Ma che cos'è questo Winzozz??

Luca ha detto...

i miei complimenti per il coraggio

Sheldon Pax ha detto...

Garanzia già scaduta? Ormai apro i PC ad occhi chiusi, non mi farei problemi a sostituire batteria o schermo del Palm, ma son contento di non avere un Mini su cui dover smanettare. :-)

Complimenti per la riuscita, io a Natale upgrado il laptop a 1,5 Giga. sembra semplice ma già sto tremando.

Anonimo ha detto...

io a Natale upgrado il laptop a 1,5 Giga. sembra semplice ma già sto tremando.

Fidati: è banale. Fai attenzione solo che i moduli di ram siano di pari velocità.

Emanuele

Anonimo ha detto...

Winzozz è l'affettuoso appellativo che alcuni utenti Windows danno talvolta al sistema operativo che utilizzano e che amano come fosse un figlio, pur conoscendone i numerosi difetti e le falle di gioventù. Forse proprio per questo lo amano: in un certo senso si potrebbe dire "umano". Chi è privo di difetti e ha mai compiuto errori scagli la prima pietra...
Altre volte invece (immagino che siano la maggior parte) diventa lo spregiativo che altri utenti, ovviamente non Windows, danno allo stesso sistema operativo.
Questi ultimi utenti, utilizzatori abituali di sistemi tipo Unix, Linux, Macintosh e chi più ne ha più ne metta, hanno la tendenza a guardare Windows - pardon: Winzozz - dall'altro verso il basso, talora in maniera paterna come ne provassero sincera compassione, valutando i numerosi difetti e le falle che invece non dovrebbe più presentare un sistema operativo che vuole vivere nel mondo degli "adulti"... Chi ha ragione e chi ha torto? Non spetta a me dirlo. Inoltre, de gustibus non disputandum est...

Gacattos ha detto...

Grazie Elpidio, per la verità da buon toscano c'ero quasi arrivato.
Però non ero sicuro. Se ne imparano di cose su questo sito, Otonto = Utente tonto, Winzozz....... il bello è che vengono messe giù "seriamente" in un contesto serio come se nulla fosse.

Anonimo ha detto...

ora che sono in vendita i nuovi Apple con chip Intel, sto pensando di comprare i "vecchi" con G5.
Che ne pensate ?
Sarò scemo ?

Linux, invece, mi sembra stia subendo una fase di flessione. Prima lo si voleva mettere dappertutto; ora se ne sente, a stento, parlare solo per i computer. Forse perché il MacOS ed il futuro W. Vista gli somigliano molto.

Anonimo ha detto...

o so che è completamente off topic ma karpeski può fare scansioni di files online? cioè io fornisco il link e lui fa la scansione?
grazie e scusate l'impertinenza

Cigno ha detto...

http://www.kaspersky.com/scanforvirus

lo stesso link è sulla colonna a destra di questa pagina.

Anonimo ha detto...

Suggerimento: quando fate delle operazioni di questo tipo di "alta chirurgia", sarebbe bene che vi metteste a terra con uno degli appositi braccialetti, per dissipare le cariche elettrostatiche presenti sul corpo umano.

In ambito industriale, i danni da scariche elettrostatiche (ESD) sono una delle prime cause di guasto. L' ESD è particolarmente subdola, perchè può avvenire senza che ce ne rendiamo conto, soprattutto in un ambiente secco.

Comunque, complimenti per lo sprezzo del pericolo... immagino che cosa avrebbe detto tua moglie se qualcosa fosse andato storto !

Francesco Basta, Losanna (Svizzera)

Anonimo ha detto...

Sono un tecnico Apple, e non vedo motivo di tutto questo entusiasmo, mettere RAM a un MAC Mini è banale, dovreste vedere quando riparo Powerbook o G5... :-))
Qullo che però mi chiedo ogni volta che lavoro su un Mini è questo: Possibile che Apple non potesse mettere 4 viti nel case ???

E per la cronaca: mai usato un braccialetto antistatico, mai avuto problemi...

Anonimo ha detto...

Pazzesco, c'è la apple che si bulla di non usare le viti e perfino un suo tecnico si lamenta :D per me è evidente che pezzi ad incastro significa solo: un giorno quel pezzettino di plastica salterà :)

Candido ha detto...

Eh eh eh, il mini non finisce mai di regalare soddisfazioni!

Anch'io ho avuto mille paure prima di "operare", alla fine ci ho messo non più di 5 minuti!

In ogni caso la sostituzione della ram non invalida la garanzia, su questo sono decisamente sicuro, dopo aver cercato informazioni in lungo e in largo per tutta la rete, quindi... happy modding!

Infine, per quanti volessero cimentarsi in modding veramente estremo consiglio la visione di questa pagina:

http://www.macmod.com/content/view/371/2/

Anonimo ha detto...

http://www.kaspersky.com/scanforvirus

lo stesso link è sulla colonna a destra di questa pagina.


uff! non lo so fare!

Anonimo ha detto...

Visto che nel campo del software ne ho sentite di cotte e di crude, mi pongo una domanda stupida, ma me la pongo: e' lecito aprire i computer della Apple e modificarli?

Paolo Attivissimo ha detto...

E' certamente lecito aprire *qualsiasi* computer e farci quello che ti pare, se è un oggetto di tua proprietà. Se vuoi usare un tuo Mac Mini come fermaporta o fargli un buco col trapano e inchiodarlo al muro, è tuo sacrosanto diritto. Ovviamente se si danneggia, la garanzia non è più valida :-)

Anonimo ha detto...

Forse sto andando off-topic, ma mi e' venuta in mente adesso una storia di qualche mese fa: in Nord Italia avevano arrestato un gruppo di persone ree di aver modificato dei cellulari della 3 (per permettere di cambiare gestore, mi sembra). Si hanno degli aggiornamenti della vicenda??

Anonimo ha detto...

qualcuno ha già provato ad aggiornare anche macmini intel?

Sapete dirmi se combino un pasticcio aggiungendo un banco da 512 al posto di uno dei due da 256?

Anonimo ha detto...

Mi permetto di aggiungere un piccolo commento a margine: dove lavoro 'amministro' 15 Mac di varia età, 2 linux Ubuntu, 3 server Debian, 2 Apple XServe e, ebbene sì, un windows. Nella fattispecie un assemblato di buona qualità costruito da un amico fidato. Dopo circa due anni ho appurato (dopo aver sostituito tutto il sostituibile: RAM, HD, dissipatore, alimentatore, ecc. ecc.) che la scheda madre era andata. Beh... a dispetto della relativa facilità di sostituzione della stessa ed assemblaggio dei componenti (rispetto al criptico MacMini) il problema è stato di REPERIRE la scheda stessa. Infatti, dopo soli due anni (e tenete presente che quando era stato comprato il PC era il meglio sul mercato) della scheda non c'era più traccia ufficiale. La soluzione è stata una fiera dell'elettronica, dove "rimestando" in scatoloni e scatoloni l'amico fidato ha trovato una scheda "refurbished" (ricondizionata... usata, insomma), ma ha dovuto comprarne due per essere sicuro che almeno una andasse (beh, il tutto è costato 10 euro...). Morale: meglio piangere per aprire un computer ma avere la certezza di trovare i pezzi (che Apple rende sempre e comunque disponibili, almeno secondo la mia esperienza), o svitare due viti per avere accesso ad un (prossimo ed immediato) cimitero informatico? Scusate la logorrea da tastiera...!

Anonimo ha detto...

magari arrivo in ritardo, ma ho fatto autonomamente e con il solo aiuto del manuale del mio Powerbook, l' upgrade a 2GB di RAM. semplice se fatto con cautela e pazienza. e adesso va che è un piacere.

Antonella ha detto...

posso inserire un mini cd nel mini mac?

Anonimo ha detto...

Io sono un tecnico PC, e sinceramente, visto quello che combina la Apple, SONO CONTENTO DI ESSERLO!!!
Cavoli, smonti 2 viti, apri una paratia e fai QUELLO CHE TI PARE!!! Aggiungi un disco, cambi la scheda video, levi il lettore cd e ci metti un lettore DVD... e ci vogliono neanche 2 minuti :) vuoi mettere? :)))))
Ah ovviamente PC con Linux :)

Anonimo ha detto...

@Anonimo che è impazzito per la ricerca della scheda madre

Scusami la domanda forse sciocca, ma se tu avessi cambiato la motherboard e la cpu non sarebbe stato forse più semplice? Ok ti toccava reinstallare tutto il Sistema Operativo, ma forse ammattivi meno, e ti trovavi con un computer un po' più aggiornato...
P.S. Non so che scheda madre fosse, ma si trovano abbastanza tranquillamente sch. madri per PIII ;)