Cerca nel blog

2010/02/05

Facebook e il Gruppo Pedotrappola

Facebook, appello bufala per gruppi pedoporno


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "codisilver" e "glaucoserr" ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Oltre all'allarme descritto nell'articolo precedente, sta circolando anche questo:

ATTENZIONE NON ADERITE AL GRUPPO CHE CIRCOLA IN QUESTO MOMENTO SU FACEBOOK:
"DIVENTARE MAMMA O PAPA' E' STATO IL PIU'BEL REGALODELLA MIA VITA"
E' UN GRUPPO CREATO DAI PEDOFILI PER POTER ACCEDERE ALLE VOSTRE FOTO.
CONDIVIDETE!!! E' UNO SCHIFO

Questa è una delle catene di sant'Antonio più ridicole che m'è capitato di vedere. Verificarla richiede tre secondi: il tempo di andare su Facebook e cercare se esiste quel gruppo. Che non esiste.

Secondo la segnalazione del gruppo Le Bufale su Facebook, al 30 gennaio scorso il gruppo esisteva ma era "un gruppo con un membro solo e un solo amministratore e niente dentro. Inutile far girare il messaggio, se volevano fare uno scherzo a quella persona ci sono riusciti benissimo. Tantissime segnalazioni e l'hanno già chiuso. Contenuti non ce n'erano nel gruppo per dire se c'era pedofilia o meno dentro."

Ma evidentemente c'è molta gente che non ha tre secondi da spendere per verificare un appello e preferisce inoltrarlo a tutti i propri amici. Però tre secondi da spendere su Facebook li trova. Suvvia. Consoliamoci con una bella foto di un gatto affaticato dalle troppe ore spese nei... sorcial network.

24 commenti:

Crapetto ha detto...

Primo...

Una paresi momentanea (5 minuti) ad ogni utente che crea una catena di sant'antonio. Questa poi... :(

Nys ha detto...

Standing ovation per il micio! :D

The_Zar ha detto...

il gatto è stupendo :D
comunque indovinate cosa mi ha risposto un mio amico quando gli ho fatto notare che il gruppo in questione non esiste:
"ah l'avranno già chiuso, ok, perfetto"
Ora capisco perché le catene trovano terreno fertile.

Liutpry ha detto...

sorcial network è ardita come battuta eh... roba tosta

Anonimo ha detto...

commento "solo" per dire che il gatto è meravigliosamente gattoso, ma anche che da utente facebook piano piano stanno proliferando falsi allarmi, catene di sant'antonio e appelli ingiustificati. di contro me ne arrivano sempre meno sulla mail... ci deve essere una specie di equlibrio cosmico di cazzate, il karma dello spam...

Pax ha detto...

Convengo con quello che Syrius90 dice. Da quando i miei "amici" si sono spostati su FB non ricevo piu' tutta quella immondizia di mail con power point allegati sul boicotta le capre clonate, boicotta McDonald's, sulla macchina ad acqua, quella ad urina e via dicendo... Meno male che se le mandano tra di loro e mi lasciano in pace perche' lo sforzo di digitare il mio indirizzo email e' troppo e quindi non lo fanno.

MarcoT ha detto...

Uno dei segreti meglio custoditi della storia: la tua riserva di foto di Gatti !
Ma dove le trovi ? o per caso hai un gruppo di gatti casalinghi con la vena del fotomodello ?!?!
Questa era da urlo...

L'economa domestica ha detto...

Facciamo un bel gruppo Faccialibro "W le foto di gatti del blog di Paolo Attivissimo"? ;)

Rodri ha detto...

Da quando i miei "amici" si sono spostati su FB non ricevo piu' tutta quella immondizia di mail con power point allegati

Verissimo, sotto quest'aspetto c'è stata una magnifica ed insperata evoluzione. Finalmente la spazzatura vien messa nella pattumiera, e non altrove.

IceMat "Magelykun" ha detto...

si potrebbe, attraverso appunto questa diffusione di bufale facebookiane, tracciare il quadro di come le bufale diventino popolari o credibili.

Io ho provato a chiedere ai miei amici reali (e solo su fb) il perchè hanno copiato ed incollato appelli come questo. La risposta è stata "Eh mi è arrivato, mi è stato detto di inviarlo e l'ho fatto". Ma pezzo di idiota, ma perdi 30 sec e verifica! (io ogni volta in 30 sec verifico) Che poi anche gente laureata con voti alti lo fa, quindi in teoria non proprio degli idioti qualsiasi...bah non so..

Si potrebbe tracciare una sorta di quadro sul come bufale, catene e simili si diffondano

Replicante Cattivo ha detto...

Come direbbe uno dei tanti boccaloni che l'hanno condiviso: "e se il gruppo fosse esistito davvero? almeno ho evitato che qualcuno lasciasse le proprie foto in mano a dei malintenzionati".
Corollario "Beato te che non hai un tubo da fare e puoi verificare gli appelli" (già, perchè tu invece che stai su FB a diffonderli...)

E come ho già detto in un altro post: "certo, è come se io portassi mio figlio al parco e facessi attenzione solo ai tizi che girano in impermeabile e con i polpacci scoperti...ma mi fidassi di tutti gli altri".

Avete paura che le foto dei vostri figli finiscano sull'hard disk di qualche depravato? Non accettate amicizie a caso, non condividetele sulle bachece altrui (nemmeno nella pagina del gruppo FB più serio e autorevole del mondo) e settate la privacy al massimo.
Ma se proprio avete questa paura, forse è meglio se vi chiediate se è il caso di esibire in questo modo la vostra prole.

Non so voi, ma io evito addirittura di postare le foto in cui compaiono i miei amici, senza chiedere loro il permesso.

Baund ha detto...

Fossero tutti cosi' babbi i pedofili, sarebbe molto piu' facile metterli in galera. Purtroppo non si fanno trovare cosi' stupidamente.

Willy ha detto...

A proposito di Facebook... Perché mi ritrovo 40! applicazioni autorizzate a spulciare i miei dati, quando sono sicuro che al massimo ne posso avere autorizzate una decina?

Ci ritrovo anche tutte quelle cavolate che mi sono state inviate da "amici" e che non ho mai espressamente autorizzato (campari, flebo, gift, alter ego etc…) :(

salvatore ha detto...

assolutamente ridicolo: il solito pseudo appello lavamani (della serie non so se è vero, che costa inoltrarlo?)

Lady Lillina ha detto...

Ormai mi sono rotta le scatole di fare la guerra all'imbecillità, meno male che sono la minoranza dei miei contatti e sempre gli stessi!

catepol ha detto...

Grazie mille per la citazione del gruppo antibufale su Facebook. Invito tutti a dare una mano con le segnalazioni e le spiegazioni nel gruppo.

Caterina Policaro (catepol.net) a nome dei 20 amministratori, tutti blogger, del gruppo antibufale

Max Senesi ha detto...

Io pensavo che il micio (veramente un grande!) fosse estenuato dal ridere dopo aver letto tutte queste scemenze che girano su FB

Yari Davoglio ha detto...

Ciao Cate! Brava come sempre :)

Lady Lillina ha detto...

Grande Caterina!!!
Naturalmente io sono iscritta al tuo gruppo su FB anche perchè essendo umana e fallibile potrei cascarci pure io in una bufala!
CMQ ho notato che Facebook è composta da un buon 50% di boccaloni ed un 50% di scettici allegri

franco ha detto...

Da utente Facebook, sono andato a vedere se esisteva questo gruppo e non c'era !
Le Bufale sono come i rumors : si propagano in rete !

Nigu ha detto...

Ma poi non è che uno creando un gruppo vede le foto dei suoi membri (dipende dalle regole della privacy, non dall'aderire o no a un gruppo)... a me è bastato quello per capire che era una bufala

Fabio ha detto...

Forse non leggerà nessuno, ma... oggi ho controllato, per ripicca a questa catena è nato proprio un gruppo che si chiama "DIVENTARE MAMMA O PAPA' E' STATO IL PIU'BEL REGALODELLA MIA VITA"

mi sono iscritto subito... ;)

Katia ha detto...

Tutti santi quì dentro!!!
NOn sono poi così amici per affibbiargli il nome di idioti.


Katia

Gianni Comoretto ha detto...

Mi e' appena arrivato un appello simile che riguarda una utente (che sarebbe in realtà un pericoloso pedofilo). Non ho controllato l'utente esista davvero, ma e' un ottimo modo per bruciare qualcuna che ti sta antipatica.