Cerca nel blog

2016/10/03

Promemoria: astronauta lunare Al Worden a Milano il 14-15 ottobre. Prenotatevi in fretta

Come già preannunciato tempo addietro, il colonnello Alfred Worden, protagonista della missione lunare Apollo 15 insieme a Dave Scott e Jim Irwin, sarà per la prima volta in Italia venerdì 14 ottobre e sabato 15 ottobre.

Worden pilotò il Modulo di Comando, ossia il veicolo principale della missione, portando i suoi compagni prima in orbita intorno alla Luna e poi fino a pochi chilometri dalla superficie lunare, dove li sganciò dentro il Modulo Lunare con il quale scesero sulla Luna.

Worden divenne così l’essere umano più isolato dell’universo, restando per tre giorni da solo a orbitare intorno alla Luna, trascorrendo metà del tempo fuori dalla portata di ogni comunicazione radio (essendo occultato dalla Luna).

Durante il ritorno verso la Terra, Al Worden stabilì un altro primato, diventando il primo essere umano a effettuare una “passeggiata spaziale” nello spazio profondo, a oltre 300.000 chilometri dalla Terra.


Falling to Earth, di Ed Hengeveld

Tutti i dettagli su come partecipare alla cena di gala e/o alla conferenza sono sul sito di Luigi Pizzimenti, grande appassionato e storico delle missioni spaziali nonché curatore della sezione Spazio del Museo del Volo Volandia e amico personale dell’astronauta. Io ci sarò, sia come appassionato, sia come traduttore e interprete di Worden.

2 commenti:

Gianluca Atti ha detto...

Ogni volta che leggo, lungo tutte queste settimane, l'invito a partecipare al mitico incontro con l'astronauta Worden mi viene un groppo alla gola non poter partecipare all'evento. Gli impegni di lavoro mi tengono occupato proprio in quel periodo! Peccato, perché nel mio piccolo e soprattutto grazie a Te Paolo, con "Apollo 15 Timeline" ho potuto raccontare la straordinaria esperienza dell'astronauta Worden. Uno di tre verso la Luna, ma uno solo intorno alla Luna attendendo il ritorno di Scott e Irwin.

martinobri ha detto...

Intanto la notizia dell'incontro è stata pubblicata anche sul Corriere cartaceo di oggi. Solo che dice che il colonnello è uno degli unici 24 uomini che hanno camminato su un altro corpo celeste.
24.