skip to main | skip to sidebar
9 commenti

Magie in Javascript minimalista

Ultimo aggiornamento: 2017/02/24 23:30.

JavaScript è un linguaggio potente e abbastanza facile da usare per ottenere molti effetti pratici per pagine interattive. Ma è difficile immaginarlo come linguaggio per creare arte. Difficile, perlomeno, finché non si visitano siti come Dwitter.net.

Dwitter.net è semplicemente una collezione di Javascript che creano animazioni o forme geometriche complesse, e già così è affascinante. Ma ha una regola particolare: tutti gli effetti devono essere ottenuti usando non più di 140 caratteri di JavaScript.

Nonostante questo limite, i risultati sono a dir poco ipnotici: in 140 caratteri c’è persino una versione di Life, il gioco di “vita sintetica” o automa cellulare che imita i comportamenti delle forme viventi, oltre ad animazioni geometriche colorate di tutti i generi che rispecchiano proprietà matematiche di tutti i generi, frattali compresi.

Come se non bastasse, Dwitter.net presenta il codice JavaScript usato per ciascuna animazione in una forma modificabile in modo interattivo: in pratica potete cambiare i valori e le istruzioni di un’animazione e vedere in tempo reale che effetto hanno le vostre modifiche. Un modo semplice e accattivante per avvicinare e avvicinarsi a questo linguaggio così fondamentale per il funzionamento di Internet.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (9)
Il motivo per cui trovo il java più pedagogico del C sta nel fatto che ha un approcio simile al modo di procedere nel mondo reale per risolvere problemi reali.

Immaginiamo di dover riparare lo scarico di un lavandino.

Java somiglia a: "Mi servono un po' di chiavi, stoppa, nastro adesivo, , andiamo a far la spesa prima che chiuda il negozio."

C somiglia a "Mi servono un po' di chiavi, nastro adesivo ed altre cose che non so. appena si presenterà il problema le costruirò con cannello e muletto."

Nei mondi virtuali non c'è differenza fra i due approci, forse l'approcio C è superiore in quanto la produzione o implementazione di librerie si limita a quelle necessarie, ma nel mondo reale non si può creare strumenti, ingredienti o pezzi di ricambio dal nulla.
Thanks!
Refuso alla fine.

"queto linguaggio fondamentale"
@puffolotti

Attento a non confondere Java con Javascript... sarebbe come scambiare una scodella di ramen con un piatto di spaghetti allo scoglio!
@puffo

Java e Javascript non c'entrano niente.
Javascript si chiama così solo perché la sua sintassi ricorda java ma lì si ferma. Per fortuna.
@puffolottiaccident: sicuro di sapere di cosa stai parlando? :)
@contekofflo
@balloto

Grazie per la correzione, il mio commento si riferisce al java ed al C++ (E fra i due preferisco il C++ mi sembra più da Ed Wood )

Comunque mi sento di consigliare ai genitori di bimbi piccoli di scaricarsi construct2 della scirra, imparare a ritagliare uno " sprite sheet " e ad inserirlo in un file di construct2 per avere qualcosa con cui giocare insieme in modo creativo ed imparare la programmazione in generale divertendosi.

" La programmazione ha a che fare col computer nella stessa misura in cui il trasporto ha a che fare coi treni.
La programmazione è indispensabile nella vita di tutti i giorni. Quando una zebra vede che la leonessa ce l'ha con lei e si chiede se scappare o se prenderla a calci, ebbene quella è programmazione. "
@DvD

Se fossi sicuro non avrei detto: Il motivo per cui trovo che [...].

Avrei detto: Il motivo per cui è assolutamente certo e condiviso da tutti che [...]
@DvD

Comunque, estendendo il concetto al mondo reale, non è che nell'educazione dei bambini il calcio sia meglio del baseball o viceversa, i bambini hanno caratteri ed atteggiamenti differenti, i loro interessi riflettono il carattere. La scelta di sportzzz o linguaggi di programmazione (o nessuno sport, o nessun linguaggio) da suggerire al bambino devono tener conto del suo carattere. Se si rende subito conto che per via della propria personalità un metodo in particolare lo costringe a remare contro corrente, è bene proporgli qualcosa più affine al suo modo di vedere il mondo.

Questo è il motivo principale per cui trovo sensato individuare se un bambino ha un animo industriale, commerciale, sociale, per formare sezioni scolastiche in cui il tenere la disciplina e il sostenere chi appare somaro perchè si trova in un sistema incompatibile non siano problemi tanto grossi da sottrarre tempo all'insegnamento ed al dialogo.

Di una cosa sono assolutamente certo: Il fatto che due persone siano in grado di fare un bambino non significa che son capaci di educarlo.