Cerca nel blog

2017/10/20

Antibufala: Melania Trump ha usato una sosia!

Ultimo aggiornamento: 2017/11/03 17:50.

Ha fatto il giro dei social network e dei media la diceria secondo la quale in una recente apparizione pubblica il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sarebbe stato accompagnato non dalla moglie, Melania, ma da una sua sosia, che però sarebbe stata smascherata perché non somiglia affatto alla vera First Lady.

Già bisognerebbe riflettere sulla profonda stupidità dell’idea di usare una sosia per nulla somigliante sperando di farla franca (come già accadde per le analoghe teorie sui sosia assurdamente cicciottelli dello smilzo Osama bin Laden, secondo la nota Sindrome del Cospiratore Pasticcione), ma dietro questa storia ci sono due dettagli interessanti perché sono ricorrenti nelle bufale di questo genere.

Il primo dettaglio è che le immagini della presunta sosia non sono somiglianti all’originale perché sono state distorte fortemente dal fatto che sono state riprese con un telefonino da un televisore, che oltretutto è stato inquadrato di sbieco, e poi pubblicate sui social, che introducono ulteriori distorsioni dovute alla compressione digitale delle immagini.

Il sito antibufala Snopes.com ha recuperato la registrazione originale della scena incriminata e ha preparato un confronto che rivela l’inganno prodotto dalla deformazione e dalla compressione, come si può vedere qui sotto: a sinistra c’è la versione ripresa con il telefonino e diventata virale, mentre a destra c’è la versione ottenuta direttamente dalle registrazioni originali.


Il secondo dettaglio è che l’utente che sembra aver dato il via a tutto il putiferio mediatico ha un nome, Buy Legal Meds punto com, che corrisponde a quello di un sito di vendita di (presunti) farmaci via Internet. La faccenda, insomma, puzza molto di trovata per farsi pubblicità.

Trucchetti di marketing virale come questi sono molto frequenti in Rete: basta agganciarsi a un argomento di cui tutti parlano, creare uno scandalo inesistente su quell’argomento, e lasciare che gli utenti abbocchino.


2017/10/23 7:50. Purtroppo a quanto pare abbocca anche il Corriere del Ticino, in un articolo semiserio a firma di Paride Pelli (copia su Archive.is) che sembra dare credito alle tesi di sostituzione senza menzionare la spiegazione tecnica descritta qui sopra.


2017/11/03 17:50. Il Guardian ha segnalato, il 19 ottobre scorso, che la probabile origine di questa diceria è una giornalista del Guardian stesso, Marina Hyde, che l’avrebbe generata involontariamente facendo un commento ironico su Twitter, che poi sarebbe stato ripreso dai complottisti e poi dai media tradizionali. In effetti il commento della Hyde risale alle 20:12 del 13 ottobre, mentre il citatissimo tweet di BuyLegalMeds è delle 5:30 del 18 ottobre (cinque giorni più tardi).

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Gossip ?

Unknown ha detto...

Ciao Paolo!
Sul Guardian di oggi: https://www.theguardian.com/lifeandstyle/lostinshowbiz/2017/oct/19/who-started-melania-trump-body-double-conspiracy-theory?utm_source=esp&utm_medium=Email&utm_campaign=GU+Today+main+NEW+H+categories&utm_term=248723&subid=1401140&CMP=EMCNEWEML6619I2

Unknown ha detto...

Caspita, non ci dormivo la notte finché non è stata pubblicata l'analisi delle immagini da parte degli esperti del settore. Siamo in buone mani, tolte le fake news dei venditori abusivi di viagra ora lasciamo che gli USA bombardino Iran e Corea del Nord. Io mi ricordo un certo Colin Powell che faceva vedere certe fiale contenenti non principi attivi per allungarti il pene ma l'essenza del male del regime iracheno. Fatto sparire il regime, le notizie del generale Powell si rivelarono...ma guarda tu la combinazione... fottutamente false.

blu-flame ha detto...

non e' un segreto che molti TV troppipixel(TM) funzionino con il deretano.
Dopotutto un flusso HD vorrebbe dire almeno 50-100Mbps e un TV da 8000E.
Poi riprendi tutto con la webcam sfortunata che si trova nei cellulari troppipixel(TM)hai trasformato melania in un visitor.

contekofflo ha detto...

Ma poi se anche fosse vero... cosa dovremmo dedurne?

a) per motivi di sicurezza i servizi segreti hanno deciso di tenere la first Lady in un posto sicuro, mettendo al suo posto un'agente pronta ad intervenire per proteggere il presidente
b) Melania è stata sostituita da una rettiliana mutaforma che controlla telepaticamente il presidente per favorire i piani di conquista rettilo-massonico-giudaici

Occam non ha dubbi: certamente la seconda!

JohnWayneJr ha detto...

"Makes me wonder what else is a lie".
Ehm, really? Si rende conto di stare parlando della famiglia di Donald Trump? What else is NOT a lie??

Unknown ha detto...

Ho visto il video originale sulla TV francese, programma Le Quotidien.

https://www.tf1.fr/tmc/quotidien-avec-yann-barthes/videos/petit-q-clone-de-melania.html

Sorry per la pub precedente il video ed il fatto che bisogna togliere Adblock...
Sinceramente quella nel video non mi sembrava Melania Trump. Provate a vederlo e poi ditemi quello che pensate voi.
Non mi sembra totalmente assurda l'idea che abbia un clone nei casi in cui non abbia voglia di intervenire a fianco di suo marito. Inoltre il video propone l'idea che sia un membro dello staff, una guardia del corpo, visibile in una foto successiva.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ayeye Brazof,

invece di guardare i videogossip stupidini, leggi l'articolo di Snopes che ho linkato. Spiega che ci sono altre foto e riprese dello stesso giorno nelle quali Melania si leva gli occhiali ed è indiscutibilmente lei.

ST ha detto...

@johnwayne
Verissimo :) persino i b52 allertati infatti era una bufala, anche se nata da una incomprensione

pgc ha detto...

Come dice Alberto Tadini (forse Paolo non hai notato il suo intervento più sopra, visto che non hai aggiornato l'articolo?) questa storia ha un'origine ed un autore precisi: Marina Hayd, una giornalista del Guardian che ha fatto una battuta in un Twitter...

Quindi all'origine non si trattava nemmeno tecnicamente di una "bufala", ma di una battuta. Forse un po' incauta, ma sempre battuta.

pgc ha detto...

ST,

dove hai letto che l'allerta dei B52 era una bufala? Su molti blog di aeronautica e difesa se ne parla come di una cosa reale.

Es.: http://bit.ly/2gwGXfA

ST ha detto...

@pgc
Su foxnews.com, huffingtonpost.it, cnbc.com, washingtonexaminer.com. per fare alcuni esempi. Scusa se non metto i link ma da cell ho qualche problema. Ma se metti su google " air force denies report it is preparing b52 bombers for 24h alert" hai diversi risultati. La domanda, ora, e' perche' la smentita non ha avuto la stessa rilevanza della non notizia?

Unknown ha detto...

Sono perplesso. I B52 non sono stealth e non dovrebbe essere difficile abbatterli tutti, oggi nel 2017, nonostante la presenza di un costoso sistema di contromisure elettroniche, specialmente dalla Russia. Magari la Corea del Nord non ha una forte difesa contraerea.
Ma anche i militari che hanno deciso il loro ritorno dovrebbero essersi fatto questo conto.
Per cui , forse, c'è qualcosa di nuovo.

pgc ha detto...

ST: visto. Hai ragione. E' proprio il sito che ho linkato all'origine della notizia. Quindi tutti quelli che lo citano ovviamente riportavano la notizia...

Chi dica la verità poi è un altro discorso.

Scatola Grande: le forze militari della Corea del Nord si basano sui numeri, non sulla qualità. Ha un esercito enorme, più sottomarini di qualsiasi altro paese al mondo (USA inclusi!). Inoltre può contare sul deterrente nucleare, e sulla probabile riserva di altre armi di distruzione di massa, di cui non si parla ma che potrebbe impiegare per rappresaglia in caso di attacco.

Abbattere un B52 improbabile.

Paolo Attivissimo ha detto...

Tutti,

ho aggiunto il riferimento al Guardian; grazie della dritta.