Cerca nel blog

2007/02/19

Quella la chiami interfaccia? QUESTA è un’interfaccia

Un'interfaccia grafica da fantascienza, ma è reale


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "archiloco" e "gb". L'articolo è stato modificato dopo la pubblicazione iniziale.

C'è molta gente che se la tira parecchio perché ha un'interfaccia grafica più bella di quella del vicino (Vista o Mac OS X o Linux con Beryl che sia). Se siete in quella categoria, auguratevi di non avere mai come vicino Jeff Han. Guardate questo suo video.

No, non è una photoshoppata: è reale. Maggiori info, in inglese, qui.

Nota: purtroppo il link porta a una pagina piena di serpenti di una pubblicità Microsoft prima di mostrare il video. Quindi se come me avete una forte intolleranza acquisita (per i serpenti, intendo), usate prudenza. La versione embedded del video, che ho ospitato per un po', salta la pubblicità, ma fa crashare il browser di alcuni lettori. Sorry.

50 commenti:

axlman ha detto...

Bello.
Minority Report è già qui

Luca ha detto...

Chissà se i requisiti di sistema per questa interfaccia sono maggiori o minori di quelli di Vista =D

BVZM ha detto...

Per citare la pubblicità di un noto sistema operativo:

WOW!

Ma in questo caso, per davvero, non per marketing ;D

Giuliano ha detto...

Paolo è pesaaaaaaaaaaaaaaaante!

Mi dice che la mia ADSL è troppo lenta per vederlo! Puoi mettere un "continua" nel post, in modo che la pagina si carichi un poco più velocemente?

Giuliano ha detto...

mi ocrreggo... ora riesco. Beh, cmq, se vuoi il "continua" magari aiuta chi non raggiunge velocità alte.

PS: oh mio dio! Bellissimo!

Roberto Melis ha detto...

Splendido...ma vi ci vedete a tenere le braccia sollevate tutto il giorno e a stare a 30 cm da display così grandi? Temo che questa tecnologia sia applicabile a poche situazioni specifiche.

Roberto

Sab ha detto...

:o sembra un film di fantascienza!

Roberto ha detto...

...senza parole...

forse tra 40anni lavoreremo con questo sistema... :-)

Federico D'Ambrosio ha detto...

Uhm.
Mi pare scomodo lavorare per ore così.
Comunque lo zoom a due dita c'è pure sull'iPhone.

Matteo Mazzoni ha detto...

Io avevo scritto semplicemente "Mitico!" alla Homer Simpson, ma il mio commento non è stato pubblicato... Eppure anch'io bloggo su Blogspot, quindi dovrei essere registrato... Ci siamo sentiti più volte e ho, in qualche misura, anche collaborato con te... Non vorrei che il sistema con cui giustamente vuoi difenderti da idioti e/o barbari fosse diventato troppo zelante...

Ciao da Matteo

AnnyPan ha detto...

Straordinario :-)
Posso solo immaginare cosa possa voler dire lavorare in un modo del genere interagendo con modelli tridimensionali (studio e lavoro nel campo del Design): altro che 15 pollici...:-)
Anche se comunque continuo a preferire il "reale" al virtuale... meglio un bel pezzo di puliuretano e un raschietto piuttosto che straordinari modelli virtuali senza la possibilità di sentirli, maneggiarli...

Paolo Attivissimo ha detto...

>Io avevo scritto semplicemente "Mitico!" alla Homer Simpson, ma il mio commento non è stato pubblicato...

Io non ho cassato niente, e questo tuo commento è arrivato. Riprova, vediamo che succede.

> Mi dice che la mia ADSL è troppo lenta per vederlo! Puoi mettere un "continua" nel post, in modo che la pagina si carichi un poco più velocemente?

Sistemo subito.

>ma vi ci vedete a tenere le braccia sollevate tutto il giorno e a stare a 30 cm da display così grandi?

No, infatti è nota come la sindrome delle Braccia da Gorilla. La soluzione è che nell'uso pratico il display è inclinato, esattamente come un leggio o un tecnigrafo. Lo si tiene verticale solo per fare spettacolo.

Andrea ha detto...

Sarà anche bella da vedere ma, mi sembra poco user-friendly! :-D
E penso la medesima cosa di looking glass e simili... trovo molto più pratico il desktop 2D senza nemmeno i fronzoli e le animazioni varie dei menu che ogni volta fanno perdere millisecondi preziosi!

P.S. Paolo, capisco la situazione che ti ha costretto a limitare i commenti, ma, non si potrebbe evitare a questo punto la verifica della parola??

Matteo Mazzoni ha detto...

Caro Paolo, può darsi che io abbia fatto qualche bischerata (come diciamo a Firenze) e il primo commento non sia stato pubblicato per quello... In ogni caso non ti stavo accusando di fare censure, mi chiedevo soltanto se i tuoi sistemi di difesa non stessero diventando troppo efficienti...

Buon lavoro e ciao da Matteo

Andrea ha detto...

Lo voglio!!!!!

Seriamente, sarebbe un metodo per eliminare la "sedentarietà" del lavoro IT...

X-Rom Deejay ha detto...

oooh!!!, finalmente si può fare ginnastica a lavoro!

^_^

a parte gli scherzi... mi pare un quasi normale touch screen magari con un driver che traduce il "touch" ad hoc per l'applicazione che si sta usando in modo che venga tramutato in un click piuttosto che in un trascinamento o in uno zoom... ecc ecc.

credo che umanizzare il lavoro al pc sia molto difficile senza arrivare a dei compromessi perché comunuqe si devono tradurre azioni che facciamo spesso anche con l'ausilio di attrezzature (ad esempio ingrandiamo usando una lente di ingrandimento e non "nuotando" di fronte all'oggetto da ingrandire... quel gesto mi sembra piu' attinente all'azione dello scavare... più che ingrandire)

bisogna stare dunque attenti a tutta una serie di ripercussioni sui movimenti a cui siamo abituati per natura, e quindi alla fine dei conti credo che sia meglio per tutti cercare di non umanizzare troppo l'utilizzo delle attrezzature informatiche

anche se questo devo dire si scontra molto col problema dei molti diversamente abili che hanno necessità invece di una ergonomicità molto lontana da mouse e tastiera e più vicina
ai normali movimenti umani.

beh, vediamo come andrà avanti l'evoluzione...

ciao.

gian luca ha detto...

già, infatti avevo provato a visitare la pagina ma data la mia repulsione per i loghi a quattro quadratini colorati ho deciso di cercare lo stesso video su youtube (che ho trovato ^^)

Anonimo ha detto...

Assolutamente spettacolare. sembra davvero minority report.

personalmente, non vedo tutti questi problemi (tipo quelli di cui parla x-rom deejay)..naturalmente bisogna stare attenti ai comandi che corrispondono ai vari tocchi, bisogna cercare appunto un compromesso tra i nostri movimenti naturali e quelli che può interpretare la macchina, ma penso che una tecnologia di questo tipo potrebbe far risultare molto più semplice l'uso dei computer anche a chi non ha molta esperienza (vero è che prima che arrivi nelle nostre case più o meno tutti avremo una cultura computeristica abbastanza avanzata, però io penso alla faccia di mia madre quando ha scoperto l'esistenza e l'utilità del tasto destro del mouse..)

usare le mani così come si usano in ogni momento della vita non può che essere un miglioramento, no?

Paolo ha detto...

Agli interessati all'argomento, date un occhio a
http://www.youtube.com/watch?v=PLhMVNdplJc
(che mi sembra essere lo stesso sistema del video inserito da Paolo) e
http://www.youtube.com/watch?v=RK_WLVO-TgA
che è un'interfaccia 3D da usare con un mouse comune, credo, e che mostra un utilizzo più pratico.

Paolo Zago ha detto...

Non riesco proprio a vedere il video, ma se e' il "solito" (per modo di dire, sempre spettacolare) video del display "multi-touch", e' una tecnologia che gia' ha trovato applicazione nell'IPhone di Apple, per la visualizzazione delle immagini...

rodri ha detto...

FI-GHIS-SI-MO

Paolo quand'è che lo installi a casa tua? :-P

Sheldon Pax ha detto...

Bello, fa molto iPhone oversize (e speriamo che Jobs non faccia valere quel "patented" di cui si è vantato al Keynote). Senz'altro più utile dei cubi rotanti. :-)

(che bello un post senza i soliti commenti off-topic)

Paolo Zago ha detto...

Paolo said...

http://www.youtube.com/watch?v=RK_WLVO-TgA
che è un'interfaccia 3D da usare con un mouse comune, credo, e che mostra un utilizzo più pratico.

WOW! Interessante, non so se essere spaventato o meno, considerando il disordine totale della mia scrivania "reale" :D Che bello, potro' finalmente avere documenti sparsi e impilati (quindi persi, perche' chi si ricorda cosa c'e' in una pila? ;D) anche sul desktop virtuale :DDD

Francesco ha detto...

Questo progetto esiste già da molto tempo ... ne parlava Carlo Santagostino nel suo blog ad Aprile dell'anno scorso in questo articolo.
Vedo che gli studi sulla cosa stanno procedendo. Ottimo! Un giorno lavoreremo tutti così??? ( Magari! )

Paul Attivix ha detto...

bella interfaccia.
Peccato che tu sia un interfeccia!

Matz ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franco ha detto...

Deve essere proprio disperato per fare un account giusto per dire una scemenza simile.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Off Toponeic :)
Il vantaggio della registrazione obbligatoria è che i vari troll ora sono facilmente identificabili, e non nascosti dietro un "anonimo" oppure un nick che può anche essere falsificato, ma li obbliga ad avere un nick univoco che li rende identificabili e bannabili. Poi una volta bannati che siano possono riregistrarsi, ma questo comporta dispendio di tempo e di energie, e questo dovrebbe limitare la loro azione invasiva e spammatoria...
Ritorno on-topic
un interfaccia così è ganza, però si lavora altrettanto velocemente con le scorciatoie da tastiera ;)
ciao ciao

Luca ha detto...

>bella interfaccia.
Peccato che tu sia un interfeccia!

hahahah, mamma mia che ridere, ha cambiato faccia con feccia... è proprio un comico nato questo ragazzo! No seriamente, invece di pensare alle scie chimiche, cambia lavoro visto che far ridere la gente è la cosa che ti riesce meglio! =D

Paul Attivix ha detto...

sciechimiche? cioè?

Francesco Sblendorio ha detto...

Premetto che ho visto il video nella versione su YouTube indicata da "paolo" (l'utente "paolo", non Paolo Attivissimo), dato che il proxy "dietro" il quale sono mi impedisce di guardare il video nel post originario, che a giudicare dai commenti si riferisce al medesimo sistema.
Senza dubbio, è tutto molto bello; mi chiedo però se davvero siamo pronti come "consumatori di massa" ad un simile approccio.
Apparentemente sì: renderebbe intuitiva la gestione di un "desktop" sempre più simile ad una scrivania. Riflettiamo però su chi il computer lo vede, giustamente, solo come un elettrodomestico, come un impianto hi-fi, come un televisore.
Penso ai vari utenti medi che vedo, tra amici e famigliari: i meno informatizzati chiedono puntualmente come si fa a rimuovere il numero dal piè di pagina con Word, quando "basta" fare click due volte e poi cancellare il numero così come si cancella qualunque altro carattere.
Puntualmente si meravigliano quando apparentemente sparisce un documento, quando in effetti sono stati loro stessi, con un click di troppo trasformato in drag'n'drop dal lieve (per loro) movimento della loro mano, a spostarlo da un'altra parte.
Il drag'n'drop, nato per fornire un'interfaccia più human-like, viene utilizzato male.
Le sessioni di demo dei sistemi come quello presentato in questo post vengono presentate da gente esperta nell'uso del computer, il che non è lo scenario più comune.

Il punto che voglio rimarcare è: si può rendere tanto user-friendly l'uso di un computer quanto si vuole, ma un certo livello di conoscenza al di sotto della superficie è necessario, per evitare sbigottimenti da parte di chi consideri l'hard disk un "calderone" senza struttura, in cui buttar dentro di tutto, senza poi riuscire a recuperar nulla e alla domanda "ma DOVE l'hai salvato?" risponde "BOH?!"

Fry Simpson ha detto...

Francesco:
«alla domanda "ma DOVE l'hai salvato?" risponde "BOH?!"»

E ti butta già bene... io mi sono sentito rispondere "In Word" °_°

C'e voluto tutto il mio amore filiare... :-)

Maurizio Grillini ha detto...

Che lo si voglia o no, il futuro e' questo. Che poi ci siano utenti che adesso stentano a usare il computer, a chi vende hardware non gliene importa nulla. Ci saranno schermi o proiettori 3D e utenti che non sanno come salvare un documento. Sempre. Cosi come ci sono persone che in automobile prendono la rotonda a sinistra (in senso opposto), superano a destra...

A proposito di 3D, senza andare sul fantascientifico, vi propongo un bel filmato:
http://dailymotion.alice.it/video/xw50n_my-ubuntu-beryl-matrix-3d-desktop

Francesco Sblendorio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesco Sblendorio ha detto...

Ho visto il video che hai indicato. Noto che la maggior parte degli effetti 3D sono IMHO solo "di transizione" e "di abbellimento".

Trovo che alcuni effetti "di transizione" siano davvero utili, ad esempio Exposé di OSX, altri meno ed altri del tutto inutili, come la finestra "molle" mentre si sposta, altri addirittura (sempre IMHO) fastidiosi, come la finestra che brucia mentre si iconizza.

Personalmente, un'interfaccia usabile è quella produce l'effetto da me voluto nel minor tempo possibile: clicco sul bottone per iconizzare, e la finestra sparisce: so che fine deve fare, perché sprecare tempo con un'inutile animazione?
Se invece voglio attivarne una tra 30 applicazioni aperte, un'animazione che sposta le finestre e le dispone "a mosaico" è utile a catturare con un colpo d'occhio quella che mi interessa.

Può darsi che la mia sia una concezione troppo personale ed "anziana" di interfaccia grafica.

My 2 cents,
Francesco

Paolo Zago ha detto...

Sono d'accordo anch'io che la maggior parte degli abbellimenti sono del tutto inutili, anche le "glass windows" di Vista non servono a nulla.

In realta' non vedo la necessita' "pratica" di avere una simpatica animazione quando le finestre delle applicazioni si spostano per mostrarsi tutte insieme. Potrebbero "farlo e basta", ma del resto certi fronzoli piacciono anche a me :D

Per quanto riguarda invece la rivoluzionaria interfaccia, ecco qui l'applicazione che dicevo:

http://www.apple.com/iphone/phone/

cliccate su photos.

Paolo

Carlo ha detto...

Peccato che viaggi a 56 K.
Altrimenti ci avrei dato un occhiata

DVD ha detto...

Vecchio già visto il 20 gennaio 2007

vedi www.gadgetblog.it

_Stefano_ ha detto...

Sì è un'altra demo del multi touch screen, fa molto scena, fa molto minority report :)

Secondo me è una spettacolarizzazione , piacevole quanto vuoi :)

Nell'immediato aspetto idee più vicine a noi, mi piacerebbe che si investisse più sul ruolo del mouse, trasformandolo in un'appendice della mano in un'ambiente grafico consono

Qualcosa più vicino a wii piuttosto che a minority report, senza scalfire il fascino del "controllo ginnastico" :)

In effetti con un mouse di terza generazione integrato con un'interfaccia costruita intorno a lui , l'usare un computer potrebbe essere molto più coinvolgente

secondo me è più facile realizzare una finzione minority report piuttosto che progettare un'interazione utente/interfaccia di nuova generazione, un'evoluzione del mousse 2 tasti + scroll :)

questo video sta più nell'arte che nella tecnica ^_^

Stefano

da` ha detto...

M-O-S-T-R-U-O-S-A!! :D

luca ha detto...

Bella la musica di sottofondo!!

Fantastico, tra un paio d'anni infiliamo la testa nello schermo!!

Francesco ha detto...

Ciao.
In quest'altro video si vede Jeff Han mostrare ancora meglio le potenzialità di questo schermo, che non deve essere per forza grande qualche metro!

http://www.ted.com/tedtalks/tedtalksplayer.cfm?key=j_han

Paolo Zago ha detto...

DVD said...

Vecchio già visto il 20 gennaio 2007

Ehm, non e' sicuramente l'ultima novita', ho qui una mail in cui segnalavo a un amico un google-video riguardante la demo dello schermo multi-touch, ed e' datata 09/03/2006, e gia' allora il video non era nuovo ;P

Paolo

Giamm ha detto...

forse son meglio i serpenti e il link al video visto che a causa di questo video ogni volta che apro il tuo sito il pc mi si impalla in modo irrecuperabile....

si impalla in modo che posso solo resettare e basta niente da fare niente input di nessun tipo, tutto fermo

Anonimo ha detto...

Ora si ragiona, il mio amato Opera non crasha più... :)
Grazie

Guido

Anonimo ha detto...

non mi ricordo chi ha detto che il futuro è questo, secondo me bisogna andare con calma, ricordiamoci il famoso "Sistema Beta"... o simili...
lo standard lo fanno i consumatori ;)

nicola.rosati-cool ha detto...

Sì, ora riesco a vedere la pagina anch'io.
Prima mi si congelava il browser. Uso firefox su kubuntu edgy, e probabilmente era grazie a questo se riuscivo sempre ad uccidere il processo attivo senza dover resettare.
Mi unisco alla richiesta di altri utenti: se mantieni l'obbligo di autenticazione almeno non potresti togliere il captcha?
Ciao a tutti

petsilvio ha detto...

@giamm, anche a me è successo, che il browser si impallasse del tutto e di essere costretto a killarlo.
ma non certo al punto da resettare il pc... mica uso windows :)

beatjay ha detto...

mmh...
Avete visto la "novità" di zio Bill?

http://www.microsoft.com/surface/

Microsoft la sta spacciando come una sua invenzione, scrivendo sulla pagina web che il concept risale al 2001. Chissà se è vero...