Cerca nel blog

2008/04/10

11/4: complottismo e 11 settembre a Verrès (Aosta)

Psicologia dei cospirazionismi e indagini tecniche sull'11/9 a Verrès (Aosta) venerdì 11 aprile


Venerdì sera alle 21 sarò a Verrès (Aosta), al Salone Bonomi in Piazzale Europa, per una conferenza-dibattito sull'11 settembre dal punto di vista delle teorie cospirazioniste e soprattutto per parlare degli aspetti ancora poco chiari e delle comprensibili perplessità che la dinamica straordinaria degli attentati ha suscitato in molte persone, pur senza indurle a evocare spettri di complotto.

Come è possibile che due colossi siano crollati così a New York (per non parlare di quel terzo crollato nel pomeriggio)? Come mai la difesa aerea è stata spiazzata? Quali sono le vere ragioni tecniche di una tragedia che ha letteralmente cambiato la storia? Perché le teorie cospirazioniste (non solo sull'11/9) hanno un'attrattiva così viscerale? Cercherò di dare qualche risposta a queste e altre domande attingendo alla mia esperienza personale di ex complottista e studioso dei cospirazionismi, portando del materiale pressoché inedito e proponendo un'analisi specifica dell'attacco al Pentagono, per poi dare spazio alle domande del pubblico.

L'ingresso è libero: Giulietto Chiesa è stato invitato, ma anche stavolta ha detto agli organizzatori che non è disposto al contraddittorio. Peccato, perché si parlerà anche del suo video Zero e delle 105 bubbole che contiene. Dovrebbe esserci comunque qualche cospirazionista a movimentare la serata, a giudicare da quanto leggo nei siti specializzati.

Portate le penne USB, così potrete scaricare l'ultima versione di Zerobubbole (il PDF che contiene l'elenco completo degli errori di Zero), i video di debunking di Misteri da vendere e le foto ad alta risoluzione che presenterò nel corso della serata.

Per maggiori informazioni, contattate gli organizzatori presso 12vda.com.


Post eventum


La serata è stata piacevole: è sempre affascinante notare le espressioni di sorpresa ("ah, ecco!") del pubblico quando mostro immagini poco conosciute (come quelle dei tanti rottami al Pentagono), che chiariscono le giuste perplessità di chi non ha avuto occasione di studiare l'argomento.

Al tempo stesso la relazione è stata abbastanza movimentata: un membro del pubblico, in particolare, mi ha interrotto quasi subito con le classiche obiezioni cospirazioniste e altri gli hanno risposto altrettanto vivacemente, pregandolo di lasciarmi parlare, ma con poco successo; gli animi si sono scaldati non poco. Per un attimo ho temuto la rissa.

Come previsto, l'atteggiamento del contestatore solitario ma rumoroso ha seguito i classici schemi del cospirazionismo (che proprio per questo avevo presentato nella parte iniziale della presentazione, dedicata alla psicologia dei cospirazionismi): interruzione dell'esposizione altrui, raffica di asserzioni non documentate, spostamento di paletti man mano che le asserzioni venivano sbufalate, rifiuto di ascoltare le risposte. Lo abbiamo lasciato andare avanti non poco, e di questo mi scuso con gli altri partecipanti: ma se sono io a zittire qualcuno, i complottisti mi accusano subito di censura.

Comunque, come spesso avviene, il modo migliore per mostrare chiaramente quanto siano ridicole le ipotesi dei complottisti è lasciar parlare chi le presenta. L'esempio fatto dal cospirazionista in sala a proposito della caldaia in ghisa, che misteriosamente non fonde quando la si usa, è stato uno dei momenti clou della serata.



Anche il video dei "cinque metri ripeto cinque metri" con Dario Fo credo sia stato illuminante. Eccone una versione Youtube, leggermente ripulita rispetto alla versione mostrata durante la relazione (ho aggiunto i sottotitoli per chiarire quale parte proviene da Zero e quale proviene dalla documentazione fotografica non presentata in Zero):

Guarda il video su YouTube


Da lì siamo andati grosso modo a ruota libera, usando la relazione come canovaccio e rispondendo di volta in volta, con il supporto delle immagini e dei filmati, alle varie domande e facendo una ricostruzione dell'impatto al Pentagono, partendo dai dati disponibili e arrivando per deduzione a cosa può o non può aver colpito il Pentagono.

Preparerò una versione Youtube completa appena possibile: sono circa tre ore (la relazione dura molto meno, il resto è dibattito).

Vorrei ringraziare ancora Elena e Angelo, di 12vda.com, che hanno organizzato l'incontro, e tutti coloro che sono intervenuti (cospirazionisti compresi), per la splendida ospitalità, per il permesso di pubblicare le foto che vedete qui, e per la resistenza umana. Tre ore di dibattito sono una mazzata per chiunque.


La prossima tappa sarà a Lugano l'11 settembre; a ottobre, se tutto va bene, ci sarà anche un faccia a faccia con Maurizio Blondet.


Aggiornamento (2008/04/18)


Sto montando e mettendo su Youtube l'intero incontro, diviso in blocchi: trovate qui un mini-indice del contenuto dei singoli blocchi.

166 commenti:

OrboVeggente ha detto...

Giulietto Chiesa è stato invitato, ma anche stavolta ha detto agli organizzatori che non è disposto al contraddittorio. Peccato, perché si parlerà anche del suo video Zero e delle 105 bubbole che contiene. Dovrebbe esserci comunque qualche cospirazionista a movimentare la serata, a giudicare da quanto leggo nei siti specializzati.

Mamma mia!!!
Quanto vorrei partecipare!
Iniziando a leggere sembrava una semplice comunicazione d'ufficio, invece sarà l'evento d'aprile di cui si parlerà nei mesi a venire!
Complimenti anticipati per la serata.

AcarSterminator ha detto...

Peccato non poter essere presente.
Possibilità di una videoregistrazione?... :)

attingendo alla mia esperienza personale di ex complottista
Devo essermi perso qualcosa, cosa significa?

Paolo Attivissimo ha detto...

Devo essermi perso qualcosa, cosa significa?

Che quando vidi per la prima volta la pagina Web di Meyssan, ci cascai e pensai seriamente che si trattassse dello scoop del secolo. Per un quarto d'ora: il tempo di scoprire che l'infingardo aveva postato solo le foto nelle quali il buco nel Pentagono era coperto in gran parte dagli idranti.

Ma ricordo ancora l'emozione e lo shock di quell'apparente rivelazione, per cui capisco benissimo l'efficacia comunicativa del cospirazionismo.

E anche dopo, su vari aspetti dell'11/9, continuai a essere "complottista", o almeno possibilista. E ce ne sono alcuni sui quali lo sono ancora. Ma questa è una storia che racconterò ad Aosta.

Sì, ci dovrebbe essere il video della serata.

AcarSterminator ha detto...

Grazie.
E' lo stesso che capitò a me quando, qualche anno fa, vidi una trasmissione di Augias dove si spiegava proprio l'impossibilità dell'aereo sul pentagono. E mi era sembrato decisamente convincente...
Non so se ricordi, ma fui io che ti mandai la registrazione della trasmissione per pubblicarla sul sito.

Attendo con curiosità di vedere la registrazione della conferenza di Aosta.

markogts ha detto...

Infatti, anch'io sono stato "attratto" da certe teorie "complottistiche" sull'11 settembre. Peccato che poi si siano messi all'opera dei veri incompetenti che pontificavano sulla resistenza dell'acciaio a 800°C senza avere DAVVERO la minima cognizione di causa (lo dico da ingegnere)... Così, le VERE domande, come ad esempio chi è Osama, come mai lavorava per la CIA, come mai non è ancora stato preso ecc. sono sparite, per essere sepolte da una marea di incompentenza tecnica e scientifica, concentrata sul dito invece che sulla proverbiale Luna.

Igor ha detto...

Ciao Paolo,

non potresti almeno accennare a quali sono i fatti che ancora ti fanno propendere per il complotto?

Comunque, considerando tutto quanto hai (avete) scritto fin qui, suppongo che in ogni caso tu scarti l'autoattentato, e ritieni al massimo che ci sia stata qualche complicita' (a che livello?) ancora non scoperta, o vai oltre?

Peccato che Aosta sia cosi' lontana...

OrboVeggente ha detto...

A me ha fatto innervosire e un po' arrabbiare l'inizio di un thread su forum 11/9 di luogocomune.
Diceva più o meno "Finora dell'11/9 l'unica certezza che abbiamo è che Bin Laden non centra niente, quindi cerchiamo di individuare i veri colpevoli".

L'unico dubbio che ho avuto a riguardo di 11/9 riguardava il volo 93, nel senso che fino a pochi anni fa avrei dato per certo che fosse stato abbattuto: impressione che ho avuto appena sentita la notizia che era caduto fuori da centri abitati in Pennsylvania.

brain_use ha detto...

Anch'io pensai che il 93 fosse stato abbattuto. Francamente, non avrei dato torto alla difesa aerea.

Per quel che riguarda il resto, invece, un minimo di ragionamento sulla complessità implicita di un falso attentato di quella portata conduce immediatamente a scartare tutte le ipotesi fantasiose emerse nel corso degli anni.

Diverse le problematiche di inside-job legate a "collegamenti ad alto livello" piuttosto che a "schegge impazzite dei servizi segreti": per incredibile che sia sono davvero le meno dibattute, ma anche le più vicine alla dignità di credibilità, almeno a livello ipotetico.
Ma, allo stato attuale delle cose, restano pure opinioni.

Stepan Mussorgsky ha detto...

"E ce ne sono alcuni sui quali lo sono ancora. Ma questa è una storia che racconterò ad Aosta."

A parte il fatto "air is safe to breathe" c'è qualcos'altro? Uffa vogliamo sapere anche noi distanti da Aosta! :D

Dan ha detto...

Certo, anch'io la prima volta che ho letto un articolo, raggiunto tramite link in un'e-mail di un amico, che parlava del buco al Pentagono, del terreno "sgombrato in tutta fretta", del camion esplosivo ecc. un po' ci avevo creduto, o perlomeno mi aveva fatto venire qualche dubbio... dopotutto, qui in Italia gli attentati 'sospetti' sono una tradizione, quindi influenze del governo USA negli attentati dell'11/9 erano perlomeno una possibilità. Ma passato il momento, mi sono disinteressato e poi dimenticato dell'intera faccenda (per fortuna, aggiungerei). Ne ho ri-sentito parlare solo quando è stata presa in esame dall'Antibufala, e in quel caso l'esposizione dei dati relativi è stata MOLTO diversa... ovviamente portando a conclusioni ben diverse, e molto meno fantasiose.

Per Paolo: per curiosità, quanto sono 'pesanti' i materiali che distribuisci via chiavetta USB?

OrboVeggente ha detto...

brain-use:
Per quel che riguarda il resto, invece, un minimo di ragionamento sulla complessità implicita di un falso attentato di quella portata conduce immediatamente a scartare tutte le ipotesi fantasiose emerse nel corso degli anni.

Ma infatti, non c'è bisogno di tirarle nemmeno in ballo.
Soprattutto, e questo spesso sfugge, sul peculiare piano "politico" e "necessità di casus belli".
Illuminante a questo proposito i "precedenti" forniti da LC.

il 7 maggio 1915 i tedeschi, in guerra, dopo aver dichiarato che avrebbero affondato qualunque nave inglese che avesse forzato il blocco navale, affondarono il Lusitania (che aveva appunto forzato il blocco navale).
Però sul sito viene presentato come "auto affondamento" degli americani (??) che li portò all'entrata in guerra DUE ANNI DOPO.
Oppure Pearl Harbor, in cui gli americani sono colpevoli di aver lasciato (in tempo di pace) la loro flotta in bella vista
e quindi praticamente l'hanno affondata loro per entrare in guerra...

A quel punto, mi sarebbe venuto da chiedere: "Coma mai per invadere l'irak non si sono abbattuti la Casa Bianca, raso al suolo Los Angeles o qualcos'altro?"

Ma non dimentichiamo, dell 11/9 l'unica certezza, è che è dimostrato che Al-Qaida non c'entra niente...

OrboVeggente ha detto...

dan:
dopotutto, qui in Italia gli attentati 'sospetti' sono una tradizione, quindi influenze del governo USA negli attentati dell'11/9 erano perlomeno una possibilità.

Mah, forse è perché mi ha sconvolto l'uso di aerei civili carichi di persone: avendo io ben presente, all'epoca, la facilità con cui si sarebbe potuto prendere il controllo di un volo di linea (si volava tranquillamente con la porta della cabina aperta, e bastava chiedere il permesso o parlare con uno steward delle proprie competenze di volo per aver libero accesso a due chiacchere con il comandante).

Paolo Attivissimo ha detto...

Per Paolo: per curiosità, quanto sono 'pesanti' i materiali che distribuisci via chiavetta USB?

Cercherò di stare sotto il giga per non rallentare troppo la copia.

OrboVeggente ha detto...

l'ipotesi complottista (e scusate a questo punto la mia eccessiva presenza in questi thread) mi è venuta a proposito del disastro aereo sul Queens del novembre 2001.
Non mi convincevano le prime ricostruzioni, e mi sembrava un "forte segno" a proposito della necessità di un intervento armato americano.

R0ByX® ha detto...

Perdonate la mia ignoranza ma forse mi sono perso qualcosa:

"Ma non dimentichiamo, dell 11/9 l'unica certezza, è che è dimostrato che Al-Qaida non c'entra niente..."

E questa novità da dove salta fuori? "Dimostrato", ma dove?

Replicante Cattivo ha detto...

Paolo tu dici

Dovrebbe esserci comunque qualche cospirazionista a movimentare la serata, a giudicare da quanto leggo nei siti specializzati.


Sai benissimo che, se così accadesse, verresti bersagliato da una serie di domande a cui tu puoi facilmente rispondere, ma in cambio otterresti risultati ben noti.

- Nessuna risposta potrà mai andare bene, perchè non esiste una risposta in grado di convincerli delle opinioni contrarie
- chiederanno A TE la dimostrazione che le teorie compottiste sono insensate e sbagliate, mentre loro non si sono mai preoccupate di verificarle
- inizieranno ad accusarti di essere "venduto" alla Cia o chi per loro
- inizieranno a storpiare il tuo cognome
- faranno battute ironiche, per poi passare alle provocazioni e finire alle offese e insulti
- se i compottisti sono in tanti, faranno del "gruppo" la loro forza, alzando la voce e facendosi coraggio uno con l'altro. Appena uno parlerà, gli altri copriranno di applausi le sue parole (e di fischi le tue).
- alla fine se ne andranno dalla sala urlando e imprecando, lanciando fogli di carta nell'aria. Dopodichè uno di loro tornerà dentro per urlare ancora 2 o 3 cretinate e poi sparire nuovamente.



Magari ne ho saltata qualcuna, ma tu sapresti completare l'elenco. Bene: scrivi tutto in una busta chiusa e scrivi "ecco le reazioni dei complottisti davanti allo sbugiardamento delle loro teorie" e appena i toni della discussione inizieranno ad accendersi, tu tirerai fuori la busta con le tue "previsioni ", tutte rigorosamente azzeccate, e le leggerai al pubblico.
Vedrai che figurone.

Paolo Attivissimo ha detto...

Vedrai che figurone

Già previsto. Soprattutto per la parte riguardante il "pagato dalla CIA" :-)

OrboVeggente ha detto...

paolo:
Già previsto. Soprattutto per la parte riguardante il "pagato dalla CIA" :-)

Ah, ricorda che io sono stato suicidato per aver osato scrivere "oBama" e che comunichi con me tramite medium.

OrboVeggente ha detto...

robyx:

La frase completa che ho scritto è questa

A me ha fatto innervosire e un po' arrabbiare l'inizio di un thread su forum 11/9 di luogocomune.
Diceva più o meno "Finora dell'11/9 l'unica certezza che abbiamo è che Bin Laden non centra niente, quindi cerchiamo di individuare i veri colpevoli".


Intesa come "per indagare serenamente sul 11/9 bisogna considerare questa ammissione di fede"

Alex ha detto...

Mi sono chiesta a lungo se esiste dietro l'attentato dell'11.09.2001 una grande sfida economica, ovvero perchè le maggiori Banche anzichè perdere copiosamente si sono ricoperte prima con la PUT sugli indici, erano informati i servizi segreti israeliani e americani e lo hanno fatto, hanno avuto preveggenze sul disastro e lo hanno strumentalizzato, perchè non si è dato corpo anche a questa teoria??????

Paolo Attivissimo ha detto...

perchè non si è dato corpo anche a questa teoria?

Si è dato: oltre alla Commissione, i reporter del San Francisco Chronicle fecero un'indagine giornalistica approfondita. In estrema sintesi, le put option erano pochi spiccoli e comunque la transazione chiudeva in pari ed era riferita a un investitore insospettabile. I dettagli, se vuoi, sono nelle FAQ di Undicisettembre.info.

yos ha detto...


L'ingresso è libero: Giulietto Chiesa è stato invitato, ma anche stavolta ha detto agli organizzatori che non è disposto al contraddittorio


Ma le altre persone che hanno contribuito a Zero, (Fracassi,Ovadia, Torelli, Dario Fo) sono state invitate?

Comunque spiace anche a me di non esserci.
Specie per vedere le reazioni dei complottisti.

Replicante Cattivo ha detto...

@Alex

Ma infatti nessuno dice che quello che è accaduto l'11/9 sia tutto chiaro, ci sono molte cose da chiarire o questioni quantomeno legittime.
Ma appunto, puntiamo su quelle:
- la difesa aerea si è fatta cogliere impreparata o davvero non poteva fare di più?
- il quarto aereo è stato fatto precipitare grazie al coraggio dei passeggeri o è stato abbattuto dai caccia americani?
- davvero i servizi segreti non avevano avuto alcun avvisaglia del fatto che poteva accadere un evento del genere?


Queste potrebbero essere domande sensate, su cui discutere e proporre teorie. Ma se ci si perde a parler dietro a missili al posto di aerei, si perde la bussola.

Quanto alla "strumentalizzazione" è qualcosa che non centra nulla col presunto complotto. Cioè: non si fa mistero che gli USA abbiano "sfruttato" l'11/9 come pretesto per avviare una guerra di interesse. Ma questo non può essere una prova di complotto; magari Bush e soci stavano cercando un pretesto (come le armi di distruzione di massa) e poi si sono trovati l'11/9. Sicuramente non è stato qualcosa che avrà fatto loro piacere, ma intanto ne hanno approfittato per di più avendo, in quel momento, un grandissimo consenso popolare.

OrboVeggente ha detto...

yos:
- la difesa aerea si è fatta cogliere impreparata o davvero non poteva fare di più?

Non era previsto nulla più di quello che è stato fatto, ricordati che fino al 10/9/01 i dirottatori erano coloro che chiedevano al comandante di atterare in qualche aeroporto: le stesse comunicazioni che hanno fatto ai passeggeri erano in tal senso (stiamo atterrando, state calmi e non succede niente). Anche se si fosse riusciti a mettere 10 caccia dietro ogni aereo dirottato, non era previsto né considerato alcun abbattimento "preventivo".

- il quarto aereo è stato fatto precipitare grazie al coraggio dei passeggeri o è stato abbattuto dai caccia americani?

Le prove documentali dicono che è precipitato, e che subito prima qualcuno a bordo ha organizzato la "ripresa" con la forza del mezzo.

- davvero i servizi segreti non avevano avuto alcun avvisaglia del fatto che poteva accadere un evento del genere?

L'hanno avuta ma senza dettagli, in mezzo a centinaia di altre che quotidianamente analizzavano.


Ogni cosa che hai citato (difesa aerea territoriale, condotta del personale di bordo, livelli di comunicazione dei servizi segreti) è stata profondamente modificata dopo 11/9.


E a proposito delle speculazioni, io ci ho perso 9.000 euro in titoli a causa di 11/9, che nessun complottista mi può restituire.

Replicante Cattivo ha detto...

@Orboveggente

A parte che hai risposto a YOS ma stavi rispondendo a me :D :D :D :D

Comunque lo so che quelle domande hanno delle valide risposte e comunque indagini serissime alle loro spalle. Io infatti non stavo cercando una risposta (sapevo benissimo dove andarla a cercare) ma solo ricordare all'altro utente
che il fatto di non essere "complottista" non vuol che la versione ufficiale non abbia dei punti poco chiari (che magari col tempo sono stati chiariti).

Ma appunto, è più giusto indagare su tali questione che non andando a rovinarsi la vita su teorie senza senso.

R0ByX® ha detto...

orboveggente:

Chiedo scusa non avevo afferrato il discorso, sembrava la classica sparata da complottista illuminato, tanto pregna di arroganza quanto priva di fondamento.

Unknown ha detto...

Si potrebbe fare una T-shirt, sapete? Una con su scritto qualcosa tipo:

"Anch'io credevo nel complotto, ma sono cresciuto."

Paolo ha detto...

http://georgewashington.blogspot.com/2008/04/14-structural-engineers-have-now.html

OrboVeggente ha detto...

paolo:

già questo:

evidence of thermite in the debris

fa pensare che proprio non sanno di cosa parlano, poi

add up to more evidence of a Government involved crime than has convicted most people in our prisons today.

completa il quadro.

Ovvero, avanti anche voi, che di gente che parte dal presupposto che 11/9 sia un vergognoso crimine di Bush e, assodato questo, va a cercare le prove nelle traccie di termite esplodente, non se n'è mai vista, eh!

Solito discorso:
L'onesto cambia la sua idea per accordarla alla verità, il disonesto cambia la verità per accordarla alla sua idea.

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo, ho dato un'occhiata ai nomi di quella lista. Nei casi che ho controllato, non si tratta di persone che hanno esperienza di grandi incendi e/o di ingegneria strutturale; quando ce l'hanno, la loro descrizione degli eventi è ben diversa da quella reale, per cui stanno ragionando da premesse sbagliate e non possono che arrivare a conclusioni sbagliate.

Schneider lo conosco, l'ho anche intervistato: ha ammesso che ha dato il suo parere esclusivamente sulla base di un paio di video su Youtube, e questo gli basta.

Cristian Leandri ha detto...

il blog comodore64 anni80???
su www.cristian79.tk

Paolo Attivissimo ha detto...

markogts, anche la storia che Osama lavorasse per la CIA è leggenda metropolitana (ha a che fare con l'equivoco fra mujaheddin di tipi differenti). Osama non ha mai avuto bisogno di finanziamenti dagli USA. E' ricco di suo.


Igor:

non potresti almeno accennare a quali sono i fatti che ancora ti fanno propendere per il complotto?

Non per il complotto, attenzione: ci sono aspetti irrisolti, ma la dinamica generale non è in discussione.

Ne parlerò domani sera, poi metterò tutto su Youtube.

Anonimo ha detto...

secondo me bisognerebbe dare una nuova definizione per "complottisti"
Ovvero non più
"coloro i quali CREDONO al complotto"
ma
"coloro i quali FANNO PARTE del complotto"

in quanto con le loro assurde teorie, con il loro modo di catturare l'attenzione di più gente possibile, coinvolgendo i debunker a dimostrare che le loro teorie non sono altro che baggianate, ripetendo all'infinito le stesse domande fino al rincretinimento
insomma alzando un gran polverone
distolgono l'attenzione da quelle che sono le VERE domande, e tolgono tempo e risorse che potrebbero essere impiegate per andare un po' più a fondo nella ricerca della verità...
sono loro quelli che coprono il complotto con il loro "fumo"...

OrboVeggente ha detto...

guido:
secondo me bisognerebbe dare una nuova definizione per "complottisti"
Ovvero non più
"coloro i quali CREDONO al complotto"
ma
"coloro i quali FANNO PARTE del complotto"


A parte che hai piena ragione, io sono dell'avviso che bisognerebbe togliere la parola "complotto" quando ci si riferisce a chi distorge la verità per adattarla alle proprie idee.
Credo sia più giusto "fanfaroni" o "gabbolanti" in quanto spesso (sempre?) le loro teorie partono da una fanfaronata di base.
Ci vorrebbe un termine per racchiudere la corretta definizione di Paolo: "Coloro affetti dalla Sindrome del Castello di carte" dato che di solito cercano di screditare l'impianto principale "a monte" partendo da piccoli e insignificanti dettagli "a valle".

E visto che alla fine come dice il buon Guido (buono...) questo distoglie SEMPRE dalla verità, anche "depistanti" non lo vedo troppo sbagliato.

SAL ha detto...

Se penso a quella sera in cui vidi il "documentario" di Mazzucco e ci cascai al 90%... il video-truffa del secolo: fabbricato ad arte,con tanto di citazioni fuori contesto e notizie inventate. Disponibile anche in DVD per i veri collezionisti :D !!

Da allora ho maturato uno scetticismo per cui tendo automaticamente a "sbranare" chiunque mi parli di complotti, sciechimiche e messaggi subliminali.

Sarà che si tratta di teorie estremamente affascinanti ... per chi non conosce la differenza tra la forza di gravità e la temperatura di fusione dell'acciaio :)

Nonostante questo sono vagamente possibilista su "ipotesi alternative" di qualsiasi natura, ma (finora) quanto ho letto/visto non fa che contraddire, all'analisi obiettiva dei fatti, qualsiasi idea del genere.

OrboVeggente ha detto...

salvatore:
Nonostante questo sono vagamente possibilista su "ipotesi alternative" di qualsiasi natura, ma (finora) quanto ho letto/visto non fa che contraddire, all'analisi obiettiva dei fatti, qualsiasi idea del genere.

Quello della cerchia di vecchi amici che da subito si è prodigato a complottare l'11/9, qualche giorno fa mi ha chiesto di portarlo alla stazione perchè nonostante abbia più di 30 anni non ha ancora la patente.
Mi ha detto una frase (fuori dal contesto 11/9) che mi ha costretto a fermare la macchina e guardarlo in silenzio per 5 minuti.
La frase era più o meno così:
"Siamo fortunati a essere nati in questo tempo, che se hai bisogno puoi usare la macchina per andare in stazione. Pensa se nascevamo nel futuro, e per andare in stazione si usava il teletrasporto e magari sbaglia le coordinate e ti trovi in mezzo al deserto e perdi il treno"

Itwings ha detto...

"Siamo fortunati a essere nati in questo tempo, che se hai bisogno puoi usare la macchina per andare in stazione. Pensa se nascevamo nel futuro, e per andare in stazione si usava il teletrasporto e magari sbaglia le coordinate e ti trovi in mezzo al deserto e perdi il treno"

Ma perchè, voi usate ancora la macchina ed il treno o l'aereo per andare e tornare dall'Isola di Man? Non avete ancora l'autorizzazione per il teletrasporto? Parlatene all'ufficio personale e fatevi accreditare.

OrboVeggente ha detto...

itwings:
"Siamo fortunati a essere nati in questo tempo, che se hai bisogno puoi usare la macchina per andare in stazione. Pensa se nascevamo nel futuro, e per andare in stazione si usava il teletrasporto e magari sbaglia le coordinate e ti trovi in mezzo al deserto e perdi il treno"

Ma nella confusione mentale che mi ha creato quella frase, ci ho messo anche la logica, per cui; anche ammesso che ci si sposti col teletrasporto che ti porta ovunque, lo usi per prendere il TRENO in STAZIONE???

Anonimo ha detto...

lo usi per prendere il TRENO in STAZIONE???

LOL!

Itwings ha detto...

lo usi per prendere il TRENO in STAZIONE???

Beh, a me pare ovvio. Se la rete ferroviaria è gestita dai rettiliani e quella "teletrasportica" dgli illuminati (o viceversa), ci sarà una convenzione con assegnazione delle tratte per non farsi concorrenza reciproca.

Rado il Figo ha detto...

Mi pare come quando, frequentando l'Università, beccai in treno una mia "collega di studi" che uscì con questa storia. Essendole scaduto l'abbonamento mensile aveva chiesto ad un suo amico di iscriverla ad un esame (all'epoca bisognava ancora andare in facoltà e scrivere a penna il proprio nome nelle apposite liste) ma, non fidandosi molto del tipo, si era fatta il biglietto apposta per controllare se l'avesse fatto o meno.

Replicante Cattivo ha detto...

BAHWAHWAWA
La storia del teletrasporto per prendere il treno è fantastica. :D :D

Ma quella di Rado mi ha fatto letterlmente morire :D
Mi fa venire in mente quel video dove si vede una signora che esce da un parcheggio coperto, ma ha la macchina tutta storta e non ci arriva a prendere il ticket...si sporge, si sporge...finchè non le scivola il piede, la macchina scappa e centra in pieno la colonnina con la sbarra. A quel punto, lei SCENDE a controllare i danni alla macchina e poi scappa. A questo punto ci si chiede: non poteva scendere PRIMA per prendere il biglietto?

Ah, la mente umana...

Darknaiz ha detto...

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=4437

Darknaiz ha detto...

http://www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/7-Misc/debunk/crono/Crono912a.html

contro debunking di Inganno Globale

Darknaiz ha detto...

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1281

un omaggio a Paolo Attivissimo

Anonimo ha detto...

OFF TOPIC

All'incirca un anno e mezzo fa, dopo aver letto il tuo libro "L'Acchiappavirus", ti avevo lasciato un commento (rigorosamente off topic) per avere informazioni sul libro sulla migrazione da Windows a Mac, visto che stavo pensando di cambiare anche io. Adesso mi sono deciso: entro l'estate passerò a Mac. Visto che, a quanto pare, il tuo lavoro procede (?) molto, ma davvero molto, a rilento mi chiedevo se:
1) i MacIntel sono affidabili allo stesso modo dei vecchi PowerPc?
2) conviene installare Leopard? Tu che sistema operativo consiglieresti ad un tuo amico?
3) Lo Screen Sharing di Leopard potrebbe causare problemi di sicurezza informatica?
Lo so che questo sito non è un jukebox, ma alcuni tuoi consigli (ma anche dei toui visitatori) sarebbero ben accetti.

Grazie e buon lavoro.

Anonimo ha detto...

non si chiama spam?

OrboVeggente ha detto...

dato che siamo sul "disinformatico" spero non sia sgradita la segnalazione del blog che ho deciso di aprire dopo aver sentito, oggi, l'ennesima cretinata da parte di miei clienti.

http:/involuzione.blogspot.com

Le perle quotidiane dei clienti nel reparto computer di un grande negozio. Ovvero la prova definitiva e documentata che la stupidità umana, inarrestabile, dilaga.

Anonimo ha detto...

Il mondo va a "puttane" e tu metti la tua intelligenza al servizio di un mucchio di sciocchezze........

Andreas.B.Grogan ha detto...

E'incredibile come gli schemi mentali dei complottisti sono simili....

Arrivo di un "nessuno", piazzamento di link di controdebunking straconosciuti, poi un bell'insulto/sfotto'/commento ironico a piacere.

Sempre lo stesso schema fisso...ma non sara' che i complottisti sono in realta' agenti CIA pagati per far credere al mondo bubbole cosi' non si sapra' mai la verita' sul 9/11??

;)

Metal ha detto...

Sarà un complottista appena approdato...sai come sono loro... sono in "centinaia", è come una setta... ^____^

OrboVeggente ha detto...

il numero dei complottisti aumenta indipendentemente dal numero dei complottisti

Dan ha detto...

"...ripetendo all'infinito le stesse domande fino al rincretinimento"
Di chi, esattamente..?

"Pensa se nascevamo nel futuro, e per andare in stazione si usava il teletrasporto e magari sbaglia le coordinate e ti trovi in mezzo al deserto e perdi il treno"

"..aveva chiesto ad un suo amico di iscriverla ad un esame ma, non fidandosi molto del tipo, si era fatta il biglietto apposta per controllare se l'avesse fatto o meno."

...mi dispiace molto per loro.

Ma guarda chi c'è, è tanto che non si vedeva maldjni... bel nome di dominio: "comedonchisciotte.org". Vuol dire come un pazzo farneticante, che aveva le allucinazioni e combatteva coi mulini a vento? Le premesse non sono male...
Quanto ai link che hai postato... ridicolo tentativo di propaganda cospirazionista. E' roba talmente vecchia che l'ha scritta Mosè.

"Il mondo va a "puttane" e tu metti la tua intelligenza al servizio di un mucchio di sciocchezze..."
Beh, sempre meglio che non usarla proprio, come il tizio del teletrasporto, no? E poi una risata si apprezza sempre (anche se episodi del genere di solito mi lasciano basito e non divertito)

Darknaiz ha detto...

fortunatamente esistono complottisti che non hanno paura dell'idea di un possibile complotto organizzato proprio da coloro i quali dovremmo fidarci.
Gli anti complottisti invece, la loro paura inconscia della possibilità di una cosa del genere li spaventa a tal punto che devono negare con tutta la forza che la loro paura inconscia (sottolineo inconscia) li fornisce.
Però l'importante è che i complottisti sono molto di + dei debunking (inconsciamente paurosi).

ps: fatevi anche una risata di quello che ho detto ovviamente chi non studia psicologia difficilmente comprenderà

Stepan Mussorgsky ha detto...

mah sarà , però i "debunking" tendono ad essere meno paranoici dei complottisti quindi sono più sereni e socievoli :D

OrboVeggente ha detto...

usa-free
mah sarà , però i "debunking" tendono ad essere meno paranoici dei complottisti quindi sono più sereni e socievoli :D

Decisamente sì, e meno cupi e pessimisti!

Darknaiz ha detto...

classificazione in gradi dal complottista all'anti-complottista

1) Il complottista: una persona che ha sempre sospettato dell'affidabilità delle persone al governo sapendo che la maggior parte di loro (essendo comuni mortali) cercano di raggiungere cariche elevate più per i loro torna conti personali che per l'attuazione dei loro buoni propositi e belle parole che andavano sbanderiando prima o durante la scalata al potere.
Perciò il complottista troverà in ogni avvenimento dove si annusi puzza di bruciato, una conferma alle sue idee circa i capi del mondo.

2)Miscredente: Un incrocio tra complottista e anti complottista: annusa puzza di bruciato, ma preferisce credere, anche se titubante, all'idea di un mondo dove al comando ci sono i buoni che difendono il globo dai cattivi, mantenendo cmq un certo interesse, anche se tentennato, ad ogni idea a favore del complotto.

3) Anti complottista: Una persona che per paura inconscia non accetta alcuna idea circa un mondo con i terroristi (vestiti in borghese) al comando: e anche se annusasse da lontano puzza di bruciato, la sua paura inconscia lo mantiene al sicuro nella sua idea utopistica e ben installata di un mondo dove la giustizia e la democrazia predominano, e pertanto respinge a priori qualsiasi idea di complotto additando come ciarlatano o schizofrenico qualsiasi persona propensa verso quella direzione.

Anonimo ha detto...

una persona che ha sempre sospettato dell'affidabilità delle persone al governo sapendo che la maggior parte di loro (essendo comuni mortali) cercano di raggiungere cariche elevate più per i loro torna conti personali

no guarda questa si chiama "persona normale"

se gli metti anche:

e verifica quanto legge, basandosi sulle conoscenze elementari e su opinioni tecniche affidabili

diventa "persona di buon senso"

pensando all'italia di oggi, è la differenza tra credere alle campagne elettorali ciecamente o no :)


non buttiamo giù definizioni a caso, attribuendole ad altre categorie

altrimenti come chiamiamo:

persona che sceglie accuratamente alcuni dati, evitandone altri, in modo da far risultare una risposta adatta alla propria esigenza

??

Matz ha detto...

ps: fatevi anche una risata di quello che ho detto ovviamente chi non studia psicologia difficilmente comprenderà

Io penso che chi riderà di più sarà proprio chi studia (seriamente) psicologia

Darknaiz ha detto...

Io penso che chi riderà di più sarà proprio chi studia (seriamente) psicologia

ma davvero? E' una frase sparata a caso per il gusto di replicare oppure una frase proveniente da anni di studi di psicologia e quindi fondata su solidi presupposti e teorie?
Secondo me la prima opzione: anzi da studioso serio di psicologia, ne sono sicuro.

SirEdward ha detto...


-------------
ps: fatevi anche una risata di quello che ho detto ovviamente chi non studia psicologia difficilmente comprenderà
-------------
Io penso che chi riderà di più sarà proprio chi studia (seriamente) psicologia


quotone a Matz.

Maldjni, a volte ritornano, vero?

Hai mai pensato che il discrimine fra complottisti e anticomplottisti non dipenda dai "capi del mondo", ma dalla capacità e volontà delle persone di indagare e verificare le cose che vengono dette?

Chi verifica criticamente le cose che vengono dette, prima o poi diverrà anticomplottista.

Chi non lo fa, prima o poi diventerà un fanatico.

Se poi crede che i "capi del mondo" siano dei cattivoni che lo stanno schiavizzando e ingannando ad ogni piè sospinto, diventerà un complottista.

logan7 ha detto...

maldjni ha detto...

da studioso serio di psicologia, ne sono sicuro.

E chi sarebbe lo studioso serio di psicologia?

Darknaiz ha detto...

Hai mai pensato che il discrimine fra complottisti e anticomplottisti non dipenda dai "capi del mondo", ma dalla capacità e volontà delle persone di indagare e verificare le cose che vengono dette?

adesso posso concludere la mia tesi con il titolo...."come l'inconscio vince contro il conscio sul dominio di una persona a 99 a 1"

SirEdward ha detto...

Io penso che chi riderà di più sarà proprio chi studia (seriamente) psicologia

ma davvero? E' una frase sparata a caso per il gusto di replicare oppure una frase proveniente da anni di studi di psicologia e quindi fondata su solidi presupposti e teorie?
Secondo me la prima opzione: anzi da studioso serio di psicologia, ne sono sicuro.


Maldjni, se tu fossi uno studioso -serio- di psicologia, ti preoccuperesti dei fatti alla base delle reazioni e dei comportamenti di cui discuti.

L'unico modo per giudicare il comportamento delle persone è vedere in che realtà si inseriscono.

Se tu lo avessi fatto in maniera critica, come ci si aspetterebbe da un ricercatore -serio-, non saresti un complottista, o almeno non citeresti gente come luogocomune.

Perché è all'analisi seria che le ipotesi di complotto si sbriciolano senza speranza.

Se tu avessi compiuto quest'analisi, non saresti qui a spacciarti per uno studioso -serio- di psicologia.

Darknaiz ha detto...

avendo ormai capito da parecchio che il dialogo tra un complottista e un debunking è diametralmente impossibile (uno parla aramaico l'altro giargianese)....la verità è figlia del tempo....se gli anti-complottisti avranno ragione....i complottosti non sapranno più dove andare a nascondere la faccia...ma può anche accadere il contrario...

SirEdward ha detto...

Ecco, appunto, la dimostrazione.

Conscio... inconscio... realtà... immaginazione...

Se non li confronti con la realtà, sono solo parole.

E se li confronti con la realtà ti accorgi di quanto le teorie complottiste siano superficiali, ignoranti, presuntuose, paranoiche, insensate, illogiche, stereotipate, inconcludenti, vuote, non risolutive, parziali, abusate, pencolanti, assurde.

Te lo do io un titolo per una tesi.

Chiediti come mai persone di un certo successo nella vita vogliono tanto convincersi della presenza di un complotto da vedere un foro di 5 metri dove c'è uno squarcio di 35. Analizza tutte le volte che evitano il confronto, che mentono pur di non cedere la propria fantasia alla realtà, che si arrabbiano, che urlano, che cercano disperatamente di costruire qualche castello di parole per nascondere la realtà.

Ecco, questo è un argomento interessante.

O vuoi dirmi che lo schiavo della propria mente è chi vede uno squarcio di 35 metri?

Per me schiavo della propria mente è chi non vede la realtà, chi la nega, chi se la mette contro pur di cercare di avere ragione.

Chi analizza la realtà e da essa ricava il proprio pensiero... quelle sono persone libere.

stevin ha detto...

L'unica bufala qua dentro si chiama Attivissimo.

L'ho visto a Matrix soffermarsi sui focherelli nel WTC7 mentre il video mostrava la caduta verticale del palazzo in dieci secondi.

Ma ormai più che rincorrerlo sulle pseudoargomentazioni tecniche bisogna fargli presente le quotidiane prese di distanza dalla versione ufficiale da parte di personaggi del mondo politico e culturale.

L'ultima in ordine di tempo:

Dal sito effedieffe.com

(http://www.effedieffe.com/content/view/2829/164/)

«Occorre un’inchiesta ufficiale» sui fatti dell’11 settembre 2001, per appurare la parte che vi hanno avuto i «neoconservatori»: a dirlo non è un complottista marginale, ma un relatore dell’ONU per i diritti umani, nonchè un giurista di fama internazional (1). Si tratta del professor Richard Falk, docente emerito a Princeton e, dal 28 marzo, eletto all’unanimità relatore speciale dell’ONU per i diritti umani nei Territori occupati.

Intervistato da una radio americana del Wisconsin, Falk ha detto a proposito del mega-attentato del 2001: «E’ possibile che, specialmente i neoconservatori abbiano pensato che la situazione nel paese e nel mondo era tale, che qualcosa doveva accadere per svegliare il popolo americano. ...Tutto ciò che possiamo dire è che c’è ampio spazio per il sospetto. Dovrebbe esserci un’inchiesta ufficiale, del genere che la Commissione (senatoriale) sull’11 settembre non si è impegnata a fare; non averlo fatto ha sottratto al popolo americano, e in qualche modo al mondo, la fiducia su ciò che veramente è successo».

SirEdward ha detto...

se gli anti-complottisti avranno ragione....i complottosti non sapranno più dove andare a nascondere la faccia...ma può anche accadere il contrario...

Se devo darti una risposta filosofica... sì, l'uomo non può mai essere davvero sicuro al 100% di nulla.

Se devo entrare nella pratica... no, non accadrà mai il contrario. L'11 Settembre si è svolto come ce l'hanno raccontato. Niente complotti assurdi a base di esplosivi e aerei finti. Non può cambiare. Come faccio a esserne sicuro? Guardando i dati concreti. Esattamente come potresti esserlo anche tu se non ti rifiutassi di esaminare le prove che ci sono.

E' questo rifiuto, un rifiuto dettato da una fede nelle risposte che ti sei già dato, un rifiuto fanatico, che ti classifica come complottista.

Come ti dicevo prima.

Tu non vuoi risolvere i tuoi dubbi, perché ti piace averli. Ti piace sperare che la verità sia oscura fatta di verità complesse e cervellotiche...

Vieni ad analizzare i fatti. Scopri quanto può la realtà può essere incredibilmente complessa e semplice allo stesso tempo.

Darknaiz ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Darknaiz ha detto...

Perché è all'analisi seria che le ipotesi di complotto si sbriciolano senza speranza.

Se tu avessi compiuto quest'analisi, non saresti qui a spacciarti per uno studioso -serio- di psicologia.

L'analisi come la chiami tu (è dal 2004 che studio il caso 11 settembre), l'ho fatta....e posso concludere che le attività di questi debunking come Paolo Attivissimo o JB, poggiano su basi poco più solide della ricotta, perchè mi sembrano azioni provocate più da idologie da difendere a partito preso invece che scaturite da un seria ,disinteressata e obiettiva ricerca della verità (parlavo prima della paura inconscia...ma adesso qualche genio della lampada mi dirà che l'inconscio centra poco nel comportamento delle persone o almeno in questo caso (peccato ho finito i premi nobel all'intelligenza altrimenti li consegnavo.)

logan7 ha detto...

maldjni ha detto...

avendo ormai capito da parecchio che il dialogo tra un complottista e un debunking è diametralmente impossibile (uno parla aramaico l'altro giargianese)....

Sarai pure uno studioso di psicologia, di sicuro non sei uno studioso della lingua italiana. Che significa "diametralmente impossibile"? In quale lingua ha un significato coerente?

la verità è figlia del tempo....se gli anti-complottisti avranno ragione....i complottosti non sapranno più dove andare a nascondere la faccia...ma può anche accadere il contrario...

Ma parlare con le proprie parole è così difficile? Perché dovete sempre riportare quelle di qualcuno più famoso di voi? Pensi che il farlo dia alle tue idee più forza?

E ti dò una brutta notizia: è già accaduto, solo che non riuscite neppure a rendervene conto.

axlman ha detto...

L'amico senza patente di OrboVeggente ha detto:
Pensa se nascevamo nel futuro, e per andare in stazione si usava il teletrasporto e magari sbaglia le coordinate e ti trovi in mezzo al deserto e perdi il treno

Ma... ma... ma...

...ma quest'uomo è un genio dell'umorismo demenziale: i fratelli Marx, Woody Allen e Mel Brooks messi assieme, gli fanno un baffo, altro che storie...

SirEdward ha detto...

Beh, certo, Stevin, lasciamo perdere i fatti.

Chiediamo a gran voce una nuova inchiesta che indaghi su cosa è veramente sucesso.

Ma senza stare dietro alle pseudoargomentazioni tecniche. Quelle sono roba da imbecilli.

Indaghiamo, indaghiamo, indaghiamo. Diamo sfogo a tutti i nostri dubbi.

Ma senza tecnicismi.

...solo che c'è un problema:

le indagini si fanno basandosi sui fatti.

E se si guardano i fatti certe cose cono chiare come il sole.

Vuoi sapere perché il WTC7 è crollato, ad esempio? Beh, con quegli incendi (tutto quel fumo che usciva dall'intera parete sud), lo spigolo mangante e quello squarcio (sulla parete sud), tutti quei danni strutturali che erano arrivati a inclinare l'edificio... Ti meravigli che sia crollato?

Ecco, ora domandati perché di tutti questi danni e incendi i complottisti non ti dicono mai niente.

Ah, già, perché i pseudotecnicismi non contano. Bisogna indagare...

logan7 ha detto...

maldjni ha detto...

L'analisi come la chiami tu (è dal 2004 che studio il caso 11 settembre), l'ho fatta....

Se studi psicologia con lo stesso approccio che hai utilizzato per i fatti dell'11/9, andiamo bene.

e posso concludere

Sei una specie di genio, tu sei arrivato alla conclusione mentre ci sono ancora migliaia di persone che perdono tempo a discutere e verificare quello che è successo...

che le attività di questi debunking come Paolo Attivissimo o JB, poggiano su basi poco più solide della ricotta, perchè mi sembrano azioni provocate più da idologie da difendere a partito preso invece che scaturite da un seria ,disinteressata e obiettiva ricerca della verità

Lo sai quanto importa al resto del mondo di quello che sembra a te? Puoi immaginarlo, visto che sei uno studioso.

(parlavo prima della paura inconscia...ma adesso qualche genio della lampada mi dirà che l'inconscio centra poco nel comportamento delle persone o almeno in questo caso (peccato ho finito i premi nobel all'intelligenza altrimenti li consegnavo.)

Te lo dico io, così sei contento. Non è una questione di inconscio, ma di ignoranza e maleducazione. Indovina di chi.

Darknaiz ha detto...

Sarai pure uno studioso di psicologia, di sicuro non sei uno studioso della lingua italiana. Che significa "diametralmente impossibile"? In quale lingua ha un significato coerente?

si chiama ironia....mai sentito parlarne?


Ma parlare con le proprie parole è così difficile? Perché dovete sempre riportare quelle di qualcuno più famoso di voi? Pensi che il farlo dia alle tue idee più forza?

ma veramente non ho la minima idea di quello di cui stai parlando. Se poi questo aforisma è di qualcun altro dimmi il nome dell'autore gli chiederò personalmente scusa pagandogli anche il copyright con i danni morali e di immagine.

Ma qualche obiezione più concreta no?
A dimenticavo che eri un debunking e come tale devi trovare il pelo nell'uovo (cosa alquanto inutile ai fini dell'indagine)

SirEdward ha detto...

L'analisi come la chiami tu (è dal 2004 che studio il caso 11 settembre), l'ho fatta....e posso concludere che le attività di questi debunking come Paolo Attivissimo o JB, poggiano su basi poco più solide della ricotta,

Certo. Naturalmente puoi dimostrarlo, vero? O sei solo il solito forgiabubbole che si inventa le cose pur di non guardar in faccia la realtà?


perchè mi sembrano azioni provocate più da idologie da difendere a partito preso invece che scaturite da un seria ,disinteressata e obiettiva ricerca della verità


"ti sembrano"? Ma due righe più su non eri sicuro che il loro lavoro fosse sbagliato?

O sei sicuro, o ti sembra. Tutte e due non vanno bene.

A scanso di equivoci, non ti sto riprendendo sulla lingua. E' che se sei sicuro di una cosa, alla frase dopo non scriverai mai "mi sembra".


(parlavo prima della paura inconscia...ma adesso qualche genio della lampada mi dirà che l'inconscio centra poco nel comportamento delle persone o almeno in questo caso (peccato ho finito i premi nobel all'intelligenza altrimenti li consegnavo.)


Te l'ho già detto: parole vuote. Sono i fatti che inchiodano le teorie complottiste al rango di fantasie ben divulgate.

SirEdward ha detto...

@maldjni

nota a margine - all'esterno della discussione.

una persona che fa debunkING è un debunkER.

Gli errori si sistemano. Dato che a me questo errore dà fastidio, lo segnalo per le risposte future.

Darknaiz ha detto...

A scanso di equivoci, non ti sto riprendendo sulla lingua. E' che se sei sicuro di una cosa, alla frase dopo non scriverai mai "mi sembra".

bè per non venire accusati di arroganza e saccenza bisogna usare "mi sembra", "penso che", "secondo me"...ma qui si continua a trovare il pelo nell'uovo.
E' un segno distintivo del debunking?

Te l'ho già detto: parole vuote. Sono i fatti che inchiodano le teorie complottiste al rango di fantasie ben divulgate.

ancora non riesco a crederci quando leggo certe sentenze...ma purtroppo è la verità.

logan7 ha detto...

maldjni ha detto...

si chiama ironia....mai sentito parlarne?

Mi dispiace deluderti, ma si chiama *ignoranza*. L'ironia è un'arte, difficile da apprendere a ancora di più da esercitare, di sicuro non alla portata di tutti. Per poter fare dell'ironia bisogna avere uno spessore culturale di un certo rilievo. E, soprattutto, non si deve mai scrivere "diametralmente impossibile" spacciandolo per ironia quando, al limite, si tratta di una figura retorica.

ma veramente non ho la minima idea di quello di cui stai parlando. Se poi questo aforisma è di qualcun altro dimmi il nome dell'autore gli chiederò personalmente scusa pagandogli anche il copyright con i danni morali e di immagine.

Bello studioso di psicologia... usi le parole di un filosofo del XVI secolo e neppure lo sai? Però sai che si tratta di un aforisma.

Ma qualche obiezione più concreta no?

Le obiezioni concrete si fanno ad affermazioni concrete. Tu parli del nulla e lo fai anche in modo approssimativo, quindi di che ti lamenti? Parla di cose concrete e ti verranno mosse obiezioni concrete.

A dimenticavo che eri un debunking e come tale devi trovare il pelo nell'uovo (cosa alquanto inutile ai fini dell'indagine)

Da "studioso", come ti definisci, dovresti sapere che cercare il pelo nell'uovo è un esercizio nobile e spesso indispensabile. Invece lo definisci "inutile ai fini dell'indagine", dimostrando una volta di più quanto è profonda la tua capacità di analisi e di studio.

Darknaiz ha detto...

quando una pistoleros ha finito i proiettili...non gli rimane cha scagliare contro la sua pistola.

Come fà logan, non avendo argomentazioni valide con cui replicare deve buttarla sull'ignoranza sintassica... va bene se ti rende più felice l'idea che io sia ignorante va bene così...

per il resto...ero venuto a farmi una passeggiata da queste parti per vedere un pò come andavano le cose.
Ma le cose sono rimaste tali e quali, per questo tolgo le tende e lasciamo che i ciotoli se li prenda il fiume (sperando che se li prenda prima o poi)

SirEdward ha detto...

bè per non venire accusati di arroganza e saccenza bisogna usare "mi sembra", "penso che", "secondo me"...ma qui si continua a trovare il pelo nell'uovo.



No, no. Se sei sicuro di una cosa la puoi anche affermare in maniera certa. Ma devi essere PRONTO a sostenere una richiesta di PROVE. Altrimenti sei un arrogante.

La differenza, ancora una volta, sta nei fatti.


---------
Te l'ho già detto: parole vuote. Sono i fatti che inchiodano le teorie complottiste al rango di fantasie ben divulgate.
---------
ancora non riesco a crederci quando leggo certe sentenze...ma purtroppo è la verità.


Sono i fatti che ti inchiodano. Le teorie alternative sono insulse per ché i fatti le sementiscono.

c'è un blog con 500 articoli a questo proposito, quando vuoi dargli un'occhiata.

SirEdward ha detto...

per il resto...ero venuto a farmi una passeggiata da queste parti per vedere un pò come andavano le cose.
Ma le cose sono rimaste tali e quali, per questo tolgo le tende e lasciamo che i ciotoli se li prenda il fiume (sperando che se li prenda prima o poi)


Uno si fa una passeggiata linkando articoli a discredito del padrone della casa che sta visitando? (e vecchi di anni. La discussione è andata molto più avanti)

Strane passeggiate che fai.

Ciao ciao.

logan7 ha detto...

maldjni ha detto...

quando una pistoleros ha finito i proiettili...non gli rimane cha scagliare contro la sua pistola.

Che fine capacità di analisi psicologica... sono senza parole.

Come fà logan, non avendo argomentazioni valide con cui replicare deve buttarla sull'ignoranza sintassica... va bene se ti rende più felice l'idea che io sia ignorante va bene così...

A me non fa né caldo né freddo, sei tu che devi convivere con te stesso... non io. Io ti incrocio per sbaglio nei commenti ad un post di un blog, tra pochi secondi non ricorderò neppure che esisti. Essere ignoranti non è un delitto, che sia chiaro. Se tu lo sei è un problema tuo. Il fatto, visto che dici che ti piace ragionare di fatti, è che *tu* sei arrivato qui e al primo post in cui non ti sei limitato a copia-incollare un link, hai tenuto a precisare che sei uno studioso di psicologia. E a buttarla sull'analisi psicologica dei complottisti, dei debunker, e fesserie del genere. Adesso di cosa ti lamenti? Tu arrivi e pretendi di fare quello che ti pare, e vuoi pure che ti si accolga con una standing ovation? Ma a psicologia che cosa vi insegnano? Questo è uno degli errori tipici di chi di psicologia non sa niente.

per il resto...ero venuto a farmi una passeggiata da queste parti per vedere un pò come andavano le cose.

E come devono andare? Per fortuna la verità emerge ogni giorno più evidente e le teorie complottiste si rivelano sempre più per quello che sono, chiacchiere da bar e speculazioni ipocrite.

Ma le cose sono rimaste tali e quali, per questo tolgo le tende e lasciamo che i ciotoli se li prenda il fiume (sperando che se li prenda prima o poi)

Sperando che il primo ciottolo sia tu. E non "ciotolo".

Ciao.

Darknaiz ha detto...

E come devono andare? Per fortuna la verità emerge ogni giorno più evidente e le teorie complottiste si rivelano sempre più per quello che sono, chiacchiere da bar e speculazioni ipocrite.

sorrido per non piangere...

la verità è figlia del tempo....se un giorno i complottisti avranno esaurito le loro cartucce e getteranno finalmente la spugna....i debunking o debunker (come vi chiamate)...avranno il diritto di creare un grandioso falò con tutto il loro materiale dentro e ballando attorno come indiani.....se al contrario i complottisti avranno ragione.....avrà luogo una spietata caccia all'uomo (un consiglio disinteressato cominciate ad interessarvi a qualche bunker)

axlman ha detto...

maldjni ha scritto:
e un giorno i complottisti avranno esaurito le loro cartucce e getteranno finalmente la spugna....i debunking o debunker (come vi chiamate)...avranno il diritto di creare un grandioso falò con tutto il loro materiale dentro e ballando attorno come indiani.....se al contrario i complottisti avranno ragione.....avrà luogo una spietata caccia all'uomo (un consiglio disinteressato cominciate ad interessarvi a qualche bunker)

Grazie maldjni, molto illuminante su di te e i tuoi compari complottisti: fanatici esaltati mossi solo da odio cieco e belluino, assetati di sangue, feroci fautori di caccia alle streghe e linciaggi pubblici.

Che dirti: complimenti vivissimi per l'outing.
E mi raccomando: vanne fiero, continuando a sbandierarlo ai quattro venti come ora, che almeno sarai onesto nel descriverti come il troglodita che sei.

logan7 ha detto...

maldjni ha detto...

...niente di interessante.

Ma non stavi togliendo le tende?

logan7 ha detto...

maldjni ha detto...

A proposito: con l'ultimo commento che hai scritto mi hai proprio convinto sulla bontà dei tuoi studi. Devi essere uno "psicologo" con i fiocchi, la tua carriera sarà strepitosa. Ad avercene, di "studiosi" come te...

logan7 ha detto...

stevin ha detto...

L'unica bufala qua dentro si chiama Attivissimo.

Per lo meno, a differenza tua, ci mette nome e cognome, sotto alle cose che scrive. E la faccia, visto che questa sera, per esempio, sta tenendo una conferenza... tu invece oltre al nick, all'arroganza e all'anonimato che ti garantisce internet, cosa ci metti?

L'ho visto a Matrix soffermarsi sui focherelli nel WTC7 mentre il video mostrava la caduta verticale del palazzo in dieci secondi.

Riuscire ad infilare così tante fesserie in così poche parole è un esercizio veramente notevole. Perdere un po' di tempo ad aggiornarsi per evitare di fare queste figure no, eh?

Ma ormai più che rincorrerlo sulle pseudoargomentazioni tecniche bisogna fargli presente le quotidiane prese di distanza dalla versione ufficiale da parte di personaggi del mondo politico e culturale.

Certo, come no. Le argomentazioni tecniche sono inutili, le prese di distanza sono tutto. E poi, chi ti ha chiesto di rincorrerlo? Se sei soddisfatto dalle quotidiane prese di distanza, fattele bastare.

L'ultima in ordine di tempo:
[omissis...]


Un docente di diritto internazionale (nonché relatore dell'ONU!) ne sa certamente di più di qualunque esperto che Paolo potrà trovare. Se sei abituato a chiedere il parere di un idraulico quando hai il mal di denti, fai pure. E' un tuo diritto.

OperationOne ha detto...

chiedo scusa:

"sintassica" come "sintattica" oppure blinda come antani anche per due il dizionario della lingua Italiana?

"A dimenticavo", sbiriguda della sbrindolona come "Ah, dimenticavo" oppure blinda la supercazzola prematurata con lo scappellamento complottista a destra, come fosse di pentolone o di studioso serio di psicologia? antipodi!

ecco. :D

OrboVeggente ha detto...

operation one:
"sintassica" come "sintattica" oppure blinda come antani anche per due il dizionario della lingua Italiana?

"A dimenticavo", sbiriguda della sbrindolona come "Ah, dimenticavo" oppure blinda la supercazzola prematurata con lo scappellamento complottista a destra, come fosse di pentolone o di studioso serio di psicologia? antipodi!


/me rotola come se fosse terapia tapioco e vobiscum brazzo in cospirazione

markogts ha detto...

Volevo aggiungere che "fà" posterdati di catehumeno o "fa" di blinda prematurata non accentata. Ispettore di libri di piscologia in italiano, con fuochi fatui. E tiri una confraternita pulitina. Eh, le cappelle...

Unknown ha detto...

realizziamo un libro del genere?
"Cospirazione e Posterdati. 11 settembre antani colpo di stato"

Diverrebbe una bibbia per i cospirazionisti e debunker assieme!!

OperationOne ha detto...

LOOL! posso partecipare?

come allegato tecnico consiglio:

"11/9: fontane di metallo fuso o fuochi fatui? una intervista all'Ispettore Tombale, anche come antiPODi"

oppure

"collasso strutturale o zingarata della Torre di Pisa? tirate, prodi Kamikaze!"

Stepan Mussorgsky ha detto...

uh goduriosa la versione youtube del megadibattito, se la realizzerai la guarderò volentieri, come guarderei volentieri il "grottesco" faccia a faccia con Blondet, o anche le due cose insieme, come fosse vice-sindaco.

SirEdward ha detto...

maldjni wrote:

la verità è figlia del tempo

Chi ti insegna queste str*****e? La verità è figlia dei fatti, della realtà, del mondo.

Ma non del tempo.


se al contrario i complottisti avranno ragione.....avrà luogo una spietata caccia all'uomo (un consiglio disinteressato cominciate ad interessarvi a qualche bunker)


Cos'è, una minaccia? Di solito le persone più rabbiose, più astiose, più incattivite, più frustrate, sono quelle che meno hanno raggiunto la verità.

Io rifletterei su questa regola così antica e così attuale.

Bella persona, comunque. Io ti dico che le teorie cospirazioniste non sono sorrette dai fatti, e tu mi dici che se "vincerai" (ma che vinci?) tu allora mi ritroverò vittima di una caccia all'uomo?

Scusa, ma comincio ad avere paura a parlare con te. Mi sembri sia esaltato che violento. Brutta combinazione.

Concludo con la dimostrazione che tu sei una persona che non vuole ascoltare, e sottolineo la tua accettazione delle teorie alternative per far notare che le due cose potrebbero essere collegate, dato il numero di persone con le quali la discussione finisce come con te, esattamente per gli stessi motivi.

Tu hai detto:

i debunking o debunker (come vi chiamate)

E' chiaro che non ascolti. Ti ho detto, a lato della discussione, che il termine corretto per indicare la persona è "debunkER", "debunkING" è l'opera di analisi critica (e nella quasi totalità dei casi smantellamento) delle teorie cospirazioniste. Un debunkER fa debunkING.

Te l'ho detto a margine per evitare quanto più possibile di sottolineare la tua ignoranza rispetto a questo fatto. Il minimo che potessi fare per ringraziarmi era cominciare ad usarlo.

Ma la tua sfiducia, la tua presunzione di essere migliore, la tua rabbia per l'errore commesso (e fossero tutti così piccoli gli errori, no?), ti hanno impedito anche solo di ascoltare una correzione che avvantaggiava solo te e la buona lettura della discussione.

E invece no:

i debunking o debunker (come vi chiamate)

ti piace proprio darti le martellate da solo. L'unico motivo per non considerarti un masochista è credere che la tua accettazione di un errore nei confronti dei debunker sarebbe più dolorosa che dimostrarti presuntuoso e sprezzante e decisamente antipatico.

Dato che sei uno studioso -serio- di psicologia, sicuramente capirai cosa sto dicendo.

Però vedi, maldjni... se non accetti le correzioni dei refusi, nemmeno se non te li si fanno pesare... non è probabile che a maggior ragione non accetteresti una (per te) eventuale confutazione delle teorie cospirazioniste?

ciao.

OrboVeggente ha detto...

post:
Come previsto, l'atteggiamento del contestatore solitario ma rumoroso ha seguito i classici schemi del cospirazionismo (che proprio per questo avevo presentato nella parte iniziale della presentazione, dedicata alla psicologia dei cospirazionismi): interruzione dell'esposizione altrui, raffica di asserzioni non documentate, spostamento di paletti man mano che le asserzioni venivano sbufalate, rifiuto di ascoltare le risposte.

Immagino l'eccellente figura che ne ha ricavato, sul piano della competenza e soprattutto su quello dell'onestà intellettuale.

OrboVeggente ha detto...

paolo attivissimo:
Vorrei ringraziare ancora Elena e Angelo, che hanno organizzato l'incontro, e tutti coloro che sono intervenuti (cospirazionisti compresi), per la splendida ospitalità e per la resistenza umana. Tre ore di dibattito sono una mazzata per chiunque.

E un sentito abbraccio a chi ha subìto danni irreparabili alla vista dopo aver avuto davanti gli occhi per tre ore il colore sgargiante del tuo maglione!!

hehe

stevin ha detto...

Cari debunker, siete veramente l'alternativa soft alla lobotomizzazione.
Un po' come la castrazione chimica invece di quella reale (definitiva).

Non vi entra nella crapa, ancora adesso, che Bin Laden e Al Qaeda sono creati in laboratorio, e i filmati sempre più ridicoli, e regolarmente preannunciati lo dimostrano.

Proprio ora che i neocon stanno cercando di mettere insieme altre panzane - che voi siete già pronti a bervi - per attaccare l'Iran.

Della serie ridere per non piangere!

SirEdward ha detto...

Stevin, la smetti di sparare boiate semplicistiche?

Se ritieni che Bin Laden non esista, dimostralo. Fai una bella analisi dei documenti, dei filmati, spiega chi e come ha portato a termine l'11 Settembre, gli attentati di Madrid, di Londra, di Bali, in Algeria e non mi ricordo neppure quanti altri.

Se ritieni che il terrorismo islamico Qaidista sia un mito, dimostralo.

Fallo con analisi concrete, con studi che reggano almeno un'analisi del metodo e della logica, se non anche un'analisi del merito.

Ma, per favore, smettila di coprire di insulti chi non la pensa come te...

Non sai nulla di me o delle altre persone che non condividono la tua idea, li reputi tutti idioti lobotomizzati pronti a credere a qualunque cosa.

Beh, io finora di persone così ne ho viste solo fra i complottisti, gente pronta a bersi il buco di 5 metri, il pod sotto gli aerei, le menzogne, le bugie, le manipolazioni di chi sostiene le teorie alternative.

Per non parlare dell'educazione.

Cavoli, ma chi vuoi che ti ascolti, anche se tu avessi ragione (e non ce l'hai) se continui a insultare la gente solo perché non sai come opporti alle loro critiche?

Per favore, dài...

OrboVeggente ha detto...

cari complottisti,
avete perso, ed è questo che vi rode.
Se anche riusciste a dimostrare che Al Qaida non esiste, che Bush ha inventato tutto e si è fatto gli attentati da solo...

L'Afghanistan è stato preso

L'Iraq anche

La gente in tutto il mondo associa "estremismo islamico" a "terrorismo"

Chi studia i fatti dell 11/9 ricorda, più di ogni altra cosa, il "let's roll" della riconquista del volo93...

Per cui, preparatevi meglio per la prossima volta, che questa è andata totalmente contro le vostre volontà.

Thomas Morton ha detto...

Mi è venuta un'idea per facilitare il lavoro dei complottisti e fargli risparmiare un sacco di tempo: un generatore automatico di commenti cospirazionisti.
Dovrebbe essere facile da realizzare: basta esordire con qualche insulto random:

- cari debunker, ancora una volta avete dimostrato la vosta incompentenza/malafede/siete ridicoli etc -

seguito da qualche domanda delle tante per cui è già stata data una risposta:

- come mi spiegate che le torri sono cadute a velocità di caduta libera/l'assenza di rottami/il buco di 5 metri/le pozze di metallo etc -

un appello all'autorità:

non sapete che tutti gli ingegneri/piloti/ fisici/entomologi/papirologi etc. del mondo asseriscono l'impossibilità di quanto avvenuto? -

un richiamo al quadro generale:

-come fate a credere ancora alle bugie di Bush/della Cia/ dopo tutte le bugie su la guerra in Iraq/le WMD/ l'attacco a Pearl Harbour/ l'omicidio Kennedy etc.-

e qualche altra accusa/insulto pe finire:

- servi della cia/schiavi del potere etc.

Si può perfezionare, ma l'idea generale mi sembra buona

SirEdward ha detto...

Generatore Automatico Commenti Cospirazionisti - G.A.C.C.

O, in inglese: Automatic Truther's Comment Generator - A.T.C.G.

Thomas... ti devo bacchettare, questo è l'acronimo delle basi azotate del DNA... Dopo si accorgono che stiamo cercando di modificare geneticamente la gente...

Non va bene così...

----------

Comunque, l'idea del generatore automatico di commenti è geniale!

OrboVeggente ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
OperationOne ha detto...

http://www.polygen.org

Stepan Mussorgsky ha detto...

insert coin....

initializing, please wait...

generating comment.....done

"Certo che siete ridicoli.

State ancora qui a bervi tutte le frottole di un dj di campagna con risibili vocazioni di giornalista quando la verità è sotto i vostri occhi. Solo pirlissimo non la vede, o meglio non vuole vederla perchè è il suo compito di disinformatore al soldo della CIA.

Quello che mi disturba è che nonostante le sue modeste capacità sia riuscito a farne fessi un bel pò di voi, ignoranti pecoroni.

Ma quando mai si è visto crollare un grattacielo solo per gli incendi, andiamo! E quel giorno ben 3 ne sono crollati, di cui uno non è stato manco colpito dagli aerei!

Certo le due torri sono cadute per via del pod perforatore all'uranio impoverito montato sotto gli aerei che solo voi non vedete in quanto si nota benissimo nelle foto!

La termite ha fatto il resto, se no come spiegare il fatto che tra le macerie delle torri c'era metallo fuso settimane dopo il crollo? Spiegatemelo, cari i miei Sherlock Holmes della domenica!

Idem dicasi per il wtc7 che è venuto giù in caduta libera in 5 secondi scarsi, crollando dritto sulla sua pianta!
Vi ricordano qualcosa le demolizioni controllate con esplosivi? Ma guarda un pò, la somiglianza è estrema!

Il Pentagono poi... hahaahhaah! Ma come potete far passare un Boeing dentro un buchetto di 5 metri!? Qualcosa mi lascia pensare che abbiate seri problemi di proporzione, non è che siete subdotati?

Poi naturalmente un Boeing può fare delle evoluzioni da caccia e fare 2 km radente al suolo senza sfracellarsi, ma certo, e le batterie antimisile del Pentagono non fanno nulla, e allora cosa ci stanno a fare !?

Come la difesa aerea più potente del mondo, che però quel giorno ha dormito!

E' tutto così evidente... ma non è solo questo. Come si spiegano ingenti movimenti finanziari il giorno prima degli attentati?
Perchè non hanno trattenuto i sauditi in USA e li hanno lasciati scappare?
Perchè Bin laden non è formalmente indagato dall' FBI in relazione agli attentati?

Shanksville poi! Ma che cos'è quella buchetta piena di immondizia che nessuno ha potuto vedere da vicino perchè i militari hanno interdetto la zona!

sarà mica quel che rimane di un aereo, ma come si può credere ad un'idiozia simile!!!

Ma è inutile perdere tempo con voi, siete ormai lobotomizzati, quindi senza speranza.

se c'è ancora qualcuno che passa di qui, non uno della vostra cricca di leccaculo di Attivissimo,qualcuno che vuole scoprire davvero cosa è accaduto quel giorno,lasci subito questo covo di disperati e si porti su siti più seri quali luogocomune o effedieffe!

ne scoprirete delle belle e capirete perche LORO non vogliono che voi sappiate! salvatevi!"

End of comment.

generated by A.T.C.G. 1.0 alpha on sat 04/12/2008 19:04:05 UTC

SirEdward ha detto...

incredibile. sembra vero. Ancora c'è qualche aggiustamento da fare, ma per il resto è incredibilmente somigliante.

Mitico A.T.C.G.

OrboVeggente ha detto...

usa-free:
insert coin....

initializing, please wait...

generating comment.....done


Diomio, allora c'è la prova che il complottista è SOLO UNO al mondo!
Ed è un software!

marco turini ha detto...

Ho visto il Video ed ho asistito ad un ''dopofilm'' con Giulietto che si e' dimostrato, in verita', molto disponibile al dibattito.

Il Film non dice niente di nuovo a parte un approfondimento interessantissimo sul rapporto AlQaeda-Cia...che comunque merita.

Non sono un complottista ma diffido sempre delle versioni Ufficiali.



marco

Unknown ha detto...

Io diffido delle spiegazioni senza capo né coda che non seguono la logica e sono smentite dai fatti.

brain_use ha detto...

Bellissima quella del "generatore automatico di commenti cospirazionisti"...
Posso partecipare alla stesure dell'algoritmo per la generazione delle frasi? ;-)

axlman ha detto...

Scusa Paolo, la versione YouTube va benissimo, ma la versione e-mule è ancora meglio: per una volta che il canale è sfruttabile per diffondere materiale in modo legale, usiamolo no?

Viviamo in giorni di ordinaria follia...

Paolo Attivissimo ha detto...

Predicamale, il tuo commento è stato eliminato. La propaganda o antipropaganda politica valla a fare da qualche altra parte.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ho visto il Video ed ho asistito ad un ''dopofilm'' con Giulietto che si e' dimostrato, in verita', molto disponibile al dibattito.

Prova a chiedergli quant'è grande davvero il buco nel Pentagono e perché lui non lo dice, e vedrai quanto diventa indisponibile.

Prova a chiedergli dove sono le difese antiaeree missilistiche del Pentagono, e vedrai quanto diventa indisponente.


Il Film non dice niente di nuovo a parte un approfondimento interessantissimo sul rapporto AlQaeda-Cia...che comunque merita.

Perdonami la domanda, ma ha senso fidarsi delle affermazioni di un team di autori che fa almeno 105 errori tecnici (uno al minuto) e che non sa manco misurare la grandezza di un buco in un muro?

Non sono un complottista ma diffido sempre delle versioni Ufficiali.

Diffidare è doveroso. Ma come fai a scegliere di chi invece fidarti? T fidi di qualcuno che non ha una preparazione tecnica, che fa affermazioni che si contraddicono a vicenda, e che sbaglia anche le cose più banali?

Se hai l'appendicite, ti fidi di più di un medico o di Stanlio e Ollio?

stuarthwyman ha detto...

Buonasera,
ti definisci più uno scettico o un deficiente?

Paolo Attivissimo ha detto...

ti definisci più uno scettico o un deficiente?

Ecco, questo è esattamente il genere di atteggiamento che ho descritto in apertura della relazione:

-- step 1) asserzioni tecniche sgangherate;
-- step 2) spostamento di paletti ("Sì, ma...")
-- step 3) provocazioni, insulti e polemica personale inconcludente.

Stuart sta evidentemente bruciando le tappe intermedie. Possiamo solo sperare che la temperatura a cui arde sia sufficiente non a fonderlo, ma ad ammorbidirlo.

Stepan Mussorgsky ha detto...

"Stuart sta evidentemente bruciando le tappe intermedie. Possiamo solo sperare che la temperatura a cui arde sia sufficiente non a fonderlo, ma ad ammorbidirlo."

ahahahahah stupenda, in vero stile inglese ! well done mate! :D

stuarthwyman ha detto...

Buongiorno, mi spiace se hai ritenuto insultuosa la mia domanda ma non ce n'era alcun motivo!

Dare dello scettico non è un offesa, dare del deficiente nemmeno: http://www.etimo.it/?term=deficiente

La mia domanda era per capire un tuo punto di vista, dal momento che scrivi spesso strafalcioni...

O lo fai perchè manchi della cultura necessaria per approfondirne l'argomento, o ti senti uno scettico (pseudo-scettico), o altro...

Paolo Attivissimo ha detto...

Dare dello scettico non è un offesa, dare del deficiente nemmeno: http://www.etimo.it/?term=deficiente

In tal caso, Stuart, te lo dico senza offesa: sei un deficiente.


La mia domanda era per capire un tuo punto di vista, dal momento che scrivi spesso strafalcioni...

Sempre ut supra, la domanda è deficiente (non indica quali sarebbero questi "strafalcioni").

Io, per contro, sono deficiente di pazienza per questi dibattiti sterili. Se hai dati tecnici, discutine su Undicisettembre.info. Altrimenti, non sprecare il tuo tempo, quello dei lettori del Disinformatico, e il mio. Grazie.

logan7 ha detto...

In ogni caso c'è decificente e deficiente...

stuarthwyman ha detto...

...sei sicuro?

Detto da uno che abbraccerebbe lo scetticismo dei suoi collaboratori, e che è portato a non prepararsi sugli argomenti di cui parli, non sembra sia una verità inconfutabile, quella appena affermata.

Comunque, se ne sei convinto tu, affar tuo.

Ma non dire che non conosci gli strafalcioni che fai...!!!

Perchè mi dai un'altra conferma in merito al fatto che tu sia totalmente impreparato come al solito e inadeguato a parlare di una simile materia...

Paolo Attivissimo ha detto...

Stuart, dacci un taglio. Questo non è un pulpito dal quale scagliare accuse a vanvera. Se hai dati precisi riguardanti i presunti "strafalcioni", indicali, altrimenti l'educazione ti impone di tacere.

E dove non arriva l'educazione, arriva il moderatore.

SirEdward ha detto...

Stuarth, ma la smetti di insultare la gente?

Davvero, è deprimente.

Ma cosa speri di ottenere? Perché non ti dài da fare a smontare qualche fatto?

Voglio dire, il mondo non è quel groviglio inestricabile di misteri occulti e semiincomprensibili in cui le ipotesi si fanno senza basi:

SE è successo questo, e SE è successo quell'altro, ALLORA E' possibile che sia successo quell'altro ancora.

E se è possibile, è vero.

Stuart, la realtà non è una strana forma di teologia atea. E' reale, si fa con i fatti, con i dati concreti.

Diamine, invece di sfogare le tue frustrzioni ad insultare la gente, comincia a trivare i fatti.

Non ammutolire i debunker con gli insulti, ammutoliscili con i fatti.

E se i fatti non li riesci a trovare, prova a prendere in considerazione l'idea che le teorie di complotto siano idiozie.

Insomma, non ti stanchi mai di passare il tempo a scrivere post astronomici sul tuo blog cercando di annacquare l'inconsistenza delle cose che scrivi nella lunghezza del testo?

Prova a dedicarti alle bugie cospirazioniste. Ti basteranno poche righe per demolire le più eclatanti, e ti sentirai sollevato.

stuarthwyman ha detto...

"Stuarth, ma la smetti di insultare la gente?"

Notevole!

Hai letto i commenti?

Se si, indicami dove ho insultato!

_______

"Ma cosa speri di ottenere? Perché non ti dài da fare a smontare qualche fatto?"

...forse perchè necessariamente non si debba farlo, o meglio, la vostra maniera prevenuta di vedere un fatto e in chiave necessariamente confutativa.

Potrei dire io a voi lo stesso poichè le vostre posizioni sono insostenibili.

________

"Voglio dire, il mondo non è quel groviglio inestricabile di misteri occulti e semiincomprensibili in cui le ipotesi si fanno senza basi:
SE è successo questo, e SE è successo quell'altro, ALLORA E' possibile che sia successo quell'altro ancora."

Benissimo! Se fai questo ragionamento mi spiseghi allora perchè Paolo dal momento che scrive del lpsus della Bhutto... Bin Laden necessariamente non sia morto.

Io non ragiono così!

Ammesso e non concesso che quello della Bhutto fosse stato un lapsus, non necessariamente si deduce che Osama Bin Laden sia vivo!

______

"Stuart, la realtà non è una strana forma di teologia atea. E' reale, si fa con i fatti, con i dati concreti."

Appunto! Dal momento che dati concreti non ce ne sono, parlo di conclusioni scientifiche accettabili, come si può concludere, spacciando con dello pseudo-tecnicismo, che invece ce ne siano?

______

"Diamine, invece di sfogare le tue frustrzioni ad insultare la gente, comincia a trivare i fatti."

Santo cielo! ...dove avrei insultato? ...frustrazioni?!!!

______

"E se i fatti non li riesci a trovare, prova a prendere in considerazione l'idea che le teorie di complotto siano idiozie."

Se in 500 post scrivi che le "teorie del complotto" sono idiozie non necessariamente è vero... potresti aver scritto 500 volte una sciocchezza... Se tu ci vuoi credere è affar tuo.

_____

"...cercando di annacquare l'inconsistenza delle cose che scrivi nella lunghezza del testo?"

Non ho capito la polemica dove sta!
Dici che quello che ho scritto è inconsistente, per il fatto che il mio post sia lungo?

______


"Prova a dedicarti alle bugie cospirazioniste. Ti basteranno poche righe per demolire le più eclatanti, e ti sentirai sollevato."

Leggo maggiormente i vostri fake-blog, dove non leggo di "teorie alternative", ma dello pseudo-smontaggio di esse.

E credimi, sono basito, dalla facilità con cui v'illudete d'avere una qualsiasi autorità in materia...

Paolo Attivissimo ha detto...

E credimi, sono basito, dalla facilità con cui v'illudete d'avere una qualsiasi autorità in materia...

Stuart, l'autorità non siamo noi. Sono i tecnici specializzati esperti di tutto il mondo. Noi non facciamo che riferire le loro conclusioni esperte e documentate. Che concordano con quelle dei tecnici delle indagini tecniche riguardanti l'11/9.

Se non le vuoi accettare, questo è un problema tuo.

E come tale, te lo tieni e non lo infliggi agli altri.

Ora torna ad autocommiserarti nel tuo blog. Ulteriori commenti saranno cestinati, perché i lettori hanno il diritto di non essere appestati dai tuoi rantoli inconcludenti. Grazie.

R0ByX® ha detto...

Resto ancora stupito del fatto che Dario Fo si sia prestato a quella buffonata, si sarà preso la briga di controllare quello che diceva o ha dato per scontato di avere ragione? Opterei per la seconda ipotesi conoscendo le sue idee politiche e quelle del amico Giulietto! Mi piacerebbe comunque sapere cosa ne pensa adesso del famigerato foro.

SirEdward ha detto...

Paolo, ti chiedo di lasciare a Stuarth la possibilità di replicare almeno a questo messaggio, dopo il quale mi fermo anche io:

"Stuarth, ma la smetti di insultare la gente?"

Notevole!

Hai letto i commenti?

Se si, indicami dove ho insultato!


Stuarth, rileggiti. Hai cominciato con regalare l'appellativo di deficiente, e sei passato all'accusa di ignoranza, incompetenza, incoerenza. Si tratta di un insulto perché non hai in alcun modo dimostrato nemmeno una delle tue accuse.

E sono accuse pesanti, ripetute e generalizzate.

Se non te ne sei accorto, allora hai qualche problema serio di relazione con gli altri, se te ne sei accorto ma fai finta di niente, dimostri la tua inciviltà.



...forse perchè necessariamente non si debba farlo, o meglio, la vostra maniera prevenuta di vedere un fatto e in chiave necessariamente confutativa.


"la vostra maniera prevenuta". Senza prove, questo a casa mia è un insulto. Ma lasciando perdere questo, il fatto è che noi indaghiamo e cerchiamo di verificare le teorie alternative sull'11 settembre, e di riflesso molto spesso anche quelle ufficiali. Non è che vogliamo solo confutare, è che le teorie alternative non stanno ni piedi. Le abbiamo analizzate, e il risultato delle nostre analisi è pubblico e liberamente accessibile. Non è certo colpa nostra se nno c'è una sola teoria alternativa tra quelle osservate finora che regga un'analisi seria!

Potrei dire io a voi lo stesso poichè le vostre posizioni sono insostenibili.

Ma se sono anni che ci provi, e l'unica cosa ce sei riuscito a fare ritrovarti a cercare di dimostrare che le opinioni in maniera di fede dei membri del CICAP dimostrano che i debunker dell'11 settembre hanno una strategia precalcolata e interessata di difesa politica di Bush...


Benissimo! Se fai questo ragionamento mi spiseghi allora perchè Paolo dal momento che scrive del lpsus della Bhutto... Bin Laden necessariamente non sia morto.

Io non ragiono così!

Ammesso e non concesso che quello della Bhutto fosse stato un lapsus, non necessariamente si deduce che Osama Bin Laden sia vivo!


Ma qui nessuno ne deduce che è vivo. E' chi cerca di dedurne che è morto che ha qualche rotella fuori posto!

C'è un filmato fantastico su Andreotti che ripete diverse volte un errore simile in pochi secondi.

E' un lapsus, cavoli! Il punto è che se riguardasse l'11 settembre, per te sarebbe comunque una prova di complotto.

Se non lo capisci ora, non credo lo capirai mai.


Appunto! Dal momento che dati concreti non ce ne sono, parlo di conclusioni scientifiche accettabili, come si può concludere, spacciando con dello pseudo-tecnicismo, che invece ce ne siano?


Stuart, poche balle, i dati concreti ci sono, e ci sono addirittura per mostrare quanto i complottisti mistifichino, manipolino e mentano sulla questione. Non si finirà davvero mai di ricordare la storiella dei "5 metri 5"? Ripresa a più riprese dai complottisti, da Meyssan a Chiesa?


Se in 500 post scrivi che le "teorie del complotto" sono idiozie non necessariamente è vero... potresti aver scritto 500 volte una sciocchezza... Se tu ci vuoi credere è affar tuo.


Va bene. Dimostralo. Altrimenti il tuo scetticismo mi fa prima arrabbiare per la mancanza di fiducia ammantata di arroganza di chi pur di non rinunciare alle proprie idee non esita a dire agli altri che dicono solo idiozie, e poi fa tenerezza, lasciandoti solo a parlare con te stesso dopo una bella pernacchia liberatoria.

Stuarth, tu dici che i 500 post del gruppo undicisettembre potrebbero essere tutte scemenze, ma ti guardi bene dal dimostrarlo.

Invece il gruppo 11 settembre afferma, mettendosi in gioco, che quasi tutte le teorie alternative non stanno in piedi in nessun modo, viziate da errori e bugie. E per sostenere questa affermazione presenta 500 articoli e tonnellate di fonti e materiale.

Riesci a vedere la differenza?


Non ho capito la polemica dove sta!
Dici che quello che ho scritto è inconsistente, per il fatto che il mio post sia lungo?


Per il fatto che non dice nulla.
Non dimostra nulla, non fornisce prove... segue solo un filo di ragionamento che è ipotetico sin dal suo primo elemento.


Leggo maggiormente i vostri fake-blog, dove non leggo di "teorie alternative", ma dello pseudo-smontaggio di esse.

E credimi, sono basito, dalla facilità con cui v'illudete d'avere una qualsiasi autorità in materia...


Paolo ti ha già risposto. L'autorità non siamo noi, sono tutti tecnici che sostengono la ricostruzione comunemente accettata e non le teorie cospirazioniste.

Quanto al resto... secondo te in cosa deve essere esperto uno per rintracciare le bugie evidenti, le foto scelte a bella posta, le testimonianze manipolate, i palesi errori di metodo delle teorie cospirazioniste?

Quanto deve essere esperto uno per poterti dire che il foro al pentagono non è di soli 5 metri, senza che tu cerchi di difendere l'indifendibile lamentandoti di non stare parlando con un esperto?

E perché per le teorie alternative ti crogioli nei racconti di giornalisti, politici, mitomani, teologi, filosofi, ma per la "versione ufficiale" pretendi gli esperti?

Ohi, stuarth, davvero ma ti rendi conto?

E poi, comunque, ricordati. Non sono gli esperti che rendono vera una cosa. Sono i fatti.

Quelli che i complottisti non sono ancora riusciti a trovare, fatti senza i quali i complottisti si ritrovano a scrivere blog, pieni del risentimento che provano ontro chi non condivide le loro idee.

Tu sei quello intelligente. Il resto del mondo non ha capito niente. A prescindere dai fatti.

E' questo il problema, stuarth.

Ciao.

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo, ti chiedo di lasciare a Stuarth la possibilità di replicare almeno a questo messaggio, dopo il quale mi fermo anche io

Ok, vediamo in che toni è l'eventuale replica.

axlman ha detto...

Scusa Paolo, ma a me il video di YouTube, sia qui sia su Undicisettembre, non compare, c'è solo un grande, desolato, vuoto spazio bianco.

Capita solo a me? Da che può dipendere?

Anonimo ha detto...

devi aspettare un po', abbastanza un po'...

axlman ha detto...

Una volta che la pagina smette di caricare e ancora non è comparso niente, hai voglia ad aspettare...

Giacomo Arru ha detto...

Complimenti per i vari articoli riguardo l'11 settembre

yos ha detto...


Capita solo a me? Da che può dipendere?

A me funziona correttamente sia su questo blog, sia su undicisettembre.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ho aggiunto un link cliccabile che porta direttamente al video su Youtube.

SirEdward ha detto...

colevo complimentarmi con benny-lava per il suo nick.

Lo hai scelto per il motivo a cui sto pensando? Un motivo orecchiabile e con un videoclip molto molto colorato il cui testo suona incredibilmente come delle frasi di senso semi-compiuto in inglese?

Anonimo ha detto...

cierto vè

stuarthwyman ha detto...

“Stuarth, rileggiti. Hai cominciato con regalare l'appellativo di deficiente, e sei passato all'accusa di ignoranza, incompetenza, incoerenza. Si tratta di un insulto perché non hai in alcun modo dimostrato nemmeno una delle tue accuse.
E sono accuse pesanti, ripetute e generalizzate.
Se non te ne sei accorto, allora hai qualche problema serio di relazione con gli altri, se te ne sei accorto ma fai finta di niente, dimostri la tua inciviltà.”

Era una domanda tendenziosa quella con cui sono entrato, non un accusa o un insulto diretto: so quello che ho scritto! A parte che replicandoti la prima volta l’esempio della Bhutto sarebbe stato sufficiente a riassumere il credo che gira in seno al pensiero del c.d. gruppo di “debunking”.
Mi spiego meglio: dimostrando che ci siano errori nelle “teorie alternative”, non si ottiene che quindi non ci sia stato un “inside job”. L’esempio della Bhutto, raccontato da Attivissimo ne è l’evidenza.


"la vostra maniera prevenuta". Senza prove, questo a casa mia è un insulto. Ma lasciando perdere questo, il fatto è che noi indaghiamo e cerchiamo di verificare le teorie alternative sull'11 settembre, e di riflesso molto spesso anche quelle ufficiali. Non è che vogliamo solo confutare, è che le teorie alternative non stanno ni piedi. Le abbiamo analizzate, e il risultato delle nostre analisi è pubblico e liberamente accessibile. Non è certo colpa nostra se nno c'è una sola teoria alternativa tra quelle osservate finora che regga un'analisi seria!

Come ti avevo detto su fakeblogdebunker sto preparando una lista che vi sottoporrò di vostri errori, ma nei prossimi giorni vi darò un assaggio per ciò che concerne la vostra c.d. confutazione di una “teoria alternativa” inerente la speculazione da parte di Silverstein. Come ti scrissi, ti prendo alla lettera.



”Ma se sono anni che ci provi, e l'unica cosa ce sei riuscito a fare ritrovarti a cercare di dimostrare che le opinioni in maniera di fede dei membri del CICAP dimostrano che i debunker dell'11 settembre hanno una strategia precalcolata e interessata di difesa politica di Bush...”

Anni?!!! Il primo post pubblicato su “bugie totali” risale a Giugno 2007, siamo ad aprile: ossia il tempo di gestazione di un bimbo! Non ho parlato di una difesa della politica di Bush… Ho cercato invece di determinare a quali influenze possiate essere soggetti e se tali influenze possano incrinare o meno la vostra credibilità nelle conclusioni da voi pubblicate. Non ho fatto insinuazioni, né accuse, me ne sono ben guardato dal farlo gratuitamente, per un semplice fatto di umanità…



”Ma qui nessuno ne deduce che è vivo. E' chi cerca di dedurne che è morto che ha qualche rotella fuori posto!”

Con sorpresa ho riscontrato che Attivissimo ha corretto il suo articolo sulla Bhutto scrivendo:
“La seconda interpretazione è che i media non ne hanno parlato perché si sono resi conto che è una notizia fasulla; un banale lapsus, come dice anche la BBC già dal 4 gennaio scorso: "The claim appeared so unexpected that it seemed she had simply mis-spoken", ossia "l'affermazione è parsa così inattesa che sembrava che avesse semplicemente commesso un errore nel parlare".”
Anche se la premessa continuo a reputarla sbagliata (“i media non ne hanno parlato perché si sono resi conto che è una notizia fasulla; un banale lapsus, come dice anche la BBC già dal 4 gennaio scorso”), mi accorgo che è stato fatto un passo in avanti
Qui infatti c’è lo shot originale: http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2008/01/paolo-attivissimo-un-giornalista-che.html
Ci sarebbe da continuare a parlare per ore su questo fatto che la BBC ne avesse parlato dopo la morte del taglio dell’intervista, ma lasciamo perdere! Ognuno ne ha tratto le proprie conclusioni…



“C'è un filmato fantastico su Andreotti che ripete diverse volte un errore simile in pochi secondi.
E' un lapsus, cavoli! Il punto è che se riguardasse l'11 settembre, per te sarebbe comunque una prova di complotto.
Se non lo capisci ora, non credo lo capirai mai.”

Vedi, non mi serve avere la prova del “molten metal” o della “thermite” o di un buco di 5 metri per costatare che di fatto il 9/11 sia stato un inside-job. Non mi serve neanche speculare sull’affermazione della Bhutto per ricondurre ai falsi video di Al Queda cosa per altro già dimostrata da un istituto svizzero. Lo ho scritto chiaramente anche in risposta all’ultimo post sull’argomento scritto da “Henry62”.



”Stuart, poche balle, i dati concreti ci sono, e ci sono addirittura per mostrare quanto i complottisti mistifichino, manipolino e mentano sulla questione. Non si finirà davvero mai di ricordare la storiella dei "5 metri 5"? Ripresa a più riprese dai complottisti, da Meyssan a Chiesa?”

Ammesso che i “complottasti” abbiano mentito, che nella facciata del Pentagono ci sia un buco di 40 metri, che mistifichino ecc. ecc., tu ti sentiresti, nel pieno delle tue responsabilità, di affermare che le autorità governative abbiano espressamente e pienamente detto la verità???



”Va bene. Dimostralo. Altrimenti il tuo scetticismo mi fa prima arrabbiare per la mancanza di fiducia ammantata di arroganza di chi pur di non rinunciare alle proprie idee non esita a dire agli altri che dicono solo idiozie, e poi fa tenerezza, lasciandoti solo a parlare con te stesso dopo una bella pernacchia liberatoria.”

Una dimostrazione è poco sopra, un’altra è descritta in replica ad un tuo post su “fakeblogdebunker”, ora, per l’occasione te ne suggerisco un’altra, sempre ricordandoti che sto facendo una lista:
“Questo fenomeno è perfettamente compatibile con un cedimento strutturale innescatosi nelle facciate portanti, come documentato dal rapporto NIST.”
http://undicisettembre.blogspot.com/2008/03/le-guglie-delle-torri-gemelle.html
Dal momento che il sito del NIST non riporta il c.d. “fenomeno” e che questo semmai sarebbe proprio un’evidenza che confuta la dinamica di un collasso progressivo, chi ve lo ha detto di scrivere che le “spires”, che non sono state in piedi pochi istanti ma ben più di una decina di secondi, siano la conferma di tale tipo di crollo?
Sinceramente, questa non è polemica gratuita, o tanto per dire che Attivissimo è un bugiardo, ma è un’informazione infondata che non credo rivesta poca importanza, anzi!
Voi siete liberi di pensarla diversamente, a me questo “fenomeno” ha suggerito altre intuizioni… Ma il NIST sta di fatto che non ne parla, le recensioni del fenomeno, tra l’altro interessanti si trovano soltanto su siti come questo:
http://www.sharpprintinginc.com/911/index.php?module=pagemaster&PAGE_user_op=view_page&PAGE_id=11&MMN_position=23:23




”Stuarth, tu dici che i 500 post del gruppo undicisettembre potrebbero essere tutte scemenze, ma ti guardi bene dal dimostrarlo.”

Ho ipotizzato che quelle di “undicisettembre” siano tutte sciocchezze, rendendo conto che ciò non significhi necessariamente che il 9/11 sia stato un “inside job”…



”Invece il gruppo 11 settembre afferma, mettendosi in gioco, che quasi tutte le teorie alternative non stanno in piedi in nessun modo, viziate da errori e bugie. E per sostenere questa affermazione presenta 500 articoli e tonnellate di fonti e materiale.”

Nell’affermazione fatta prima non c’è neanche un grammo di fonte e materiale…



”Riesci a vedere la differenza?”

Si…



”Per il fatto che non dice nulla. Non dimostra nulla, non fornisce prove... segue solo un filo di ragionamento che è ipotetico sin dal suo primo elemento.”

Ma posso parlare sicuramente soltanto per ipotesi in quel caso, non mi sogno di accusare gratuitamente nessuno se non contestualizzando quando lo faccio.



”Paolo ti ha già risposto. L'autorità non siamo noi, sono tutti tecnici che sostengono la ricostruzione comunemente accettata e non le teorie cospirazioniste.”

Ho dei seri dubbi su quale sia la ricostruzione comunemente accettata e sul “tutti i tecnici”…



”Quanto al resto... secondo te in cosa deve essere esperto uno per rintracciare le bugie evidenti, le foto scelte a bella posta, le testimonianze manipolate, i palesi errori di metodo delle teorie cospirazioniste?”

E per i palesi errori dei “debunker” italiani? Suvvia non sarai mica convinto che voi siate dispensati dal commettere errori?



”Quanto deve essere esperto uno per poterti dire che il foro al pentagono non è di soli 5 metri, senza che tu cerchi di difendere l'indifendibile lamentandoti di non stare parlando con un esperto?”

Anche qui ci sarebbe una discussione da fare: il buco di cinque metri è al primo piano, un foro insistente sulla base della facciata, secondo la foto di Murru sarebbe riscontrabile per una lunghezza che non supporta interamente l’apertura alare di un 757… Poi c’è il generatore, la collinetta, i piloni, la vent, i rulli ecc. ecc. ecc.



”E perché per le teorie alternative ti crogioli nei racconti di giornalisti, politici, mitomani, teologi, filosofi, ma per la "versione ufficiale" pretendi gli esperti?”

Guarda che leggo anche di ingegneri che sostengono la c.d. “versione ufficiale” con delle formule algebriche e rimango ancora più perplesso, visto che vengono presi anche seriamente…



”Ohi, stuarth, davvero ma ti rendi conto?”

Porco giuda, si!



“E poi, comunque, ricordati. Non sono gli esperti che rendono vera una cosa. Sono i fatti.”

Meno male!



”Quelli che i complottisti non sono ancora riusciti a trovare, fatti senza i quali i complottisti si ritrovano a scrivere blog, pieni del risentimento che provano ontro chi non condivide le loro idee.”

Ma i fatti non è riuscito nemmeno il NIST a provarli…
Collasso strutturale progressivo: è facile a dirsi, in teoria, l’arduo è dimostrarlo! Infatti non è stato dimostrato, addirittura per il WTC7 siamo ancora alle ipotesi…



”Tu sei quello intelligente. Il resto del mondo non ha capito niente. A prescindere dai fatti.”

Faccio del mio meglio, il resto del mondo spero che capisca…!



”E' questo il problema, stuarth.”

I problemi sono altri “siredward”! Ben più gravi! …un errore per esempio sta nel credere che la tranquillità risieda nel non apprendere le notizie più dolorose…



Ciao.

Ciao.

brain_use ha detto...

I problemi sono altri “siredward”! Ben più gravi! …un errore per esempio sta nel credere che la tranquillità risieda nel non apprendere le notizie più dolorose…

Esatto Stuart.
Come, per esempio, scoprire che possono bastare 19 terroristi fanatici a cambiare le vite di centinai di milioni di persone.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sir, Stuart ha avuto la sua occasione di replicare. Ora basta. Perlomeno finché non ripulirà il suo blog delle accuse pesanti nei confronti miei, della mia professionalità e di quella degli autori di Undicisettembre, non ha alcun diritto di venire qui a dispensare lezioni a nessuno.

Lo spazio concesso per rispetto delle regole di ospitalità è finito.

logan7 ha detto...

Ma che senso ha dare spazio di replica a chi spende centinaia di parole per non dire niente?

A me non interessano sterili messaggi che parlano solo di convinzioni interiori e delle solite polemiche basate sul niente più assoluto.

E poi la pretesa di negarvi una qualsiasi autorevolezza in materia, come se lui ne avesse più di voi... non ha citato neppure un fatto, un dato riscontrabile, una prova certa. Solo chiacchiere.

OrboVeggente ha detto...

stuart:
tu ti sentiresti, nel pieno delle tue responsabilità, di affermare che le autorità governative abbiano espressamente e pienamente detto la verità???

le Autorità governative hanno CHIESTO la verità, e il lavoro di centinaia di esperti l'ha tradotta e documentata in Rapporti che assolutamente e manifestamente non hai mai avuto modo di leggere.
Se hai intenzione di leggerli, allora poi raccontaci dove secondo te o lo Studio svizzero che dicevi, questi Rapporti sono sbagliati: e fornisci tu qualche altra spiegazione che superi tutte le obiezioni.

Oppure non lo fare, e resta nel tuo dorato mondo fantasy dove la Bhutto con i poteri ha ucciso Bin Laden prima del 2001 e i Supereroi mutanti proteggono l'umanità dagli alieni cattivi che fanno gli attentati.
Ma sappi che c'interessa meno.

Anonimo ha detto...

beh orboveggente, che ne sai... magari così ci perdiamo l'occasione per delle pippe galattiche che ti riempiono di serotonina come se mangiassi l'intera produzione svizzera di cioccolato!!!

insomma, non possiamo sapere con certezza se vivere da deficiente sia peggio! migliaia di persone sbagliano? i risultati nel pomeriggio :D

Hanmar ha detto...

@ Axlman:
Io il video, versione embedded, lo vedo senza problemi.
Uso FFox 3.0 beta 4.

Hai provato a dare da mangiare ai criceti??? =_=

:P

Saluti
Hanmar

axlman ha detto...

Adesso funziona anche a me.
Credo che ieri ci fossero problemi con YouTube.

stuarthwyman ha detto...

L'istituto svizzero:

http://www.smh.com.au/articles/2002/11/29/1038386299712.html

...smentito dagli americcani.

Non io vivo nelle favole.

Elimina quanto ti pare il messaggio...

brain_use ha detto...

Benissimo: esperti svizzeri ritengono che la voce non sia di Bin Laden, mentre esperti americani ritengono che lo sia.

Inoltre (cito:
Il nastro non potrà mai essere autenticato con certezza a causa della sua scarsa qualità" (scusa la traduzione libera).

E se anche la voce non fosse di Bin Laden?
Questo cosa dimostrerebbe, secondo te?

Chi, fra americani e Al-Quaeda ha più interesse a far credere Laden ancora vivo?

markogts ha detto...

Stuart, una sola domanda: il foro nel pentagono era di 5 metri o di più?

Dan ha detto...

Stuart: basta trollare. Non hai uno straccio di argomento valido, di prova, di studio scientifico serio che supporti quelle che sono solo tue convinzioni personali.

Ragazzi: basta replicargli. Stuart è solo un troll, che come tanti altri complottisti non riesce a sopportare che qualcuno non la pensi come lui. E allora giù con il blog pieno di veleno per i debunker, vai con i deliri senza capo nè coda nei commenti di unducisettembre tanto per sviare la discussione... la cosa migliore è non dargli retta finchè non comincerà a ragionare e discutere in maniera normale, come abbiamo già fatto con tanti altri prima di lui.

Don't feed the troll.

(P.S. ma quella di ignorare e disprezzare deliberatamente l'italiano corretto è una nuova strana tattica complottista?)

Anonimo ha detto...

Possibile sono mancato neanche due giorni e mi è toccato leggermi un centinaio di commenti trolleggianti dei soliti complottisti...
Avete fatto caso? Sono sempre diversi, di solito vanno a coppie e dicono SEMPRE le stesse cose...
la tecnica è sempre la solita, e se devo dire è MONOTONO leggere sempre le stesse domande, le stesse RIDICOLE accuse e le solite (pazienti) risposte di chi cerca di fare chiaro...
L'unica alternativa è non dare da mangiare ai troll, perchè se queste persone avessero REALMENTE domande a cui dare una risposta basterebbe che si leggessero il blog sull'undici settembre, invece di postare su ogni 3d le solite trite e ritrite domande...
P.S. Chiedo scusa a Orbo se non gli ho risposto prima, ma come detto sopra sono stato due giorni aggiro ;)

brain_use ha detto...

@dan:
Conosco bene Stuart (tra l'altro ho l'onore di essere nella top-ten dei più insultati sul suo blog).

Ti confesso che ho spesso anch'io l'impressione che cerchi solo visibilità.

Ma, finchè non si passa all'insulto, ha diritto a una replica.
Chissà mai che un giorno si "redima"... :P

Emanuele Ciriachi ha detto...

Sir Edward:
"volevo complimentarmi con benny-lava per il suo nick."

Ha ha ha, non credevo che così tante persone avessero visto quel video! Anche io ho pensato la stessa cosa =)

SirEdward ha detto...

My loony bun is fine Benny Lava!
minor bun engine made Benny Lava

[...]

I put papaya there!

--------------

Fantastico... E poi la musica in realtà non è affatto male!

Per chi se lo fosse perso:

http://www.youtube.com/watch?v=ZA1NoOOoaNw&eurl=http://www.vwgolfclub.it/forum/index.php?showtopic=42697&st=15

occhio, non tutto il "testo" è adatto ai bambini!

Anonimo ha detto...

Ho letto gli articoli di stuarthwyman sul suo blog.

Secondo me non ha idea di chi siano realmente le persone che cita nell'articolo più recente.

Definire Randi ed altri in quel modo...

Mi spiace veramente. Nel senso che mi spiace per stuarthwyman.
Ma lo fai per i soldi o per la gloria?

Che tristezza. Altro che Bin Laden. I fanatici sono altri!

Metal ha detto...

Ho letto anche io il suo blog nella speranza di trovarci qualche stralcio di novità degna di essere per lo meno presa in considerazione...solita fuffa...solite idee...solito modo di fare disinformazione ed allarmismo. Insomma...che noia.

brain_use ha detto...

eh eh...
direi che Stuart ha raggiunto il suo scopo: portare un po' di gente sul suo blog!

Metal ha detto...

Indubbiamente l'ha letto più gente...almeno speriamo ci guadagni così si spiegano molte cose ;-)

SirEdward ha detto...

credo chestuarth dovrebbe guardare ogni tanto i risultati del sondaggio in cui chiede ai lettori se ritengono utile il suo lavoro.

Purtroppo la maggioranza è sul "no".

Sarà un complotto?

secondo me no. Ma sarà che sono un debunker.

OrboVeggente ha detto...

per stuart:
Il sito Internet di Al Qaeda ha aperto un forum anche in lingua italiana. Finora interamente in arabo, il forum Ekhlas è uno dei siti qaedisti più noti e frequentati, ed è stato scelto dai seguaci di Bin Laden quale sostituto del blog dell'Imam di Carmagnola, Abdul Qadir Fadlallah Mamour, chiuso dalla polizia postale il 22 febbraio. A gestire il sito è un membro del forum che si fa chiamare Nahir al-Murtadin (in arabo, "sgozzatore degli apostati").

Eccola la tua occasione!
Prova a dire a loro che AlQaida non esiste, i filmati sono falsi e l'attentato l'ha fatto Bush.
Magari va contro le fondamenta del loro proselitismo e li fai arrabbiare, ma che paura puoi avere, dato che non esistono?

Iilaiel ha detto...

Ma che deficenti sti complottisti.... lo sanno tutti che le twin towers sono crollate perchè Xenu, che è imprigionato la sotto da 75.000.000.000 di anni, si è dato un stiracchiatina. Poi dopoi Marcabiani hanno fatto un'implant a tutti per dare la colpa a Bush e Binladen.

Garantisce il body thetan Gigetto.

*****

Per chi non capisse la battuta cercate in google scientology+xenu+ot3

Giuliano47 ha detto...

per orboveggente

Ma e' stato Bush a fare il forum! E' un esperto di fori, specie quelli da 5 metri, ripeto: 5 metri :-)

Pero' la domandina si puo' fare
http://islam.forumup.it/post-2578-islam.html
Cercare Ekhlas e registrarsi.

OrboVeggente ha detto...

giuliano47:
Pero' la domandina si puo' fare
http://islam.forumup.it/post-2578-islam.html
Cercare Ekhlas e registrarsi.


E infatti!
Questi qui sono 8 anni che cercano di dimostrare al mondo quanto sono determinati, organizzati e cattivi.
Evidentemente non sanno ancora bene che ci sono decine di siti e produzioni (Luogocomune, Zero, etc.) che cercano in tutti i modi di "dimenticarsi" di loro quando parlano di 11/9.
Addirittura cercano di portare avanti l'idea che AlQaida non esiste e che i filmati sono falsi.
E hanno le prove che Bin Laden è morto!
Fossi un jihaidista, mi arrabbierei giusto un pochino e vorrei capire più in dettaglio.

E il nostro stuart, che è così sicuro che tutto sia opera di Bush, non avrà difficoltà nello spiegare loro cosa intende dire.

Unknown ha detto...

Basta mancare qualche giorno dal blog ed ecco che l'immondizia si accumula...

Ma a voi non fa ridere sto stuart???

Sì, lo so che essere insultati non fa ridere... Ma da gente cosi diventa paradossalmente piacevole: ogni insulto è dimostrazione di vuoto mentale, di infantilismo, di mancanza di basi, di prove, di educazione e di rispetto. E un simil mentecatto che si atteggia da sapiente a me fa solo ridere....

----

Pentitevi o voi umani!!!! Un giorno scoprirete che il mondo che vi circonda è solo un enorme biscotto al rabarbaro intinto in una piscina gonfiabile colma di mocaccino... e che gli americani, in combutta con belzebu e sbirulino vi tengono nascosta questa tremenda realtà, con complotti di ogni tipo. Il motivo? non lo sanno nemmeno loro, ma si divertono un casino!

:)

OrboVeggente ha detto...

giorgio:
Pentitevi o voi umani!!!! Un giorno scoprirete che il mondo che vi circonda è solo un enorme biscotto al rabarbaro intinto in una piscina gonfiabile colma di mocaccino... e che gli americani, in combutta con belzebu e sbirulino vi tengono nascosta questa tremenda realtà, con complotti di ogni tipo. Il motivo? non lo sanno nemmeno loro, ma si divertono un casino!

Va beh... ma io dico: visto che qui nessuno ha mai negato o smentito che siano stati 19 terroristi di AlQaida a compiere le stragi, e nel contempo l'unico tratto d'unione tra i vari complottismi è proprio la NEGAZIONE A PRIORI che sia stata AlQaida (Mazzucco, Chiesa, e così via)...

Che i complottisti vadano a discuterne con loro, visto che non siamo certo noi ad affermare simili cose!

Tanto, visto che i complottisti dimostrano ogni volta in modo diverso che AlQaida non esiste, che timore possono mai avere?

Dan ha detto...

No, perchè se Al-Qaeda non esiste (a proposito, quel nome l'ho visto scritto in più varianti del nome di Dio), è chiaro che tutti quei siti e quella propaganda sono falsi anch'essi, presumibilmente gestiti da una sezione apposita della CIA... e se stuart posta o si iscrive su quei siti, rischia che gli logghino l'IP e poi lo rintraccino, e lo facciano sparire per sempre in un bunker dell'Area 51, gomito a gomito con la cinquantina di omini grigi che tengono laggiù! Non si è mai troppo prudenti!
No no, è meglio stare a straparlare sui blog di Attivissimo, dove nel migliore dei casi ti trattano come quello che non ha capito nulla, in risposta ai tuoi deliri sull'11/9...

Oniros ha detto...

Cialtroni!
Altro che Al Qaida: sono stati i Seminole che non hanno mai ufficialmente smesso la guerra contro gli Stati Uniti !

Paolo ha detto...

http://www.bentham-open.org/pages/content.php?TOCIEJ/2008/00000002/00000001/35TOCIEJ.SGM
questo vi piacerà :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Dici il paper di Jones intitolato "Fourteen Points of Agreement with Official Government Reports on the World Trade Center Destruction"?

Già visto. Bontà loro, ci sono quattordici punti sui quali concordano con le ricostruzioni dei tecnici veri. E Jones e soci la sbandierano come una conquista perché esce in una pubblicazione peer-reviewed?

A casa mia questa si chiama in un altro modo.