Cerca nel blog

2008/06/24

Phishing, truffatori si spacciano per l’Unicef

Attenti alle false richieste Unicef


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "ressag" e "palooo".

Da Alberto, dell'UNICEF Italia (quella vera), ricevo questa segnalazione di un tentativo di phishing in cui i delinquenti rubano soldi e codici di carte di credito tramite e-mail che si spacciano per richieste d'aiuto dell'UNICEF, come segnalato qui dall'UNICEF stessa.

L'e-mail truffaldino si presenta con un'immagine piuttosto credibile (mostrata qui sotto): infatti, dice l'UNICEF, "Il testo e l'immagine sono stati prelevati da pagine reali del sito www.unicef.it", e ci si può accorgere dell'inganno soltanto per via di alcuni caratteri in cirillico (che la dicono lunga sulla provenienza di questo phishing) e delle accentate sbagliate.



Il mittente del messaggio (aiuta@dona.unicef.it) è contraffatto e il link porta a un sito (www.dardasha.net) che non ha nulla a che fare con l'UNICEF e porta a una pagina-modulo "del tutto simile a quello dell'UNICEF Italia", con la differenza importante che "mentre il form dell'UNICEF richiede soltanto i dati anagrafici del donatore, e rimanda poi a un ambiente bancario (Monte Paschi di Siena) per l'acquisizione dei dati sulla carta di credito, il form in questione richiede TUTTI i dati dell'utente, inclusi numero e scadenza della carta di credito."

Tenete sempre d'occhio la barra dell'indirizzo del vostro programma di navigazione: vi renderà più facile accorgervi quando finite in qualche posto malefico diverso da quello dove credete di essere.

Agli autori di questa truffa posso solo augurare di marcire al posto dei bambini sulla cui pelle vogliono lucrare.

18 commenti:

Maximilian Hunt ha detto...

Credo che nell'ultima frase tu intedessi dire "voglioNO lucrare".
piccolo refuso ;)

Unknown ha detto...

Refuso per refuso:
c'è anche Momte al posto di Monte
(Paschi di Siena).

Paolo Attivissimo ha detto...

Ops, sistemato subito!

Alberto ha detto...

L'ho notata pure io.
Era nella cartella spam di gmail e ho voluto cliccaci sopra ugualmente per vedere come si comportava firefox3.
Non mi ha fatto entrare avvisandomi che cercavano di truffarmi.
Mi associo agli auguri agli spammer che lucrano su queste cose: spero che gli marciscano le dita al contatto con la testiera!

Sab ha detto...

ma chi è che non ha niente da fare tutto il giorno per mettersi a inventare queste cose? sono ragazzini quindicenni oppure cinquantenni maniaci?
oppure è gente pagata da criminali organizzati?
un giorno queste cose spariranno o continueranno ad aumentare?
sono ottimista. la polizia inventerà un sistema per beccarli tutti e spedirli ai lavori forzati.
voi cosa ne pensate?

Dan ha detto...

Mi dispiace, ma penso che sei un ingenuo, sab. E' evidente che chi fa queste truffe lo per sottrarre soldi alla gente che ci casca, e quindi sono tutt'altro che quindicenni e certo, ci dedicano parecchio tempo: lo farei anch'io se fossi un delinquente che ha la possibilità di avere i dati bancari di qualcuno e salassargli il conto.
E il più delle volte, tra proxy, dati falsi o giurisdizione internazionale, la polizia può fare ben poco a questi criminali, se non cercare di far chiudere il sito truffaldino.
E a parte tutto ciò, cosa prevede la legge italiana per i crimini informatici? (Anzi: li prevede i crimini informatici, la legislazione del paese che va ancora avanti con i fascicoli cartacei e l'informatizzazione istituzionale da sudafrica?)

Dan ha detto...

Ah, ovviamente agli autori di queste e tante altre truffe bancarie auguro la lebbra la prossima volta che toccano una tastiera: voglio vedere come truffano la gente quando non hanno più le dita con cui battere. Se la lebbra non fosse disponibile, perlomeno dieci giradito cronici...

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...

Questo post non è stato eliminato dall'autore.

Dan ha detto...

All'autore direi quasi di decidersi...

Wil ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Wil ha detto...

Esiste un modo per bloccare queste mail?

The Comedian ha detto...

@ Wil: Thunderbird con filtro antispam incorporato.
Nel mentre puoi farti due risate con www.419eater.com , fatto da tipi che rispondono alle e-mail dei cybertruffatori e li truffano a loro volta!
http://419eater.com/html/joe_eboh.htm

Anonimo ha detto...

Che vergogna fare ste cose.Grazie Paolo per la segnalazione!!!
Un saluto da migro

levante ha detto...

Mi era arrivata anche a me....ovviamente l'ho cancellata subito.
Saluti ingross