Cerca nel blog

2010/10/27

Le cose che non colsi - 2010/10/27

P2P avvelenato, bombe atomiche ribelli, Lady Gaga da record e altro


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "fabio.col*" e "loris" ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Limewire, adieu. Il servizio P2P Gnutella di Limewire, grande luogo di scambio legale e illegale sin dal 2001, ha sostanzialmente chiuso i battenti. Come conseguenza di una causa intentata contro Lime Wire LLC da alcune case discografiche statunitensi e dalla RIAA, nelle ultime versioni del client Limewire (dalla 4.18 circa) è stato inserito del codice "tossico" che ora viene attivato per isolare i singoli client dal circuito P2P. Il circuito in sé continuerà ad esistere, ma molti utenti avranno la percezione che sia stato eliminato e non si renderanno conto di dover semplicemente cambiare client (o circuito). (PCMag)

Cinquanta missili nucleari fuori controllo (o quasi). In una scena che sembra un incrocio osceno fra il Dottor Stranamore e Dark Star, sabato scorso è andato offline un nono dell'arsenale statunitense di missili caricati a testate atomiche: 50 ICBM Minuteman III situati nella base aerea Warren in Wyoming. I missili erano comunque comandabili tramite i sistemi centralizzati d'emergenza. È il caso più grande di perdita di "comando e controllo e funzionalità" nella storia del deterrente atomico USA. Aspettatevi che gli ufologi dicano che è stato un avvertimento da parte degli extraterrestri (The Atlantic).

Lady Gaga, Youtube da record. La cantante non detiene solo il record dei fan su Facebook (oltre 20 milioni) e di seguaci su Twitter (quasi 7 milioni): ha anche totalizzato oltre un miliardo di visualizzazioni dei propri video su Youtube, stabilendo un nuovo primato. Il detentore del record per un singolo video è Justin Bieber, con oltre 367 milioni di visualizzazioni del suo singolo Baby. Grazie a Internet, stiamo diventando un popolo di primati (BBC).

2012? No, 2013. O 2523. La data del 21 dicembre 2012 annunciata con tanto vigore dai catastrofisti appoggiandosi a presunte profezie Maya non è per nulla affidabile: la fine del vituperato calendario Maya potrebbe cadere nel 2013 o anche nel 2523. Spiega infatti Mariano Tomatis, autore del libro 2012 - È in gioco la fine del mondo, che la correlazione fra il calendario Maya e il nostro è soltanto una congettura basata su indizi piuttosto vaghi, tanto che gli esperti hanno proposto varie correlazioni con discrepanze enormi (Query).

iPhone, sicurezza scavalcabile. BoyGeniusReport segnala (con demo video) che il PIN di blocco dell'iPhone con iOS 4.1 può essere scavalcato, consentendo di fare telefonate, mandare MMS e accedere ai contatti della rubrica e al registro delle chiamate: si tocca il tasto per le chiamate d'emergenza, si digita un numero fittizio (per esempio "###"), si preme Send e si pigia subito il pulsante fisico di blocco del telefonino. Questo aggira la richiesta del PIN e fa entrare nell'applicazione di telefonia. Ops.

Attenzione alle mail che vi accusano di aver scaricato musica illegalmente. Il Melani, la centrale svizzera d'annuncio e d'analisi per la sicurezza dell'informazione, mette in guardia contro "un'ondata di email inviati il 14 ottobre" che accusano il destinatario di aver scaricato illegalmente materiale protetto dal copyright e chiedono 100 euro di risarcimento tramite carta prepagata Ukash. Il link contenuto nella mail portava a un sito che era un clone di quello di uno studio legale di Amburgo (che ha pubblicato un avviso). Come al solito, i truffatori fanno leva sulla psicologia e sulla coscienza sporca degli utenti.

62 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie a Internet, stiamo diventando un popolo di primati

Uhm... nel senso di scimmie?

Paolo Attivissimo ha detto...

Uhm... nel senso di scimmie?

Of course :)

Rudy ha detto...

I missili ICBM si chiamano Minuteman, non Minutemen (fare il plurale di un nome proprio non mi pare opportuno).

Anonimo ha detto...

"Grazie a Internet, stiamo diventando un popolo di primati"

la specie umana già appartiene all'ordine dei primati

Giuliano Parpaglioni ha detto...

Grazie a Internet, stiamo diventando un popolo di primati

Io credo sia piuttosto "internet si sta riempiendo di primati", ma insomma...

Paolo Attivissimo ha detto...

fare il plurale di un nome proprio non mi pare opportuno

Giusto. Ho corretto.


la specie umana già appartiene all'ordine dei primati

Lo so. Ma il gioco di parole si riferisce all'accezione denigratoria del termine scimmiesco.

Il Lupo della Luna ha detto...

Paolo: secondo "The Unofficial Apple weblog" http://goo.gl/FUxS il problema è stato corretto già nelle beta di iOS 4.2. Non accennano ad alcun tipo di patch o correzione, piuttosto ricordano di non lasciare il telefono incustodito (che è sempre un ottimo consiglio). In effetti non mi sembra un problema così grave quel bug.

Emanuele Ciriachi ha detto...

Alcuni dei video di cantanti su Youtube hanno un numero di visualizzazioni che non riesco a spiegarmi; secondo me, in questa piccola "guerra" tra fan c'e' qualche buontempone che ha scritto un programma o una macro per inondare youtube di richieste e aumentare artificialmente il numero di visualizzazioni.
Non sarebbe affatto difficile.

Il Lupo della Luna ha detto...

Emanuele: si, ma YT ha dei sistemi per evitare che il trick funzioni. A meno che fare spoofing dell'IP ma non è immediato...

Emanuele Ciriachi ha detto...

Quindi quando io guardo un video 5 volte di fila non conta come 5 visualizzazioni?

Magari 100 non le conta, ma forse 10 si.

Non dovrebbe essere troppo difficile fare delle calibrazioni per trovare il numero "giusto"...

Anonimo ha detto...

Per Emanuele Ciriachi

Quindi quando io guardo un video 5 volte di fila non conta come 5 visualizzazioni?

Magari 100 non le conta, ma forse 10 si.


Ho sperimentato personalmente con un programma (tra l'altro in vendita, ma era la versione di prova) pensato per aumentare rapidamente il numero di visualizzazioni. Funziona fino a poco dopo le 200, poi Youtube ti sgama e congela il contatore, credo per vari mesi.
Non escludo esistano programmi più sofisticati, ma forse il sistema migliore è coordinare molti computer, ovviamente con diversi numeri di IP che eseguono accessi allo stesso video periodicamente. Potendo investire soldi, si può fare. Coi proxy server, ahimè, Youtube se ne accorge.

Replicante Cattivo ha detto...

Grazie a Internet, stiamo diventando un popolo di primati

GRANDISSIMO!
Anche perchè, finchè si tratta di Lady Gaga, il record è comprensibile: che piaccia o no, è un'artista che "funziona", non ha mai sbagliato una scelta (a livello di musica, immagine e promozione) e in pochi anni ha saputo dominare le scene.
Il suo successo, per quanto si possa non amare la sua musica, è più che meritato. (Già solo il fatto che una con quel nasone viene considerata un sex symbol, fa capire che attorno a lei c'è stato un ottimo lavoro di marketing)

E, alla fine, oggi sono veramente pochi quelli che non sanno chi è Lady Gaga.
Invece Justin Bieber...ancora oggi ci sono tantissime persone che non l'hanno mai sentito nominare, non sanno che faccia ha e (ovviamente) non hanno mai sentito una sua canzone?
Eppure fa numeri da record su youtube.

Chissà quante saranno le bimbem*nk*a che hanno passato intere ore a rivedere quei video pur di far salire il contatore.

Sì...primati...







Justin Bieber

martinobri ha detto...

oggi sono veramente pochi quelli che non sanno chi è Lady Gaga.

Eccomi

L'economa domestica ha detto...

Gatto.

Stepan Mussorgsky ha detto...

Refusino:

"su Twitter (quasi 7 milion)"

Chi cavolo é Justin Bieber!? o_O

Replicante Cattivo ha detto...

Mi autocito
Sì...primati...



Justin Bieber


Giuro che il nome di Bieber a fine commento è stato un errore di copia-incolla. Però sembra una cosa voluta, con tanto di pausa riflessiva prima dell'esclamazione finale :D

@ Emanuele Ciriachi
secondo me, in questa piccola "guerra" tra fan c'e' qualche buontempone che ha scritto un programma o una macro per inondare youtube di richieste e aumentare artificialmente il numero di visualizzazioni.

Tu sottovaluti i comportamenti delle bimbem*nk*a.
Ti basti sapere che quando c'è stato Sanremo, nei forum dedicati ai vari M*rc* C*rta e *V*ler*o Sc*nu, si leggevano di ragazzine che, oltre ad utilizzare le sim dei loro parenti, si compravano varie carte SIM, in modo da poter televotare i loro idoli più di una volta.
(ho asteriscato i nomi dei cantanti, perchè le tizie in questione tendono ad andare a rompere le balle in tutti i blog/forum che parlano male dei suddetti).

@martinobri
"oggi sono veramente pochi quelli che non sanno chi è Lady Gaga".

Eccomi


Non dico che devi conoscere i suoi brani o sapere il suo vero nome di battesimo.
Ma almeno l'avrai sentita nominare...
Avrai, anche solo per sbaglio, incrociato un suo videoclip o un servizio su di lei? Avrai beccato almeno una volta l'onnipresente spot Tim con "Bad romance" in sottofondo?
Almeno saprai che lei è una ragazza molto giovane, spesso paragonata a Madonna, che ha fatto successo anche grazie ad un look provocatorio e trasgressivo?

Io giuro che questo Justin Bieber l'ho sempre e solo sentito nominare su Facebook, ma non ho mai beccato una sua canzone nemmeno per errore. E non ho nemmeno mai visto un servizio al tg (o su qualche testata online) dedicato a lui.
Va bene che non fa parte del mio mondo musicale, ma solitamente, che lo si voglia o no, queste "superstar" ce le si ritrova sempre tra i piedi, invece lui dovrei proprio andarlo a cercare col lanternino. Boh...

Gian Piero Biancoli ha detto...

Anche io appartengo alla schiera di quelli che ignorano chi sia Lady Gaga (dovrebbe essere una cantante, ma oltre ciò non vado)

A proposito di internet e primati, mi sovviene la bellissima:
"We've heard that a million monkeys at a million keyboards could produce the complete works of Shakespeare; now, thanks to the Internet, we know that is not true."

Salutoni a tutti

Stepan Mussorgsky ha detto...

"Justin Bieber - Baby"

Ok, sono riuscito ad ascoltarla per 30 secondi.

Meglio Lady Gaga, di gran lunga.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Gian Piero Biancoli
Anche io appartengo alla schiera di quelli che ignorano chi sia Lady Gaga (dovrebbe essere una cantante, ma oltre ciò non vado)


Ma è già qualcosa: almeno associ un nome ad una professione.
Se invece dici "Justin Bieber" gran parte della gente (e non parlo solo di ultra40enni) non l'ha mai nemmeno sentito nominare.

Replicante Cattivo ha detto...

Piccolo OT
Donna col cellulare in un film di Chaplin

Nicola ha detto...

Da noi in Italia, quei pochi che conoscono Justin Bieber, storpiano il cognome in "Bieberon" :=). Il motivo può essere facilmente comprensibile.....

Scherzi a parte, Replicante dice una cosa giusta: voi (e pure io) sottovalutate il potere delle ragazzine. Insomma, l'Italia sta come V*l*r*io e M*r*o come gli USA sta come Bieber(on).


Per quanto riguarda Limewire, la sua "scomparsa" non mi stupisce: sarà da almeno 2 anni che l'ho abbandonato perché già conteneva un sacco di file falsi o con virus.

Stepan Mussorgsky ha detto...

"Piccolo OT
Donna col cellulare in un film di Chaplin"

Forte :D

JohnWayneJr ha detto...

Già solo il fatto che una con quel nasone viene considerata un sex symbol

Ehi, che problema hai con i nasoni??? Forse che noi nasoni non possiamo eleggere uno di noi a sex symbol??? Che colpa ne abbiamo? Siamo nati così, uff! Mica basta una buona dieta e la palestra per risolvere il problema!! ;)

Seriamente (beh, quasi, visto l'argomento), pur non apprezzando molto il genre di musica di Lady Gaga, trovo che il video di Alejandro sia a un livello di kitsch tale da raggiungere la perfezione (siccome ce ne sono due, e sono al lavoro e non lo posso linkare, e se a qualcuno interessa, è quello di 7 minuti circa).

Anonimo ha detto...

l'"infezione" di Limewire mi ricorda quello che è accaduto un po' di tempo fa a Lphant, un client p2p che coniuga il sistema dei server (tipo Emule e Edonkey) con i torrent (Bittorrent e Utorrent), tutto in un'unica interfaccia.

In pratica, risulta che una non meglio specificata "società antipirateria" abbia acquisito il sito internet che distribuiva la release ufficiale, sostituendola con una versione malware che di fatto non consentiva di cercare nè scaricare nulla mascherandola come se fosse un aggiornamento. chi ci cascava, scaricando la "nuova versione", non poteva poi ritornare alla precedente.

Ad oggi, risulta ancora reperibile l'ultima versione funzionante, la 3.51, non si sa però ancora fino a quanto!

cfr http://it.wikipedia.org/wiki/Lphant

Alexandre ha detto...

Ma Justin Bieber è quello con la voce da pre-teenager che non ha ancora una quantità tale di ormoni da avere la voce "da uomo"? Credo di aver sentito qualcosa alla radio una volta e prima che dicessero chi era pensavo fosse una bambina.

Verzasoft ha detto...

Mah, il problema non è che è nasona... è che è proprio brutta. Stop.

Diventa accettabile (no, non bella, accettabile) solo con un tale spessore di trucco che ne sconvolge completamente i tratti somatici caratterizzanti. Una maschera, insomma.

Alexandre ha detto...

http://img.listal.com/image/853350/500full.jpg


:D

Unknown ha detto...

Visto che il topic si chiama "le cose che non colsi"... avete colto il nuovo video in cui Mazzucco sostiene di demolire Attivissimo? beccatevelo su luogocomune. Quell'uomo è sempre più patetico.

La cosa divertente è che scrive che una delle tattiche dei debunker sono gli attacchi ad personam... e poi lui fa un video dedicato ad Attivissimo. Coerente come al solito.

Emanuele Ciriachi ha detto...

Accademia dei Pedanti
Ho sperimentato personalmente con un programma (tra l'altro in vendita, ma era la versione di prova) pensato per aumentare rapidamente il numero di visualizzazioni. Funziona fino a poco dopo le 200, poi Youtube ti sgama e congela il contatore, credo per vari mesi.

Ma questo immagino valga solo per l'account che ha inviato il video - altrimenti e' banale bloccare la "concorrenza" creando un account fittizio che visualizza il _suo_ filmato piu' 200 volte per bloccarlo per svariati mesi...

IlTester ha detto...

@EmanueleMontatore
Poveri complottisti, mi fanno sempre più pena. Però stavolta una frase quasi giusta l'hanno scritta:

E' soprattutto importante imparare a distinguere nettamente il modo di ragionare dello scettico, che procede dai fatti alle conclusioni (pensiero critico, o analitico), e quello del debunker, che parte invece da una conclusione obbligata, e poi cerca di adeguare i fatti a tale conclusione (pensiero dogmatico).

Basta sostituire "debunker" con "complottista" ed è perfetta. Stanno facendo passi avanti.

Anonimo ha detto...

Per Emanuele Ciriachi

Ho sperimentato personalmente con un programma (tra l'altro in vendita, ma era la versione di prova) pensato per aumentare rapidamente il numero di visualizzazioni. Funziona fino a poco dopo le 200, poi Youtube ti sgama e congela il contatore, credo per vari mesi.

Ma questo immagino valga solo per l'account che ha inviato il video - altrimenti e' banale bloccare la "concorrenza" creando un account fittizio che visualizza il _suo_ filmato piu' 200 volte per bloccarlo per svariati mesi...


No no, vale per tutti, e lo scenario che descrivi verosimilmente è accaduto davvero: mi ero imbattuto in forum che ne parlavano mesi fa.
Chiaramente prove non ce ne erano, ma qualcuno si lamentava del blocco dovuto a un improvviso incremento di accessi in pochi minuti, che sosteneva fosse naturale. Impossibile sapere chi ha tirato lo scherzo. Ma volendo, lo si può fare per tutti i video del canale del concorrente.

Unknown ha detto...

Complotto! fino a poco fa non conoscevo, Justin Bieber, poi che succede? Vedo il Link postato da Replicante Cattivo, lo clikko e cosa trovo sulla destra della pagina?: "Justin Bieber un fenomeno da film"

Ciao
VB

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

La spiegazione che mi do io all'enorme numero di visualizzazione dei videoclip anche non eccessivamente famosi è che una canzone, e di conseguenza un videoclip, si sente e risente e risente per definizione.

In altre parole l'utente X mediamente vede più frequentemente un videoclip musicale che gli piace in paragone a un videoclip NON musicale che gli piace. Da qui una crescita esponenziale.

Aggiungiamo che molti utenti, me compreso, usano le playlist di YT per ascoltare, o far ascoltare, musica...

martinobri ha detto...

Ma almeno l'avrai sentita nominare



Avrai, anche solo per sbaglio, incrociato un suo videoclip o un servizio su di lei?

No

Avrai beccato almeno una volta l'onnipresente spot Tim con "Bad romance" in sottofondo?

No. Da quando stanno passando al digitale non vedo più nessun canale TV



Almeno saprai che lei è una ragazza molto giovane, spesso paragonata a Madonna, che ha fatto successo anche grazie ad un look provocatorio e trasgressivo?

A parte Madonna, il resto si può dire del 90% delle cantanti da Anna Oxa in poi :-)

vic.vega ha detto...

siamo in due,Drakkar.
Probabilmente ho contribuito a incrementare il contatore dei miei pezzi preferiti (che NON comprendono né Lady Gaga né quell'altro tipo, sia chiaro!!:D ) di un mezzo centinaio di visite per ogni video..

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

No. Da quando stanno passando al digitale non vedo più nessun canale TV

Davvero? E perché?

Io invece da quando ho cambiato casa: qui non ho il televisore e non ho nessuna intenzione di comprarlo. Certo, mi sento alieno, ma mica posso forzarmi...

martinobri ha detto...

@Drakkar:

perchè non c'ho voglia di alzarmi e andare a comprare quel robo che adesso serve per vedere la TV

Emanuele Ciriachi ha detto...

Accademia: tutto puo' essere, per carita', ma mi sembra una politica dissennata: secondo te tra i milioni di fan di Gaga e Biber non ce ne saranno almeno un centinaio che hanno fatto gli stessi 2+2 che abbiamo fatto qui in 5 minuti?

E come si spiega che nonostante questo i loro video non siano mai stati "inceppati" nemmeno una volta?

Gian Piero Biancoli ha detto...

Sono allineato con martinobri anche se l'abbandono dei canonici canali televisivi è stata una FELICE scelta di vita in quanto, munito di Fastweb, potrei vederli senza problemi.
I TG, per fare un esempio, non sono guardabili con dei bambini in casa e fanno più disinformazione che altro: molto meglio internet in cui si riesce ad evitare meglio ciò che non interessa... tra cui, appunto, lady Gaga.
La grande scatola nera rimane solo per i film (in DVD of course senza spot e che cominciano quando voglio io) e qualche trasmissione interessante di NG e GAMBERO ROSSO Channel.

Gian Piero Biancoli ha detto...

@ Replicante cattivo
"Ma è già qualcosa: almeno associ un nome ad una professione."

E' scritto nell'articolo che fa la cantante... e per me è stata una conferma necessaria.

martinobri ha detto...

La grande scatola nera rimane solo per i film (in DVD of course senza spot e che cominciano quando voglio io) e qualche trasmissione interessante di NG e GAMBERO ROSSO Channel.

E Voyager dove lo metti?

Paolo Attivissimo ha detto...

E Voyager dove lo metti?

Ricordo a tutti che questo è un blog per famiglie e quindi invito ad evitare risposte colorite a questa domanda.

Paolo Attivissimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mogio ha detto...

@Paolo

Hai confuso i post questo è quello di Lady Gaga.

:-)

Anonimo ha detto...

Per Emanuele Ciriachi

Accademia: tutto puo' essere, per carita', ma mi sembra una politica dissennata: secondo te tra i milioni di fan di Gaga e Biber non ce ne saranno almeno un centinaio che hanno fatto gli stessi 2+2 che abbiamo fatto qui in 5 minuti?

Impossibile per me entrare nella testa di un fan di Lady gaga o Justin Bieber. :-)

E come si spiega che nonostante questo i loro video non siano mai stati "inceppati" nemmeno una volta?

Io parlo della questione tecnica, perché mi ci sono scontrato personalmente: volevo far lievitare le visualizzazioni di alcuni video un po' trascurati, e ho ottenuto solo di bloccarli a poco più di 200. Nessuno però sa come funziona nel dettaglio il meccanismo di youtube che le congela: forse considera sospetti gli accessi che non provengono né da link, né dal motore di ricerca google, né da video correlati, né dalla notifica e-mail degli iscritti al canale. O forse è colpa dell'intervallo regolare fra un accesso e l'altro, che è un difetto di questi programmi che incrementano il contatore.
Per quanto riguarda i due artisti in questione, non è da escludere che abbiano usato programmi sofisticati e costruiti ad hoc, che aggirano i filtri di Youtube. Effettivamente le centinaia di milioni di visite lasciano un minimo scettici anche sapendo che ormai connessi al web siamo quasi due miliardi.

Anonimo ha detto...

Per Gian Piero Biancoli

"Ma è già qualcosa: almeno associ un nome ad una professione."

E' scritto nell'articolo che fa la cantante... e per me è stata una conferma necessaria.


:-D

Però a questo punto devo estendere il concetto, mi diverto troppo:

È scritto sul sito di X Factor che Francesco Facchinetti è il presentatore, e per me è stata una conferma necessaria.

È dichiarato dagli autori del Grande Fratello che Giuliano Cimetti è un gigolo per signore, e per tutti è stata una conferma indispensabile.

****************

Scusate scusate, l'angolo della perfidia.

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie Motogio, ho sistemato.

Gian Piero Biancoli ha detto...

"E Voyager dove lo metti?"

A beh, a quei programmi lì poi riservo il massimo disprezzo possibile: l'indifferenza.

giovbrunetti ha detto...

O.T. so che é da carogne, ma mi ha fatto troppo ridere
http://www.italiamac.it/forum/showthread.php?t=333757&page=1

Anonimo ha detto...

Per giovbrunetti

O.T. so che é da carogne, ma mi ha fatto troppo ridere
http://www.italiamac.it/forum/showthread.php?t=333757&page=1


Simpatico l'autore dello scherzo. :-)

Per chi non ha voglia di leggere tutta la discussione, che dura più pagine, un anonimo utente ha messo in condivisione un programma appena scritto chiedendo agli amici online di provarlo e dargli dei pareri. Una volta installato, ha cancellato i documenti e i file musicali. E notare che, contrariamente alle aspettative degli utenti Mac, non ha chiesto una password di autorizzazione.

Lo scherzo risale al giugno 2009. Ora la Apple ha messo a posto questa falla, vero?

Il Lupo della Luna ha detto...

Beh, non è una falla. Se io lancio un programma che cancella dei dati non possiamo parlare di falla.
Sarebbe come impedirmi di mettere i file nel cestino..

Anonimo ha detto...

Per il Lupo della Luna (mousse)

Beh, non è una falla. Se io lancio un programma che cancella dei dati non possiamo parlare di falla.
Sarebbe come impedirmi di mettere i file nel cestino..


Strettamente parlando hai ragione. Diciamo allora: mettere un paracadute, un filtro che avverta che si stanno cancellando contemporaneamente molti file e che non saranno ripristinabili. Se ho ben capito, durante l'esecuzione del programma non compariva nemmeno quest'avvertenza.

Quindi sostieni che se qualcuno a ottobre 2010 si intrufolasse in un forum di utenti Mac, facesse il simpatico e convincesse a scaricare e a provare un suo programma sfizioso, lo scherzo funzionerebbe ancora?

Il Lupo della Luna ha detto...

Eh no, in effetti l'avviso non c'è. Ma è un problema di UNIX :D

Assolutamente ne sono convinto. E' un problema di utenti, non si di sistemi operativi.

E la stessa identica cosa funzionerebbe in un forum di utenti Windows, peraltro. Forse gli utenti linux si salvano, ma non tutti.

giovbrunetti ha detto...

La morale é che, come per le caramelle , non bisogna mai accettare programmi dagli sconosciuti, a prescindere dal sistema operativo usato.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Già. E se è proprio necessario usare un programma sconosciuto o si usa un computer apposito o una sandbox (ad es. SandBoxie)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

LOL andando avanti nella discussione, se la prendono con gli utenti di Windows!

?_?

Anonimo ha detto...

Per theDRaKKaR

LOL andando avanti nella discussione, se la prendono con gli utenti di Windows!

?_?


Assolutamente sì. Non solo quel forum è uno spasso, ma è anche molto istruttivo sulla psicologia e sulla mentalità di un certo tipo di utente Mac a metà 2009. Andrebbe salvato per un museo digitale.

Viene chiusa d'imperio la discussione perché non aiutava a risolvere il problema :-D

Unknown ha detto...

Non sapendo dove segnalarlo lo faccio qui:
segnalo una scoperta interessante su voyager.

La persona che monta i video a Voyager su rai 2 è Pier Giorgio Caria.
Questa persona è un seguace di Giorgio Bongiovanni, uno dei più assurdi contattisti esistenti e capo di una pseudo-setta religiosa sugli alieni.

Basta digitare su google
Pier Giorgio Caria Bongiovanni
per trovare innumerevoli suoi collegamenti a bongiovanni, ad urzi ed al mondo del contattismo pseudo-religioso

e basta digitare
Pier Giorgio Caria Voyager
per trovare i suoi collegamenti con voyager

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@Domenico

Molto interessante, da approfondire direi...


PS Ora le segnalazioni si fanno qui

Unknown ha detto...

Vado OT ma...scusa Paolo, dove trovi foto così? Eccezionale quel gatto!

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Già. Ma dove caspita ha messo le orecchie? :)

Gwilbor ha detto...

Mai visto un gatto in posizione di combattimento? Le orecchie sono sempre piegate all'indietro per sicurezza!