skip to main | skip to sidebar
265 commenti (ultimi)

Borghezio vuole desecretare le info sugli UFO

Oggi si parla di UFO all'Europarlamento. Ben venga la trasparenza, ma a Strasburgo non erano già abbastanza alienati?


Leggo sul Corriere che l'europarlamentare Mario Borghezio e Massimo Teodorani oggi tengono una conferenza stampa all'Europarlamento per chiedere "la declassificazione dei documenti relativi agli Oggetti Volanti Non Identificati".

L'articolo, a firma di Flavio Vanetti (per gli amici "UFO Kinder"), spiega che Borghezio chiede all'Europarlamento di costituire "un osservatorio congiunto in tema di UFO" e "l'apertura degli archivi pubblici sugli UFO e la desecretazione da parte degli Stati membri, per consentire ai cittadini e ai mass media la pubblica fruizione di tutti i documenti".

Vanetti cita anche l'ex ministro canadese Paul Hellyer come se fosse un testimone autorevole, tralasciando di dire che Hellyer sostiene che "I militari degli Stati Uniti stanno preparando armi che potrebbero essere usate contro gli alieni e potrebbero coinvolgerci in una guerra intergalattica senza darci neanche un preavviso". Non guerra interplanetaria o interstellare, ma guerra intergalattica, addirittura. I militari USA fanno fatica a combattere contro i guerriglieri afghani, ma per l'ex ministro ottantatreenne sarebbero in grado di sostenere una guerra addirittura con entità capaci di attraversare gli abissi fra le galassie. Hellyer, insomma, pare proprio uno con i piedi per terra.

Comunque ben vengano una maggiore trasparenza e una più ampia desecretazione dei documenti riguardanti gli UFO: mi chiedo, però, se gli ufologi hanno riflettuto bene sulle implicazioni della loro tesi riguardo l'esistenza di dossier segreti che dimostrerebbero rapporti fra i militari e gli extraterrestri.

Ragioniamo un attimo. Se i governi davvero tengono la popolazione all'oscuro riguardo le visite degli alieni, è abbastanza evidente che lo fanno con il consenso dei suddetti alieni. Una civiltà capace di attraversare gli spazi interstellari (o intergalattici, peggio ancora) per venirci a trovare deve giocoforza avere a disposizione tecnologie rispetto alle quali la nostra fa la figura delle lance e le frecce dei Na'vi di Avatar. I governi terrestri non sarebbero certo nella condizione di poter dire agli alieni di non farsi vedere e di limitarsi a rapire qualche metronotte e inseminare qualche donna ogni tanto, se gli extraterrestri non fossero d'accordo. Giusto?

Quindi l'occultamento, il grande cover-up internazionale di cui parlano i sostenitori delle visite extraterrestri, se esiste, è voluto dagli extraterrestri stessi. Cari ufologi, siete sicuri che sia una buona cosa andare contro il volere di esseri superintelligenti e superpotenti e chiedere di rivelare quello che loro non vogliono che sia rivelato? Confido che Borghezio, Hellyer, Teodorani non abbiano la pretesa di fare scelte più sagge di quelle di una civiltà interstellare.

Buona riflessione.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (265)
Io avevo detto che questi sono pazzi. Bo
Ahi ahi! L'interessamento della Lega ad UFO e scie chimiche non mi lascia presagire nulla di buono...
@ Rado il Figo

OT
Anche le scie chimiche? Quando è successo che me lo sono perso?
Scusate, ma non mi intendo molto dei meccanismi burocratici della UE. Qualcuno più esperto di me potrebbe togliermi una curiosità?

Leggo che Borghezio ha presentato, in data 14 giugno, una "dichiarazione scritta" sulla desecretazione dei dossier UFO. Sul sito ufficiale dell'europarlamento c'è il testo:
http://www.europarl.europa.eu/sidesSearch/search.do?type=WDECL&language=IT&term=7&author=21817

Qualcuno saprebbe dirmi che valore ha una simile "dichiarazione scritta"? E' una cosa analoga a una interrogazione parlamentare, oppure no? E' destinata ad avere una risposta da qualche ente specifico?
Grazie delle informazioni.

PS: Ho provato a chiarirmi le idee andando sul sito di Borghezio indicato nei link dell'Europarlamento, ma non mi è stato molto di aiuto (uno dei primi link riportati è "Carfagna foto osè", tanto per intenderci...). :D
Ho sempre pensato che la Lega fosse un movimento nazistoide: ora ne ho la conferma. Mancano le spedizioni per cercare il Graal e la costruzione di un castello simil Wewelsburg.
In realtà gli americani sono in contatto con gli alieni da più di 15 anni tramite un grosso anello di pietra. E hanno già combattuto varie guerre interplanetarie e anche intergalattiche! E per fortuna grazie ad un colonello burbero ma simpatico abbiamo sempre vinto.
Ma tutto è nascosto da infallibili accordi di sicurezza! COMPLOTTO!!!!!!



Secondo voi guardo troppa TV? :P
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Volevo sottolineare che Borghezio, quello che chiede "la verità sugli UFO", è quel leghista xenofobo che -pubblicamente, in piazza- ha dichiarato: "Pensate se i nostri nonni ci avessero raccontato che noi ci facciamo togliere i canti natalizi da una banda di cornuti islamici di merda!".
http://www.youtube.com/watch?v=fFpj08mP_4Y
Una personcina a modo, insomma.
Borghezio. Non dico altro.

Anzi lo dico: fino a quando avremo dei rappresentanti politici come Borghezio, o anche solo fintanto ci saranno dei rappresentanti del genere umano come Borghezio, gli alieni si guarderanno bene dal farsi vedere alle masse, e a ragione.
Borghezio ha ragione. No all'immigrazione extraplanetaria!!!!

:)
@Elena
No all'immigrazione extraplanetaria!!!!

Seh, voglio proprio vedere come se la cava con i rimpatri... :D
scusate l'OT, ma volevo un vostro parere su questo articolo che sostiene che la morte di Neda (ricordate?) sia una messa in scena. se si contesta l'autenticità anche di un video come quello, è inutile anche provarci a far ragionare questa gente...
http://www.j3njy.it/tag/ahminejad/
E' interessante notare come Borghezio si interessi agli alieni senza accorgersi che gli unici alieni veri, con cui siamo tutti i giorni a contatto, sono proprio la categoria a cui appartiene: i politici.

Comunque sia, per un europarlamentare che a Strasburgo si gingilla con gli extra-terrestri, qua in Italia abbiamo un sindaco che riesce ad assumere un rabdomante. Che si fa, si ride o si piange?
Per Rado il Figo

Ahi ahi! L'interessamento della Lega ad UFO e scie chimiche non mi lascia presagire nulla di buono...

No, ti confondi: l'ultima interrogazione sulle scie chimiche è opera del fondatore e segretario dell'Italia dei valori Antonio Di Pietro:

http://attivissimo.blogspot.com/2008/11/scie-chimiche-ci-siamo-giocati-anche-di.html
Non mi confondo: la Lega in uno dei suoi bollettini/giornali di partito locali (toscana se non erro) pubblicò un sostanzioso articolo sul pericolo delle scie chimiche.

Questo per fermarmi a quanto dimostrabile: poi a titolo personale e a livello di "sensazioni" (fallaci per definizione) ho una mia idea da anni che dietro, appunto, al fenomeno degli sciacomicari ci sia il forte sostegno occulto dei leghisti.
Bhe è chiaro che dietro a quasi tutte le teorie complottistiche, c'è il discorso dei soldi e c'è quello dell'antisemitismo, Borghezio è notoriamente un neonazista, indi per cui è facile capire che ci sia un tentativo di avvicinare un bacino di voti.
Per Rado il Figo

Non mi confondo: la Lega in uno dei suoi bollettini/giornali di partito locali (toscana se non erro) pubblicò un sostanzioso articolo sul pericolo delle scie chimiche.

Povera Toscana, va con la maiuscola. Essendo un movimento federalista, lascia libertà di agire ad ogni singola regione, tra l'altro in Toscana i leghisti devono essere quattro gatti. Che l'interpellanza parlamentare sia fatta da un senatore che è anche segretario di un partito è un filino più grave rispetto al bollettino della sezione locale.
2 commenti:

1- Borghezio è uno dei pochi che ho visto aprire il portafogli per comprare dei libri (saggi di storia medievale).

2- Lo scenario descritto da Paolo mi ha fatto venire in mente la scena in cui Frank Bach spiega come stanno le cose a John Loengard...

Credo che chi capisca il commento 2 meriti un premio.

Non sono un elettore della Lega...

E*
@Emibro
La so! La so! Dark Skies!!! :D
Cosa vinco?
ciao,
per piacere com'e' il titolo del film del
fotogramma che c'e' in testa a questo post?
vorrei rivederlo ... grazie.
Se il titolo della foto (silent running) dice il vero, è questo:

http://www.imdb.it/title/tt0067756/
@unopertutti
Questa invece non la so, però l'immagine si chiama "Silent running" (in italiano "2002: la seconda odissea"), quindi... :)
Esatto, il film è Silent Running, distribuito in Italia in versione maciullata e con il titolo "2001: la seconda odissea".

Un gran bel film, decisamente all'avanguardia per l'epoca. I robot erano fatti magnificamente, e la storia era molto originale anche se un po' sopra le righe.
In nessun commento si fa riferimento che, oltre a Borghezio, alla conferenza stampa c'era anche Massimo Teodorani.
Teodorani è un astrofisico che ha studiato anche i fenomeni di Hessdalen.
ho un sacco di battute:

1) siamo proprio sicuri di essere pronti a stabilire relazioni con in vulcaniani? O_O
2) Borghezio non può essere umano, è quindi un extraterrestre: sta facendo una sorta di insider trading? :)
3) Borghezio compra storia medievale perché gode a leggere degli odiati siciliani governati dagli odiati musulmani
4) il problema dell'immigrazione intergalattica non è solo il rimpatrio: provate voi a costruire CPT capaci di contenere insieme vulcaniani e klingon O_O

altre a breve

PS per Emibro:
1- Borghezio è uno dei pochi che ho visto aprire il portafogli per comprare dei libri (saggi di storia medievale).

ma tu (dove) li compri i libri? perché io almeno una volta a settimana mentre sto in fila in libreria vedo gente di tutti i tipi aprire il portafogli e comprare libri...
massimo teodorani è un creazionista...
@tano sull'OT

mai mettere limiti ai complottisti!

link
@Drakkar: purtroppo non metto limiti:) comunque mi fa molto pensare che non si siano ancora accorti che Rothshild possiede la Bp che ha causato il disastro ambientale nel golfo del messico..
shhhhhhhhhhhhhh!

^___^
@ Andrea Sacchini : occhio a nominare i rabdomanti: potrebbe arrivare Armanetti e poi non te lo scrolli più di dosso!!!
Riguardo a Borghezio poi, ci manca solo che adesso inizi ad avercela con immaginari extraterrestri!!!!
Già me lo vedo su un palco a gridare "ALIENI DI M....!!"
Poi Teodorani, se non ricordo male, è lo stesso tipo che compare in un documentario , "leggermente" di parte su Gustavo Rol, e seppur astrofisico, in quell'occasione non mi è sembrato molto sveglio ed intelligente....
E neanche in questo caso, evidentemente!
@Andrea Sacchini

Il omune he ha assunto il rabdomante si hiama Azzate.
Nomen omen.
Dico, stiamo parlando di Borghezio. Cosa vi aspettate da uno cosi'?

Assumereste uno che sul suo curriculum scrive "Sindaco di Paperopoli dal 1998 al 2004"?

Borghezio sul suo vanta un altisonante "presidente del governo della Padania dal 1994 al 2004"

http://www.europarl.europa.eu/members/public/geoSearch/view.do?country=IT&partNumber=1&zone=Nord-Occidentale&language=IT&id=21817http://www.europarl.europa.eu/members/public/geoSearch/view.do?country=IT&partNumber=1&zone=Nord-Occidentale&language=IT&id=21817http://www.europarl.europa.eu/members/public/geoSearch/view.do?country=IT&partNumber=1&zone=Nord-Occidentale&language=IT&id=218

Cosa vi aspettate da uno cosi'?
Oggi in ufficio mi hanno linkato l'articolo e mi sono subito chiesta se Paolo ci avrebbe fatto su un post: eccolo qui :-)
Bella la riflessione proposta, sinceramente non ci avevo mai pensato.
A me comunque inquieta anche il fatto che un quotidiano che dovrebbe essere autorevole ospiti sul proprio sito un blog di ufologia, ma magari sono io, eh.
Piano a sparare sulla Lega. Questo signore si chiama Mario Borghezio e non Lega Nord.
Borghezio ultimamente non è ben visto nemmeno dal suo stesso partito, sia per le sue esternazioni un po' sopra le righe sia perché ha contatti con partitucoli neonazisti e neofascisti per creare una grande destra europea. Al grande raduno di Pontida intanto non lo fanno parlare da un paio d'anni. Spero che non rinnoveranno il suo mandato al Parlamento Europeo dopo queste sparate ufologiche.

@ Biancoli

Il governo della Padania è nato con la Dichiarazione di Indipendenza della Padania del 1996. Ora non so se c'è ancora, ma ovviamente anche se non è un governo in senso stretto faceva parte delle attività del partito (o meglio, della propaganda nel periodo secessionista).
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ Drakkar:

Ho dimenticato di scrivere "politico". Ho visto politici di tutti gli schieramenti arraffare libri e oggetti di ogni tipo con lo scherano al seguito che redarguiva chi avesse avuto l'ardire di chiedere il giusto compenso. Borghezio ha aperto il sui (???) portafogli e tirato fuori il frusciante...

@ Gavagai:

Non vinci nulla, ma almeno non sono l'unico a ricordarsi quella seria...


E*
Piano a sparare sulla Lega.

piano?! ma come piano!
sai, se qualcuno dice cose come "300.000 bergamaschi in armi" oppure "Con il tricolore ci si puo' pulire il c..." poi capita di essere un po' preso per il culo eh, però t'assicuro che è una presa per il culo benevola

no, perché a leggerti sembrava come se Borghezio fosse una specie di eccezione nella lega ehehehe

ma non voglio scatenare flame politici, me ne torno nella mia tana, incidentalmente una tana padana..
@Mike J. Lardelly
(o meglio, della propaganda nel periodo secessionista)

C'è un refuso. Probabilmente volevi scrivere scissionista.
@The Drakkar
1) siamo proprio sicuri di essere pronti a stabilire relazioni con i vulcaniani? O_O
Borghezio di sicuro no: alcuni vulcaniani sono negri.
http://it.wikipedia.org/wiki/Tuvok
@ Mike J. Lardelly
"Il governo della Padania è nato con la Dichiarazione di Indipendenza della Padania del 1996. Ora non so se c'è ancora, ma ovviamente anche se non è un governo in senso stretto faceva parte delle attività del partito (o meglio, della propaganda nel periodo secessionista)."

Che ha la stessa validita' della MagnaRomagna di Pierino Brunelli, oppure io ho vissuto in Padania senza saperlo, cosa che, conoscendo la mia distrazione, e' possibilissima.
Ho dato un'occhiata alla voce Dark Skies di Wikipedia Italia, e sembrerebbe proprio che il curatore sia convinto sia tutto vero, e non un telefilm. In ogni caso, viene dato per scontato che a Roswell precipitò un UFO, e che JFK sia stato vittima di un complotto (forse solo umano ma probabilmente UFO)

E a proposito di complotti, è la terza volta che rimando il commento e Blogger me lo cestina con errori impronunciabili.
Non trovate un nonsoché di comico nella rielaborazione dei commenti creduti persi? E' capitato anche a me :D La golden rule è: fai Ctrl-C prima di postare, SEMPRE! :P
Quanto ha ragione, Andrea Sacchini, i politici devono di certo essere dei parassiti venuti dal pianeta Vega, che zitti zitti si inzefagnano i frutti del nostro lavoro, e lo fanno senza neanche tirare un petardo.

@theDRaKKaR
Non mi fido della tua analisi... per dirtela come la ho sentita in un villaggio rurale della bassa friulana:

"A quelli, se li trovi nel bar e ti metti a giocare a briscola con loro li batti e li strabatti 120 a 0 per 20 volte di fila e ci ridono sopra, se [per trarre profitto dalla tua apparente superiorità] appoggi un euro sul tavolo, quella mano la vincono 61 a 59 e si mostrano meravigliati"

Borghezio mi appare un cretino integrale, ma la frase che ho citato stranamente mi pare che in qualche modo lo descriva...
"Borghezio mi appare un cretino integrale"

Io m'indigno, non lo faccio mai ma questa volta sì: abbi un minimo di rispetto per i cretini!
Beh, che Borghezio sia un "diversamente intelligente" non è una novità. Però sarebbe divertente se gli dessero retta e desecretassero davvero i documenti sugli Ufo.

Tipo l'Ufo che ha abbattuto l'aereo su Ustica.

Gli oggetti non identificati non vengono mica tutti da Zeta Reticuli... vi immaginate lo spasso se per distrazione venisse fuori "ah, e poi c'è stato un caccia italiano/francese/gheddafiano che ha preso a missilate un aereo civile..."
Da razionalista spinto non riesco veramente a capire quale sia il problema con "l'apertura degli archivi pubblici sugli UFO e la desecretazione da parte degli Stati membri, per consentire ai cittadini e ai mass media la pubblica fruizione di tutti i documenti".

Sul serio, cosa c'entra Borghezio? Di cosa si parla, dei fatti o della persona? Al di là della sarcastica chiosa di Paolo, mi chiedo cosa ci sia di male nella diffusione di informazioni finora tenute private.
Ma perche' ci preoccupiamo? Tanto anche se c'e' sul radar la flotta di Vega il suo cuore d'acciaio nessuno lo piega! E tanto gli alieni sono talmente stupidi da iniziare la loro invasione dal Giappone che come tutti sanno ha una armata di robots talmente ca@@uta che li rispediscono indietro a calci nel giro di meno di mezz'ora! Lo sappiamo tutti no?
lE DOMANDE CHE MI FACCIO SONO SEMPRE LE STESSE!
Se esistessero questi alieni e sono così avanzati, come mai noi piccoli umani siamo riusciti ad abbatterli? ( Come se un jet americano si facesse abbattere da un aborigene)
Se loro ci hanno evoluti, perchè vengono a rapirci ed esaminarci di continuo? ( Si dimenticano di prendere appunti o hanno memoria corta?)
Ma di una cosa sono certo! Che questi alieni non vivono fino a 100 anni!
Perchè lo so? E perchè non si fanno i cacchi loro!
Certo che quando un politico del calibro di Borghezio viene sopraffatto dalla noia succedono cose abbastanza stupide.

Poi sì, ce lo vedo Borghezio a spruzzare il disinfettante sugli alieni e con i cori razzisti dietro.

Se gli alieni esistono, farebbero bene a prenderselo e cominciare a studiarlo, per evitare che le loro razze non abbiano incidenti imbarazzanti come lui durante il loro ciclo di riproduzione.

Una volta che conosci il male è opportuno trovare la cura no?
Ciao

Permettetemi di dire una o due cose a favore della teoria degli alieni (senza però pretendere di dire la verità)

"...l'ex ministro canadese Paul Hellyer..."
"..Philip Corso, figura di rilievo dei vertici militari USA negli anni sessanta..."

Cioè, se un metronotte dice di essere stato rapito dagli alieni tutti gli danno del bugiardo (perchè dice che ha un'aggeggio ma non lo vuol fare vedere).

Ma qui il discorso è diverso.

I due sopra citati, non sono poveracci qualsiasi ma sono persone ad alto livello perdipiù appartenenti a due nazioni dove la serietà politica è tuttora viva.

Corso e l'altro dicono che il governo è a conoscenza degli ufo ma non raccontano storie assurde..bensì danno anche delle spiegazioni plausibili

(tipo non conviene che gli ufo siano rivelati perchè questo farebbe crollare i prezzi del petrolio dato che significherebbe scoprire una nuova fonte d'energia....)

Infine i rapporti de secretati di Francia/Gran Bretagna sugli avvistamenti non identificati dicono che una buona parte è inspiegabile.

Conclusione.

Ci sono persone che, con la loro stessa presenza fanno più danno all'ufologia che a sè stesse, ma non per questo chi parla di ufo è a priori un cretino.

@Paolo Attivissimo
L'ex ministro canadese e il Colonello dicono che gli USA hanno costruito uno scudo di particelle o cosa del genere che dovrebbe mettere fuori uso le loro astronavi NON farle fuori.
I taliban sono difficili da snidare perchè annidati e nascosti tra i sassi e la popolazione mentre gli ufo passano ben visti nei cieli.


In ogni caso questa diatriba - ahimè- rimarrà come per la pantera di palermo (e simila): in assenza di prove certe che confermino l'esistenza, dovremo stare con lo sguardo in alto.
(dire con la nostra tecnologia che non esistono gli alieni nello spazio è una stupidaggine perchè si presuppone di sapere già tutto sul cosmo)
Saluti
Al di là della sarcastica chiosa di Paolo, mi chiedo cosa ci sia di male nella diffusione di informazioni finora tenute private.

Nessun problema, infatti. Proprio per questo ho scritto "ben venga".

E non è una chiosa sarcastica. E' una riflessione seria. Si fa tanta chiacchiera sul fenomeno UFO, ma non si discute mai delle sue implicazioni concrete.
44rivax,

I due sopra citati, non sono poveracci qualsiasi ma sono persone ad alto livello perdipiù appartenenti a due nazioni dove la serietà politica è tuttora viva.

Anche Berlusconi è (almeno formalmente) persona ad alto livello. Quindi, secondo te, dobbiamo fidarci di tutto quello che dice?

Perché dovremmo fidarci di quello che dicono due ex membri di quei governi che -- a loro dire -- insabbiano?

Troppo comodo: quando un membro del governo dice "gli UFO non esistono", fa parte del complotto per nasconderli. Quando lo stesso membro, diventato ex, dice "gli UFO esistono e li teniamo nascosti", tutti gli credono incondizionatamente.
L'ex ministro canadese e il Colonello dicono che gli USA hanno costruito uno scudo di particelle o cosa del genere che dovrebbe mettere fuori uso le loro astronavi NON farle fuori.

Dicono. Ma ne hanno le prove? No? Allora le loro ciance non valgono nulla.
Beh, c'è una riflessione di fondo da fare: secondo me i politici, come sempre, non pensano alle implicazioni delle proprie scelte, sparate per ottenere per il consenso popolare. Parlare di queste cose "fa moda", si finisce sui giornali senza dover dire cose intelligenti e quindi per i nostri politici va bene così (fa pensare che comunque anche quelli degli altri Stati europei ragionino nello stesso modo, alla faccia di chi parla male solo dei politici Italiani).
adp:
toscana colla minuscola è corretto. Mi era saltata "sezione". Quando a Di Pietro, è notorio che pur di raccattare voti appoggia qualsiasi menata: l'ha fatto pure col signoraggio, se è per questo.

drakkar:
sai, se qualcuno dice cose come "300.000 bergamaschi in armi" oppure "Con il tricolore ci si puo' pulire il c..." poi capita di essere un po' preso per il culo
cos'è? censura "due pesi due misure"?
Per 44rivax

"...l'ex ministro canadese Paul Hellyer..."
"..Philip Corso, figura di rilievo dei vertici militari USA negli anni sessanta..."

Cioè, se un metronotte dice di essere stato rapito dagli alieni tutti gli danno del bugiardo (perchè dice che ha un'aggeggio ma non lo vuol fare vedere).


Un aggeggio.
Il decadimento delle facoltà cerebrali è uno dei grandi tabù della nostra epoca, lo si accetta per la nonna casalinga o il nonno coltivatore diretto, ma lo si ritiene impossibile per uomini che sono stati ricchi e potenti in vita, anche a età non più verdi.
Chi era Ronald Reagan negli anni Novanta? Uno degli ex presidenti più importanti nella fase del disgelo fra Usa e Urss, o un uomo colpito dal morbo di Alzheimer? Chi è Peter Falk oggi? Il brillante interprete del personaggio del tenente Colombo (Columbo nell'originale americano), uno che fa il finto tonto e risulta simpatico per questo, o un vecchietto che si aggira disorientato per Beverly Hills in preda alla demenza senile?
La risposta è semplice: entrambe le cose. Piaccia o no.

I due sopra citati, non sono poveracci qualsiasi ma sono persone ad alto livello perdipiù appartenenti a due nazioni dove la serietà politica è tuttora viva.

La serietà politica magari sì. Ma sono entrambi ex, non certo giovincelli, e a riposo da molti anni.
Per Rado il Figo

toscana colla minuscola è corretto. Mi era saltata "sezione". Quando a Di Pietro, è notorio che pur di raccattare voti appoggia qualsiasi menata...

Lo sospettavo. Se rileggessi prima di inviare un commento, non ci sarebbero problemi né con le maiuscole, né con le parole dimenticate.
Guarda anche qui: QuanTo a Di Pietro!
@rado

in che senso?!
ma questi non hanno proprio niente i meglio da fare... ?!?
ma questi non hanno proprio niente i meglio da fare... ?!?

be' sai quanto hai sistemato un paese, non ci sono più problemi e c'è a pax sociale ed economica non sai cosa altro fare....
quanto = quando =D
Io più degli UFO mi preoccuperei dei complotti di Borghezio stesso :-)
http://www.youtube.com/watch?v=lk8vpuajKGc


Ho avuto il piacere di vedere un DVD di Teodorani... per la vostra salute ve li sconsiglio vivamente!!
Vedo che ancora una volta vengono citati l'ex col. Philiph Corso e e l'ex minostro Hellyer, sono 2 noti contaballe che si sono screditati da soli.
Grazie alle affermazioni di Philiph Corso, in ufologia esiste la credenza radicata che tecnologie come il laser, le fibre ottiche, i transistor, ecc. derivano dalla tecnologia aliena recuperata a Roswell, infatti la cosa è stata citata anche nel programma ed è stata fortemente difesa dagli ufologi presenti.
Ovviamente si tratta di bufale smentibili facilmente, basta addirittura leggere wikipedia inglese per avere una storia dettagliata che smentisce l'origine aliena.
Gli ufologi ci credono perché ad affermarlo è stato un cantastorie, un ex-militare in pensione ora scomparso (Corso), che è riuscito ad avere molta notorietà e vendere molti libro con le sue storie improbabili ma rese credibili agli occhi dei creduloni sfruttando la sua carriera militare.
Secondo gli ufologi, cito da:
http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/tu_laser.htm

bisogna scrivere la storia del laser partendo dal presupposto che la tecnologia, sviluppata dai terrestri per costruirlo, è in verità d’appartenenza della civiltà extraterrestre.
A riferire quanto detto è stato il Colonnello Philip J. Corso che, in qualità di Capo della Divisione Tecnologica Straniera dell’Esercito USA, gestì i materiali "alieni" recuperati a Roswell (New Mexico) nel 1947, nel contesto di un progetto di retroingegneria che ha portato agli odierni microcircuiti elettronici integrati, alle fibre ottiche, alle fibre supertenaci e naturalmente al laser, da cui i colossi dell’industria americana hanno tratto e stanno traendo enormi guadagni.
Ricordo brevemente che nella notte del 4 Luglio 1947 due oggetti volanti, appena usciti da un’astronave madre, entrarono in collisione e caddero nei dintorni della cittadina militare di Roswell, nel New Mexico. I militari trovarono i rottami degli ufo e i cadaveri degli "alieni", creature prive di corde vocali, con quattro lobi cerebrali invece di due e linfa al posto del sangue. Erano indubbiamente dei cloni al servizio di Intelligenze extraterrestri. Solo dopo due anni di studio gli americani riuscirono a capire il funzionamento d’alcuni congegni tecnologici. Il Colonnello Corso ha affermato: "Dalle analisi dei reperti alieni abbiamo sviluppato la ricerca e la realizzazione dei circuiti integrati, del transistor, degli acceleratori di particelle. Nell’astronave c’erano fibre supertenaci, impossibili da tagliare o bruciare, la cui struttura era simile a quella della ragnatela: ne abbiamo tratto il kevlar. Nel metallo sottile e infrangibile, analizzandone la composizione molecolare, scoprimmo l’esistenza di reti a fibre ottiche. Trovai una sorta di torcia elettrica: non funzionava e pensai, da stupido essere umano, che mancavano le batterie. Invece, sottoposto a radiazioni X, l’oggetto si mise in funzione: era il LASER."
Proprio nel 1960, anno in cui avvenne la prima dimostrazione pratica del laser, il Generale Trudeau lo aveva inserito nella lista di priorità delle tecnologie da indirizzare ai fini militari. Perciò il Colonnello Corso, dato che il laser faceva parte della tecnologia recuperata a Roswell, si dedicò nella ricerca su come i cloni extraterrestri avessero potuto impiegare tale tecnologia durante le loro missioni sul nostro pianeta. Ciò doveva portare la nostra scienza a raggiungere un simile potenziale, sotto la copertura di un programma convenzionale. Gli americani credevano che l’uso del laser servisse agli extraterrestri per la navigazione, per comunicazioni, per la sorveglianza di determinati obiettivi, per la trasmissione d’energia, per l’illuminazione ed anche per la memorizzazione di dati.

Finite le citazioni della leggenda, ecco invece la prova che il laser deriva dalla scienza umana e non aliena:
http://www.dalcanton.it/tito/physics/laser.pdf

ma basa anche solo andare nella wikipedia inglese (quella italiana è povera su questi temi), per trovare ulteriori dimostrazioni:
http://en.wikipedia.org/wiki/Laser#Foundations

La stessa cosa vale anche per le altre tecnologie che il furbo pensionato voleva attribuire agli alieni.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
c'è anche l'Ex ministro della difesa Canadese che partecipava anche alle riunioni NAto (Paul Hellyer), che se ne è uscito con dichiarazioni imbarazzanti, pratecipa a convegni ufo e crede fermamente che nel 202 gli usa costruiranno una base sulla Luna per abbattere le astronavi aliene che visitano la terra.....

Per questo, nel 2004, ha detto, riguardo alla dichiarazione di George W. Bush riguardo a costruire una base permanente sulla Luna entro il 2020:

« Al contrario di quanto Bush dice, non c'è nulla di scientifico sulla base sulla Luna! Il vero scopo è bloccare il traffico di velivoli alieni e commerciare con essi o abbatterli. Credetemi, signori, è la verità! »
E ancora:

« Questa installazione consentirà agli americani di osservare meglio il traffico di UFO che si dirigono verso la Terra e poi tornano verso lo spazio e anche di colpirli e abbatterli se decideranno di farlo. »

all'anima della fesseria cosmica....

e questo personaggio è molto più importante di Corso, non ha scritto libri, alla fine forse voleva solo sentirsi speciale agli occhi degli altri
Drakkar, hai censurato la parola "culo" una volta sì e una no :-)

Per il resto, stramegaROTFL l'articolo e i commenti. Oh e non dimentichiamoci, per essere bipartisan, di Giulietto Chiesa e la sue affermazioni su HAARP e scie chimiche, sempre nell'ambito del parlamento europeo.
@rado e marko

aaaaaaah! ahahaahaa no è che quelle sono citazioni copincollate dai "sottostanti" articoli: la censura nel caso specifico è del Corriere

non ci avevo fatto caso :)
Se rileggessi prima di inviare un commento, non ci sarebbero problemi né con le maiuscole, né con le parole dimenticate.

Rileggi pure, non sarò di certo io ad impedirtelo.
@The Drakkar
1) siamo proprio sicuri di essere pronti a stabilire relazioni con i vulcaniani? O_O

Con questa vulcaniana anche si:
http://it.wikipedia.org/wiki/T%27Pol

;)
drakkar:

avevo intuito, però mi faceva comunque ridere censurare una parola che subito dopo era riportata per esteso.
M.teodorani è un astrofisico, con molta esperienza sul campo.
Dubito che non sappia quello che sta facendo, da anni, per la disclosure, e per lo studio e la comprensione degli ufo.
Qui, tra tutti quelli che sghignazzano e criticano quanti astrofisici abbiamo?
Dovrebbe essere un esempio per tutti
Dove c'è una discussione sugli Ufo, lì c'è W.B. Puntuale come una cambiale in scadenza.
cit:
P.A. "quando un membro del governo dice "gli UFO non esistono"

Trovami un membro di un governo che ha detto che gli UFO non esistono.
Sai che non avrebbe comunque le prove, e che anzi questa affermazione è contraria al buon senso.
Nessuno può seriamente ancora sostenere al giorno d'oggi che gli ufo non esistono.
Neanche tu lo sostieni.
@ Che ostenta con presunzione il proprio sapere, spesso inconsistente

dove c'è un mio commento, subito una vocina irritata salta fuori prestamente.
Ti sei perso tutti i miei commenti sulla sindone, a quanto pare, e non sai quanti..
WB,

Trovami un membro di un governo che ha detto che gli UFO non esistono.

I tanti rapporti governativi che spiegano che nessuno degli avvistamenti è riconducibile a veicoli alieni non ti bastano? Hanno sempre in calce la firma di membri del governo di turno.
WB,

M.teodorani è un astrofisico, con molta esperienza sul campo.

Sul campo dell'astrofisica. Non dell'ufologia.


Qui, tra tutti quelli che sghignazzano e criticano quanti astrofisici abbiamo?

Molti più di quelli che vorresti.
Per W.B.

dove c'è un mio commento, subito una vocina irritata salta fuori prestamente.

Ma molto utile ai commentatori che ancora non conoscono W.B., e avrebbero discusso come se fosse una persona con cui si può ragionare. Le "vocine" a volte servono.

Ti sei perso tutti i miei commenti sulla sindone, a quanto pare, e non sai quanti..

Niente affatto: ho specificato qui che le discussioni teologiche, anche quando trattano apparentemente d'altro, mi annoiano.
W.B. lavorando in un'osservatorio conoscono qualche astrofisico...
ma diciamo che tal Teodorani a giudicare dai libri che scrive usa la fisica come scusa per andare a parare verso altri argomenti...
cito da qualche sua opera:
"connessione tra fisica quantistica,comunicazione istantanea,ET,telepatia,coscienza,ESP,RemoteView"
sicuramente guadagna più dei suoi colleghi in questo modo :-)
..giusto x tornare in Topic o quasi..
ok x i presupposti(ovvi) che
- siano avanti tecnologicamente
- abbiano un intelligenza, magari non compatibile con la nostra, ma di certo avanzata.
- abbiano intenti pacifici (speriamo, sennò ogni discorso va a quel paese)
- non vengano solo x turismo(in segretezza)
lo escluderei, a meno che da Vega a Cologno Monzese x loro sia velocissimo
e x.es.lo stesso tempo che ci mettiamo in aereo da Europa vs.America

Allora vi chiedo:
non credete che i ns.cari ometti verdi abbiano già previsto
uno scossone, uno stravolgimento di equilibri:

-religiosi
altri dei, da aggiungere ai nostri: i Musulmani li accoglieranno con rispetto?
i cattolici, buddisti ecc. che ne penseranno dell'unicità di Dio?

-economici
gli attuali equilibri o meglio DIS-equilibri tra paesi ricchi e poveri è evidentemente voluto: se bisognerà elargire tecnologia,ricchezza e conoscenza equamente, gli equilibri potrebbero alterarsi a scapito dei ricchi.
lo permetteranno?
Ce li vedete Iran, USA e Vega al tavolo a discutere???

-tecnologici
nuove armi, nuovi strumenti, nuove medicine: le diamo a tutti o solo a pochi?
Ce li vedete Israeliani, Palestinesi, Curdi e Pakistani e Veghiani che
decidono come spartirsi nuove tecnologie?

-energetici
nuove fonti di energia: e i paesi Arabi saranno d'accordo?

Non vedo l'ora di andare a fare il pieno alla VegaShell. ROTFL!

Se fossi un Veghiano, me ne tornerei a casa.
e voi?
Paolo Attivissimo scrive circa l'esperienza di Teodorani: "Sul campo dell'astrofisica. Non dell'ufologia", ma quest'ultimo è stato membro e leader di numerosi team di studio sui "fenomeni luminosi anomali" nei cieli di mezzo mondo. Per questo argomento ha anche fatto diverse pubblicazioni.

Logicamente si potrà discutere sull'attendibilità delle sue conclusioni (secondo le quali il 90% dei fenomeni osservati sarebbe di natura geofisica e il restante 10% di origine "misteriosa"), ma come esperienza sul campo in materia di "oggetti volanti non identificati" ne ha senz'altro di più della maggior parte di molti presunti ufologi.

In un altro commento, scritto da un altro utente, leggo addirittura che Teodorani sarebbe creazionista... ma sinceramente questa cosa non mi risulta.
@ Yuri, tranquillo che le religioni sopravviverebbero anche a questo. È da Adamo&Eva che prendono cantonate clamorose, eppure sono sempre lì, floride.

Se non sbaglio, per i cattolici la giustificazione per un eventuale contatto extraterrestre è che sarebbe un'occasione che Dio ci dà per evangelizzare pure loro *Facepalm*
@markogts
sì concordo che le religioni sopravviveranno, non lo metto in dubbio, ma la questione è un'altra:
i governi più importanti+le grandi multinazionali..N.B.non mi riferisco a nessun NWO!!)che in qualche modo supervisionano e controllano (o almeno ci provano) cosa deve circolare,quando e perchè, permetteranno ad un probabile altro Dio di turbare le correnti di pensiero dei propri elettori/azionisti/sostenitori? Nel senso che appoggiare una religione a livello politico è un fattore molto determinante per l'elettorato (v.Italia...)

cmq.non è il fattore religioso il punto più critico, dei punti prima elencati..
Quello tecnologico/economico mi pare più delicato.
Ma come Uno di quelli che urlavano "Roma ladrona" spende i nostri soldi di cittadini europei per questi "pressanten und urgenten problemen" che tolgono il sonno a milioni di cittadini europei..........
Mah!!
@lince

stai buonino che Teodorani ha scritto una marea di bal.. ehm teorie alternative:

Secondo il noto astrofisico Massimo Teodorani, esistono forti analogie tra l’atto mentale della Creazione e quanto accade nell’Universo Fisico. Le sue ultime ricerche, condotte alla luce di approfondite conoscenze di fisica e cosmologia, mettono in evidenza che le manifestazioni della materia e dell’energia in cui viviamo non rappresentano altro che uno specchio o una eco di quanto si ritiene sia avvenuto nella Mente Divina.

Misteriosi “costruttori celesti” potrebbero aver aiutato il processo della Creazione, mentre avanzatissime civiltà di altri mondi potrebbero proseguirne tuttora l’opera, interagendo con l’uomo allo scopo di risvegliarlo alla sua vera natura divina.

In queste pagine di grande fascino, l’autore di libri come Entanglement o Sfere di luce si interroga con grande consapevolezza sulla possibilità di fondare una fisica nuova, una fisica che possa spiegare scientificamente anche ciò che fino a oggi è stato riservato alla sfera della filosofia e della teologia, della religione e della spiritualità.


giusto per fare UN esempio

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la-mente-creatrice.php

e chiedo scusa per la pubblicità alla ballis.. ehm alternativa casa editrice
Mauro, è dello stesso partito che ha un ministro che tuona "il calcio deve smettere di pagare cifre folli" ed un altro ministro che il giorno dopo urla "Berlusconi deve riaprire il portafoglio e spendere per il Milan".
Caro Paolo, ti ho appena inviato una email in cui spiego qual'è la mia posizione precisa in merito al tema sollevato dal tuo articolo. Ti ho anche inviato un abstract in merito alla mia presentazione di ieri a Strasburgo. Spero possa essere delucidante.

Massimo Teodorani
Dire "fenomeni luminosi anomali" non implica che siano veicoli extraterrestri eh...
http://www.ciph-soso.net/ è un esempio di cosa si può vedere, anche se di rado, in cielo.

E poi uno può anche essere astrofisico, ma dovrebbe mantenere l'astrofisica distinta e separata dagli asini volanti.
onore al merito a Teodorani che è venuto a confrontarsi qui
Leggi qua Mousse, così ti fai un'idea di quanto è stato effettivamente detto:

EU Reporter:

http://www.eureporter.co.uk/story/european-mulder-and-scully

Purtroppo gli asini io continuo a vederli solo sulla Terra, per ora.
Professore Teodorani, nel corso del ventesimo secolo negli USA vari enti statali e università hanno aperto commissioni con accesso anche a documenti precedentemente riservati, senza mai trovare nulla di rilevante. Perché dovrebbe essere diverso in Europa?
@theDrakkar

"sta buonino" puoi dirlo a qualche tuo amico o parente, ma che mi risulti io e te non abbiamo mai mangiato dallo stesso piatto.

Circa la cosa da te riportata, credo che il problema stia nell'ABC dei concetti di base... "creazionista" è chi prende alla lettera il libro della Genesi, ma se tu hai deciso che "creazionista" sono tutti quelli che credono in, ipotizzano, o non escludono l'esistenza di un'entità superiore, allora anche Darwin era creazionista, il che non mi risulta.
Drakkar, non è esattamente come dici. Uno dei rarissimi studi seri di questo tipo, il "Condon Project" del 1969 riporta un certo numero di casi inspiegabili, e questo a prescindere dalle conclusioni arbitrarie dello stesso Condon messe sulla copertina del libro. Il fenomeno esiste (anche se il termine "ufo" non mi piace), ma questo non significa che si tratti di visite aliene (il che non è però escludibile, anche se per ora del tutto indimostrato). Ci sono fenomeni apparentemente naturali che meritano uno studio approfondito, molto di più di quanto è stato fatto fino ad ora. La cosa si può fare perchè questi fenomeni mostrano una notevole ricorrenza, e quindi certe zone del mondo si prestano come "aree laboratorio" di grande interesse per la fisica fondamentale.
Buongiorno professor Teodorani,

grazie della documentazione che mi ha inviato e di essere venuto qui.

Concordo con lei che il suo approccio, per come lo ha presentato nella documentazione, è molto pragmatico e condivisibile.

Ho due domande alle quali spero vorrà rispondere pubblicamente:

1. Nell'articolo che lei ha citato si dice che lei ha parlato ieri di "anomalies such as the bizarre spiral of light recently seen in Norway" come se fosse meritevole di studio "in the hopes that if we could learn enough about them we might unlock crucial new knowledge pertaining to alternative energy sources." E' esatto quello che le è stato attribuito? Lo chiedo perché nn è una spirale bizzarra, è semplicemente l'effetto dello scarico del propellente di un missile russo. Come potremmo estrarne conoscenze sulle energie alternative?

2. Lei sembra proporre una sorta di rete di osservazione paneuropea che permetta di acquisire dati concreti sui fenomeni aerei. Ha considerato che gli astrofili già svolgono questa attività, per esempio nell'ambito della raccolta di dati sulle meteore? Non sarebbe più opportuno ed efficiente affidare queste osservazioni a persone che, appunto, sono già attrezzate e addestrate al rilevamento sistematico di fenomeni aerei?

Grazie.
Altro punto importante che ho sollevato a Strasburgo: "Il controllo sulle affermazioni ufologiche". Ho studiato a fondo taluni "personaggi ufologici", anche per capire come si muovono. Alcuni di loro stanno devastando la psiche della gente mettendo in giro sciocchezze inenarrabili, e falsi fotografici conclamati facilmente smascherabili. Ma la maggior parte della gente ci crede. Come ho detto a Strasburgo: "parlare di ufo alle grandi masse è come telecomandare un gatto con lo spot rosso di un puntatore laser". Diamo al popolo il suo bromuro quotidiano, così è più facilmente gestibile, e il mito degli ufo è uno di questi.
Altri ufologi (sia tra gli scettici che tra i possibilisti) invece si comportano con serietà. Non mancano. Ma il problema è quello di taluni gruppi che su certe panzane sono arrivati a creare delle vere e proprie religioni (danarose, peraltro...). Chi muove (o telecomanda) questi gruppi? L'Europa dovrebbe investigare anche su questo. Per il resto la ricerca sulle reali anomalie può rivelarsi di enorme importanza, ed è su questa linea che ci stiamo muovendo. In ogni caso è un classico problema di signal-to-noise ratio (in questo caso pari a 0.01). Prima e meglio valuteremo il noise e meglio lavoreremo sul signal (che esiste).
Rispondo a Paolo Attivissimo.

Domanda n.1 - No, la storia della (davvero spettacolare in sè) spirale norvegese ce l'hanno infilata i giornalisti (molti ci ricamano sopra, come sai) non io. Quello è probabilmente l'effetto di un missile, e non centra nulla con le anomalie intrinseche. Tutto il resto di quell'articolo riflette invece abbastanza bene il mio pensiero e il mio approccio al problema.

Domanda n.2 - La tua idea degli astrofili è ottima. Molti astrofili sono ben preparati e alcuni stanno collaborando con noi da tempo. Però ci sono procedure che richiedono maggiore professionalità, ad esempio la spettroscopia. E per questo (nell'ipotesi peraltro fantascientifica ci dessero qualche tallero) io ho proposto di arruolare una serie di Ph.D. students in fisica, astronomia e ingegneria (i nostri "soldatini"). In passato avevo fatto un esperimento internazionale chiamato "SpecNet" che utilizzava astrofili o affini, ma non ha funzionato granchè bene. Per fare spettroscopia, e per usare tutti gli altri strumenti di misura, occorrono specialisti. Ma una parte del lavoro possono farla anche gli astrofili. Conosco almeno 3 gruppi di astrofili in Italia che lavorano piuttosto bene, nel raccogliere i dati e passarceli. Per il resto occorre un Osservatorio Europeo che coordini le operazioni e personale altamente specializzato: i dottorandi sono motivatissimi e hanno la mente molto svelta nel calcolo e con gli strumenti.

Fai come vuoi, ma propongo di darci del tu.
Massimo,

Fai come vuoi, ma propongo di darci del tu.

Volentieri, e grazie del chiarimento e delle risposte.
Un commento finale sul modo di procedere dell'on. Mario Borghezio in questa operazione. Purtroppo una parte (troppa) della stampa scrive delle sciocchezze (e spesso anche delle vere e proprie menzogne) su di lui. In questa operazione Borghezio si sta muovendo benissimo e con decisione, e in piena sintonia con gli intenti scientifici. E qui la politica (e/o le scelte, condivisibili o meno, che alcuni di noi hanno fatto) non centra assolutamente nulla con questa interrogazione parlamentare. Che intende coinvolgere tutti a prescindere dalle ideologie o qualunque altra differenza.
@Massimo Teodorani: con la mia frase non intendevo essere offensivo, intendevo semplicemente far notare che parlando di scienza è bene lasciare da parte le proprie opinioni personali.

Mi pare di notare che comunque lei si sforzi di farlo.
Mousse, tranqui: non mi sono offeso. A parte colossali fraintendimenti che ci sono stati in passato tra alcuni colleghi e me, le mie opinioni personali me le tengo per me. E quindi sono daccordo con te. Quanto invece a certe mie "speculazioni creazioniste", beh, se Zichichi vuole cercare la rivelazione cristiana nell'Universo (ed è libero di farlo) e metterla in un libro io posso fare altrettanto in un libro marcatamente e dichiaratamente speculativo che prenda in esame il concetto di "creazione" e che non centra nulla con la ricerca che effettivamente svolgo così come non centra nulla con la religione (infatti sono un "quasi-ateo"). Le cose sono separate. Semmai un certo positivismo mi spinge spesso a ipotizzare che anche certe tematiche chiamate "spirituali" possano in realtà avere una spiegazione scientifica (che per ora ci sfugge) in un futuro forse non troppo lontano.
come dicevo Teodorani dovrebbe essere un esempio:
parla di ufo, non ha paura di tirare conclusioni e fare ipotesi scomode (Hessdalen, Il fischio del pollo), senza per questo dover perdere lo status di scienziato.
Qui un sacco di gente ne avrebbe di cose da imparare, metodologicamente parlando, s'intende..
Ps: personalmente MASSIMA STIMA.
Il fischio del pollo

Il fischio di che? Questa mi manca.
http://www.automiribelli.org/docu/Massimo_Teodorani_Il_Fischio_Del_Pollo.pdf
il link non fnziona più, ma lo trovate comunque googleando il titolo
hessdalen + scomodo:
http://www.hessdalen.org/reports/EMBLA_2002_2.pdf
@lince

ma chi ce vo magna' co'tte! =)
@wb

sono spiacente: da quel che ha affermato Teodorani in questa sede si deduce che è estremamente lontano dalle tue posizioni: che si fa?
ti sbagli.. è il tuo pregiudizio che parla.
Neanche mi conosci e sai tutto di me.
Invece di farti un trip, leggi, non immaginare di leggere.
non ho capito..
che senso ha dire una cosa così?
personalmente lo seguo da anni..
comunque massima stima è uguale a totale univocità di pensiero?
Da parte mia "il fischio del pollo" dovrebbero leggerlo tutti gli ufologi ma anche tutti gli scettici sclerotici.
@wb

forse non mi sono spiegato: Teodorani nei suoi messaggi non dice quello che tu dici nei tuoi
volessi farti fare una brutta figura ti chiederei:
dove vedi su questo blog un'affermazione di Teodorani che ne sconfessa o contraddice una mia?
PREGO:
ANZI, direi che la pessima figura, come al solito, qui l'ha fatta chi parte in quinta con insulti mal velati, basse insinuazioni da arrogantelli di quartierino, giudizi frettolosi, per poi diventare gentile ed ossequioso di fronte al diretto interessato..
che tristezza
cit:
"forse non mi sono spiegato: Teodorani nei suoi messaggi non dice quello che tu dici nei tuoi"

ma che cazz.. vuol dire?
cosa stai dicendo?
stacca dal monitor, se vuoi un consiglio, sei stanco..che se rifletti ci arrivi anche tu a capire l'inutilità delle cose che hai detto..
Press Conference:

http://www.alfredolissoni.net/pressc.mp3

(qui dovevamo parlare in Italiano, e poi far tradurre alla interprete: è lei che parla)

Scientific Conference:

http://www.alfredolissoni.net/confc.mp3

(mia presentazione essenzialmente divulgativa, ma con particolari tecnici presenti nella presentazione PP)

Solo per dovere di trasparenza.
ti dirò di più:
per certe cose (in una qual maniera) stimo anche il sig. Attivissimo, ma nulla di quel che dice in genere corrisponde al mio pensiero..
capisci?
stacca dal monitor, se vuoi un consiglio, sei stanco..che se rifletti ci arrivi anche tu a capire l'inutilità delle cose che hai detto..

Andate a battibeccare fra voi da un'altra parte, grazie.
Cari ufologi, siete sicuri che sia una buona cosa andare contro il volere di esseri superintelligenti e superpotenti e chiedere di rivelare quello che loro non vogliono che sia rivelato?
Non sono un'ufologa, ma su questo vorrei dire la mia. Se gli alieni (ammesso che davvero abbiano visitato il nostro pianeta e siano in contatto con i nosri governi) non vogliono che il materiale sugli UFO venga desecretato, sono perfettamente in grado di impedirlo.
Per esempio, se Borghezio ritirasse la propria richiesta e, magari, iniziasse a comportarsi come una personcina civile e rispettosa del prossimo, avrei la certezza che è iniziata l'invasione degli ultracorpi... :).
O magari potrebbero rapirlo sull'astronave e spiegargli che il razzismo è illogico (se sono vulcaniani) oppure fargli vedere che non fanno caso al fatto che alcuni di loro sono di verde più chiaro e altri di verde più scuro o più giallino.
Avrei una domanda per il professor Teodorani.

Al di là dei modi per "imbrigliare" l'energia emessa da una stella o da una qualsiasi cosa che ne emetta, considerando che la luna in particolare è visibile in quanto riflette la luce solare (e rende visibili gli oggetti al suolo) e a prescindere da quanto possa essere efficiente un sistema che converta l'energia luminosa o calorica:

Lei pensa che possa esistere qualcosa che "si vede di notte" che potrebbe rivelarsi una fonte di energia accessibile?

@Yuri'70

Implichi che per te la via per una civiltà ragionevolmente avanzata sia l'abbandono della guerra in ogni sua forma?

Forse è questa stranissima contraddizione il vero limite al viaggio interstellare.
Appena ci arrivi vicino ti dimentichi per quale motivo volevi un veicolo più veloce/efficiente.

Naturalmente il pensiero alieno potrebbe andare oltre la nostra facoltà di comprensione...
Naturalmente il pensiero alieno potrebbe andare oltre la nostra facoltà di comprensione...

visto e considerato che molti pensieri umano ci vanno.... :)
mi verrebbe da dire, compreso quello di Borghezio, ma poi mi tacciono di "arroganza da quartierino" (?)

^^
E potremmo anche non essere in grado di percepirlo come tale, il pensiero alieno. Addirittura potrebbero essere talmente diversi da noi da non poterli riconoscere nemmeno come esseri viventi. Oppure, dando retta ad alcune teorie decisamente antropocentriche, essere totalmente identici a noi.

Sta di fatto che, comunque, anche se TUTTI gli avvistamenti venissero spiegati, ci sarebbe sempre qualcuno pronto a dire che in realtà c'è un complotto.

Infine, su opinioni personali vs fatti scientifici, nessuno impedisce ad uno scienziato di avercele, delle opinioni, e di scriverci anche dei libri sopra, a patto che sia chiaro dove finiscono le evidenze scientifiche e dove iniziano le opinioni. Quello che NON fanno a Voyager, per capirci.
Buongiorno!
?!
Per theDRaKKaR

Un po' mi hai deluso. Hai riportato una citazione di, o attribuita a, Massimo Teodorani, e quando si presenta qui nemmeno gliene chiedi conto.

In più Teodorani ha scritto almeno tre volte centra senza l'apostrofo, e pure daccordo: evidentemente il segno ' gli è antipatico. Il suo italiano è per il resto sorvegliato. Son stato zitto e buono e ti ho lasciato campo libero, ma tu non hai dato segni di vita. Troppo caldo anche per questo?
Caro Acca, la citazione parla da sé ed è lì sopra a fare la sua "porca" figura. Se Teodorani non ha inteso rispondere un motivo ci sarà... E poi una cosa è polemizzare con "anonimi" su internet, una cosa è polemizzare con un Professore palesato tale: mi calano le palpebre... Se un astrofisico, che si presume abbia studiato le migliori teorie della fisica, crede che ci siano extraterrestri che "mandano avanti" il "disegno di Dio" non sarò certo io a fargli cambiare idea.

Insomma, sono un po' demotivato...

Qualche idea?
Per theDRaKKaR

Caro Acca, la citazione parla da sé ed è lì sopra a fare la sua "porca" figura. Se Teodorani non ha inteso rispondere un motivo ci sarà... E poi una cosa è polemizzare con "anonimi" su internet, una cosa è polemizzare con un Professore palesato tale: mi calano le palpebre...

Non sei obbligato a polemizzare: solo chiedergli in che contesto è stata pronunciata quella frase, e se è autentica. Non è detto che abbia letto tutti i commenti.

Ma ormai se n'è andato di nuovo, temo....
Drakkar, non hai ancora capito. Torna indietro e leggi i link audio che ho messo della conferenza a Strasburgo. Ascoltali, se hai tempo. Se non hai tempo non ascoltarli, ovviamente. Ma non parlare a vanvera. Prima di sparare sentenze documentati, se possibile. Se no la porca figura rischi di farla tu, a meno che tu non ti astenga dall'avanzare pregiudizi totalmente infondati che non stanno nè in cielo nè in terra.
Ma quale sarebbe questa citazione attribuita a me? Se non la vedo come faccio a rispondere? E poi mi riesce difficile stare sempre incollato qui. E' interessante discutere, ma quando si innescano polemiche inutili, improduttive (o probabilmente deliberate) non mi cascano le palpebre bensì le palle.
Per Massimo Teodorani

Ma quale sarebbe questa citazione attribuita a me?

Commento n° 86
Io, come chiunque altro, a livello di libri o di discorsi svariati posso speculare su quello che voglio. Un discorso è speculare su cose anche parecchio esotiche (o forse neanche tanto), un altro discorso è fare progetti pragmatici su un dato tema specifico. Le due cose sono separate di netto: i sassi lo sanno (e anche i miei colleghi seppur di idee diverse dalle mie), alcuni no, oppure se lo sanno fingono di non saperlo. Ovviamente c'è chi vorrebbe manipolare la cosa facendo delle mescolanze deliberate per tentare un qualche tipo di discredito (e quando questo non funziona si ricorre anche agli accenti mancanti...), ma questi ormai sono metodi vecchi come il cucco.
A parte il fatto che quella non è una mia frase ma è tratta dalla quarta di copertina di un mio libro (marcatamente e dichiaratamente speculativo), quarta di copertina che non ho scritto io ma quella casa editrice.

Inoltre: dire che la Macro Edizioni (con cui, BTW, ho fatto le brustoline e non i miliardi, e con cui non collaboro più da 3 anni) accomuna la stessa minestra, ovvero la New Age, è vero solo per chi non va a fondo nelle cose. Questa casa editrice è di per sè new age, e tra l'altro contiene temi che io ritengo demenziali da sempre (a cominciare da "Ramtha"), ma pubblica anche libri di autori che new age non sono affatto. Il problema è che taluni siti web new age fanno *strumentalmente* il mescolone mentre al contempo i superficiali (come almeno uno qui) si attaccano solo a quelli (come materiale documentale) e non alla sostanza delle cose (il che è troppo faticoso), su cui non si sono minimamente documentati. Se davvero tutti i libri della Macro Edizioni fossero la stessa minestra allora anche io e Albino Carbognani (che ha pubblicato un libro bellissimo sui Ball Lightning) saremmo automaticamente new age, il che non sussiste. Affrontare "argomenti di frontiera" (sia a livello operativo che a livello speculativo) non marca automaticamente come new age. Anzi leggiti questo, così comprendi qualcosa di più sul mio approccio operativamente parlando:

http://www.uapsg.com/2009/09/paper-to-think-about.html

Pubblicato su un sito notoriamente scettico. E scettico sono anche io, solo che ci vedo un pò meglio di una talpa. Differenze di "vista" non di metodo, e la scienza è solo un metodo.

"Ha pubblicato su una collana new age, e quindi è automaticamente new age" (e ovviamente: "i suoi scritti si intuiscono senza leggerli"). Così ragionano solo gli autobus, non le persone che si ritengono dotate di mente critica. La superficialità non giova allo scetticismo ma lo distrugge e lo scredita. E, pur interessandomi di "cose strane" (molti insistono ancora nel non voler capire che me ne interesso solo perchè vorrei portarci dentro il lume della ragione e non per farmi delle seghe metafisiche), io sono sempre stato uno strenuo difensore dello scetticismo, ma dello scetticismo scientifico non di quello papalino, comunardo e bigotto (o comunque di convenienza più che di sostanza).

Non prendetela come una mia polemica nei confronti di alcuni di voi (rispondo semmai ad una polemica gratuita), ma solo come un pacato tentativo di spiegare alcune cose. Se poi il disco continua a fare "tok" allora vuol dire che sto perdendo il mio tempo, e mi dispiacerebbe perchè qui dentro ci sono anche persone che apprezzo molto (incluse quelle che potenzialmente potrebbero ammettere di avere toppato).

O... non sarà che il problema è innescato dal fatto che io ho fatto scelte politiche ben precise? (anche se non centrano esattamente nulla con questa interpellanza parlamentare). Per fortuna che i miei tanti amici della sinistra si preoccupano di ponderare un'arancia e non di contemplare la sua buccia. Della serie: "quell'arancia è cattiva perchè ha la buccia verde, e quindi non è nemmeno il caso di assaggiarla".

Io credo che dal gossip gratuito ci sia poca scienza da estrarre. Scienza non è Chiesa e mai lo sarà.
Citando Caparezza: "[...] lasciano nei forum commenti di boria, ma si, sono piccoli momenti di gloria [...]".

E' strano notare inoltre come nessuno faccia mai ironia su Massimo Polidoro che pubblica i suoi libri sotto l'etichetta della scientificcissima PIEMME, che in quanto ad argomenti "svalvolati" presenti nel suo catalogo non è di certo inferiore a Macro.
Teodorani: premesso che dovrebbe spiegarmi come ha fatto a capire che io ho attribuito a lei il mio virgolettato, ma francamente non mi interessa. Andiamo al nocciolo della questione, anzi delle questioni.

Prima domanda: lei crede che civiltà di altri mondi hanno interagito/stanno interagendo con l'umanità?

Si richiedere risposta sì/no
Caro Drakkar,
"si" o "no" fanno parte solo della logica a bit dei computer, ma non si prestano a questa tematica, almeno per il momento. In caso contrario bisognerebbe sparare a raffica delle "rivelazioni", ma queste le lascio ai signori di oltre oceano e ai loro sudditi in Europa.
Sono qui, non sono qui? Se avessimo avuto una risposta lapidaria del genere non saremmo stati qui a farci il mazzo per lanciare proposal di ricerca / rilascio informazioni al consesso europeo. Cosa che peraltro faremo ancora nel breve termine.
A mio modesto avviso, non esiste una minima prova scientifica che altri tipi di scimmia di provenienza allogena siano arrivati fin qui o meno. Stiamo cercando anche quella, ma per ora non c'è. Abbiamo fino ad ora scoperto un mare di menzogne (più o meno ben veicolate), alcune sette pericolosissime (tutte identificate, e alcune già denunciate) e l'effetto che producono, e alcuni progetti militari nemmeno troppo segreti, nella fattispecie: UAV, UCAV, RPV e soprattutto, "psychological warfare" (usata fin dai tempi del Vietnam utilizzando peraltro mezzi da mammana e non da star trek). E alcuni fenomeni anomali apparentemente naturali di cui stiamo cercando di studiare la fisica, davvero molto interessante. Non abbiamo altro in mano, se non verificare che, a parte alcune strane anomalie di enorme importanza per le nostre conoscenze di fisica fondamentale, l'umanità sta subendo un inganno colossale, dagli effetti molto pericolosi.
Cerchiamo evidenze scientifiche, null'altro, di qualunque cosa si tratti. E non abbiamo al momento risposte, se non qualche indizio cruciale sulla fisica di taluni fenomeni. Ma certamente sappiamo come ottenere una parte di queste auspicate risposte se il nostro progetto fosse approvato, il che è obiettivamente improbabile anche se non impossibile.
Il mio auspicio è che, al di là di qualunque apparente barriera (e vedo che in questo paese la barriera politica è purtroppo il maggiore degli ostacoli: cosa riconfermata con puntualità oggi su taluni giornali di millantato "riformismo"), si possa lavorare tutti assieme serenamente ed efficientemente. Un milione di imbecilli messi assieme, seppur danarosi e ben seduti, fanno meno massa critica di poche persone coscienziose. E le persone coscienziose possono ritrovarsi assieme ben al di là delle loro differenze, ma solo nel denominatore comune della pura e semplice curiosità indagatrice.
The drakkar in effetti la domanda come la hai posta non presuppone una risposta booleana.

Io la avrei costruita:

Si sentirebbe di escludere [...]

Che permette una risposta recisamente booleana.

Poi la componente variante si aggiunge con: "in che misura si sentirebbe di non-escludere?"

Per come la avevi messa c'era la questioni delle "fonti di impossibilità"

Ad esempio, se si premette che è statisticamente impossibile ma tecnicamente possibile, allora la risposta è si per tutti, poichè l'impossibilità statistica non ha senso in un discorso astratto.

(guerra psicologica con gli annamiti? penso di conoscerli un pochino... è come smembrare il cavaliere nero dei monty python... ma siamo fuori tema.)


Mi permetto di riformulare la domanda per te, TheDrakkar.

@Massimo Teodorani:

Prima domanda: "lei si sentirebbe di escludere categoricamente che civiltà di altri mondi hanno interagito/stanno interagendo con l'umanità?"

Io si. Per i motivi che ho detto a Yuri'70

Riassumo la mia, che potrebbe essere sfuggita, anche se mi pare di poter evincere la risposta che mi interessava nei post successivi e nelle risposte date ad altri.:

@Massimo Teodorani:
Lei pensa che oggetti visibili nel cielo notturno possano rivelarsi una fonte di energia accessibile, più efficiente ad esempio del sole?
grazie puffo :)
Cerco di rispondere al Dr. Puffo:

*Domanda n.1 "lei si sentirebbe di escludere categoricamente che civiltà di altri mondi hanno interagito/stanno interagendo con l'umanità?"

No, non lo escludo. Possono averci visitato sulla base di svariate argomentazioni che qui è parecchio lunga riassumere. Le più importanti sono:

A) Civiltà di Tipo II possono aver utilizzato "pianeti artificiali" non orbitanti ma vettorabili (vedi teorie di Freeman Dyson). Alcune di queste immense arche (contenenti migliaia o milioni di individui: colonie autosufficienti) potrebbero essersi posizionate all'interno del nostro sistema solare oppure essere in viaggio nello spazio interstellare. (Io troverei degli artifici furbi per non farmi scovare). In realtà ci si aspetta emettano eccesso infrarosso, abbiano elevato moto proprio, ed eventualmente producano lampi gamma (ben distinguibili da quelli di natura astrofisica per via dell'elevato moto proprio della sorgente). Tecniche di ricerca: prevalentemente nell'infrarosso. Strategie, per ora: spulciare tra i dati IRAS, ISO e Spitzer, ovviamente andando a guardare anche sorgenti extrasolari. Utilissimo probabilmente l'utilizzo di radiotelescopi nella gamma delle microonde e con spettrometri multicanale. Se immaginate una immensa portaerei allora non è difficile capire dove andrebbero poi a finire i loro aerei una volta che le portaerei si sono posizionate. Ovviamente questi "aerei" li stiamo cercando da tempo, e per questo (a parte la proposta di creare un centro scientifico europeo sullo studio degli UFO) a Strasburgo ho chiesto anche il rilascio di documentazione eventualmente nelle mani di governi: non raccontini ufologici, ma tabelle, grafici, numeri, ecc... e dati radar (la radar cross section e' molto interessante da studiare fisicamente) e registrazioni riprese dallo HUD dei piloti da caccia (utili anche per l'aspetto cinematico). Tutti dati che potenzialmente possiamo macinare noi, su cui fare tutti i calcoli che possano essere eventualmente opportuni, nonchè studi di correlazione.

B) Civiltà di Tipo III. Utilizzo di "energia negativa" dal vuoto quantistico per tenere aperta la bocca di un "wormhole" (vedasi alcune equazioni di campo di Einsten), oppure teletrasporto quantistico di sistemi complessi a N-atomi. Sul primo esiste una interessante pubblicazione tecnica del Dr. Eric Davis. Ne parlo anche io nel mio libro divulgativo "Teletrasporto".
* Domanda n.2 Lei pensa che oggetti visibili nel cielo notturno possano rivelarsi una fonte di energia accessibile, più efficiente ad esempio del sole?

Non dal cielo ma dalla nostra eventuale "riproduzione" in laboratorio una volta ben compresa la fisica dalle osservazioni di questi fenomeni di plasma in cielo. Se studiando la fotosfera delle stelle (+ nostre conoscenze sulla fusione termonucleare) siamo stati in grado di derivare poi quantitativamente le equazioni degli interni stellari, in teoria possiamo fare la stessa cosa con queste "ball of light": infatti la ricerca sulle "luci di Hessdalen" è marcatamente astrofisica nei metodi (almeno quella che faccio io da tempo). La produzione di energia avverrebbe quando avremmo informazioni sufficienti da essere in grado di riprodurne una in laboratorio. Per ora sono state riprodotte sferette di qualche cm in laboratorio e della durata di 5-10 sec, dopo aver iniettato microonde in aria umida + altro. Ovviamente abbiamo ancora tutto da capire su queste "ball of light": equazioni degli equilibri tra forze (forza centrale inward + forza di pressione outward, campi magnetici confinanti, momento angolare, ecc...). E' ovvio che una volta capita la fisica di questi affari possiamo usare queste conoscenze sia per creare sistemi controllati che *sistemi deliberatamente incontrollati* (del tipo: riuscire ad annullare all'improvviso la forza centrale) in strutture di plasma fatte collassare e a confinamento magnetico: in sostanza, armi spaventose. Non conosciamo ancora la natura della forza centrale che tiene assieme queste sfere, quando la conosceremo faremo la superbomba (senza fall-out radioattivo, e quindi utilizzabile come deterrente da mostrare a taluni paesi prepotenti). Dovrebbe essere di gran lunga superiore alle armi termobariche. Inizieremo da quella, poi passeremo ai sistemi controllati.
Esiste un certo numero di pubblicazioni scientifiche al riguardo, ve le passo più avanti se vi interessa, qui non c'è spazio e abbastanza tempo per me.

Ritornando alla domanda n.1 del Puffo:

Per ora, in merito all'opzione A) vi segnalo questo mio articoletto generale (con peer-review, già pubblicato su un libro della Springer):

http://openseti.org/Docs/NewSETI_MT_LAKI.pdf

Un pò vecchiotto e superato, ma all'interno contiene tutta la letteratura di pertinenza.

In merito all'opzione B) segnalo questo grosso lavoro tecnico di qualche anno fa del Dr. Eric Davis:

http://www.fas.org/sgp/eprint/teleport.pdf

Ritornando alla domanda n. 2:

E' tuttora in stampa, per quello che riguarda la fisica delle "ball of light" un mio lavoro un pò tecnico di 30 pagine, ma uscirà solo dopo l'estate presso una collana scientifica cartacea.
Dr. ? Io ??

con questo spirito non si va a caccia di alieni, è come andare a pesca di vaironi con le mani che tremano per la caffeina.

Grazie per le risposte.
(fra me e me)
immagino che "ball of light" significhi

"ottenere + luce imprimendo gli stessi watt"

e spero che non si intenda:

"ottenere + watt di quanti vengono impressi"
"Ball of light" è semplicemente un termine (se vuoi approssimativo) ad indicare fenomeni di plasma dalle caratteristiche marcatamente sferiche.

*con questo spirito non si va a caccia di alieni, è come andare a pesca di vaironi con le mani che tremano per la caffeina.*

Puoi spiegare meglio, Puffolottiaccident?
* e spero che non si intenda:

"ottenere + watt di quanti vengono impressi"

No.

1) Semplicemente trasformare in (kilo o mega) watt l'energia ricavata da questi plasmi, se riprodotti in condizioni di laboratorio e di controllo;
2) Trasformare in erg/sec l'energia ricavata da una di queste condensazioni se l'equilibrio tra le due forze viene improvvisamente rotto, mi riferisco all'onda d'urto e/o all'onda termica.
Non ho la qualifica di "dottore."

Gioco un po' a fare: "L'uomo con la tazza di caffè in mano" anche se in effetti tale mito sarebbe la più raffinata forma di intelligenza sulla terra, se esistesse*.

Dunque avevo capito bene la risposta, provocare queste palle di fuoco in qualche modo, ci si aspetta che l'energia che poi le alimenta non sia quella usata per accenderle, ma provenga da qualche altra parte.

Vediamo dunque di ricostruire l'immissione...

Cosa potrebbe accendere un bolide di massa stabilita arbitrariamente in 1 kg, (per definire un ordine di grandezza) nel vuoto, dove non incontra attrito?

è possibile bruciare un materiale normalmente considerato incombustibile?

Se ci sono andato quantomeno vicino, allora ci sono persone che hanno nel cassetto della scrivania frammenti (documenti contenenti solo immissioni di un problema complesso.) di cui non sanno che farsene, la cui utilità sta nel fatto che non li hai tu (inteso come gruppo di studio)
Non sanno cosa potresti tirarne fuori per i tuoi (intesi come "del tuo gruppo di studio") studi.

Immagino di aver espresso il tuo interesse per quei documenti ed un possibile motivo per non darteli senz'altro. (magari facendoti pagare l'uso della fotocopiatrice, intendiamoci.)

Comunque sarebbe una bella domanda: "perchè son tenuti segreti? ledono la privacy di qualcuno? come mai non buttano tutto su un CD?"

Quindi non stiamo parlando di pornazzi altariani in videocassetta ma di "semplici" fenomeni elettro-magnetici e/o ignei.

Oppure del terzo segreto di Fatima: la gente ha il diritto di sapere che su quei documenti non ci sono pornazzi altariani ma pallosissimi rapporti in cui non succede mai niente.

Il chè mi spinge a chiedermi: "questi rapporti esistono?"

*Il mito vuole che gli uomini con la tazza di caffè in mano siano alieni che si presentano agli uomini per aiutarli nel progresso tecnologico, e il loro segreto sarebbe difeso dalla vanità degli studiosi a cui danno i loro preziosi suggerimenti. Quelli che son stati imbeccati da un uomo con la tazza di caffè in mano non ne fanno parola per non permettere che i meriti della loro scoperta vengano sminuiti.
In qualche modo arrivano normalmente (cioè come farebbe un essere umano, non volano, non si teletrasportano nè attraversano oggetti solidi),
guardano qualche minuto le scartoffie, e propongono la soluzione con un tono del tipo: "scusate se mi permetto, sono un profano, ma qui, in questa funzione, non sarebbe meglio fare così?" e poi se ne vanno e nessuno sa chi fossero. Hanno sempre una tazzona di caffè in mano.
* PUFFO - "è possibile bruciare un materiale normalmente considerato incombustibile?"

MT - Le "ball of light", concedimi un termine naive, sono il risultato della ionizzazione dell'aria (che viene transientemente portata allo stato di plasma) di un campo di forza che ancora non conosciamo, ma su cui possiamo sospettare molte cose. In questo settore, a parte alcuni momenti, io non perdo più tempo a teorizzare, ma solo a tentare di rappresentare numericamente il fenomeno, esattamente come lo strumento LFI del telescopio spaziale Planck ha mappato l'Universo. Ovviamente tutto molto in piccolo, ma servono più strumenti di quelli che già abbiamo e serve la telemetria (radar e/o laser) per ottenere il parametro "distanza", in caso contrario (a parte talune coincidenze fortunate, come è già successo nel 2002 con la triangolazione), non otterremo la densità di energia, senza la quale non si fa nessuna fisica.
* PUFFO - Comunque sarebbe una bella domanda: "perchè son tenuti segreti? ledono la privacy di qualcuno? come mai non buttano tutto su un CD?"

MT - Non so spiegarti perchè lo fanno. Conobbi due tecnici radar della NATO che, un'estate del 2000, mi promisero di passarmi le tracce radar se avessero registrato qualcosa mentre noi prendevamo altre misure su una certa cosa. Vedemmo qualcosa di cruciale, e chiesi alla base i dati radar. Niet: il boss aveva ordinato ai suoi tecnici: "erase". Sospetto che una parte di quello che (in mezzo a tante ball of light) appariva come un "fenomeno UFO" marcatamente strutturato fosse una nuova diavoleria dei militari, in caso contrario sono sicuro che ce li avrebbero passati i dati che cercavamo. Io chiedo semplicemente ai militari che ci passino i dati su cose realmente esogene (se ci sono), e che tengano pure segreti i loro skunk works. L'ordine di "erase" fa chiaramente pensare al fatto che quello che avevamo visto era qualcosa di militare. Sarebbe infatti una follia se i militari passassero la "radar cross section" di un loro nuovo velivolo. Mentre sarebbe una netta imbecillata se non passassero la RCS di qualcosa di non loro, visto che dall'altra parte c'è qualcuno (noi) pronto a dare una mano ai militari. Qualunque cosa, con caratteristiche strutturate, che passi in cielo senza preavviso va a tutti gli effetti considerata una minaccia.
* PUFFO - Quindi non stiamo parlando di pornazzi altariani in videocassetta ma di "semplici" fenomeni elettro-magnetici e/o ignei.

MT - Non solo di quelli, diciamo che quelli sono la larghissima parte dei fenomeni aerei anomali. Larghissima parte (se non tutti)di quella minoranza di "strutturati" sono sicuramente aggeggi dei militari, che ovviamente loro vogliono mantenere segreti. E fanno bene, perchè garantiscono la nostra difesa. Una minima parte degli "strutturati" forse no: i militari e i governi, se sensatamente diretti, dovrebbero sapere che se ci sono scienziati disposti ad aiutarli non possono non passare loro i dati su certune anomalie. Se non li passano, allora devo concluderne semplicemente che gli "strutturati" di origine "da fuori" non esistono, ma esistono solo quelli militari. Io sto facendo dei Test, con questa richiesta di rilascio di informazione dagli archivi. Mi servono per capire delle cose. Inoltre i documenti che ci servono *sono solo numeri*, non raccontini, in caso contrario non servono a nulla, ma solo ad alimentare la fantasia popolare.
* PUFFO - Oppure del terzo segreto di Fatima: la gente ha il diritto di sapere che su quei documenti non ci sono pornazzi altariani ma pallosissimi rapporti in cui non succede mai niente.

MT - Sono assolutamente daccordo, a parte che non credo che sia mai esistito alcun segreto di fatima (secondo me è una invenzione della chiesa per tenere meglio al guinzaglio le sue pecore). Vediamo adesso cosa succede. Scenari: 1) non passano niente semplicemente perchè, fermo restando il segreto sui progetti militari, non c'è un bel nulla da passare; 2) non passano niente perchè non hanno valutato l'importanza di noi scienziati nell'aiutarli a valutare l'entità della minaccia (allora gli diamo un altro reminder), se di intrusione esterna si trattasse; 3) non passano niente perchè il "fenomeno UFO" è un artificio di "guerra psicologica" messo in piedi per ingannare le masse, per manipolarle, togliere loro la capacità di mente critica, e governarle meglio (se così fosse sarebbe inquietante), e qui qualcosa ho già scoperto. Per il resto continuo a studiare le mie "ball of light", poi se nel mezzo ci capita anche qualcos'altro (che sia misurabile) allora tanto meglio, e non è affatto una perdita di tempo. Non è un caso che io abbia fatto parte del SETI:

- PUFFO - Il chè mi spinge a chiedermi: "questi rapporti esistono?"

MT - E' un'ottima domanda, te ne do atto. Vediamo cosa succede da questo test, e non ci limiteremo a Strasburgo. Tanto ci leggono anche qui. Io voglio solo chiarezza, e per chiarezza intendo chiarezza razionale, e trasparenza. Il mio intento è del tutto amichevole e collaborativo, e sono prontissimo a collaborare coi militari e anche a comprendere le loro ragioni (che mi dovrebbero però spiegare, se ci sono) su un certo tipo di "segreto".
cit:
Vedemmo qualcosa di cruciale, e chiesi alla base i dati radar. Niet: il boss aveva ordinato ai suoi tecnici: "erase". Sospetto che una parte di quello che (in mezzo a tante ball of light) appariva come un "fenomeno UFO" marcatamente strutturato fosse una nuova diavoleria dei militari, in caso contrario sono sicuro che ce li avrebbero passati i dati che cercavamo."

E pensare che qui c'è gente che ancora si ostina a credere che gli ufo (OGGETTI volanti non identificati, non astronavi aliene, nè IFO) non esistano, che siano palloni sonda, pianeti, allucinazioni...
dott. Teodorani:
"Embla 2002" è l'ultima versione dei risultati da lei ottenuti su Hessdalen, o c'è qualcosa di nuovo, rettifiche, nuove versioni dei suoi studi in merito?
se c'è qualcosa più recente scaricabile, lo può postare?

Nelle vostre ricerche a proposito delle "Balls of Lights" di Hessdalen, non avete mai riscontrato un movimento, anche apparentemente, non casuale, o in qualche modo intelligente, da mettere in discussione l'ipotesi naturale?
o meglio:
Per quanto le considerazioni finali di Embla 2002, (mi sembra di poter dire che) non chiudano totalmente la porta ad un ipotesi "ufologica", secondo lei l'ipotesi che le luci non siano meramente un fenomeno di tipo "naturale", ma in qualche modo artificiale, ha una qualche consistenza?
E pensare che qui c'è gente che ancora si ostina a credere che gli ufo (OGGETTI volanti non identificati, non astronavi aliene, nè IFO) non esistano, che siano palloni sonda, pianeti, allucinazioni...

E credo che questa "gente" è rimasta della stessa idea.
Per quanto mi riguarda la maggior parte delle cose dette da Teodorani sono pura fantascienza. E sono stupito non poco che un astrofisico possa credere a certe cose. Ciò è la dimostrazione lampante che è doveroso il lavoro che fa Paolo, se anche degli scienziati possano arrivare a fare tali "voli pindarici".
@TheDrakkar

C'è qualcosa che non va...

"ma queste le lascio ai signori di oltre oceano e ai loro sudditi in Europa."

Non so spiegarti perchè lo fanno. Conobbi due tecnici radar della NATO che, [...]Vedemmo qualcosa di cruciale, e chiesi alla base i dati radar. Niet: il boss aveva ordinato ai suoi tecnici: "erase". "

"e non ci limiteremo a Strasburgo. Tanto ci leggono anche qui. Io voglio solo chiarezza, e per chiarezza intendo chiarezza razionale, e trasparenza. Il mio intento è del tutto amichevole e collaborativo, e sono prontissimo a collaborare coi militari e anche a comprendere le loro ragioni"

Ora, io avevo detto:

"allora ci sono persone che hanno nel cassetto della scrivania frammenti (documenti contenenti solo immissioni di un problema complesso.) di cui non sanno che farsene"

Non sono stato ripreso su questo dettaglio.

Dunque, se i "militari" fossero degli stupidotti, e a chi avrebbe dato il comando "Erase" (cream?), l'idea non gli sarebbe venuta così per caso.

Sarebbe logico supporre che in realtà chi avesse quei documenti in realtà sa esattamente cosa farsene, e che l'idea di dire "Erase" sia venuta ad uno scienziato che COLLABORA con i militari.

Ora, io potrei dire, con tutto il rispetto per l'astro fisica, che anche solo due cose come "Yoqne'am Illit "...

E qui viene la domanda:

Prof. Teodorani, immaginiamo per un attimo che io sia la persona che ha ordinato di insabbiare i documenti, in base a cosa verrei costretto a consegnarglieli?

Cosa significa la frase:

"e non ci limiteremo a Strasburgo. Tanto ci leggono anche qui."

Chi ci legge anche qui?
La persona che ha ordinato di insabbiare i documenti, non è che per caso li sappia leggere?
Non capisco perchè borghezio, comunque.
La richiesta va pesantemente contro quello che appare essere il suo interesse a riguardo.
I "ghanesi" che affiorano in questa storia se non ricordo male in una occasione han cercato di buttare borghezio giù da un treno in corsa, come possono essere impiegati?

Uhm, forse sfruttando il loro istinto di osteggiare borghezio qualunque cosa proponga, da quello che so di loro quasi quasi potrebbe ucciderli dicendo loro che se si impiccassero ne ricaverebbe dispiacere.

Non so proprio di che utilità potrebbero essere.
E pensare che qui c'è gente che ancora si ostina a credere che gli ufo (OGGETTI volanti non identificati, non astronavi aliene, nè IFO) non esistano, che siano palloni sonda, pianeti, allucinazioni...

Spero che con "qui" tu non intenda "in questo blog", perché in realtà su anche su questo Attivissimo ha pubblicato una notizia interessante.
@Gwilbor
Ti assicuro che proprio su questo blog, nei commenti, ne ho visto di prosciutto..
ma l'avete letto "Il fischio del pollo"?
cosa ne pensate?
@W.B.
Ti assicuro che proprio su questo blog, nei commenti, ne ho visto di prosciutto..

Non leggo tutti i commenti, ma faccio fatica a crederlo. Mi citi qualche commento dove si sostiene che i militari non c'entrano niente con gli UFO?

ma l'avete letto "Il fischio del pollo"?
cosa ne pensate?


Letto, il problema è che è impostato proprio su quei vizi che vuole condannare.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
in che senso?
L'idea centrale è che secondo lui esiste "un pifferaio" che del fenomeno ufo e di tutto il resto dei fenomeni anomali, ne fa uno specchietto per allodole per nullificare i veri casi anomali, o comunque per strumentalizzare le masse con l'ignoranza. Facendo proliferare i bugiardi messia di fuffa, sette, ufo olograms per distogliere dai veri problemi e dalla verità in genere.
Il chè presupporrebbe comunque un complotto, o un complottista, ovvero il pollo.
Il chè presupporrebbe comunque un complotto, o un complottista, ovvero il pollo.

Un genio, due compari, un pollo, film western italiano del 1975 con Terence Hill.
E il genio non è certo chi scrive che con l'accento grave...
3) non passano niente perchè il "fenomeno UFO" è un artificio di "guerra psicologica" messo in piedi per ingannare le masse, per manipolarle, togliere loro la capacità di mente critica, e governarle meglio (se così fosse sarebbe inquietante), e qui qualcosa ho già scoperto.

Sinceramente non capisco perché il fenomeno UFO dovrebbe farmi sentire manipolato, ingannato, lobotomizzato e sottomesso. Come ci riuscirebbero?

Ciao
VB
Sinceramente non capisco perché il fenomeno UFO dovrebbe farmi sentire manipolato, ingannato, lobotomizzato e sottomesso. Come ci riuscirebbero?

ma con le scie chimiche naturalmente :)
A ecco... tutto torna ora. :-)
ma.. se ben ricordi sia Von Braun, sia molto più recentemente Reagan, paventavano l'eventualità di una possibile futura guerra contro l'invasore alieno, ottima argomento introduttivo per lo scudo spaziale, ed una cooperazione Usa-Urss.
Penso che un Paese come gli'Usa si tenga sempre pronto un nemico, reale o immaginario, da tirare fuori in caso di necessità.
Comunque grazie agli ufo (veri o falsi) si possono sfruttare tutta una serie di archetipi atti a colmare quel senso di trascendentale che con il razionalismo è venuto meno nelle religioni convenzionali.
Se ci pensi sono sorti come funghi nuovi centri di raccolta fedeli a sfondo extraterrestre come Raeliani, Scientology, nonchè tutta una serie di contaminazioni come sette New Age che campano su Crop Circles, contattismi vari, etc, etc.
Capisci? In quel senso ha davvero ragione Teodorani, c'è qualcosa che non va in tutto questo lassismo psicoreligioso irrazionale.
E' però vero anche il contrario, ovvero anche uno come Teodorani, che agogna solamente ad una presa di coscienza scientifica e uno studio sistematico del fenomeno UFO, viene percepito dagli scettici (compresi quelli internettiani) come minaccia complottista, pur avendo diversi punti e obiettivi comuni, come eliminare tutto questo baraccone infame che non fa altro che inghiottire soldi e ignoranza e tritare tutto nella stessa poltiglia criminale inverosimile. Ti giuro che sono una decina d'anni che approfondisco la materia, ho cercato di coltivare una mentalità critica il più possibile(ma anche possibilista), e pur studiando a fondo la storia ufologica, più ne so e meno ne capisco.
Niente sembra avere senso.
E' frustrante.
Sembra che l'interesse vero di chi ha in mano i dati davvero sensibili sia confondere e confondere e confondere...
Chiunque di voi abbia un minimo amore per la conoscenza, al posto di Teodorani, avesse avuto esperienze dirette ed inconfondibili, grazie alle quali fosse impossibile negare che alcuni fenomeni anomali sono realtà, non potrebbe fare altro che cercare di capirli.
Certo che se lo scettico che pretende di giudicare, rimane col cu[* sulla sedia, basandosi su dati lacunosi o mancanti (nonchè riservatissimi), ignorando le anomalie, senza andare a cercare le vere documentazioni, (negandone addirittura l'esistenza), risulta risibilmente antiscientifico oltre che arrogante.
Ciò nonostante la tendenza è sempre stata questa, il trionfo del pregiudizio; giustamente è ora di cambiare atteggiamento, anche solo per chiudere una volta per tutte il discorso.
Tu vedi in giro tutta questa voglia di fare chiarezza? non sembra strano che a nessuno interessi fare veramente piazza pulita?
guerra psicologica, utilizzo dell'archetipo per supplire la carenza spirituale determinata dal crescere del razionalismo a discapito elle religioni tradizionali?
E' innegabile quanto il trascendente abbia un indubbio valore nel controllo sociale.
Ricordi Reagan e prima di lui W. Von Braun, entrambi paventavano una possibile minaccia aliena, ottimo argomento per introdurre l'armamento dello spazio e cooperazione Usa- Urss.
Ha ragione Teodorani: C'è un lassismo incomprensibile, anzi quasi un tacito incoraggiamento al proliferare di sette e neo religioni a sfondo ufologico: Raeliani, Scientology, New Age di contattismi vari, crop circles, etc, etc.
Ora credo che chiunque di voi abbia abbastanza amore per la conoscenza, al posto di Teodorani, avendo avuto lo stesso tipo di esperienza diretta, la quale innegabilmente dimostrasse (cono cognizione di causa) il concreto realismo di fenomeni davvero anomali, non potrebbe far altro che comportarsi come lui: battersi per una ricerca scientifica indipendente, serena, completa di dati sensibili.
Certo che se lo scetticismo (internettiano e non) pur avendo obiettivi e valori comuni, vede come una minaccia l'interesse di uno (come lui altri mille) scienziato a voler alzare il cu[* dalla sedia, per andare a cercarsi i fenomeni e a sbirciare negli archivi militari, per capirci qualcosa, c'è qualcosa che non va.
Per ora solamente critiche e derisione da parte di sedentari occhialuti scettici macchiettistici, che senza aver mai fatto un'esperienza, ignorando spocchiosamente le vere anomalie e senza aver mai condiviso alcun dato davvero sensibile, si permettono di giudicare.
Bisogna fare piazza pulita una volta per tutte, se davvero si ha a cuore il progresso dell'umanità, e questo ambiguo silenzio permette il proliferare di qualsiasi sciocchezza.
Io sono anni e anni che studio la faccenda, da più punti di vista e ammetto che più ne so e meno ne capisco.
E' frustrante.
Sembra che l'interesse di chi gestisce i dati, sia davvero quello di confondere, confondere e confondere.
C'è realmente qualcosa che non va se dopo tutti questi anni ancora non ci si capisce niente.
chiedo scusa per i 2 commenti simili.. pensavo non l'avesse postato, e fosse andato cancellato il primo, così l'ho riscritto..
sorry
@W.B.
in che senso?

Nel senso che prima individua l'errore che vuole combattere:

"Nulla o quasi nulla di quanto parodiato sopra è in sé completamente falso: ciò che è falso è il modo a-critico, fideistico (spesso, ma non sempre, in buona fede), ridicolo e non di rado parossisticamente idiota, con cui certi temi vengono non dico “trattati” ma sbandierati"

Dopodiché espone la sua teoria di complotto (il pifferaio magico, o pollo fischiante, in modo acritico.

Non solo, fanno capolino anche affermazioni chiaramente di tipo fideistico:

"credo nell’esistenza dell’anima (se non l’avessi, avrei l’impulso a mentire e a collaborare alla diffusa farabutteria sociale): la visualizzo come una forma di energia dotata di una sua intelligenza"

E non si può notare la somiglianza fra il tono delle sue esortazioni al lettore e quello tipico dei guru new age:

"è riuscito a convincere noi, vere aquile addormentate, di essere dei polli [...]. Noi siamo “scintille di Dio”, e questo gli brucia"

Questo è puro new age. È la classica tecnica di ingraziarsi il lettore raccontandogli che lui è migliore di quello che la realtà lo induce a pensare.
:-D :-D : ma Borghezio E' un Alieno ! :-D
Molto presto sarà vietato entrare in un ufficio, istituzione pubblica, o altro centro pubblico, indosssando Burqa, o altri artifici che non consentano l'identificazione chiara della persona. E ovviamente, nell'ambito della stessa regola, non sarà più consentito postare affermazioni su internet trincerandosi dietro un nickname. Qualcuno faccia mente locale. Tutte le affermazioni saranno ovviamente consentite sul web (in primis il diritto di critica), ma con FIRMA.
Commenti: n. 16, 45, 46, 155.

Daccordo. Liberi di esprimere le vostre critiche (premetto cortesemente che in questa interrogazione parlamentare la politica non c'entra un cazzo). Tuttavia, nel momento in cui si assolutizzi con giudizi sulla persona, poi si deve motivare tutto quello che si dice nei minimi dettagli. Oppure si spieghi a se stessi la differenza tra una propria emotiva e immatura antipatia e un giudizio auspicabilmente intersoggettivo sulla realtà dei fatti a chiunque ci si debba riferire.
* Questo è puro new age. È la classica tecnica di ingraziarsi il lettore raccontandogli che lui è migliore di quello che la realtà lo induce a pensare.

A proposito, di quale setta fa parte lei che scrive? Dovrei aggiornare il mio database, oppure verificare se di questo dato dispongo già (come sospetto, viste le tracce lasciate).
A proposito, di quale setta fa parte lei che scrive? Dovrei aggiornare il mio database, oppure verificare se di questo dato dispongo già (come sospetto, viste le tracce lasciate).

Se proprio le interessa saperlo, non faccio parte di nessuna setta. Perché, la sua indagine sulle mie tracce che le aveva suggerito?
L'arte dei databases...

Metterci dentro le cose è qualcosa che chiunque può fare, ritengo verosimile che uno scimpanzè possa essere addestrato ad occuparsi di inserimenti...

la questione, coi databases non è metterci dentro le cose, ma tirarle fuori.

è lì che si distingue il pulcino dal superfygo (pron. Superfaigo)

commento 155 dunque...

al di là del fatto che non inizio neanche a esporre la filosofia alla base del motivo per cui non mi stanno simpatici dei cittadini cercano di linciare qualcuno (chichessia) a vista approfittando della superiorità numerica o ponderale...

...non sono il tipo che si fa insegnare cosa si "deve" fare.
Dr. Teodorani, aveva capito qualcosa di differente?

Lo ripeto, non è con questo spirito che si va a caccia di alieni.
Si corre il serio rischio di interpretare le immissioni basandosi sulle ipotesi.
* L'arte dei databases...
* Metterci dentro le cose è qualcosa che chiunque può fare, ritengo verosimile che uno scimpanzè possa essere addestrato ad occuparsi di inserimenti...

MT - Vero, solo che questi non sono i database di cui parlo io. L'analisi statistica (utilizzando svariati parametri) anche di dati inseriti da scimpanzè è quasi sempre in grado di smascherare la qualità del dato. Le fornisco un piccolo esempio qui:

http://www.narcap.org/reports/CompAnal/ONNYCT_Paper_MT_2009_REVISED.pdf

(pagg. 4-19 e poi pagg. 27-37)

Che ovviamente è solo un mio tentativo (nulla di definitivo), un mero Test, per verificare quanto attendibili sono i database dei primati o dei lemuri.

Ma i database che interessano a me non sono questi bastati su mere testimonianze ufologiche, ma quelli forniti dal personale tecnico-scientifico dei militari (presumibilmente di elevato QI). Sempre che questi dati ci siano... E mi aspetto che tali numeri siano basati non su testimonianze ma su misure acquisite da sensori (ad esempio: radar, IRST, velocità da HUD, ecc...)

E concludo dicendo che in realtà la parte che interessa soprattutto a me non sono tanto i database ma i fondi per utilizzare nuovi strumenti di misura da usare dove il fenomeno è ricorrente.

* Lo ripeto, non è con questo spirito che si va a caccia di alieni.

MT - Ancora una volta ribadisco che lo spirito di questa ricerca non è esattamente mirata a cercare gli alieni ma a capire come funzionano certi fenomeni. Se poi alcuni sono alieni tanto meglio. Il concetto è stato ulteriormente ribadito qui:

http://misterobufo.corriere.it/2010/07/ufo_xfiles_ovni_avvistamenti_abduction_incontri_ravvicinati_xfiles_extraterrestri_alieni.html
Ah, dunque il Connecticut è vicino a New York...

Ora so una cosa che prima ignoravo.

Auguri per la vostra iniziativa.
Prof. Teodorani,

con tutto il rispetto non credo che linkare pubblicazioni peer reviewed in inglese, in un blog dove per l'utente medio scoprire che il Connecticut confina con New York è una scoperta epocale, possa servire a molto...

Molto semplicemente nessuno le leggerà oltre al titolo (o al massimo all'abstract) e nessuno si metterà a discutere con lei di possibili errori di calcolo e vizi procedurali.

Anche lo stesso Attivissimo, pur sempre pronto a bacchettare i suoi colleghi per le più piccole quisquilie, non ha provveduto a modificare, nemmeno leggermente, il testo dell'articolo principale, in cui lei e Borghezio siete dipinti come babbei a caccia di omini verdi pronti a mettere a repentaglio la sicurezza del pianeta Terra contravvenendo al volere cosmico delle civiltà stellari.

E questo nonostante dopo precise domande di Attivissimo, lei abbia fornito precise risposte, oltretutto apparentemente apprezzate.

Sicuramente le cose sarebbero ben diverse se i numerosi astrofisici che Attivissimo ha dichiarato frequentare questo blog, partecipassero alla discussione, perché al momento la piega che hanno assunto le cose, con lei che cita pubblicazioni e gli utenti che rispondono "fantascienza", "baggianate", "voli pindarici", "davvero l'emisfero cerebrale destro confina con quello sinistro?", etc. è invero molto poco edificante.

Ad ogni modo, per quanto lei si possa sforzare in merito, non potrà mai cambiare l'opinione dei molti che credendo agli alieni a tutti i costi, la citano come portabandiera delle loro convinzioni: "lo dice anche Teodorani che gli alieni esistono".

Se posso permettermi, credo che lei, avendo la fortuna di fare ricerca sul campo, non dovrebbe nemmeno sprecare tempo nei riguardi di chi le proprie "indagini" le conduce semplicemente googlando da una scrivania e concentrarsi sul suo lavoro verso il quale, da scettico nei confronti dell'esistenza civilità aliene, ma da infinitamente curioso nei confronti delle anomalie geofisiche, auguro ogni tipo di successo.
@ Lince

La ringrazio molto per questa lettera così gentile e davvero obiettiva. E, soprattutto, cortese, cosa rara da incontrare così nel web come nelle strade.

Lei avrà senz'altro notato a cosa serve realmente un "forum" su internet: non ad allacciare discorsi costruttivi, anche se nella diversità (anche drastica) di opinioni, ma solo a scaricare tutta la bile che la gente si porta dentro per ragioni tutte sue, in primis varie frustrazioni. Qui tutto diventa un alibi. E lo fanno nascondendosi dietro un nickname, o perfino dietro una sbandierata convinzione in cui in realtà nemmeno loro credono (lo si vede da come sono strutturate e dinamizzate talune argomentazioni). Ci sono sociologi che stanno studiando questo inquietante fenomeno (se fossi un credente lo definirei un fenomeno demoniaco), che tra l'altro grazie a internet, ci mostra esattamente cosa è (diventata / o sempre stata) l'umanità. Ma intanto ovunque su internet ci sono "moderatori" che si preoccupano più di allestire gare di cani che si sbranano (con chi ci fa le scommesse sopra), che non di avviare reali discussioni, rispettose, anche se incisive. Il fine è il più delle volte l'insulto, la propagazione della menzogna e spesso anche la diffamazione: non dissimile dalle squadracce fasciste o staliniste. Ma questo succede più spesso nei forum "new age" che in quelli scettici. E lo dice uno che ama fare Test da sempre, anche infilando la mano dentro una vasca di piranha, se serve a valutare l'entità del pericolo al fine di comprenderlo per poi trovare un modo di tenerlo sotto controllo.

E' vero che ho pochissimo tempo da perdere (il mio lavoro mi impegna moltissimo, ma l'ho scelto io), ma ritengo che valga lo stesso la pena fare ogni tanto un piccolo sforzo al fine di "tentare di" comunicare e affinare, se possibile, una corretta informazione, specie se nata dalla mia diretta esperienza sul campo. E ho ritenuto che (visto che sono stato chiamato direttamente in causa proprio qui) un blog di scettici come quello di Attivissimo, che globalmente apprezzo per la sua indubbia utilità sociale, sia senz'altro uno dei migliori, nonostante in questo post presenti me e l'on. Borghezio come emeriti coglioni (addirittura assimilati a quel pazzo-furbo di Hellyer... da non credere). Fa un lavoro utile, gli perdono questa sua disinformazione e/o affrettato e non ponderato pregiudizio.

A questo punto tutto dovrebbe venire lasciato al discernimento del singolo che pensa con la sua testa, che probabilmente ha un valore qualitativo maggiore di quello della "massa consensuale" di credenti a oltranza o di scettici incalliti. Nonostante tutto, io mi sento molto più vicino ai secondi, come è sempre stato. E gli scienziati non possono non esserlo, come non possono non esplorare i lati ancora oscuri del mondo senza i paraocchi. Ho affrontato situazioni in cui il "noise" si impiglia subdolamente nel "signal", e soprattutto scovato io stesso bufale colossali propagate senza ritegno ai 4 venti. E' proprio studiando le cose non ancora ben comprese del mondo fisico che si verifica quanto sia importante un sano ma implacabile scetticismo. Ma in mezzo a tanto fango ci tengo lo stesso a salvare il bambino, se no si scadrebbe nella pigrizia e nella non-scienza (che per me è soprattutto esplorazione).
Concludo il messaggio precedente, perchè non ho ancora finito:

Sentirmi poi dire frasi davvero ignobili come questa: "È la classica tecnica di ingraziarsi il lettore raccontandogli che lui è migliore di....", non fa stare bene (inclusa l'amarezza e il malessere che intendeva volutamente provocare questo signore), specie dopo un impegno non indifferente speso anche per gli altri e ***una intera vita spesa, seppur lavorando duro, a non portare mai borse altrui***, specie nell'Università italiota. Non è un caso (e qui sì che faccio politica) che anche per questa ragione io sia da molto tempo in Lega Nord, seppur a sinistra. Ognuno fa le scelte che ritiene più giuste, senza per questo non dover colloquiare con quelli che stanno dall'altra parte (che ci sono, e in tanti, anche come amici) e le cui motivazioni meritano altrettanto rispetto.

Ma individui come i fideisti nel paranormale ad oltranza mascherati da scettici, e solo alcuni tra quelli che si proclamano "scettici", non si possono cambiare: il solco del disco è solo quello e non possono fare altro che iterare il loro "noise". La cosa può essere compatita, come di fatto è da parte mia, ma questi individui non si cambiano e, non potendo ancora deportarli su un'altro pianeta o chiuderli in delle riserve a brucare cactus, siamo costretti a tenerceli. Anche se è estremamente difficile accettare, come di fatto a volte succede, che alcuni (troppi) di questi esseri hanno messo perfino le zampe nelle leve del potere e della cultura, complici i lavaggi del cervello operati prima da 20 anni di fascismo e poi da 60 anni di catto-comunismo. Ma non durerà ancora a lungo.

Insisto nel ritenere (e qui sono ottimista) che prima o poi su certi temi ancora molto controversi sarà possibile colloquiare con larga parte degli scettici (quelli sani, scientifici, anche implacabili se si vuole), mentre sono straconvinto che con il loro opposto sia del tutto impossibile e inutile, a parte il rispetto che nutro per i "possibilisti" dotati di mente critica, che per fortuna non mancano, anche se di solito non perdono tempo a bazzicare nei forum o nei blog.

E con questo chiudo.
@lince:
con tutto il rispetto non credo che linkare pubblicazioni peer reviewed in inglese, in un blog dove per l'utente medio scoprire che il Connecticut confina con New York è una scoperta epocale, possa servire a molto...

Con tutto il rispetto,
1) dedurre da un commento di un singolo utente il suo livello generale di cultura geografica,
2) da quella dedurne il suo livello di cultura linguistica,
3) e infine dire che si tratta dell'"utente medio"
è un trittico di illazioni mal poste; in parole semplici, una tripla cazzata.

@Massimo Teodorani:
Molto presto sarà vietato entrare in un ufficio, istituzione pubblica, o altro centro pubblico, indosssando Burqa, o altri artifici che non consentano l'identificazione chiara della persona. E ovviamente, nell'ambito della stessa regola, non sarà più consentito postare affermazioni su internet trincerandosi dietro un nickname. Qualcuno faccia mente locale. Tutte le affermazioni saranno ovviamente consentite sul web (in primis il diritto di critica), ma con FIRMA.

Linearizzata Oppure Leggibile?
è un trittico di illazioni mal poste; in parole semplici, una tripla cazzata

sei un grande :D
***è un trittico di illazioni mal poste; in parole semplici, una tripla cazzata

sei un grande :D


Ah, ovviamente non avevo detto cosa ne penso:
1) È possibile che puffolottiaccident non sapesse che il Connecticut è vicino a New York, ma in ogni caso ritengo che le sue conoscenze geografiche siano superiori a quelle dell'italiano medio (se non altro per la varietà di posti in cui è vissuto e/o da cui provengono le persone che frequenta).
2) Uno che sa italiano e tedesco e almeno un'infarinatura di due lingue semitiche e di gaelico credo che abbia conoscenze linguistiche di gran lunga superiori a quelle dell'italiano medio.
3) L'utente medio di questo blog ha circa mezzo titolo di studio in più, ma una cultura generale spaventosamente maggiore dell'"equititolato" italiano medio. Per non parlare dell'attitudine all'approfondimento.
Per Turz:

Chiedo umilmente scusa.

Non sapevo che puffolottiaccident fosse un plurilinguista giramondo di gran calibro frequentatore di abitanti dell'universo da Ragusa alle Pleiadi.

Certo che tra questi non ce ne sia nemmeno uno proveniente dallo stato di New York è una curiosa sfiga...
Sentirmi poi dire frasi davvero ignobili come questa:

Non vedo cosa ci sia di ignobile in una frase che è una critica contestualizzata: quello che ho scritto è verificabile, basta sfogliare uno qualunque dei tanti libri new age che affollano le librerie. Io le ho usato rispetto, criticando solo l'opera in questione e non l'autore, dato che non la conosco a sufficienza per esprimere un giudizio alla persona. Vedo però con amarezza che lei non ha usato la stessa premura, rifiutandosi di rispondere nel merito e passando direttamente di affibbiarmi un animo ignobile e malevolo, quando invece stavo banalmente esercitando il diritto di critica. Critica tra l'altro scritta non per mia iniziativa, ma solo dopo che un suo sostenitore l'ha sollecitata (e questo basti per difendermi dall'accusa di aver voluto provocare del male).
Per Gwilbor:

più che "sostenitore" lo definirei un "fanboy".

Ad ogni modo, lungi dal volere prendere difese di chicchessia, devi ammettere che è dall'inizio dell'articolo principale che Teodorani viene trattato come se fosse un idiota.

Sinceramente non so tu, ma dal momento in cui ha deciso di intervenire sul forum, tra l'altro, mi pare, con educazione e cortesia, oltre che dando ampia disponibilità di rispondere ad eventuali domande, da un blog come questo mi sarei aspettato una discussione un po' più "tecnica", mentre invece il tutto è degenerato sulle solite menate.

Detto questo non lo giustifico per avere insuato malvagità nel tuo animo (personalmente non ti ritengo certo una persona malvagia), ma il fatto che prima o poi avesse scritto un post finale abbandonando la discussione, era solo questione di tempo e in questo sinceramente non credo che abbia avuto tutti i torti.
@ Gwilbor

(am pè ad sugnè ... o forse no)

* Non vedo cosa ci sia di ignobile in una frase che è una critica contestualizzata: quello che ho scritto è verificabile, basta sfogliare uno qualunque dei tanti libri new age che affollano le librerie.

MT - E QUESTO COSA VUOL DIRE ESATTAMENTE? Contestualizzata da cosa? Verificabile da cosa. I dati, precisi. Per ora sospendo ogni commento in merito. E resto in standby.

* Io le ho usato rispetto, criticando solo l'opera in questione e non l'autore,

MT - Lei ne ha il diritto. Ma una critica non l'ha ancora fatta, e ho letto tutto quello che ha scritto. Lei ha solo sentenziato a mò di "manifesto". Aria fritta, forse (arrivo a dire) in buona fede: una superficialata.

* quando invece stavo banalmente esercitando il diritto di critica.

MT - "Banalmente". Si ricordi che comunque la parola "banale" non è ammessa nei diritti di critica. Vada a fondo, dunque.

* Critica tra l'altro scritta non per mia iniziativa, ma solo dopo che un suo sostenitore l'ha sollecitata (e questo basti per difendermi dall'accusa di aver voluto provocare del male).

MT - Non si tratta di sostenitori, ma di *utilizzatori* (non richiesti), più specificamente di persone che strumentalizzano, oppure di sostenitori in buona fede (lo spero vivamente) che citano dei lavori a sproposito oppure finti sostenitori (di cui francamente non ho alcun bisogno) che operano miratamente. Qui devo ancora capire. Anche se io non frequento la latrina internet, qualcosa di simile è già successo in *flame pilotati* come questi: esattamente la stessa dinamica. C'erano due attori: uno che faceva la parte dello scettico, e uno che faceva la parte del paragnosta. In realtà facevano parte dello stesso disegno, e chi li pilotava non era uno scettico (ma il...). Probabilmente si trattava della stessa persona.

Purtroppo gli "scettici" non hanno nessun potere, il telecomando ce l'hanno gli altri. E, tanti, tantissimi soldi. E perfino appoggi politici.

Gli scettici sono persone serie, e, soprattutto, non prendono parte ai forum ma fanno test per fare verifiche, e non parlano al vulgus o al focus.

Se lei è ingegnere o fisico o astronomo o informatico, legga tutti i messaggi di questo o altri forum/blog: faccia una flow chart e mi dica cosa ci vede. Mi creda, questa è la parte più interessante.

Io non ho proprio tempo per seguire sta robazza adesso, ma ancora una volta mi trovo a doverla monitorare.
* devi ammettere che è dall'inizio dell'articolo principale che Teodorani viene trattato come se fosse un idiota.

(A proposito, quanti "Lince" ci sono?)

Leggi meglio e scopri che le cose non stanno affatto così. Semmai, non hanno voluto affrontare la (pacata) reazione e hanno lasciato abbaiare qualcuno alla Luna. Hanno provocato di proposito, ma era nelle aspettative.

La ragione è prevalentemente politica, non tanto per via del tema trattato. Li conosco da un pezzo. So chi c'è dietro alcuni personaggi, cascame catto-comunista, che spazzeremo via dalle loro sedie, a costo di usare il raschietto.

Comunque: massimo appoggio a chi denuncia le bufale.
@Dr. Massimo Teodorani.

Posso chiederle, come piccolo test, di spiegare al sig. lince la mia battuta sulla vicinanza fra New York ed il Connecticut, appena avrà smesso di ridere per l'arguzia della battuta stessa?

Perchè vorrei sperare che chi ha disegnato il grafico la abbia capita alla perfezione.
Idiota semmai mi sento io, per aver perso tempo a rispondere ad un branco di cafoni italioti.
Turz

Actually, i do speak english too. Maybe my personal slang is a little funny, but not so devious as my italian.

...Comunque avevo esattamente notato un vizio procedurale nel testo proposto dal Dr. Teodorani, ma non mi occupo più di queste cose, da quando son tornato da Israele.
Sono un irrilevante cafone friulano.

E me ne fregio.

:D
Per puffolottiaccident:

"Actually, i do speak english too. Maybe my personal slang is a little funny, but not so devious as my italian".

Effettivamente il tuo inglese fa abbastanza schifo.

"Comunque avevo esattamente notato un vizio procedurale nel testo proposto dal Dr. Teodorani, ma non mi occupo più di queste cose, da quando son tornato da Israele".

Quando si dicono le coincidenze della vita... pensa che io invece ho cominciato ad occuparmene da quando sono partito per ... (riempire i puntini con un qualunque nome di paese tirato a caso, ma che "faccia figo").

Come mai Turz si è misteriosamente trasformato in Giovanni Amedeo Manfredi d'Angrogna Luserna von Staufen? Che fenomeno affascinante... una sola persona che scrive e si risponde usando ben 3 nick diversi...
* ..Comunque avevo esattamente notato un vizio procedurale nel testo proposto dal Dr. Teodorani, ma non mi occupo più di queste cose, da quando son tornato da Israele

MT - Il vizio è solo nella tua testa, ma soprattutto nella morale bacata. Pensa alle tue pizze e ai tuoi Turz (Kosher?) e non toccare la Germania.
@lince

Come mai Turz si è misteriosamente trasformato in Giovanni Amedeo Manfredi d'Angrogna Luserna von Staufen? Che fenomeno affascinante... una sola persona che scrive e si risponde usando ben 3 nick diversi...

Sei nuovo di questo blog altrimenti sapresti che Türz è Turz e Puffolotti è Puffolottiaccident e vive veramente in Germania dopo aver soggiornato in Israele (ma che sia solo un semplice pizzaboy non ci credo nemmeno io).

Turz ha postato come Giovanni Amedeo Manfredi d'Angrogna Luserna von Staufen in risposta a questo:
Tutte le affermazioni saranno ovviamente consentite sul web (in primis il diritto di critica), ma con FIRMA.

Turz ha una capacità di sintesi disarmante per la sua efficacia; riesce a condensare un discorso di una pagina in una riga ;)
@motogio:

"vive veramente in Germania dopo aver soggiornato in Israele (ma che sia solo un semplice pizzaboy non ci credo nemmeno io)".

Se per questo nemmeno io.
Come minimo sarà almeno un paperboy.

"Turz ha una capacità di sintesi disarmante per la sua efficacia; riesce a condensare un discorso di una pagina in una riga ;)"

Credo che ciò sia dovuto alla sua incredibile padronanza del gaelico.
altri ancora mi chiamano kizoushaidan, peccato che qui su blogspot ho perso la password per scrivere con tale nick.

Ora, prof. Teodorani, ti va di presentarmi al tuo amico lince o è la prima volta in vita tua che mi senti nominare?
In questo grazioso disegno da me stesso realizzato, sono quello a sinistra.

http://kizoushaidan.deviantart.com/art/The-white-one-53370520?q=sort:time+gallery:kizoushaidan&qo=3
P.S.

"e non toccare la Germania."

Sonst?
@lince:
Che fenomeno affascinante... una sola persona che scrive e si risponde usando ben 3 nick diversi...

In questo thread, per il momento, solo 2 nick.
Ma da questo non deduco che lince non sappia contare :-)