skip to main | skip to sidebar
57 commenti

Mac OS X Lion stalla sugli autosalvataggi [UPD 2011/12/08]

OS X Lion, Keynote s'inceppa se non salvi prima di presentare


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Sto perdendo la pazienza con Lion. Già non mi piaceva granché, ma adesso ho notato due magagne notevoli, una delle quali è potenzialmente micidiale per chi, come me, fa presentazioni in pubblico usando Keynote.

La prima riguarda la condivisione dello schermo (Screen Sharing) che permette di monitorare da remoto un altro Mac. La uso spesso per sorvegliare dal laptop l'attività degli altri Mac del Maniero Digitale. Era la classica utility “funziona e basta” di OS X.

Ma in Lion, se sbaglio nome utente o password, la finestra di dialogo di login rimane fissa e non va mai in timeout e quindi non è possibile ritentare (in Snow Leopard, invece, lo fa). Grr.

La seconda riguarda Keynote e più in generale il sistema di salvataggio automatico introdotto in Lion. Per esempio, se aprite una presentazione Keynote e la modificate, guai a voi se non salvate prima di presentarla: OS X si blocca per interi minuti, con la sua bella pallina colorata che gira a vuoto e la presentazione incriccata a metà, e non c'è verso di andare avanti. O spegnete drasticamente e perdete tutto, oppure aspettate pazientemente che la pallina sparisca.

Se vi dovesse succedere durante una presentazione pubblica, la figuraccia è garantita (no, non mi è successo ieri, ma c'è mancato poco). E anche se non vi succede in pubblico, l'agonia di dover fermare il lavoro per vari minuti semplicemente perché avete provato a vedere se una modifica della presentazione funziona è snervante. Specialmente se state facendo i ritocchi dell'ultimo minuto che capitano sempre in una presentazione.

A quanto pare non sono l'unico che chiede un modo per disabilitare il salvataggio automatico. Non sembra che ce ne sia uno affidabile. Per cui se state pensando di migrare a Lion, o se state pensando di comperare un Mac nuovo, pensateci due volte.

Questa versione di OS X è la più Windowsosa che io abbia mai visto, nel senso peggiore del termine: piena di modifiche che in teoria vorrebbero migliorare e semplificare il modo di lavorare ma all'atto pratico finiscono per ostacolarlo.

Caveat emptor.


Aggiornamenti


2011/12/08. Apple ha rilasciato sull'App Store un aggiornamento di Keynote che corregge questo problema.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (57)
Se vuoi utilizzare un termine Apple-corretto per la forma assunta dal puntatore e' "spinning wait cursor".

Secondo la Wikipedia, gli utenti hanno trovato vari nomi a questa cosa, tra cui: "rainbow wheel", "pinwheel of misfortune", "marble of doom", "spinning rainbow disk", "spinning wheel of death", "happy crazy ball", "spinning rainbow wheel of death", "twirl", "beach ball of death" (BBoD), "hypnowheel", "spinning pizza", "spinning pinwheel", "spinning rainbow of death", "rainbow ball of doom", "the beach ball of hell","spinning beach ball", "spinning beach ball of death", "pinwheel of death", and "spinny pinwheel of death" (SPOD).

Gia' l'uso dell'acronimo __OD denota un certo avvicinamento a Windows. Il prossimo OSX avra'... CLIPPY!
Com'è che si dice in questi casi? It just works...
Non sopporto moltissime scelte della MS, quindi non chiamatemi fanboy, ma non sto avendo problemi da quando ho installato W7.
Mmm. Livellamento verso il basso? Grazie dell'articolo. Insomma è meglio rimanere con il meno dei mali!

PS Prevedo un grande rientro nella tua rubrica sui deliri: "Si copra le pubenda!" Momenti indimenticabili XD
si vergogni e si copra le pubenda
Dì la verità: ti sta venendo voglia di tornare a Windows :D
... e uno dovrebbe pensarci due volte prima di comprare un Mac solo per via di questi bug? Non ti sembra di esagerare un pò solo perchè hai questa subdola voglia di far incaxxare gli utentI Mac? ^_^
Sono il secondo dopo Francesco ad avere Windows 7 e a non avere mai avuto problemi, sia sul netbook (Samsung N150) che sul fisso. Siamo gli unici al mondo? :)
keynote: a me non succede.
osx 10.7.2
keynote '09 5.1 (1018)
Grazie dell'avvertimento per Keynote: è il genere di cose che potrebbe rovinarmi un pomeriggio. Spero lo risolvano presto.
Comunque in fondo io sono soddisfatto di Lion: le nuove funzioni sono molto comode e mi spiacerebbe tornare indietro. Ovviamente è ancora un po' troppo immaturo, cosa che con Snow Leopard non è successa perché effettivamente Snow Leopard era la versione PIÚ matura di Leopard, ma credo che tra qualche aggiornamento diventerà ottimo.

Ah, a sproposito, segnalo l'ultima notizia dal mondo "degli esperti": http://misterobufo.corriere.it/2011/10/23/gli-alieni-siamo-in-contatto-con-loro-dal-1947/
Beh a me con Win7 e Acer riconoscono addirittura la garanzia di 2 anni... :)
"Sono il secondo dopo Francesco ad avere Windows 7 e a non avere mai avuto problemi, sia sul netbook (Samsung N150) che sul fisso. Siamo gli unici al mondo? :)"

Sul pc fisso anche io zero problemi. Sul tuo stesso modello di netbook invece win7 è durato meno di 48 ore, sostituito con kubuntu prima e xubuntu ora e mi trovo molto meglio: decisamente più veloce.
macputin: se uno usa per lavoro Keynote, ha in casa mezza dozzina di Mac e le funzioni che usa maggiormente vanno così male, io dico che ha tutto il diritto di incazzarsi.
Visto anche il prezzo non indifferente del tutto e l'immagine di "sistema che funziona sempre" che ha dietro.

Per esigenze di controllo remoto di quel genere, consiglio Teamviewer (gratis per uso "domestico") e gira perfino su android.
Non sono sicuro peraltro se il desktop remoto di OSX sia compatibile con VNC, ma probabilmente si, in tal caso potrebbe esssre una valida alternativa. E anche in caso contrario: basta installarlo su tutte le macchine e funziona molto bene, poi è open e quindi usabile senza limitazioni di sorta.

Nota inutilmente polemica(TM): Fosse successo a un prodotto Microsoft (per non fare nomi, l'ultimo Office che è puro bloatware, almeno da quei 10 minuti in cui ho usato Word) sarebbe stato il finimondo, succede a OSX e via a minimizzare.
[quote-"Ruggio81"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/10/mac-os-x-lion-stalla-sulle-versioni-dei.html#c4730063100239667474"]Sono il secondo dopo Francesco ad avere Windows 7 e a non avere mai avuto problemi, sia sul netbook (Samsung N150) che sul fisso. Siamo gli unici al mondo? :) [/quote]
Anche io. E non mi trovavo male nemmeno con Vista, lentezza a parte.
E se devo essere onesto, OSX, per l'uso che ne faccio, non è male: mi serve da file manager e per lanciare i programmi di grafica a lavoro. :D
Insomma, per come lo uso potrei farne a meno :D

Scusate il doppio post, non avevo letto tutti i commenti ^^;
In realtà quelle features sono facilmente disattivabili tramite un programmino chiamato Lion Tweaks (http://www.macupdate.com/app/mac/39654/lion+tweaks). Consiglio di provarlo, a me è stato utile.

Buona giornata,
Cristian
Chi è che ha detto "Windows è sempre pieno di problemi, con un mac vai sul sicuro"? :)
Beh, devo dire che con Lion hai resistito parecchio. Io dopo 3 giorni non ne potevo piu', ho reinstallato Snow Leopard e mi sono fatto rimborsare i 24 euri da Apple (si', tu ti sei fatto rimborsare Windows e io ho seguito le tue tracce e mi sono fatto rimborsare Lion).
Ogni tanto (quando c'e' un nuovo update) lo provo sull'HD esterno che mi presta un'amica, ma finora (10.7.2) niente di nuovo. Inoltre ho provato iCloud e vedo che mi perde tra le nuvole il 10-15% dei contatti. Per fortuna l'ho provato con un account di test e senza migrare il mio esistente di MobileMe. Ho qualche problemino anche con iOS5, ma roba da poco (apps che escono a casaccio o che si piantano, un po' di lentezza in alcuni casi). Insomma, se tutta la roba Apple fosse come prima dell'estate si andrebbe meglio.
Tornando in tema, IMHO il modo in cui il versioning e' implementato da Auto-sLave puo' solo essere definito "idiota". 20 e passa anni di CVS lo confermano.
Saluti

PS Paolo, se magari provi a installare Snow sull'Air nuovo facci sapere se funzia.
beh windows... lasciamolo stare va....
Dire che va bene su un netbook specialmente :O ma anche s un pc di 3 anni fa con 4 gb di ram riesce ad agonizzare perfettamente quando devi fare qualcosa di piu complesso del giocare a solitario.
Per quanto riguarda lion ti dirò che questo problema non mi tocca non usando molti programmi che usan o il salvataggio automatico, se non textedit :P
Però capisco bene che possa essere frustrante, ma da qui a dire pensateci bene prima di installare lion mi pare un esagerazione
anche a me non succede, a meno che tu non abbia inserito diverse immagini eccessivamente grandi (magari di altri pianeti? ;-) ) "ingrassando" enormemente la presentazione, nel qual caso anche il salvataggio ti risulta lento, soprattutto partendo da chiavetta.

A me la funzione "riduci dimensioni documento" ha aiutato molto, di fatto scala le immagini alla risoluzione necessaria.

Non è una questione mac o windows. Usando il software spesso si incorrono in contrattempi. Generalmente però le ultime piattaforma w7, osx e alcune distro linux si comportano molto bene.

Lion non è così male, ma se aggiornato da versioni precedenti ogni tanto è un po' suscettibile sui processi in background come quelli che si posizionano nella barra del menu o alcuni agenti della "suite creativa". Anche una pulizia dei font può aiutare.

PS: a chi ha detto che office è bloatware: sono un fan di pages/numbers/keynote e DEVO usare office 2011 per lavoro, ma office 2011 è un'opera d'arte! almeno rispetto a tutte le versioni precedenti.
@Ruggio81
No, non siete gli unici a non avere problemi con win 7, nemmeno io li ho.
Lo dico da utente mac dal 1985, tuttora utilizzatore: Era meglio quando si stava peggio. La "nazificazione" del sistema operativo che pensa e decide per l'utente va bene per i "bocia" (stai nel girello e gioca coi playmobil, da bravo! Alle cose importanti ci pensa papà). Da troppo tempo Apple tratta i suoi utenti come dei subnormali (non ha mica torto, visti i fatturati). Finirà che l'utenza storica, meno propensa ad adeguarsi alla massa, migrerà da qualche altra parte (se mai ci sarà) e resteranno i bimbiminkia, con buona pace del "think different", a gonfiare le tasche degli azionisti.

Mi viene in mente Ligabue. "Seduti in riva al fosso":
"Sono arrivati con la guida ed hanno apparecchiato per il loro pic-nic
con sedie i tavolini la TV i telefonini e le facce di chi va
lontano da chi, lontano da che, lontano per sentito dire senza un perché
se vuoi restare resta pure ho da fare non mi viene in mente cos'è
ma lo so che, io lo so com'è"
@ Ruggio81, Francesco e altri...
No, non siete gli unici: nessun problema riscontrato con Win7, va che è un violino. Forse è per questo che si affrettano a far uscire Windows 8 !! :-)
Comunque, da utente avanzato, e qui mi attirerò le ire di tutti, non ho problemi nemmeno con Vista (opportunamente patchato).
Salutoni a tutti e state benone
Ciao Paolo,

dopo aver letto il tuo post ho fatto un po' di prove poiché uso molto entrambi i servizi (Share Screen e Keynote) e non mi ero mai accorto di nessun "blocco".
Confermo che nel mio utilizzo normale non vedo nessun problema (ho fatto svariati test, né l'iMac né l'Air si sono mai piantati tutti e due con Lion e le ultime versioni di Keynote).
Quando qualcosa si pianta come lo descrivi tu, spesso è dovuto a qualche problema legato al network. Per esempio il dns ha qualche fastidio e ci mette un secolo a risolvere un nome.
Il mio consiglio è di mettere su un tcpdump e vedere se effettivamente qualche richiesta rimane appesa senza risposta. Se questo fosse il caso Lion sarebbe un po' meno colpevole (anche se i timeout dovrebbero servire apposta).
Purtroppo non posso dirti di più perché non riesco proprio a riprodurre il problema.
Ciao
e.
Nemmeno io ho problemi con Win7. Uso Linux e Snow Leopard. :)
Aggiungo un dettaglio un po' OT - Anche iTunes 10.5 mi ha combinato un bel casino. Ho spostato la libreria in un disco piu' capiente e mi ha perso decine di film. Non oso controllare quante canzoni mi ha cancellato...
Ok, adesso anche Apple ha il suo Vista. Non mi stupirebbe se avessero dato precedenza al sistema operativo dell'iPAD trascurando il Mac OS.
personalmente non ho questi problemi, ma c'è un bel sito da qualche anno che raccoglie i dati sulla beachball:

http://marbleofdoom.com/

bellissimo
Maurizio, è risaputo che le risorse aziendali sono state deviate da osx a ios ormai da anni, ed il completo "blocco" dello sviluppo di osx ne è ampia testimonianza.
anch'io sto cercando da tempo un'alternativa, ma purtroppo non ce ne sono, e non se ne vedono neppure all'orizzonte.
continuo ad usare osx (snow) perchè è tutt'ora il meglio sul mercato, ma non sono contento e mi sento in una gabbia dorata. il meglio che ho raggiunto è un'istallazione ad hoc di arch linux, ma, tanto per dirne una, durata di batteria dimezzata. ancora non ci siamo...
temo il giorno in cui dovrò abbandonare osx non perchè sarà disponibile qualcosa di meglio ma perchè osx sarà peggiorato talmente tanto da diventare inferiore alla pessima concorrenza.

Paolo, io tenterei un'istallazione di snow leopard in partizione bootcamp.... (dopo aver cestinato la partizione di recovery di lion, altra vaccata dell'ultim'ora...)
@eSSe per spostare la libreria di iTunes occorre seguire una certa procedura http://www.apple.com/itunes/inside-itunes/2011/02/how-to-move-your-itunes-library-to-another-hard-drive.html

Per l'autosave occorre rimboccarsi le maniche e riprendere a studiare :)
http://www.macworld.com/article/163057/2011/10/learning_to_work_with_auto_save.html
E via a cominciare col balletto: è meglio Windows/è meglio OSX. Se un sistema operativo non fa quello che dovrebbe non va bene, punto e basta, e giustamente non è detto che se a me non va bene non debba andare bene a tutti. E viceversa. Però bisogna averlo provato, non puoi dirlo per partito preso. Io OSX l'ho provato e mi ci trovo malissimo perchè mi mette troppi paletti, e vista la tendenza andrà sempre peggio da questo punto di vista.
Linux, al contrario me ne mette troppo pochi e anzi non dà un minimo di "aiuto" all'utilizzatore per ottenere le cose. Windows, che piaccia o no, sta in mezzo: nasconde certe cose ma mi rende semplice farne molte altre.

Ah, avevo Vista su un Intel E6300 (macchina di 4 anni) con 1 GB di RAM e andava benissimo, forse un pò lento al boot e per aprire i programmi. L'ho cambiato perchè la scheda video che mi hanno regalato non ci entrava fisicamente.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@Gand

Grazie. Avevo seguito il metodo per iTunes, ma diversi film e diversi album me li ha copiati solo come nome senza copiare anche il file dove avrebbe dovuto.

Su Auto-Slave stendiamo un velo pietoso. Non ho intenzione di usare uno strumento progettato in modo stupido (e pericoloso per i miei file - googlare per credere).
Ovvero, Apple impara da Microsoft (a fare belinate), mentre Microsoft impara da Apple (a fere le cose bene)???
StraLOL!!!!
Mai neanche sentito la necessità di usare Apple o Linux, che ho provato (molto poco per essere onesti) senza trovare niente che mi appassionasse.

Ho avuto Vista 32, senza problemi (lentezza all'avvio a parte), ed adesso ho Seven 64 che gira come un orologio (l'unico problema avuto in quasi 2 anni è stata colpa mia: sbagliato un settaggio. Recuperato in 5 minuti dal backup).
Senza nulla togliere a OSX, spezzo una lancia a favore di Windows 7. È stata la versione che mi ha fatto tornare a usare Windows, dopo anni di Linux. Mai un blocco, mai un impuntamento. E quasi tutto quello che ci attacco vicino funziona, senza dover scaricare alcun driver: addirittura, il mio vecchio Nokia sincronizza la musica con WMP.
La prima volta che ho provato Lion è stato sull'iMac di mio fratello, nato con Lion.
Un'ora dopo ho scritto un appunto su Text-edit, ho chiuso senza salvare, per errore, ho riaperto Text-edit ed ho ritrovato il testo.
Un punto per Autosave.
Se devo fare una presentazione sul mio portatile con ancora il 10.6 e faccio una modifica all'ultimo momento, PRIMA salvo e poi faccio la presentazione.
Ma se non lo faccio non succede nulla.
Con Lion succede un guaio: si chiama bug, capita con tutti i sistemi operativi e di solito viene corretto in tempi più o meno brevi.
Segnalarlo alla Apple accorcia i tempi.
Se voglio disabilitare la vera funzione fastidiosa (non per tutti, però) cioè Versions, che forse è la vera responsabile del bug, qui:
http://osxdaily.com/2011/09/29/disable-the-backup-of-pages-iwork-files-from-showing-in-the-mac-os-x-finder/
c'è come farlo per Pages. Keynote usa lo stesso metodo.
Per ragioni tecniche (ho dovuto aspettare che uscisse l'aggiornamento per Lion di un programma che usa) ho aggiornato il mio iMac da pochissimo.
Uso il MagicTrackpad da marzo e per curiosità, mentre avevo ancora il 10.6, ho provato a mettere un programmino che inverte il senso di scorrimento, rendendolo uguale a quello (disinseribile) di Lion.
Ebbene, dopo dieci anni di mouse a rotelle e palline, dopo mesi di trackpad, tutti con scorrimento tradizionale, mi sono bastati cinque minuti per adattarmi allo scorrimento "naturale" come lo chiama Apple, e non sono più tornato indietro.
C'è chi preferisce il vecchio? Può sceglierlo.
Il mondo è bello perché è vario (o avariato).
Comunque, prima, non poteva scegliere il nuovo.
Spendo anch'io i miei 2 euri in questa interessante discussione: uso Linux da praticamente sempre, e per come uso io il computer è la cosa migliore. Magagne non mancano soprattutto a livello di supporto software (anch'io noto il degrad della batteria, come diceva qualcuno), ma posso resistere.
Ho di recente avuto a che fare con un'installazione Windows 7: in circa 6 ore di uso da parte mia, 3 schermi blu della morte (senza fare chissà che operazioni)...
Sono però d'accordo con chi dice che il sistema operativo ideale non esiste: dipende sempre dal singolo utente, non solo da cosa gli serve, ma anche dalle sue preferenze...
Igor: i BSOD su Windows (e i kernel panic sul Mac) generalmente seguono errori non reversibili del kernel, il nucleo del sistema operativo. Non sono le operazioni che fa l'utente a provocarli, ma praticamente sempre i driver delle periferiche che vengono eseguiti a livello kernel (e nemmeno tutti, in Windows gira solo l'HAL e sul Mac forse mezza dozzina di file .kext). Nella stragrande maggioranza dei casi a far casino sono i driver di terze parti, non inclusi nel sistema operativo. In sostanza la stabilità di un OS non dipende da cosa fai, ma dalla quantità di roba che gli installi ^^
Certo che alcuni tentano sempre e comunque di difendere spudoratamente Apple a tutti i costi...se alcune cose non vanno...non vanno!
Boh, io comunque continuo a trovare alcuni utenti mac troppo maniacali, sarà per questo che non mi va di migrare...sarà perchè io ho vista su un notebook vecchio di 4 anni e va che è un piacere, nonostante ci faccia girare su programmi di sound design professionali e piuttosto pesanti...certo, non è una scheggia, ma è più che accettabile...
Sono abbastanza shockato dal video, non avrei voluto vederlo in effetti anche se ci ho cliccato.
Questa io la chiamo pornografia.

Mi ricorda tanti video, anche italiani.

informazione di servizio: il TITLE del sito (in home page) invece di "Il Disinformatico" è "Il Disio -". è voluto?
Yupswing, sei in un altro thread
[quote-"Igor"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/10/mac-os-x-lion-stalla-sulle-versioni-dei.html#c3264646150389393178"]
Spendo anch'io i miei 2 euri in questa interessante discussione: uso Linux da praticamente sempre, e per come uso io il computer è la cosa migliore. Magagne non mancano soprattutto a livello di supporto software (anch'io noto il degrad della batteria, come diceva qualcuno), ma posso resistere.
Ho di recente avuto a che fare con un'installazione Windows 7: in circa 6 ore di uso da parte mia, 3 schermi blu della morte (senza fare chissà che operazioni)...
Sono però d'accordo con chi dice che il sistema operativo ideale non esiste: dipende sempre dal singolo utente, non solo da cosa gli serve, ma anche dalle sue preferenze...
[/quote]
3BSOD in così poco tempo? E non credi che il problema sia del computer, e non del sistema?
"Mai neanche sentito la necessità di usare Apple o Linux, che ho provato (molto poco per essere onesti) senza trovare niente che mi appassionasse."

Evidentemente non hai mai avuto l'esigenza di usare la linea di comando. Sugli unix è una bomba, su win fa proprio il minimo indispensabile.
Delymyth, gia' tre anni fa, nel suo blog scriveva "Il mac si sta windowsizzando!" proprio per problemi simili: bug, lentezze elefantiache, perdita dell'IMMEDIATEZZA che ha sempre contraddistinto questo sistema operativo. Mai stata fanatica, all'epoca era utente Mac (oltre che sistemista Linux); che io sappia, usa Windows da due o tre anni, salvo usare il Mac quando serve (immagino: montaggio video).
Senza polemiche, solo la cosa piu' pratica per le proprie esigenze.
Non metto il link al suo blog perche' non so se e' "gradito" (e poi ha recentemente smesso di scrivere. Un vero peccato). Lo riporto come informazione sulla triste tendenza che, a quanto pare, si notava gia' nel 2008.
Verissimo, tutti i sistemi operativi stanno tendendo ad uniformarsi, non capisco se è una scelta dei vari "uffici marketing" o se è dettata da una effettiva esigenza del pubblico. Quel che è certo è che l'utonto non vuole sapere nulla di funzioni strane e settaggi, non gli interessano. Anzi meno "manopole" hai e meglio è.

Basta guardare i sistemi operativi mobili: Android ha il minimo indispensabile di pannelli di configurazione, tutto il resto non è modificabile dall'utente.
Questa tendenza è già arrivata a dei paradossi, tipo Google Chrome, realizzato apposta con "zero configurazione", ma che purtroppo non ti permette di impostare le dimensioni dei font se vedi poco o se semplicemente sei presbite.

Quanto alla linea di comando di windows, nel 2008 non c'era PowerShell negli OS consumer. Ora si, e fa tranquillamente concorrenza ai vari *sh di unix che tra le altre cose ti dà un modo molto comodo di fare semplici operazioni ripetitive.
Anche sui miei due mac (iMac late 2007, Macbook Unibody late 2008) non accade nulla di quanto descritto riguardo keynote (versione 5.1, osx 10.7.2).

Per cui forse, prima di gridare al re nudo, bisognerebbe approfondire un po' e capire come riprodurre la situazione ed individuare le vere cause del problema, che, a questo punto non stanno (o non stanno solo) nella mera funzione versioni/autosave. Nel frattempo, giusto per coerenza con la metodologia "razionale" che caratterizza questo blog, cambierei il titolo del post in "Il MIO keynote si inceppa..."; a quanto pare quello di altri, no.

Ciò detto, mi sembra che sia quasi una costante che ad ogni major release si levi il coro di mugugni "nostalgici". Quando usci leopard, c'erano la barra traslucida, il nuovo dock, i tempi lunghi di avvio; per snow leopard ci fu il bug dell'account guest. Diamo a lion un altro paio di minor releases di tempo per limare i bug (uno per esempio che ho riprodotto sistematicamente su tutti i mac con cui ho avuto a che fare è il messaggio di errore quando si cambia la posizione di rete dalla barra dei menu con textedit o anteprima come applicazione attiva - segnalato ad Apple c'è ancora in 10.7.2) e diamoci un po' di tempo noi per abituarci alle novità (che io per esempio comincio ad apprezzare) dopodichè si potranno trarre le somme.
Fermo restando che, se ognuno usasse il sistema che più gli aggrada senza scassare l'anima al prossimo, male non sarebbe.
@Il Lupo della Luna.
Secondo me sarebbe meglio avere entrambe le possibilità: lasciare come default l'"utilizzo per utonti" con meno manopole possibili, come tu dici, ma dare la possibilità a chi vuole, di avere i controlli avanzati a disposizione.
Questo si può gia fare con Linux: se vuoi usi le interfacce grafiche e imposti il minimo, altrimenti puoi agire direttamente nella cartell... pardon, directory etc e modificare in modo fine qualsiasi impostazione.
Enrico, il 99,9 % degli utenti non ha bisogno della linea di comando (che in Win esiste).
Alcuni la usano 'per fare i fighi'.
Chi ha bisogno di fare veramente del lavoro usa gli strumenti appropriati (da sql a linguaggi di programmazione specifici per l'evenienza).

Come tutte le cose, anche gli OS rispondono a delle esigenze. Se sei smanettone usi LINUX (con i pro ed i contro del caso). Se preferisci Apple sei anche disposto a pagare il doppio (e più) lo stesso hardware usato da Win, a fronte di alcuni vantaggi ma anche di una minore possibilità di 'smanettamento' (che però mette il salvo gli utonti da disastri).
Oppure usi Win, che ti permette molta libertà hardware, ma anche un maggior smanettamento di configurazioni (con rischio di sbiellare il sistema).

Tutti hanno i loro vantaggi, ed ognuno può scegliere ciò che vuole (non in Apple: li sei vincolato).
Giuseppe: infatti, anche se può sembrare strano, con Windows succede così. Col Mac un pò meno. Con Linux purtroppo continuo a imbattermi in situazioni in da cui, se non metti mano al Terminale e smanetti con la riga di comando, non esci.

Prova per esempio con KDE a connetterti a una rete wireless di cui conosci il nome ma che non lo traspette senza usare il terminale. Non ci riesci.

Ma qui si parlava di Apple: per i problemi che indica Paolo non è nemmeno il caso di parlare di settaggi, a quanto pare se sono modificabili non lo sono da parte dell'utente.

Sul Mac se vuoi modificare delle cose non comprese nelle Preferenze di sistema o installi tool di terze parti, o ti metti via Terminale a scrivere nei DB di configurazione, cosa che somiglia molto ad usare regedit in Windows. Come vedi, alla fine i tre maggiori OS sono molto più simili di quel che sembra.
ho un mac da un anno e mezzo, dopo decenni di Dos, Windows e Linux (vari flavour).

Sinceramente sono rimasto un po' deluso dal punto di vista dell'affidabilita' dei prodotti Apple, mentre l'interfaccia utente mi pare migliore ma non cosi' tanto da giustificare certi entusiastici racconti che ho letto online. Certo c'e' la sicurezza, e alcune caratteristiche definitivamente migliori, ma compensati da un prezzo nettamente superiore.

Comunque mi si sono guastati ben due alimentatori. Il servizio tecnico si rifiuta di ripararli (nonostante si tratti chiaramente di un problema al connettore magnetico, quindi non interno) perche' fuori garanzia. Anche a pagamento, intendo. In questo paese l'alimentatore costa circa 75 euro... Nel frattempo il computer, un macbook pro, mi e' caduto e si e' rotto l'HDD, ok, ma quello che e' grave e' che si e' ammaccato il "case". Ho sostituito l'HDD da solo e re-installato tutto ma... un Dell 9400 Inspiron del 2003 mi e' caduto uguale anni fa, il disco si e' guastato ma il case e' intatto: funziona ancora accanto al Mac sul mio tavolo, dualboot, e va alla grande nonostante sia ormai sverniciato. Anche il Mac si e' sverniciato... la barra spaziatrice e' diventata trasparente in un punto! In un anno!!!

Nel frattempo due ipod di mio figlio si sono guastati. Il primo, in garanzia, e' stato sostituito - meno male. Il secondo mi e' stato suggerito di buttarlo dal servizio tecnico perche' fuori garanzia (di 40 giorni!) e loro non fanno servicing ai prodotti ipod... Notare che si tratta dell'unico servizio tecnico di tutta la citta'! Una citta' dell'america latina di 6 milioni di abitanti.

Cioe' io dovrei buttare un oggetto comprato un anno fa perche' il jack per la cuffia si e' chiaramente usurato e non funziona piu' bene? Be', credo che di strada verso un corretto rapporto con la clientela E CON L'AMBIENTE Apple ne debba ancora fare...
pgc: a me cadde un Sony dal davanzale della finestra sul pavimento di marmo. Da allora ha problemi all'uscita audio perchè c'era attaccato un cavo e s'è strappato, ma funziona perfettamente.
@pgc
Sono d'accordo. Apple in questi ultimi anni sta vivendo di rendita sulla fama che si è creata in passato. Ho già scritto del Macintosh II VX vecchio di 20 anni cui sono entrato in possesso: quel pc era un'altro pianeta paragonato ai "coetanei" e più economici IBM compatibili.
Ritengo che, a lungo termine, Apple pagherà le conseguenze delle scelte di oggi perché si tratta di oggetti che non hanno solo una funzione estetica, e li si acquista non solo per la funzione estetica. Quindi, se va a mancare la parte funzionale del prodotto, questo provocherà una disaffezione a cui sarà difficile rimediare.
Non ho un Mac ma devo dire che anche l'ultimo aggiornamento di IOS, il 5, di pasticci ne ha fatti un bel po.
Uno dei più noiosi è che adesso sull Iphone il tasto per l'uso silenzioso non silenzia tutte le applicazioni.
Se ad esempio state navigando tra vari link in una sala di aspetto e uno di questi link vi porta su un filmato di YouTube, l'audio di quest,ultimo uscirà dagli altoparlanti tranquillamente al livello a cui avevate impostato l'ultima visualizzazione.
In compenso mi ci son voluti 2 giorni per capire come evitare che, abbasando l'audio attraverso i pulsanti esterni, il mattino dopo la sveglia facesse il suo dovere. Oppure per ritrovare Hotspot personale...
Confermo invece la stabilità di win 7 anche se alle volte non riesco a ritrovare con facilità funzioni ed impostazioni di win xp
@Orsovolante, commento 52

Tsk, tsk, lo sappiamo tutti cosa vuoi dire in realtà con “YouTube”. Ti sei fatto sgamare vedendo i porno e adesso dai la colpa all’iPhone. Per quello hanno inventato le cuffiette.
Riguardo il problema con gli alimentatori dei mac magsafe, ho scoperto che non solo questi bastardi non fanno assistenza sul prodotto fuori garanzia, ma c'e' addirittura una class action in corso dovuta ai difetti riscontrati nel prodotto:

"Some users have reported (as of April 16, 2008) problems with the quality of the construction of the MagSafe cords, giving the product low marks on the Apple Store’s website.[8] Common complaints include plug separating from the cord, transformer shorting, and pin springs losing elasticity.[9]
Several methods have been devised to protect the MagSafe from failure, including wrapping the cable with tape or sliding protective plastic around the cable.[10]
In 2008, Apple posted an official response acknowledging problems with MagSafe adapters, which include incomplete circuit connection and adapter's white insulation separating from the magnetic end of the MagSafe connector.[11] Following the release of a Knowledge Base article, a class action lawsuit was filed on 2009-05-01 in the California Northern District Court's San Jose office, alleging that the MagSafe power adapter is prone to frayed wires and overheating, and as such represents a fire hazard.[12] Apple has since released a new connector to remedy the defects.[13]".

(dal sito wikipedia, ma il problema e' riportato da centinaia di siti web).
Basta chiudere il programma e riavviarlo per avere il salvataggio automatico, oppure crearne una nuova versione. Stai prendendo fischi per fiaschi, come oggi che hai postato che non si cancellano le foto di iCloud col reset via Web. Vero: bisogna ANCHE resettarle sui varvari device e da iPhoto DOPO averle resettate dal pannello Web di iCloud.
Alex,

Basta chiudere il programma e riavviarlo per avere il salvataggio automatico, oppure crearne una nuova versione.

Ma non è quello che voglio, e queste cose non devono far stallare la macchina.


Stai prendendo fischi per fiaschi, come oggi che hai postato che non si cancellano le foto di iCloud col reset via Web. Vero: bisogna ANCHE resettarle sui varvari device e da iPhoto DOPO averle resettate dal pannello Web di iCloud.

Grazie della precisazione.
A quanto pare non sono l'unico a non amare Lion.
Secondo un'analsi (http://www.tuaw.com/2011/11/11/poll-which-version-of-mac-os-x-are-you-running/) ci sono in giro piu' Leopard (non snow) che Lion.