skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Antibufala: l’appello contro il gruppo Facebook che nasconde i pedofili


Questo articolo era stato pubblicato inizialmente il [11/01/2013] sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.

Sta circolando su Facebook un appello che segue questa falsariga:

ATTENZIONE!!!!
Non ti unire al gruppo attualmente su Facebook con il titolo “Diventare padre o la madre era il dono più grande della mia vita”. Si tratta di un gruppo di pedofili che cercano di accedere alle foto. Si prega di copiare e post! Teniamo i bimbi al sicuro!
(Ti prego di... perdere solo un secondo per condividere)

Come spiegano bene Protezionehoax.com e Hoax Slayer, si tratta di una bufala nata nel 2010 negli Stati Uniti e successivamente tradotta in italiano e altre lingue. Il testo originale era questo:

"ATTENTION !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!do not join the group that runs currently on facebook with the title `becoming a father or mother was the greatest gift of my life` This is a group created by pedophiles whose aim is to access your photos!!!!!!!!!!!! Please rotate this post to all Your Friends on Facebook."

È inutile diffondere quest'appello per una ragione molto semplice: non esiste nessun gruppo di questo nome su Facebook. Ce n'era uno un paio d'anni fa, ma è stato poi disattivato; oggi ce n'è uno con un nome molto simile (“diventare padre o madre” invece di “diventare padre o la madre”), che però non risulta essere composto da pedofili e comunque è nato successivamente all'appello, come tutti gli altri, quindi probabilmente traendo ispirazione dall'appello anziché il contrario.

Inoltre iscriversi a un gruppo non cambia l'accessibilità delle foto pubblicate su Facebook, che dipende dalle impostazioni di privacy dell'utente.

L'appello, in altre parole, è un “al lupo, al lupo” che non ha alcun fondamento nella realtà.


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).