Cerca nel blog

2010/02/14

11/9, le foto “inedite” non sono inedite

Disponibili già due anni fa le foto "inedite" dell'11 settembre


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "marco.bram********" e "andrea_sacc****" ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Si è parlato molto delle foto "inedite" delle Torri Gemelle scattate durante l'attentato dell'11 settembre 2001 e pubblicate dai giornali in questi giorni.

È bene che queste foto emergano all'attenzione del pubblico, perché mostrano la vera estensione degli incendi che certa gentucola continua a negare pur di restare attaccata alle proprie fantasie di complotto, ma in realtà le immagini erano già disponibili da tempo in Rete come parte di una serie più ampia. Il gruppo Undicisettembre d'indagine sulle tesi di complotto, di cui faccio parte, le ha in archivio da almeno due anni.

Se vi interessano i dettagli della questione, su Undicisettembre.info c'è un articolo apposito.


2010/02/15


Se volete delle informazioni davvero inedite sugli attentati dell'11 settembre, c'è un'intervista a Lenny Curcio, uno dei vigili del fuoco che partecipò ai soccorsi al World Trade Center: è disponibile in traduzione italiana e in originale inglese.

56 commenti:

Admin ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Stepan Mussorgsky ha detto...

Arrivano sempre con largo anticipo,loro. Ho visto il servizio al Tg2 qualche giorno fa.

theyogi ha detto...

c'è in giro un film-documentario sul fatto: eccezionale! altro che terroristi.....

Replicante Cattivo ha detto...

Oh finalmente....dopo tutti quei thread religiosi finalmente si torna ai bei flame con gli undicisettembrini :)
O almeno speriamo...c'è qualcuno che ha fatto capolino in un post di 3 mesi fa, chissà che non lo faccia anche qui.

luciano ha detto...

vediamo

Unknown ha detto...

Ancora 11/9?!
Ancora complotti, UFO e faccine dal fumo?!
Basta!

Pax ha detto...

Settimo

Pax ha detto...

@Admin

Perche' demente? Non si puo' piu' scherzare?
Paolo dice che "gli insulti a me o agli altri" non sono accetti.

Io sono uno di quelli che, scherzosamente, visto che quando voi dormite io sono sveglio, riesce a mettere un commento prima di altri.

Ora se scherzando innocentemente si viene presi per dementi mi pare che qualcosa non va.

Ma va bene la liberta' di espressione e va bene che a casa propria ognuno fa quello che vuole e se il padrone di casa non vuole umorismi nel suo blog puo' farlo gentilmente farlo notare come ha fatto notare che gli insulti non sono accetti. Ne' a lui e ne' agli altri.

Pax ha detto...

@Admin

Prima di rispondere ti prego di leggere che ho scritto che "sono uno di quelli che", quindi non l'unico. Non ho preso il tuo post come un commento diretto a me personalmente (altrimenti avresti scritto @Pax) ma alla categoria degli "scherzosi".

Scusa se prendo le difese degli "scherzosi" ma come ti ho detto ho modo di leggere prima di altri quello che viene scritto (leggi differenza di fuso orario)

Paolo Attivissimo ha detto...

Scrivo questo commento solo per non far esclamare a qualche demente "Primo!!"

Primo!!

Stepan Mussorgsky ha detto...

Ecco,siamo a posto... :D

Max Senesi ha detto...

Ragà, se ci accapigliamo anche su: "Primo!!" siamo messi male...

Replicante Cattivo ha detto...

Ragà, se ci accapigliamo anche su: "Primo!!" siamo messi male...

Eppure io ho il sospetto che in questo thread verranno fuori discorsi ben più ridicoli di questo XD

Progetto2501 ha detto...

A proposito di foto non inedite, a Milano ho visto la bellissima mostra di Steve McCurry e c'era una foto sul 9/11 che lasciava davvero poco spazio alla fantomatica demolizione controllata con palazzi che crollano giù dritti! tra l'altro la foto è visibile sul sito della mostra alla sezione guerra.

Mars4ever ha detto...

Paolo, hai visto che qualcuno ha provato a rispondere alle tue 12 domande?

http://xoomer.virgilio.it/911_subito/12_domande_attivissimo.htm

Sono abbastanza patetici, già dalla prima risposta in cui dicono che non c'è una completa teoria alternativa. Troppo comodo!

Paolo Attivissimo ha detto...

hai visto che qualcuno ha provato a rispondere alle tue 12 domande?

"Provato", appunto :-)

Nel senso di "un asino prova a saltare fin sulla Luna". Non è detto che ci sia riuscito.

Andreas.B.Grogan ha detto...

Mars4ever ha commentato:
Paolo, hai visto che qualcuno ha provato a rispondere alle tue 12 domande?


Ah, si é il tizio che nella prima versione del suo sito chiamarva Paolo "Cretinissimo", "Scemissimo" e cosi'via...vedo che oggi é migliorato: anziché usare parole da bambini, gli da del Nazista con finezze linguistiche tipo

"Visto il tuo INDEGNO modo di comportarti, se fossi vissuto nella Germania del '40 saresti stato uno dei più ferventi sostenitori delle teorie sulla disparità delle razze..."

Di fronte a certe solide argomentazioni, non si puó che dargli ragione :)

pico ha detto...

Barry Jennings,
a former New York Housing Authority Emergency Coordinator
intervista rilasciata alla ABC NEWS
http://tinyurl.com/yzs9aob

qui un'altra intervista divisa in due parti la 1
non mi è riuscito trovarla
la seconda parte
http://tinyurl.com/yehffsb

complotto o non complotto , dei punti non chiari

Stupidocane ha detto...

Ho letto fino a che sono resistito, ossia, le prime due righe della prima domanda.

Patetico, represso, paranoide, illogico, fideista, ecc. ecc.

Emanuele Ciriachi ha detto...

Concordo che chi non e' nemmeno in grado di esprimere le proprie idee con civilta' non e' degno di essere preso sul serio.

Poi e' molto probabile che le idee stesse siano senza senso, visto il modo in cui queste vengono esposte.

Mars4ever ha detto...

La risposta forse più ridicola è quella in cui dicono che la messa in scena sarebbe stata molto semplice da organizzare e realizzare, e che sarebbero bastate una sessantina di persone!! A parte che anche 60 persone sarebbero comunque TROPPE per conservare il più grande segreto della storia, na non si rendono minimamente conto delle boiate che dicono?

Pensate solo al finto incidente di Piquet al GP di Singapore: lo sapevano in 4-5 persone ed è venuto fuori dopo un anno, e senza neanche qualcuno esterno che lo avesse ipotizzato e denunciato prima!

pico ha detto...

complotto o non complotto
viene da chiedersi perchè gente come
Steven Earl Jones
la sua bio.
Jones earned his bachelor's degree in physics, magna cum laude, from Brigham Young University in 1973, and his Ph.D. in physics from Vanderbilt University in 1978. Jones conducted his Ph.D. research at the Stanford Linear Accelerator Center (from 1974 to 1977), and post-doctoral research at Cornell University and the Los Alamos Meson Physics Facility.[1]. For most of his career, Jones was known mainly for his work on muon-catalyzed fusion. In the fall of 2006, amid controversy surrounding his work on the collapse of the World Trade Center, he was relieved of his teaching duties and placed on paid leave from Brigham Young University. On October 20, 2006, he announced his retirement. He believes that the World Trade Center was destroyed by controlled demolition during the September 11 attacks.
si parla di nanotermite

e come lui ce ne sono decisamente tanti tra architetti e ingegneri americani e no che sono dello stesso parere o quanto meno hanno seri dubbi sulla versione ufficiale
http://tinyurl.com/ykldfbk

anche tra i vigili del fuoco che presero parte ai soccorsi c'è chi la pensa in maniera differente
http://firefightersfor911truth.org/

il dubbio nasce spontaneo , ma la verita' mori' giovane

Vittorio ha detto...

... si parla di nanotermite ...
Pico, facciamo così, ti proci della nanotermite (se esiste una cosa così fantasiosa), una bella colonna di acciaio, una videocamera, fai un bel video della nanotermite che taglia la colonna e poi se ne riparla. Con la termite non ci sono riusciti, hanno fatto fiasco. Vediamo se la "nanotermite" (ripeto, se esiste) ci riesce.

Vittorio ha detto...

ti proci della nanotermite
Ovviamente ti procuri, scusa del refuso.

pico ha detto...

vittorio :°)
qui trovi info sulla nano termite in italiano non si trova quasi niente

http://en.wikipedia.org/wiki/Nano-thermite

verso la fine del 2009 è passato alla televisione danese un'intervista fatta ad uno scienzato non che docente di chimica dell'università della capitale , che assieme ad un collegio di altri 7 ricercatori hanno trovato la presenza di questa nano termite

qui l'intervista sottotitolata in inglese
http://www.youtube.com/watch?v=8_tf25lx_3o

nella quale afferma senza ombra di dubbio che il crollo è stato "aiutato" da questa sostanza o prodotto

che scopo ha questa gente di darsi tutto questo gran da fare se non quello di ricercare la verita' , che ....è morta giovane

Iilaiel ha detto...

@Pico

Hai letto bene l'articolo di wiki?

Hazards

Like conventional thermite, super thermite usage is hazardous due to the extremely high temperatures produced and the extreme difficulty in smothering a reaction once initiated. Additionally, with nanothermites, composition and morphology are important variables for safety. For example, the variation of layer thickness in energetic nanolaminates can allow control of the reactivity of it.[13]
The thermite reaction releases dangerous ultra-violet (UV) light requiring that the reaction not be viewed directly, or that special eye protection (for example, a welder's mask) be worn.

In pratica la reazione della nano-terminte genera luce (in particolare UV) così intensi da non poter essere fissati dirattamente senza subire danni agli occhi. Mi stai dicendo che nessuno ha visto i mille piccoli soli che si accendevano per tagliare le colonne? Nessuno?
Oppure TUTTI i sopravvissuti e TUTTI i soccorritori sono agenti dello SMOM pagati per cacciare balle?
Per non parlare poi della parte, di questo stesso paragrafo qui sopra, in cui parla dell'instabilità dovuta alle varianze di composizione e della difficoltà di utilizzo.

A questo punto è più credibile che sia stato Darth Maul che è arrivato dal futuro, ha troncato le colonne a colpi di spada laser e poi e tornato nel futuro.....

pico ha detto...

lilaiel io personalmente non sono ne pro ne contro la tesi del complotto cerco di capire mettendo a confronto le differenti ipotesi.
il NIST l'ente governativo che ha condotto l'indagine sull'attentato dice che il collapse di un grattacielo dovuto ai danni procurati da un incendio è raro. e il 9/11 ne crollano ben tre le torri colpite da due aerei in punti diversi , ad altezze diverse , con angoli d'impatto diversi , collassano allo stesso modo , in parallelo con il loro asse , lo stesso succede al w7 .
ingegneri e fisici della commissione governativa danno una versione,
ingegneri fisici e architetti diciamo indipendenti la danno per non credibile
a chi dare ragione?
Barry Jennings,
a former New York Housing Authority Emergency Coordinator
intervistato parla di una grossa esplosione ai piani bassi di una delle torri
http://tinyurl.com/yehffsb
che interesse ha tutto questo stuolo di addetti ai lavori a contraddire la versione ufficiale????? e attribuire il crollo degli edifici ad una demolizione controllata

per te la versione governativa non lascia dubbi?
per me si!

Replicante Cattivo ha detto...

che interesse ha tutto questo stuolo di addetti ai lavori a contraddire la versione ufficiale?????

Libri e Dvd? Notorietà? Oppure è semplice mania di vedere complotti ovunque?

Invece i complottisti non si chiedono mai percho -in un ipotetico autoattentato- qualcuno avrebbe dovuto sprecare tempo e risorse per minare le torri, con il rischio di lasciare migliaia di tracce e testimoni (ad esempio tutti gli operai che dovevano piazzare l'esplosivo) che magari avrebbero potuto pure farsi beccare.

Gli attentati terroristici hanno un valore "simbolico" (ovvero: non puntano a fare più morti possibile, ma puntano a colpire nel vivo la società): e di fatto l' 11/9 era pienamente riuscito nel momento in cui gli aerei hanno colpito le due torri.
Se non fossero crollate, NY sarebbe rimasta per anni con i due grattacieli mutilati sotto gli occhi di tutti.
Che senso aveva, a quel punto, tentare di farle crollare? Sarebbe stata solo tanta fatica, tante spese e tanti rischi in più.

Ma questo chiamasi "ragionamento di buon senso" e per troppa gente è fantascienza allo stato puro.

Andrea ha detto...

@ pico

ingegneri e fisici della commissione governativa danno una versione

Prima di tutto stiamo parlando del NIST, che non è una commissione governativa creata per questo evento. E' un organismo indipendente paragonabile all'europeo ISO.
Secondo, la "versione del NIST" è supportata da migliaia di pagine di calcoli, simulazioni ed esperimenti.

ingegneri fisici e architetti diciamo indipendenti la danno per non credibile

Ingegneri in cosa? Perché io sono ingegnere informatico e non mi sognerei mai di dare un parere professionale sulla vicenda.
Fisici? Io conosco solo un fisico sorpreso più volte a spacciare fischi per fiaschi.
Architetti? Sicuro?
Ma soprattutto: tutte queste persone hanno mai prodotto una sola pagina di calcoli? Una qualche simulazione? Un esperimento? Perché altrimenti possiamo dare il beneficio del dubbio anche alla teoria del "laser spaziale" che ha abbattuto le TT.

a chi dare ragione?

a chi porta più prove.

Barry Jennings,
a former New York Housing Authority Emergency Coordinator
intervistato parla di una grossa esplosione ai piani bassi di una delle torri


Ti riporto la risposta delle FAQ di Undicisettembre.info

4.2. Come mai un testimone, Barry Jennings, dice di aver udito delle forti esplosioni mentre era dentro l'edificio?

Le udì la mattina, ma l'edificio crollò nel tardo pomeriggio: qualunque fosse la loro origine, sicuramente non causarono il crollo dell'edificio.

Se anche ipotizzassimo che quelle esplosioni facessero parte di una strana demolizione a puntate della struttura del WTC7, sarebbe poi stata necessaria un'altra grande serie di esplosioni appena prima del crollo, per innescare appunto il crollo stesso, ma nessuna delle riprese del crollo riporta nell'audio il rumore di queste esplosioni.

Un edificio in fiamme può produrre boati per molte altre ragioni: cedimenti locali della struttura, deflagrazioni di materiali infiammabili, scoppi dei serbatoi delle auto e dei camion nei parcheggi, persino lo scoppio dei monitor a tubo catodico dei tanti computer presenti in un edificio adibito a uffici. Il WTC7 conteneva inoltre serbatoi di gasolio per i gruppi elettrogeni su vari piani.

Anonimo ha detto...

Mi chiedo come fanno questi pseudo scienziata e fare tali congetture, magari sapendo che perderanno la faccia nel momento che qualche vero studioso fa i calcoli che loro non hanno fatto o approfondito le complesse dinamiche dell'incidente.

Comunque mi ero perso qualcosa sul WTC adesso ha pure proprietà vulcaniche visto che il furbo delle risposte parla di nubi piroclastiche rilasciate dal crollo...

Anonimo ha detto...

*scienziati scusate il refuso.

Andrea ha detto...

@ pico

verso la fine del 2009 è passato alla televisione danese un'intervista fatta ad uno scienzato non che docente di chimica dell'università della capitale , che assieme ad un collegio di altri 7 ricercatori hanno trovato la presenza di questa nano termite

Questi "scienziati" hanno trovato ossido di ferro e alluminio, ma non potrebbe essere che quelle polveri appartengano a qualcos'altro che non è termite, nanotermite o supertermite? Che so, magari potrebbero forse appartenere alle TT stesse? Non ti sfiora questo dubbio?
E poi il loro "studio" è stato pubblicato solo sull'Open Chemical Physics Journal, rivista che accetta anche articoli formati da parole a caso senza senso logico (basta pagare). Secondo te è una rivista affidabile?

Giuliano47 ha detto...

@Biolca

Aggiungiamo anche le bombole a gas inerte degli impianti anti incendio usate nei locali dove non si puo' usare acqua o polvere.
Queste bombole di acciaio sono caricate mediamente a 300 atmosfere. Se poi a causa della temperatura provocata da un incendio generalizzato la pressione aumenta a dismisura fino a farle esplodere, un bel botto lo fanno.

Escluderei il rumore dei monitor a tubi catodici. Non dovrebbero scoppiare perche' dentro e' stato fatto il vuoto.

pico ha detto...

http://www.ae911truth.org/flashmov11.htm

a me i dubbi restano
le poche certezze sono che nessuna ricerca di un eventuale presenza di esplosivo e quindi nessun esame è stato fatto dalla commissione governativa

le nomine più importanti nei punti cardine dell'amministrazione w.bush erano coperti da membri della PNAC

http://en.wikipedia.org/wiki/Project_for_the_New_American_Century


a me i dubbi restano

Replicante Cattivo ha detto...

a me i dubbi restano

Dopo che l'hai detto due volte nello stesso post, a questo punto è evidente che non serve a niente risponderti.
Rimani nelle tue convinzioni e tra 10 anni continua pure a sperare che prima o poi la verità verrà fuori.

Anonimo ha detto...

Ma il dubbio che non siano stati fatti esami perchè non sono stati trovati indizi per addure ad una demolizione non ti ha mai toccato? Oppure sei certo che non sapendo spiegare ciò che è successo allora necessariamente devi ricorrere ad una tesi magari più complicata ma appagante per la tua vena dubbiosa?

Replicante Cattivo ha detto...

@jock87

Basterebbe rispondere alla domanda: "a che pro la CIA (o chi per essa) avrebbe dovuto minare le torri per provocarne il crollo? Quali vantaggi ne ha ricavato rispetto agli sforzi e, soprattutto, ai rischi che comportava questa azione?"

Ma mi sa che questo è il classico che viene a postare senza nemmeno leggere i commenti.

Anonimo ha detto...

Replicante la mia domanda era rivolta a Pico, ho dimenticato di specificarlo, non mi riferivo a te nel chiedere i chiarimenti, anzi volevo "supportarti", anche se credo tu non ne abbia bisogno.

Replicante Cattivo ha detto...

@jock87
Guarda che avevo capito :)
Semplicemente volevo far capire che prima di chiedersi se esistono prove di una demolizione controllata (o se esistono motivi per cui vale la pena perdere tempo a cercarli) certa gente dovrebbe chiedersi perchè mai il crollo delle torri avrebbe dovuto essere l'obiettivo di un attentato del genere.

pico ha detto...

replicante :)
un mese dopo "l'attacco" alle torri gemelle da parte di terroristi islamici
w.bush con l'appoggio dell'opinione pubblica americana il suo share era al 90% invade l'afghanistan un anno dopo l'iraq in base a informazioni dei servizi segreti us nelle quali si ipotizzava una complicita' tra saddam e al qaida risultata poi completamente infondata
avrebbero potuto BUSH
Rumsfeld segretario alla difesa
e cheney (vice presidente) iniziare due guerre in due anni senza l'appoggio dell'opinione pubblica e della stampa
americana?
Rumsfeld segretario alla difesa
e cheney (vice presidente)
hanno fondato la pnac
qui c'è il sito ufficiale

http://tinyurl.com/afo86

Section V of Rebuilding America's Defenses, entitled "Creating Tomorrow's Dominant Force", includes the sentence: "Further, the process of transformation, even if it brings revolutionary change, is likely to be a long one, absent some catastrophic and catalyzing event––like a new Pearl Harbor" ( pagina 51).
a me i dubbi restano ....
ora le volte sono 3 in due post

mogio ha detto...

@Pico

l'iraq in base a informazioni dei servizi segreti us nelle quali si ipotizzava una complicita' tra saddam e al qaida risultata poi completamente infondata

L'Iraq fu invaso perché informazioni false giunte da diverse fonti attribuivano a Saddam il possesso di armi di distruzione di massa:

Nigergate

Anonimo ha detto...

@Pico certo che no!!! se tu forse non l'hai notato il mondo da che è mondo funziona così ad ogni azione corrisponde una azione uguale e contraria, ha sfruttato l'occasione e lo share come avrebbe fatto ogni uomo politico, poi se ha mosso guerra per lo scopo sbagliato criticalo pure e fai l'offeso tanto sono più di duemila anni di storia che insegnano che è sempre andata così, la vita e la politica.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Pico
Mettiamola in questo modo.

Tu domani hai un'interrogazione programmata a scuola. Improvvisamente ti viene la febbre a 40: sei costretto a letto e non puoi presenziare a scuola.
Il giorno dopo il 90% dei tuoi compagni, professori compresi, sono convinti che tu stia raccontando una palla perchè hai tratto un vantaggio da questa tua malattia e quindi c'è il "legittimo" dubbio che ti sia inventato tutto.

Cosa centra questo con l'11/9?
Centra, perchè anche nel tuo caso tu hai tratto un vantaggio da una situazione sfavorevole e "dolorosa". Però questo non può essere una prova che in realtà la febbre te la sei procurata da solo correndo nudo nella neve.

Tralaltro l'esempio della scuola mi pare più che calzante, dato che il tuo modo di scrivere mi fa intuire che tu non abbia 12 anni.
Abbiate pazienza, capisco il refuso qua e là, ma chi scrive interi post (cit.) "senza le maiuscole, senza i punti" per presentare le sue grandi rivelazioni -che erano già fuffa nel 2002- non parte col piede giusto.


avrebbero potuto BUSH Rumsfeld segretario alla difesae cheney (vice presidente) iniziare due guerre in due anni senza l'appoggio dell'opinione pubblica e della stampa
americana?


Assolutamente sì, visto che la seconda l'hanno iniziata senza l'appoggio dell'opinione pubblica e con delle prove inesistenti.
(Che fatica riuscire ad estrapolare quella frase in un post scritto con lo stream of consciousness)

Vittorio ha detto...

A proposito di 11/9, avete visto l'ultima demenza?
http://tinyurl.com/yznn4fh
Adesso le rotte degli aerei si determinano non in base ai dati delle scatole nere, ma su ciò che dicono 9 (dico solo nove) testimoni...

brain_use ha detto...

A parte la difficoltà implicita nel prendere sul serio il buon Stuart, quell'articolo è solo un riassuntino in italiano delle tesi del CIT: AA77 sarebbe passato a Nord della stazione di benzina della CITGO e, quindi, su una rotta che non avrebbe potuto colpire i lampioni e urtare il Pentagono come indicato dalle evidenze.

A parte il fatto che le dichiarazioni dei testimoni vengono adattate alle esigenze della tesi, i ragazzi del CIT tendono a bypassare il fatto che dei loro testimoni nessuno ha mai dichiarato che AA77 non si sia schiantato sul Pentagono. Anzi...

Contenti loro.

Andrea ha detto...

@ pico

le poche certezze sono che nessuna ricerca di un eventuale presenza di esplosivo e quindi nessun esame è stato fatto dalla commissione governativa

Questa frase è assolutamente priva di senso.

1) Se la "versione ufficiale" (da qui VU) è vera, nessun ente sano di mente si metterebbe a cercare sostanze esplosive dove sa già che non ci sono.

2) Se la VU è falsa, nessun ente sano di mente si metterebbe a cercare sostanze esplosive, visto che farebbe sicuramente parte del complotto e quindi non avrebbe nessun interesse a smascherarlo.

3) I "ricercatori indipendenti" che hai citato non hanno ancora portato un briciolo di analisi che dimostri la presenza di esplosivi. E sono passati più di 9 anni ormai.

E vedo che continui a ignorare che i calcoli svolti dal NIST non sono stati dettati da Bush (faccio fatica a pensare che Bush comprenda il significato di una derivata).

Giuliano47 ha detto...

Vi sbagliate, ma pico ha ragione.

La Versione Ufficiale che noi conosciamo e` stata dettata a livello governativo. Ma non solo governativo americano, anche governativo cinese se abbiamo studi dell'Universita' di Pechino relativi al collasso del WTC:

http://www.luxinzheng.net/publications/english_WTC.pdf

che confermano l'effetto degli incendi.
"Because of the weak fire resistance capacity of steel, the high temperature caused by the
burning of aeroplane oil will soften the steel"

Poi ci sarebbero anche quelli di ingegneri italiani, indiani, ecc..., insomma di tutto il mondo.
E nessuno, tutti complici, affronta il problema della supertermite.

Giuliano47 ha detto...

Interessante l'intervista allo scienziato danese segnalata da pico.
Al minuto 4:38 Niels Harrit rivela: "There were only two planes but three skyscrapers collapsed".

Mannaggia, glieo continuavo a ripetere a quel pasticcione di George: "Ricordati che per i TRE grattacieli serviranno TRE aerei. TRE grattacieli, TRE aerei..." E lui si e' scordato il terzo aereo!!!
Porca miseria, ci hanno scoperti.

pico ha detto...

giuliano 47 :°)
quel pasticcione di J.W.Bush i firmatari di questo "Statement of Principles"..

http://www.newamericancentury.org/statementofprinciples.htm


quando è stato eletto presidente
li ha messi tutti in posizioni chiave

su wikipedia c'è una sintesi
sul progetto globale dello P.N.A.C

un passaggio significativo è al paragrafo 5 pagina 51 " Ricostruire le difese dell'America "

qui c'è un articolo della cnn sui tempi di reazione lenti all'allerta dirottamento

http://archives.cnn.com/2001/US/09/16/inv.hijack.warning/
potreste anche avere ragione sul crollo , ma forse non era stato previsto che crollassero

Andrea ha detto...

@ pico

potreste anche avere ragione sul crollo , ma forse non era stato previsto che crollassero

Sei passato da "c'era dell'esplosivo per far crollare le torri" a "non era previsto che crollassero" con una facilità incredibile.

E' così difficile accettare l'idea che gli USA non sono quelli che ci presentano nei film di Hollywood? E' una Nazione come le altre che non sforna soldati-Rambo pronti a tutto.

pico ha detto...

biolca :°)
è una discussione quella sul crollo
che dura da anni e che durera' ancora degli anni
chi chiede una nuova commissione d'inchiesta da una parte e chi dice che la prima è + che sufficente dall'altra
sara', anzi è già, una never ending story
pero' il delirio di potenza della pnac nello statement
firmato da persone che poi sono diventate punti cardine dell'amministrazione bush
lascia spazio alla frase

il fine giustifica i mezzi

Andrea ha detto...

@ pico

e io non riesco ancora a capacitarmi di come si possano portare avanti 2 tesi che si smentiscono a vicenda.

Se credi che i governanti degli USA abbiano chiuso gli occhi durante l'attentato e lasciato totale libertà ai terroristi per poi ottenere i loro scopi, come puoi dare credito alla tesi della demolizione controllata? Ovviamente la domanda vale anche in senso inverso.

Oppure va bene tutto pur di dare contro gli USA e dire che non ci raccontano la verità?

pico ha detto...

non sono gli usa che non ci hanno raccontano la verita'
è una parte dell'amministrazione bush la cosa è diversa un piccolo numero di "potenti" con deliri di supremazia mondiale

wt7 collapse
http://www.youtube.com/watch?v=fZaeqQj5UHE&NR=1

Replicante Cattivo ha detto...

@ Pico
è una discussione quella sul crollo
che dura da anni e che durera' ancora degli anni


Certo. Questo è uno dei risultati della teoria della "montagna di m***a" (che sicuramente non hai nemmeno guardato). E pensare che nel medioevo, quando regnava l'ignoranza, è stato molto più facile zittire quelli che parlavano della terra piatta. Oggi invece pure Cristoforo Colombo getterebbe la spugna.


chi chiede una nuova commissione d'inchiesta da una parte e chi dice che la prima è + che sufficente dall'altra


Finchè ad un certo punto anche le commissioni d'inchiesta si rompono le palle. Tanto il complottista non vuole capire, il complotista crede nelle sue teorie e va avanti così: le commissioni d'inchiesta per lui hanno valore solo se confermano le sue tesi, sennò continua a chiederne un'altra e un'altra ancora...

sara', anzi è già, una never ending story
pero' il delirio di potenza della pnac nello statement


Prematurata a destra per due?

il fine giustifica i mezzi

Ok. Ora ti manca solo "la verità sta nel mezzo" e hai già usato buona parte del repertorio del fuffaro doc.

Andrea ha detto...

@ pico

è una parte dell'amministrazione bush la cosa è diversa un piccolo numero di "potenti" con deliri di supremazia mondiale

Sono stati quindi Bush e il piccolo numero di potenti a minare le TT senza che nessuno se ne accorgesse? Sono stati loro a scrivere il rapporto del NIST (di cui non riesci a trovare una sola imprecisione)? Sono stati loro a scrivere il rapporto di un'altra decina di indagini sia americane che straniere, effettuate da ingegneri, vigili del fuoco e giornalisti?

Andrea ha detto...

@ pico

ah ovviamente non hai ancora spiegato come fai a sostenere due tesi in assoluto contrasto tra loro.