Cerca nel blog

2011/11/15

Strane megastrutture in Cina

Cosa sono le strutture gigantesche in Cina visibili in Google Maps?


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Molti siti e giornali (Giornalettismo; Express-news; Ticinonline; Telegraph) stanno segnalando le immagini di strutture di enormi dimensioni situate in zone poco accessibili della Cina e visibili nelle immagini di Google Maps. Abbondano gli interrogativi sulla loro funzione; probabilmente non tutte le strutture hanno lo stesso scopo, per cui vanno esaminate una per una o raggruppandole per tipo. Questo articolo verrà aggiornato man mano che procede l'esame ed emergono nuove informazioni.

La serie più completa di immagini sembra essere quella pubblicata da Gizmodo qui. La fotografia qui accanto è tratta da Google Maps a queste coordinate (40.452107,93.742118): la griglia irregolare di segmenti rettilinei misura circa 1200 per 700 metri e un esame ravvicinato sembra suggerire che si tratti di una colorazione applicata al terreno, dato che ne segue i rilievi e mostra segni di dilavamento e asportazione da parte delle ruote di veicoli. Alcune linee sembrano quasi cancellate.

Un'altra struttura analoga è visibile a circa 30 chilometri di distanza, a queste coordinate (40.458148,93.393145), e misura circa 1700 metri per 1300. Fra le due strutture c'è un altro oggetto misterioso: una sagoma che somiglia alla pianta di un aeroporto ma è soltanto dipinta sul terreno ed è accompagnata da un suo clone con un curioso colore azzurro composto da strisce di tonalità differenti, anch'esse apparentemente dipinte.



È molto improbabile che si tratti di strutture che dovevano restare nascoste: i cinesi non sono stupidi e sanno benissimo che strutture di questo tipo sono facilmente visibili per le potenze straniere tramite i satelliti di ricognizione. Le ipotesi fantasiose su un'“Area 51” cinese o su ideogrammi per attirare gli alieni vanno quindi accantonate, così come sembra implausibile che si tratti di copie delle mappe stradali di bersagli militari (Washington o Mosca), perché i missili cinesi non avrebbero bisogno di identificare visivamente il proprio obiettivo.

La spiegazione più plausibile è che si tratti di poligoni di tiro. La colorazione chiara aiuterebbe a rilevare dall'alto la precisione del tiro e la quantità di materiale spostato. C'è, infatti, una zona quadrata a un'estremità dell'“aeroporto” che sembra proprio butterata di crateri di varie dimensioni:


Guardando la stessa immagine nella cronologia di Google Earth si nota che nel 2005 la stessa area non era altrettanto crivellata, mentre già nel 2006 era costellata di macchie (presumibilmente crateri).

Anche alcune altre immagini, come la griglia di quadrati disposti su quattro file di quattro elementi o la disposizione circolare, sembrano dei poligoni di tiro, con veicoli abbandonati da usare come bersagli.

La Cina non è nuova a questo genere di megastrutture per esercitazioni: casi analoghi erano già emersi in Google Earth/Maps alcuni anni fa (nel 2006).

La struttura che si trova a 40.452107,90.85693359375, invece, è un complesso con ampi bacini allagati e poco profondi: lo si nota dal colore chiaro dell'acqua e dalle ombre degli oggetti che vi affiorano. Seguendo una delle "strade" che si dipartono dal complesso, verso nord-est, si nota che a un certo punto c'è una diga. La "strada" è in realtà un canale. Un lettore, At, segnala che secondo Wikipedia si tratta di un impianto di produzione di cloruro di potassio presso Lop Nur.

Più intrigante è la colossale griglia che si vede a 44 42'40.81"N 93 31'46.18"E. È tracciata sulla superficie con linee accoppiate che hanno tutta l'aria di essere tracce di ruote di un veicolo, e nel 2009 non c'era, secondo Google Earth: è comparsa fra settembre 2009 e maggio 2010. La griglia è composta da due bande larghe circa 3 chilometri (quella in direzione sudovest-nordest) e 1,5 chilometri (quella che si estende da nordovest a sudest) e lunghe rispettivamente circa 45 e 30 chilometri. Non ho idea di cosa possa essere.

95 commenti:

Eduardo ha detto...

Io ricordo di aver gia' letto cose simili, ho visto su google maps una foto dall'alto di un intera citta' costruita nel nulla piu' totale e disabitata. C'erano grattacieli, parchi ecc ecc.

Manuel ha detto...

http://tiny.cc/17yzo

Questa sembra una zona soggetta a qualche test, sembra di vedere dei segni di esplosivo, camion distrutti e simili.

betaversion ha detto...

Potrebbe essere un tentativo per edificare città e costruzioni anche in luoghi più estremi (che in Cina non mancano). Altre potrebbero essere stazioni scientifiche, o per riprodurre, ad esempio, colonie marziane o lunari autosufficienti.

Manuel ha detto...

http://tiny.cc/jw5wf
Queste delle enormi vasche...

http://tiny.cc/lrun2
Questo il progetto di un enorme carillon... ma non capisco cosa ci facciano tre aerei dentro...

http://tiny.cc/wnjv8
Questa ha dei colori artefatti, come se fosse un test per capire quanto e come i satelliti sono influenzati da certe vernici...

Rodri ha detto...

Quel che mi fa pensare è che proprio in Cina tempo fa era stata scoperta tramite le foto satellitari di Google un'immensa replica in scala di una regione al confine con l'India, replica che (se ricordo bene) veniva usata dai piloti d'elicotteri militari per familiarizzare con quella regione. Non era una bella storia.

3,14 ha detto...

Un'occhiata qui

://wwwhttp.world-mysteries.com/mpl_1.htm#China

DanieleD ha detto...

A me sembra la mappa stradale di una qualche città.
Un pezzo di "città" costruito per simulare un qualche combattimento, non tanto per un attacco missilistico, ma per un attacco via terra.
Fra l'altro il fatto che sia caotica e non ordinata mi dà l'idea di qualche città orientale, non sembra Mosca ad esempio...
Che sia un pezzo di Taiwan?
O magari è solo un sito dove provavano nuove armi, resta il mistero della forma, a quel punto una pianta più regolare andrebbe bene lo stesso.

Zille ha detto...

Mi sembra propio un poligono militare per bombardamenti e affini

senzaparole84 ha detto...

ho calcolato la larghezza della linee nella foto dell'articolo, è circa,se non sbaglio, di 50 metri, come un'autostrada a 6 corsi per ogni senso di marcia!!!!!

in altre foto, invece, sembra che stiano costruendo delle gigantesche vasche,anzi dei veri e propri laghi artificiali, per la raccolta e la depurazione dell'acqua.

magari è un progetto per la "riqualificazione" di un deserto con la costruzione di enormi vasche per l'acqua e di sterminati campi per la coltivazione

yugiohmaster ha detto...

Alle coordinate 40.452107,93.742118 ne appare un altro più ordinato e probabilmente più datato. Poco più in alto a destra un'altra costruzione con colore azzurro pare.

Pierluigi ha detto...

Paolo, forse che "in zone poco accessibili Cina" dovrebbe essere "in zone poco accessibili della Cina" ?

Tattotondo ha detto...

sicuramente le strutture limitrofe sono poligoni di tiro aereo, quelle griglie francamente mi lasciano perplesso. Non sono recenti visto il dilavamento superficiale, risalgono al 2005 (basta scorrere la scala temporale di G H) e comunque sono di origine militare

Federico ha detto...

le vasche (link di Manuel), sono enormi. all'incirca 5x15 km

ci faranno il riso OGM

Paolo Attivissimo ha detto...

Refuso sistemato, grazie!

betaversion ha detto...

A Manuel non capisci cosa ci fanno tre aerei dentro perché non è fuori la parte più interessante di tutto il discorso. Se dovessi andare sulla luna e dovessi costruire un'abitazione autosufficiente non lo farei certo esternamente, così mi becco il primo meteorite che passa sorbendomi pure i raggi cosmici.
La costruirei nel sottosuolo e lascerei fuori l'indispensabile per il supporto vitale, energia (fotovoltaico, il cui il riflesso bluastro delle foto è tanto simile), il termosolare (utile per il riscaldamento) e la luce riflessa (con i filtri appropriati) per illuminare direttamente gli ambienti.
Se vogliono costruire una struttura sotterranea quanto più autosufficiente, per simulare una base lunarare, sicuramente quegli elementi ci sono.

RikyUnreal ha detto...

Tra le ipotesi più fantasiose che si trovano in giro, c'è quella del QR Code per gli alieni :D

A parte gli scherzi, davvero molto interessante.
Credo anche io si tratti di appositi poligoni per testare i sistemi di guida ottica dei missili.

Molto curiosi gli aerei dentro a quello che sembra un labirinto circolare.

Anonimo ha detto...

Allora i cinesi sono qualcosa di più di un miliardo giusto?

Quelle strutture sono parchi in cui poter giocare a nascondino oppure dove giocare con le pistole che sparano colore! ^_^

Adriano Max ha detto...

Io faccio l'ipotesi che si tratti di strutture militari, poligoni di test e strutture annesse. La cosa strana è aver creato quelle griglie e la presenza di un'infinità di tracce di mezzi pesanti che sembrano a volte passare da un calanco all'altro... certo non è stato un gioco e penso anche che non si tratti di strutture troppo recenti. Complimenti ai Cinesi comunque: c'è materiale sufficiente per dar lavoro ad interi team di giornalisti e all'avvio di numerose puntate di trasmissioni televisive dedite all'aria fritta... solo i Cinesi possono rispondere e se mai lo faranno spero non sia applicando le tecnologie lì 'testate'...

arilia ha detto...

la "griglia colossale" non potrebbero essere artefatti di qualche tipo? Il terreno non sembra pianeggiante eppure sono regolarissimi. Inoltre in alcuni ingrandimenti ci sono in altri no (potrebbe però essere una questione di data dello scatto)

Alessandro ha detto...

Carissimo Attivissimo (!),
poco a nord, alla coordinata 40°27'44.64"N 90°51'42.67"E, si trovano degli edifici che potrebbero costituire, con ogni probabilità, una centrale termelettrica: si riconsoce un alto camino, 3 costruzioni parallele di colore grigio (i gruppi caldaie o i desolforatori/filtri del camino), due edifici paralleli trasverali (di colore azzurro), che potrebbero ospitare le caldaie il primo (se gli altri sono i filtri), e le turbine vapore il secondo; l'edificio più basso ancora a nord-est (copertura grigia) potrebbe ospitare i trasformatori/innlzatori per la connessione in parallelo all'elettrodotto. COerentemente con questo scenario, si intravede, sul lato nord del complesso, una struttura allungata, di colore azzurro, che sembra connettere i diversi edifici, e che potrebbe essere un grande sistema di nastri trasportatori coperti (carbonodotto?). Si intravedono molto chiaramente, a est del complesso, isolate, due torri di raffreddamento (grigie) dalla classica forma di paraboloidi di rivoluzione.
Tutto questo sembra far propendere per una funzione energetica (o *anche* energetica) di tutta l'area, una probabile centrale a carbone o a lignite, ladove nell'area circostante possano insistere i diversi impianti per la trasformazione del materiale estratto onde renderlo adatto alla combistione. L'enorme bacino idrico potrebbe costituire il serbatoio per il raffreddamento della centrale.
I condizionali rimangono un obbligo.

Adriano Max ha detto...

E questo è un bersaglio, non ci sono dubbi:

http://maps.google.com/maps?q=40.458148,93.393145&hl=en&ll=40.786715,89.726114&spn=0.005743,0.009645&sll=40.475028,90.849724&sspn=0.087881,0.161705&vpsrc=6&t=h&z=17

Grazie ad un amico che l'ha scovato...
;)

oui, c'est moi ha detto...

Forse un refuso: man mano procede l'esame ci manca un "che" tra mano e procede?

(At) ha detto...

Per quanto riguarda la struttura in 40.452107,90.85693359375:
http://en.wikipedia.org/wiki/Lop_Lake
Ciao ragazzi!

Adriano Max ha detto...

Un'ultimo appunto, che contraddice la mia precedente ipotesi che si tratti di strutture non recenti: usando l'applicazione Google Earth e tornando indietro nel tempo alle immagini scattate nel 2003, alcune di quelle strutture non esistevano (40.452107,93.742118) e, sempre stando alle immagini di Google Earth, sembra siano state costruite intorno al 2005...

Manuel ha detto...

[quote-"Adriano Max"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/strane-megastrutture-in-cina.html#c1278948597885063076"]
E questo è un bersaglio, non ci sono dubbi:

http://maps.google.com/maps?q=40.458148,93.393145&hl=en&ll=40.786715,89.726114&spn=0.005743,0.009645&sll=40.475028,90.849724&sspn=0.087881,0.161705&vpsrc=6&t=h&z=17

Grazie ad un amico che l'ha scovato...
;)
[/quote]

Si è chiaro, è per gli alieni, 100 punti se colpiscono la terra lì!

alexandro ha detto...

Si dovrebbe chiedere al buon Generale Stubblebine, chissà cosa vedrebbero i suoi occhi esperti...

(At) ha detto...

poi mi avvedo che con le curiosità, in questo blog, si arriva in ritardo ;-P
vedi es. ---> http://tinyurl.com/d9s4lps
(rintracciato con tineye; ci tengo a dirlo: l'ho imparato qui).

Paolo Attivissimo ha detto...

At,

grazie della segnalazione, ho aggiornato l'articolo citandoti.

Zille ha detto...

Una cosa é certa é una zoma desertica con molto traffico!

Un 50 di Km piú a Sud c'e' una centrale eolica:

44.266285, 93.548241

Saluti

AldoD ha detto...

Sei citato su Repubblica

http://www.repubblica.it/esteri/2011/11/15/foto/disegni_dall_alto_ecco_la_nazca_dei_cinesi-25062859/1/?ref=HRESS-1

ciao
Aldo

Il si passivante ha detto...

http://tiny.cc/lrun2

Questa mi sembra un'area per test di esplosivi.
Non mi spiego solo la presenza degli aerei.

Gianni ha detto...

Repubblica.it ti cita (con l'inevitabile riferimento al mistero di Nazca): http://bit.ly/vbi5vh

Skippermat ha detto...

Non sono un esperto, ma la colossale griglia che si vede a 44 42'40.81"N 93 31'46.18"E mi fa pensare possa essere un 'saggio' del terreno, forse un camion con dei macchinari per verificare eventuali giacimenti di metalli o altro, che ha effettuato una specie di mappatura del terreno.
Si vedono anche delle zone con 4 file di 6 puntini, forse altri saggi.

Ottarrio ha detto...

sei su Repubblica, almeno hanno riconosciuto a te la paternità della segnalazione!
http://www.repubblica.it/esteri/2011/11/15/foto/disegni_dall_alto_ecco_la_nazca_dei_cinesi-25062859/1/?rss

Mimmo ha detto...

A destra delle ultime linee segnalate c'è ne un altra, se si ingrandisce è enormissima!

http://g.co/maps/k42fs

Adriano Esposito ha detto...

@Adriano Max

Oppure un eliporto...

Adriano Esposito ha detto...

L'ultima sagoma citata nell'articolo è davvero assurda...

Anonimo ha detto...

Paolo, sei stato citato da Repubblica.it.
http://www.repubblica.it/esteri/2011/11/15/foto/disegni_dall_alto_ecco_la_nazca_dei_cinesi-25062859/1/?ref=HRESS-1
Una volta tanto non succede il contrario...

IMALATIDIMENTE

Tattotondo ha detto...

a sud delle coordinate 44 42'40.81"N 93 31'46.18"E c'è una griglia ancor più impressionante con addirittura tratti a zig-zag. Sembra essere una pratica comune nella zona; probabilmente prospezioni minerarie...

Tattotondo ha detto...

a sud delle coordinate 44 42'40.81"N 93 31'46.18"E c'è una griglia immensa con tratti a zig-zag. Sembra una pratica comune della zona, forse prospezioni minerarie...

Tattotondo ha detto...

44° 4'52.32"N 93°54'51.56"E ecco le coordinate...

Tattotondo ha detto...

forse la spiegazione delle griglie è qui http://www.chinainfoonline.com/Chinese_Architecture/Underground_Irrigation_Tunnels.htm

sono sistemi di captazione delle acque sotteranee...

ancora meglio qui http://english.cri.cn/636/2003-11-17/69@61111.htm

Luca_Gege_CH ha detto...

Ne parla anche il "20 minuti" di oggi, nel classico stile di pseudogiornalismo che gli è tipico in tutte e 3 le edizioni linguistiche...

senzapatria ha detto...

Guardate a queste coordinate!

43.978410, 93.960979‎
+43° 58' 42.28", +93° 57' 39.52"

senzapatria ha detto...

Inizialmente avevo pensato che le tracce dei camion così regolari potessero essere servite per la stesura di cavi per enormi antenne, però devo dire che le prospezioni minerarie mi convincono di più come ipotesi. Certo è che quest'area pullula di risorse... forse giacimenti di terre rare?

Alessandro Iacopetti ha detto...

Ci sono cose strane anche a casa nostra, anche se si tratta chiaramente di un artefatto (ma di che natura?)

http://pleasedonttouchthescreen.blogspot.com/2011/10/weird-places-on-google-maps.html?m=1

DigitalJail ha detto...

Alcuni sono senza dubbio poligoni di tiro, per mezzi di terra o velivoli, come fatto notare in precedenza, ma quelle griglie irregolari non mi pare che abbiano crateri, a che scopo fare un poligono immenso al quale non spari mai?

Non mi sembrano nemmeno riproduzioni di mappe, o almeno, se così fosse sembrerebbero riprodotte più grandi del normale, dato che le linee bianche sono mediamente più ampie di una strada urbana (o almeno così sembra).

Ho letto che potrebbero servire per il puntamento di missili, ma anche questo mi pare almeno strano, i missili auto guidati utilizzano altri sistemi per trovare il loro obbiettivi (marcatura, gps, ecc)

Sono forse poligoni per satelliti ove non sparano munizioni, ma si fa una sorta di guerra elettronica?

Le mega griglie, non avevo proprio idea, ma dato che sembrano fatte a distanze misurate con cura (esempio http://goo.gl/hDmII ) forse sono davvero ricerche mineararie (porta a porta proprio...)

Luca ha detto...

http://maps.google.de/maps?q=44+42%2740.81%22N+93+31%2746.18%22E&hl=de&ll=44.266246,93.548605&spn=0.005125,0.013078&sll=51.151786,10.415039&sspn=22.253302,53.745117&vpsrc=6&t=h&z=17

Qui si possono vedere delle pale eoliche.
Credo che nella seguente ne stiano costruento mooolte altre.

http://maps.google.de/maps?q=44+42%2740.81%22N+93+31%2746.18%22E&hl=de&ll=44.739418,93.522921&spn=0.038897,0.104628&sll=44.585344,93.354682&sspn=0.002438,0.006539&vpsrc=6&t=h&z=14

pgc ha detto...

il tipo di bacini visibili a 40.452107,90.85693359375 e' caratteristico di tutte le aree minerarie. Se si vola sulle Ande in direzione Nord da Santiago (cioe' sopra il deserto visto che dopo i primi 100 km la vegetazione sparisce) si vedono vasche dopo vasche, di tutte le forme e i colori, a seconda che si tratti di litio, arsenico, rame, potassio, etc. Nuove, operative o abbandonate.

Bisogna ricordarsi che in Europa e in quasi tutte le zone del "vecchio" mondo, siamo abituati a percepire il paesaggio come ricoperto di vegetazione che copre moltissime variazioni di colore del terreno. Ma buona parte del pianeta colonizzato di recente e' desertico e PRIVO di vegetazione, e questo cambia completamente la prospettiva. Ogni traccia di ruote rimane li per sempre, chi fa una prospezione geologica non ha bisogno di seguire il percorso delle strade ma puo' praticamente andare dritto e campionare il terreno a intervalli costanti. Ogni operazione compiuta lascera' i suoi segni li per sempre, perche' la vegetazione e gli agenti meteorologici non rimescoleranno prima o poi il tutto come succede nel territorio cui siamo abituati. Potrei postare decine di foto prese dall'aereo di strutture "strane", bacini, vasche, buchi che somigliano a quelle di alcune delle foto mostrate, quelle con delle reti regolari o con bacini colorati.

Io concentrerei l'attenzione sulle altre, come la prima dell'articolo, veramente straordinaria...

Adriano Esposito ha detto...

L'ultime coordinate postate da Senzapatria meritano un link ingrandito!

Cliccate qui, a me fa lollare! :D

Adriano Esposito ha detto...

@Alessandro

Per fortuna che quando è passata la Google Car non c'era più :-D

Notevole comunque...

Adriano Esposito ha detto...

Il famoso verme delle sabbie di Cortemaggiore...

Anonimo ha detto...

Sono dell'idea che si tratti di poligoni militari.
In queste coordinate 40 24'16"N 93 38'12"E sembra esserci una stazione radio (ma potrebbe anche essere una stazione radar)

Adriano Esposito ha detto...

Ragazzi non vorrei dire ma Luca ha indicato il re nudo...

Ci sono pale eoliche alle intersezioni delle rette. Uniamo questo fatto all'affermazione di pgc che in tali territori non si seguono strade ma "si va dritto" ed abbiamo lo scenario completo.

Anonimo ha detto...

Sembrerebbe che la zona sia un'area dedicata a test nucleari di vario genere (atmosferici, sotterranei)
Maggiori info qui (da verificare): http://www.nti.org/db/China/lopnur.htm

Questo punto sembra l'ingresso a un sistema sotterraneo 40.492479, 93.465358

mastrocigliegia ha detto...

Geom. Mirko Cavion ha commentato:
In queste coordinate 40 24'16"N 93 38'12"E sembra esserci una stazione radio (ma potrebbe anche essere una stazione radar)


E' l'haarp cinese, con la quale hanno provocato il terremoto in Giappone.
E' troppo simile a quella americana che si vede a (62.391866,-145.151346), anche se hanno tentato di nasconderla sotto la bassa risoluzione.

Kethav ha detto...

Ma la prima griglia (quella con le strade da 50m circa) io ho l'impressione che non sia erosa, piuttosto della sabbia si sia depositata sopra, rendendo le linee sbiadite.
Cioé le linee sono sporche di sabbia e non sbiadite, anche se l'effetto è lo stesso.

Lys ha detto...

Ci sono delle zone talmente butterate di crateri da sembrare quasi "scalpellate". Per di più ciò avviene in corrispondenza di quelle che sembrano tracce di erosione (letto di torrenti o di terreno smottato). Insomma allo stesso tempo sembrano artificiali e naturali...

http://g.co/maps/3v3yb

Staff di ideacatalogo ha detto...

La regolarità della griglia gigante è incredibile, secondo me è un mezzo automatico. Non potrebbe essere l'area in cui si testa un veicolo a guida automatica? Il fatto che sia "doppia" potrebbe indicare una ripetizione del test. Le tracce che non seguono la griglia potrebbero essere rientri realizzati in modalità manuale o i percorsi di tecnici che verificano il veicolo.

(ciao a tutti, questo è il mio primo post!)

Adriano Esposito ha detto...

Ma voi i commenti li leggete?

Epsilon ha detto...

Adriano Esposito dixit:
"quando è passata la Google Car"...

... io c'ero! E' successo quest'estate all'Aprica. Chi mi ha incrociato alla Cena dei Disinformatici od all'incontro alla biblioteca esoterica (o come si chiamava) a Milano mi troverà e riconoscerà facilmente; o meglio: se a qualcuno gliene fregasse qualcosa di cercarmi mi troverebbe e riconoscerebbe facilmente.
:-)

Leo M ha detto...

anche qui: http://tiny.cc/jw5wf

Una struttura che addirittura è stata fotografata di notte (mi mancava), e vicino un villaggio che mi sembra completamente raso al suolo, e segni di crateri

Leo M ha detto...

ok, più che altro sembrano dentro il letto di un lago che si è ristretto un pò..

Lys ha detto...

Vicino alla zona "grigliata" c'è un insediamento in cui si riconoscono una diga e quelli che mi sembrano campi coltivati, otre a numerosi fabbricati che potrebbero essere benissimo abitazioni.
Se lì vicino si spara, non vorrei essere nei panni degli abitanti di questo paesello...

http://g.co/maps/8x7zp

mario ha detto...

Ieri notte ho perso una nottata ad esaminare le strane griglie vicine a 44 42'40.81"N 93 31'46.18"E.
L'intera regione è coperta di griglie più o meno simili, guardate ad esempio qui (44.125303,93.87846).

L'unica informazione utile che ho scoperto è la presenza di giacimenti di carbone consistenti nella regione, però non riesco a trovare una correlazione fra le 2 cose.

Sarebbe un bel mistero da svelare, purtroppo la regione è scarsamente popolata e ci sono ben poche alle quali appellarsi a parte le foto dei satelliti.

Th3-Fly1ng-Pumpk1n ha detto...

44.253979,93.543672
qui si vede una centrale o comunque una struttura ben visibile e posta al centro delle griglie. Guardare la foto da anche un'idea più precisa di quanto effettivamente siano enormi.
Inoltre poco più su (nord-ovest) parallele ad uno dei solchi e a distanze regolari ci sono altre stutture circlari che sembrerennero delle ciminiere o delle cisterne, enormi pure loro, e poco dopo quella che sembra una cava...interessante tutto quanto, non c'è che dire :)

Gianmaria ha detto...

Qui una base militare... 40.403431,99.786415

è comunque distante qualche centinaio di kilometri....

Lys ha detto...

La fabbrica di cloruro di potassio è veramente interessante.

Un parcheggio affollato
http://g.co/maps/tcmpn

Due camion su una strada forse asfaltata (in certi punti è nera come la pece)
http://g.co/maps/6dhk9

Strane macchie che si ripetono a distanze regolari lungo alcune strade
http://g.co/maps/jqykv
http://g.co/maps/b7pse
http://g.co/maps/qsv7x

Ancora quella curiosa "scalpellatura" che era presente anche in mezzo ai calanchi
http://g.co/maps/p8pd3

per confronto
http://g.co/maps/bjp8b
con anche tracce di mezzi che vanno e vengono da ciascun "tondo".

Sulle prime li avevo presi per buche, ma probabilmente sono mucchietti, a giudicare dalla direzione delle ombre (la luce viene da sud-est)... ma perché andare a fare mucchietti in giro? Discarica di rifiuti? E perché proprio lungo quei segni del terreno che sembrano dovuti a erosione o dilavamento? E perché fare tanti mucchietti sparsi invece di un unico mucchio grande?

E guardate che razza di lavorìo di mezzi per fare tutti 'sti mucchietti!
http://g.co/maps/c95nf





Per Th3-Fly1ng-Pumpk1n
un paio di autoarticolati, una cava, una rampa che sembra andare nel sottosuolo...
http://g.co/maps/dka4n

Th3-Fly1ng-Pumpk1n ha detto...

ho seguito una strada che parte dalla diga e attraversa uno dei reticoli, non so quanti km siano, ma di sucuro tantissimi. beh, sono arrivato qui :

44.882368,93.542413

guardate che carucci i numeri da 1 a 5 scritti sulle rocce...mega-poligono di tiro ? sulla sinistra delle costruzioni, quelli posteggiati potrebbero essere mezzi militari.
Comunque è meno deserta di quello che si pensa quella zona, a giudicare dalle tracce di mezzi che la attraversano in tutte le direzioni...

@Lys : interessanti i mucchietti....mi sa che non sono neanche troppo "etti" tra laltro...

luigi ha detto...

altre informazioni
http://www.space.com/13646-mystery-structures-china-desert-spy-satellite.html

Th3-Fly1ng-Pumpk1n ha detto...

[quote-"Gianmaria"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/strane-megastrutture-in-cina.html#c469061496168528019"]
Qui una base militare... 40.403431,99.786415

[/quote]

una piramide di fianco alla base militare...sempre più buffo.... :)

Th3-Fly1ng-Pumpk1n ha detto...

40.957977, 100.291340

Mazinga o base spaziale ? :)

thelog ha detto...

antenne, strutture, vasche. Tutte cose plausibili, alle quali bisogna solo dare un perchè.

Personalmente trovo molto più misterioso ed intrigrante capire quale arcano essere si sia scolato una maxi bottiglia di vino ( abbandonando, con far poco civile, il vuoto rifiuto ) :

http://g.co/maps/2gr9w

Marco ha detto...

Segnalo volentieri:

Google Maps Mystery Actually Spy Satellite Targets, Expert Says
http://www.foxnews.com/scitech/2011/11/17/mysterious-symbols-in-china-desert-are-spy-satellite-targets-expert-says/

Ciao!
Marco

Lys ha detto...

La base militare di Gianmaria mi sembra enorme.
Una specie di città con tanto di centri abitati, capannoni industriali, campi coltivati

impianti sportivi
http://g.co/maps/rq6w3

piazze con simboli atomici ed aeronautici (o spaziali?)
http://g.co/maps/dp8g6
http://g.co/maps/3tyw4

ed un curioso "parco acquatico" (???) che mi ha lasciato molto perplesso.
http://g.co/maps/bdrgx

Insomma, mi sembra un insieme di centri abitati misti a zone agricole. Se davvero di base militare si tratta, ha sviluppato un intero ecosistema intorno a sé...

Però non sono riuscito a trovare la piramide che menziona Th3-Fly1ng-Pumpk1n. Invece ho trovato ruderi e trincee accanto ad una fortezza con parcheggio
http://g.co/maps/fn722

e sistemi complessi di bersagli
http://g.co/maps/ab9n6

questo sembra proprio un bersaglio bombardato
http://g.co/maps/8kc7w



Quanto ai numeretti da 1 a 5 segnalati da Th3-Fly1ng-Pumpk1n, lì vicino ci sono anche degli ideogrammi, per chi sa leggere il cinese:
http://g.co/maps/p3259

Questa cosa sta diventando una droga. Devo riuscire a staccarmi da Google Maps!!! :)

ebonsi ha detto...

A parte i poligoni e le installazioni industriali di vario tipo, sembra accertato che le cose più curiose, e cioè le "griglie", servano alla calibrazione dei sensori ottici dei satelliti di sorveglianza cinesi. Alcuni siti americani hanno riportato foto di griglie molto simili, realizzate a suo tempo nel deserto del Nevada appunto per la calibrazione delle camere dei primi satelliti spia americani della serie "Corona". Tra l'altro, la notevole larghezza delle striscie delle griglie sembra indicare che la capacità di risoluzione dei satelliti da sorveglianza ottica cinesi sono ancora molto basse.

Maxi62 ha detto...

Le 'misteriose città fantasma Cinesi' come Ordos, non sono altro che la politica del Dragone di continuare ad alimentare la crescita del PIL con spese stratosferiche in infrastrutture. Qui un interessante reportage su Ordos: http://www.youtube.com/watch?v=0h7V3Twb-Qk
In pratica prima costruiscono le modernissime città (in posti sperduti come Ordos, che si trova nel deserto della Mongolia) e poi spingono la popolazione a recarsi lì ad abitare per uscire dalle caotiche vecchia città. Facendo questo fanno anche crescere l'economia.
My two cent.

John Titor ha detto...

Paolo, non voglio fare il "banalizzatore", ma sinceramente non vedo proprio il mistero. Per cui aiutami a capire...
Il rasoio di Occam non ci porta forse a scegliere la soluzione più semplice, e cioé a dire che, fino a prova contraria, sono semplicemente disegni effettuati per testare (o calibrare) i satelliti-spia? Il fatto che ci sia anche il disegno di un aeroporto in grandezza naturale non corrobora forse questa lettura? Non dico che "è sicuramente così", ma che il "rasoio" mi porta a dire che fino a prova contraria è così, e che quindi non scorgo nessun mistero. (poi, può trattarsi di satelliti-spia e anche di satelliti ad uso civile, ma questo è qui secondario).

dissident ha detto...

Questo articolo è molto dettagliato:

http://www.ausairpower.net/APA-PLA-Second-Artillery-Corps.html

Restano davvero misteriose le enormi griglie che sembrano tracciate da pneumatici, invece..

Petitfrere ha detto...

Ho trovato questo articolo che sembra confermare quanto detto ultimamente anche da altri, cioè che le griglie servono a calibrare i satelliti spia.

Gianmaria ha detto...

la cosa veramente interessante è vedere come dato un dettaglio interessante, con l'aiuto di piu' persone si riescano a tirare fuori molte informazioni e a fare anche un certo tipo di analisi...

Di fatto è una specie di "potere di analisi" che potrebbe essere sfruttato.


Non riesco a capire che cosa sia una cosa, la sbatto sul blog, con l'aiuto di tutti nel giro di poco tempo riesco a risolvere il mistero che magari nessuno di noi singolarmente sarebbe riuscito a risolvere.

martinobri ha detto...

Non riesco a capire che cosa sia una cosa, la sbatto sul blog, con l'aiuto di tutti nel giro di poco tempo riesco a risolvere il mistero che magari nessuno di noi singolarmente sarebbe riuscito a risolvere.

Comincio io: come si fa a far sì che delle cinque fotocopiatrici della mia scuola ne funzioni almeno una?

Adriano Esposito ha detto...

Comincio io: come si fa a far sì che delle cinque fotocopiatrici della mia scuola ne funzioni almeno una?

Metterle tutte dentro una stanza chiusa a chiave, senza finestre o altri accessi, e conservare personalmente l'unica copia delle chiavi.

Th3-Fly1ng-Pumpk1n ha detto...

[quote-"Lys"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/strane-megastrutture-in-cina.html#c5941502595996458813"]Però non sono riuscito a trovare la piramide che menziona Th3-Fly1ng-Pumpk1n
[/quote]

è passato qualche giorno, spero tu stia ancora seguendo i commenti a questo articolo, e spero anche che sia riuscito a staccarti da google maps, io ho faticato un po' ma ce l'ho fatta :)
allora, la "piramide" è appena a est della mega-base militare. Prendi come riferimento la piazzola con l'astronave, segui la strada che va in direzione sud-est (quella che porta all'aereoporto). Da li arrivi ad un incrocio fra tre strade, a quel punto sali a nord e trovi una piazzola. ingrandisci, li sorge questa sorta di piramide a punta tronca... :)

Kuz ha detto...

Ciao Paolo,
ti posto il commento di un utente che ha partecipato ad una discussione insieme a me e ad altri su facebook su questo argomento:

"I travelled around that area in 2010. The guide books warned to take different routes because that area is also where most of the State prisons are. As a foreigner, you have to get permits to even visit the cities around there."

fabrizio ha detto...

cosa ne pensate di questo? 40.799208,89.821751

fabrizio ha detto...

40.428321,99.721516 anche questo è interessante!

Lys ha detto...

Grazie Th3-Fly1ng-Pumpk1n. Sono ritornato dopo un po' a vedere se ci fosse qualche aggiornamento ed ho trovato le tue indicazioni. Questa zona è veramente intrigante... comunque sì, sono riuscito anch'io a sganciarmi. ;)

popi ha detto...

Il deserto della Mongolia,anzi il deserto del Gobi,è un'immenso giacimento delle cosiddette Terre Rare. Le terre rare sono utilizzate in molti apparecchi tecnologici:superconduttori,magneti,
catalizzatori,ecc...
Dunque quello che si vede da google maps non sono altro che erosioni meccaniche "tra l'altro per mezzo di macchinari giganteschi" e immensi vasconi con colori accesi per via dell'ossidazione elevata per via del contatto con acqua e aria.Ultima cosa ,la Cina detiene il 95% delle Terre Rare del mondo ed è difficilissimo poi la separazione a causa delle loro proprietà chimiche molto simili(Nel 1803 erano note due terre rare, l'ittrio e il cerio, e ci vollero 30 anni ai ricercatori per determinare gli altri 17 elementi contenuti in quei minerali (la loro separazione era molto difficile a causa delle loro proprietà chimiche molto simili).

Adriano Esposito ha detto...

Questo distretto minerario cinese è responsabile dell'estrazione mondiale di terre rare per il 45%.

condorsei ha detto...

"Più intrigante è la colossale griglia che si vede a 44 42'40.81"N 93 31'46.18"E."
Sembra un radiotelescopio.

condorsei ha detto...

Parlo della parte di griglia che va da sud-ovest verso nord-est (uno dei due bracci della colossale "+").
La griglia di tracce di ruote è lunga 31,6 km ma in realtà si sovrappone a 16 file parallele di uguale lunghezza che sono ben più significative.
Ognuna di queste allinea 624 moduli di "antenne" (?).
Ognuno di questi moduli è riconoscibile da 24 puntini disposti a rettangolo di 6 per 4 puntini (20 x 11,5 mt).
Le tracce costituiscono una sorta di percorso di "ispezione" delle antenne.
Le tracce "anomale" (sempre nei pressi di un modulo) indicano quei moduli dove è stato necessario effettuare una "riparazione" o una manutenzione.
Non si tratta, date le dimensioni e la collocazione dell'impianto, di pannelli solari.
Depone a favore dell'ipotesi la collocazione dell'impianto sicuramente priva di rumore radioelettrico.
Appare strana l'assenza o la non visibilità di edifici e strutture (sotterranee?).

granmarfone ha detto...

Attorno a 43.939, 94.114 presenza di moduli simili, meno fitti, con punti disposti regolarmente; ci sono anche edifici con strutture alte e sottili considerate le ombre lunghe.
A 44.077, 93.933 ancora moduli più quadrotti con griglia a zig zag.
Prese complessivamente sono strutture su un'area veramente molto estesa.

alien strudel ha detto...

io ho trovato delle strutture pressochè identiche nel deserto del siria, non so se siano già state fotografate, dove posso caricarle per chi fosse interessato?

martinobri ha detto...

alien strudel, non fai prima a scrivere qui le coordinate? Latitudine e longitudine?