Cerca nel blog

2014/10/31

1952: radiocronista entra in diretta nel castello di Frankenstein, trova una sorpresa

Dal 1952 arriva la storia di uno scherzo di Halloween davvero epico, che però avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche. È appunto la notte di Halloween e Carl Nelson è un radiocronista della Armed Forces Radio, la radio delle forze militari americane di stanza a Darmstadt, in Germania. Nelson ha un incarico particolare: andare di notte nella cripta del Castello di Frankenstein (sì, esiste veramente), abbandonata da decenni, illuminandola soltanto con la propria pila elettrica, e fare una radiocronaca in diretta con un walkie-talkie, accompagnato da due tecnici.

Il radiocronista inizia a descrivere l'ambiente con magnifica professionalità, coinvolgendo gli ascoltatori nell'esplorazione della cripta. Urta qualcosa e si spaventa un po', ma poi prosegue con rinnovato aplomb, dicendo di non credere affatto alle leggende di mostri. A un certo punto scorge una statua grottesca nella luce tremolante della propria torcia e gli sembra che si sia mossa lievemente. Nonostante l'apprensione che comincia a trasparire nella sua voce, Nelson prosegue la propria narrazione con grande senso del dovere e poi tocca la statua, che si muove di nuovo.

La statua è in realtà un militare travestito (o un manichino, secondo alcune versioni della storia), ma Nelson non pensa a uno scherzo: perde totalmente il controllo e corre verso la porta dalla quale era entrato, ma la trova chiusa a chiave. Picchia disperatamente sulla porta e poi sviene in diretta alla radio, ascoltato da mezza Europa. La sua storia finirà sui giornali dell'epoca.

Potete ascoltare la magnifica, inquietante registrazione quiqui; altri dettagli di questo scherzo da infarto sono su ArmchairGeneral.com e TulsaTVMemories.com.

5 commenti:

Mauro ha detto...

Semplicemente geniale :)

alessio.orazietti ha detto...

Ma che peccato che una cosa di tale portata non fu ripresa nel 1952...altro che quei bulli di "cacciatori di fantasmi"...

Stupidocane ha detto...

AHAHAHA... porello.... bastardissimi...

PIER ha detto...

i tecnici non si spaventarono e continuarono a registrare? o erano d'accordo o fu tutta finzione...

ukitel ha detto...

Bellissimo, non ne ero a conoscenza, eppure vivo molto vicino a Frankenstein Burg.
Tra l'altro in questo periodo c'è una mega festa per Halloween nel castello che dura settimane, con figuranti, spettacoli, etc.