skip to main | skip to sidebar
629 commenti (ultimi)

“Scie chimiche”, l’epico dibattito. Faccia a faccia spettacolare, peccato il finale.

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale e vi arriva grazie a uno sponsor. Ultimo aggiornamento: ore 22:50.


Scia di condensazione a livello del suolo, da Airliners.net.

Sono disponibili su Youtube i video del preannunciato dibattito sulle cosiddette "scie chimiche" tenutosi il primo ottobre a San Mauro Pascoli fra il chimico Simone Angioni, esperto del CICAP sulle teorie riguardanti le "scie chimiche", e il biologo Giorgio Pattera, sostenitore dell'esistenza di queste scie, organizzato dal parlamentare Sandro Brandolini, sottoscrittore di ben tre interrogazioni parlamentari sull'argomento. Il video dell'intero dibattito è scaricabile da Megaupload. Il resoconto commentato di Angioni è qui.

Cercherò di commentarne le varie parti man mano nei prossimi giorni: nel frattempo non perdetevi la spettacolare videorosicata di Rosario Marcianò, che insulta ripetutamente il parlamentare Brandolini, dice di essere accusato di prendere soldi dai servizi per screditare i ricercatori seri (dice proprio così) e se la prende con tutto il mondo e gli ex compagni di lotta che uno dopo l'altro lo hanno abbandonato. Ah, e naturalmente noi del CICAP secondo lui siamo ammanicatissimi con tutti i mezzi d'informazione e i servizi segreti.

È un delirio a due che meriterebbe di essere trascritto e contiene una frase che implora di essere rimontata a ritmo techno: siamo ai livelli dei mitici gigabyte di watt (già messi in musica qui). Paranoia allo stato puro, insomma: se non fosse per lo spreco di tempo e le ansie inutili che ha creato in questi anni, ci sarebbe da averne pena.


Prima parte


Link al video. Presentazione del dibattito, moderato da Giuliano Marrucci, giornalista della redazione di Report (Raitre). Inizia Giorgio Pattera. Spiega (a modo suo) il funzionamento di un motore a reazione. Ripete le tre condizioni classiche di formazione delle scie di condensazione presentate dagli sciachimisti come fatti (temperatura inferiore a -40°C, umidità relativa non inferiore al 70% e quota di almeno 8000 metri).

Una scia di condensazione generata al suolo, a circa 2950 metri sul livello del mare, da un LC-130 alla base di Amundsen-Scott a South Pole (polo sud geografico). Foto panoramica composita scattata nel 2003 da Paolo G. Calisse, astronomo.

Peccato che non sia affatto così e che i documenti tecnici che cita come fonte non dicano affatto così, come spiegato dalla FAQ 1.05 di La bufala delle scie chimiche. Inizia a parlare dell'asserita impossibilità della persistenza delle scie di condensazione.


Seconda parte


Link al video. Pattera continua a leggere la propria presentazione e afferma che una scia di condensazione (come quelle normalmente prodotte dagli aerei) non può essere molto lunga e non può essere molto larga: può durare al massimo un paio di minuti. Descrive le interrogazioni parlamentari presentate da Brandolini (che è presente), Di Pietro e da altri colleghi di altri paesi. A 4 minuti presenta una comunicazione privata di Di Pietro a una persona anonima, che attribuisce a Di Pietro frasi inequivocabili come "Le scie chimiche sono una vera e propria minaccia per la nostra salute". Parla di cannoni antigrandine negli anni Cinquanta e cita una risoluzione ONU del 1976 che proibisce l'uso ostile delle "modificazioni tecniche del clima". Questo, secondo lui, dimostra che la tecnologia di modificazione del clima esiste già.


Terza parte


Link al video. Pattera cita un documento Enel che parla di tecnica di inseminazione dei cieli con ioduro d'argento (che non c'entra nulla con la modificazione del clima, ma è roba notissima che serve per una modificazione locale, su scala molto ridotta e per brevissimi periodi, del tempo atmosferico, non del clima); FAQ 6.01.

Cita poi il documento statunitense Owning the Weather in 2025 del 1996 che "prevede entro il 2025 di cambiare completamente il clima". Una bufala già smontata nella FAQ 6.02: la nota introduttiva al testo di "Owning the Weather 2025" dice chiaramente che si tratta di un documento che fa congetture di possibilità militari desiderate ma immaginarie.

Pattera parla dell'accordo di Cooperazione Italia-USA su Scienza e Tecnologia dei Cambiamenti Climatici, la cui interpretazione pro-"scie chimiche" è sbufalata dalla FAQ 6.04: semplicemente, le università di tutto il mondo collaborano per svolgere esperimenti su piccoli appezzamenti di terreno (roba da 30 x 30 metri) per vedere quali effetti potrebbero avere i cambiamenti climatici naturali sulle piante. Le "scie chimiche" non c'entrano nulla. Poi Pattera parla degli esperimenti militari sui civili in USA, Regno Unito e sui soldati in Kosovo per ricordare che i governi non sempre dicono la verità. Fine della relazione.

Domanda di Marrucci a Pattera: la NASA allora dice che le scie di condensazione non possono durare più di un paio di minuti? Risponde Pattera: quei dati sono presi dai diagrammi di Appleman e per "scia persistente" si intende, nella documentazione tecnica, una scia che dura non più di due minuti. Le "scie chimiche", secondo Pattera, "durano ore, giornate, a volte anche due, tre, quattro giorni". Di documentazione di quest'affermazione di durata straordinaria non ne viene presentata.

Marrucci ad Angioni: ma è un dato accettato dalla comunità scientifica che le scie di condensazione durano al massimo due minuti e che quindi tutte quelle che durano di più sono anomale? No, risponde Angioni, e oltretutto non è vero neanche quello che ha detto Pattera sull'umidità relativa: lo stesso grafico presentato da Pattera indica che una scia di condensazione può formarsi anche con lo 0% di umidità relativa. Autogol formidabile di Pattera.


Quarta parte


Link al video. Prosegue Angioni: il 70% di umidità relativa è un parametro per la persistenza, non per la formazione delle scie. Cento anni di letteratura scientifica documentano che le scie di condensazione possono durare per ore e non c'è nessun limite di due minuti.

Marrucci presenta formalmente Simone Angioni, che poi parte con la propria relazione. Presenta il famoso file PowerPoint "Alza la testa" che gira da qualche anno in Rete. Sottolinea un concetto molto semplice: quando un profano ha un dubbio, lo deve porre agli esperti. In questo caso ai meteorologi. Elenca le interrogazioni parlamentari fatte in Italia: una media di tre all'anno dal 2003.

Micidiale il sondaggio circolante su Internet, in cui emerge che secondo la vox populi le scie chimiche sarebbero generate dai gesuiti. L'organigramma dello SMOM, redatto da Rosario Marcianò (Tanker Enemy) e a suo tempo co-conferenziere di Pattera, è spettacolare nella sua assurdità. Foto di esempi di scie di condensazione.


Quinta parte


Link al video. Angioni prosegue la relazione con la dimostrazione che le scie di condensazione non sono affatto un fenomeno recente: sono documentate anche nel 1937 e nei documentari di guerra come The Memphis Belle (1944). Mostra la copertina di Life che nel 1944 presenta una foto di scie persistenti nel cielo (altro che "due minuti").

Sottolinea l'ssurdità metodologica dell'idea delle analisi fatte a terra per dimostrare un ipotetico rilascio a 10 chilometri di quota ed evidenzia gli errori dilettanteschi nell'interpretazione delle analisi.

Cita un commento online di Rorro David, candidato alle elezioni amministrative: le scie chimiche sono invisibili. Angioni viene interrotto da qualcuno che gli chiede chi l'ha autorizzato a pubblicare la citazione. Strano che la stessa domanda non sia stata fatta a Pattera quando ha mostrato la comunicazione privata di Antonio Di Pietro. Angioni risponde che la citazione è pubblica su Facebook e su altri siti, non c'è bisogno di autorizzazioni.

Marrucci presenta Antonio Sarpieri, assessore del Comune di Savignano e promotore di una mozione comunale, e il deputato Brandolini, e chiede loro su che basi hanno deciso di interessarsi al fenomeno e quali sono stati i risultati.


Sesta parte


Link al video. Intervento dell'assessore Sarpieri. Parla di un anno di studio prima di fare la mozione. Interesse al tema stimolato da Rebus in TV: descrive la trasmissione come "scientifica". Definisce "rigorosa" e "seria" la propria mozione. Parla delle analisi dei campioni di acqua piovana e terra fatte su richiesta di privati dal CNR. Non dice se prima di fare la mozione ha chiesto chiarimenti a qualche esperto direttamente competente, per esempio a piloti o meteorologi.


Settima parte


Link al video. Intervento di Brandolini (a sinistra qui accanto). Ringrazia per la serenità della serata fin qui. Menziona l'animosità che contraddistingue l'argomento e la distruzione del proprio sito a causa del suo interesse. Trova non convincenti le risposte date dalle autorità alle sue interrogazioni.

Dice che le scie ci sono di più nelle regioni dove ci sono aeroporti militari (bella forza, ci sono aeroporti militari un po' ovunque). Si è rivolto a un ex generale come consulente per formulare l'interrogazione.

Lavora al tema da due-tre anni. Dice che comunque dietro le "scie chimiche" ci sono cose che non possono essere pubbliche però ci sono. Parla dei cosiddetti "aerei invisibili" nella ricerca militare. Ipotizza un nesso fra le "scie chimiche" e la ricerca militare per rendere gli aerei invisibili ai radar.


Ottava parte


Ottava parte. Brandolini parla di mutamento climatico e degli accordi di cooperazione per studiarlo. Nulla di concreto e pertinente. Marrucci riporta il dibattito sul tema centrale: ma queste "scie chimiche" esistono o no? Sottolinea che è scorretto ragionare che siccome c'è interesse intorno a una cosa, allora quella cosa esiste (ossia siccome ci sarebbe interesse militare per modificare il clima, allora esiste la tecnologia per modificarlo). Per esempio, io avrei molto interesse a una macchina che genera focaccia dal nulla, ma questo non vuol dire che esista. E domanda: le scie che durano più di due minuti sono necessariamente chimiche? Interviene Pattera, ma non è chiaro cosa dica.

Brandolini interviene ma le sue parole non sembrano avere un filo coerente, a parte l'idea di segnalare che in due minuti un aereo di linea fa venti chilometri (per essere precisi, quasi trenta: 800 km/h sono 13 km/minuto). Inizia un po' di rissa verbale con interventi del pubblico. Marrucci chiede chiarimenti sulle analisi al suolo, poi va a prendere le domande del pubblico.

Domande del pubblico: una scia di condensa può durare quattro ore? Una persona del pubblico dice che per lavoro commissiona da oltre dieci anni analisi del suolo e del sottosuolo e nota che i cambiamenti nelle analisi ci sono stati, ma non sono quelli teorizzati dai sostenitori delle "scie chimiche": non si trova quasi più il piombo, in compenso si rilevano additivi.


Nona parte


Link al video. La persona del pubblico che fa analisi per lavoro dice che può assicurare che i sali di bario e le altre sostanze che per gli sciachimisti sarebbero dovute a irrorazioni aeree sono dovute all'inquinamento generato al suolo da fabbriche e privati cittadini. Chi lamenta la presenza di alluminio sa di cosa è fatta l'argilla dei campi? È fatta di silicio, alluminio e magnesio. Dice che se ci fossero queste irrorazioni, lui se ne accorgerebbe dalle analisi.

Un'altra persona (l'organizzatore del convegno sull'11/9 di Milano di settembre scorso al quale ho partecipato come relatore e di quello sulle "scie chimiche" di aprile 2009 bloggato qui) chiede ad Angioni delle dichiarazioni dei governi cinese e russo che "ammettono candidamente l'uso di scie chimiche per impedire la pioggia".

Risponde Pattera: le scie di condensazione "cosiddette normali" non durano più che 30 secondi o due minuti. Risponde Angioni: certo che una scia di condensazione (ghiaccio d'acqua) può durare ore, perché le nuvole d'alta quota sono condensazione (ghiaccio d'acqua) e durano ore. La letteratura scientifica da sessant'anni non dice affatto che le scie durano fra 30 secondi e due minuti. In quanto e Russia e Cina: dichiarano di usare le stesse tecniche di controllo locale della pioggia citate da Pattera stesso (i razzi antigrandine), che sono note da decenni e non hanno affatto l'aspetto di scie.

Angioni fa anche una precisazione importante su un concetto che sembra sfuggire a molti: è la dose che fa il veleno. Qualunque cosa, a dosi sufficienti, è tossica. Anche l'acqua e il sale da cucina.

Pattera racconta che gli abitanti di una cittadina in Canada (non ne dice il nome, non se lo ricorda) ha protestato e allora il NORAD non l'ha più fatta sorvolare dagli aerei "chimici" e quindi lì non si vedono più scie. Mi chiedo che senso abbia dire, in altre parole, che per sventare un complotto megagalattico basti una protesta di una cittadina qualunque. Se è vero quello che dice Pattera, allora basta che tutti i comuni d'Italia facciano una protesta e il problema delle "scie chimiche" sparirà.


Decima parte


Link al video. Una persona del pubblico dice qualcosa a proposito del cielo della mattina precedente, lamentando che era pieno di scie, e viene sommerso dagli applausi. Lamenta che il governo non fornisce risposte precise. Parla di differenze d'altitudine fra "scie chimiche" e scie di condensazione. Dice di aver visto una volta con i propri occhi un aereo che rilasciava qualcosa, ma non dai motori. Un'altra persona chiede come mai un aereo fa una scia corta e due minuti dopo un altro aereo ne fa una lunga e persistente.

Pattera lamenta che vorrebbe rispondere alle domande, ma non funziona il proiettore che vuole usare per mostrare un video. Il moderatore interviene per chiedere aiuto tecnico. Una persona del pubblico chiede se è possibile andare a fare raccolta di campioni d'aria delle presunte "scie chimiche".

Pattera risponde che raccogliere campioni in aria stando dietro un presunto aereo "chimico" non si può, perché arriverebbero subito i caccia per scortarlo. La persona del pubblico obietta che se le "scie chimiche" durano ore, come dice Pattera, non c'è bisogno di andare subito dietro l'aereo sospetto. Pattera obietta che comunque ci vorrebbe un aereo adatto e un'autorizzazione. Persistono i problemi con il proiettore.

Angioni risponde che ci vogliono prove concrete: una testimonianza di cielo a quadretti indica semplicemente che ci sono molti aerei che volano sulla zona, non che si tratta di aerei "chimici". Confusione e voci che si sovrappongono dal pubblico. Angioni spiega come si procede: si va da un pilota e da un controllore di volo, come ha fatto lui, e si chiedono chiarimenti. E i chiarimenti ci sono: sì, gli aerei di linea volano normalmente secondo rotte che s'incrociano. Qualcuno dal pubblico dice che questa non è una prova scientifica (davvero? Allora se la parola degli esperti di settore non vale nulla, chi dovremmo interpellare, i dilettanti? Un biologo come Pattera?). Il pubblico rumoreggia e fa confusione.


Undicesima parte


Link al video. Angioni spiega che le stime di quota degli aerei sono imprecise, a occhio non si possono fare. Riprende a funzionare il videoproiettore. Parla Pattera: racconta che l'assessore Del Lungo ha ricevuto minacce via mail per aver organizzato una conferenza sulle "scie chimiche". Chiede al pubblico "se siamo pazzi, perché minacciarci?". Semplice, Pattera: chi va in giro a seminare pazzie e paranoie attira la compagnia dei pazzi. Interviene qualcuno dal pubblico a proposito di queste minacce, spiegando che è facile per la polizia rintracciare il responsabile: Pattera risponde irritato.

Afferma che le scie mostrate da Angioni in tempo di guerra sono le "trecce di Berenice" (vortici prodotti dalle estremità alari) e dice che "non siamo quelli che scambiamo lucciole per lanterne". E invece sì, perché Angioni ha mostrato delle scie che si formavano dietro i motori, non alle estremità alari (come quelle che mostra lo stesso Pattera e che vedete qui accanto). Qualcuno del pubblico interrompe Pattera dicendo che non lo sta convincendo. Viene zittito dal resto del pubblico.

Pattera dice che sul bordo delle ali degli aerei di linea ci sono "delle specie di lancette che danno il segnale in cabina se l'alettone è gelato oppure no... quando le lancette si muovono è segno che l'alettone è libero perché non c'è ghiaccio; quando sono immobili è segno che sono ghiacciate e allora provvedono termicamente a sgelarle". Questa è una scempiaggine colossale: qualunque pilota di linea potrà confermare che le "lancette" sono gli scaricatori o dispersori statici, che servono per scaricare l'elettricità statica accumulata dall'aereo, e non c'entrano nulla con il ghiaccio o la segnalazione del ghiaccio. È come se Pattera avesse detto che la leva del cambio in automobile serve ad aprire il bagagliaio.

Torna sulle tre condizioni di formazione delle scie e tira in ballo l'altitudine: mostra un'immagine di "altocumuli" e sostiene che una scia mostrata sta sotto la nube e quindi è più bassa della nube. Qualcuno dal pubblico gli chiede come mai, allora, sulla nube c'è l'ombra della scia. Pattera dice che non c'è nessuna ombra, nonostante sia chiaramente visibile persino nel video. Il pubblico gli fa notare oltretutto che si tratta di cirrostrati, non di altocumuli. Pattera sfotte l'interlocutore dicendo che gliel'ha detto "un maresciallo o un maggiore", mica ne vorrà sapere di più la persona del pubblico. Il battibecco prosegue e si fa molto animato. Interviene il moderatore.

Pattera presenta uno spezzone di previsioni meteo della televisione tedesca ZDF del 14 gennaio 2009. È lo stesso che mostrò al convegno di Milano e che era già stato sbufalato all'epoca: il meteorologo, Gunther Tiersch, dice che ci sono delle "linee serpeggianti" prodotte da aerei militari che "non hanno niente a che vedere col tempo". Ma non si tratta di scie misteriose: Tiersch stesso dice che si tratta di chaff (un prodotto antiradar in uso da decenni, che ha la particolarità appunto di creare falsi echi radar che sembrano enormi nuvole sugli schermi dei radaristi). Pattera dimostra di ignorare concetti aeronautici militari di base, ma lo dimostra solo a chi questi concetti li sa. Il resto del pubblico non ha gli strumenti per rendersi conto che Pattera ha preso un granchio spettacolare.

Pattera mostra poi un aereo che rilascia una scia e dice di aver analizzato delle cose che cadevano dall'aereo, e di averlo fatto "mentre cadevano". Il filmato prosegue senza interruzioni e mostra un filamento che svolazza. Pattera dice che si tratta di "polimeri". Qualcuno del pubblico chiede come sia possibile che il filamento sia già arrivato a terra da chilometri di quota se l'aereo che lo ha rilasciato sta ancora passando in quel momento.

Analisi di acqua piovana ad Ancona: 980 milligrammi di alluminio, "bario 54, silicio 2781". Marrucci lo interrompe e gli chiede di fermarsi su una singola analisi per capire meglio.


Dodicesima parte


Link al video. Pattera spiega l'origine delle analisi (un privato impensierito dalle scie degli aerei le ha pagate di tasca propria). Marrucci passa la parola ad Angioni e gli chiede di commentare in particolare le analisi. Angioni si accorge che Pattera ha detto milligrammi, ma in realtà le analisi scrivono chiaramente microgrammi, ossia quantità mille volte inferiori a quelle dichiarate da Pattera, che quindi ha commesso esattamente lo stesso errore che Angioni ha fatto notare prima nelle altre analisi. Pattera ammette: "Microgrammi, d'accordo".

Così Angioni fa l'affondo: 0,98 microgrammi di alluminio sono un dato assolutamente normale. Idem per il bario e il silicio. Sono i componenti della polvere sospesa in aria. Il 27% della crosta terrestre è silicio. Pattera, insomma, ha presentato come prova inquietante un dato che è invece perfettamente comune ed è ampiamente al di sotto dei limiti di legge. Pattera contesta.

Angioni parla del filamento e obietta che se fosse davvero caduto dall'aereo ripreso, sarebbe arrivato a terra a una velocità incredibile. Dice che come chimico ha analizzato i filamenti e ha ottenuto gli stessi risultati di Pattera, ossia che sono filamenti di seta. Pattera interrompe dicendo che si tratta di "polimeri sintetici". Angioni chiede se lui e Pattera sono d'accordo o no sul fatto che sia seta, Pattera dice che non si tratta di seta come la può intendere il pubblico. Ma Angioni presenta documenti scritti da Pattera nel 2008, nei quali Pattera dichiarava che le analisi indicavano dati compatibili con fibre di origine animale, "nello specifico della seta". Ops. Altro autogol di Pattera, che non sembra sapere quello che scrive.

Angioni spiega che quei filamenti compaiono durante i periodi dell'anno in cui migrano i ragni, benché Pattera abbia più volte detto che i ragni migratori non esistono. Qualcuno del pubblico chiede quanto sono grandi questi ragni e polemizza. Polemizza anche Pattera, sfidando Angioni: "Voi trovateci i ragni".

E così Angioni cita il documentario della BBC The Living Planet che mostra la raccolta di questi ragni a 6500 metri di quota (qui trovate il documentario e i riferimenti alla letteratura scientifica). Il pubblico (mi sembra di riconoscere la voce del mitico Vibravito) interrompe con domande inutili sulla lunghezza dei filamenti usati da questi ragni per farsi portare dal vento. Grande confusione, di cui Pattera approfitta per non ammettere di aver detto l'ennesima fesseria e di aver contraddetto le sue stesse dichiarazioni precedenti scritte.


Tredicesima parte


Link al video. Una persona del pubblico invece di fare una domanda fa un comizio. Si va verso la rissa verbale fra membri del pubblico. Un altro membro del pubblico fa un altro comizio e riparla del "contratto" fra Italia e USA per il "dominio del clima". Parla di "microparticelle" e di "micrometalli" usati per monitorare gli uragani e dice che questo è un "fatto". Tira in ballo persino il transumanesimo wireless, i microtransponder, le nanoparticelle, gli RFID.

Finalmente qualcuno del pubblico fa una domanda: ci sono analisi di scie effettuate in quota? Un'altra persona parla di controllo non completo dei cieli da parte delle autorità e di aerei che s'incrociano in cielo. Battibecchi deprimenti fra il pubblico. La sala s'è vuotata parecchio. Marrucci rivolge ad Angioni la domanda sulle analisi in quota (Pattera vi ha già risposto prima dicendo che era impraticabile effettuarle).


Quattordicesima e ultima parte


Link al video. Angioni spiega che la sua posizione non è che le scie chimiche sicuramente non esistono: semplicemente, le prove presentate fin qui non sono per nulla convincenti (e, aggiungo io, si sono rivelate spesso delle bufale dilettantesche). Tutto qui. Portateci delle prove, signori. Non mi sembra una richiesta irragionevole.

Angioni spiega che le analisi in quota si possono fare eccome e si fanno. Le presenta: le analisi dicono che la scia analizzata è acqua e CO2. Il pubblico interrompe obiettando che quelle analisi sono state fatte su scie di condensazione, non su "scie chimiche". Sfugge il concetto di base: le analisi di una scia (chimica o meno) si possono fare, e quindi Pattera ha detto un'altra fandonia. Angioni chiede come si stabilisce quale scia è chimica e quale no: il pubblico dice "quelle che non escono dai motori ma da serbatoi che sono posizionati di fianco ai motori".

Pattera mostra una foto di un Boeing 747 che secondo lui rilascia un aerosol in fianco allo scarico del motore, ma Marrucci dice giustamente che è un pennacchio che non dimostra nulla. Qualcuno del pubblico fa una domanda fondamentale: dove sarebbe stivato, sugli aerei, tutto questo materiale che verrebbe irrorato? Ma è ora di chiudere, e la registrazione finisce qui.


In conclusione


Ancora una volta si è visto chiaramente che senza una moderazione di ferro, il pubblico è talmente accanito sulla questione delle "scie chimiche" che qualunque dibattito finisce in rissa e alla fine non conclude nulla. Il problema è che questo accanimento ha fatto passare completamente in secondo piano un fatto fondamentale: Pattera ha fatto una serie di errori tecnici clamorosi e non ha portato nulla che possa somigliare a una prova, ma soltanto congetture e frasi ambigue.

Parliamoci chiaro: chi sostiene la tesi delle "scie chimiche" sta accusando di strage volontaria l'intera categoria dei piloti d'aviazione, civili e militari, i controllori di volo e i meteorologi. Sta accusando tutte queste persone di essere complici omertosi. È un'accusa gravissima e potente, e per un'accusa del genere ci vogliono prove altrettanto potenti e schiaccianti. Altrimenti si dimostra di essere ancora fermi al "dagli all'untore" manzoniano. Finora, invece, i sostenitori delle "scie chimiche" hanno portato soltanto immagini e documenti che nel caso migliore si prestano a due interpretazioni opposte e nel caso peggiore sono panzane dimostrate.

Per chi volesse saperne di più senza risse, per chi vuole capire anziché credere fideisticamente, c'è il blog La bufala delle "scie chimiche" con le risposte documentate alle domande e ai dubbi più frequenti, i rimandi alla letteratura tecnica e le dichiarazioni degli esperti di settore italiani e stranieri. Che puntano tutte in una sola direzione, che riassumerò con le parole non certo eleganti ma molto schiette di un pilota di linea che ho consultato in proposito: le "scie chimiche" sono una stronzata pazzesca.

Non vi dirò come ha definito quelli che ci credono. Questo è un blog per famiglie.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (629)
non so se è un errore o meno, ma nelle prime tre parti non c'è il link a youtube!
Non c'è perché non ho trovato la versione Youtube ma ho visto la versione scaricabile di Megaupload. Chiarisco il problema, grazie.
ah figurati, per così poco ;)
Per tutt'e due

Ma dormire sembra brutto?!?
:-)
Dormire? E chi ha il tempo? haha C'è da lavorare! Suppongo che la mia risposta valga anche per l'altro, vero Paolo? :)
Ciao Paolo,

ma l'hai ricevuta via mail la mia foto di contrail a livello del suolo (2900 m)? No ero curioso di sapere se il mio messaggio, visto che aveva un attachment abbastanza grande, ti era arrivato. Visto che ne pubblichi un altra...

un saluto
pgc
ma l'hai ricevuta via mail la mia foto di contrail a livello del suolo (2900 m)?

Ricevuta, va online tra poco.
Non sapevo che pure Di Pietro fosse tra i politici che ci sono cascati.
Qualcuno sa dirmi se esiste una lista con tutte le interrogazioni parlamentari sulle scie chimiche in Italia ?
Per ZIO BARBOCCHIA

Non sapevo che pure Di Pietro fosse tra i politici che ci sono cascati.

C'è stato un divertente articolo proprio qui, e anche il seguito.

Qualcuno sa dirmi se esiste una lista con tutte le interrogazioni parlamentari sulle scie chimiche in Italia ?

Una lista già fatta probabilmente no. Ora vado un po' di fretta, ma in una precedente ricerca su tutt'altri argomenti ero giunto sul sito istituzionale delle interrogazioni parlamentari degli ultimi anni. Facendo una ricerca con "scie chimiche", dovresti individuarle.
Wikipedia riporta:

* Interrogazione al Governo italiano del 2 aprile 2003 (deputato Italo Sandi)
* Interrogazione al Governo italiano del 27 ottobre 2003 (deputato Piero Ruzzante)
* Interrogazione al Governo italiano del 3 febbraio 2005 (deputato Severino Galante)
* Interrogazione al Governo italiano del 13 giugno 2006 (deputato Gianni Nieddu)
* Interrogazione al Parlamento Europeo del 10 maggio 2007 (deputato Erik Meijer)
* Interrogazione al Governo italiano del 8 agosto 2007 (senatore Amedeo Ciccanti)
* Interrogazione al Governo italiano del 20 dicembre 2007 (deputata Katia Bellillo)
* Interrogazione al Governo italiano del 05 giugno 2008 (deputato Sandro Brandolini)
* Interrogazione al Governo italiano del 16 giugno 2008 (deputato Amedeo Ciccanti)
* Interrogazione al Governo italiano 4-01044 del 17 settembre 2008 (deputato Antonio Di Pietro)
* Interrogazione al Governo italiano 4-01193 del 1 ottobre 2008 (deputato Sandro Brandolini)
* Interrogazione al Governo italiano 4-01193 del 28 gennaio 2009 (deputato Sandro Brandolini)
* Interrogazione al Governo italiano 4-02216 del 5 novembre 2009 (senatore Oskar Peterlini)

...troppa gente con troppo tempo libero.
per le interrogazioni parlamentari, consiglio di leggere la risposta a di pietro e la risposta che avevano dato 3 mesi prima a brandolini. io mi sarei incazzato come una bestia, se loro non si sono incazzati è perchè non hanno letto entrambe, a mio avviso. fa capire quanto gli interessava la risposta.
Se può interessare io c'ero, e ho registrato tutto in due nastri mini DV.
Caricherò in spezzoni da dieci minuti l'uno su YT entro fine settimana. Non prima, purtroppo.
Sempre che quello che ho registrato sia utilizzabile.
Era la prima volta che usavo quella videocamera per una conferenza e non avendo avuto cuffie con me non so come sia l'audio. Ad ogni modo sarebbe fantastico se fosse rimasto impresso anche solo una parte di sproloquio dei fuffari che tristemente mi circondavano.
Ho sentito qualcuno nella fila davanti alla mia dire addirittura che era un complotto ordito dagli ebrei... tanto per chiarire i toni dei commenti...
E' incredibile come alcune persone insistano ad andare avanti con i paraocchi a sostenere questa teoria.
Attaccano chiunque dica qualcosa contro il loro dogma e applaudono a qualsiasi vaccata detta a favore.
La spiegazione che sono psicotici non basta, ci deve essere qualche altro problema
@ PalleQuadre
"La spiegazione che sono psicotici non basta, ci deve essere qualche altro problema"

Si, intossicazione da scie chimiche! Quasi una sorta di nocebo.
:-)
Grazie mille per le informazioni accurate.
Si sa, in Italia le interrogazioni parlamentari si fanno sempre con cognizione di causa.
Parla di cannoni antigrandine negli anni Cinquanta

Pattera cita un documento Enel che parla di tecnica di inseminazione dei cieli con ioduro d'argento

Non so se ci rendiamo conto dei livelli di paranoia. Pattera si stupisce di una tecnica che lui stesso cinque minuti prima ammetteva esistere da anni.

Non vedo l'ora che vengano fuori i link alle prime parti, la spiegazione di Pattera di cosa sia un aereo multi-motore è una chicca da non perdere.

Masdeca: Ho sentito qualcuno nella fila davanti alla mia dire addirittura che era un complotto ordito dagli ebrei...

E li hai sentiti quelli che sono usciti dalla sala lamentandosi che siamo tutti massoni e che è inutile discutere SE le scie chimiche esistano?
Premesso che io li metterei tutti dentro un cannone per spararli verso il mare aperto, gli sciachimisti mi sembrano per lo meno esser socialmente utili per studiare il confine tra parafrenia e schizofrenia.

Pattera non entra nemmeno in argomento, lui è da fuori-concorso. Ragni migratori & Zanfretta...
Brandolini mi sembra il solito buffone in mezzo ad altri soliti buffoni (lo chiamano Parlamento, mi pare) quindi fuori-concorso anche lui.
Colpo al cuore di fronte al senso di rigetto sociale:
http://www.ticinonews.ch/articolo.aspx?id=204861&rubrica=29

Quanto tempo rimarrà a Marcianò?
Siamo tutti massoni esperti in PNL, abbiamo il potere occulto di Hokuto nelle falangi e siamo ricchi.

Che cce frega a noi di Marcianò? Ormai è carne morta. Diventerà Marciosì...
paolo, hai dimenticato di citare gli errori di traduzione del pattera. al di là del solito fatto che il termine "controllo" per gli sciachimisti non può avere un significato di "monitorare" ma solamente di "comandare" (se la moglie dice "caro, controlla il bimbo, mentre esco", loro gli impiantano chip bioplasmatici per poterlo comandare con il telecomando del televisore, evidentemente), ce ne sono alcune raccapriccianti. la traduzione che pattera dà di environment ha causato un conato di vomito in chiunque in sala conoscesse la lingua inglese.

comunque, nel video non si vede che c'era uno che "teneva d'occhio" il gruppetto del geologo, in piedi in fianco a loro invece di sedersi con la gente con cui era venuto. per intendersi è quello che alla fine ha fatto un proclama sul fatto che viene riempita di molecole di metallo l'atmosfera per facilitare le comunicazioni wi-fi o qualcosa di simile. mi si sono paralizzati i neuroni a sentire simili vaccate, non sono tanto affidabile.
ops, ve l'ho spoilerata?

comunque, a molti sembrava sospetto che ci fosse qualcuno che non credeva nel verbo di san tankerone martire, eppure a nessuno sembrava strano che non c'erano praticamente domande, ma una serie di proclami preparati a casa a tavolino.

ah, per il PNL che tanto dicono, se significa "saper organizzare quattro foto in una presentazione e parlare in una lingua vagamente assimilabile all'italiano", allora sì, queste sono le armi usare da angioni e non da pattera.
paolo, hai dimenticato di citare gli errori di traduzione del pattera

Me li sono persi? Dove, dove?? :-)
Il pubblico rumoreggia e fa confusione.

Il pubblico ci ha fatto cadere le braccia.

:-(
Paolo, all'inizio della "Nona parte" c'è qualche problema con le parentesi, saranno parentesi chimiche, alcune si sono dissolte, altre no a parità di condizioni.............
L'errore di Patter sull'environment dovrebbe essere quando presenta il documento di "controllo climatico" tra Usa e vari ed eventuali, se non ricordo male.

Per il funzionamento del "multimotore" menzionato da Markogts, beh... senza parole...
Un resoconto veritiero:

Zret ha detto...
Pattera è stato preciso, nei limiti di un'esposizione, però, tecnica e poco sostanziata di tutte quelle acquisizioni che sarebbero state dirompenti. Il "moderatore", il bugiardo Sinone e la claque del CICAP hanno giocato il loro ignobile ruolo. Non mancano, però, momenti di pura comicità, come quando il "moderatore" trasforma gli "ugelli" in "augelli". Una comica alla Ridolini.

03 ottobre, 2010 23:29
I ghirigori di Pattera che si sposta a casaccio tra le immagini del suo PC sono favolosi :-P
Parentesi e refusi sistemati, grazie!
Ero presente e confermo: spettacolo puro. Purtroppo ho notato che la maggior parte delle persone del pubblico non ha cessato di credere a queste scemenze nonostante la figura fantozziana del relatore di punta (sic) del movimento sciachimista (filmati tarocchi, lettura errata dell'unità di misurazione dell'analisi di un campione d'acqua, perdipiù pochi minuti dopo che Angioni nella sua presentazione aveva citato un caso di distorsione analogo: ma come si fa!). Tra la gente si è diffuso il motto “Credo solo ai miei occhi” che sarebbe pure giusto se non fosse interpretato in modo idiota, poiché NESSUNO nega che, in particolari condizioni, il cielo possa “essere a quadretti”, c'è solo una ridicola disputa sulla loro natura. Non basta osservare un fenomeno, occorre naturalmente la conoscenza per interpretarlo.
La cosa paradossale di “teorie” come questa e il signoraggio e che se diffuse tornerebbero proprio a vantaggio di quei potenti, di cui i complottisti ritengono di essere le spine nel fianco. Immaginate come se ne gioverebbero gli industriali potendo imputare l'inquinamento non alle sozzerie che diffondono in aria, nel suolo e nelle acque, ma alle diaboliche “scie chimiche” degli aerei. O quanto si avvantaggerebbero i grandi capitalisti se potessero sfruttare la devastante inflazione che scatenerebbe l'applicazione del pensiero signoraggista, che secondo i suoi propugnatori dovrebbe portare ricchezza per tutti.
standing ovation per alessandro lucchi. ma vuoi vederla una cosa divertente? con le scie chimiche c'è gente che dà retta a dei cretini e si fida a farsi gli sciacqui con l'acqua ossigenata, rovinandosi le mucose. oppure dà retta a quelli dell'energia orgonica, e avvelena l'ambiente seminando plastica nei boschi e nei laghi. insomma, dando retta a questi individui avvelenano sè stessi e l'ambiente, convinti che sia qualcun altro a farlo.
per il signoraggio che hai citato, la cosa è da parecchio in moto. hai notato come spuntano come funghi le agenzie di prestiti a strozzo? forse anche perchè la gente necessita denaro e diffida delle banche? e che dire di quei cretini che per dimostrare che credono al signoraggio, bruciano le banconote regalando di fatto alla BCE i 5 euro?
non è una aberrazione della logica?
Per Alessandro Lucchi

La cosa paradossale di “teorie” come questa e il signoraggio e che se diffuse tornerebbero proprio a vantaggio di quei potenti, di cui i complottisti ritengono di essere le spine nel fianco. Immaginate come se ne gioverebbero gli industriali potendo imputare l'inquinamento non alle sozzerie che diffondono in aria, nel suolo e nelle acque, ma alle diaboliche “scie chimiche” degli aerei.

È questo il lato più pericoloso dei vari tipi di complottismo esistenti, e di quelli futuribili: distolgono l'attenzione dai problemi e dalle minacce reali. Il risultato sulle persone non particolarmente complottiste, ma che hanno superficiali conoscenze della materia e sono troppo pigre per approfondire, è che non crederanno né alla minaccia reale, né a quella immaginaria. Liquideranno tutto con un "se la cantano e se la suonano da soli", "sono tutti bugiardi", e simili.

Per fare un esempio concreto: il crollo delle Torri gemelle ha provocato l'immissione nell'aria di polveri nocive per gli abitanti del quartiere. Ne ha parlato anche il weblog Undicisettembre. Per comprensibili motivi molti hanno interesse a nascondere la circostanza. Nulla di sinistro, nessun accordo segreto: semplicemente, capita in numerosi situazioni che il silenzio faccia comodo a più soggetti per ragioni opposte. Sarebbe stato facile sollevare un dibattito sul punto, e chiedere alle autorità come mai non hanno cercato di attenuare i danni sui polmoni dei residenti nelle immediate vicinanze. Ma è stato soffocato dai deliri di chi vedeva ologrammi o esplosivi liquidi da spalmare come la Nutella sulle colonne. :-(

O quanto si avvantaggerebbero i grandi capitalisti se potessero sfruttare la devastante inflazione che scatenerebbe l'applicazione del pensiero signoraggista, che secondo i suoi propugnatori dovrebbe portare ricchezza per tutti.

Vabbè, queste teorie dovrebbero contagiare un capo di stato e un intero governo per essere messe in pratica sul serio. Mi viene in mente un unico esempio nella storia di un pazzo che ha applicato simili teorie alla lettera, e fino all'ultima virgola.
Per tripponzio

per il signoraggio che hai citato, la cosa è da parecchio in moto. hai notato come spuntano come funghi le agenzie di prestiti a strozzo? forse anche perchè la gente necessita denaro e diffida delle banche?

Ma no, non c'entra. Le banche hanno la cattiva abitudine di chiedere garanzie reali per i prestiti erogati, garanzie spesso assurde, cosa che gli usurai non fanno mai. Hanno qualcosa di più convincente per garantire la restituzione. :-)

e che dire di quei cretini che per dimostrare che credono al signoraggio, bruciano le banconote regalando di fatto alla BCE i 5 euro?

Questa non la sapevo. :-)
Ma sono azioni reali, fatte in pubblico, o pure dimostrazioni riprese davanti alla webcam per gli utenti di Youtube, dove in realtà bruciano facsimile di banconote?
Comuniucazione di servizio:

Sono disponbili i links alle prime tre parti del dibattito:

PRIMA http://www.youtube.com/watch?v=VuaerQHRtuM
SECONDA http://www.youtube.com/watch?v=mf-iKZY_4SE
TERZA http://www.youtube.com/watch?v=C3xR785lLM0
Errata corrige commento n° 31: in numerose situazioni
accademia, tutto fa brodo. c'è gente che diffida delle banche a prescindere dal fatto che gli chiedano o meno garanzie.
al di là di questo, visto che le signore del signoraggio per farsi ascoltare fingono di promettere video mezze nude, non fatico a credere che il genio del male in questione abbia bruciato i 5 euro. d'altronde sono 5 euro, per fare lo sborone su youtube, non sono un gran sacrificio...
Stupidocane,

grazie dei link, ho aggiornato l'articolo.
Io che vivo vicino alla campagna non mi stupisco ormai da anni di sentire, quando si avvicinano i temporali, le cannonate che cercano di impedire la formazione della grandine che rovina i raccolti... Quando ero piccola la nonna mi diceva che sparavano alle nuvole... Scusate la tenera digressione...

Francesca
Ma poi, funzionano questi cannoni antigrandine? Perché di grandinate dannose mi sembra che ne avvengono ogni anno...

mumble mumble
Il rosicone non è pagato per sceditare le proprie stesse idee: lo fa gratis perché gli viene naturale
Sul signoraggio.

Lavorando (aggratis, tanto per prevenire illazioni) per Banca Etica, che cerca di lavorare usando criteri un minimo diversi dalle altre banche, mi ritrovo spesso di fronte a chi tira fuori il signoraggio per dimostrare che le banche sono tutte uguali, e che improvvisano pastrocchi finanziari davvero allucinanti.

Per ora sono ambienti abbastanza ristretti da non costituire un bacino sufficiente per truffatori, e' maggiore (anche se ancora non gravissimo) il rischio che qualcuno a furia di far pasticci ci rimetta cifre consistenti. Ma è solo questione di tempo, se continua così ci si arriva, anche perché se uno è abbastanza disperato da andare da uno strozzino, va molto più volentieri da uno che gli dice che è tutta colpa dei banchieri e che se fai come dice lui potrai fare a meno del denaro (o fartelo da te).

E naturalmente diglielo a questo tipo di persone che uno ganzo con idee "innovative", rivoluzionario ed idealista, non possa anche nascondere un truffatore che poi scappa col malloppo. Loro di sicuro sanno distinguere. Come tanti malati sanno distinguere chi gli propina il bicarbonato invece delle cure vere.
Serata divertente, un grazie all'allegra brigata di scettici del nord-est e a chi ci aspettava in zona. Aneddoto divertente: mezzanotte circa nel giardino di villa Torlonia, si discute serenamente tra deb e complottisti e la discussione tocca di striscio il comandante. Un complottista comincia a dire che è completamente matto e un altro gli risponde: "Taci tu che gli hai mandato i soldi per il telemetro". :D
Strano, ancora nessuna traccia di sciacomicisti... complotto!
(videorosicata di Straker)
"È un delirio a due che meriterebbe di essere trascritto e contiene una frase che implora di essere rimontata a ritmo techno"

Quale sarebbe? Perché la scelta della frase più delirante è un'impresa ardua.
Per tripponzio

accademia, tutto fa brodo. c'è gente che diffida delle banche a prescindere dal fatto che gli chiedano o meno garanzie.

Se davvero vanno dagli usurai pur avendo garanzie per un prestito dalla banca, si meritano tassi più alti e che vengano sfigurati col vetriolo se non restituiscono.
Attenzione però a non prendere alla lettera i discorsi di certa gente che si crede furba: si fa presto a dichiarare di odiare le banche e di fidarsi solo di prestatori di denaro senza scrupoli. Poi si scopre che sono passati da tutte le banche e hanno ricevuto una serie di no: quando blaterano di teorie bizzarre, questo particolare non te lo vengono a raccontare.

... visto che le signore del signoraggio per farsi ascoltare fingono di promettere video mezze nude, non fatico a credere che il genio del male in questione abbia bruciato i 5 euro.

E se gli obiettivi da convincere sono donne o gay, che strategia usano? ;-)
per i gay una notte con Accademia dei pedanti
A me sembra che il grande clamore si stia sgonfiando. Prima si parlava essenzialmente di aerei di linea e complotto globale dai piloti ai meteorologi.

Ora, si tirano fuori quasi solo militari dal cilindro, si mischia cambiamento del clima con la situazione meteorologica...bella storia infinita!!
"Taci tu che gli hai mandato i soldi per il telemetro".

LOL!!!!
@Rodri:

Quanto tempo rimarrà a Marcianò?

Dipende.
Se come termine di riferimento intendi l'arresto definitivo dell'attività cardiaca, allora non gli rimarrà presubilmente molto.
Se invece intendi il momento della dipartita come il termine delle attività cerebrali, allora ci ha già lasciato da tempo...
Se come termine di riferimento intendi l'arresto definitivo dell'attività cardiaca, allora non gli rimarrà presumibilmente molto.

No, dai, lunga vita a Rosarione!
L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale e vi arriva grazie a uno sponsor.

GOMBLODDO!
A certi capi di stato propensi al populismo la possibilità di battere moneta da lanciare, al posto della pasta, a folle di poveri dementi non dispiacerebbe. È chiaro che fortunatamente questo scenario non è proponibile, volevo solo sottolineare che se applicate le teorie signoraggiste, e complottiste in genere, raggiungerebbero l'effetto contrario di quello si prefiggono, creando ingiustizie sociali di gran lunga maggiori di quelle attuali. Comunque Il Giornale ha pubblicato, tra il tripudio degli utenti di Comedonchisciotte, articoli deliranti di Ida Magli sul signoraggio.
Letto l'articolo di Ida Magli (circa 20 secondi sottratti colposamente al lavoro, visto che ormai identifico e riconosco a colpo d'occhio interi paragrafi come "argomento n. 2-bis del signoraggista tipo"). Assolutamente demenziale. E sì che una volta Il Giornale era qualcosa di serio.
Per Alessandro Lucchi

Comunque Il Giornale ha pubblicato, tra il tripudio degli utenti di Comedonchisciotte, articoli deliranti di Ida Magli sul signoraggio.

Quando c'è qualcosa di assurdo da dire, Ida Magli è lì, puntuale. Mi pare che ultimamente abbia assunto pure posizioni di radicalismo di destra, molto più a destra del quotidiano che la ospita.
La S.S.S.C. (Sacra Setta delle Scie Chimiche) è una garanzia.

Non mi soffermo sulla conferenza perché gli svarioni del relatore biologo sono già stati segnalati nell'articolo di Paolo e da Simone Angioni nel suo resoconto.

Un voto altissimo alla formidabile rosicata telefonica di Marcianò. Imperdibile.

Per arricchire il quadro esilarante, mi limito a segnalare un commento del fantastico MarcOriginn, neo esperto di cinesica, sul blog del comandante:

MarcOriginn ha detto...

Sto guardando spezzoni della conferenza. Più che altro sto studiando la gestualità di Angioni.
Si tocca continuamente il mento, la guancia, il viso più in generale. Si liscia, si accarezza, si appoggia, si copre con la mano DX. E' un segno chaiaramente identificato con il dialogo interiore.
Praticamente, per tutto il tempo in cui parlano gli altri (che lui stia leggendo delle carte o che guardi il pubblico mentre gli altri parlano) la sua attenzione è rivolta dentro di sè.
Unita al suo senso di disagio che trasuda con fin troppa evidenza, la mia diagnosi è che Angioni si sta rendendo conto che quello che sta facendo è profondamente sbagliato, e probabilmente lo fa non perchè ne è convinto o cmq perchè se ne frega degli altri (come gran parte della cricca), ma solo per interesse economico.
Se dovessi puntare sulla diserzione di qualche personaggio della disinformazione, punterei su di lui.
marco guarda che luna non ha capito nulla: a Simone si erano impallati gli impianti bioplasmatici!!! :D
Mah. Come si definisce qualcuno che, pur di fronte all’evidenza, continua a credere e sostenere delle fanfaronate ridicole? Perchè ormai direi che siamo a livelli “11 settembre”: le stesse menate ridicole e sbufalatissime, ripetute come un mantra e senza avere le basi e conoscenze scientifiche necessarie.
Insomma, un branco di ignoranti che sbandierano orgogliosi la propria ignoranza e rifiutano la logica e le spiegazioni scientifiche, sostituendo alla realtà i propri preconcetti ridicoli.
Che tristezza.
"Taci tu che gli hai mandato i soldi per il telemetro".

LOL!!!!


Confermo. Il ragazzo ha guardato subito a terra farfugliando qualcosa come "No, no, non gli ho mandato niente!"
Le scie chimiche si differenziano da quelle di condensa perché sono persistenti... però sono anche invisibili... però pure gli aerei sono invisibili... Ma LOL!
In tutto questo, a proposito di complotti, giorni fa è stata trasmessa una replica de "La storia siamo noi" sulla morte di Papa Luciani, accennando al complotto.
C'è lo sbufalamento?
A proposito della prima foto...
Ma dai, è EVIDENTE che non si tratta di scie di condensazione! Sono i motori diesel dell'aereo che hanno gli iniettori sporchi....

STRALOL!!!!
Al minuto 6 del primo video il biologo Pattera s'improvvisa meccanico aerEonautico spiegando quanti motori ci possono essere in un aereo moderno. Seguire con attenzione la freccia del mouse quando indica che ce ne possono essere due...
Smontate il tasto dello zoom dalla telecamera di vibravito, vi prego.
Non trovo la xamamina...
Quale sarebbe? Perché la scelta della frase più delirante è un'impresa ardua.

Io voterei per "...e le scie chimiche sono una ca**ata pazzesca" :-)


No, dai, lunga vita a Rosarione!

Ahé! Gli auguriamo ancora un paio di questi giorni!
io sono indeciso fra la già segnalata ""...e le scie chimiche sono una ca**ata pazzesca" e "e brandolini invece di essere ENTUSIASTO..."
come mai c'è la pubblicità alla fine di ogni post?
È che l'NWO ci ha messo tutti in cassintegrazione, ma bisogna pur continuare a campare...
Angioni è un ricercatore serio e preparato, ma mi spiace ammettere che come oratore in queste circostanze "ostili" non è assolutamente a suo agio.

Davanti a persone che cercano certezze assolute per tranquillizzarsi (lasciamo perdere quelli che credono in qualsiasi vaccata pur di sentirsi meglio...parlo solo di quelli che per legittima ignoranza si lasciano convincere da queste teorie e le vivono con disagio) c'è bisogno di un tono molto più sicuro e convincente (il punto forte di Paolo, che da questo punto di vista certe volte sconfina addirittura nell'arroganza).
Angioni invece si comporta da ricercatore anche quando cerca di convincere i complottisti, sorridendo quando risponde a delle ovvietà (sono ovvietà per noi, ma non per altri), richiamando il concetto di "ragionevole certezza" che non può certo essere capito da chi vede tutto o bianco o nero come i complottisti.

Insomma...trovo personalmente che tutte le sue preziose competenze andrebbero messe al servizio di oratori (ad esempio Paolo) più adatti a incontri "con il coltello fra i denti" come quello dell'altra sera.
questa è una frase:
Chi lamenta la presenza di alluminio sa di cosa è fatta l'argilla dei campi? È fatta di silicio, alluminio e magnesio

Pensa che sfiga ai tropici possiedono argille molto più "alluminiose" delle nostre: un evidente caso di costante e abbondante irrorazione di ossido di diidrogeno.
Io invece trovo che non dovrebbero esserci incontri "con il coltello tra i denti".

Almeno non davanti ad un pubblico dubbioso. Finché si è tra di noi (massoni e complottardi) ci si può scannare senza esclusione di colpi.

Ma davanti a persone preoccupate od in ansia, convenute per chiarirsi i dubbi, servirebbe più disciplina, meno interventi e più domande tecniche a Pattera, per vedere se è in grado di rispondere.
domanda: ma si ha un'idea di quanti siano gli "sciaalchimisti" in Italia? C'e' mai stato un sondaggio? Mi interesserebbe sapere se si tratta di un fenomeno marginale, nel qual caso forse meno se ne parla meglio e', oppure se c'e' magari un 10% di persone che "credono" a questa panzana. O magari un 99% che non ne sa niente fino a quando non siamo noi a parlarne, come sospetto..
un saluto
pgc
Paolo,

nella foto che hai pubblicato, sono certo che la temperatura fosse inferiore ai -40 C e l'umidita' certamente al di sopra del 70%. Sul Plateau antartico di solito l'aria nel cosiddetto "boundary layer" e' satura o addirittura sovrassatura di umidita'.

Un fatto secondo me fondamentale e' che se gli aerei USAF rilasciassero scie chimiche eventuali componenti sarebbero IMMEDIATAMENTE rivelati. In quell'area infatti c'e' un tasso di inquinamento ambientale minimo e un set di strumentazione per il rilevamento in remote sensing (sodar, lidar) e in situ che probabilmente non ha eguali nel mondo, gestiti da ricercatori di varie nazionalita' che avrebbero il massimo interesse a pubblicare eventuali anomalie riscontrate nella concentrazioni di una qualsiasi specie chimica. Quindi niente scie chimiche, ma lo stesso si vedono quotidianamente contrail a terra durante l'estate (d'inverno non ci sono voli), che tra l'altro creano problemi enormi per il carico e lo scarico degli aerei, dato che i motori non possono essere mai fermati.

Spero che cio' possa aiutare il dibattito.
pgc


Spero possa aiutare
paolo
@ Stupidocane

Io invece trovo che non dovrebbero esserci incontri "con il coltello tra i denti".

Sono d'accordo con te, ma se in sala sono presenti dei complottisti, l'esito è scontato purtroppo. Volenti o nolenti si finisce col doversi imporre con autorità, anche a costo di sembrare arroganti (ripeto, come fa Paolo).

Sorridere e fare dichiarazioni in termini "probabilistici" è il modo migliore per autodelegittimarsi e lasciare via libera al delirio collettivo...
@pgc

purtroppo con la mentalità che si ritrovano, subito direbbero che gli antartidologi (?) fanno parte del gombloddo
Ciao Paolo, ti segnalo questo:
http://www3.lastampa.it/scienza/sezioni/il-cielo/articolo/lstp/347892/

Ma come?
Dopo la smentita La stampa ripubblica questa notizia?
O dopo la smentita questa è la smentita della smentita?
Puoi fare chiarezza?
C'è una sola spiegazione: la redazione della pagina delle scienze della Stampa sta partecipando in blocco a una sperimentazione sulle sostranze psicotrope.
@The Drakkar:

Ma poi, funzionano questi cannoni antigrandine? Perché di grandinate dannose mi sembra che ne avvengono ogni anno...

Ni.

Quelli che conosco io funzionano con il butano, di solito, sono a forma di cono rovesciato (puntato ovviamente verso l'alto) ed hanno un effetto MOLTO localizzato. Sono dei cannoni "a onda d'urto": in pratica quando si pensa che ci sia il rischio di grandinate si fanno partire questi cannoni che "sparano un botto ogni "X" secondi, di solito venti.

La teoria è che queste potenti onde d'urto "disaggregano" i chicchi di grandine, o meglio li sgretolano, prima che tocchino terra.

Mi ricordo di quand'ero piccolo e andavo a Saonara (uno dei "poli florovivaistici" del Veneto, almeno all'epoca) e vedevo sti grossi tubi puntati in aria... e di quanto ho riso la prima volta che mi hanno detto a cosa servivano.

Non che fosse preveggenza o che la sapessi lunga eh!

Comunque sia, servono a poco o a niente... a parte il GRAN botto :)
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ thedrakkar

Io sapevo che quei tipi di cannoni servivano per spaventare gli AUGELLI (cit. Marrucci) e farli volare via dal raccolto d'uva o ciliege.

Sia mai che invece servano a spaventare gli AUGELLI (cfr. poco sopra) dei tankeroni? Sai com'è, prendono paura e come ogni buon AUGELLO che si rispetti, si ritirano nella carlinga...

Mah...
vorrei solamente dire che i modi di simone se sono stati inadatti alla serata lo sono stati soltanto perchè non ha mandato a quel paese pattera e la gente che era andata lì solamente per cercare di "linciarlo". i personaggini arrivati con tanto di proclami preparati prima, organizzati a squadroni, infastiditi dalla presenza di altre persone che non credono alla balla delle scie chimiche, non volevano assolutamente ascoltare. la gente incuriosita da questa cosa, che magari ha colto l'occasione per fare qualcosa, dato che non facevano niente di interessante in tv, ha capito abbastanza presto che piega avrebbe preso la cosa e se ne è andata. sono rimasti solamente gli irriducibili, da un lato e dall'altro, alla fine, più qualche personaggio.
quindi, non sarebbe cambiata molto tra un simone e un paolo. simone era preparato, come sa esserlo paolo. possiede quella qualità pnl che si chiama "lingua italiana" e che era l'unica cosa di cui necessitava e che anche paolo possiede. ma potevano anche parlare in aramaico, non sarebbe cambiato nulla, nessuno era venuto per ascoltare simone o pattera. erano venuti solamente per dire "scienza puttana" e per tirare la "stoccata" ad angioni e al cicap, per poterlo poi raccontare da anziani ai nipotini, di fronte al fuoco. "quando ero giovane, ho detto le sue ad angioni il disinformatore".
(continua perchè sono prolisso e mi dice che ho creato un url troppo lungo... boh)

comunque, non facciamo lo stesso errore che fanno dall'altra parte. molti complottisti sostenevano che pattera non era in grado di sostenere un dibattito. viene da chiedersi per quale motivo sono andati a vederlo. al di là del fatto che avevano pienamente ragione, ma non lo ammetteranno mai (nonostante lo abbiano sostenuto loro per primi, è una logica un po' malata la loro), quello che in questi casi deve essere convincente non è il relatore, ma i fatti da esporre. la vuotezza delle argomentazioni di pattera necessitava probabilmente di un grande oratore per essere sostenuta. gli argomenti talmente banali ed elementari contro le tesi delle scie chimiche, invece, potevano essere esposti anche da una scimmia ubriaca, con tutto il rispetto per angioni.

p.s. @petitfrere: Saponaia, prego, saonara è dialetto. ghghghghghghghghgh
@ Alessandro

Vero è che se il CICAP organizzasse un congresso sulle scie chimiche, per spiegare alla gente cosa NON sono queste scie, chi sono gli sciacomicari, cosa hanno fatto e cosa fanno e dicono per tenere in piedi sta boiata, il tutto condito da humor e scienza, si avrebbe un risultato migliore che non andare all'attacco (od in difesa) di chicchessia.

Certamente la situazione si ribalterebbe, pur trovandosi la sala piena di facinorosi sostenitori di Marciosì & Co. ma almeno si sarebbe più pronti a fronteggiare il sicuro attacco di costoro.

Le altre persone presenti in sala, i semplici dubbiosi, non sanno chi è Marciosì, le corbellerie che ha compiuto e scritto, la profonda paranoia che sta dietro al dubbio legittimo ma infondato. Il compito di un relatore deve essere rivolto a dipanare questi dubbi tramite dimostrazioni in tempo reale in risposta alle domande poste.

Tre persone sul palco, due in qualità di "aiutanti" per la ricerca di documenti, foto e filmati in tempo reale, un relatore, uno che porta in giro il "gelato" per la sala. Limiti di tempo certi per le domande/interventi e risposta immediata.

Così si seguirebbe la filiera di domande ed il pubblico avrebbe una visione più chiara della faccenda. Invece lo scontro frontale delle due fazioni fa si che pochi se ne vadano con le idee un po' più chiare.

Esempio: alla serata del dibattito ho assistito personalmente ad un episodio di un sindaco di un paese vicino ed un suo amico, che durante le domande/interventi/dichiarazioni/scontri si sono alzati e se ne sono andati. Si sono fermati per un po' fuori dalla sala. Avevano in mano una relazione preparata dal loro comune e volevano chiedere se ci fosse pericolo per la popolazione. Andandosene dissero "questi qua hanno rovinato tutto!"

Probabilmente qualsiasi spiegazione fosse stata data a costoro non sarebbe stata sufficiente, schierati com'erano nel riconoscere in noi "i Negazionisti" o "6 o 7 massoni" come disse un altro. Ma magari le risposte date al sindaco sarebbero servite a qualche altro in sala, ovvero la buona parte di quelle persone che ad un certo punto se ne sono andate alla chetichella, probabilmente più confusi di prima.

Che si fa? S'organizza? Hm? Non tanto per "fare la guerra a "Carne morta" Straker, quanto per dare delle risposte chiare e precise a coloro che si fanno prendere dall'ansia creata dal duo sanremese.
@Tripponzio:

Ma STRALOLROTFLMAOeccetera ^__^
Vorrei porre alla vostra attenzione un breve ma sintetico video che riassume in maniera assolutamente efficace la questione delle scie chimiche :-)

http://www.youtube.com/watch?v=1qB-2NaQiBk&feature=related
epico, davvero epico al 100%, spero di resistere per leggere il resto! Non vedo l'ora! Grande! Metterò il link di questo articolo ove possibile, ma solo quando il resoconto sarà terminato
Ci sarà una conferenza a Modena questa settimana, giovedì per la precisione, sempre con il nostro Pattera. Ho sentito persino la pubblicità in radio, dove la presentavano con l'inquietante titolo "Scie in cielo, timori sulla terra..." O_o

Un peccato non poterci andare, poteva essere divertente a quanto sto leggendo ^_^
Pattera dice che sul bordo delle ali degli aerei di linea ci sono "delle specie di lancette che danno il segnale in cabina se l'alettone è gelato oppure no... quando le lancette si muovono è segno che l'alettone è libero perché non c'è ghiaccio; quando sono immobili è segno che sono ghiacciate e allora provvedono termicamente a sgelarle". Questa è una scempiaggine colossale: qualunque pilota di linea potrà confermare che le "lancette" sono gli scaricatori statici, che servono per scaricare l'elettricità statica accumulata dall'aereo, e non c'entrano nulla con il ghiaccio o la segnalazione del ghiaccio. È come se Pattera avesse detto che la leva del cambio in automobile serve ad aprire il bagagliaio.


No in realtà ha detto una cosa solo parzialmente inesatta. Sulle ali (e non sugli alettoni) degli aerei di linea, sono talvolta posti dei cordini di lana relativamente grandi e vistosi, che servono a segnalare la presenza o meno di ghiaccio sia a terra che in volo.
Infatti se sull'ala si sta formano ghiaccio, questo ingloberà anche il filo che resterà immobile. Se invece il ghiaccio non c'è il filo di muoverà nei vortici d'aria prodotti dal passaggio dell'ala.
Se vi è mai capitato di sedervi all'altezza dell'ala di un MD80 li avrete sicuramente notati.
Probabilmente Pattera si riferiva a questi... o ha letto di questi e li ha confusi con i dispersori di elettricità statica facendo una gran confusione... il che la dice lunga sulla preparazione dei presunti esperti.
@Orsovolante: in effetti i cordini li ho notati e avevo proprio pensato si trattasse di un sistema "visivo" per capire se ci fosse o meno ghiaccio sulle ali.

E ci ho pensato senza una particolare esperienza aeronautica, semplicemente applicando buon senso.

La preparazione degli "esperti" è veramente ridicola.
Ho provato a guardare i filmati, ma, devo dirlo, visti al PC sono troppo noiosi. Il punto però, scusa Paolo, è: ma ne vale la pena? Voglio dire, tecnicamente chi sostiene l'esistenza delle SC delira (tranne qualcuno in malafede, che ci guadagna). Il delirio è definito, in psichiatria, come una convinzione, un'idea, sostenuta CONTRO l'evidenza dei fatti. Pertanto, è del tutto inutile spiegare che un asino non può volare, a chi è convinto del contrario. E non è neppure detto che chi lo sostiene sia uno stupido - anche se aiuta. I paranoici sono sempre esistiti, ma, di solito, non fanno male a nessuno: la stragrande maggioranza della gente non li prende sul serio, e in definitiva non contano nulla. Potresti dargli il neurolettico, ma poi, chissenefrega? Meglio forse concentrarsi sulle bufale che qualche possibilità di nuocere ce l'hanno davvero, come, tanto per dirne una, il c.d. "inquinamento elettromagnetico" che, con un ministro dell'ambiente particolarmente folcloristico, stava per costarci cifre folli per l'interramento di TUTTI gli elettrodotti d'Italia (sì, è lo stesso che voleva far costruire lungo tutte le strade i sottopassaggi per i ricci)
No in realtà ha detto una cosa solo parzialmente inesatta.

Dipende a cosa si riferiva Pattera. Lui precisa che si trovano sul bordo dell'ala, non sulla superficie alare. Sul bordo ci sono i dispersori di elettricità statica, non i cordini per il ghiaccio.
scusa Paolo, è: ma ne vale la pena?

Sì. Non per i deliranti, che sono inguaribili, ma per chi li ascolta e rischia di farsi incantare dalle loro parole.


la stragrande maggioranza della gente non li prende sul serio, e in definitiva non contano nulla.

Tieni presente che questa storia delle "scie chimiche" è arrivata in Parlamento ben tredici volte, se non ho perso il conto. Ci andrei cauto prima di dire che "non contano nulla".
Vorrei far notare che il più grande esponente della disinformazione italiana nel campo delle scie di condensa e della TEORIA della scia chimica che risponde al titolo di O'comandante dov'èiltelemetro Geometra, ancora una volta sta provando a buttare fango su una persona che tanto sta facendo per informare la gente e difenderla da individui loschi. Mi preme darne notizia per mettere in luce la loro bassezza.
_http://tinyurl.com/34lje3h
_http://tinyurl.com/2vd8t4q
Ringraziamo RB211 per il post.
Beh, ne arrivano di fesserie, in Parlamento... Ma che c'entra, tu sei svizzero, che ne sai? Scherzi a parte, i resoconti parlamentari sono pieni di queste ed altre frescacce, ma poi le decisioni vere mica passano da lì. O ti aspetti che Di Pietro, per quanto male se ne possa pensare, quando tornasse a fare il ministro, metterebbe fuorilegge i voli commerciali?
Per myollnir

Scherzi a parte, i resoconti parlamentari sono pieni di queste ed altre frescacce, ma poi le decisioni vere mica passano da lì.

Le leggi le fa il parlamento. E in Italia i ministri sono contemporaneamente parlamentari.

O ti aspetti che Di Pietro, per quanto male se ne possa pensare, quando tornasse a fare il ministro, metterebbe fuorilegge i voli commerciali?

Sorvolando su un "quando" al posto di un "se mai": Di Pietro è una delle vittime di cialtroni che hanno facile accesso ai mezzi di informazione, soprattutto la tv. Passi per i giornali, pochi li leggono. Ma quando una scempiaggine arriva in tv o in una radio che non sia lo zoo di 105, non si può più ignorarla: queste si rivolgono al rozzo e all'inclita.
Guarda che inclita attualmente lo dice solo zret, fai tu...
Ci risiamo.
Zingarelli, ediz. XII, 1995, pag 1455, seconda colonna, definizione di quando: "Se, qualora (introduce una prop. condiz. con il v. all'indic. o al congv.)". Meglio essere sicuri, prima di andare a fare le pulci al mio italiano.
Nel merito, ADP non è una vittima: è proprio uno dei furbi che contano di guadagnarci, acchiappando il voto di qualche gonzo. Sarei veramente sorpreso se scoprissi che ci crede, alle scie comiche.
quando una scempiaggine arriva in tv o in una radio che non sia lo zoo di 105, non si può più ignorarla:

Veramente non andrebbe ignorata nemmeno quando arriva allo Zoo di 105: ricordiamoci che, per quanto la si possa detestare, rimane una delle trasmissioni radiofonichè più ascoltate in Italia (se non la più ascoltata...ma qui ognuno interpreta i dati audiradio a modo suo).

Sono pur sempre 4 milioni di persone che la ascoltano; di questi, buona parte sono ragazzini, gente che fa del vittimismo la propria ragione di vita, qualunquisti,
boccaloni. Non tutti, ma buona parte.

Il conduttore principale, tolto il "ragazzino", risponde a tutte queste caratteristiche; e, come tale, crede a qualunque cretinata legga in rete, dalle teorie di complotto, alla storia che la Franzoni era cognata di Prodi fino al fatto che Micheal Jackson abbia finto la morte per pagarsi i debiti con le vendite dei dischi (domanda: ma se è morto, che debiti deve pagare?)

E questo lo dico io, che ascolto quotidianamente la tramissione, ma solo per farmi 2 ore di risate "scorrette", senza alcuna pretesa di farmi fare la morale su come va il mondo.
Quindi non bisogna sminuire il fenomeno.

Paradossalmente, a me fa più paura che un argomento come le scie chimiche possa essere citato al GF che non a Matrix, perchè nel primo caso arriverebbe ad una platea più vasta e con minor spirito critico.
voi non credete alle scie chimiche perché non avete fede. La vostra scienza non può spiegare nulla senza la fede.
le scie esistono sono una realtà e uccidono ogni anno milioni di persone in tutta Italia.
le scie esistono sono una realtà e uccidono ogni anno milioni di persone in tutta Italia.

Milioni? Ma che dici? Ne uccidono decine di milioni, forse centinaia. Alcuni dicono miliardi.
Insonnia, mr T ?
Morti in Italia nel 2009: 591.663 persone, compreso mio padre (Istat, bilancio demografico nazionale).
Ma appunto, a che serve?
mister_t, sei un fallito pure come troll... manco un flame degno di questo nome... ed è già il secondo che canni in pochi giorni... meglio se cambi mestiere e vai a fare il raccogli bicchieri al Kiti Kaka di Orbetello...
Per myollnir

Ci risiamo.
Zingarelli, ediz. XII, 1995, pag 1455, seconda colonna, definizione di quando: "Se, qualora (introduce una prop. condiz. con il v. all'indic. o al congv.)". Meglio essere sicuri, prima di andare a fare le pulci al mio italiano.


Io insisto: l'uso di "quando", in questo preciso contesto, è perlomeno ambiguo. Lo Zingarelli è un po' disinvolto nel definire una congiunzione con altre due, come se fossero perfettamente intercambiabili; non è proprio così, e comunque per dubbi di questo genere è più adatta una grammatica e meno un dizionario.

Cito dall'unica grammatica che ho sottomano ora (Luca Serianni, Italiano, Garzanti, Milano 1997; XIV, 166d):
«Quando. Imprime alla proposizione un'accentuata connotazione temporale: "Ciò non deve destare meraviglia quando si pensi che egli [l'uomo] ha sconvolto il suolo e il sottosuolo di vaste aree continentali", ecc. (Cuscani Politi, Geografia generale, 307).
Seguito da anche, quando assume valore concessivo, così come s'è visto per anche se».

Un'alternativa per quella frase è "quand'anche".

Nel merito, ADP non è una vittima: è proprio uno dei furbi che contano di guadagnarci, acchiappando il voto di qualche gonzo. Sarei veramente sorpreso se scoprissi che ci crede, alle scie comiche.

Se è una battuta, mostra tanta animosità e poco senso dell'umorismo.
Sentite condoglianze, myollnir.
Per Replicante Cattivo

quando una scempiaggine arriva in tv o in una radio che non sia lo zoo di 105, non si può più ignorarla:

Veramente non andrebbe ignorata nemmeno quando arriva allo Zoo di 105: ricordiamoci che, per quanto la si possa detestare, rimane una delle trasmissioni radiofonichè più ascoltate in Italia (se non la più ascoltata...ma qui ognuno interpreta i dati audiradio a modo suo).


Probabilmente ne sai più di me e puoi giudicarla meglio, io la conosco solo di fama. So che ne faceva parte Leone Di Lernia, quello di Ti si mangiate la banana. E ho ipotizzato che fosse una roba tipo il Bagaglino. Fra me e me posso anche pensare che è di pessimo gusto lanciare accuse e insinuazioni in una trasmissione comica e senza alcuna pretesa intellettuale come il Bagaglino, ma non ne farei mai un caso politico: significherebbe darvi un'importanza che non ha.

E questo lo dico io, che ascolto quotidianamente la tramissione, ma solo per farmi 2 ore di risate "scorrette", senza alcuna pretesa di farmi fare la morale su come va il mondo.

Ma, appunto, chiedo: non è che una cornice comica e goliardica così spinta faccia di per sé cadere ogni pretesa di serietà?!?
Per Stupidocane

...meglio se cambi mestiere e vai a fare il raccogli bicchieri al Kiti Kaka di Orbetello...

Pubblicità occulta? ;-)
Io avrei scritto raccoglibicchieri, ma sui dizionari non c'è. :-/
La dodicesima parte contiene delle perle di una bellezza rara.

Il gran ritorno dei ragnetti volanti vs. il complottista che riesce nel difficile - ma non impossibile! - tentativo di complottare contro sè stesso, negando persino le proprie affermazioni, fatte non più di due anni prima.
Su tutte però domina la figura di palta monumentale dei microgrammi scambiati per milligrammi, ammessa candidamente dallo stesso Pattera, ignaro di aver steccato solo di tre ordini di grandezza. Insomma, un po' come se qualcuno vi venisse a dire che l'Everest è alto otto metri e tre banane...
Per Adp

"Dal mio Permesso* amato a voi ne vegno
Incliti eroi, sangue gentil de' regi"
(Monteverdi - L'Orfeo)
* e non Parnasso!!!

Myollnir / AdP dixerunt:

"Nel merito, ADP non è una vittima: è proprio uno dei furbi che contano di guadagnarci, acchiappando il voto di qualche gonzo. Sarei veramente sorpreso se scoprissi che ci crede, alle scie comiche."

"Se è una battuta, mostra tanta animosità e poco senso dell'umorismo."

Dai Adp; ha solo dimenticato una virgola dopo "ADP". Il soggetto ablato (così vale) dalla frase è "Di Pietro", non tu.

"Pace o Nettun, Nettun perdona"
(Monteverdi, Il ritorno di Ulisse in Patria)
Dai Adp; ha solo dimenticato una virgola dopo "ADP". Il soggetto ablato (così vale) dalla frase è "Di Pietro", non tu.

Hai ragione, ADP può abbreviare sia Antonio Di Pietro sia Accademia dei pedanti. Ritiro l'ultima affermazione.
Dopo aver letto il resoconto completo, e anche alcuni commenti di chi c'era, che accenna alla conclusione rissosa, non posso fare a meno di citare una regola che si dici insegnino nella grandi università americane ai futuri avvocati:

"Se hai i fatti che ti danno ragione, ma la legge che ti dà torto, tu appellati ai fatti.
Se hai la legge che ti dà ragione, ma i fatti che ti danno torto, tu appellati alla legge.
Se hai la legge e i fatti contro, fa' casino."

Basta intendere legge con "legge della fisica (e della chimica)", e la strategia si attaglia perfettamente agli attaccabrighe di questo tipo.
@ Accademia
Probabilmente ne sai più di me e puoi giudicarla meglio, io la conosco solo di fama. So che ne faceva parte Leone Di Lernia, quello di Ti si mangiate la banana.


Sì...giustamente allontanato dalla trasmissione a fine 2007 in quanto il suo apporto alla suddetta era praticamente inutile.

E ho ipotizzato che fosse una roba tipo il Bagaglino.

Non esageriamo con gli insulti. Lo Zoo, in alcuni casi, strappa un sorriso anche al più scettico. :)
Senza contare che lo Zoo è un'"osteria", in cui volano parolacce, insulti e battute cattive, ma in un clima volutamente goliardico e sopra le righe: chi non apprezza questo modo di scherzare, non regge nemmeno 5 minuti di trasmissione.
Al contrario, i programmi del Bagaglino, sono mascherati da una finta "eleganza" (il teatro, il pubblico ben vestito, le ballerine), ma anche loro sono basati sulla comicità più becera, in cui si tenta di far ridere la gente utilizzando uomini vestiti da donna, l'uso spropositato dei dialetti o facendo pronunciare una parolaccia "strategica" per far ridere le prime file.

Ma, appunto, chiedo: non è che una cornice comica e goliardica così spinta faccia di per sé cadere ogni pretesa di serietà?!?

In teoria è così. Peccato che, ogni tanto, i deejay voglano fare i "seri" e trattare argomenti di attualità. Purtroppo, molte volte, questi vengono trattati in termini completamente qualunquistici e demagogici; in particolare Marco Mazzoli (il 'capo' del programma), che quando viene contraddetto su un suo discorso, non fa altro che zittire o sopraffare l'interlocutore.

Ora, lungi da me da fare una disquisizione su questo programma, su cui siamo già andati fin troppo OT. Era solo per non sminuire l'importanza (negativa) che hanno certe trasmissioni nella diffusione di certe panzane.
Anche perchè, se la panzana viene diffusa a Matrix o a Le Invasioni Barbariche, è probabile che -anche in un secondo momento- ci possa essere una controreplica o un contraddittorio.
Se invece la fesseria viene pronunciata nel programma della D'Urso...ma chi è che ha voglia di andare a spiegare la realtà dei fatti davanti a quella manica di cerebrolesi?
Pwccato che quei cerebrolesi siano in tanti.
quello di "Ti si mangiate la banana"

E dell'indimenticabile Acchiapp' u cane su base di The power degli Snap.
io comunque penso che accademia ci guadagni da queste correzioni, sì sì...
Spero di non essere come sempre fuori tempo massimo. A me la relazione di Angioni é piaciuta ed anche il suo atteggiamento volutamente non polemico, penso però, che accanto ad approccio teso ad affrontare uno ad uno i punti posti dai sostenitori dell'esistenza delle scie chimiche, dei complotti dell'undici settembre etc. etc., sarebbe utile che in questi incontri venisse affrontato anche la assurdità dell'approccio complottista ai problemi.
Mi piacerebbe sentire un accenno su come funziona il metodo scientifico, sulla falsicabilità delle teorie scientifiche, sui salti logici che i complottisti fanno spesso e volentieri (es. vedo una cosa che non capisco e di cui non trovo documentazione e penso subito alla Spectre che ordisce trame), mi piacerebbe vedere illustrato anche questo decalogo http://attivissimo.blogspot.com/2009/06/dieci-regole-antibufala.html.
@giovbrunetti

Completerei la disamina con l'esposizione delle molecole farmacologiche attive contro i pensieri compulsivi, oggi a disposizione di medici e malati.

Non sto scherzando, chiamerei Wewee e gli farei fare una breve illustrazione di psicopatologie correlate e terapie possibili.
@Drakkar potrebbe essere un'idea, però secondo me pensare che tutti i complottisti sono mentalmente disturbati semplicemente non é vero.
Il fatto é che spesso sopravvalutiamo la nostra razionalità e capacità di capire il mondo.
Al riguardo c'é questo video che mi sembra illuminante anche se mi lascia un pò perplesso, http://www.ted.com/talks/lang/eng/michael_shermer_the_pattern_behind_self_deception.html
@the DRaKKaR
Ancora sui cannoni antigrandine: qualche anno fa mi è capitato di sentire Luca Mercalli che ne parlava, a suo parere sono del tutto inutili: la grandine è un fenomeno abbastanza imprevedibile.

Se non cade su un terreno, si da il merito al cannone, se invece cade, signifca che il cannone è vecchio e va sostituito...
Per giovbrunetti

Mi piacerebbe sentire un accenno su come funziona il metodo scientifico, sulla falsicabilità delle teorie scientifiche, sui salti logici che i complottisti fanno spesso e volentieri (es. vedo una cosa che non capisco e di cui non trovo documentazione e penso subito alla Spectre che ordisce trame),

Lì si entra nel dominio della psicologia, credo si chiami psicologia sociale (o psicologia delle masse? Ignoro la distinzione), e ci vogliono esperti in più. :-)

È tassativo rifarsi al metodo scientifico ogni volta che si fanno affermazioni o si confutano quelle degli altri; ma dovrebbe essere parte del bagaglio culturale di ciascuno, almeno come concetto generale, senza bisogno di fare daccapo la lezioncina da prima superiore.
@accademia dei pedanti
Ti dò una buona notizia, il metodo scientifico é spiegato già nei libri di testo delle elementari, ma credo che ogni occasione pubblica sia una buona occasione per fare un ripasso, specialmente in certi consessi.
@Paolo Attivissimo
Non ho guardato tutti i video e letto tutti i commenti quindi scusatemi se è già stato detto, comunque una piccola precisazione: nella dodicesima parte scrivi:

Angioni parla del filamento e obietta che se fosse davvero caduto dall'aereo ripreso, sarebbe arrivato a terra a una velocità incredibile.

Questo è vero non tenendo conto della "velocità limite" dovuta all'attrito dell'aria. Altrimenti le gocce di pioggia cadrebbero a velocità folle :) .
No, voleva dire che, siccome l'aereo è appena passato, per essere già arrivato a terra il filamento avrebbe dovuto viaggiare a una velocità folle, il che è appunto impossibile.
Spettacoloso Pattera quando parla di dispositivi di scongelamento e per questa dichiarazione onirica-vibrazionale:

Pattera risponde che raccogliere campioni in aria stando dietro un presunto aereo "chimico" non si può, perché arriverebbero subito i caccia per scortarlo.

Si, per scortare Pattera all'ospedale psichiatrico...
Mio figlio è un giovane pilota civile. Dopo seri ed impegnativi studi (e costosi e si è indebitato personalmente) lavora molto lontano da casa con sacrificio personale. E' un ragazzo onesto e serio. Non accettrebbe mai di fare del male in qualsiasi modo, piuttosto farebbe un altro lavoro. Ci sono dei pazzi paranoici in giro che non sanno quello che dicono. e hanno tempo da perdere.
Scusate, ma la notte, dormire no?
Il libro di Luca Mercalli in cui tratta i cannoni antigrandine è "I tempi sono maturi. Squarci di sereno tra le nebbie dei luoghi comuni e dei pregiudizi atmosferici".
Nello specifico li bolla come boiate pazzesche e ricorda le polemiche muscolari a cui va incontro ogni volta che lo dice. Credenze popolari diffuse e lobby dei cannoni :)
Francamente questa dei cannoni antigrandine la scopro adesso. Pensavo che si parlasse sempre e solo di razzi con ioduro d'argento & co.
@Paolo Attivissimo
OT senza nessuna polemica il link in fondo ai commenti Nessuna solidarietà al bugiardo Belpietro mi sembra fuori luogo
Per giovbrunetti

OT senza nessuna polemica il link in fondo ai commenti...

Io non li leggo nemmeno i titoli degli articoli che hanno i link verso questo sito. Non me ne sarei mai accorto senza la tua segnalazione. :-)
In effetti il sospetto che sia stato messo solo per farsi pubblicità attraverso la luce riflessa esiste...
riassumerò con le parole non certo eleganti ma molto schiette di un pilota di linea che ho consultato in proposito: le "scie chimiche" sono una stronzata pazzesca.
E: "Straker, puppa!" (cit.)
Link rimosso, grazie della segnalazione.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mamma mia che profondissima pena e tristezza. Ma perche'? Cosa ci guadagnano a dire/pubblicizzare delle panzane cosi' grosse? ....

Gli dovrebbero segare l'accesso ad internet e rimandarli nuovamente alle scuole dell'obbligo
Anzi, meglio così: STRAKER PUPPA!
Ma è uno scherzo?

Di uno che "ostenta a credere"? :-)

Temo di no.
voi ci scherzate ma intanto erogano sempre sopra casa mia. Qui è pieno di scie, stanno erogando tutti i giorni. Ormai sono nel panico più totale. Non so cosa fare. il sindaco ha promesso una manifestazione e il partito ha detto chiaramente che ci sarà un'interrogazione parlamentare. La nato la deve finire di fare esperimenti criogenici sopra le nostre teste.
io ho paura.
Di uno che "ostenta a credere"? :-)

Temo di no.


Appunto, è talmente assurdo che pensavo fosse una perculata ai complottisti :-)
voi ci scherzate ma intanto erogano sempre sopra casa mia. Qui è pieno di scie, stanno erogando tutti i giorni.

Cambia casa.
Cambia casa.

LOL!
@pony71: a quanto pare non hai visto nessuno dei commenti precedenti.

La cecità selettiva (rispetto ai testi che dicono che le scie chimiche non esistono) è uno dei primi sintomi dell'intossicazione da scie chimiche. Ma oramai è tardi, il fenomeno è irreversibile.

E poi non è la NATO a fare esperimenti climatici, è l'NWO, lo sanno tutti.
La nato la deve finire di fare esperimenti criogenici sopra le nostre teste.
mi sa che li hanno fatti a quota troppo bassa... vi hanno congelato il cervello
@Rubio: impossibile. Gli sciacomici sono immuni al controllo mentale.

Non hanno nulla da poter controllare.
Ah è vero! Allora a cosa possono servire gli esperimenti criogenici? A non fare sciogliere il gelato in mano ai bambini che se la prendono comoda? A permetterci di fare pupazzi di neve tutto l'anno? Ad abolire il Ferragosto?
Sciachimisti, aiutateci!
qui non si tratta di cambiare casa. Posso anche spostarmi ma la questione è internazionale. vi siete mai chiesti come mai c'è stata l'influenza aviaria o perché ci sono delle epidemie in giro?
la colpa è dell'erogazione delle scie, e delle spruzzate a bassa quota che causano l'impazzimento dei virus e dei batteri che attaccano con virulenza.
me lo ha detto un mio amico medico e quindi non posso che crederci.
tu dici cambia casa! ma dove vado!
il sindaco ha promesso una manifestazione e il partito ha detto chiaramente che ci sarà un'interrogazione parlamentare

guarda che fanno parte del complotto anche loro, ti prendono in giro: non hai notato i loro grossi nasi? dentro ci sono dispositivi di filtraggio delle scie chimiche: loro non si avvelenano, tu sì
tu dici cambia casa! ma dove vado!

io un indirizzo da darti ce l'avrei...
concordo con chi definisce paolo attivissimo una bufala. lo ho incontrato in un paio di occasioni e garantisco che dà dell'ottimo latte.
tra l'altro è noto che il latte di bufala tiene alla larga i grigi e protegge dal controllo mentale rettiliano.

@pony71: non ti voglio prendere per il culo, ma quelle che vedi sono scie di condensa. è acqua allo stato gassoso che viene immessa in un ambiente molto freddo e fa quello che il buon dio le ha insegnato a fare quando l'ha creata: diventa ghiaccio. in mezzo a quell'acqua c'è una botta ti co2, come ce n'è nel tubo di scarico della tua auto, nel fiato che emetti e nelle flatulenze bovine (da cui l'unità di misura CFU, cow fart unit). quella è l'unica cosa veramente dannosa e c'è che ci siano le scie oppure no. con le scie ti rendi solamente conto di quanti aerei si muovono sui nostri cieli e quindi di quanta gente ritenga necessario fare spostamenti lunghi e veloci, invece di stare a casa e non rompere le bolas.
puoi non credere a me, puoi non credere a paolo, a simone, alla letteratura scientifica. ma fatti prima una domanda: puoi credere a chi fa le liste di proscrizione, augura la morte alla gente, insulta e denigra chiunque possa mettere in dubbio una sua teoria, produce falsi (lauree, fatture per giustificare la sparizione delle donazioni di cittadini preoccupati) e poi nega i fatti comprovati con le scuse più disparate (una volta provato che i soldi del telemetro sono stati imboscati e che i video fatti erano dei falsi clamorosi, hanno detto che era per separare il grano dal loglio, ora che negano di aver fatto un sondaggio cretino, vorrei vedere cosa dicono a quelli che ci hanno anche partecipato)?
pensaci. e datti una risposta. se la risposta è "posso credere a straker e non a voi" preoccupati.
ok, ignorate il mio precedente commento. è evidente che pony71 è una presa in giro e ci sono cascato in pieno.
vi siete mai chiesti come mai c'è stata l'influenza aviaria o perché ci sono delle epidemie in giro?
la colpa è dell'erogazione delle scie

Vuoi dire che la verruca che ho preso in piscina in realta' era contenuta in un serbatoio di verruche sganciate a 1561 metri di altezza?, e delle spruzzate a bassa quota che causano l'impazzimento dei virus e dei batteri che attaccano con virulenza.
I virus attaccano con virulenza ma i batteri attaccano con batterolenza.

me lo ha detto un mio amico medico e quindi non posso che crederci.

Si, specie se é tuo amico...altrimenti rovineresti un amicizia. Meglio credergli...
Come non credere, del resto, ad un medico che ipotizza un complotto stellare dove tutti si spruzzano addosso per migliorare il segnale di Capo D'Istria?
A proposito di meteorologici gombloddisti, vi prego di darci una mano: si vuole chiudere lo storico Osservatorio del Collegio Romano.

Questa petizione on-line è stata organizzata da alcuni che ivi lavorano e da altri che hanno a cuore le sorti di questo Osservatorio.

Per favore, leggete e, se siete d'accordo con noi, apponete la vostra firma.

Dateci una mano! Grazie.

http://www.petizionionline.it/petizione/salviamo-losservatorio-meteorologico-di-roma/2200

PS Per chi crede che le petizioni on-line non servono a niente: sbagliato, servono perlomeno a non far sentire soli...
@pony71:
scusa, si potrebbe avere nome e indirizzo del tuo medico? Sai com'è, un medico che crede a queste cose, potrebbe esserci il rischio di sceglierlo come medico di base...
[il metodo scientifico] ...dovrebbe essere parte del bagaglio culturale di ciascuno, almeno come concetto generale...

...Il guaio è che alcuni soggetti di nostra conoscenza attingono solo al loro Bagaglino culturale!
:D
Una delle cose piu' inquietanti e' che non riesco piu' a capire chi sta scherzando per prendere in giro il movimento delle scie chimiche e chi dice sul serio. Alcuni commenti che credevo talmente ridicoli da essere beffe si sono rivelati reali, e viceversa.

Cosa succede quando la realta' e la parodia diventano indistinguibili?
Cosa succede quando la realta' e la parodia diventano indistinguibili?

Che ci si diverte un po' :D

Per esempio: nel suo post pony71 ha fatto un uso smodato del punto, abbastanza tipico del complotista e/o troll medio.

Però ha evidenziato una interessante nonchè alternanza di maiuscole e minuscole all'inizio di ogni frase.

Voluto?
Casuale?
C'è sotto un messaggio?
C'è qualcuno che ci vede poco tra noi (sarebbe anche ora che si rifacesse sentire, il suo blog è deserto da mesi)?

A volte, è meglio della settimana enigmistica ^__^
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@petit

non ci arrivo :-(
messaggio di servizio

@Orsovolante
t'ho scritto una mail, è andata perduta? nello spam? nel cestino? :)
Ehm...

Ho dmenticato un precisa tra nonché e alternanza, sorry.

Visto che ci sono: @MARKOGTS: altroché, è da un pezzo che i cannoni antigrandine sono "in piazza", però sono poco usati, sia perchè regolamentati da leggi severe per il loro utilizzo (devono essere messi a tot distanza dai centri abitati e/o dalle case, possono essere usati per non più di tot ore di seguito e solo in caso di estrema necessità... comunque, tali leggi di solito vengono bellamente ignorate dagli utilizzatori), perchè costosissimi (anche 35 milioni delle vecchie lire per un singolo cannone) ma soprattutto perchè la loro efficacia era e rimane dubbia. Piuttosto è meglio un 88 caricato con proiettili antiaerei: costa meno, fa meno casino ed è di sicuro più divertente da utilizzare (nota per tutti e in particolare per gli sciacomicari: QUESTO E' UNO SCHERZO, SI CHIAMA IRONIA!!)
Penso che Pony71 stia prendendo in giro uno dei 2 politici che erano alla conferenza, quello più giovane...quello che aveva parlato per primo... com'è che si chiama....hmmmm, non ricordo (diciamo che.. preferisco non pubblicizzare il nome di certi ignorantoni stipendiati con i soldi pubblici)...
(P.S. Pony è il nick degli aeroplani delle Frecce Tricolori)

At Tenti!
Denis Helicopters
Ri Poso!
@Drakkar: manco io!

Però non si sa mai, intanto si butta l'amo e poi magari qualcosa abbocca :D

...forse a sproposito, ma pensando "come potrei spiegare quello che intendo" mi è venuto in mente Gigi Proietti

Magari non calza ma... DICIOTTO!!
Paura del controllo mentale?
Niente paura, a tutto c'è rimedio:
http://zapatopi.net/afdb/
@myollnir: LOL

Ne avevo sentito parlare ma non pensavo che avessero fatto un sito....
geniale, maledizione
Per Petitfrere:
Mi sa che hai linkato qualche altra cosa...
@ué

DICIANNOVE! :)
http://zapatopi.net/afdb/

Scommettiamo che quelli del braccialetto di plastica metteranno in commercio anche questo? E scommetto che i soliti capiscioni lo compreranno pure... Ma quasi quasi mò me li metto a vendere io, 20 Euri vanno bene?
@ué

DICIANNOVE! :)


Sarò rimbambita, ma non capisco :-(
ué: come Proietti dice 18 18 18 aspettando che qualcuno abbocca, anche petit dice ... aspettando ...
Ma cavoli, ho sbagliato il ctrl-V e mi è venuto un http di troppo... sempre, sempre, SEMPRE controllare con l'anteprima

DICIOTTO!
Lo dicevo io che il link non era giusto! Mi sembravo una scimunita perché non capivo...
Per ué

Scommettiamo che quelli del braccialetto di plastica metteranno in commercio anche questo? E scommetto che i soliti capiscioni lo compreranno pure...

Chi sono i capiscioni?
Chi sono i capiscioni?

Napoletanamente parlando sono i saccenti :-)
io ho trovato questo video che ritengo sia un esempio perfetto della metodologia adottata dai sostenitori della teoria delle "Scie chimiche"

http://www.youtube.com/watch?v=po-mQ3h-eKA&feature=related

non fermatevi al titolo, aspettate qualche secondo
E poi ho visto che si dice anche in romano:
Capiscione Colui che vuole manifestarsi a tutti i costi superdotato di
intelligenza e di capacità di apprendimento, tanto da essere in grado di
offrire ampie spiegazioni su qualunque argomento.
http://www.youtube.com/watch?v=po-mQ3h-eKA&feature=related

Ma come, quello senza scia era un aereo? Non era un UFO?! :O
@Petitfrere:
Per esempio: nel suo post pony71 ha fatto un uso smodato del punto, abbastanza tipico del complotista e/o troll medio.

Troll, direi.
Nella sua breve vita, pony71 è stato tony91 e bandiera_verde. Solo i troll (me compreso) cambiano nome (e numero) così spesso.
@Riccardo (D.O.C.) hai ragione avevo capito male :)
Solo i troll (me compreso) cambiano nome (e numero) così spesso.

Però tu il numero non ce l'hai... Loro invece i numeri li danno.
Please, don't feed the ponies, altrimenti potrebbero cominciare ad crepitum reddere e creare imbarazzanti conflitti d'interessi con le credenze del padrone di casa su flatulenti equini bozzuti... suvvia...

@Divinilux

batterolenza

ROTFL
1561 metri!

8000 metri!

50 gigabyte di watt!

Bario! Bario a manetta! Bario ovunque! (e un po' di stronzio...)

I servizi! Sono stati i servizi in combutta con gli amici dei servizi! E gli amici degli amici dei servizi tramano con lo SMOM che ha grosse entrature in Google...

Sono pelato... perché tanti uomini soffrono di calvizie? Milioni di uomini soffrono di calvizie! Sono le scie chimiche che ci irrorano sulla testa! Le donne sono aliene, ecco perché a loro non fa niente! Le donne! Brrr! Io le schifo le donne! Preferisco... i gatti, anche se non sono pelati.
vabbé, se vogliamo trovare un motivo per il caxxeggio e decidiamo di perder tempo dietro alle fandonie di questi apocalittici da tre soldi, facciamolo pure: se però sottraiamo tempo alle cose serie (ricercare la cura contro l'AIDS, rammendare i calzini, telefonare a nonna... ) ALLORA NOOOO! DAI PAOLO! emozionaci con foto HD di Buzz Aldrin che fa le linguacce sulla Luna!
Una persona del pubblico dice che per lavoro commissiona da oltre dieci anni analisi ...

Sono curioso di sapere chi fosse 'sto tizio... Anche perche' e' proprio un bell'uomo :D :D :D

Saluti
Michele
@lazarillo

Sono completamente d'accordo. Esistono bufale molto più pericolose, e con un avallo ben più prestigioso. Alcune hanno fatto danni che non saprei neppure come far pagare ai responsabili. Esempio. MILIONI di morti, naturalmente nei paesi più poveri, dopo la messa al bando del DDT. E queste sono cifre vere. Consiglio a chi è in grado di capire l'inglese di scaricare un film dal mulo, o dal torrente. Titolo: Not evil, just wrong. Agghiacciante.
D'altra parte, ci sono anche conferme della nota legge di... (G. Washington? B. Franklin? Teddy Roosevelt?): Puoi ingannare tutti per un po' e puoi ingannare qualcuno per sempre. Ma non puoi ingannare tutti per sempre. Ne è prova il crescente discredito dell'AGW, dopo le varie figuracce (IPPC, CRU East Anglia, scioglimento dell'Himalaya). Sono talmente disperati che si sono ridotti a questo:
http://tinyurl.com/249n5tp
@myollnir

temo che sull'AGW i più complottisti siano quelli che lo negano...
@Hanmar

Infatti mi sono chiesto anch'io chi fosse quel tizio... Un calciatore forse? Mah...
@allegroni

ce l'avete un'immagine del tizio?
@Drakkar

"temo che sull'AGW i più complottisti siano quelli che lo negano..."

Sarà, ma intanto sono LORO che sono stati beccati a truccare i dati. Figure da Marcianò, ma a livello di direttori di dipartimento universitario. E in alcuni casi, si tratta degli stessi che, negli anni '70, preconizzavano la imminente nuova era glaciale, sempre, naturalmente, per colpa dell'uomo. Ed infatti, più prudentemente, non parlano più di global warming, ma di climate change, guarda caso.
Sarò lieto di essere più esplicativo, se mai si aprisse qui un thread sull'argomento.
Propongo di lanciare una nuova bufala.

Le guerre mondiali non ci sono mai state.

Complottisti, pensateci: la maggioranza della popolazione mondiale è nata dopo il 1945, quindi ci sono pochi testimoni ancora vivi, che possono essere tutti pagati dalla CIA. Tutte le foto sono false, tutti i filmati sono girati ad Hollywood, tutte le testimonianze scritte (per comandanti e bimbiminkia: libri n.d.r.) preparate a tavolino.

Pensate, cari complottisti: vi stiamo vendendo fumo (anzi scie chimiche), finti sbarchi sulla luna, autoattentati, signoraggio monetario al solo scopo di occultarvi il più grande complotto mai ordito dal NWO... le guerre non esistono...

Nemmeno il conflitto israelo-palestinese, o la guerra in Afghanistan, in Iraq, Golfo Persico, Vietnam... Se ci pensate bene avete solo testimoniante fatte di filmati (falsificabili e sgranabili a piacere su Yutub), foto (fatte in studi di posa con il Nokia), documenti (Adobe è un acronimo per A Dirty Operation Beyond Environment)...

I giornalisti fanno parte del complotto, i governi sottostanno al nostro volere massonico, le milizie sono il nostro braccio destro, le magistrature il sinistro e voi non vi siete ancora accorti di nulla???

Ancora li a berciare sulle scie chimiche o sugli allunaggi? Poveri imbecilli...

Aut.Buf. Rich. Ogni complottista che vi abbocca dovrà pagarmi un obolo di 1€ che andrà all'UNICEF
Per me possiamo pure aprirlo, non si tratta di una cosa totalmente avulsa, giacché di cambiamenti climatici indotti si parla, anche, riguardo le scie comiche.

Il cambiamento climatico indotto, qui, è quello teorizzato di aumento della temperatura a causa dell'aumento della concentrazione in atmosfera di anidride carbonica, gas con un buon effetto serra. Tale aumento è sostenuto soprattutto dalle emissioni causata dalla combustione di idrocarburi fossili a scopo energetico messa in atto dall'homo sapiens sapiens.

Ora, la bufala dove sarebbe? In quale parte precisa?
@ thedrakkar

Non è possibile avere l'immagine del tizio dato che non corrisponde a verità. E' solo una reminiscenza della immagine residua di sé proiettata in quel momento dagli impianti bioplasmacheminkiatastoscrivendo...
se avessi scritto "immagine residua del sé" avresti scatenato il mastino antifreudiano di ns. conoscenza :D
Scusate. Oggi mentre irroravo con l'App iTerrazzino ho dimenticato di mettere la maschera e tendo a scrivere ciò che penso invece di ciò che è giusto pensare...

Mi decurto la paga di 4 milioni e mezzo per questo mese...
Per Stupidocane

Rilancio. Il mondo è stato creato in questo istante, insieme ai nostri ricordi. Dimostratemi il contrario :)
@ Zaku

Azzo, è vero! Infatti ora non sto scrivendo: sto solo ricordando di aver appena pigiato il tasto "." per finire la frase.
@Drakkar

Sto per mettere a cena i bambini, posterò meglio dopo; intanto posso dire che la CO2 ha un discreto effetto serra, ma rappresenta circa lo 0.3% dell'atmosfera. Un aumento del 30% la porterebbe allo zeroquattro. L'effetto serra-grazie al quale esiste la vita sulla terra- è dovuto principalmente al vapore acqueo, che è presente in quote variabilim ma molto più alte. Un effetto serra maggiore lo avrebbe la CO, ma è presente solo in tracce. E ce l'ha anche il metano, prodotto dalle scorregge delle mucche per lo più. E la CO2 è prodotta in quantità enormi anche dai vulcani. Li mettiamo fuorilegge?
Sì, ma, questo non falsifica la teoria suddetta.
In altre parole, perché la teoria sarebbe una bufala?

La CO2 non è un gas ad effetto serra, cioè non fa alzare la temperatura terrestre?
Oppure non c'è un aumento di CO2?
Oppure non c'è un aumento di temperatura?
Oppure altro?

Se la teoria del riscaldamento globale antropico è una bufala, da qualche parte ci deve essere qualcosa di falso...
ma rappresenta circa lo 0.3% dell'atmosfera

Urge cambiare le pile della calcolatrice. In volume è lo 0,038 %. Quasi un ordine di grandezza in meno.
La teoria è MOLTO PROBABILMENTE una bufala. La CO2 di origine idrocarburica ha forse un effetto di tale tipo, ma TRASCURABILE. Ed il consumo di idrocarburi non è comunque comprimibile più di tanto. Semmai, si può ipotizzare che vi sia un effetto molto maggiore di RAFFREDDAMENTO, dato che l'immissione in atmosfera di grandi quantità di particolato induca l'atmosfera a riflettere una significativa quota dell'irraggiamento solare verso il cielo, o almeno ad assorbirla prima che giunga a terra. Infatti, dopo l'esplosione del Krakatoa il clima fu terribile, in tutto il mondo, per alcuni anni. E sul clima hanno un'influenza enorme fattori come l'albedo dei ghiacciai (una sorta di nefasto feed-forward nei due sensi), la copertura delle nuvole, l'attività solare (mai così bassa come ora, ed infatti fa freddo), le correnti oceaniche. Ma sopratttto, i dati sul riscaldamento sono errati per più ragioni, una delle quali è che la maggior parte delle rilevazioni viene fatta negli osservatori in città, e le città sono naturali isole di calore. Insomma, bisogna rassegnarsi: non siamo così importanti come crediamo!
Buon appetito a tutti, ci sentiamo più tardi
@myollnir

Metti i bimbi a cena? Ma che sono dei cartonati?

Naturalmente scherSo :-)
@martinobri
Scusa, lo sapevo ma è saltato uno zero
Per martinobri

ma rappresenta circa lo 0.3% dell'atmosfera

Urge cambiare le pile della calcolatrice. In volume è lo 0,038 %. Quasi un ordine di grandezza in meno.


E pensare che da un errore simile è nata la fortuna dei produttori di spinaci in scatola, le cui foglie sarebbero ricchissime di ferro. :-)
Nel caso degli spinaci, lo spostamento di una virgola aveva una spiegazione: le analisi sempre citate vennero compiute su spinaci secchi, quasi privi di acqua.
Myollnir, che il clima sia il risultato di molti fattori interagenti e quindi difficilissimo da studiare siamo d'accordo. Però attento (attenta?) a non mettere assieme cose troppo distanti: polveri vulcaniche e gas come l'anidride carbonica sono estremamente diversi per natura, comportamento e influenza sul clima