skip to main | skip to sidebar
18 commenti

Disinformatico radio, podcast del 2011/11/14

Pronto il podcast del Disinformatico


È disponibile temporaneamente sul sito della Rete Tre della RSI il podcast della scorsa puntata del Disinformatico radiofonico. Ecco i temi e i rispettivi articoli di supporto: la morte di Dennis Ritchie, i guai di iPhone, Blackberry e Symantec, l'arresto del rubafoto di Scarlett Johansson, il virus di stato tedesco e i droni militari USA infettati da un virus informatico.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (18)
(anzi, secondo un avviso della CNN, “in quasi tutti i pianeti")

ROFLING HARD!!!
secondo l'antivirus Facebook era un sito-truffa dedito al phishing

povero Norton!! x una volta che ne fa una giusta lo bloccano così???
A proposito di virus di stato tedesco, il dipartimento di giustizia e polizia a quanto pare ha confermato di averlo usato 4 volte...
Mi ha molto colpito la morte di Ritchie. Sulle prime non avevo riconosciuto il nome, perché è sempre accoppiato a quello di Brian Kerningham. Il "K&R" è la bibbia del vero programmatore, qualcosa a cui ti affidi più che alle Sacre Scritture, ogni altra versione è empia e blasfema. Il Java? Roba da scrittori di sito web, un vero programmatore non si abbassa a questi livelli.

Il C l'ho avvicinato quando ero ancora un giovane studente, si programmava in assembler, o direttamente in codice macchina su una tastierina esadecimale. Il C è un linguaggio che ti consente di fare TUTTO, da questo a il browser che state usando adesso. In particolare potevi scrivere Zork, uno dei primi adventure games in cui il computer aveva una sorta di intelligenza artificiale (confesso che è stato il motivo per cui l'ho imparato).

Ma il C è qualcosa che ha segnato un sacco di cose della mia vita, non solo nel lavoro. Ho conosciuto una persona molto importante nella mia vita tenendo un corso di C. Mio figlio si è avvicinato al mondo della programmazione capendo come funzionava il C leggendo dei programmi come esempio (gli serviva per modificare gli script di un gioco online).

Il fatto che chi l'ha scritto sia morto di vecchiaia ti fa sentire di colpo gli anni che hai.
question: di che io sappia se uno risponde alle domande di recupero password viene inviata un'e-mail al TUO indirizzo e-mail. Come faceva Chaney a leggerle? Non discuto che sia possibile ma se sai leggerle non hai bisogno di recuperare la password... Sbaglio qualcosa?
signor Attivissimo io leggo sempre i suoi articoli e il suo sito ma ritengo un po' riduttivo le poche righe che ha dedicato al più grande genio degli ultimi secoli: steve Jobs e il colosso Apple.
A lei forse sfuggirà che i primi pc della storia furono inventati dalla Apple, come anche i primi processori, le prime schede video, i primi hard disk.
Steve Jobs è stato anche l'inventore di alcuni linguaggi di programmazione (basic, dos, fortran) e quindi trovo riduttivo liquidare il tutto con 2 righe e poi riferirsi ad un perfetto sconosciuto come ritche come se avesse fatto chissà cosa.
ah dimenticavo lei lo sa chi ha inventato i primi touchscreen e le prime schede vga?
la persona di cui sopra..

la prossima volta magari ci rifletta su.
ah dimenticavo.

il primo pc si chiamava p6060, era del 1975 e naturalmente Apple!
mi dimentico sempre qualcosa..tanto lo so che non lo pubblicherà ma ho le prove che la apple ha fatto molto e ora le citerò quello che ha fatto:

. primo smartphone (preceduto dal primo telefono cellulare) http://it.wikipedia.org/wiki/Simon_%28telefono_cellulare%29

. primo lettore mp3
primo tablet

legga qui e si rifaccia gli occhi

http://www.microsoft.com/presspass/press/2000/Nov00/TabletPCPR.mspx

questo è quello che ha fatto la apple
Alla RSI si sono dimenticati di tagliare la canzone Dear Prudence.
Ora i detentori del copyright faranno una causa miliardaria contro Paolo Sgomberonte.
Sto aspettando che ribatti all'ultimo video di Massimo. Hai argomenti validi? Ti aspettiamo.
Luigi,

hai argomenti validi?

Sì, li ho.
pgc,

che io sappia se uno risponde alle domande di recupero password viene inviata un'e-mail al TUO indirizzo e-mail. Come faceva Chaney a leggerle?

Credo che si tratti delle domande di recupero di servizi come Facebook o Twitter, per cui Chaney, avendo accesso alla casella di e-mail della vittima, riceveva la notifica.
lubys,

i primi pc della storia furono inventati dalla Apple, come anche i primi processori, le prime schede video, i primi hard disk.

E' umorismo, vero?
@Paolo Attivissimo
E' umorismo, vero?

Paolo, ti dò un aiutino: inizia per "bubbo" e finisce per "cocco"...
Paolo Attivissimo wrote:
"E' umorismo, vero?"

Paolo, se ti viene il dubbio che possa essere qualcosa di diverso, hai bisogno di staccare per una settimana da complotti&complottisti.
Mancava solo l' attribuzione ad Apple dell' invenzione della ruota e della scoperta del fuoco.

Ciao

Carson
Prima di mettersi a spiare i droni gli hacker cinesi si sono divertiti a giocare con i satelliti; almeno cosi sembra:

U.S. Suspects Chinese Military in Hacker Attacks on Satellites

O_o
@Ruggio81:
Perchè commentare OT qui invece che nell' articolo sulla morte di Jobs?
O su quello sulla sua malattia?

Ciao

Carson