skip to main | skip to sidebar
69 commenti

Antibufala: 45 cent se inoltri la storia del ragazzino-eroe. Sei colpi di pistola dal patrigno, mille pistola che inoltrano l'appello-bufala

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “Claudio Par*”. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2012/05/31.

Sta impazzando su Facebook questa catena di Sant'Antonio:

Un ragazzo di 14 anni ha ricevuto sei colpi di pistola dal suo patrigno, il ragazzo stava cercando di proteggere sua sorella di due anni che stava per essere violentata. Non è successo nulla, grazie al coraggio di suo fratello. Tutto questo è accaduto mentre la madre era al lavoro, questo ragazzino coraggioso combatte per la vita, ma i medici dicono che non sopravviverà senza una manovra. Operazione che è molto costosa e che sua madre non può permettersi. Facebook e le aziende accettano di donare 45 centesimi per ogni volta che qualcuno pubblicherà questo messaggio sul suo profilo, si prega di perdere 2 secondi copiate e incollate sulla vostra bacheca.. provare non costa nulla.

Di solito sono paziente nello spiegare che questi appelli-colletta sono bufale, ma stavolta francamente mi sembra che si sia raggiunto un livello di stupidità e superficialità superiore al normale. Seriamente: chi è così tonto da credere a un appello che non fa nomi, non cita luoghi, non dice quando sarebbe successo il fatto e non contiene un rimando a una pagina di riferimento per l'iniziativa che magari indichi una data di scadenza?

È mai possibile che nessuno si chieda che cosa succede se per caso l'appello non raggiunge un numero di adesioni sufficiente? Facebook e le fantomatiche “altre aziende” lasciano crepare il ragazzino? Senza una datazione, come si fa sapere se l'ipotetica raccolta di fondi è ancora valida?

E nessuno che si ferma a chiedersi che diavolo è la “manovra” senza la quale il ragazzino non sopravviverà?

Infatti l'appello è una bufala che risale a febbraio del 2010 ed era inizialmente scritta in inglese, come racconta Snopes.com. Diffonderla non è soltanto inutile: è stupido, perché bastano tre secondi di riflessione per capire che è una bufala. E non vale difendersi dicendo “male non fa”. Ne fa: svilisce gli appelli reali. Quelli per i quali non basta un inoltro di massa, ma bisogna fare qualcosa di più concreto. Alimenta l'idea decerebrata che basti un clic per salvare una vita.

Ma come dice giustamente Snopes, se volete cambiare la vita di un ragazzino ferito o malato, il modo migliore resta quello tradizionale: donare i vostri soldi o il vostro tempo anziché pulirvi la coscienza mandando in giro un messaggio senza valore. Anche Softpedia è molto chiara: diffondendo questa panzana non fate altro che spaventare la gente e sporcare le bacheche di Facebook con delle bugie.


2012/05/31: variante italianizzata


Via Twitter, @iliaverrocchi mi segnala una variante dell'appello nella quale qualcuno, per motivi insondabili, ha aggiunto un nome italiano che identificherebbe il ragazzo ferito. Ecco la schermata catturata da @iliaverrocchi:


Ho evidenziato le differenze rispetto al testo originale:

Francesco De Rosa un ragazzo di 14 anni ha ricevuto sei colpi di pistola dal suo patrigno, il ragazzo stava cercando di proteggere sua sorella di due anni che stava per essere violentata. Non è successo nulla grazie al coraggio di suo fratello. Tutto questo è accaduto mentre la madre era a lavoro, questo ragazzino coraggioso, combatte per la vita, ma i medici dicono che non sopravviverà senza una... manovra. Operazione che è molto costosa e sua madre non può permettersi. Facebook e le aziende accettano di donare 45 centesimi per ogni volta che qualcuno pubblicherà questo messaggio sul suo profilo, si prega di perdere due secondi. Copiate.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (69)
eppure la gente Lo inoltra ugualmente. che tristezza.
Purtroppo non credo che ci libereremo facilmente di questi apelli ne delle persone che stupidante gli danno "vita" ripubblicandole sulle loro bacheche FB o similari...

Un paio di settimane fa mi è arrivata da un amico la solita mail secondu cui Microsoft avrebbe pagato 245 € per ogni mail che veniva inviata.
Oltre al fatto che ha preso tutta la sua corposa rubrica inserendo tutti i destinatati in "A:" invece che in "Cc:", ma possibile che una persona che ha studiato (per cui non dovrebbe essere un totale "deficiente") possa davvero credere che una grande azienda possa regalare 245€ per ogni mail inviata, anche perché "al limite tentare, male non costa nulla".
devo dire che questo particolare appello mi ha regalato un piccolo successo...una persona tra i miei amici su fb che alle volte dava seguito agli appelli bufala, ha invece pubblicato una richiesta di non inoltrarlo in quanto bufala! dimostrazione che nonostante tutto, continuare a dire di verificare prima di "condividere" e linkare le antibufale di paolo serve a mettere del sale in zucca!
Che velocità! Vediamo se riesco a limitare che qualcuno pubblichi
Grazie a Dio ci hai fatto un articolo, stavo per farlo io.
Nella mia brevissima esperienza su facebook (principalmente per capire a cosa serve) ho incontrato fondamentalmente due categorie di persone:

a. Quelle col cervello spento (mai acceso in vita loro);
b. Quelle che il cervello lo spengono non appena vi accedono;

Esempio della categoria a: i bimbiminkia.

Esempio della categoria b: persone, anche con livello di istruzione elevato, che utilizzano FB per svagarsi e, quindi, non stanno a riflettere su quello che vi leggono/scrivono.
A volte (a causa dello stand by cerebrale temporaneo) scrivono ca..ate che le persone appartenenti alla categoria a. prendono sempre sul serio.

Ecco perché appelli del genere, e anche peggiori, trovano e troveranno sempre terreno fertile su FB.
Qui lo dico e qui lo ribadisco: quelli che inoltrano questi appelli sono dei patetici buffoni. Non centra la scarsa conoscenza informatica o la mentalità del "non costa niente provare".
No. Patetici buffoni.
E ancora di più quelli che poi specificano di avere perso dei cari a causa del cancro e, quindi, si sentono vicini all'argomento.

Quanto vorrei scrivere "patetico buffone" nei commenti di tutti quelli che lo inoltrano. Ma perchè ribadire una cosa ovvia?
Scusate i termini poco gentili, ma quando ci vuole ci vuole.
Come queste ce ne sono tantissime. Vedi non accettare il contatto X perché è un virus, il Vaticano che deve pagare le tasse per noi, i cavalli da salvare dal macello poi...che polli!!!! La cosa che fa più rabbia è: io lo pubblico, male non fa...
Chi crede a queste bufale è già di per sé preoccupante, ma ancor più preoccupante chi lo sa che son stupidaggini ma le inoltra comunque.
Eh, mica sarà l'unico ad aver bisogno di una manovra. Vedasi Italia e Grecia.
E nessuno che si ferma a chiedersi che diavolo è la “manovra” senza la quale il ragazzino non sopravviverà?
Allora non sono l'unica che si è posta questa incredibile domanda che sbufala il tutto! :)
scusate ma qual è lo scopo di divulgare queste bufale??? nn capisco cosa ci ricavano
Io purtroppo continuo a non capire come mai, dopo aver spiegato che sono bufale, la gente non ti creda. Giusto due giorni fa ho spiegato su un forum come mai una certa notizia era una bufala e... e non sono stato creduto! Pur dando tutte le spiegazioni possibili del caso... Che nervi!
L'unico pregio di questi appelli su FB è che mi permettono di scremare la lista dei contatti: chi pubblica bufale idiote per due volte di fila viene eliminato.
La prima volta concedo il beneficio del dubbio lasciando commenti tipo: "Guarda che è una bufala. Vai su questo sito e informati" oppure "Attenzione è una bufala. Basta cercare su Google".
La seconda volta lo cancello ed evito di farmi venire il nervoso quando accedo a FB che è e deve rimanere solo un passatempo, non la bacheca delle comunicazioni importanti...
FB per appelli salvavita...
La gente mi sembra impazzita!
Il livello medio degli utenti di facebook è più basso del livello medio degli utenti internet in generale (abituati a comunicare con la mail).

Credo che sia per questo che un appello così, decisamente più stupido del normale, si sia diffuso; se fosse circolato via mail, forse non ce l'avrebbe fatta.

Forse facebook è pieno di utenti che vogliono svagarsi e "spengono" il cervello quando entrano... per lo meno, un fatto positivo c'è: se le persone che inoltrano queste bufale vengono attirate dentro facebook, avranno meno occasione di far danni fuori: sarà una mia impressione, ma da quando c'è facebook il numero di appelli idioti che circola sulla mail tradizionale mi sembra calato (si sono spostati in facebook).
Sono OT, ma vorrei ricordare che quando si usa l'espressione "che c'entra" la grafia corretta è quella ora da me scritta e non "centra" (cfr. http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=8343&ctg_id=93). Sarò pedante.....
Quindi, ricapitolando: un tizio riceve 6 colpi di pistola, arriva in ospedale e i medici che fanno? Aspettano una colletta per operare?? (o meglio: per manovrare). E a nessuno su FB si accorge che qualcosa non funziona...
si. credo anche io che si debba cominciare ad essere impietosi con chi inoltre 'ste cavolate.
si. sono degli idioti, dei buffoni, e sinceramente non capisco come una persona intelligente , "che ha studiato", possa decidere "di spegnere il cervello" per svagarsi... saranno istruite, ma di certo non intelligenti.
Grazie Paolo per il tuo servizio. mi hai permesso di sbugiardare un bel po di contatti. il bello è però di fronte alla sbufalata, forse per imbarazzo forse per ottusità, si finisce pure per passa per guastafeste, insensibili e antipatici. ;-)
C'è qualcosaltro che rende l'appello ancora più idiota, ed è lo stesso motivo che dovrebbe metterci in allarme per le famigerate (e reali) raccolte fondi per le famose "cure all'estero" che spesso e volentieri, quando non sono vere e proprie truffe, si tratta dei famigerati "viaggi della speranza" di malati terminali che tentano la carta delle cure ciarlatanesche come staminali, guaritori filippini e ultima ma non meno importante il reperire il famigerato Escozul. In Italia il SSN è gratuito per qualunque intervento chirurgico e per qualunque prestazione sanitaria, non esiste una cura che "la madre non può permettersi" se l'intervento è fatto in Italia. E in certi casi il SSN ti rimborsa anche le spese sostenute per le cure all'estero, ovviamente però non rimborsa le "cure miracolose" dei ciarlatani.
[quote-"Kersal"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/antibufala-45-cent-se-inoltri-la-storia.html#c5464269701175517878"]
Quindi, ricapitolando: un tizio riceve 6 colpi di pistola, arriva in ospedale e i medici che fanno? Aspettano una colletta per operare?? (o meglio: per manovrare). E a nessuno su FB si accorge che qualcosa non funziona...
[/quote]

Ma no. Tanti dei P.B.(vedi commento #7) aggiungono commenti del tipo "probabilmente è una bufala, ma nel dubbbio...".
Sì bravi. Nel dubbio, tra il dire una cazzata e tacere, preferiscono sempre la prima.

Altri ancora aggiungono "Se è una bufala, fatemelo sapere al più presto. Anzi, speriamo che lo sia".
DOUBLE FAIL! Già perchè in questo
sono due i comportamenti da P.B. di cui si rendono protagonisti:
1) sanno che probabilmente stanno diffondendo una bufala, ma lasciano agli altri il compito di verificarla.
2) SPERANO che sia una bufala. Perchè? Perchè vuol dire che QUEL bambino (che non si sa chi è) sta bene. Peccato che da qualche altra parte ci saranno centinaia di bambini in condizioni analoghe. Ma loro non possono essere salvari tramite deglia appelli...quindi non interessa.

Insomma, i P.B. , se proprio non possono farne a meno, doverbbero limitarsi a condividere queste pagliacciate senza aggiungere nulla...ogni parola in più serve solo ad aggravare la loro situazione.
Considerate che quando mi è arrivato da un conoscente un appello del genere (nel senso che solitamente quei rari che arrivano sono di mittenti sconosciuti, arrivati per caso a me) invece di linkargli l'articolo di Paolo o di consigliargli di fare una ricerca... gli ho rispoto copia/incollando l'intero articolo, commenti compresi. E si trattava, a dire il vero, della Eolo, la macchina ad aria (prego vedere cosa gli sia arrivato).

La sua risposta? "Guarda non ti mando più appelli del genere, perché sei l'unico che mi risponde. Ma quelle sono cose che non si devono neanche leggere: sono solo da inoltrare a tutti e basta.".
Oltre che esporre questi somari al pubblico ludibrio, e bannarli dagli amici di FB, a certa gente dovrebbe anche essere tolta la tessera elettorale per manifesta stupidità!
"mica sarà l'unico ad aver bisogno di una manovra. Vedasi Italia e Grecia"

stavo per scriverlo io...
;-)
manovra = operazione... ovviamente traduzione automatica di google

e mi raccomando: aderite all'appello! mio cugggino non lo ha fatto e il patrigno ha sparato anche a lui!
Il tuo impegno è ammirevole, Paolo, ma è una causa persa
[quote-"Sandra"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/antibufala-45-cent-se-inoltri-la-storia.html#c1003571060559491779"]
L'unico pregio di questi appelli su FB è che mi permettono di scremare la lista dei contatti: chi pubblica bufale idiote per due volte di fila viene eliminato.
La prima volta concedo il beneficio del dubbio lasciando commenti tipo: "Guarda che è una bufala. Vai su questo sito e informati" oppure "Attenzione è una bufala. Basta cercare su Google".
La seconda volta lo cancello ed evito di farmi venire il nervoso quando accedo a FB che è e deve rimanere solo un passatempo, non la bacheca delle comunicazioni importanti... [/quote]

Hai ancora contatti?

Quanto alla mia posizione su FB, resta salda in "La morte prima del disonore!"
La sua risposta? "Guarda non ti mando più appelli del genere, perché sei l'unico che mi risponde. Ma quelle sono cose che non si devono neanche leggere: sono solo da inoltrare a tutti e basta.".
Una persona acuta non c'è che dire.
Però ti invidio! Io a mail del genere ho risposto a volte in maniera cortese segnalando gli articoli di Paolo a volte in maniera brusca segnalando gli articoli di Paolo e malgrado ciò continuano ad arrivarmi questi appelli!
Un tempo erano AOL e ZDNET, ora sono "Facebook e le aziende".

@Rado il Figo:
Ma quelle sono cose che non si devono neanche leggere: sono solo da inoltrare a tutti e basta.

LOL!
Marcov: se è per questo conosco gente che prima protestava perché le banche "cattive" quando cambiavano condizioni economiche non lo comunicavano (per carità, rilievo che condivido), poi quando tali cambi sono per legge comunicati, si lamentano comunque delle "sorprese" perché "non lo sapevo, ma vuoi che mi metta a leggere tutto quella roba?"
Tra l'altro, una cosa del genere in Italia e in Europa è ancora più assurda che negli USA, dove almeno la parte relativa al costo dell'operazione potrebbe avere un senso....
[quote-"marcov"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/antibufala-45-cent-se-inoltri-la-storia.html#c8462633162234020956"]
Io a mail del genere ho risposto a volte in maniera cortese segnalando gli articoli di Paolo a volte in maniera brusca segnalando gli articoli di Paolo e malgrado ciò continuano ad arrivarmi questi appelli!
[/quote]

Fa ancora più incazzare. Sono quelli che ti dicono "Grazie per avermi avvisato", ma dopo pochi giorni sono di nuovo lì a premere il solito maledetto tastino...magari tirando fuori appelli che avevi già sbufalato (come quello sul prezzo della benzina), ma di cui si sono già dimenticati.

Sembra di vedere quando vi entra un passero in casa e inizia a sbattere contro la finestra: voi gli aprite una delle ante per farlo uscire, ma lui in tutta risposta inizia a dare le capocciate sull'altra... Non sapete se dispiacervi o mettervi a ridere; in entrambi i casi, però, provare pena per lui e vi chiedete se Darwin non sia cercando di comunicarci qualcosa.
..io credo la gente sia stupida,
ma solo in "quello" che gli fa comodo.....
non saprei cosa aggiungere...
IO, UNA VOLTA, AVEVO MESSO COMUNQUE IL LINK DELLA TUA SEZIONE ANTIBUFALE PER METTERE IN GUARDIA DA QUESTE "CATENE" che una volta pure si ricevevano per posta normale!
E l'accesso era pubblico (sul profilo di windows live ex msn)
Solo che la gente, in generale (ma per fortuna ci sono tante eccezioni), NON VUOL CAPIRE, CREDE, COME DICO, A QUEL CHE VUOLE CREDERE, MA SENZA RIFLETTERE SU NULLA..PROPRIO SU NULLA!

Ciao Paolo buona serata :)
Stranamente, nessuno dei miei contatti di FB ha finora pubblicato questa catena, nemmeno quel diversamente furbo che posta in continuazione link complottisti su 9/11, scie chimiche e "icattiviamericanihannouccisoquelpoverettodigheddafi", con cui tempo fa ebbi un'interminabile discussione sul 9/11...
Manco a farlo apposta, ieri mattina, dopo aver letto l'articolo (e sghignazzato), accedo a Fb e due dei miei contatti avevo già l'appello in bacheca invitando a condividerlo.
Gli ho solo linkato l'articolo ;-)))
"Sei colpi di pistola dal patrigno, mille pistola che inoltrano l'appello-bufala"

...è noto che i pistola sono molti di più, rispetto alle pistole!
Adesso stanno circolando sue appelli sulla tragedia che ha colpito Genova: uno su un presunto allevamento di cani di razza che regala i cuccioli scampati al disastro e l'altro su un B&B che offre gratuitamente posti letto agli sfollati. Sarebbe bello se tutto ciò fosse vero, ma nel dubbio (al contrario dei boccaloni) non ho inoltrato le due notizie; infatti aspetto il via libera sulla loro veridicità prima di farlo.
Io non me la sento di giudicare perché in passato in passato sono cascato anch'io in appelli simili, del tipo: «non chiedere l'amicizia all'utente Alfonso Brazo che altrimenti ti infetta il computer, ti entra nella banca dati, ti si materializza in camera e ti scopa la moglie» o ad altri riguardanti appelli simili ma diffusi via mail.
Ma questo in effetti era troppo ridicolo.
Commento fresco fresco della sottoscritta all'ennesima pubblicazione:
Ma io cosa posto a fare le mie cose in bacheca?!
Sono settimane che scrivo che è una bufala, ma forse è la mia lingua che è incomprensibile oppure è più facile capire che per salvare un ragazzo bisogna fare una manovra come per la Grecia e l'Italia!? -.-
Scusate l'italiano sgrammaticato ma mi giravano alla velocità della luce.
Adesso che in circolazione la foto dell'uomo con il buco in faccia che on realtà è un virus; FB sta diventando la tana dei pistola!
Confermo il dilagare degli appelli riguardanti Genova, molti dei quali puzzano di bufala senza nemmeno leggerli.
Però credo che il premio della stupidità vada a chi diffonde questo:

IMPORTANTE: Appello da Genova. Le comunicazioni via cellulari sono out, chi ha wifi (e corrente elettrica funzionante) lo apra a tutti. Fate girare questa comunicazione per favore! Grazie! --- Per "aprire a tutti" il wifi si intende: eliminate la necessità di usare una password per connettersi al vostro router, in modo che anche dalla strada e da altre abitazioni ci si possa connettere ad internet e quindi rimanere in contatto con i propri cari.

Ribadisco che la stupidità è solo di chi lo diffonde, mentre il tizio che l'ha ideato ha tutta la mia stima.
Anche perchè sono stufo di gente che si difende dicendo "Io ci sono cascato, ma i veri bastardi sono quelli che si inventano questi appelli". NO. Prendetevi le voste colpe!
Perchè per uno che si inventa un apello, ci sono mille che lo diffondono ai quattro venti e sono egualmente responsabili.

Il fatto è che non posso nemmeno augurare a quella povera gente di Genova di andare nei casini a causa del wi-fi aperto...anche perchè loro sicuramente non stanno leggendo questi appelli. I patetici buffoni che lo inoltrano, invece, sono al calduccio a sparare le loro perle di saggezza...
[quote-"Replicante Cattivo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/antibufala-45-cent-se-inoltri-la-storia.html#c1286165763856776630"]
Confermo il dilagare degli appelli riguardanti Genova, molti dei quali puzzano di bufala senza nemmeno leggerli.
Però credo che il premio della stupidità vada a chi diffonde questo:

IMPORTANTE: Appello da Genova. Le comunicazioni via cellulari sono out, chi ha wifi (e corrente elettrica funzionante) lo apra a tutti. Fate girare questa comunicazione per favore! Grazie! --- Per "aprire a tutti" il wifi si intende: eliminate la necessità di usare una password per connettersi al vostro router, in modo che anche dalla strada e da altre abitazioni ci si possa connettere ad internet e quindi rimanere in contatto con i propri cari.

Ribadisco che la stupidità è solo di chi lo diffonde, mentre il tizio che l'ha ideato ha tutta la mia stima.
Anche perchè sono stufo di gente che si difende dicendo "Io ci sono cascato, ma i veri bastardi sono quelli che si inventano questi appelli". NO. Prendetevi le voste colpe!
Perchè per uno che si inventa un apello, ci sono mille che lo diffondono ai quattro venti e sono egualmente responsabili.

Il fatto è che non posso nemmeno augurare a quella povera gente di Genova di andare nei casini a causa del wi-fi aperto...anche perchè loro sicuramente non stanno leggendo questi appelli. I patetici buffoni che lo inoltrano, invece, sono al calduccio a sparare le loro perle di saggezza...
[/quote]

Che chi lo condivide sia egualmente responsabile sono d'accordo.
Che l'ideatore di queste puttanate (che dovrebbe ben conoscere i disagi che potrebbe causare la diffusione del suo messaggio-bufala) sia degno della mia stima, proprio no.
[quote-"Alessio Hank Boglino"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/11/antibufala-45-cent-se-inoltri-la-storia.html#c7949120073011258846"]
Che l'ideatore di queste pu***nate (che dovrebbe ben conoscere i disagi che potrebbe causare la diffusione del suo messaggio-bufala) sia degno della mia stima, proprio no.
[/quote]

La tua obiezione è sacrosanta.
Ho dato per scontato che nella mia frase si cogliesse l'ironia: è ovvio che non si può avere stima per chi crea appelli fasulli che fanno leva sulle disgraze delle altre persone.

Però diciamo che tra i fessi-buonisti che pensano di fare del bene e quelli che riescono a muovere i fili di queste orde di fessi, il "minor disprezzo" (così va meglio? :D) va ai secondi. Perchè, nello specifico, se l'autore di questo appello è riuscito anche solo a scroccare una connessione wi-fi col suo appello, si è almeno dimostrato un briciolo più furbo di tutti quelli che, da casuccia loro, pensano di aver aiutato i liguri.

Tralaltro, sarebbe bastato fare una telefonata per scoprire che le linee telefoniche cellulari verso Genova funzionano benissimo.
Replicante: anche perchè, sebbene la situazione nel quartiere alluvionato sia a dir poco disastrosa (ho un amico che abita proprio nella via dove ci son state le vittime e me lo conferma), nel resto della città i disagi sono contenuti.
Replicante Cattivo dixit:
"Perchè per uno che si inventa un apello"...

...un altro si inventa uno pallo di pello di pollo
:-)
Giustissima osservazione, quella di contribuire col denaro invece che pulirsi la coscienza diffondendo stupidate del genere. Per quel che vale. io tutte le volte che ne vedo una prendo il link dal tuo blog per far notare a chi l'ha pubblicata che poteva risparmiarsi di essere così 'sensibile'.
di fronte ai fatti cosi drammatici a volte il buon senso e la ragione non riflette 1 tanto lo chock che riceviamo a tali situazioni !!!!!!!! anche se è risultata una bufala ...intanto abbiamo prove che siamo persone sensibili alle disgrazie altrui ...anche se stupidamente siamo stati presi in giro ! Pazienza !
[quote-"antonietta cremonese"-"/2011/11/antibufala-45-cent-se-inoltri-la-storia.html#c320343967469630932"]
di fronte ai fatti cosi drammatici a volte il buon senso e la ragione non riflette 1 tanto lo chock che riceviamo a tali situazioni !!!!!!!! anche se è risultata una bufala ...intanto abbiamo prove che siamo persone sensibili alle disgrazie altrui ...anche se stupidamente siamo stati presi in giro ! Pazienza !
[/quote]

Eh sì. Tutti sensibili dietro una tastiera. Tutti pronti a dispensare click, ma se si tratta di alzare il sedere o di aprire il portafoglio...
Peccato che la gente bisognosa, se ne faccia ben poco di questo tipo di "sensibilità"...
intanto abbiamo prove che siamo persone sensibili alle disgrazie altrui ...anche se stupidamente siamo stati presi in giro ! Pazienza !

A parte che non sono d'accordo con l'ordine d'importanza tra "essere sensibili" ed "essere stupidamente presi in giro", ma è proprio questo il meccanismo che viene sfruttato da queste catene-per-raccogliere-indirizzi-email.

Dare la possibilità di mostrarsi al mondo come persone sensibili a queste disgrazie, con minimo sforzo, ossia inoltrando una mail. Attivismo pantofolaio, qualcuno lo chiama. Stupidità, la chiamano altri. Sensibilità alle disgrazie, altri ancora.

Questi messaggi nascondono molte sfaccettature alle quali ognuno ha la possibilità di trovarvi una ragione per aderire. Solo che tutte dovrebbero sottostare ad una, secondo me imprescindibile: l'accensione del cervello. Una volta acceso quello, si riesce a discernere se sia il caso di "sguinzagliare" la propria "sensibilità alle disgrazie altrui" o meno.

Chi non inoltra queste catene, non è perché ha il cuore di pietra. Anzi, magari è una persona sensibile come le altre, solo che usa questa sensibilità verso chi ne ha veramente bisogno. E magari non si "attiva" semplicemente cliccando su inoltra. Muove il sedere o apre il portafoglio ed aiuta personalmente.
Hai perfettamente ragione. Non c'è giustificazione che tenga, per me e per quelli che, come me, hanno pedissequamente e acriticamente condiviso la bufala. Si sarà più riflessivi la prossima volta. Grazie. Ciao.
Ho appena visto una nuova versione con un altro nome per il ragazzo: Salvatore Sorrentino.
Ogni volta mi chiedo se non stiamo combattendo una guerra (alle bufale) senza speranza...
Ho condiviso proprio ieri questa notizia, ed ho pure chiesto agli amici di farlo, nn ho pensato ad una bufala, visto che è una notizia di una certa gravità nn pensavo fosse finta.
In effetti si è vero quel che dici è senza data, ma nn ci fai caso perchè quello che ti colpisce sono i protagonisti della notizia e la voglia di dire basta alla violenza.
Detesto cmq quelli che giocano su questi argomenti.
Ho condiviso proprio ieri questa notizia, ed ho pure chiesto agli amici di farlo, nn ho pensato ad una bufala, visto che è una notizia di una certa gravità nn pensavo fosse finta.
In effetti si è vero quel che dici è senza data, ma nn ci fai caso perchè quello che ti colpisce sono i protagonisti della notizia e la voglia di dire basta alla violenza.
Detesto cmq quelli che giocano su questi argomenti.
Grazie come sempre. Circola anche con un altro nome "Salvatore Sorrentino".
A me è arrivato sulla bacheca di fb, in una versione di un italiano ridicolo: "QUESTO RAGAZZINO DI 14 ANNI È STATO SPARATO 6 VOLTE DAL PATRIGNO PER DIFENDERE LA SORELLINA DI 6 ANNI..." eppure continua ad essere diffuso! :-(
Dev'essere una specie di sfida per vedere a che livelli di stupidita' arriva la gente. infatti ora qualcuno ha pensato bene di "correggere" l'appello su facebook nel seguente modo: QUESTO RAGAZZINO DI 14 ANNI È STATO SPARATO 6 VOLTE DAL PATRIGNO...ebbene, nemmeno cambiando "ha ricevuto 6 colpi di pistola" con un insascoltabile "e' stato sparato" la gente smette di postare questa bufala ridicola. Suggerisco di provare con un "e' stato sparato dagli alieni caduti dai meteoriti russi", vediamo se continua a circolare...
Ora c'è la variante dov'è stata eliminata la "manovra".

"QUESTO RAGAZZINO DI 14 ANNI È STATO SPARATO 6 VOLTE DAL PATRIGNO PER DIFENDERE LA SORELLINA DI 6 ANNI CHE STAVA PER ESSERE STUPRATA.. QUESTO È SUCCESSO MENTRE LA MADRE ERA A LAVORO, I DOTTORI DICONO CHE L'UNICO MODO CHE HA X SALVARSI È SE VIENE SOTTOPOSTO A CURE E MEDICINE CHE LA MADRE NON PUÒ PERMETTERSI, FACEBOOK HA DECISO CHE DONERÀ 45CENT PER OGNI CONDIVISIONE... PER FAVORE NON IGNORATE, QUESTO RAGAZZINO HA BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO, È IMPORTANTE!!! CONDIVIDETE E SALVIAMO QUESTO PICCOLO EROE!!! O LA SUA CONDIZIONE PER DIFENDERE LA SORELLINA SARÀ STATO INUTILE...!! :'("
Io sulla bacheca di una ragazza ho visto questa versione:

QUESTO RAGAZZINO DI 14 ANNI È STATO SPARATO 6 VOLTE DAL PATRIGNO PER DIFENDERE LA SORELLINA DI 6 ANNI CHE STAVA PER ESSERE STUPRATA.. QUESTO È SUCCESSO MENTRE LA MADRE ERA A LAVORO, I DOTTORI DICONO CHE L'UNICO MODO CHE HA X SALVARSI È SE VIENE SOTTOPOSTO A CURE E MEDICINE CHE LA MADRE NON PUÒ PERMETTERSI, FACEBOOK HA DECISO CHE DONERÀ 45CENT PER OGNI CONDIVISIONE... PER FAVORE NON IGNORATE, QUESTO RAGAZZINO HA BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO, È IMPORTANTE!!! CONDIVIDETE E SALVIAMO QUESTO PICCOLO EROE!!! O LA SUA CONDIZIONE PER DIFENDERE LA SORELLINA SARÀ STATO INUTILE...!! :'("

Suggerirei di fare una bella colletta in modo da poter regalare un bel libro di grammatica italiana agli ideatori di queste bufale. :-D
ho ricordato dopo di averlo già condoiviso mammaggia a chi lo ha inoltrato stupida persona che gioca con i sentimenti altrui
mi era sembrato di averlo già condiviso mi spiace solo che gente stupida giochi con i sentimenti di gente come me che ama sia i bimbi che gli animali
il mio commento si limita ad un link su facebook
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151238136982854&set=a.10151094638142854.417171.516522853&type=1&theater
credo possa bastare, la mammadei cretini è sempre incinta
Novità, ora il ragazzo "è stato sparato". Un minuto di raccoglimento per questa brutale aggressione alla lingua italiana.

http://www.you-ng.it/news/politica-e-attualita/item/6927-%E2%80%9Cbambino-di-14-anni-sparato-dal-patrigno-che-voleva-stuprare-la-sorella%E2%80%9D-altra-bufala-online.html
Basterebbe segnalare come spam.... poi FB cancella.... :( ma no, tutti a condividere... ufff che noiaaaaaa
Sta facendo il giro in questo istante sulla mia bacheca facebook... bufale immortali... magari ripasserà nel 2015... e poi nel 2017 ecc...
fra l'altro è una cosa brutta anche eticamente... solo non capisco cosa ci guadagni chi fa partire queste catene, hanno dei soldi loro per le condivisioni? non so pubblicità...
Quello che mi chiedo è quel'è la reale utilità di queste bufale. voglio dire, chi le mette in circolo lo fa perchè immagino ne tragga guadagno. Ma come? Vi sembrerò un pò ingenua, ma davvero non mi do una spiegazione...
"" E non vale difendersi dicendo “male non fa”. Ne fa: svilisce gli appelli reali. Quelli per i quali non basta un inoltro di massa, ma bisogna fare qualcosa di più concreto. Alimenta l'idea decerebrata che basti un clic per salvare una vita.""
pacifico!ma non si deve dimenticare che un click non costa nulla mentre spesso di un euro donato via sms implorato da da nomi famosi per cause più che giuste verrà devoluto nel migliore dei casi 10/20 cent!Alessio
http://english.peopledaily.com.cn/200607/25/eng20060725_286329.html
Questa dovrebbe essere la vera fonte della foto. Dovrebbe.
Di nuovo in giro oggi... ho tamponato con link a questa pagina.
Segnalazione: sembra che questa bufala abbia ripresso a girare. Invece dei 6 colpi di pistola, il ragazzo è stato massacrato di botte. Ecco il testo:
"QUESTO RAGAZZINO DI 14 ANNI È STATO MASSACRATO DI BOTTE DAL PATRIGNO PER DIFENDERE LA SORELLINA DI 6 ANNI CHE STAVA PER ESSERE STUPRATA.. QUESTO È SUCCESSO MENTRE LA MADRE ERA A LAVORO, I DOTTORI DICONO CHE L'UNICO MODO CHE HA X SALVARSI È SE VIENE SOTTOPOSTO A CURE E MEDICINE CHE LA MADRE NON PUÒ PERMETTERSI, FACEBOOK HA DECISO CHE DONERÀ 45CENT PER OGNI CONDIVISIONE... PER FAVORE NON IGNORATE, QUESTO RAGAZZINO HA BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO, È IMPORTANTE!!! CONDIVIDETE E SALVIAMO QUESTO PICCOLO EROE!!! O LA SUA CONDIZIONE PER DIFENDERE LA SORELLINA SARÀ STATO INUTILE...!!"
Mi sa che il nome misteriosamente apparso è stato copiato per errore da qualche commento insieme al testo, si spiegherebbe anche il motivo delle versioni con nomi diversi.