skip to main | skip to sidebar
12 commenti

Gli astronauti salutano Leonard Nimoy anche dallo spazio


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Samantha Cristoforetti ha pubblicato poco fa dalla Stazione Spaziale questa bellissima foto in ricordo di Leonard Nimoy.

Aggiornamento (2015/03/04): potete scaricarla in alta risoluzione qui su Flickr. C'è anche la versione ritoccata, con l'Enterprise fuori dal finestrino e Sam con tricorder, orecchie a punta e sopracciglia vulcaniane, creata nientemeno che da Mike Okuda di Star Trek.


AstroSamantha
"Of all the souls I have encountered.. his was the most human." Thx @TheRealNimoy for bringing Spock to life for us. http://t.co/mE12wLQKrU
01.03.15 00:29

Anche il suo collega Terry Virts ha inviato un saluto vulcaniano dalla Stazione.



Dalla Terra, invece, il ricordo di altri due astronauti: Luca Parmitano e Michael Fincke.



Buzz Aldrin, uno dei primi due uomini a camminare sulla Luna, ha scritto un articolo che spiega quanto Nimoy sia stato un'ispirazione per lui e gli altri astronauti della prima generazione.

TheRealBuzz
I was saddened to hear of Leonard Nimoy's passing. I wrote an op-Ed piece about him and how he inspired us. http://t.co/EmymlPCLjY
28/02/15 04:23


Ecco, adesso ho il magone.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (12)
Siamo in due
LLAP
È logico! (cit.)
Sono commosso.
La maglietta di AstroSamantha... meraviglia
Non sono parenti, non sono amici, non sono vicini di casa, gente con cui hai lavorato: sono i tuoi miti, i tuoi eroi, i tuoi sogni. Persone che stimi che ne salutano con affetto (sincero) un altro che se ne è già andato. Un sogno dentro ad un sogno. Come si può rimanere indifferenti? Sono la storia, non "sono stati": sono. La storia di tutti noi e sicuramente la tua storia. Le persone intelligenti si proiettano e si compiacciono delle grandi imprese altrui, con invidia, la sana invidia di chi è contento per gli altri; la tua commozione e il tuo rispetto non hanno per il mondo la visibilità di un saluto Vulcaniano dallo spazio, per Leonard che ora ha tanto tempo per soffermarsi sulle cose, probabilmente sì.
Vi segnalo questo saluto dal mondo degli e-sports

http://youtu.be/YQfPqNZqXiE?t=6h15m52s
Paolo, siamo in molti ad averlo...
LL&P

---Alex
... inspired generations at NASA scientists and engineers as well as engineers scientists in Star Trek fans across the planet, and as we at NASA, along with our international partners, explore the moon, Mars and beyond, will take the spirit of an energy that Leonard brought to his character, mister Spock, along with us.
Adesso anche io.
Boldly go, where no man has gone before, Leonard.
Dif-tor heh smusma.
Sottoscrivo ogni parola del commento di Guido Baccarini. Virgole e altri segni di interpunzione inclusi.
@Piero Giuseppe
Grazie. Come diceva lo slogan di "Radio24", "la passione, si sente". Quando credi fortemente in quello che scrivi, al di là della capacità individuale più o meno spiccata di riuscirlo ad esprimere efficacemente, si percepisce. L'emozione in questa circostanza è tanta e guida le mie dita e allora anche le interpunzioni diventano dettagli necessari per tradurla ed esprimerla, qualcosa, qualche demone ti spinge anche alle 3 di notte a scrivere rispondendo come ad una necessità.
Quella stessa passione che guida tanti uomini eccezionali (non certo io con la mia piccola umanità ) là dove nessuno è mai giunto prima.
Guido.
Il saluto vulcaniano e` mono, quello vesuviano e` doppio .