Cerca nel blog

2015/03/27

In arrivo l’Internet Cleaning Day

Per la giornata tra il 31 marzo e il 2 aprile, dalle ore 23:59 (ora di Greenwich) e per ventiquattro ore, Internet verrà sottoposta alla consueta manutenzione annuale dell'Internet Cleaning Day. Verranno rimossi dalla Rete i link inattivi, le mail non consegnate, gli account inutilizzati, gli indirizzi IP temporanei e i bit scaduti.

Esclusivamente per precauzione, durante questo periodo tutti gli utenti sono invitati a scollegare da Internet tutti i propri dispositivi, compresi quelli mobili e le Smart TV, per evitare che gli scanner automatici di pulizia della Rete possano cancellarne per errore il contenuto.

Sicuramente a molti un'intera giornata senza Internet può sembrare un disagio intollerabile, ma questa sospensione del servizio consentirà a tutti di avere una Rete più veloce ed efficiente.

Con varie formule, il rito scherzoso dell'Internet Cleaning Day si svolge almeno dal 1996, ma è la variante moderna di un invito che risale a prima di Internet, quando circolava sotto forma di un avviso di sospensione del servizio telefonico per poter pulire le linee intasate. All'epoca gli utenti venivano chiamati a lasciare la cornetta sganciata, in modo che potenti getti d'aria potessero togliere dalle linee lo sporco, che sarebbe stato sfiatato attraverso i fori della cornetta stessa.

È importante, come sempre, tenere d'occhio il calendario e leggere attentamente gli avvisi che ne parlano.


Fonti: About.com.

34 commenti:

GioTrike ha detto...

adesso per il pesce d'aprile si parte addirittura il 27 marzo...........?

paolofuture ha detto...

"i bit scaduti" è favolosa

Wgad ha detto...

quindi il PRIMO di APRILE devo staccare tutto ? pc, smart tv, lavastoviglie...
OK provvedo

Elim Garak ha detto...

Curioso... Fra il 31 marzo e il 2 aprile.
;-)

Gianni ha detto...

Portentoso! Entrambi siamo così entusiasti.

SaraNoble ha detto...

La mia autostima del venerdì si è appena chiusa in bagno a piangere: ho impiegato buoni 5 minuti a capire questo post.

Matt-o ha detto...

:-)))))

Mr Vektriol ha detto...

Pesce d'aprile in anticipo! Simpatico!

Luca Favro ha detto...

Puzza di pesce d'aprile

Gianfranco Paolozzi ha detto...

Ogni anno attendo questo giorno con ansia particolare. Lontano dalla rete e da internet mi potrò interamente dedicare al mio sport preferito: la pesca. Sto già preparando tutto: fili, ami e canne. Sono solo indeciso in quale lago gettare le mie esche. Penso però che quest'anno sceglierò il Ceresio.

Andrea ha detto...

che burlone!

Guido Baccarini ha detto...

Fantastico, Paolo. Fantastico. L'ho letto questa mattina, sul telefono, distrattamente. Solo alla seconda lettura, e comunque non istantaneamente, ho realizzato.
Notevole, intelligente, brilantemente ironico.
Lo inoltro a tutti, usando lo strascico. O l'hanno vietato?

a_m ha detto...

"Per la giornata tra il 31 marzo e il 2 aprile". :-D

Anonimo ha detto...

ad cazeda............. :D

granmarfone ha detto...

… mi han detto che invece lo stesso giorno occorre accendere tutti gli apparati elettrici e le lampadine giacché l'Azienda Gestione Energia deve riuscire a movimentare l'elettricità statica…

Manuel Voulaz ha detto...

Ma è una bufala??? :((
Ma nooo dai, io ci avevo creduto!!!
L'ho anche detto a tutti gli amici!

bastian contrario ha detto...

ma, sinceramente, è un peccato che sia un pesce d'aprile: un po' di pulizia non guasterebbe, in effetti!

Nuvole di... ha detto...

o pescator che peschi... pesca 🐡 il pesce palla

andy ha detto...

Per un nanosecondo ci stavo per cascare, poi gli ultimi due paragrafi mi hanno illuminato, anche se ci ho messo un po' a capire il senso di "tenere d'occhio il calendario"... efficacissimo non citare il primo aprile.

Poi già il fatto che lo dice Attivissimo è un "social engeneering" per definizione.

Pensa che stavo per chiederti: "ma anche se sono dietro a un router"?

Charlie Brown ha detto...

Genio. Genio. Il ragionamento è semplicissimo: chi crede a questo, probabilmente crederà ad un sacco di bufale confezionate tra il 31 marzo e il 2 aprile, e le ricondividerà "insozzando" la rete, quindi se non va su internet quel giorno contribuisce davvero alla pulizia. Genio!

Peppe ha detto...

Non male l'idea di ripulire le line telefoniche con un getto d'aria, anche swe in realta (almeno in Italia) negli involucri dei cavi telefonici dell rete primaria (non quelli che arrivano a casa nostra) viene costantemente pompata aria compressa così da verificarne l'integrità.

rico ha detto...

Articolo incompleto: bisogna anche mettere una scatola vuota vicino ad ogni dispositivo, specialmente sotto il router, per raccogliere i bit scaduti e spurgati. Il due aprile verranno date le istruzioni per lo smaltimento dei bit esausti :-)

Fabio Zanoli ha detto...

GE NIA LE !!!

Guido Baccarini ha detto...

@Peppe
oltre ad attivarsi (in teoria...) un allarme in caso di caduta di pressione (dovuto, esempio, ad un tranciamento), serve anche a contrastare infiltrazioni d'acqua essendo il cavo in pressione, quindi anche in caso di microfessurazioni difficilmente entra umidità e/o liquidi.
Ho il "privilegio" di avere sullo spigolo di casa una portante in pressione intubata in parte in vecchio tubo di ferro (come quelli del gas) e in parte con nuova tubatura plastica, fuoriesce dal terreno e poi prosegue in aerea.

harlequin ha detto...

il dubbio m'è venuto quando ho letto dell'aria che esce dalle cornette... :D

Nuvole di... ha detto...

o pescatore che peschi....

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Ofiuco-il-tredicesimo-segno-Ecco-come-cambiano-i-segni-zodiacali-196fc569-bcd1-4ee4-9598-bd071e898d51.html

non ho ben capito se vogliono fare un pesce o se mettono la notizia perchè sono caduti in un pesce d'aprile

Che l'oroscopo cambi proprio in aprile mi da da pensare che sia un pesce

Giuseppe Caruso ha detto...

@Nuvole di ...

Se ti interessa la questione lascia perdere gli articoli di giornale e prova con qualche libro di astronomia, e poi approfondisci certi dettagli dell'astrologia. Per esempio:

1) I dodici "segni" zodiacali sono una convenzione dell'astrologia e non hanno niente a che fare con le omonime costellazioni dell'astronomia, lasciando perdere Ofiuco e pure Balena. Infatti i "segni" dividono in 12 parti uguali non l'eclittica attuale, che è la linea che il sole percorre apparentemente in un anno rispetto alle stelle, visto da terra, ma l'eclittica che il sole apparentemente percorreva quando tali "segni" furono inventati. Per esempio, per l'astrologia l'equinozio di primavera (quest'anno 20 Marzo alle ore 23 46m) segna il momento in cui il Sole entra nel "segno" dell'Ariete. In realtà, il Sole è entrato quest'anno nella costellazione dei Pesci il 12 Marzo alle ore 19 18m.
2) In astronomia, le costellazioni (in tutto 88) sono delle zone del cielo e per determinarle si usano delle coordinate fissate a partire dal punto in cui l'eclittica attuale si incrocia con l'equatore celeste (cioè la linea del cielo dove viene proiettato l'equatore celeste). Poiché le costellazioni sono tutte diverse tra loro per forma e ampiezza, e poiché l'eclittica attuale non coincide con quella di quando furono inventati i "segni" è normale che la posizione del Sole non abbia nulla a che fare con i "segni". Il fatto che il Sole ad un certo punto venga a trovarsi nella costellazione di Ofiuco è solo un aspetto della questione.
3) La precessione degli equinozi è un fenomeno ben noto almeno dal tempo di Ipparco di Nicea, (130 a.C). In parole povere, l'asse di rotazione terrestre non rimane fisso nel corso dei millenni ma è sottoposto a due movimenti: la precessione degli equinozi che ha un ciclo di circa 25.800 anni e la nutazione, che è una complicata oscillazione dell'asse scoperta solo nel 18° secolo. A causa della precessione degli equinozi, l'asse di rotazione terrestre non punterà sempre verso la stella Polare attuale, ma in futuro vi si allontanerà compiendo un ampio giro in circa 25.800 anni. Per esempio, tra 12.000 anni sarà la stella Vega a fare da stella polare...
4) Questa questione di Ofiuco e dei "segni" zodiacali che non hanno niente a che fare con le costellazioni omonime viene fuori di tanto in tanto da decenni per mostrare che l'astrologia è una pseudoscienza. Gli astrologi più smaliziati si inventano allora il "segno" di Ofiuco, magari senza modificare le date degli altri "segni". Allo stesso modo, quando l'astronomia ha scoperto nuovi pianeti certi astrologi hanno pensato bene di inserirli nelle loro "effemeridi" astrologiche.
5) Se la vicinanza del primo aprile ti porta a sospettare che sia tutto uno scherzo, considera che forse la tradizione del pesce d'aprile si basa sulla riforma del calendario o comunque sull'astronomia.
6) In base alla precessioni degli equinozi, la pseudoscienza dell'astrologia si è inventata l'era dei Pesci, che sarebbe iniziata con la nascita di Gesù Cristo, simboleggiato appunto da un pesce e l'erà dell'Acquario, cioè la New Age...
7) Tra le costellazione dei Pesci, Acquario ed Eridano c'è la costellazione della Balena; visto che il Sole non è un punto sulla volta celeste ma copre circa mezzo grado, c'è un periodo durante il quale il disco del Sole è anche nella costellazione della Balena.

granmarfone ha detto...

… non dimenticando che nella costellazione dei Pesci si trova acqua, molta acqua, liquida…
acqua che proviene dalla sorgente nella costellazione dell'Acquario che, guarda caso, si trova lì vicino, adiacente addirittura.
In verità quest'ultima costellazione era prevista più lontana, in un terreno poco oltre il Ristorante2 ma i nostri saggi antichi ritennero di spostarla invece poco prima del Ristorante2 per facilitare la posa delle tubazioni dell'acquedotto.
Quando il Sole entra nella costellazione dell'Acquario ci si può fare la doccia anche con acqua calda, tanto qualcuno l'asciugamano lo porta di sicuro.
E il Ristorante2 ne approfitta per inserire nel menu "pesce con maionese".

Stupidocane ha detto...

Aquariuuus, aquariiiiiuuuus...

granmarfone ha detto...

… e dall'Aquariuuus, aquariiiiiuuuus... parte l'aquedotto? che trasporta aqua?
Naaaaaa…
Però, magari, Aguarius per un bicchierino di aguardiente dopo il pesce…

Stupidocane ha detto...

Aquariuuus, aquariiiiiuuuus...

Nuvole di... ha detto...

@Giuseppe :-) quell'articolo evidentemente è un pesce d'aprile non credo all'astrologia e non ci ho mai creduto lo so che sono tutte panzane ho alcuni libri libri di astronomia, mi piace osservare il cielo ad occhio nudo, o con un piccolo binocolo e a riconoscere le costellazioni (illuminazione stradale / ambientale permettendo) mi sono emozionata tantissimo quando ho saputo trovare la Galassia di Andromeda, è sorprendente capire che si trova a 2,5 milioni di anni luce dalla Terra e riusciamo a vederla anche se in forma di minuscola macchiolina lattiginosa. :-)

Giuseppe Caruso ha detto...

@Nuvole di...

Come dicevo, la questione non è un pesce d'aprile, ma è il risultato di come la stampa riporta un discorso dell'astronomia sull'astrologia. La stampa ci vive sull'astrologia e quando pubblica un oroscopo l'unico requisito per il potenziale lettore è conoscere il proprio "segno" zodiacale. Buona parte dei lettori di astrologia neppure sa cosa è una costellazione: l'ignoranza è gratis, per questo è così diffusa. Così di tanto in tanto i cultori di astronomia cercano di far arrivare al pubblico il discorso di Ofiuco e dei "segni" che non corrispondono con le costellazioni.

Purtroppo è una battaglia persa in partenza perché la maggior parte dei giornalisti neppure capisce la precessione degli equinozi (si studia alla scuola media superiore) e comunque non saprebbe distinguerla dalla nutazione, per cui usa espressioni come "scoperto un nuovo segno zodiacale"!

D'altra parte, anche molti cultori di astronomia hanno i loro limiti quando si tratta di parlare di astrologia: si può fare ricerca astronomica per decenni senza sapere cosa è un "ascendente" in astrologia. In parole povere, è il "segno" che sorge al momento della nascita sul luogo di nascita; a partire da quel punto, si divide l'eclettica astrologica in 12 "case", ciascuna delle quali rappresenta un aspetto della vita...

In pratica, bisogna tener conto che l'astronomia è una scienza mentre l'astrologia è una pseudoscienza ma entrambe hanno una loro terminologia, diversa dal linguaggio quotidiano; per esempio, in astronomia le costellazioni sono zone del cielo entro confini prefissati, ma in genere tendiamo a considerare solo l'asterismo che le caratterizza.

Infine, essendo l'astronomia una scienza, non si può certo dimenticare che ogni sua nozione trae origine da osservazioni e studi lunghissimi.

Nuvole di... ha detto...

quando ero ragazzina amavo leggere gli oroscopi di sorrisi e canzoni, quindi settimanali, ma non solo il mio, li leggevo tutti, così ho notato che in molti segni c'era qualcosa che era riconducibile a quello che poteva essermi successo durante la settimana, ci ho messo pochissimo a rendermi conto che tiravano ad indovinare e che affermavano tutto e il contrario di tutto quindi potevano essere solo panzane... ancora peggio quando ho notato che parlavano di ascendente.... non ho idea di quale sia il mio... ovviamente non credendoci non sono mai andata a chiedere l'estratto di nascita per sapere l'ora esatta.

Quando sento parlare di ascendente non posso non pensare all'incontro del re con Bertoldo del libro "Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno", di Giulio Cesare Croce

Chi sono gli ascendenti e i discendenti tuoi? - continuò il re senza batter ciglio. - Sono i fagioli, che quando bollono sul fuoco, vanno ascendendo e discendendo ...