Cerca nel blog

2010/06/22

UFO e capre alla maturità

Chi è il caprone che ha scritto "Star TreCk" nella traccia del tema per la maturità?


Vari lettori mi hanno segnalato che una delle tracce della prova scritta d'italiano per l'esame di maturità (definita erroneamente "ufologica" da molti, ma in realtà basata sulla questione dell'esistenza della vita extraterrestre, cosa totalmente differente) contiene uno svarione sacrilego. La traccia del tema "Siamo soli?" cita Stephen Hawking:

"Lo scenario futuro non somiglierà a quello consolante definito da STAR TRECK"

CAPRONI! Si scrive Star TREK.

Prima che qualcuno ponga la domanda, no: Hawking l'aveva scritto giusto. E la risposta alla traccia è semplice. Non siamo soli: siamo male accompagnati.

Vado ad affilare la bat'leth.

100 commenti:

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

O SOMMO SACRILEGIO!

L'IRA DEL NERD RETTILIANO SI ABBATTERA' SU DI VOI! :D

Rubio ha detto...

ecco, mi sembrava :) l'ho pure corretto nella traccia

ubik15 ha detto...

Come direbbe un insigne critico d'arte:

CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE! ...

(reiterare l'insulto fino a raggiunta soddisfazione)

Gospel ha detto...

Strepitoso!!!

Luigi Rosa ha detto...

¡Cabrones!

Questo potrebbe essere uno dei casi in cui l'alunno ne sa piu' del professore.

andy91 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
andy91 ha detto...

Confermo, quando mi hanno dato il foglio sono rimasto anche abbastanza sconvolto. :)

oscar ha detto...

quando ho visto che uno dei temi era sull'esistenza di altre forme di vita ho subito pensato a te Paolo perchè immaginavo ci fosse qualche svarione..e infatti!!

martinobri ha detto...

Beh, uno dei misteri dell'universo è perchè il ministero della pubblica istruzione (minuscole volute) non sappia mandar fuori temi e/o versioni e/o problemi di maturità senza errori. Ogni anno ce ne è una. E per fortuna non siamo ai livelli di quella versione di greco in cui un punto anzichè una virgola cambiava del tutto il significato della frase. Panico. Per fortuna in commissario di greco sapeva il fatto suo.

OT, i temi di quest'anno non mi sono piaciuti per niente. Temo una raffica di banalità. Vi terrò informati, la correzione comincia domani pomeriggio.

Alex Arnz ha detto...

Che uno voglia o meno, Star Trek è un pezzo importante della cultura moderna. Una persona può anche non apprezzare la serie, ritenerla stupida o altro. Secondo me, però, il/i Professore/i che ha/hanno scritto le tracce, ha/hanno il dovere di conoscere ogni singola parola, itlaiana, inglese o di qualsiasi altra lingua utilizzata, che venga inserita nel titolo dei temi per l'esame di Maturità.

Lo ribadisco spesso alle persone: Guardate il film "Bright Light, Big City" con Michael J Fox e capirete come si dovrebbe scrivere e ricontrollare un articolo, prima di pubblicarlo; stessa cosa vale per i temi d'esame ed ogni altro scritto ufficiale. Che sia il discorso di un parlamentare (non venitemi a dire che sono discorsi spontanei perché non ci credo), appunti programmatici da presentare in un meeting lavorativo, articoli di giornale, resoconti tecnici o altro.

Che schifo.

Recenso ha detto...

Il compito per chi ha scritto Star TreCk sarà guardarsi tutti gli episodi di tutte le serie trek, compreso Enterprise, e stendere una relazione in klingon

Anonimo ha detto...

Beh, uno dei misteri dell'universo è perchè il ministero della pubblica istruzione (minuscole volute) non sappia mandar fuori temi e/o versioni e/o problemi di maturità senza errori. Ogni anno ce ne è una.

Anch'io ricordo così, dai miei anni di liceo. Ho vaghi ricordi di un tema che invitava a commentare una frase di Ignazio Silone che conteneva una parola al posto di un'altra, insomma, non era più Silone, era ministero della pubblica disgrazia.
In questo caso, però, l'errore potrebbe essere alla fonte: L’universo in un guscio di noce è stato pubblicato nella collana Oscar saggi della Mondadori, che non è proprio una fucina di correttori di bozze provetti. :-)

Segnalo un altro errore nella citazione: il libro è apparso tradotto in italiano nel 2006, non nel 2010 come indicato. Anzi, edizioni o ristampe del 2010 non mi risultano.

IceMat "Magelykun" ha detto...

aspettavo un articolo da te Paolo :D :D caspita..peccato..nella maturità di quest'anno c'erano delle tracce veramente belle da fare...

Turz ha detto...

D'altro canto, Hawking dice anche: "Poiché ci definiamo intelligenti, anche se forse con motivi poco fondati, [...]"

:-D

SicilianoEdivad ha detto...

ORRORE!
Non amo la sci-fi ma capisco cosa significa.

Mousse ha detto...

Star Treck... sembra il marchio di una carne in scatola di una nota azienda italiana... :)

Se lo fa uno studente un errore del genere è da 4...

Paolo Attivissimo ha detto...

"Bright Light, Big City"

Bright Lights :-)

Turz ha detto...

Quelle della maturità 2010 non sono tracce di vita intelligente.

Turz ha detto...

@martinobri:
Quanti punti toglieresti a chi scrive "Star TreCk"? ;-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Ehi Paolo!
mi rubi le idee con Nufologia? :)


Solo in parte: tu esamini le foto dal punto di vista fototecnico, Nufologia esaminerà principalmente i fenomeni che possono creare una foto/immagine nufologica (tipo i dettagli nei quadri antichi, interpretati male con occhi moderni). L'articolo di oggi è un po' atipico.


Conosci già il mio blog pesca pure a piene mani !
http://photobuster.blogspot.com/


Troppo buono! Più che pescare, citerò e linkerò.

PTendas ha detto...

Mah... come a tutti quelli che fanno riferimenti di qualsiasi tipo a "Star Trek" (o, come la chiamo io, "quell'altra serie con William Shatner"), io rispondo: NEEEEEEEEEEEEEEEEEEERD!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

martinobri ha detto...

Se togliessi punti a lui, a quelli che hanno scritto "prima generazione filiare", "RNA messaggiero", "eredità poligienica", "gruppo sanguineo" e "ictus celeblare", cosa dovrei fare? Sparargli?

Tutti casi accaduti nei compiti in classe di aprile e maggio. Quarta liceo... sob...

Turz ha detto...

@Paolo Attivissimo #20:
Commento riferito ad altro thread.

Aiuto! Dopo aver visto lo strafalcione, Paolo non connette più :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Ops, thread sbagliato. Correggo.

Turz ha detto...

@martinobri:
Se togliessi punti a lui, a quelli che hanno scritto "prima generazione filiare", "RNA messaggiero", "eredità poligienica", "gruppo sanguineo" e "ictus celeblare", cosa dovrei fare? Sparargli?

"prima generazione filiare" e "ictus celeblare" (ROR!) meriterebbero un'esperienza lavorativa in una miniela cinese.
Quelli dell'RNA hanno già un posto assicurato nella redazione del Messaggiero, mentre quelli dell'eredità "poligienica" li vedrei bene come bidelli.

Ma chi scrive Star TreCk lo manderei dritto dal Dottor SPOK!

AD Blues ha detto...

Vengo anche io, il tempo di ripulire il mio d'k tagh dal sangue dell'ultimo Targ che ho ucciso.

---Alex

Michael Crisafulli ha detto...

Cavoli, non me ne ero accorto dell'errore! In ogni caso, siccome ho fatto quella traccia, in un breve discorso sugli ufo e le miriadi di foto false ho pure citato Paolo e il CICAP! :D

Doduz ha detto...

Google direbbe: "Forse cercavi: star trek" :D

Ruggio81 ha detto...

@Turz

Il Dott.Spock è il pediatra!!!! AHHHHH!!!!! :D

Non mi cascare sull'errore che fanno tutti. In tutte le serie viene chiamato Sig. Spock.


Secondo me al ministero pensano che SPOK sia il collaboratore di un famoso imprenditore tedesco :P

Anonimo ha detto...

Al Dottor Spock si sono ritirati gli orecchi dalla vergogna...

Ruggio81 ha detto...

No, Google direbbe "Forse cercavi un cervello!" :P

Nicola ha detto...

Capra pure io che sono maturando e non ha capito che era un tema sulla possibilità della vita extraterrestre e non sugli UFO. -_- :|

Stupidocane ha detto...

Oppure "Forse cercavi trekking"

Nicola ha detto...

E mi cospargo di cenere per aver detto a Paolo che quel tema era sugli UFO

(Cmq anche il prestigioso Studio Aperto stasera si è confuso facendo un servizio solo sugli UFO :) )

The_Zar ha detto...

SAAACRILEEEEGIOOOO!!!!!

Andrea Sacchini ha detto...

Beh, aver storpiato Star Trek è stato un errore indiscutibilmente grave. Ma vorrei ricordare che due anni fa la gaffe di quelli del ministero riguardò Eugenio Montale.

Forse quella è stata un pochino più grave.

theDRaKKaR ha detto...

è ignoranza crassa di lingua inglese, più che altro... non è che il titolo fosse, che so, Neuromante, che o lo sai o non lo sai... qui bastava conoscere il verbo to trek

O NO?

lorix ha detto...

Non ci posso credere, ovvero non voglio crederci … sono coloro che pretendono di giudicare come scriviamo …

Anonimo ha detto...

Io per scrivere il mio saggio mi sono detto "Scriviamolo come farebbe Paolo".E mi è uscito come il mio miglior tema (Ma sopratutto come ultimo).

Caracuri ha detto...

grazie mille Paolo la lettura costante del tuo blog mi ha dato molteplici spunti per il tema di sta mattina :D. Grazie ancora

Domenico ha detto...

E su Italia 1 ecco un bel pò di propaganda alle scie chimiche in prima serata:
"scie chimiche chi controlla l'atmosfera?"

Mascalzone ha detto...

Per una volta, quoto Attivissimo.

theDRaKKaR ha detto...

le brutte abitudini si prendono così

Raffaele David ha detto...

Apertura delle tracce,
occhio immediatamente sull'immondo svarione, espressione di manifesto disappunto,
reazione divertita degli studenti (che conoscono la mia passione per star trek).
Ah, io ero il professore!!

Ma dico io: per una volta, una, che star trek viene inserito in un contesto "culturale" me lo storpiano così? Altri 30 anni di attesa....

Gatto del Cheshire ha detto...

O_o Ministero della Distruzioneee!

Riccardo Russo ha detto...

Si ma infatti, sono rimasto con gli occhi sbarrati stamattina quando mi hanno consegnato le traccie e mi son trovato sta cosa! Ho preso la mia pennina e ci ho fatto una bella X sopra correggendo l'errore! hahaha

martinobri ha detto...

Ma quanti maturandi leggono questo blog?

martinobri ha detto...

quando mi hanno consegnato le traccie e mi son trovato sta cosa! Ho preso la mia pennina e ci ho fatto una bella X sopra correggendo l'errore! hahaha

Ehm, giovane amico, non ti offendere, ma una bella X sarebbe da tracciare anche in un punto della tua frase.
Due, a voler essere pignoli

Gatto del Cheshire ha detto...

Paolo, mi sono permesso di usare la tua battuta "Non siamo soli: siamo male accompagnati" in una vignetta satirica. Naturalmente, ho citato la fonte.

Paolo Attivissimo ha detto...

la tua battuta "Non siamo soli: siamo male accompagnati

Non è mia: l'ho sentita da mio suocero di fronte all'ennesimo spot che annunciava il passaggio televisivo di Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo subito dopo un telegiornale di pessime notizie, soprattutto politiche.

theDRaKKaR ha detto...

sfido io, siete rettiliani, se non lo sapete voi!

Anonimo ha detto...

Off topic (ma si parla sempre di scuola, non italiana però)

http://punto-informatico.it/2921050/PI/News/marte-roba-scuole-medie.aspx
Marte? Roba da scuole medie - Studenti neppure adolescenti scovano una caverna sul Pianeta Rosso. Merito di un programma di studio congiunto con l'università e la NASA

http://asunews.asu.edu/20100617_skylight
Middle-school project discovers cave skylight on Mars

Matteo ha detto...

e se la battuta "Non siamo soli: siamo male accompagnati." l'avesse usata uno studente nello svolgimento della traccia, proprio riferendosi allo strafalcione? Beh, se a correggere il compito ci fosse stato Raffaele David non dubito che lo studente in questione si sarebbe meritato un punto in più. Ma con docenti meno "moderni"? Chissà se avrebbero "incassato" la correzione (anche se l'errore non era in fondo loro)...

Teus ha detto...

Ho controllato la citazione di Hawking dalla copia in mio possesso e chiaramente nel libro a pag.175(versione Oscar)c'è scritto Star Trek come in almeno altre 20 occasioni.

p.s. I edizione Saggi 2002, I edizione Oscar 2006

Turz ha detto...

@theDRaKKaR:
è ignoranza crassa di lingua inglese, più che altro... non è che il titolo fosse, che so, Neuromante, che o lo sai o non lo sai... qui bastava conoscere il verbo to trek

O NO?


No, il sostantivo trek, "lungo cammino".

Comunque nella sostanza hai ragione, "treck" non esiste. Sempre che non si stia parlando del pittore olandese o di questa ditta, che però non hanno nulla a che vedere con la Società Trasporti Automobilistici Regionali.

Turz ha detto...

@Teus:
Ho controllato la citazione di Hawking dalla copia in mio possesso e chiaramente nel libro a pag.175(versione Oscar)c'è scritto Star Trek come in almeno altre 20 occasioni.

p.s. I edizione Saggi 2002, I edizione Oscar 2006


Bene, quindi possiamo discolpare Oscar (peccato perché volevo riesumare un'antica battuta di Paolo...), perciò il problema è stato tra il libro e la tastiera (PEBBAK anziché PEBCAK).

Anonimo ha detto...

Per Teus

Ho controllato la citazione di Hawking dalla copia in mio possesso e chiaramente nel libro a pag.175(versione Oscar)c'è scritto Star Trek come in almeno altre 20 occasioni.

p.s. I edizione Saggi 2002, I edizione Oscar 2006


Grazie. Anche l'ipotesi di errore alla fonte copiato pecorinamente cade. A meno di immaginare un testo scorretto nella prima edizione nei Saggi e corretto nella seconda negli Oscar Saggi, ma è davvero remota come possibilità.
Potresti mettere online la fotocopia della pagina da cui è tratta la citazione? ;-)

Gwilbor ha detto...

definita erroneamente "ufologica" da molti, ma in realtà basata sulla questione dell'esistenza della vita extraterrestre, cosa totalmente differente

In realtà la traccia mischia i due problemi, c'è una citazione (Pippo BATTAGLIA - Walter FERRERI, C’è vita nell’Universo? La scienza e la ricerca di altre civiltà) che parla esclusivamente di UFO. Come se non bastasse sembra davvero che la traccia sia un po' "Giacobbiana", si leggono delle perle del tipo: "La verità è che noi non possiamo spiegare tutto con la razionalità e le conoscenze. [...] A quanto sembra, logica e metodo scientifico non sembrano efficaci nello studio degli UFO per i quali qualsiasi spiegazione è insoddisfacente e/o troppo azzardata.", oppure si sostiene che i biologi evoluzionisti sarebbero pessimisti sulla morfologia extraterrestre (che cosa significhi non lo so), c'è Kant che sostiene che l'esistenza degli extraterrestri è materia di fede, infine si legge che "Una delle cose più deprimenti degli ultimi tre secoli di scienza è il modo in cui si è cercato di emarginare, rendere insignificanti, gli esseri umani, e quindi
alienarli dall’universo in cui vivono."

Claudia di Giorgio ci è andata giù pesante su questa traccia, e non riesco a darle torto, sembra proprio che al ministero abbiano voluto spingere gli studenti verso una linea di pensiero ben precisa.

Teus ha detto...

Sono sprovvisto di scanner, in ogni caso l'errore è presente a pag.175 ma la citazione inizia ben prima, hanno fatto un bel ritaglio del capitolo che è impregnato dall'inizio alla fine di un parallelismo con Star Trek.(A inizio capitolo è presente un'immagine della mitica partita di poker Newton-Einstein-Hawking-Data!)

Avion ha detto...

Son rabbrividito pure io leggendolo, che non sono un fan.

Turz ha detto...

@Teus:
Sono sprovvisto di scanner, in ogni caso l'errore è presente a pag.175 ma la citazione inizia ben prima, hanno fatto un bel ritaglio del capitolo che è impregnato dall'inizio alla fine di un parallelismo con Star Trek.

Se non sei sprovvisto anche di macchina fotografica digitale (e di telefonino con fotocamera collegabile al PC) potresti comunque uploadare una foto.

@Accademia dei pedanti:
Ho detto "uploadare", lo so, è l'autocolonialismo :-)

Piccola Romana ha detto...

Nel mio esame di maturità (il primo della riforma nel lontano 1999) all'interno della funzione del compito di matematica c'era un gravissimo errore di segno. Anche in quell'occasione bisogna dire grazie ai commissari che provarono subito a risolvere l'esame per conto loro e si accorsero dello svarione!
Mi ricordo qualche maturità addietro di un compito di inglese scopiazzato pari pari da una pagina web, oltretutto zeppa di errori di grammatica e ortografia.
Mi chiedo, ma è mai possibile che le prove di esame, decise centralmente dal Ministero, non siano sottoposte a rigorosi controlli???

Teus ha detto...

Stamattina mi son svegliato senza fantasia, provvedo alla foto.

Corrini ha detto...

tay’taHbe’ ‘Iw bIQje

(Sangue e acqua non si mischiano)

Teus ha detto...

http://picasaweb.google.it/103566657813980132849/StarTrek?authkey=Gv1sRgCO3wp8zSpJHK-wE&feat=directlink Fatemi sapere se si riesce a vedere.(e se la foto è raggiungibile)

Turz ha detto...

@Piccola Romana:
Mi ricordo qualche maturità addietro di un compito di inglese scopiazzato pari pari da una pagina web, oltretutto zeppa di errori di grammatica e ortografia.

È vero! Era lo stesso anno di Montale (il 2008). Avevano fatto il copia&incolla da un sito web, errori compresi.

Peccato che la citazione di Hawking non si trovi per intero, almeno col copia&incolla avrebbero scritto "Star Trek" giusto!

Turz ha detto...

@Teus:
Si vede e si raggiunge. Mi sono permesso di raddrizzarla, ritagliarla e TinyPiccarla qui:
http://i46.tinypic.com/1rajxj.jpg

SirEdward ha detto...

@ Paolo Attivissimo

Non siamo soli: siamo male accompagnati.

Sto ancora ridendo: è meravigliosa!

Comunque ci vuole veramente una capra per non scrivere "Star Trek" e una capra più grande per non accorgersi, rileggendo, che la scritta è sbagliata. Star Trek on è inglese, è cultura generale.

@ Martinobri

Tutti casi accaduti nei compiti in classe di aprile e maggio. Quarta liceo... sob...

Quando ero al liceo (in terza, se non ricordo male), la professoressa di italiano e latino, colpita proprio dagli stessi problemi linguistici che affliggono i tuoi allievi, decise di usare le maniere forti: fece in modo di indire un compito in classe sulla grammatica, e partì a dettare: arcuato, acquazzone, acquaio, cuore, scuola, soqquadro, squadra, scuotere, scuoiare, squartare, acuire, acquedotto, etc. etc. etc.

Non so quali effetti provocò questo esercizio nei miei compagni, ma a me la cosa colpì profondamente, soprattutto per l'impressionante quantità di parole su cui ero incerto (nonostante i miei errori finali siano stati pochi).

La media dei voti fu bassissima, ça va sans dire.

Può essere una buona idea quella di mettersi d'accordo con l'insegnante di italiano per tentare un metodo analogo?

Anonimo ha detto...

Per SirEdward

@ Martinobri
[...]
Può essere una buona idea quella di mettersi d'accordo con l'insegnante di italiano per tentare un metodo analogo?


Mi permetto di rispondere al posto di Martinobri: l'insegnate di italiano nelle sue classi è lui! Dell'insegnante di lettere lui parla solo dopo essersi consultato con un avvocato. :-D

theDRaKKaR ha detto...

@sir

Non so quali effetti provocò questo esercizio nei miei compagni, ma a me la cosa colpì profondamente, soprattutto per l'impressionante quantità di parole su cui ero incerto (nonostante i miei errori finali siano stati pochi)

infatti era buon segno, avresti dovuto preoccuparti se non avessi trovato nessuna difficoltà: tutte sbagliate :)

Van Fanel ha detto...

@Piccola Romana:
Nel mio esame di maturità (il primo della riforma nel lontano 1999) all'interno della funzione del compito di matematica c'era un gravissimo errore di segno. Anche in quell'occasione bisogna dire grazie ai commissari che provarono subito a risolvere l'esame per conto loro e si accorsero dello svarione!

Mi è successo all'università, ma dopo pochi minuti dall'inizio della prova la mitica prof Anna Maria Rossi si mise a passare come una saetta tra i banchi canticchiando "correzione in corso d'opera" e corresse a penna tutte le copie del testo d'esame una per una!

zio Feng ha detto...

E` un errore che commettono in molti, anche Rizzo+Stella nel famoso libro `La CASTA`.

Anonimo ha detto...

Tutta colpa della TRECKANI ;)

Turz ha detto...

Pessimo promosso vice-giullare seduta stante!

Anonimo ha detto...

ad interim o non se ne fa niente ;)

Camicius ha detto...

@Piccola Romana
c'ero anche io in quella maturità, e ricordo che il presidente di commissione, un piccolo genio di matematica, ci anticipò la correzione, che poi regolarmente arrivò.
Purtroppo la nostra insegnante di matematica dell'ultimo anno era abbastanza capra, quindi fu comunque una strage generalizzata (voto max, il mio 12/15)...

Turz ha detto...

@Paolo Attivissimo:
Mi accorgo ora che la frase "Hawking l'aveva scritto giusto" può significare due cose diverse:

1) Chi ha scritto la traccia almeno il nome "Hawking" l'aveva scritto giusto.
2) Hawking aveva scritto "Star Trek" giusto.

Finora davo per scontata la 1), ricordando quest'articolo anche grazie a chi ripete l'errore.

martinobri ha detto...


@ Martinobri
[...]
Può essere una buona idea quella di mettersi d'accordo con l'insegnante di italiano per tentare un metodo analogo?

Mi permetto di rispondere al posto di Martinobri: l'insegnate di italiano nelle sue classi è lui! Dell'insegnante di lettere lui parla solo dopo essersi consultato con un avvocato. :-D


@ accademia: eh?
@ siredward: ehi, che idea! Di solito i vari insegnanti sono abbastanza gelosi delle loro competenze, ma l'idea mi pare ossigeno potassio (vuol dire OK). Tenterò l'anno prossimo.

Per inciso: i miei timori si stanno concretizzando. I primi temi corretti sono un'accozzaglia di banalità. Come le tracce, del resto.

So' L'enigmista ha detto...

Dopo Star SteCk manca solo che chiamino Guerre Stellari "Star Whores" come il famoso ridoppiaggio!

ValterVB ha detto...

@Teus: mi hai fatto venire il torcicollo :-)

Ciao
VB

Teus ha detto...

Mi spiace per il torcicollo ma la foto originale è orizzontale mettendola su Picasa è stata ruotata, sorry, comunque c'era la stessa in versione "Turzata" bella come non mai e senza torcicollo.

Anonimo ha detto...

Per Teus

Mi spiace per il torcicollo ma la foto originale è orizzontale mettendola su Picasa è stata ruotata, sorry, comunque c'era la stessa in versione "Turzata" bella come non mai e senza torcicollo.

Ma che significa "turzato"?

theDRaKKaR ha detto...

lo stesso che accademiato o accato o drakkarato o drakkato o....

Teus ha detto...

"Turzato"==Neologismo per farti rizzare i capelli

Turz ha detto...

Turzato, agg. - Rielaborato da Turz; spec. riferito a file (p.es. la foto è disponibile anche in versione turzata) oppure a plagi artistici o culinari, tipicamente con aggiunta surrettizia di ingredienti strani (p.es. Preferisci il tiramisù classico o quello turzato? opp. Genova insorge contro la focaccia turzata: coro di mugugni alla vista della parola "uovo" nella ricetta); da non confondere col napoletano n'turzato, che significa "gonfio".

Turz ha detto...

@martinobri:
ma l'idea mi pare ossigeno potassio (vuol dire OK)

Elio Elio Elio :-D

@So' L'enigmista:
Dopo Star SteCk manca solo che chiamino Guerre Stellari "Star Whores" come il famoso ridoppiaggio!

Più che altro ho paura che possano dimenticare una lettera di Superman ;-)

Anonimo ha detto...

Per Turz

Turzato, agg. - Rielaborato da Turz; spec. riferito a file (p.es. la foto è disponibile anche in versione turzata) oppure a plagi artistici o culinari, tipicamente con aggiunta surrettizia di ingredienti strani (p.es. Preferisci il tiramisù classico o quello turzato? opp. Genova insorge contro la focaccia turzata: coro di mugugni alla vista della parola "uovo" nella ricetta); da non confondere col napoletano n'turzato, che significa "gonfio".

Se l'aggiunta è surrettizia, non è chiaro come i genovesi possano venirne a conoscenza.
Certo che di onomaturghi ce ne sono mica male, su questo weblog.

Teus ha detto...

Il bello della propria lingua madre è la possibilità di giocare ogni tanto con le sue parole, occorre però conoscere chiaramente la linea che separa la correttezza dalla storpiatura.

Turz ha detto...

@Accademia dei pedanti:
Mi riferisco all'accezione filosofica di surrettizio, non a quella giuridica: "dicesi di concetto introdotto in un’argomentazione, in una dottrina, in un sistema in modo illegittimo, in quanto in contrasto con i principî fondamentali professati".

Turz ha detto...

@Teus:
Il bello della propria lingua madre è la possibilità di giocare ogni tanto con le sue parole, occorre però conoscere chiaramente la linea che separa la correttezza dalla storpiatura.

Infatti ammiro Paolo che fa anche giochi di parole in inglese, cosa che a me proprio non riesce.

Piccola Romana ha detto...

@camicius, il mio stesso punteggio solo che io fui aiutata un pochino dal compagno di classe che sedeva davanti a me! :-P
Però feci poi un temone e un colloquio da applausi...ma che dire, la matematica non è mai stato il mio mestiere!

Turz ha detto...

Ci sono ancora le epidemie di raffreddore il giorno dello scritto di matematica?

E, guarda caso, solo uno in tutta la classe ha i fazzoletti ;-)

moise ha detto...

Vignettina trekkerista sul famigerato tema UFO la trovate QUA

Ciao!

geo ha detto...

scusate...ma quale sarebbe il finale consolante definito da star trek?

martinobri ha detto...

Ci sono ancora le epidemie di raffreddore il giorno dello scritto di matematica?

E, guarda caso, solo uno in tutta la classe ha i fazzoletti ;-)


Ci tentano nel biennio; vedono subito che i professori non sono scemi e non ci provano più

theDRaKKaR ha detto...

scusate...ma quale sarebbe il finale consolante definito da Star Trek

l'umanità, nell'universo fantascientifico di Star Trek ha risolto razzismo, fame, conflitti sociali, sfruttamento dell'uomo sull'uomo eccetera

comunque la parola "finale" è assente ;-)

Songwriter ha detto...

D'accordo, dello svarione me ne sono accorto anch'io (per quanto patito di UFO S.H.A.D.O. e di SPAZIO 1999 più che di STAR TREK: chiedo pietosamente venia...!), mentre leggevo la traccia prima di consegnarla nelle mani degli studenti ansiosi. Potrebbe anche trattarsi, tuttavia, di mero refuso da frettolosa digitazione: irritante, spiacevole, evitabile, tuttavia veniale, non mortale...!
Perciò, caro #46 (et alii!), un po' d'ironico "understatement" e di umiltà non guasterebbe!
Se dovessi prendere la "mia" pennina e correggere gli errori del tuo post ("Si ma infatti, sono rimasto con gli occhi sbarrati stamattina quando mi hanno consegnato le traccie e mi son trovato sta cosa! Ho preso la mia pennina e ci ho fatto una bella X sopra correggendo l'errore! hahaha") potrei farti notare alcune cosucce: ad esempio che il plurale di traccia è "tracce" e non "traccie", che "sta cosa" sarà baldanzosamente giovanilistico, dialettale e accattivante, ma in lingua italiana "standard" è scorretto e, se proprio inevitabile, bisognerebbe segnalare graficamente l'aferesi scrivendo "'sta cosa". Che dire, poi, di "si ma infatti", tollerabile in un registro colloquiale, purchè almeno dotato di corretta accentazione e interpunzione: "sì, ma infatti sono rimasto..." ?
Scherzo, naturalmente, ma non troppo: m'indispongono quelli che notificano, tromboneggiando, il fuscello nell'occhio altrui, glissando allegramente sulla propria greve trave oftalmica!

theDRaKKaR ha detto...

a songwriter, ma vedi d'annattene te e "Star Treck"
=)

Anonimo ha detto...

Per Songwriter

D'accordo, dello svarione me ne sono accorto anch'io (per quanto patito di UFO S.H.A.D.O. e di SPAZIO 1999 più che di STAR TREK: chiedo pietosamente venia...!), mentre leggevo la traccia prima di consegnarla nelle mani degli studenti ansiosi. Potrebbe anche trattarsi, tuttavia, di mero refuso da frettolosa digitazione: irritante, spiacevole, evitabile, tuttavia veniale, non mortale...!

Non era il solo. Limitandomi alla traccia sulle forme di vita extraterrestri, non c'è un riferimento bibliografico che sia in ordine:

1) Immanuel KANT, Critica della ragione pura, Riga 1787 (1a ed. 1781): già è strano citare da un'opera e mettere fra parentesi la data della prima edizione. Non si faceva prima a scrivere: Immanuel Kant, Critica della ragion pura, Riga 1787², oppure: 1787 (2ª ediz.).
Manca l'indicazione dell'edizione italiana da cui è attinta la traduzione: Kant è stato tradotto e ritradotto.

2) Stephen HAWKING, L’universo in un guscio di noce, Milano 2010 (ed. originale 2001): come già scritto, non esiste un'edizione italiana del 2010. Del saggio esiste l'edizione 2002, 2006 e 2008 (quest'ultima una ristampa, se interpreto bene le indicazioni del catalogo online).

3) Paul C.W. DAVIES, Siamo soli? Implicazioni filosofiche della scoperta della vita extraterrestre, Roma-Bari 1998 (1a ed. 1994)
La prima edizione italiana precede di un anno quella in inglese, lingua nella quale scrive Davies; nonostante questo dato insolito, era corretto riportare: ed. originale 1994.

Se dovessi prendere la "mia" pennina e correggere gli errori del tuo post...

Già il tuo collega Martinobri gli ha tirato le orecchie al commento n° 48. Non è il caso di infierire.

Anonimo ha detto...

La crassa ignoranza di chi lavora a ministeri e sottosegretariati colpisce ancora. Stavolta è il sito giornalettismo che corregge le bozze al portale turistico istituzionale Italia.it, rilevando uno strafalcione dietro l'altro nella versione francese. Una traduzione che non è nemmeno completa, la parte finale è in inglese. Ci si chiede: se era una versione provvisoria, un abbozzo, non era meglio aspettare?

Per chi non se lo ricordasse, il sito www.italia.it era stato già online fra il 22 febbraio 2007 e il 18 gennaio 2008. Fu chiuso d'ufficio in seguito a figuracce derivanti anche dalla forma.