Cerca nel blog

2012/08/01

Mecha-robot giapponese Kuratas, vero o falso?

Un sito giapponese, Suidobashijuko.jp, propone un robot-mecha alto quattro metri funzionante. O almeno così dice.

Però se la promessa di “produrre in serie e vendere” questi bestioni complicatissimi arriva da un artista invece che da un'industria specializzata, la cosa puzza parecchio (“We will mass-produce and sell prototype KURATAS by Japanese artist Kogoro Kurata. KURATAS is coming out in 2012, by SUIDOBASHI HEAVY INDUSTRY”).

Se poi viene proposto di accessoriarlo per fargli fare le pulizie di casa (“giving a mop and a cleaner as a home cleaning robot”), l'intento poco serio diventa piuttosto evidente.

Ma serio o meno, funziona? No. I video mostrati dal sito sono un mix di effetti speciali digitali e fisici. Mostrano solo un simulacro parzialmente mobile e non autonomo. Anche i video trovati da Engadget presentano movimenti estremamente limitati. La Suidobashi Heavy Industry, nonostante il nome, è composta da due persone. Che chiedono più di un milione di dollari per ogni esemplare. Caveat emptor.

Ne parlano anche Punto Informatico, The Verge e Slashdot.

31 commenti:

Giako ha detto...

Nel primo video sul sito c'è scritto che "Kuratas is an art piece".

callmeishmael ha detto...

Sono sicuro che questo debunking ti deve essere costato molta sofferenza, come me avresti voluto fosse vero...

PS: su Slashdot riportano che il robot dovrebbe essere dotato di una mitragliatrice che si attiva sorridendo. Già da quello la bufala sembra certa.

puffolottiaccident ha detto...

il robot gigante appare impacciato perchè la pilota è una vecchia carampana; tutti sanno che per guidare disinvoltamente un robot gigante terrestre l'età giusta è fra gli 8 e i 16 anni.

TizFX ha detto...

Funzionante o meno, avere un bestione del genere nel giardino è il sogno di qualsiasi Otaku del mondo XD

Emanuele Ciriachi ha detto...

Ecco, lo sapevo che era troppo bello per essere vero.

E io che speravo che tra ricchi eccentrici e dittatorucoli in Medio Oriente ci sarebbe stato abbastanza mercato per rendere fattibile un progetto del genere.
Sacha Baron Cohen sarebbe stato entusiasta di pilotarne uno a Cannes...

samuele tonon ha detto...

la cosa piu' bella e' la mitragliatrice fa fuoco quando il pilota sorride :-)

Grezzo ha detto...

Mi sa che i Gundam ancora non li possiamo comprare XD

Francesco ha detto...

Tgcom la dà come notizia vera e seria...

Eduardo ha detto...

forse e solo viral marketing per qualche film.

Giacomo ha detto...

Ok ma io lo voglio lo stesso... vabbene???? :)

Angelo Rabellotti ha detto...

Mannaggia!!!
volete dire che i tre (uno per ciascun figlio piu' il mio) che ho gia' ordinato non arriveranno?

@puffolottiacc..
Dipende se i piloti devono raggiungere il collegamento neurale col robottone (vabbe in gran parte biologico ma sempre robottone), devono essere nati l'anno del "second impact" ed essere orfani di madre... un casino!

Stefano Nicoletti ha detto...

E' molto bello. Esteticamente, dico.
Ma voi lo costruireste così, se dovesse essere funzionale?

Massimo Musante ha detto...

Il concetto di "funzionante" per un artista è diverso dal "funzionante" per una azienda specializzata ... dopo tutto per l'autore ha funzionato :)

giovanni pili ha detto...

Appurato che questo video è solo un insieme di effetti speciali, secondo voi è ancora troppo presto per vedere macchine del genere?

Emanuele Ciriachi ha detto...

Stefano Nicoletti,

funzionale per cosa? Come mezzo da guerra, secondo me un veicolo umanoide non sarebbe mai funzionale per molti motivi, comprendenti ma non limitati a:

-rapporto superficie/volume troppo elevato con conseguente quantitá di corazzatura necessaria;
-eccessivamente facile da colpire a paritá di massa rispetto ad un carro armato;
-rischio di danneggiamento per caduta/perdita d'equilibrio.

Non é un caso che questa specie di "prototipo" sia composto da un torso montato su ruote; questo sarebbe giá fattibile con la tecnologia attuale, ma se non lo fanno significa semplicemente che non é pratico.

Luca De Biasio ha detto...

Su PiacenzaNight.com un breve profilo dell'artista giapponese Kogoro Kurata http://piacenzanight.com/sezione-notizie-articolo.asp?cod=0012049

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Questo e questo però non sono mica finti!

Van Fanel ha detto...

@Angelo
Dipende se i piloti devono raggiungere il collegamento neurale col robottone (vabbe in gran parte biologico ma sempre robottone), devono essere nati l'anno del "second impact" ed essere orfani di madre... un casino!

Hai dimenticato la necessità di un cerchietto tipo orecchie da gatto e un bel bagno integrale nell'aranciata che aranciata non era.

Comunque c'era chi guidava robot con solo 2 levette, chi lo faceva agitando le braccia collegate a dei tubi, e chi ancora premeva pulsanti a caso che a volte facevano apparire maiali che si arrampicavano se adulati.

Ma a me è toccato di peggio, figurati che per guidare il mio mecha (che alto 8 metri, mica 4) ho dovuto uccidere un drago, strappargli il cristallo che aveva nel cuore, ed infilare il cristallo nel robot insieme al mio sangue!

TNT ha detto...

Qui ci sono discussioni piuttosto dettagliate su quanto siano pratici/fattibili i "mecha" come armi http://en.wikipedia.org/wiki/User:Transfinite/Mecha_as_Practical_War_Machines

Locomotiva ha detto...

Bhe, oddio, forse 'da combattimento' no, ma il DARPA è a buon punto con un mulo meccanico, il bigdog, che dovrebbe diventare la bestia da soma delle squadre di fanteria Statunitense, il Legged Squad Support System.

E se tanto mi da tanto, se il quadrupede funziona, agli americani pungerà vaghezza di cacciagli anche su un cannone. L'han fatto col drone aereo, vuoi rinunciare ad armare un quadrupede?
Dategli tempo, e il DARPA vi stupirà.

(in fondo, se hanno fatto lo scooter Vespa anticarro, non c'è più niente di improbabile)

Van Fanel ha detto...

@Emanuele
Come mezzo da guerra, secondo me un veicolo umanoide non sarebbe mai funzionale per molti motivi

A meno che non abbia un Lambda Driver.
E l'ECS per l'invisibilità.

puffolottiaccident ha detto...

@Emanuele Ciriachi

Un busto con due braccia i cui polsi siano due mitragliatori capace di circondarsi di vapore in meno di un secondo potrebbe essere utile in uno scenario urbano, se fosse possibile blindarlo contro le armi leggere. (e se la rapidità dei movimenti fosse paragonabile a quella delle braccia umane.)

Pofsonio ha detto...

Vado OT ma perdonatemi: che fine ha fatto Accademia dei Pedanti?
Sono mesi che non lo vedo più, cosa è successo?

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Giusto per completare ciò che dice Locomotiva, consiglio a tutti gli interessati di farsi un giro su questo sito, dove di robot se ne possono vedere parecchi, con diversi numeri di zampe.
La cosa interessante è che anni fa Marc Raibert, il fondatore della Boston Dynamics che fa le macchine di cui sopra, faceva ridere mezzo mondo con oggetti come questo...

Kersal ha detto...

Ma avete mai visto un tank americano o israeliano di ultima generazione? Non credo siano molto diversi da un Mech, a parte la forma umanoide che non è detto che sia per forza un vantaggio. Ad ogni modo nel primo video lo si vede girare per la città e mi ha fatto pensare ad un carro di carnevale...

Anonimo ha detto...

Vado OT ma perdonatemi: che fine ha fatto Accademia dei Pedanti?

Non c'è più.

Emanuele Ciriachi ha detto...

@TNT: Grazie, molto interessante. Effettivamente molte delle obiezioni ai mech non mi sembrano facilmente superabili.

@Locomotiva: il bigdog é piccolo, e se cade si rialza facilmente. Dal momento che il peso scala al cubo mentre la resistenza della struttura portante scala al quadrato, avresti seri problemi a costruire un big-dog 10 volte piú grande e magari con un pilota umano all'interno - senza contare che sarebbe assai piú difficile rialzarsi in caso di caduta.

@Kersal: non hai tutti i torti, un mio collega Israeliano mi ha linkato a suo tempo questo articolo sulla tecnologia RAFAEL applicata ai tank, praticamente un Iron Dome in miniatura. A cosa servono i mecha quando hai tank del genere?

Palin ha detto...

[quote-"Emanuele Ciriachi"-"/2012/08/mecha-robot-giapponese-kuratas-vero-o.html#c6736260063720462456"]
A cosa servono i mecha quando hai tank del genere?
[/quote]

O.G.R.E.

pgc ha detto...

"@Kersal: non hai tutti i torti, un mio collega Israeliano mi ha linkato a suo tempo questo articolo sulla tecnologia RAFAEL applicata ai tank, praticamente un Iron Dome in miniatura. A cosa servono i mecha quando hai tank del genere?"

A quando la stessa tecnologia applicata a mosche e zanzare?

Pofsonio ha detto...

Cosa è successo, Accademia?

Stupidocane ha detto...

Aspettando i Mobile Suit...