Cerca nel blog

2013/08/28

Ottusità dei vecchi media: comunicato stampa di Big Bang Theory geocensurato

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

A volte mi chiedo se fra i responsabili dei network televisivi statunitensi c'è almeno un neurone funzionante. Sembra proprio che questa cosa chiamata Internet ancora non l'abbiano capita e vivano ancora nel proprio microcosmo dorato nel quale pensano ancora di controllare l'etere.

Seguo Big Bang Theory. Ieri sera Kaley Cuoco, su Twitter, ha segnalato il comunicato stampa della CBS che annuncia la data e i dettagli della prossima puntata e ha postato questo link: bit.ly/15uUJ73. Che dovrebbe portare al comunicato, ma non è accessibile perché sottoposto a restrizioni geografiche: "Sorry. This site is not available from your location."

Sarò forse ottuso io, ma mi sfugge completamente la ragione per la quale un annuncio promozionale di una serie TV seguita in gran parte del pianeta debba essere geolimitato. È una pubblicità per la serie, mica la puntata integrale da scaricare. Non contiene né musica né video, ma soltanto quello che vedete (sfocato per evitare contestazioni) qui sotto: del testo e una foto. Quale mente contorta può voler impedire che si veda la pubblicità del proprio programma?

Boh. Oltretutto la georestrizione si scavalca usando semplicemente la cache di Google dopo aver decifrato l'indirizzo accorciato da Bit.ly. Allora a che serve, di grazia?

Quello che la CBS non vuol farvi leggere! GOMBLODDO!



27 commenti:

Unknown ha detto...

Penso sia solo un'impostazione stupida delle regole per i video, non si saranno sprecati a distinguere tra video e promo.

davidsky ha detto...

Però è geolocked anche l'indirizzo finale :) Solitamente queste cose vengono fatte perché si raggiungono accordi con chi pubblicizza l'evento (musica, film, serie tv) e si vuole che un certo paese possa vedere certe cose solo su un determinato sito di quel paese. Poi solitamente viene usata una "smarturl" per pubblicarla sui vari social che a seconda di chi clicca lo porta sul sito del suo paese.

Denny Biasiolli ha detto...

Potrebbe dipendere dalla musica. In un video che ho caricato io ad esempio YouTube mi segnala che in alcuni Paesi non può essere riprodotta la musica a causa di restrizioni.

Boris Di Maggio ha detto...

Non ci vedo nulla di strano, evidentemente per le altre nazioni lo stesso promo sarà disponibile in lingua quindi probabilmente la georestrizione è per evitare di "spoilerare".

Paolo Attivissimo ha detto...

Denny, Unknown, Boris,

non c'è musica e non c'è video. E' una pagina con un comunicato stampa e una foto. Nient'altro.


Stupidocane ha detto...

Potrebbe dipendere dalla musica. In un video che ho caricato io ad esempio YouTube mi segnala che in alcuni Paesi non può essere riprodotta la musica a causa di restrizioni.

Tipo House MD?

stefano.net74 ha detto...

Secondo me fa parte di un certo delirio di onnipotenza unito ad ottusità (vanno sempre di pari passo). Come la lobby dei giornali belga che hanno rifiutato di aderire all'indicizzazione di google news, per poi accorgersi che invece di mantenere la loro visibilità locale non acquisivano visibilità mondiale. E' sempre valida la teoria di darwin. Alla fine dell'ottocento chi produceva ruote per carri e non si è convertito alla lunga è sparito....

samuele tonon ha detto...

non so se anche macosx abbia curl, comunque su linux su "decodifica" con curl

$curl http://bit.ly/15uUJ73
.... mi torna

http://www.cbspressexpress.com/cbs-entertainment/releases/view?id=36432

per il resto penso semplicemente che a loro non interessi chi e' al di fuori degli usa. per quelli han venduto i diritti e se ne occuperanno quei canali.

non esiste piu' il web "libero" di una volta, benvenuto nella versione drm compliant



pigliapost ha detto...

Come ulteriore suggerimento, ho notato che se salvo un link non accessibile (per geolocalizzazione o per policy della rete aziendale) su Pocket, posso poi guardarlo attraverso il lettore di Pocket stesso, senza alcuna restrizione, meglio anche della cache di Google....

Unknown ha detto...

Anche io penso che non se ne rendano semplicemente conto.

Riguardo al link accorciato, con bitly un altro modo di decifrarlo è aggiungere un "+" alla fine. Viene fuori la pagina con tutte le statistiche: http://bit.ly/15uUJ73+

Attilio ha detto...

Non la pagina, ma il dominio è bloccato: ha bloccato anche Media Hint con cui riesco a vedere i video sulla CBS: il dominio però sembra solo per i comunicati stampa. Con http://anonymizer.nntime.com/ e server USA sono riuscito a vedere la home del sito.

Effettivamente, che ci siano delle ragioni oppure no, non capiscono bene come funzioni Internet.

Ma diverse persone si fermano alla pagina di errore e magari bestemmiando premono il tasto Back..

Hyliian ha detto...

io seguo il gruppo di The Big Bang Theory su Facebook e ho notato che tutti i link che pubblicano, dal semplice annuncio al promo/recap delle puntate, sono geolocalizzati...

SirEdward ha detto...

Beh, è un po' come quando: "vorrei acquistare legalmente questo prodotto (in genere film, serie tv, software, giochi da tavolo (!!!) e a volte persino libri), magari in lingua originale (proprio perché in lingua originale!), ma non posso, perché nonostante magari il sito faccia spedizioni internazionali (amazon, per esempio), certi prodotti non li puoi acquistare da altri paesi. Prezzo analogo.

Perché? Farei meno fatica a piratarmele, certe cose.

In altri casi certi prodotti semplicemente non li puoi acquistare...

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

Con tor ce la si fa.

Uhm... "ce la si fa". Ma è italiano? :-)

martini.carlomaria ha detto...

Ma come diamine si fa con tor? C'è una cavolo di guida?

abeaS ha detto...

Domanda: come si accede alla cache di Google di uno specifico sito?
(L'unico modo che conosco è fare una ricerca su Google e poi nei risultati selezionare cache, opzione che tra l'altro non è sempre disponibile. Esiste un modo più diretto, a partire da un indirizzo già noto?)

Realtebo ha detto...

se sto problema dei link geolimitati non fosse così ampio, penserei che è una trovata pubblicitaria per farne parlare ancora di più

Matteo Tessarotto ha detto...

Basta anche usare un qualsiasi proxy con ip americano e si va direttamente (io per esempio ho usato newipnow.com)

Unknown ha detto...

Si e' italiano. Ce la si fa, voce del verbo farcela. In forma impersonale (che e' la stessa forma del riflessivo). Una forma magari inusuale, ma e' grammaticalmente ineccepibile.

mother ha detto...

meno male che internet permette la diffusione globale delle informazioni

Sciking ha detto...

Samuele Tonon
Mac OS X dovrebbe avere Curl,ma anche wget decifra bit.ly

Il Lupo della Luna ha detto...

I tecnici web della CBS sono preparati malissimo.

Carlo Recagno ha detto...

Secondo me la spiegazione è semplice: sei caduto vittima di un simpatico scherzone! BAZINGA!!

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

@martini.carlomaria
Ma come diamine si fa con tor? C'è una cavolo di guida?

Potresti cominciare con tor browser che è una piccola applicazione comprendente una versione di firefox portable. Poi potresti provare a configurare il tuo browser in modo che utilizzi tor come proxy. Infine, potresti imparare a "giocare" con i multiproxy :-)

La documentazione la trovi sul sito.


@Unknown

Grazie per il chiarimento. Pensavo di aver scritto in itagliano :-)

Mo che ci penso, non si parla con gli sconosciuti ;-)

martini.carlomaria ha detto...

@guastulfo

ringrazio.

ancora non sono riuscito a capire come fare...

l'analisi del file d'aiuto non mi è molto....d'aiuto...

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

@martini.carlomaria

Tor browser non va configurato e neppure installato. Si fa partire il programma che fa tutto da solo, compreso l'avvio di Mozilla portable fornito insieme a tor.

Ovviamente se usi un browser installato sul tuo pc non navigherai in modo anonimo a meno che non lo configuri opportunamente.

Replicante Cattivo ha detto...

Una cosa è certa: qualsiasi tipo di censura che riguardi Kaley Cuoco è un crimine contro l'umanità.