Cerca nel blog

2015/11/02

Le Scienze si dedica ad Einstein e mi ospita per la “strega di Churchill”

L’articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2015/11/02 14:55.

Il numero 567 de Le Scienze ora in edicola è quasi interamente dedicato ad Einstein e alla sua eredità straordinaria, con articoli che non vedo l’ora di leggere (sommario). Nello stesso numero trovate anche un mio articolo, La Strega di Churchill, dedicato allo strano caso dell’ultimo grande processo per stregoneria avvenuto in Europa, datato 1944. No, non è un mio refuso: il Witchcraft Act (“legge sulla stregoneria”) fu davvero usato in Inghilterra durante la Seconda Guerra Mondiale.

Questi sono alcuni link di approfondimento della vicenda:

– Il Fraudulent Mediums Act (1951) che sostituì il Witchcraft Act del 1735 e fu successivamente sostituito dal Consumer Protection from Unfair Trading Regulations nel 2008;

– Il sito ufficiale dedicato a Helen Duncan, la “strega”;

Foto e ritagli di giornali dell’epoca;

– Lo speciale della BBC The Blitz Witch.

Segnalo infine due chicche per gli appassionati di fantascienza: la prima è che se ricordate il film La Terra contro i dischi volanti (Earth vs. the Flying Saucers), del 1956, l’esplosione di una nave da guerra mostrata in questo celebre film (e nel teaser qui sotto intorno a 30 secondi dall'inizio) è autentica: è proprio quella della HMS Barham “vista” da Helen Duncan. All’epoca, pur essendo passati solo quindici anni dal disastro, nessuno si fece scrupoli a usare le riprese reali della morte di oltre 800 persone per farne una produzione hollywoodiana. È come se oggi usassero le riprese originali dei crolli delle Torri Gemelle nel rifacimento di Independence Day.




La seconda chicca riguarda un altro affondamento “visto” dalla Duncan: quello della HMS Hood, affondata dai tedeschi il 24 maggio 1941. A bordo della Hood aveva prestato servizio fino a poche settimane prima un certo Jon Pertwee. Sì, quel Jon Pertwee che sarebbe poi diventato uno degli interpreti più popolari di Doctor Who. L’Universo è piccolo.

16 commenti:

andy ha detto...

che non vedo di leggere

Forse volevi dire "che non vedo l'ora di leggere"

davser ha detto...

Refuso: "con articoli che non vedo di leggere"

Diego Maninetti ha detto...

Refuso: immagino sia "...che non vedo L'ORA di leggere".

Paolo Attivissimo ha detto...

Altro errore sistemato. Scusatemi: sospetto seriamente di star diventando dislessico.

a_m ha detto...

Il link al sito ufficiale della Duncan non funziona, c'è un errore nella home page.

Paolo Attivissimo ha detto...

a_m,

grazie della segnalazione: quando ho scritto l'articolo per Le Scienze funzionava, ora bisogna linkare una sua sottopagina altrimenti viene segnalato errore.

alberto ha detto...

"Dislessico" se hai difficoltà a leggere, "disortografico" se hai difficoltà a scrivere.

My two cents ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

Alberto,

Non ho difficoltà a scrivere; ho difficoltà a vedere gli errori quando rileggo :-)

alberto ha detto...

Combo! :D

davser ha detto...

Paolo,

in realtà il tuo cervello fa troppa interpolazione :D

CimPy ha detto...

Dislessico/disgrafico - credevo anch'io che il dislessico avesse "solo" difficoltà di lettura. Un giro in wikioedia può aiutare.
Dopouna certa età, comunque, è la presbiopia che colpisce duro - per non parlare dell'aiuto dei cellulari.

Stepan Mussorgsky ha detto...

...ma poi quell'articolo sulla tua esperienza paranormale è stato pubblicato o no? o_O

ebonsi ha detto...

[NOTA PER IL MODERATORE: è la terza volta che cerco di inviare questo commento, perché ho qualche problema con il mio account Google. È naturalmente possibile che il messaggio sia in realtà già partito, ma sia in coda di moderazione. In questo caso, mi scuso per l'Insistenza].

So che certe richieste non sono corrette, ma vivo in Germania e procurarmi quel numero di "Le Scienze" sarebbe abbastanza complesso e costoso. Da qui la richiesta: sarebbe possibile conoscere almeno il tono generale del tuo articolo sulla Duncan?

Chiedo perché mi sembra logico pensare che tu la veda come una ciarlatana e una truffatrice - e anche una particolarmente spregevole, visto che speculava sul dolore dei familiari dei caduti. Ma se è così, perché fornire senza commenti il link alla pagina "ufficiale", che è roba da far venire i vermi a un coccodrillo? Non sarebbe stata meglio la pagina di Wiki inglese, che spiega i suoi banali trucchi per intortare i gonzi?

Stupidocane ha detto...

ebonsi,

C'era solo questo qua sopra in coda.

luigi ha detto...

Anche la scena dell'abbattimento delgli aerei (verso 1.48) mi sembra essere un episodio vero .
Qualcuno può aiutare la mia memoria?

Nereo Villa ha detto...

Sulla teoria della relatività
https://youtu.be/XxraffR0Kw0
Scienza - Scienziaggine - Cultura di Stato