skip to main | skip to sidebar
41 commenti

Antibufala: trovato uno scheletro di gigante in India

Giornale pubblica le foto dello scheletro di un gigante trovato in India


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "giacomo.pur****" e "giuseppe.scars****".

Riemerge, dopo un periodo di relativa latitanza, un appello quasi classico nel repertorio delle bufale della Rete: l'annuncio del ritrovamento di uno scheletro di un essere umano di proporzioni gigantesche durante uno scavo archeologico in India.

L'articolo, citato anche in una presentazione PowerPoint circolante in Rete, dice che "una recente attività esplorativa nella regione settentrionale dell'India ha rivelato i resti scheletrici di un essere umano di dimensioni fenomenali... La scoperta è stata effettuata da un team del National Geographic con il supporto dell'esercito indiano". L'articolo prosegue fornendo dettagli religiosi che possono spiegare le origini di questo ritrovamento e precisa che "il governo indiano ha interdetto l'accesso all'area e nessuno può entrare a parte il personale di National Geographic".

Una storia apparentemente assai circostanziata, dunque, con tanto di fonte giornalistica e fotografia inequivocabile. Il problema è che la fotografia è un falso, e per due ragioni fondamentali.

La prima ragione è che una volta tanto sappiamo esattamente da dove proviene l'immagine: da un concorso di fotomontaggio indetto da Worth1000.com, sito famoso per questo genere di gare a tema dai risultati spesso assolutamente stupefacenti. L'originale della foto è qui, e il tema della gara era la creazione di una foto di un'anomalia archeologica.

La seconda ragione è che le strutture degli esseri viventi non possono essere ingrandite a piacimento, checché ne dicano gli autori dei film di fantascienza popolati da ragni giganti ed esseri umani colossali: il volume (e quindi il peso da reggere) non aumenta secondo la stessa proporzione con la quale aumentano le dimensioni lineari, ma molto più rapidamente. Per questo le zampe di un topolino possono essere così sottili rispetto al suo corpo, mentre quelle di un elefante sono assai più tozze e grandi rispetto al corpo del pachiderma.

In parole povere, un essere umano, se ingrandito alle dimensioni mostrate nelle foto del presunto "gigante", non si reggerebbe in piedi e le ossa delle sue gambe si spezzerebbero sotto il suo stesso peso.

C'è poi una terza ragione per cui si tratta di una bufala giornalistica, che ha successo perché soddisfa le attese (in questo caso religiose) dell'articolista e del lettore amante del fantastico: come ci racconta Snopes.com, la stessa identica immagine è attribuita anche a un ritrovamento in Arabia Saudita. Sembra improbabile che ci siano due scavi archeologici assolutamente identici. A meno che i giganti fossero gemelli :-)
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (41)
Beh, gli autori di fantascienza possono tranquillamente supporre diverse cose, ad esempio che i loro giganti abbiano una struttura ossea più densa.
e poi c'è sempre il solito modo per stanare una bufala "una recente attività esplorativa", sì, sempre "recente"... anche fra 2 mila anni?
Ecco perchè l'uomo più alto del mondo deve aiutarsi con delle stampelle!
Elementare, Paolo... la superficie aumenta con il quadrato della dimensione, mentre il volume con il cubo. I conti sono presto fatti.

"Beh, gli autori di fantascienza possono tranquillamente supporre diverse cose, ad esempio che i loro giganti abbiano una struttura ossea più densa."
O che il sole si stia per spegnere senza una valida ragione apparente... così che l'umanità dovrà "riaccenderla" con una bomba! Sunshine, un film dal concetto davvero esilarante.
Mi dispiace Franco, ma anche un film di fantascienza deve avere un minimo di plausibilità scientifica, altrimenti non riesci a catturare la "fiducia" dello spettatore e farlo credere nella storia... e tutto il film ti sembra una stupidaggine.
il fatto che la superficie aumenta col quadrato della dimensione e il volume col cubo crea anche problemi di scambio termico con l'ambiente e particolarmente di dispersione del calore prodotto dall'organismo.
Per fare un esempio, le grandi orecchie dell'elefante servono proprio per aumentare la superficie corporea e dunque fungono da "radiatori" di raffreddamento. Se l'elefante avesse le orecchie piccole non avrebbe abbastanza superficie rispetto al volume e morirebbe di caldo!
Perfino Galileo...
Dipende a che livello si suppone l'ingigantimento.
Se si ingigantisce anche la struttura microscopica delle cose, non sorge nessun problema strutturale.

In fisica esiste l'invarianza di scala. ;)
Ma non in anatomia!!!
Comunque, faccio l'archeologo...di morti ne ho scavati veramente tanti, ma giganti nessuno... :-)

Ovvio che non rappresento la totalità degli archeologi, ma sfido a trovarne uno che abbia rinvenuto un gigante che va dai 4 ai 6 metri !!!
Perché il National Geographic si sarebbe compromesso con un simile affare? Essendo il sito interdetto anche ai fotoreporter, è lecito supporre che i giornali abbiano pubblicato immagini artefatte (e dunque anche non credibili anatomicamente), ma questo non dimostra che tutta la faccenda sia una bufala. Vi risulta che il National Geographic l'abbia smentita? Se sì, ditecelo.
questo non dimostra che tutta la faccenda sia una bufala

Il fatto che la foto sia un fotomontaggio realizzato dagli utenti di Worth1000.com magari sì.
Scusami Paolo, ho appena formulato l'ipotesi che i giornali abbiano pubblicato un fotomontaggio realizzato dagli utenti di Worth1000, solo per l'impossibilità materiale di fotografare il sito interdetto. Il National Geographic ha smentito la notizia che lo vede coinvolto sì o no?
Matteo,

che io sappia NatGeo non ha smentito, ma va detto che non sta a loro smentire ogni notizia assurda che li vede tirati in ballo senza motivo in una prsentazione Powerpoint che gira in Rete.

In altre parole, che loro abbiano smentito o meno non cambia nulla. E la tua ipotesi è decisamente troppo arzigogolata e priva di supporto. L'unica fonte che parla di sito interdetto è la presentazione stessa, insieme all'articolo di giornale, che ha affidabilità zero, visto che ha pubblicato una foto falsa.
La mia ipotesi non aveva alcuna pretesa di credibilità e condivido le tue obiezioni. Volevo solo dimostrare che teoricamente il falso fotografico non prova la totale inattendibilità della notizie. Perciò non mi dispiacerebbe se qualcuno si desse la briga di verificare chiedendo alle citate autorità istituzionali e al NatGeo conferme o smentite. Fammi sapere.
Matteo,

me ne manca il tempo. Il caso, per quanto mi riguarda, è ragionevolmente chiuso.

Naturalmente se vuoi puoi contattare tu NatGeo, così poi aggiungo all'articolo quello che ti dicono. Grazie.
Pare che un certo Harikumar l'abbia già fatto ricevendo smentite dagli istituti archeologici indiani, e questa risposta dal National Geographic...

From: rescor@nationalgeographic.com < rescor@nationalgeographic.com>
Date: 10-Aug-2007 21:08
Subject: Re: Discovery of Gaint Skeleton in India?

Dear Harikumar P:

Thank you for contacting the National Geographic Society.

The story you have seen online is a hoax that’s been floating around over
the Internet for the past few years. Visit the urband legend websites at

http://www.snopes.com/inboxer /hoaxes/giantman.asp
http://urbanlegends.about.com/library/bl_giant_skeleton.htm

for more information and how these photos were put together.

Best wishes,

Lisa T.

National Geographic Society

Si tratta di una burla ricavata confondendo la notizia del ritrovamento in India di ossa di dinosauro (riportata dal Nat Geo nel 2003), con quella di un successivo ritrovamento sull'isola indonesiana di Flores di ossa appartenenti a una nuova specie di ominide, detto appunto Homo floresiensis.
Se Attivissimo studiasse anatomia saprebbe ad esempio che un femore ed una vertebra umana normali sono costruite per sopportare pressioni di circa 1000 kg.
Inoltre il peso che un essere umano può raggiungere è realtivo alla forza di gravità e alla pressione atmosferica. Misure che nell'arco delle ere possono essere variate (a causa della grandezza della massa terrestre che oggi è più grande che in passato e della conformazione dell'atmosfera).
Se poi ci aggiungiamo la densità ossea che può variare da individuo ad individuo ecco che diviene possibile avere magari in un lontano passato dove le condizioni l'avrebbero permesso, uomini di 4 e oltre metri.
Ovviamente la foto postata è un fake e la grandissima parte dei filmati su yuotube e degli articoli relativi sono stupidaggini che servono a gettare discredito verso coloro che studiano il fenomeno dei giganti (semplicemente uomini che superavano i 2,5 metri e che potevano anche raggiungere anche se molto più raramente i 4/5 metri di altezza) in modo serio.
Al di là delle leggende che ne parlano, diffuse in tutto il mondo antico (vedi anche nella Bibbia) ritrovamenti di ossa umane gigantesche sono state veramente effettuate. Non per ultimo alcuni ritrovamenti in Sardegna http://sardegna.blogosfere.it/2010/06/ritrovate-ossa-di-esseri-giganteschi-in-sardegna-la-video-testimonianza.html.
un femore ed una vertebra umana normali sono costruite per sopportare pressioni di circa 1000 kg.

La pressione non si misura in chilogrammi.


il peso che un essere umano può raggiungere è realtivo alla forza di gravità e alla pressione atmosferica.

Allora i nepalesi sono tutti ciccioni altissimi?


coloro che studiano il fenomeno dei giganti (semplicemente uomini che superavano i 2,5 metri e che potevano anche raggiungere anche se molto più raramente i 4/5 metri di altezza) in modo serio.

Chi sono costoro, e che prove possono portare?


ritrovamenti di ossa umane gigantesche sono state veramente effettuate. Non per ultimo alcuni ritrovamenti in Sardegna

Presentare come prova un filmato di Mistero non è una credenziale molto autorevole. Di meglio non c'era?
(a causa della grandezza della massa terrestre che oggi è più grande che in passato ...

Me la spieghi, perché questa non la sapevo.

Ciao
VB
Quella non ma che ne dite di questa tutta italiana?

http://www.youtube.com/user/lariflessione#p/search/2/rySAWt-a7ps
Per Matteo

Quella non ma che ne dite di questa tutta italiana?

http://www.youtube.com/user/lariflessione#p/search/2/rySAWt-a7ps


Ho il sospetto che i sardi, la cui altezza media è inferiore a quella italiana, si sentano i pigmei d'Europa e hanno perciò bisogno di ricorrere a un passato mitico, con una Sardegna popolata da watussi.
Io, di gigante preferisco questo.
Noto che siete tutti d'accordo sul fatto che sia una bufala. Io non ho visto la foto e comunque in rete le bufale sono molto frequenti. Faccio notare comunque che reperti di uomini oltre i tre metri sono ben documentati. Basta fare una ricerca accurata e scartare i falsi. Voiager ha dedicato una puntata all'argomento, i documenti presentati non lasciano dubbi, ma se non sono affidabili neanche loro, allora si può contestare tutto come fanno molti. Buona giornata a tutti. Da Franco
E di questa foto che ne dite? L'ho vista su FB e cercando con Tineye ne ho trovata una copia solo su Funnypoint.com: http://funnpoint.com/view_orig.php?w=539&pic=media/867/1867o-funnpoint.jpg
...il che non dovrebbe far pensare a nulla di serio.
Ma come fotomontaggio mi pare fatto benissimo, e anche se si tratta di una bufala mi pare strano che questa foto non si sia diffusa...
http://corrieredelmattino.altervista.org/rinvenuto-scheletro-di-un-gigante-la-bibbia-aveva-ragione-notizia-shock/?fb_action_ids=626877940694821&fb_action_types=og.likes&fb_source=other_multiline&action_object_map=%5B816239231734992%5D&action_type_map=%5B%22og.likes%22%5D&action_ref_map C'e' qualche notizia di questa foto (sicuramente ritoccata) comparsa su un sito egiziano?
Marlin63... leggi il commento sopra al tuo, link comoreso ed avrai una prima risposta. ;)
"Francesco Facchi ha commentato:
Noto che siete tutti d'accordo sul fatto che sia una bufala. Io non ho visto la foto e comunque in rete le bufale sono molto frequenti. Faccio notare comunque che reperti di uomini oltre i tre metri sono ben documentati. Basta fare una ricerca accurata e scartare i falsi. Voiager ha dedicato una puntata all'argomento, i documenti presentati non lasciano dubbi, ma se non sono affidabili neanche loro, allora si può contestare tutto come fanno molti. Buona giornata a tutti. Da Franco"
Voyager è affidabile? Stai scherzando, vero??? O.o
E le giraffe???
"La spiegazione più semplice tende a essere quella giusta." e in questo caso la spiegazione più semplice è che non siano mai esistiti i giganti perchè nessun fossile di gigante è mai stato autenticato seriamente, ergo tutti i presunti fossili di giganti sono falsi.
Museo di Archeologia Nazionale di Napoli (digitate queste parole su google immagini)
Lì c'è un esempio di ciò che non si dovrebbe fare per evitare di confondere il reale con il vero.
Un finto ritrovamento, esposto come vero.
Ma sono così tutti i ritrovamenti che avvengono in varie parti del mondo?
Direi proprio di no.
Anzi l'archeologia ufficiale, tende a ignorarli, perché giustificare la loro presenza, implica riscrivere troppe cose.
L'uomo ha sempre trovato resti di umani di dimensioni abnormi, quello che ne ha poi fatto è molto discutibile.
Lo SMITHSONIAN, ad esempio, per continuare ad avere le collaborazioni dei migliori antropologi e scienziati che si erano fatto il nome sulle teorie Darwiniane, ha acquistato e distrutto migliaia di scheletri umani giganti.
Lo dice il curatore che per prova aveva sottratto un femore di 1,3 mt per poi dire tutto poco prima di morire, così non poteva perdere il posto o fargli altre accuse, ovviamente diffamatorie come capita sempre in questi casi.
http://www.universo7p.it/smithsonian-ammette-distruzione-migliaia-scheletri-giganti-umani/
Non vi piacerà il sito in sé, ma contiene rimandi ad altre fonti, 3 link a vecchi articoli del NYT.
Credo che se misurassero le ossa craniche di André René Roussimoff, meglio conosciuto come Andrè le Giant, affetto da acromegalia, non troverebbero valori molto distanti, come molari...
L'esistenza di singoli individui affetti da gigantismo non credo sia in discussione. Lo è l'esistenza di una "razza". Quanto agli articoli del NYT originali del 1870 etc., non sono comunque una prova scientifica: è solo il racconto di qualcuno. Le prove consistono nell'avere tra le mani un osso di dimensioni spropositate attribuile ad un essere umano, il resto rimane confinato nella sfera delle leggende anche se non impossibili.
@lucien
L'uomo ha sempre trovato resti di umani di dimensioni abnormi, quello che ne ha poi fatto è molto discutibile. o dice il curatore che per prova aveva sottratto un femore di 1,3 mt per poi dire tutto poco prima di morire, così non poteva perdere il posto o fargli altre accuse, ovviamente diffamatorie come capita sempre in questi casi.
Quindi in base alle tue affermazioni esistono anche altre persone che hanno trovato scheletri giganti e nessuno ne parla... ennesimo complotto?
@ Guido Baccarini
Il femore di 1,3 mt che l'ex curatore aveva trattenuto, però è una prova.
Una persona di 1,8 mt ha circa un femore di 40 cm, per cui: (1,3 ÷ 0,4) x 1,8 = 5,85 mt
Penso che oggi sappiamo distinguere ossa umane da quelle animali.
Penso che un'altezza di 5,85 mt, ma anche fosse solo 4 o 5 mt, sia un'altezza abnorme, anche tenendo conto di Mr Giant, che comunque da quello che so è morto a 47 anni, altezza 224 cm, ma c'è il cestista Kosen 2,51 metri oggi si aiuta con delle stampelle, e non più in vita Robert Wadlow con i suoi 272 cm morto a 22 anni, quindi, in noi c'è un pezzo di DNA che se si attiva per sbaglio andiamo fuori misura, ma in modo disarmonizzato, rimane il fatto che ce l'abbiamo.
@ Guido Pisano
Complotto contro chi?
Si tratta di occultamento per evitare che la storia che conosciamo di noi esseri umani si allontani da quella ufficiale, quella darwiniana per intenderci, che fa tanto comodo alla religione cristiana, ma anche ad altri e non vi è bisogno che mi sforzi a fare una lista.
È il caso di citare la traduzione letterale della Bibbia di Mauro Biglino, con evidenziato quanto è stata modificata dai teologi la versione che arriva nelle nostre case.
Ci sono tanti altri ritrovamenti, ma l'occultamento è proporzionato alla diffusione consentita all'epoca della scoperta, il NYT non aveva certo ragione di nascondere quelle notizie, e non vi è modo di ritenere che fosse una bufala.
Ritenere una bufala una notizia come questa, equivale a chiudere uno sportellino nella mente e smettere di cercare, e rimanere comodi nella poltrona, ma per fortuna a molti uomini non basta.
Oggi un antropologo se fa una buona teoria che convalida quella di Darwin, può sperare in un certo successo, se invece la scaravolta come un calzino, avrà tutti contro, ovvio, succede anche in ambito lavorativo, a volte devi fare un giro lungo per far si che le tue asserzioni possano sperare di essere accettate, ma l'ambiente accademico è troppo vasto e non alla portata del singolo.
Ad esempio, non esistono ritrovamenti di resti umani che diano continuità oltre i 200.000 anni, quindi, si appare dal nulla sulla terra?
E se questi giganti potessero diventare un tassello importante per dare una risposta?
Ecco che il buon M. Biglino potrebbe averci tradotto la vera storia, ora basta incrociarla con altre che man mano emergeranno.
Cos'ì strada facendo quello che non è vero, o ritenuto non vero, si mette da una parte, il resto è un work in progress, se strada facendo uno dice che è una bufala cosa succede o cosa dovrebbe succedere?
Si deve fermare tutto?
Non è certo un campo di ricerca dove possiamo dire che vi sia convenienza a smettere di ricercare.
@lucien

In questi casi ci si chiede com'è che persone con percorsi di vita differenti hanno lo stesso esatto destino di fronte ad una scoperta.

Tanto per cominciare:

Migliaia di scheletri di giganti... e chi li ha tutti 'sti soldi?

Poi, per la serie, "fatti un miglio nelle mie scarpe se non son troppo grandi"
Chi è così fesso da vendere un simile reperto piuttosto che lucrarci di persona, in termini di gloria & prestigio, se non di sassi... è troppo fesso per trovarne uno. Un simile personaggio, se riusciamo ad immaginarlo, probabilmente sperava di trovare il tesoro di Saddam Hussein scavando in un punto a caso.
Ma se qualcosa fosse stato così in superficie da essere trovato prima che il fesso si renda conto che trovare un tesoro sepolto senza neanche sapere se effettivamente esiste è più faticoso che ritirare il sussidio di disoccupazione, di certo sarebbe stato scoperto da qualche not-CIA e lo sapremmo.
Diciamo che esiste qualcuno così fesso... può aver trovato così tanti scheletri alti >2,72m ?

No, qualcuno in quelle migliaia di scheletri, se esistessero, satebbe stato trovato da qualcuno il quale, anche se colpito dalla maledizione della carpissima infoibata, che quando trovi un U.F.O. i soldi finiscono in quell'istante, ha abbastanza cervello da capire che se lava piatti o pulisce pavimenti per un paio d'anni piuttosto che vendere lo scheletro a qualcuno che lo distruggerà, poi piovono sfittinzie & caviale a stufo.

Persino la banda del buco, noto sodalizio di craterologi (senza offesa se leggono queste righe.) fa così coi sassi che pensa siano tocchi di U.F.O. (infatti la chiamo la banda del buco perchè il buco lo han fatto loro stessi, inzefagnandosi campioni, allo scopo di impedire che li prenda qualcun'altro.)

Poi, se uno fosse maligno, trovato lo scheletro potrebbe tenersi un femore e vendere l'altro. Tanto se il femore venduto è stato distrutto, potrà sempre dire che ne ha trovato un altro nel frattempo.
lucien,

E se questi giganti potessero diventare un tassello importante per dare una risposta?

E se, per amor d'ipotesi, il buon Biglino di cui ti fidi ciecamente fosse in realtà un incompetente oppure un imbroglione? Non dico che lo sia; dico solo che prima di buttare nella spazzatura decenni di archeologia e antropologia sarebbe sensato esaminare tutte le ipotesi alternative. Compresa quella dell'inganno e dell'autoinganno. Hai verificato quello che dice Biglino, o hai commesso l’errore di metodo di credergli sulla parola?

Ti sembra logico e prudente fidarti di un signor Biglino ma non fidarti di tutti gli archeologi del pianeta?

Come direbbe Dante, a pié del vero il dubbio. Buona giornata.
@ Paolo Attivissimo
Il buon Biglino, per essere sicuro di non avere fatto errori ha sottoposto la sua traduzione ad un esperto del Vaticano che a sua volta ha fatto la sua.
La fonte originale è quella e ritenuta più fedele, ma M.B. in primis dice che si è ritrovato a fare una traduzione di un testo che non si sa quando è stato scritto, chi lo ha scritto, se i fatti raccontati privi di datazione sono fedeli, ciononostante i teologi si sono permessi di interpretarla e restituirci un qualcosa che poteva anche contenere Tex Willer, e avrebbe avuto lo stesso valore.
La prima cosa che è emersa è che nel dizionario della lingua usata per scrivere la Bibbia non esiste un termine per descrivere Dio, quindi, Dio è un'invenzione dei teologi. poi hanno omesso parecchie pagine perché collidono troppo pesantemente con il fine inseguito dai teologi stessi.
La Bibbia vorrebbe essere un testo sacro, ma è la storia dall'anno 0 a -200.000, un trattato di genetica, e di tecnologia in possesso di chi era a capo delle popolazioni che venivano con esse, terrorizzati, chi non stava alle regole veniva ucciso senza indugio.
I capi, detti Elohim, erano tutti dei giganti.
A M.B. non gli frega nulla della religione, ma da esperto conoscitore dell'ebraico, lui dice che una traduzione letterale, porta a comprendere che le differenze con la versione ufficiale sono eclatanti.
Dei ricercatori che hanno avuto modo di conoscere la sua traduzione o ascoltato una sua conferenza (dura 3 ore ma ve la consiglio) ha inviato ricerche scientifiche documentate a supporto di anche di piccole cose che aumentano il valore di questa traduzione.
Ora lungi da me voler fare pubblicità al M.B. che non ci prendo nulla, ma la sua Bibbia è parecchio scomoda alla religione cristiana e al Vaticano e poi contemporaneamente apre interrogativi sull'aspetto tecnologico, che esaminato con i nostri occhi deduciamo che avevano la cosiddetta "manna dal cielo".
Perché dovremmo credere alla Bibbia del Biglino?
Perché se ci raccontano che questi Elohim erano in grado con le loro armi di distruggere una città intera in pochi istanti, e le descrivevano pure, non abbiamo motivo di credere che non esistevano.
È difficile credere che una popolazione pressoché primitiva (ai nostri occhi) potesse raccontare di oggetti ad alta tecnologia se non esistevano!
Le possibilità sono due, o credi che all'epoca ci fosse una potenza che li guidava (gli Elohim) oppure credi che sia possibile prevedere il futuro, ... essendo la Bibbia un oggetto fortemente custodito nel tempo, io trovo altresì possibile quanto emerso dalla traduzione di M.B.
Ora è molto evidente che per il Vaticano e gli stati più potenti al mondo, sia importante la stabilità evitando paradigmi religiosi , in campo tecnologico e energetico.
Per "loro", un popolo di giganti che faceva il bello e il brutto tempo con estrema facilità, deve rimanere una fatua leggenda priva di fondamento o prove.
In un quadro come questo si comincia a comprendere come sia possibile che avvengano determinate manovre, poi lo Smithsonian in che periodo avrebbe acquisito queste ossa? Ci sono parecchi modi per convincere un contadino che non avrebbe avuto guai con il suo terreno, 100 anni fa non c'era internet, non possiamo ragionare come se a fare il ritrovamento fossimo noi del 2015 (per pochi giorni).
Qualche ossa sarà di sicuro sfuggita, chiaro, ma in quanto ossa, penso abbiano fatto una brutta fine.
Quel curatore, per quale motivo avrebbe dovuto rischiare una solida posizione per una teoria che forse manco dominava? Sicuramente dopo qualche decennio le idee gli si sono chiarite in testa e ha deciso che sarebbe stato un bene dirlo, tanto anche se ha firmato un documento di riservatezza, che gliene fregava visto che aveva poco tempo da vivere?
Per me ora si deve entrare in possesso del DNA di questi giganti e dare risposte a nuovi quesiti, coinvolgendo degli esperti, e il femore da 1,3 mt c'è, si può esaminare oppure lo Smithsonian non lo vuole cedere?
Che ne so?
@lucien.

Nella torah, Dio è chiamato in vari modi, perchè nella tradizione ebraica è vietato scriverne o pronunciarne il nome, e questo divieto si estende alle traduzioni di bibbia und corano.
Non so se gli ebrei possono dire: Manitù o Sǒu o kamisama... quest'ultima parola è in effetti il nome giapponese del dio della bibbia.

Elohim, che letteralmente significa "ascoltano" è uno dei modi per nominarlo evitando di scrivere il tetragramma. ma si riferisce anche alle divinità egizie ed a quegli angeli che han visto biglietti a qualcuno.

Niente di trascendentale, se mi si passa la battuta.
@lucien
Complotto contro chi?
parli di migliaia di ritrovamenti ma stranamente nessuno ne parla quindi ragionando come ragioni tu c'e' un complotto degli archeologi, da mettere insieme a quello delle scie chimiche (altra cosa di cui nessun esperto del settore parla) quello dei vaccini e medicinali... Oppure la spiegazione e' un'altra...
@puffolottiaccident
Nella Torah non esiste un modo che permetta di comprendere che è Dio colui che viene menzionato con vari nomi, non fa riferimento ad una divinità nel senso a noi trasmesso dalla religione, e lo credo bene in quanto erano da essi terrorizzati.
Dio è un concetto delle religioni monoteiste.
Cancelliamole un attimo dalla mente.
Nelle varie regioni medio-orientali i capi (quindi più di uno) erano gli Elohim e al singolare El, e quando si dice Yahweh ci si riferisce al capo di coloro che oggi conosciamo come ebrei.

Ben inteso che io non sono esperto biblico o di antico ebraico ma se uno che lo è e per lavoro ha visto passare sotto gli occhi i testi originali ed ha avuto un confronto con esperto del vaticano, e che, ovviamente, non ha alcun interesse a rendere criticabili le traduzioni, se a un certo punto traduce l'esistenza di giganti non posso dire che è errata la traduzione, ne a M.Biglino gli frega qualcosa che corrisponda a verità quello che sta scritto nella Bibbia, ma quello vi è scritto.

Ovviamente non dobbiamo aspettarci che siano descritti per soddisfare la curiosità con cui noi ci poniamo di fronte al tema dei giganti, ma fanno parte dei vari testi della Bibbia, e menzionati se legati ad eventi.

@Guido Pisano
Complotto contro chi?
...
Credo che tu non faccia fatica a credere che le case farmaceutiche nascondono le scoperte delle proprietà benefiche delle piante se queste minano i loro interessi economici!
È un complotto? Chiamalo come ti pare, di sicuro è contro i nostri interessi.
Vaccini ... perché la case farmaceutiche sono "vaccinate" (se mi è permesso il termine) per Legge contro i danni da vaccinazione?
Mi pare ovvio che con una Legge simile la spinta a creare un vaccino per ogni malattia è all'ordine del giorno, anche perché la vaccinazione è su larga scala.
Dei responsabili di case farmaceutiche in passato hanno già ammesso la presenza nei vaccini di agenti tumorali, o che rendono sterili le giovani donne, senza parlare delle sostanze che laboratori indipendenti hanno trovato dentro i vaccini ma che non dovrebbero esserci, ... sono tutti argomenti che andrebbero approfonditi dalle autorità competenti, ma guarda caso dentro EFSA non tutti possono pregiarsi di non avere un passato al soldo delle aziende di cui oggi controllano i prodotti, oppure ne sono consulenti, e via discorrendo.
Poi non è difficile credere che abbiamo avuto un passato dove il gene del gigantismo si esprimeva appieno probabilmente con la collaborazione di altri geni, lo stesso che oggi ogni tanto crea dei fenomeni da baraccone e anche se nel video che cito ci sono per la maggior parte ragazze, comunque, non è un fenomeno poco diffuso.
https://www.youtube.com/watch?v=7Ah7ky5j3zs
Tra tutti i giganti documentati in foto o video, questo li batte tutti.
http://blog.libero.it/ATEGODITODEVAGHE/newcom.php?mlid=100820&msgid=13291106&mpadid=0