skip to main | skip to sidebar
50 commenti

Riuscite a recuperare questa foto di Neil Armstrong sulla Luna?

Negli archivi della NASA c'è la collezione completa delle foto scattate dagli astronauti dell'Apollo 11, compresi gli scatti riusciti male, come questo:


Si tratta della foto AS11-40-5894, che è fortemente sottoesposta come parecchie altre, però ha una particolarità: nell'angolo in basso a sinistra contiene la sagoma di un astronauta. Dall'esame delle registrazioni video e audio dell'escursione lunare risulta che si tratta di Neil Armstrong.

Se fosse possibile, con i mezzi digitali di oggi, elaborare l'immagine per correggerne la sottoesposizione, avremmo finalmente una foto decente di Neil Armstrong all'esterno sulla Luna. Questo è il massimo che i lettori del mio libro sui complotti lunari sono riusciti a estrarre finora: sapete fare di meglio? Se volete cimentarvi, scaricate la foto a media risoluzione da questo link. Quella che mostro qui sopra è un'altra scansione, a maggiore risoluzione ma ottenibile solo dalla NASA con una procedura un po' complicata. Potete cliccarvi sopra per ingrandirla e poi scaricarla.

Neil Armstrong sulla Luna.


Primi risultati


Paolofuture mi ha mandato questa, che è notevole:


So che da un paio d'anni è in corso un progetto di nuova scansione di tutte le foto lunari, ma non sono riuscito ad avere informazioni recenti.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (50)
La scritta "United States" però si vede bene. Vedi che hanno ragione i complottisti? È tutta propaganda!!! :-)))
Saluti,
Mauro.
e.. dove si scarica la suddetta foto?
ok..vedo cosa riesco a fare poi come faccio a mandartela?
Postato su reddit. Incrociamo le dita.
Premessa: Non so niente di ritocco fotografico. Ma ho voluto comunque provare.

http://i46.tinypic.com/fz1deq.jpg
idealmente occorrerebbe un Tiff 16bit della scannata. Il jpeg non è adatto per questo tipo di manipolazioni (l'informazione disponibile nel file è quella visibile, a differenza del raw).

Stasera vedo cosa posso fare con Adobe LR4, magari con un po' di noise reduction e sharpening si riesce ad ottenere qualcosa di decente.

Saluti
Senza ridisegnare sopra l'immagine è impossibile ottenere buoni risultati. Del resto, ridisegnandoci sopra sarebbe un recupero molto poco "ortodosso". La cosa migliore da fare sarebbe quella di tarare lo scanner sulla sottoesposizione per tirare fuori tutta l'informazione presente nel negativo, e poi usare parti di quella scansione per recuperare l'immagine. Ma senza i negativi sotto mano si può fare poco :)
ciao Paolo, ci ho provato e ti ho appena mandato per mail il risultato. Non gran cosa e non mi attendevo di più. Come ti scrivevo per email, secondo me non c'è molto margine di recupero stile telefilm poliziesco, in quanto il jpg di partenza è a soli 8bit (per canale) come profondità di colore. Ne risulta che nelle parti fortemente in ombra c'è poca informazione ed anche aumentando al massimo luminosità e contrasto si risolve poco. Mi dieletto di fotografia ed a volte ho recuperato alla grande alcuni miei scatti fortemente sottoesposti, ma partivo da un originale a 14bit (RAW), per il quale è riconosciuta la possibilità di recuperare bene (ovvero pressoché senza perdita) fino a due stop di luce (ovvero come se la foto fosse stata scattata con un tempo quattro volte più lungo). Accettando un po' di degrado di qualità si recupera anche di più. Ma non dai jpg, più o meno a prescindere dalla risoluzione. L'unica possibilità che vedo sarebbe quella di riuscire a procurarsi una scansione in formato TIFF a 16bit, fatta ovviamente con un Signor scanner.
Il massimo che sono riuscito ad ottenere
Più riguardo il mio "ritocco"(chiamarlo ritocco è un parolone), più mi convinco che l'originale sia meglio :)

p.s. Se a qualcuno interessasse: ho soltanto usato la funzione Noise Reduction e provato a sistemare un po' il contrasto. Nient'altro.
Nonostante non sappia niente di ritocco fotografico, penso che si possa fare poco. I dettagli non possono venire fuori dal nulla. Il soggetto(Neil) è troppo in ombra.
http://i46.tinypic.com/13z2xpl.jpg
sperando che qualcuno riesca a fare meglio
Matteo,

poi come faccio a mandartela?

Mail? L'indirizzo è nel blog, in alto a destra.
Sembra che ci sia Homer Simpson..
Ci vorrebbe un formato con piu' profondita' di colore. Purtroppo partendo da una JPEG e' difficile separare il "nero nero" dal "nero nerissimo". Ci sono solamente 256 livelli di grigio, e piu' di tanto non si riesce a fare.

Comunque ne approfitto per segnalarti questa pagina http://apollo.mem-tek.com/ISD.html
Magari non la conosci ancora, ed il proprietario sembra avere una discreta esperienza nell'elaborare queste foto.
Potrebbe valere la pena tentare di contattarlo e vedere cosa riesce a fare.
Pisolo,

come mai fu prevista una sola fotocamera per un evento così speciale?

Domanda giustissima. Se ne rammarica anche Neil nei resoconti tecnici.

L'utilità della fotografia fu sottovalutata. Il compito della prima missione era atterrare, prendere campioni e tornare vivi. Le foto erano quasi un di più.

Nelle missioni successive furono portate due fotocamere e scattate molte più foto.


Io per andare al campeggio a 300 km da casa mi son portato due fotocamere e una telecamera

Tu non avevi il problema che ogni chilo in più comportava anche tonnellate di propellente in più... ;-)
Continuo a combinare danni... Ecco un'altra prova :)

http://i45.tinypic.com/3dc7.jpg
Ciao Paolo,
la domanda di Pisolo era in un altro post... :-)
Giusto qualche giorno vedevo questa pagina di dimostrazione di un software che a loro dire fa miracoli... purtroppo non è disponibile una demo né altro di interattivo, quindi è tutto da vedere che funzioni anche nel mondo reale.
Anche secondo me con un formato compresso si può fare poco, però fossi in te proverei a chiedere agli autori del software di vedere cosa riescono a farci... potrebbe essere una buona pubblicità per loro!
Filippo,

Comunque ne approfitto per segnalarti questa pagina http://apollo.mem-tek.com/ISD.html
Magari non la conosci ancora, ed il proprietario sembra avere una discreta esperienza nell'elaborare queste foto.
Potrebbe valere la pena tentare di contattarlo e vedere cosa riesce a fare.


Fantastico! Lo contatto subito.
Grazie!
Ops, ignorate il messaggio per Pisolo, andava in un altro post.
Dopo aver visto quest foto, come si può pensare di non essere andati sulla Luna?

http://eol.jsc.nasa.gov/sseop/images/ISD/lowres/AS11/AS11-44-6634.jpg
Son arrivato praticamente al medesimo risultato di Paolofuture.. nella mia l'astronauta è leggermente più "a fuoco" ma è più buio. Dal computer di casa ci riprovo.
mmm pare si possa fare poco o nulla. perlomeno con le immagini in gioco. A quanto ho capito ce ne vogliono altre con piu' luce e meno nero.
La mia prova:
http://flic.kr/p/d1z3VE

Paolo, te l'ho spediata anche via mail.
Ciao
Angelo
Ciao Paolo, forse ti è stato già segnalato. Ad ogni modo sul canale di youtube di Luogo Comune hanno pubblicato un video in occasione della morte di Neil Armstrong. Faccio copia incolla del mio commento: "Definire Neil Armstrong, il primo falso "moonwalker" della storia, è estremamente irrispettoso. Mi auguro che nessuno dei suoi familiari sappia di questo video. E poi scrivere una cosa del genere in occasione della sua morte è davvero squallido. Al vostro posto mi vergognerei".
Link del video: http://www.youtube.com/watch?v=q9UHLJ5J32k&feature=g-all-u
E questo è il tentativo migliore che mi sia venuto sull'intero fotogramma:
http://flic.kr/p/d1BeyE

'Notte a tutti.
Angelo.


la mia:

http://i.imgur.com/pfMeh.jpg

è cavar sangue dalle rape, tutta l'informazione è nel canale rosso ed è veramente poca :P

Domani provo a passare il link della foto ad una mia amica di professione grafica.

Visto l'argomento approfitto per un APPELLO IMPORTANTE (per me), forse più sul lato informatico che fotografico:
non si sa come, in seguito alla cancellazione di una singola foto nella nostra macchina fotografica elettronica si sono "svampate" quelle successive che fortuna vuole avessimo scattato 2 settimane fa in occasione del compleanno della nostra bimba più piccola.
I file esistono ma l'immagine non si apre perché il formato non viene riconosciuto.
Qualcuno pensa di essere in grado di aiutarmi?
Preciso che le invierò solo a persone che frequentano storicamente il sito; nulla di personale ma, ovviamente, sono foto abbastanza intime.
Come nota di colore, aggiungo che domenica scorsa abbiamo, con grave turbamento psichico della mia bimba che non capiva se stesse compiendo un altro anno in più, rifatto la festicciola di compleanno con torta, candeline, amichetti e relativi parafernalia al solo scopo di scattare qualche foto per ricordo.
QUESTE SI' CHE SONO FOTO FALSE, CARO MAZZUCCO! NON QUELLE DI APOLLO 11!!!
;-)
Ecco il mio tentativo.

Certo che è scura forte...
Ho trovato intanto questa foto http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/images/print/AS11/40/5894.jpg
che PARREBBE essere di più alta risoluzione rispetto a quella indicata nell'articolo ma, viste le differenze di contrasto e luminosità, potrebbe essere solamente un'elaborazione della prima aumentata anche di grandezza.
Curiosità: pescata nel sito di Crono911 http://space.crono911.net/forum/viewtopic.php?f=20&t=880&start=705
Ad ogni modo sul canale di youtube di Luogo Comune hanno pubblicato un video in occasione della morte di Neil Armstrong

Come al solito, il poveraccio bisognoso di attenzioni tira letame addosso ai grandi sperando di attirare su di sé i riflettori.

Che invece lo ignorano totalmente.
@Epsilon: smetti seduta stante di usare quella scheda (onde evitare sovrascritture accidentali) e prova con questo programma: http://www.z-a-recovery.com/zar-data-recovery-software.htm

Buona fortuna.

PS: un consiglio, per cercare di evitare questi problemi si consiglia di cancellare sempre le immagini dalla scheda, tenendola per quanto possibile vuota. Non so quanto valga come consiglio, dato che in questo modo scrivi sempre sugli stessi blocchi di memoria ma..
Epsilon per le foto "svampate"

Una domanda che sembrerà banale e stupida, ma non immagini quanti clienti mi telefonavano per dirmi "non riesco ad aprire la foto che mi hai inviato":
hai già provato ad aprire le foto incriminate richiamandole dall'interno del programma e non lanciando il singolo file?
Poi: software? SO - Mac, Win? estensione attuale dei file?
@Il Lupo della Luna

Non è vero che si riscrive sugli stessi blocchi: le schede di memoria sono abbastanza intelligenti da distribuire le scritture su tutta la superficie, per evitare grossi problemi con l'usura.
Ho fatto qualche tentativo per sopprimere il "rumore" presente sulla foto (usando GIMP e G'MIC).

Ho ottenuto i migliori risultati usando una funzione gaussiana selettiva.
Ho fatto anche qualche tentativo utilizzando le trasformazioni di Fourier, ma con scarsi risultati: deduco quindi che il rumore di fondo sia casuale e non periodico (questo rende più difficile filtrarlo senza perdita di informazione).

Qualcun altro ha tentato con le trasformate di Fourier ed ha avuto più fortuna? O avete usato tutti i filtri gaussiani? O avete usato altro?

@Epsilon
Per recuperare le foto, puoi provare il programma Recuva della Piriform (per Windows). È gratuito e mi è già servito in una occasione simile.

Oppure puoi provare testdisk (software open source e multipiattaforma); è forse il più versatile, e credo che sia quello che offre le maggiori possibilità di recupero (se non riesci con quello, non riesci nemmeno con gli altri e non ti resta che provare a portare la scheda in un centro specializzato per il recupero dei dati... tenendo presente che i costi sono molto alti); attenzione però, testdisk non è molto intuitivo da usare, ed un uso errato potrebbe peggiorare la situazione (quindi usalo solo se sai esattamente cosa stai facendo, non procedere per tentativi)
ciao Paolo!! hai visto la mia foto che ti ho mandato??...mi sembra sia venuta bene che ne dici?
Il Lupo della Luna, granmarfone, Elena ``of Valhalla'', angelo...
... ma chi sono 'sti qua?!? Chi li ha mai visti in giro?!? Io non gli rispondo mica a 'sti parvenu!!!
;-)
Approfitto per un saluto cordiale a tutti e quattro (che a questo punto dovranno obbligatoriamente presenziare alla prossima cena dei Disinformatici senza addurre come in passato scuse puerili quali una misera distanza di una pletora di centinaia di KM dal luogo di ritrovo) ed ovviamente per ringraziarli dei consigli.
Aspetto che il nostro tecnico smanettone torni in ufficio dalla sua crociera e gli sottopongo i vostri suggerimenti unitamente alla scheda di memoria e vediamo se ne ricava qualcosa.
Preciso per granmarfone: i file ho provato ad aprirli in tutti i modi possibili ma senza successo (tutto sotto win7, estensione jpg).
Per Epsilon

continuo con le banalità, scusami se ti parranno tali.
Preciso: conosco Mac, non conosco Win, tratto immagini, non sono informatico.

Leggo: i file non si aprono ma ci sono - leggo inoltre "scheda di memoria".

Chiedo: tenti di aprirli direttamente dalla SD o dopo averli copiati su HD?
In tal caso hai provato a duplicarli cambiandogli nome?
Tentato tutto.
Tragico ultimo aggiornamento: da un'esame fatto al volo con il lettore esadecimale di Irfanview, i file scaricati su HD sembrerebbero però purtroppo tutti completamente vuoti.
:-(
Vedremo se sulla scheda si riesce a recuperare qualcosa.
@epsilon

Cito tre software che ho utilizzato con successo per effettuare qualche intervento di recupero dati:

testdisk - usato per recuperare la tabella delle partizioni di un disco esterno usb che avevo ripartizionato (ma non formattato) per errore

foremost, scalpel - usati per recuperare file cancellati da un disco "quasi" rotto.

A naso direi che testdisk potrebbe essere utile se sulla card si è corrotta la tabella delle partizioni ma i file sono ancora leggibili.

Gli altri due software analizzano il "disco" (indipendentemente dal fatto che sia una sd-card o un vero disco fisso) alla ricerca di sequenze di byte tipiche di certi tipi di file. Ad esempio tutti i file jpeg iniziano con una sequenza precisa di byte, i tiff con un'altra, ecc. Quindi bypassano il sistema operativo e possono essere utili quando il file manager non "vede" file che si ritiene siano però ancora presenti.
Ti consiglierei comunque di non operare direttamente sulla card, ma di fare preliminarmente un'immagine della stessa. In questo modo non "invecchierai" la flash rom.
Su linux si può usare un comando di questo tipo:

dd if=/dev/sdb of=immagine_scheda_sd.raw

dove /dev/sdb è il nome con cui il sistema identifica la sd-card.
Se si verificano errori, si può usare dd_rescue al posto di dd, che prosegue la copia anche in presenza di settori illeggibili.

Sono appunti buttati giù in fretta a memoria da esperienze passate. Spero di esserti stato utile. Nel caso, chiedi pure.
ciao Paolo. Mi sembra di aver letto che il fatto che Neil non abbia foto di se sulla luna, sia dovuto al risentimento di Buzz non essre stato lui il primo a mettere piede sulla luna. Se non sbaglio Neil fu scelto in quanto civile, mentre Buzz era un militare. Per ripicca Buzz non scattò alcuna foto di Neil.

Di Buzz si dice che al ritorno in alcune trasmissioni abbia esordito con: Buona sera, non sono Neil Armstrong.

In questo momento non ho le fonti di queste affermazioni sotto mano, quindi non posso giurare sulla loro veridicità. Ne sai qualcosa?
Scusa, mancava un pezzo: una volta fatta l'immagine con dd o dd_rescue, usi foremost o scalpl sul file ottenuto invece che sulla card fisica.
Unknown,

Mi sembra di aver letto che il fatto che Neil non abbia foto di se sulla luna, sia dovuto al risentimento di Buzz non essre stato lui il primo a mettere piede sulla luna

No, è leggenda. C'erano ragioni tecniche: in sintesi, Armstrong era il fotografo primario e la foto del saluto di Armstrong alla bandiera fu interrotta dalla telefonata di Nixon.


Se non sbaglio Neil fu scelto in quanto civile, mentre Buzz era un militare.

Vero solo in parte (anche Neil era stato militare). C'erano anche altre considerazioni: psicologiche (Neil meglio adatto a sopportare lo stress mediatico) e pratiche (sportello che si apriva addosso a Aldrin).


Di Buzz si dice che al ritorno in alcune trasmissioni abbia esordito con: Buona sera, non sono Neil Armstrong.

Non mi risulta, ma senza fonti precise non posso fare nulla. Sta a chi fa queste affermazioni fornire delle conferme.
Per Unknown

Il suo più grande merito post-sbarco è stato pestare un lunacomplottista...! XD
"e pratiche (sportello che si apriva addosso a Aldrin)"

Paolo,
che intendi dire?

saludos
pgc,

lo sportello del LM si apriva verso l'interno e le cerniere erano sul lato della cabina occupato da Aldrin.

Far uscire Aldrin avrebbe richiesto che gli astronauti si scambiassero di posto mentre indossavano le tute, nello spazio strettissimo della cabina, e non era un'operazione praticabile.
Ahhh, ho capito. Intendi che questo spiega perche' e' uscito prima Neil (che era al posto di pilotaggio) di Buzz, non, almeno direttamente, perche' non ci sono foto di Neil sulla Luna.

Per le foto, sto provando a chiedere in giro (VLT, STScI, etc.), ma mi pare strano che qualcuno non ci abbia gia' pensato alla NASA vista la loro enorme importanza storica. Ci sono tecniche statistiche raffinatissime (metodi bayesiani, per esempio) per la riduzione del rumore. Ma molte di queste sono gia' disponibili sul mercato consumer.
pgc,

Intendi che questo spiega perche' e' uscito prima Neil (che era al posto di pilotaggio) di Buzz, non, almeno direttamente, perche' non ci sono foto di Neil sulla Luna.

Sì, esatto; non sono stato molto chiaro e ho accavallato i due concetti.


Per le foto, sto provando a chiedere in giro (VLT, STScI, etc.)

Tu che sei del settore, non riesci a schiodare quelli della University of Arizona? Stanno facendo le nuove scansioni, ma a me non rispondono:

http://apollo.sese.asu.edu/ABOUT_SCANS/index.html
"come mai fu prevista una sola fotocamera per un evento così speciale?
Domanda giustissima. Se ne rammarica anche Neil nei resoconti tecnici. "

Addirittura Collins racconta che l'equipaggio era infastidito dalla presenza delle telecamere, specie durante la navigazione Trans-Lunare in cui avrebbero dovuto fare le riprese televisive in diretta.
C'erano stato seri problemi sul simulatore LM che andava in blocco, per cui Aldrin e Armstrong non avevano avuto il tempo di completare l'addestramento su alcuni dettagli minori della missione, tra cui le riprese.
Collins durante quelle fasi di volo avrebbe dovuto compiere rapidamente alcune attività di navigazione e di preparazione dei moduli, e le riprese erano tempo perso e la telecamera in alcuni momenti (per le riprese della Terra ad esempio) andava montata su una staffa che intralciava i suoi movimenti.

La preparazione delle riprese fu talmente approssimata che solo pochi giorni prima del lancio ci si rese conto che era impossibile per gli astronauti anche solo centrarsi sulle inquadrature. La cosa che venne risolta legando un piccolo monitor con del nastro adesivo alla telecamera stessa, così da aiutare nell'operazione come si fa oggi con le macchinette digitali.

Al contrario di Armstrong che era un fine oratore, Aldrin e Collins si sentivano forse anche intimoriti dal dover trasmettere a tre miliardi di spettatori.

Il rapporto di Collins con le telecamere era già pessimo, dato che su Gemini 10 aveva perso nello spazio la Hasselblad con cui aveva documentato la sua rischiosissima EVA tra Gemini e un modulo AGENA per il recupero di un test sui micrometeoriti. All'inizio della missione Apollo, poco dopo l'ingresso in orbita terrestre, Collins chiese ai suoi compagni di prestare attenzione nel caso trovassero una macchina fotografica in giro da qualche parte nello spazio....
"Far uscire Aldrin avrebbe richiesto che gli astronauti si scambiassero di posto mentre indossavano le tute, nello spazio strettissimo della cabina, e non era un'operazione praticabile. "

Ci fu anche una questione di rapporti tra i due.
Collins (sempre in "Carrying the Fire") racconta del rapporto difficile tra Armstrong e Aldrin. Quando il primo, come comandante, prese la decisione di scendere per primo (mesi prima dello sbarco attuale), Aldrin divenne più chiuso e risentì moltissimo della mancata opportunità.