skip to main | skip to sidebar
43 commenti

Mac colpiti da malware, l’antivirus serve anche a loro

Gli anni passano ma il mito dei Mac immuni ai virus persiste. Eppure i fatti sono molto chiari: il malware per Mac esiste e va contrastato. L'esperto di sicurezza Graham Cluley segnala che la società di sicurezza informatica Dr Web he scoperto l'esistenza di una botnet (rete di computer infetti) che include alcune migliaia di computer della Apple.

Il malware in questione (denominato Mac.BackDoor.iWorm) è risultato presente su oltre 17.000 computer sui quali girava OS X, il sistema operativo di Apple. A fine settembre, 4.610 di questi Mac infetti erano negli Stati Uniti (26.1% del totale). Altri 1.235 erano in Canada (7%) e 1.227 erano nel Regno Unito (6.9%). Sembra, insomma, che ci sia una certa predilezione per i paesi anglofoni. Non è ancora chiaro quale sia il meccanismo di propagazione.

Cosa può succedere a un Mac infettato? Tutto quello che può succedere a qualunque altro computer: furto d'informazioni, installazione di altro malware, uso del computer infetto come disseminatore di altro malware o di spam, e altro ancora.

Un aspetto particolare di questo malware, oltre al suo effetto sui Mac, è che usa il sito Reddit come canale di controllo: istruzioni in codice postate su Reddit vengono lette dai computer infetti.

Difendersi da questo malware richiede, esattamente come per i computer di altro tipo, l'uso di un buon antivirus e l'installazione pronta degli aggiornamenti. Se avete un Mac, quindi, non cullatevi nell'illusione di essere invulnerabili e procuratevi un antivirus: ce ne sono sia gratuiti, sia a pagamento, sui siti dei principali produttori di software per la sicurezza informatica.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (43)
È più facile far passare un cammello da una cruna di un ago che convincere un utente apple che ha bisogno di un antivirus.
Le tue parole sono aliti di saggezza in una tempesta di sabbia. (sono poetico, oggi)
ho bitdefender e clamxav sul mio mba da anni, ormai.
più che altro per cortesia verso gli utenti windows a cui dovessi passare materiale per me innocuo ma dannoso per loro.
mi fanno una scansione settimanale automatica.
uso il mio thinkpad principalmente con linux (Arch) ed è sganciato dalla wan. ho mantenuto winsozz solo in una partizioncina più che altro per dire di avercelo...

in 15 anni di mac non ho mai, e dico mai, avuto un problema di malware, worm o virus.
quello che gli utenti non mac non possono capire non è tanto la presenza o assenza assolute di una minaccia, quanto la generale user experience, nettamente migliore.
ciò non toglie che da seven in poi windows ha fatto qualche passo avanti, e che un utente accorto possa avere pochi problemi su windows come un utente poco accorto possa averne molti su mac.

resta tuttavia una generale costruzione più "igienica" dei sistemi *nix, e su questo non ci piove...
mah! prima mi piacerebbe capire come questi virus/malware si possono installare nel mio mac.
se mi richiedono l'inserimento della pass, basterebbe un pò d'attenzione al posto dell'antivirus. almeno per il momento.
Guarda, i produttori di antivirus sono gli ultimi di cui mi fiderei, visto che hanno un certo interesse nel diffondere queste notizie (diffondendo la paura, fanno venire voglia di comprare il loro software e diventano milionari alle spalle dei poveretti), e mi pare che dr. web sia una di quelle.
Per controllare se si è infetti, aprire il menù Vai -> Vai alla cartella ed inserire: /Library/Application Support/JavaW
Se il Mac fa beep la cartella non esiste ed è tutto OK.
Fonte: http://www.thesafemac.com/dr-web-announces-new-iworm-malware/
>aliti di saggezza in una tempesta di sabbia.

Eh?
Quando i mac si diffonderanno un altro po', partiranno gli attacchi virali massicci anche per questi sistemi. Potrebbe anche trattarsi di un terreno fertile perché la, praticamente, totalità dei mac non ha antivirus.
A questo si aggiunge che un sistema mac è più chiuso: offre meno strumenti di windows per guardare nella sua "intimità" e quindi meno strumenti per ripararlo.
Perdonate l'ignoranza...
Che cos'è Reddit?
[quote-"Barbuz"]Che cos'è Reddit?[/quote]

http://lmgtfy.com/?q=reddit
Mi piace che ogni volta che c'è una notizia che parla di un problema relativo ai Mac arriva l'evangelista di turno che spiega che il reale vantaggio è qualcos'altro (la UX in questo caso e la presunta superiorità *nix, come se stessimo parlando di windows 98).

Uso Windows come desktop, ho n server con sopra Linux e un Mac Pro ormai in disuso dopo che hanno ammazzato la suite di Final Cut con l'X. Una cosa che non tollero del Mac è la gestione scema delle finestre, e questo è invece una cosa che mi accorgo che non capiranno mai i mac user, perché sono abituati all'inefficiente e datato paradigma che Apple ha scelto per loro. Se vuoi faccio un video così faccio vedere anche a te, così come ogni tanto faccio con altri mac user per chiudere il discorso, come si lavora con un computer; almeno la prossima volta andrai più cauto prima di spendere paroloni come "user experience".

Poi vorrei qualche argomentazione puntuale che mi spieghi la presunta superiorità di un *nix rispetto a un Windows della famiglia NT, prendendo ad esempio due os recenti delle rispettive famiglie.

Come i complottisti, leggete le cose sui siti di propaganda e assumete siano vere senza verificarle.
Sebba: e che gli frega della tua pass? Si fanno un milione di cose anche rimanendo nello user space.
Sebba: e che gli frega della tua pass? Si fanno un milione di cose anche rimanendo nello user space.

Già: malware che girano in locale e fregano solo i dati dell'utente infetto. Succede anche con Windows, in particolare con le toolbar malevole.
Considerando poi che si parla di ambito consumer, lo scenario monoutente è quello in assoluto più comune
@martinobri
Lascia stare, vaneggiavo. :-)
Volevo dire che Attivissimo è uno dei pochi che dice cose sagge fra tanti fuffaroli. :-)

@Sebba
Se i virus avessero bisogno del nostro permesso per installarsi, i produttori di sw non farebbero nulla tutto il giorno e i virus ci sarebbero lo stesso. Se segui Attivissimo, presto scoprirai come. Suggerimento: "ingegneria sociale"
@ ilcomizietto, hai scritto:
"È più facile far passare un cammello da una cruna di un ago che convincere un utente apple che ha bisogno di un antivirus."

Questo tuo triste e terribile luogo comune, che ha ben poco di poetico, dimostra solo che non hai la più pallida idea di cosa parli.
Il concetto di antivirus, antimalware, antitrojan, antispyware, antirootkit (e mille altre avventure), che fanno parte della mentalità degli utenti Windows in generale, è vero che è del tutto sconosciuto dagli utenti Mac ma NON per moda o per differenziarsi, ma perché per quasi tutta la storia Mac OS è stato del tutto assente.

E lo è ancora oggi, tranne ovviamente per quegli utenti che "switchano" da Windows a Mac portandosi dietro tutta una serie di cattive pratiche come ad esempio l'installazione senza limiti di software contraffato, per incapacità di comprendere le dinamiche di un SO nuovo, installando loro stessi un malware.
Ma questi sono casi rarissimi, però di cui si parla ingigantendo la cosa.

Solo ex utenti consolidati Windows installano su un Mac un antivirus, o chi per cortesia vuole evitare di contribuire nel caso di scambio di dati.

Le cose di recente sono un po' cambiate questo è vero al punto che si può dire che un Mac non è più inviolabile al 100% (anche se nessun software lo è), ma sono più che certo che usare un Mac con responsabilità metta al sicuro. Sono quasi 15 anni che uso Mac e solo nell'ultimo anno, più per paranoia mia, ho usato per la prima volta il Firewall integrato nel sistema, impostato ai minimissimi termini, e non sempre attivo.
Cosa ben diversa dalla condizione che offre Windows, una condizione in cui anche se il potenziale virus, ovvero colui che siede davanti al computer, è attento e scrupoloso, non serve a nulla: su Windows è OBBLIGATORIO usare un antivirus, un antispyware, antispam, antitrojan, antimalware, antirootkit, firewall di livello protezione servizi segreti (e mille altre avventure).



"E lo è ancora oggi, tranne ovviamente per quegli utenti che "switchano" da Windows a Mac portandosi dietro tutta una serie di cattive pratiche" Certo, sempre colpa degli altri. :) I numeri parlano chiaro.
@ Il Lupo Della Luna:
"Certo, sempre colpa degli altri."

Caro Lupo ci sono colpe e responsabilità.
Ti faccio un esempio, se navighi su un sito porno, a prescindere che usi Windows, Mac, Linux, e un banner ti avvisa che sei il visitatore numero 1.000 e come tale hai diritto a un iPhone 6 Plus a 25 Euro, è tua responsabilità riflettere prima di mettere mano alla carta di credito. Ma non è certo colpa del SO se sei uno sciocco e credulone e perdi i 25 Euro.

Come ho scritto nel primo post, il primo potenziale virus è colui che siede di fronte a un computer.
Certamente Windows obbliga a doversi blindare e barricare in ogni caso, cosa ben diversa su Mac: basta solo usare un quantitativo minimo di cervello e godersi il proprio Mac senza antivirus, senza antimalware, antirojan...




@ Giuseppe Gilardi
"il primo potenziale virus è colui che siede di fronte a un computer."

Ah... come per il famoso virus albanese:

In questo momento voi avete ricevuto il "virus albanese". Siccome noi nella Albania non ha esperienza di software e programmazione, questo virus albanese funtziona su principio di fiducia e cooperaczione. Allora, noi prega voi adesso cancella tutti i file di vostro ard disc e spedische questo virus a tutti amici di vostra rubrica. Grazie per fiducia e cooperazione.
cosa ben diversa su Mac: basta solo usare un quantitativo minimo di cervello e godersi il proprio Mac senza antivirus, senza antimalware, antirojan...

Nel 2014 c'è ancora chi crede alla favola che il Mac è magicamente immune dai virus... incredibile... E proprio come commento in un articolo che mette in guardia, dati alla mano, sul fatto che ormai esistono programmi malevoli a grande diffusione anche per i prodotti della mela morsicata.

Ari-incredibile...
@Stupidocane
Nel 2014 c'è ancora chi crede alla favola che il Mac è magicamente immune dai virus... incredibile...

E' come la storia degli untori per chi ha manzoniana memoria.
A Milano non c'era la peste, non era possibile. Erano gli untori che infettavano le persone con una "febbre pestilenziale".
Ecco, per i macOS è così: ci sono gli "untori informatici" che installano software pirata o vanno nei siti porno. Cosa che un utente mac non fa "mai". Infatti, non ho mai visto mac senza almeno un software pirata e ne ho visti moltissimi. Primissimi in classifica Fusion (quando si lavora in ambienti "misti", Windows virtuale può sempre servire) e Office seguiti a ruota dai prodotti Adobe e altri software per impaginazioni tipografiche.

Come ho già scritto nel commento #7, aspettiamo che gli Apple si diffondanmo di più e per chi crea virus sarà una pacchia: troverà terreno fertile in un sistema quasi sempre privo di antivirus.
"basta solo usare un quantitativo minimo di cervello e godersi il proprio Mac senza antivirus, senza antimalware, antirojan..." Ah, ecco, quindi tutti quelli infettati dal malware sono poveri scemi? Fammi capire...

Fx: voglio vedere il video, così ti dico se odio OSX per lo stesso motivo :D
Scusate, non vorrei sembrare in accanimento ma un mio collega mi ha fatto notare un aspetto e lo riporto in quanto credo che potrebbe risolvere questo ennesimo schieramento a favore e pro Mac OS X:
Ma con tutti i problemi che voi utenti Windows avete già di vostro, perchè vi preoccupate anche di tutti gli utenti Mac OS X che preferiscono non installare un antirirus?

Le procedure di deframmentazione, ottimizzazione, compressione e riparazione del registro di sistema, cancellazione di file inutili, non vi portano via già abbastanza tempo insieme a tutte le procedure sulla sicurezza?

E questa l'aggiungo io, amichevolmente e scherzosamente: ma la Microsoft vi paga per tutte le ore che dedicate all'ottimizzazione dei suoi sistemi operativi? Io chiederei un rimborso... :)

PS
Rassegnatevi, su Mac nessun antivirus e nessun firewall.
Tranne ovviamente in quei casi in cui (per fare un esempio) firewall come Little Snitch sono ben più che obbligatori in quanto impediscono ai prodotti della Suite Adobe di collegarsi ai server Adobe, essendo palesemente crackati e con tante belle sopresine dentro, ma tante davvero :)



Ma tornando in argomento... non ho trovato spiegazioni di come ci si "infetta" con questo malware.
@ Giuseppe Gilardi

Eh certo. I prodotti Apple non rallentano mai... funzionano sempre come delle schegge... non si riempiono di file spazzatura come qualsiasi PC. No. I Mac sono perfetti.

Ma sai almeno di cosa stai parlando?

Sei forse un tecnico che installa Ccleaner ai suoi clienti Mac perché "è diventato inspiegabilmente lento" e liberare i loro "infallibili" e "sempre performanti"computer da Gb di file inutili? Oppure sei forse uno dei 17.000 utenti Apple che è infettato e non lo sa? Mah... secondo me no. Il tuo computer è salvo...

Cullati pure nel tuo brodo di mele. Nessuno ti tocca. Ma non prendertela se qualcuno ti addita come fanboy irresponsabile (con accezione negativa).
"E questa l'aggiungo io, amichevolmente e scherzosamente: ma la Microsoft vi paga per tutte le ore che dedicate all'ottimizzazione"

Ma Apple ti paga per tutta la pubblicità che gli fai?

O gliela fai dopo aver pagato profumatamente i loro prodotti performanti e sovraprezzati in modo ridicolo?

Chi "amichevolmente e scherzosamente" ferisce, "amichevolmente e scherzosamente", perisce :)
@ Stupidocane, hai scritto:
“Sei forse un tecnico che installa Ccleaner ai suoi clienti Mac perché "è diventato inspiegabilmente lento”

ahahahahaha Cccleaner… ahahahahahahah… i file inutili… ahahahahahah
E addirittura sono un irresponsabile? E perché? Perchè non comprendo il concetto di file inutili, di virus, di deframmentazione e che uso Mac per fare qualsiasi cosa, tutto, tranne usare Microsoft Access in quanto non esiste nulla di minimamente paragonabile? Capirai, con VmWare apro simultaneamente fino a 5 macchine virtuali con XP, Vista, 7, Ubuntu e continuo a lavorare senza mai un intoppo anche con un piccolo Mac mini del 2010 Core 2 e un monitor Samsung. Pensa cosa puoi fare con un Mac Pro.
Va bene che ci stiamo sfottendo amichevolmente ma se neghi queste potenzialità allora sei tu che non sai di cosa parli.


@ Il Lupo della Luna, hai scritto:
“Ma Apple ti paga per tutta la pubblicità che gli fai?”

Magari… Non immagini cosa darei per un po’ di soldi in più in questo maledetto periodo nero.
Immagina se dovesse contattarmi Steve Ballmer che mi dice che è rientrato in Microsoft , non so se conosci: http://www.youtube.com/watch?v=wvsboPUjrGc

accetterei qualsiasi offerta, anche dire pubblicamente che Mac OS X è il sistema oerativo più vulnerabile della storia.

Ma purtroppo…. la realtà è ben diversa. In entrambi i casi però! ;)


@Stu
E proprio come commento in un articolo che mette in guardia, dati alla mano, sul fatto che ormai esistono programmi malevoli a grande diffusione anche per i prodotti della mela morsicata

E perdipiù un articolo scritto da un "melista" come Paolo, giusto per applicare il Principio di Belzebù ;)
@Il Lupo della Luna
Ma tornando in argomento... non ho trovato spiegazioni di come ci si "infetta" con questo malware.

Se non ho letto male con alcuni software crackati. Poi da reddit.com ricevono le direttive attraverso sequenze numeriche.
Come accade per Windows, soprattutto nel campo consumer visto che le aziende devono stare più attente considerate le sanzioni, è raro trovare un Mac che sia in regola.
Quindi, chiunque installi software pirata è esposto al rischio di caricarsi anche questo virus.
"su VmWare apro simultaneamente fino a 5 macchine virtuali con XP, Vista, 7, Ubuntu e continuo a lavorare senza mai un intoppo anche con un piccolo Mac mini del 2010 Core 2" Non lo fai certo per merito di OSX. (ma di vmWare) né questo è in alcun modo correlato con la sicurezza o tantomeno le prestazioni. Lo fai con qualsiasi macchina del 2010 con una CPU analoga.

Insomma, cosa c'entra? Qui si parla di altro.
@Giuseppe Gilardi
con VmWare apro simultaneamente fino a 5 macchine virtuali con XP, Vista, 7, Ubuntu e continuo a lavorare senza mai un intoppo[...]

VmWare, l'hai comprato? Se non è originale sei tra quelli a rischio. Magari hai il virus e non lo sai ;-)
Apple fanboys secondo i Simpsons:

https://www.youtube.com/watch?v=CZGIn9bpALo

Poi ti accorgi, come in questo caso, che la realta' supera la fantasia...

https://www.youtube.com/watch?v=CZGIn9bpALo
@ Il Lupo della Luna, hai scritto:
"Non lo fai certo per merito di OSX. (ma di vmWare)"

Dici che non è merito di OS X ma di VMware? Può darsi.


@ Il Lupo della Luna, hai scritto:
Insomma, cosa c'entra? Qui si parla di altro."

Chiedo umilmente scusa se mi sono permesso una divagazione di ben una riga e mezza, riprendi pure ad accanirti con gli utenti Mac OS X e non ad approfondire le dinamiche e l'evoluzione dei nuovi metodi usati dai criminali informatici.


@ Guastulfo (Giuseppe), hai scritto:
"VmWare, l'hai comprato? Se non è originale sei tra quelli a rischio. Magari hai il virus e non lo sai "

Dici che non l'ho comprato? Anzi scusa, hai già stabilito che: 1) Non l'ho comprato 2) Non è originale 3) Ho un virus 4) Non so di averlo.
Può darsi.




Giuseppe Gilardi, diamoci una calmata. Tra i vari commentatori finora sei tu quello che è entrato a gamba tesa in perfetto stile fanboy.

Le provocazioni non servono a nessuno. Tra l'altro, oltre al nostro ospite, ci sono molti Mac User tra i lettori di questo Blog e non mi pare che abbiano reagito come hai fatto tu.

Ricominciamo daccapo? Rileggiamo l'articolo assieme e vediamo se quello può essere uno spunto di riflessione interessante.

Vuoi continuare a fare a gara su chi ce l'ha più pungo tra Apple e Microsoft? Buona gara, allora. Da solo.
@Giueppe Gilardi
Dici che non l'ho comprato? Anzi scusa, hai già stabilito che: 1) Non l'ho comprato 2) Non è originale 3) Ho un virus 4) Non so di averlo.
Può darsi.


Mammamia che nervosismo!
Ma la faccina non l'hai vista?
Io volevo solo dire che i vari "warez" sono i veicoli per la diffusione di questo virus e gli utenti Mac, come quelli Windows qualcosa non originale finiscono per averla quasi sempre, e se non c'è antivirus si è vulnerabili.
Cavolo... meno male che qua non c'è nessun fanboy.. :)

Seriamente, l'introduzione di un malware nel computer dipende nella maggior parte dei casi dall'utente, ma esistono casi in cui il malware sfrutta vulnerabilità del sistema operativo. Non esiste il sistema intrinsecamente sicuro al 100% (nemmeno OpenBSD è esente da falle...). Oltretutto una volta che il malware è stato "installato" nel computer, sfrutta caratteristiche e vulnerabilità dell'OS per funzionare senza che l'utilizzatore del computer lo sappia.
@ Stupidocane, hai scritto:
"Giuseppe Gilardi, diamoci una calmata. "

Addirittura.


@ Stupidocane, hai scritto:
"Tra i vari commentatori finora sei tu quello che è entrato a gamba tesa in perfetto stile fanboy. "

Il senso del mio intervento è il fatto di non riuscire a capire perché una persona che usa Mac OS X debba essere considerata al pari di un inseguitore di mode.

Se un utente Mac OS X non usa software contraffatto ha pochissimi motivi per preoccuparsi, quasi zero in quanto come ho già detto nessun sistema informatico è inviolabile al 100%, che per estensione, in teoria, dovrebbe riguardare anche gli utenti Windows, ed è quì che sta una delle grandi differenze.

Quindi davvero io non concepisco l'accanimento nell'obbligarmi (me in senso lato) a dover usare un antivirus. Datemi una spiegazione tecnica invece di darmi del fanboy, o pagato da Apple, o sciocco (poco saggio) e sarò ben disposto ad ascoltare e nel caso ricredermi, fino al punto di chiedere pubblicamente scusa.
Ma fino ad allora, sui miei Mac, nessun antivirus avrà mai il "piacere" di essere installato. Punto.







Datemi una spiegazione tecnica invece di darmi del fanboy, o pagato da Apple, o sciocco (poco saggio) e sarò ben disposto ad ascoltare e nel caso ricredermi, fino al punto di chiedere pubblicamente scusa.
Ma fino ad allora, sui miei Mac, nessun antivirus avrà mai il "piacere" di essere installato. Punto.


Come detto la Lupo poco sopra, secondo me, dato il fatto che sempre più utenti Mac stanno sperimentando cosa voglia dire avere un virus o un malware sul proprio computer, io lo installerei anche solo per essere sicuro di non averne già preso qualcuno. Poi, se non c'è nulla, puoi sempre disinstallarlo.

Il senso dell'articolo vuole essere quello di far presente che, data la sempre maggiore diffusione dei prodotti della mela morsicata, di pari passo anche chi scrive virus e malware si da da fare. L'utenza più furba può evitare questi attacchi? Si e no. O meglio, non sempre. I software dannosi sono sempre più subdoli e possono colpire anche un utente "scafato". Ora il mondo Mac è ancora una piccola isola felice come anni fa? No. I suoi confini di sistema operativo si stanno restringendo sempre di più.

Non vuoi metterti al riparo da eventuali problemi? Con tanto rispetto, cavoli tuoi. I dati dicono che sempre più Mac vengono infettati. Vuoi continuare a pensare che ce la potrai fare senza antivirus ed antimalware? Fai come vuoi. Rimane comunque il fatto che la situazione virus per Mac è ingravescente.
Giuseppe,

Quindi davvero io non concepisco l'accanimento nell'obbligarmi (me in senso lato) a dover usare un antivirus

Accanimento 1 (vuln Java OS X)

Accanimento 2

L'OS sarà anche robusto, ma nessuno fa girare solo l'OS. Oggi si prendono di mira principalmente Java, le app e i browser.

Un antivirus, a mio avviso, ci vuole. Se non altro per non essere portatori sani di malware Windows inoltrato.

Andare in giro senza antivirus mi ricorda molto quelli che dicono "io non vaccino mio figlio perché tanto tutti gli altri sono vaccinati e quindi non si può contagiare".
@ Stupidocane, hai scritto:
"I software dannosi sono sempre più subdoli e possono colpire anche un utente "scafato"."

Mi sembra di aver già chiarito questo aspetto: se non installi software contraffatto hai poco, molto poco da preoccuparti. Problema risolto.

@ paolo Attivissimo, hai scritto:
"Un antivirus, a mio avviso, ci vuole. Se non altro per non essere portatori sani di malware Windows inoltrato."

Quindi se io ora dovessi affermare che degli utenti Windows non me ne frega una beata mazza verrò come minimo messo al rogo?

Le porcherie che girano su sistemi Windows non girano sui miei Mac, inoltre quello che mi serve lo acquisto o scarico da App Store e il resto è costantemente bloccato.
Come ho già detto l'unica cosa che davvero manca su Mac è Microsoft Access, per il resto non non manca nulla

Java accennato da Stupidocane? Di tutta questa discussione è l'unico argomento su cui se ne potrebbe parlare, ma personalmente ho Java disabilitato da tuti i browser (da non confondere con JavaScript ovviamente) e vorrei inoltre ricordare che Java, così come il Flash palyer non fanno parte e non sono installati su Mac OS X.
Ma ripeto, se ne potrebbe parlare, anche perché sotto certi aspetti la sua mancanza può diventare una contraddizione e non posso certo negare che sia vulnerabile e possa compromettere in modo anche molto grave un qualsiasi Mac non protetto.

Quindi, oltre Java e dover spendere dei soldi per tutelare gli utenti Windows (scusate ma sto ridendo), gli argomenti a sostegno di un antivirus su Mac OS X si fermano qui?
Io vi propongo questo ottimo intervento: https://discussions.apple.com/docs/DOC-2435









Ah Gilà... fa n po quello che tte pare. I punti dei nostri discorsi sono chiari. Credo che continuare oltre non abbia alcun senso.

Da parte mia, auf Wiedersehen.
@ Stupidocane hai scritto:
"Credo che continuare oltre non abbia alcun senso."

Sono d'accordo con te, almeno su questo punto. Se non sei in grado di portare validi argomenti a sostegno dell'uso obbligatorio di sistemi di protezione su Mac OS X, proseguire non ha davvero alcun senso.

Continuerò comunque a tener d'occhio questa discussione nel caso in cui qualcuno portasse argomenti sensati e competenti, o almeno su cui poter discutere seriamente e senza pregiudizi tipici di chi vive una scelta informatica come una filosofia di vita, o peggio una religione.

Per tutto il resto, buon proseguimento a tutti.




"validi argomenti a sostegno dell'uso obbligatorio di sistemi di protezione su Mac OS X, proseguire non ha davvero alcun senso."

Gli argomenti sono stati portati, validissimi. Se non vuoi capirli non è un problema degli argomenti :D
@Giuseppe Gilardi
validi argomenti a sostegno dell'uso obbligatorio di sistemi di protezione su Mac OS X, proseguire non ha davvero alcun senso.

Un po' come dire: "io guido bene, vado piano e la mia auto è robusta a che mi servono gli airbag?"

Secondo me, invece, la prudenza non è mai troppa, e te lo dice uno che ha una UNO dell'88, purtroppo senza gli airbag, ma che, per fortuna, tutti schi(v/f)ano :-)