Cerca nel blog

2006/03/09

Arriva OpenOffice.org 2.0.2, più semplice e versatile

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "veb3241" e "marco@gremi****.it".

Use OpenOffice.orgDa ieri è disponibile la versione inglese della suite gratuita e libera OpenOffice.org. Ora i dizionari per il controllo ortografico sono già integrati senza scaricamenti aggiuntivi, sono stati aggiunti filtri per importare da Quattro Pro 6 e Microsoft Word 2, e sono stati migliorati vari altri filtri d'importazione. Anche la funzione di mail merge è stata migliorata e resa più semplice. Gli utenti KDE ora beneficiano dell'integrazione con la rubrica indirizzi di KDE e di una nuova serie di icone (disponibili anche per Gnome).

L'elenco completo delle novità è qui. Il programma è scaricabile dal sito oppure tramite Bittorrent e altri circuiti P2P.

OpenOffice.org è un'alternativa valida e libera ad applicazioni come Microsoft Office. Non ha problemi di costi, licenze, bollini, codici di attivazione o altro, e usa un formato (OpenDocument) le cui specifiche sono pubbliche e liberamente utilizzabili da chiunque (anche da zio Bill, se solo volesse).

Di conseguenza, i documenti che scrivete con OpenOffice.org e con qualsiasi altro programma che supporta il formato OpenDocument sono realmente vostri, senza dover pagare un dazio a nessuno come avviene invece quando si usano formati proprietari (o pagate per il programma che usa il formato proprietario, o non leggete più i vostri documenti).

OpenOffice.org è disponibile anche in italiano e supporta una quantità sterminata di altre lingue, compreso il friulano (quanti altri prodotti lo fanno?); esporta direttamente in formato PDF senza software aggiuntivo e contiene un programma di scrittura, uno spreadsheet, un programma per presentazioni e un database. Tutto gratis, per Windows, Linux e Mac. Non fate i dinosauri: pensateci.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Controllo ortografico del furlandese????? DEVO AVERLO
vabbe' niente di piu' facile... scusate un momento.

Anonimo ha detto...

Che differenze ci sono fra la SUN 2.0.1 la PLIO 1.1.4 e la SUN 1.1.5?

Anonimo ha detto...

La 2.0.2 finale dovrebbe essere identica alla RC4.
E' già scaricabile in italiano qui, senza attendere l'aggiornamento della pagina ufficiale:

http://oootranslation.services.openoffice.org/pub/OpenOffice.org/2.0.2rc4/

Anonimo ha detto...

Uso regolarmente OpenOffice dalla versione 1.1.3. Ci scrivo i miei articoli, l'ho usato per scrivere il mio primo libro e lo sto utilizzando per il secondo. In più ci gestisco il mio sito.

Viva il software libero. Sempre.

Anonimo ha detto...

Spero nella 2.0.2: una settimana fa ho cancellato Office 2000 e installato la 2.0.0 in ITA scaricata tempo addietro. Tutto bene (intendo proprio _bene_) fino a che nn ho avuto bisogno di aprire un .mdb prodotto da un programma. Non c'è stato verso, neanche con la 2.0.1. :-(

Anonimo ha detto...

Lo dovresti poter fare lanciando Base, e selezionando dal wizard Collega ad un database esistente > Microsoft Access.
Potrai vedere solo le tabelle però, non i form.

Anonimo ha detto...

be spero qualcosa in più sulla versione per mac.. non si può continuare ad usare in ambiente X11... lo vogliamo in aqua nativo!!

Paolo Attivissimo ha detto...

Sul mio Mac uso NeoOffice, senza X11: http://www.planamesa.com/neojava/it/

Non è aggiornato alla 2.0, ma va che è un piacere.