Cerca nel blog

2006/11/25

Ci vediamo oggi a Milano?

Appuntamento alla Libreria Babele, ore 14:30


Sono stato invitato dall'Associazione Atheia per un incontro pubblico presso la Libreria Babele di via San Carlo Nicolao 10 (zona Cadorna), oggi alle 14:30. Il tema dell'incontro è aperto: l'idea è di fare due chiacchiere insieme su software libero, open source, informatica e Internet, ma sono a disposizione per spaziare anche sugli altri argomenti che seguo. Vi aspetto!

9 commenti:

thisend ha detto...

Peccato non sia di Milano sennò sarei venuto volentieri.. Come è andata?

Federico Segrate ha detto...

io sono di milano, ma non ho capito perchè cosa c'entra la libreria per gay e lesbiche???

Andrea Sacchini ha detto...

> "io sono di milano, ma non ho capito perchè cosa c'entra la libreria per gay e lesbiche???"

Ogni posto è buono per parlare di software libero, libertà digitali e trusted computing.

Paolo Attivissimo ha detto...

>Peccato non sia di Milano sennò sarei venuto volentieri.. Come è andata?

Bene, direi! Eravamo in pochi, ma questo ha permesso di farne più un incontro da chiacchierata alla pari che una normale conferenza. Molti-a-molti anziché uno-a-molti, insomma. Io mi sono divertito, i presenti anche (mi pare), ho anche ritrovato degli amici, non chiedo di meglio.

>io sono di milano, ma non ho capito perchè cosa c'entra la libreria per gay e lesbiche???

Non c'entra nulla, è semplicemente un luogo che ha offerto uno spazio d'incontro per parlare d'informatica, gli orientamenti personali dei partecipanti sono irrilevanti. Me l'avesse offerto una libreria specializzata in geologia degli idrocarburi o in uncinetto, avrei accettato comunque.

Avrei fatto un'eccezione se fossero stati neonazisti, sciachimisti o scientologi, pero' :-)

Anonimo ha detto...

Confermo, è stata un'occasione per fare quattro chiacchere in modo divertente e informale. Grazie quindi a Paolo, ai presenti e alla libreria Babele che ha organizzato. Maurizio

Matteo Mazzoni ha detto...

Per favore, Paolo, illumina la mia ignoranza: che cosa sono gli sciachimisti?

Ciao da Matteo M.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sono i seguaci delle teorie delle scie chimiche che gli aerei lascerebbero in cielo. Le scie di condensazione, dicono questi svitati, non sono condensazione, ma sostanze chimiche irrorate da aerei militari "travestiti" da aerei di linea, allo scopo... be', guarda, a me vien troppo da ridere e non voglio toglierti il divertimento. Googla "scie chimiche" :-)

Arnaldo ha detto...

>io sono di milano, ma non ho capito cosa c'entra la libreria per gay e lesbiche???

Paolo ha detto bene, oltretutto la Libreria Babele offre spazio senza pregiudiziali, anche a noi dell'Associazione Atheia che abbiamo ideato l'iniziativa e che siamo atei e agnostici (e di cui pare nessuno si sia accorto, in questi pochi commenti). Associazione piccolissima, di cui io sono "responsabile", web master, curatore della posta etc., e per cui ho fatto il coordinatore a questa iniziativa. La sala è in grado di contenere al massimo 35-40 persone, eravamo circa una decina e ormai rinuncio a capire le meccaniche di affluenza del pubblico. Forse non sono venuti perché pioveva? Ma se ci fosse stato uno splendido sole forse non sarebbero comunque venuti. Perchè era una libreria di e/o per gay e lesbiche? Perchè Atheia è formata da atei e agnostici?
Mah....
Vediamola in positivo: è andata bene comunque, la gente che c'era era interessata e partecipe, ci si è fatti anche due risate, e chissà che non si riesca a organizzare qualcosa di simile inn futuro.

Ciao
Arnaldo Demetrio

Dan ha detto...

Sinceramente non sapevo cosa fosse l'associazione Atheia, e ovviamente essendo di un'altra città nemmeno di cosa si occupa la libreria Babele.
Ma detto sinceramente: a me quanto potrà fregare se sei gay, o in che dio credi SE ci credi? A meno che qualche bel ragazzo mi tocchi il fondoschiena per provarci, non vedo perchè dovrebbero interessarmi cose che alla fin fine sono affari tuoi personali, o che comunque non mi 'toccano' direttamente... Se se ne vuole fare un dibattito bene, ma non capisco, per fare un esempio d'attualità, se tu sei ebreo o musulmano perchè dovrei ucciderti o simili.