skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Facebook, come cancellare la cronologia delle ricerche

Questo articolo era stato pubblicato inizialmente il 02/08/2013 sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.

Sapevate che Facebook si ricorda tutto quello che avete cercato? La funzione è stata attivata progressivamente intorno a settembre del 2012 e si presta a creare situazioni imbarazzanti. Per esempio, a distanza di tempo può essere difficile spiegare perché abbiamo cercato ripetutamente foto di un(a) ex partner o di altre persone o tematiche potenzialmente controverse e fraintendibili.

Può anche essere difficile ricordarsi le ragioni per le quali lo abbiamo fatto, ma la cosa più importante è che la cronologia delle ricerche, se vista da fuori, crea spesso un’impressione ingannevole della persona. È facile sembrare ossessivi o bizzarri a causa della compressione temporale: vedere mesi o anni di ricerche radunati in una singola pagina è una distorsione della realtà.

La cronologia delle ricerche è normalmente visibile soltanto al titolare dell'account Facebook, ma attenzione a non dare accesso all'account ad altri che potrebbero fraintenderla. Se preferite, potete anche cancellarla periodicamente, ma prima bisogna trovarla, ed è piuttosto ben nascosta. Per rivelarla bisogna andare alla pagina iniziale del proprio profilo e cliccare su Registro attività. Nella sezione Foto/Mi piace/Commenti, si clicca su Altro.

Compare un elenco più corposo, nel quale bisogna cliccare sulla voce Cerca. Ecco finalmente la cronologia: per cancellarla è sufficiente cliccare in alto a destra sul pulsante Cancella ricerche.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).