skip to main | skip to sidebar
56 commenti

Vent’anni di deliri digitali pubblici

Racconto spesso che la mia carriera pubblica è frutto principalmente del caso, ma spesso non vengo creduto. Il 22 marzo 1995 un mio amico, Gabriele Gianini, autore del primo libro in italiano dedicato a Internet, intitolato Nel Ciberspazio con Internet (Apogeo), doveva tenere una conferenza a San Donato Milanese, presso la Casa della Cultura, per raccontare al pubblico cos'era questa misteriosa Inter-net di cui si cominciava a parlare. Avrebbe scalzato le BBS? Quali innovazioni avrebbe reso possibili? Era pericolosa?

Gabriele mi chiese di sostituirlo all'ultimo momento, e quella serata divenne la mia prima conferenza pubblica, dando il via a tutte le altre.

In realtà io volevo diventare ricco, non famoso, dannazione: ma si vede che il genio della lampada aveva l'iPod il Walkman a manetta quando ho espresso i miei desideri. Di certo non mi lamento di come sono andate le cose, e ringrazio tutti quelli che scelleratamente mi hanno incoraggiato a proseguire dopo quella conferenza di debutto.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (56)
E buon compleanno al Paolo Attivissimo Famoso! Non diventi ricco perché arricchisci noi, grazie per quello che fai.
Congratulazioni, Paolo, per questi 20 anni! E per avere creato uno dei blog italiani più utili ed informativi. :) Ci vorrebbe più gente come te.
Cappero!! Vuoi dire che io, in quanto volontario attivo e fondatore della CdC di San Donato, sono concausa del tuo successo pubblico? Sai che non mi ricordo di quella serata? Mannaggia la mia memoria! Vado a chiedere ad altri!

Comunque la CdC di San Donato è morta, ma dal quella serata nacque Recsando, prima BBS e poi sito web dal 2001. Recsando è una realtà ancora viva e vegeta:

www.recsando.it

(Si cercano volontari e fondi, come sempre...)
OT: ti segnalo questo delirio sulle "Origini dell'ideologia del CICAP", sei citato anche tu, come disinformatore naturalmente.
http://www.donotlink.com/e7pj
La filosofia non riempe il piatto, dicevano gli antichi...
Ricco no, ma almeno ne hai fatto una professione che sposa la passione. Renzo avrebbe sposato Lucia gratis, ma se l'avessero pagato, perchè no..?
Mi unisco al commento di Laserium: sicuramente hai arricchito noi. La soddisfazione non paga il pieno di benzina, ma è anche vero che senza soddisfazioni la vita, che già è dura di suo, diventa una salita inaffrontabile.
Grazie e buona continuazione per almeno altri vent'anni (poi potrai anche riposarti, eh...)
Auguri Paolo!!! Per i compleanni si dice 100 di questi giorni... con la tua attività potrei augurarti 100.000.000.000.000. di questi articoli!
Con il tuo blog di certo sei diventato famoso (sperando che, tra tutti quelli che ti conoscono e leggono puntualmente i tuoi articoli o ascoltano le tue conferenze, quelli che ti vogliono menare o pretendono soldi da te siano veramente pochi!!! ;-D ), il problema che la tua fama sembra inversamente proporzionale alla tua ricchezza...
Purtroppo questo è un problema piuttosto diffuso: non sai come ti capisco! Pure la sottoscritta, o meglio il mio nickname, è conosciuto in giro per il web in Italia e in varie parti del mondo, ma per questo non ho visto arrivare un centesimo... e se mi arrivase quel famoso centesimo forse arriverebbe dietro la Finanza per arrestarmi! :-(
Conosci forse un multimiliardario che mi voglia adottare?
Congratulazioni sincere anche da me, Paolo. Sono contento di far parte di questa banda di geek/nerd fissati che supportano! Continua così. Un augurio anche a tua moglie che sicuramente ha un ruolo fondamentale in questa storia! :)
Per diventare ricco avresti dovuto fare conferenze gombloddiste :P
Avanti così !
Taantiii agurii a teee!!!

Vent'anni? Sai che ti facevo più vecchio? Ah no, scusa, non è l'età anagrafica. LOL

ps: perché non posso incorporare le immagini?
Auguri di buon anniversario!

PS
"Verrà reso disponibile un video?" :-)
Mioddio sono vent'anni che ti seguo!?!?!?
Congratulazioni a te ed a tutti noi!!! Altri 20 anni di soddisfazioni e magari anche qualche beneficio economico.
Buon anniversario, allora! :)
Auguri Paolo e grazie. Non hai idea di quanto il tuo approccio alle cose, senza essere obbligatoriamente d'accordo con te, abbia influito su di me. RAmen!
L'inizio della fine! Poveri noi! Ma oramai ci sei, che dobbiamo fare? Vabbè, continueremo a sopportarti ;)
Un giorno ci faranno santi. Hehehe.
Scherzo. Auguri e continua così.
Buona domenica
La ricchezza non riguarda solo il denaro ;-)
Auguri, Paolissimo!
(Ah, se vi fosse una qualunque registrazione dell'evento...)
Auguri Paolo.
Se non ci fossi bisognerebbe inventarti
OT:
[quote-"bombarda"]OT: ti segnalo questo delirio sulle "Origini dell'ideologia del CICAP", sei citato anche tu, come disinformatore naturalmente.
http://www.donotlink.com/e7pj [/quote]
Cara CIA,
Evidentemente non avete aggiornato i vostri registri (capisco: con tutto quello che avete da fare!), ma pure io sono membro del CICAP da alcuni anni e sono in arretrato di svariati stipendi: sareste così gentili da inviarmeli con un bonifico bancario?
Sapete in questo periodo sono un po' sulle spese e mi tocca "farmi il fondoschiena" per lavorare per portare a casa un misero stipendio...
Distinti saluti.
XD :-P ;-D
Quando leggo cose come quelle dell'articolo che hai linkato mi chiedo chi mai abbia sciolto questi qui... >:-(((
Buon Anniversario Paolo. Sarebbe da incidere nella pietra... :)
far parte di questa banda di geek/nerd fissati che supportano!

Doppio refuso: che ti sopportano
:-DD


PS: cosa diavolo sono (erano?) le BBS?
Stu, cambia cellulare. E' due giorni che tutti i tuoi messaggi sono doppi :-D
Complimenti, spero tu possa continuare per tanti anni ancora.
PS: per me sei ricchissimo :)
Buon anniversario! Beh, comunque sei anche diventato ricco: abiti in Svizzera in un Maniero Digitale! Per non parlare degli impianti bioplasmatici, che non sono propriamente a buon mercato! :D
Dubito vivamente tu volessi diventare ricco. Nel caso significa che ti ho sempre sopravvalutato 1) perché desideravi una cosa stupida 2) perché non sei riuscito ad ottenerla. :D

Scherzi a parte, bella Paolo, prosit!
Non è che, per piacere, ci riproporresti il tuo primo articolo, che se non sbaglio era su attivissimo.net?
Grazie.
Ilcomizietto,

sì, ritieniti corresponsabile di questa sciagura che hai inflitto al mondo :-)
Maria Rosa,

perdona l'egoismo, ma se conoscessi un multimiliardario disposto ad adottare geek, sarei già alle sue dipendenze :-)
Martinobri,

le BBS erano dei server, situati nelle varie città e installati quasi esclusivamente da appassionati a proprie spese, ai quali ci si collegava tramite linea telefonica normale (con tariffa urbana a tempo o, peggio interurbana, in Italia) per scambiare messaggi e scaricare/caricare file.

Preparavi tutti i messaggi prima di collegarti, poi ti collegavi, mandavi rapidamente (si fa per dire, a 14400 bit per secondo) tutti i messaggi, scaricavi tutti quelli che erano destinati a te, e poi ti scollegavi e te li leggevi.

Il traffico era limitato agli utenti della stessa città. I privilegiati che erano amici degli admin di questi server potevano addirittura mandare messaggi a utenti di altre città e persino all'estero. E questo era già inebriante.
Il navigante,

non è il mio primo articolo in assoluto (il primo fu su una rivista del gruppo commerciale TC, se non ricordo male), ma la mia mailing list è archiviata su Attivissimo.net e inizia nel 1997 con questi articoli.
Fx,

non c'è nulla di male a voler essere ricchi. L'importante è il motivo per quale vuoi esserlo. Se fossi ricco, finanzierei più progetti come Moonscape e inviterei astronauti in Italia e in Svizzera; aiuterei le scuole dove s'insegnano open source e difesa dei diritti digitali; farei le conferenze gratis nelle scuole. E farei più donazioni a chi rischia tutti i giorni per portare medicine e cultura nei paesi dove mancano le cose che noi diamo per scontate.

E mi comprerei una Tesla :-)
Buon compleanno disinformatico!
Preparavi tutti i messaggi prima di collegarti, poi ti collegavi, mandavi rapidamente (si fa per dire, a 14400 bit per secondo) tutti i messaggi, scaricavi tutti quelli che erano destinati a te, e poi ti scollegavi e te li leggevi.

Non so se tu all'epoca eri già avanti, ma si faceva anche con le e-mail, quando non esisteva il fisso. ;-)

non c'è nulla di male a voler essere ricchi. L'importante è il motivo per quale vuoi esserlo. [...]

Come dice un vecchio proverbio, la vera ricchezza è un'altra... ecco, anche se non te ne accorgi, tu sei già ricco. (invece quelli che diventano ricchi con il marketing sono più poveri di te).
>Se fossi ricco, finanzierei più progetti

Se fossi ricco, prenderei un maggiordomo. Che mi facesse le fotocopie, prenotasse le aule video e scrivesse le relazioni di fine anno al posto mio. Cosicchè io potrei finalmente fare il mio mestiere.


Pensiero della notte n. 20150322-2314
>Se fossi ricco, finanzierei più progetti


In verità, in verità vi dico: è più facile che un cammello passi da una porta USB che un ricco entri nel regno dei cieli
(dal Vangelo di Luca, modernizzato)


Pensiero della notte n. 20150322-2320
Pensiero della notte n. 20150322-2314
Pensiero della notte n. 20150322-2320


Bello questo modo di assegnare codici seriali.
Sembra una sequenza di numeri casuali, ma con un complesso algoritmo di decodifica è possibile risalire a data e ora di creazione.
LOL
Complimenti per il bufaloversario! :P

Considera che sei stato uno (forse il primo) di quelli che mi ha fatto appassionare al debunking e come me credo ci siano tanti altri che hanno sviluppato il senso critico e la sana diffidenza per le notizie "bomba", proprio leggendo i tuoi articoli.
Ciao!
Ti dono un miliardo di auguri. Così diventi anche ricco perché, come disse qualcuno molto più saggio di me, la ricchezza non porta la felicità ma la aiuta molto.
Buon compleanno professionale Paolo. Non posso credere siano passati tutti questi anni visto che sono un "seguace" della prima ora.
Non sarai diventato ricco ma hai sicuramente arricchito il nostro sapere.
Cento di questi giorni.
Auguroni :-)
Paolo: ok, quando uno sbaglia lo deve ammettere. Per tutti questi anni ti ho sopravvalutato. Adesso tornano molte cose :D

La tua risposta ha del tenero nella sua ingenuità infantile (termine che normalmente viene interpretato con un'accezione negativa ma a torto - facciamo tanto gli snob ma ciò che ci muove, i sogni, le passioni, vengono proprio da lì), ma è completamente irreale, dato che nella quasi totalità dei casi la ricchezza e la saggezza sono mutualmente esclusivi. Anche Frodo si stava facendo fottere sulla volata finale, e tu manco sei un hobbit...

E' come un giocatore d'azzardo che vince, che non rischia di perdere tutto ma solamente di vincere di più e che decide di fermarsi. Si, uno ce n'è, si chiama Bill Gates. Per questo secolo non ne vedremo altri.

Come dice Martinobri, tu sei ricco adesso, perché fai comunque le cose che vorresti fare, hai una famiglia e hai una famiglia che non solo ti permette di farlo ma ti supporta anche (magari 50 anni fa era la norma, oggi proprio no), hai fan, amici, affetto, riconoscimenti; tutte cose AUTENTICHE che se tu fossi ricco magari non avresti o magari non sarebbero sincere. E in più tu avresti la testa deformata dalla ricchezza, perché diventare ricco significa adottare una mentalità diversa che va ad escludere una serie di cose nobili che hai nella testa adesso.

L'ultima cosa che - per il tuo stesso bene - ti auguro è di diventare ricco. Cambierebbero le prospettive, cambierebbero gli altri, ti troveresti infelice in poco tempo, o nella migliore delle ipotesi felice per i motivi sbagliati.

Quante sberle quando uno ha tutto e non se ne rende conto. Le chimere lasciale agli stolti.
Ps: vedi un po', riesci a farmi arrabbiare anche alla tua festa per i 20 anni di attività! :P
Complimenti Paolo, il debunking italico sarebbe poca cosa senza il tuo impegno: grazie
le BBS!!! Quanti ricordi :) avevo 11 anni
>Come dice Martinobri, tu sei ricco adesso

No, non ero io.
Io avevo fatto notare che, trattandosi di Paolo, il verbo "sopportare" è più indicato di "supportare" :-D
@martinobri:
In verità, in verità vi dico: è più facile che un cammello passi da una porta USB che un ricco entri nel regno dei cieli
(dal Vangelo di Luca, modernizzato)


"In verità, in verità vi dico: è più facile che uno smartphone passi da una porta USB che un ricco entri nel regno dei cieli (dal Vangelo di Linus)"

@Paolo Attivissimo:
Buon anniversario e grazie di avermi salvato dai fuffari di ogni genere!
Paolo, se non fossi capitato, molto tempo fa nel tuo blog, ora sarei ancora li ad andare dietro i complotti vari. Devo a te parte della mia crescita. Grazie mille.
Scusa Paolo ieri ti avevo postato i miei "auguri" per questo importante compleanno.
Ma non li vedo nei commenti. C'è qualcosa che non va nella procedura? Fammi sapere per favore, grazie.
Martinobri non conosce le BBS.
BUUUUUiamolo! :-)
BBS voce Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Bulletin_board_system

I collegamenti a 14400 di cui parla Paolo erano già il futuro. Si è partiti da 300, poi 600, 2400, 9600....
I 9600 me li sono ritrovati con i collegamenti via modem GSM.

Paolo, io penso che tu sia ricco ma non di soldi.
I primi modem erano addirittura a 110baud, circa 11 byte al secondo.
Arrivo in ritardo, ma auguri anche da me.

Anch'io racconto spesso che la mia salvezza sono stati CSI e l'essere incappata in questo blog un pomeriggio in cui navigavo pigramente qua e là cercando "la verità" sull'11 settembre. Mi spiace solo esserci arrivata così tardi, ché da allora è tutta una corsa a cercare di recuperare il tempo "scientifico" perso.
Ad ogni modo, grazie anche a te, c'è una complottista di meno in giro :)
Auguroni Paolo!
E aggiungo: leggere i tuoi interventi ne "Le Scienze" è una gioia! Boia chi molla, continua così Paolo!
auguri Paolo :) sono anni che ti seguo, 20 no ma 15 sì, e ho insegnato a mio figlio a seguirti perchè secondo me è importante usare spirito critico e buonsenso... ed è diventato uno tuo fans, compra i tuoi libri e ti segue anche più di me tanto che spesso quando ci sono nuovi articoli, mi avvisa subito :)
Siamo in tantissimi a leggerti. Il tuo lavoro è ultra prezioso! Auguri anche da una non nerd! ( pronuncia : nörd!) grazieee infinite! (-: