skip to main | skip to sidebar
4 commenti

No, l’astronauta Scott Kelly non ha fotografato un UFO. Piantatela, fufologi

Ma perché ogni puntino indistinto, ogni macchia di luce, ogni sagoma insolita nelle foto scattate dagli astronauti deve essere per forza un veicolo extraterrestre? I fufologi sembrano presi da una frenesia che rende ridicolo un argomento profondo e bellissimo come la vita su altri mondi.

Un esempio perfetto della faciloneria che rende imbarazzante lavorare nella ricerca seria in questo campo arriva da una fotografia pubblicata su Twitter dall’astronauta statunitense Scott Kelly, impegnato in una permanenza lunga quasi un anno a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

In un angolo della foto c'è una striscia luminosa irregolare, con due punti più brillanti. Basta questo, ai fufologi e ai giornali a caccia di clic, per annunciare l’avvistamento di un veicolo alieno, scatenandosi addirittura in stime delle sue dimensioni.

Ma è sufficiente schiarire leggermente una fotografia della stessa veduta in alta risoluzione, come ha fatto l’ottimo UfoOfInterest, per capire che stavolta gli extraterrestri non c’entrano nulla. La luce è infatti semplicemente una parte della Stazione Spaziale Internazionale.


Nell’animazione qui sopra la fonte luminosa è etichettata come HDEV equipment, ma più precisamente si tratta del bagliore proveniente da uno degli oblò della Stazione.



Fonti aggiuntive: Time, Forbes, Wired.it, Rai, Fark.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (4)
per la serie che quando troveranno davvero la vita su un altro pianeta nessuno ci credera'...
Paolo, grazie mille della citazione nel tuo articolo.

Ad integrazione, sul caso è intervenuto anche Forbes che in un successivo update del suo articolo ha pubblicato l'intervento di un ingegnere della NASA che ha correttamente identificato l'hardware spacciato per l'ufo in questione: non sarebbe l'HDEV ma un dispositivo poco distante appartenente al "Destiny Lab Window Shutter".
Io parlo sempre con gli Alieni, siete Voi che nascondete la verità 111!!!1111111!!
l'ultima foto è fantastica, solo io ho pensato a un incrociatore Sith?
:D