skip to main | skip to sidebar
24 commenti

Promemoria: no, Facebook ora non è un’“entità pubblica” e postare avvisi salvaprivacy è da polli

Sta circolando su Facebook, grazie al passaparola degli utenti, un invito di questo genere:

A partire da oggi 3 novembre 2015 alle ore 13:40 ora italiana, non do a Facebook o agli enti associati a facebook il permesso di usare le mie immagini, informazioni o pubblicazioni, sia del passato e il futuro. Per questa dichiarazione, dò avviso a Facebook che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire o prendere qualsiasi altra azione contro di me in base a questo profilo e / o il suo contenuto. Il contenuto di questo profilo sono informazioni private e riservate. La violazione della privacy può essere punita dalla legge (UCC 1-308-1 1 308-103 e lo statuto di Roma). Nota: Facebook è ora un'entità pubblica. Tutti i membri devono pubblicare una nota come questa. Se preferisci, puoi copiare e incollare questa versione. Se non pubblichi una dichiarazione almeno una volta, starai tacitamente permettendo l'uso delle tue foto, così come le informazioni contenute negli aggiornamenti di stato di profilo.
Non condividere. Devi copiare e incollare

Chiunque pensi che postare un avviso del genere su un social network serva magicamente da garanzia di privacy non ha capito un fico secco di cos’è un social network o di cosa sono le condizioni di un contratto di servizio. L’unico risultato che otterrà è mostrare agli altri quanto è ingenuo e incompetente, non solo nell'uso dei servizi digitali, ma nelle regole della vita comune. In altre parole, ora potrete sapere con precisione quali sono i vostri amici più polli.

Per tutti i dettagli dell’inutilità di questi avvisi “salvaprivacy” c’è l’indagine antibufala apposita, risalente al 2012; la mia compilation delle varianti degli avvisi è presso la Bufalopedia.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (24)
Ma... DI NUOVO??

Il bello è che lo condividono sempre gli stessi. Si, anche quelli a cui la volta precedente è stato detto che è una bufala.
Ma esattamente, chi e' che ha un guadagno da cose cosi'? Chi e' che le mette in giro e cosa ne ricava? Perche' si diffondono? Perche' chiedere esplicitamente di copia/incollare invece di condividere?
Questo messaggio dovra' ben avere un'origine, no? Cos'e', solamente una burla da buontempone amante del Schadenfreude? Posso capire chi crea un virus ad esempio, potrebbe avere un tornaconto dato dalle backdoor o dall'acquisizione di dati sensibili etc - ma in casi simili?
Qualcuno puo' spiegarmi perche' faccio sinceramente fatica a capire, grazie
@ Il Lupo della Luna
Sono proprio quelli che non capiscono. Che non capiranno mai. Mi stupisco del tuo stupore.
[quote]Il bello è che lo condividono sempre gli stessi. Si, anche quelli a cui la volta precedente è stato detto che è una bufala.[/quote]
eh sai...non si sa mai che questa volta sia quella buona.
@Lupo
guarda stavo per scrivere la stessa cosa... Il bello delle bufale e' che ritornano...
A proposito di FB e privacy, questa mattina connettendomi da rete mobile del cellulare *tramite browser* (non l'orrenda applicazione) ho notato un header nella pagina di FB che mi suggeriva di registrare il mio num di cell... ed il campo era già compilato col mio numero di cell!!! Com'è possibile questa cosa?
Secondo me è una bufala, perché la violazione dell privacy è punita, oltre che dallo Statuto di Roma, anche dal Regolamento dei Visitatori del quarto anello di Saturno.
Stefano Lavori: il browser (se parliamo di Android) ha probabilmente la possibilità di accedere a "stato ed identità del telefono".
A me fa peggio: prende il numero di telefono memorizzato nella SIM, ma quel numero non è il mio.
@Daniele Verbena secondo me servono a condizionare gli utonti a non leggere, a non disturbarsi a capire cosa stanno leggendo e a "copiare ed incollare" con sinecura. In questo modo si alleva una massa di boccaloni che inoltrano, e copia incollano la qualsiasi, oggi una bufala "innocua" come la privacy su Facebook, domani altre che magari nascondono agende politiche o economiche.
Per fortuna qualcuno poropone una versione ironica:

Il mio avvocato mi ha consigliato di scrivere questo:
A partire da oggi, 3 novembre 2015, do il mio permesso alla Polizia, ai Carabinieri, al Ministro dell'Interno, alle Guardie Svizzere, al priorato di Sion, a JEEG ROBOT D'ACCIAIO, agli abitanti della terra di mezzo, a Fox Mulder e Dana Scully, a quelli dell'isola che non c'è, ai Goonies, a Bianca e Bernie, al Bianconiglio, a Topolino e tutta la Walt Disney, a Walker Texas Rangers, allo SHIELD, ai Vendicatori, a The Matrix, ai massoni, agli Iilluminati e pure ai Crociati di guardare tutte le stronzate che pubblico su Facebook.
E nella consapevolezza che la mia privacy è finita quando ho comprato il primo smartphone e che in questo paese ha più probabilità di andare in galera un blogger per diffamazione che un politico per corruzione, prima di essere incolpato dell'omicidio di Kennedy, della morte di Marylin, dell'11/9, del riscaldamento globale, della crisi finanziaria e della ormai imminente fine del mondo, volevo semplificare a tutti la vita dichiarando quanto segue:
SI, HO STATO IO... !!!
E nel ricordarvi che qualsiasi dichiarazione facciate non ha alcun valore legale, e che il contratto che avete sottoscritto delega a Facebook la proprietà intellettuale di qualsiasi cosa voi pubblichiate, porgo un cordiale saluto a tutti gli agenti dei servizi segreti e reparti di polizia postale che ogni giorno leggono le mie mail, scansionano i miei computer, filtrano la mia connessione, correggono i miei compiti a casa MA CHE NON PULISCONO MAI IL WATER.
Copia e incolla questo messaggio sul tuo diario o l'uomo nero verrà a prenderti stanotte.
Ma poi insomma,
se usassimo la logica, questa trascurata dote,
scopriremmo con gran sorpresa che,
già quando aderiamo ad un servizio offerto da terzi
(nel senso generico, quale Facebook oppure anche un abbonamento, un assicurazione..)
dobbiamo accettarne le condizioni,
(eh, si quelle firme/caselle inutili che ci 'costringono' a confermare)
..altrimenti tanti saluti.

Ergo, se vogliamo variare qualche condizione contrattuale,
ammesso che ci sia concesso,
dobbiamo formalizzare la ns.richiesta,
per raccomandata, email certificata, documento scritto controfirmato ecc..
qualcosa di affidabile e tracciabile insomma.

..ergo ritenere valido ed efficace il postare quel messaggio su Facebook,
in mezzo a tanti altri messaggi qualunque, e '''pensare''' che qualcuno ne tenga conto,
equivale a scrivere e firmare il vs.dissenso per un 'servizio' su un Post-It
ed appiccicarlo sulla porta dell'ufficio reclami della vs.banca, assicurazione...

..poi si dice che siamo un paese di navigatori..ma anche di abboccaloni però.
@Christo grazie del tuo parere potrebbe avere senso.
Ammettendo tu abbia ragione, troverei ancora incredibilmente sconfortante il comportamento del medioman che, sinecura per citarti, copia e incolla certi post.
E posso ammettere che tu abbia ragione poiche' di base non tendo a credere a tutti i costi nell'intelligenza umana (cosi' come diceva un certo Einstein nell'esprimersi riguardo a cosa puo' essere definito "infinito") pero'... sigh
Se quanto scritto nell'avviso avesse un benché minimo valore legale, la conseguenza sarebbe la chiusura immediata dell'account dell'utente da parte di FB.
Infatti l'avviso dice che l'utente tonto non accetta più le clausole di utilizzo di FB.
@Lupo della luna: no, il browser è firefox e NON ha accesso a quei dati. Oltretutto da WiFi il numero non appare... c'è qualcosa di MOLTO sospetto che accade dietro le quinte e a questo punto penso rientri anche nella famosa storia delle pubblicità a pagamento via SMS dopo che per sbaglio clicchi su qualche banner!
@Cassinari troppo bello te lo rubo :-)
@Stefano Lavori
in realta' il modo di avere il tuo numero di telefono anche se te non glielo dai e' fare sincronizzare la rubrica con facebook a chi ha il tuo numero di telefono e ti ha come amico su fb...
L'unica ad aver condiviso tale appello è stata una ragazzina do 13 anni. Vado fiero dei miei amici :)
@Stefano Lavori:

Oooh si che ce l'ha :) Il numero di telefono lo trovi anche con i permessi indicati qui con una freccia:

Questa app ha accesso a:

Cronologia app e dispositivo
lettura segnalibri e cronologia web

Identità
aggiunta o rimozione account
individuazione account sul dispositivo <--

Contatti
individuazione account sul dispositivo <--

Posizione
posizione precisa (GPS e basata sulla rete)

Foto/elementi multimediali/file
modifica/eliminazione di contenuti dell'archivio USB
lettura dei contenuti dell'archivio USB

Spazio di archiviazione
modifica/eliminazione di contenuti dell'archivio USB
lettura dei contenuti dell'archivio USB

Fotocamera
acquisizione di foto e video

Microfono
registrazione audio

Informazioni sulla connessione Wi-Fi
visualizzazione connessioni Wi-Fi

Altre
download file senza notifica
lettura statistiche di sincronizz.
aggiunta di scorciatoie
controllo vibrazione
esecuzione all'avvio
utilizzo account sul dispositivo <--
posizionamento davanti ad altre app
controllo Near Field Communication
lettura impostazioni di sincronizz.
connessione e disconnessione dal Wi-Fi
creazione account e configurazione password
attivazione e disattivazione della sincronizzazione
disattivazione stand-by del dispositivo
visualizzazione connessioni di rete <--
modifica delle impostazioni di sistema
accesso di rete completo <--
eliminazione di scorciatoie
@Il lupo della luna Fortunatamente ho Android 6 e quei permessi li ho immediatamente disattivati! Però il fatto che qualcuno dei miei contatti abbia inserito il mio num di cell è da investigare.
E' apparsa anche la versione con la premessa
Un avvocato, mi ha consigliato di pubblicare questo:

Proprio così, con la virgola dopo il soggetto.
Come se non bastasse il "dò" con l'accento.
Sta girando anche questa e sempre gli stessi la pubblicano:

Ora è ufficiale! E ' apparso nei media. Facebook ha appena pubblicato il suo prezzo di entrata: 5,99 € per mantenere l'abbonamento gold del vostro status di vita "privata". Se si incolla questo messaggio sulla tua pagina, sarà offerto gratuitamente (ho detto incolla non condividere) altrimenti domani, tutte le vostre pubblicazioni possono diventare pubbliche. Anche i messaggi che sono stati eliminati o le foto non autorizzate. Dopo tutto, non costa nulla per un semplice copia... incolla
E poi mentre ci siamo
A causa del fatto che facebook ha scelto di coinvolgere il software che permetterà il furto delle mie informazioni personali, dichiaro quanto segue: a tale data della domenica 20 settembre 2015, in risposta alle nuove linee guida di Facebook e in Norma degli articoli l. 111, 112 e 113 del codice della proprietà intellettuale, dichiaro che i miei diritti sono attaccati a tutti i miei dati personali, disegni, dipinti, foto, testi ecc... Pubblicate sul mio profilo. Per l'uso... Commerciale di quanto precede il mio consenso scritto è richiesto in ogni momento.
Coloro che leggono questo testo può fare un copia / incolla sul loro muro facebook. Ciò consentirà loro di porsi sotto la protezione del diritto d'autore. Da questo comunicato, dico a Facebook che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire, trasmettere o prendere qualsiasi altra azione contro di me sulla base di questo profilo e / o dei suoi contenuti. Le azioni di cui sopra si applicano anche ai dipendenti, studenti, agenti e o altro personale sotto la direzione di Facebook.
Il contenuto del mio profilo contiene informazioni private. La violazione della mia privacy è punita dalla legge (UCC 1-308 1-308 1-103 e lo statuto di Roma). Facebook è ora l'entità di capitale aperto. Tutti i membri sono invitati a pubblicare un avviso di questo tipo, o se si preferisce, è possibile copiare e incollare questa versione. Se non avete pubblicato questa dichiarazione almeno una volta, andate tacitamente consentire l'uso di elementi come le tue foto, così come le informazioni contenute nell'aggiornamento
Mi sovvien pensare: "Quante volte ciò che si E' ritenuto impossibile - poi - si E' rivelato possibile?"

Difatti facebook rimane un' entità spia, o Cia, oppure no.
Quando pensate che esista un limite alla stupidità umana, ecco che si viene smentiti al volo.

Perchè io ho visto ho visto utenti FB che sfottevano allegramente quelli che postavano questo appello, ma poi io giorno dopo copiaincollavano l'avviso secondo il quale c'è un pericolosissimo virus che posta parolacce nei commenti altrui al posto loro.
Per informarti che c'è qualche link indirizzato ai tuoi post su quanto scritto nel mio blog stamattina ( http://rtrsat.blogspot.it/2015/11/e-non-fatevi-ridere-dietro.html ) -Graie