Cerca nel blog

2006/01/11

Utenti di Libero.it, occhio alla doppia chiocciolina

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "giordano.albe***", "mdoveri" e "elenagrasse***".
L'articolo è stato aggiornato rispetto alla sua prima pubblicazione.

E' successo qualcosa di insolito a tutti gli utenti di Libero.it: grosso modo da fine ottobre 2005, nei messaggi che ricevo da loro la chiocciolina nell'indirizzo è raddoppiata, e lo è anche il punto fra "libero" e "it". Capita anche a voi?

Non credo che la cosa causi errori di comunicazione, ma penso sia comunque prudente segnalarla.

Per esempio, il mio programma di posta (Mail 2.0) visualizza l'indirizzo dei mittenti di Libero.it in questo modo:
"pippo@@libero..it"

Se gli chiedo di mostrarmi il formato originale del messaggio, ottengo questo:
Content-Type: text/plain; charset=iso-8859-1
Content-Transfer-Encoding: quoted-printable
From: "pippo\@libero\.it"
To: "topone"

Se il nome utente contiene un punto, anche quel punto è prefissato da una barra rovescia:
Content-Type: text/plain; charset=iso-8859-1
Content-Transfer-Encoding: quoted-printable
From: "mario\.rossi\@libero\.it"
To: "Paolo Attivissimo"

Secondo un test informale fatto con l'aiuto di un lettore (grazie spalvieri), il problema dipende dall'uso del portale di Libero per inviare e-mail: quando lo si usa, l'e-mail in uscita ha questo curioso comportamento. Quando si usa invece un programma di posta sul proprio computer, il comportamento non si manifesta. Forse dipende dal modo in cui Libero definisce automaticamente il nome utente (la parte facoltativa, come in "Cesira Pacchioni ") quando ci si registra su Libero la prima volta.

Il lettore ha aggiornato il proprio nome di mittente sul portale di Libero, e i simboli doppi sono scomparsi. Provate e ditemi cosa succede.

4 commenti:

pkdick ha detto...

ho provato ad inviarmi una mail via web dalla mia casella inwind, dal momento che anche questo dominio utilizza il portale libero.
nulla di strano comunque, sembra essere immune alla sindrome della doppia chiocciola :-)

dan ha detto...

Come programmatore web, a quel che vedo sul portale webmail di libero usano il CGI, e a quel che ne so, quel modo di usare il \ è l'escape character, ovvero un modo di far interpretare letteralmente caratteri particolari, che magari servono a qualcosa di specifico (come le virgolette per le variabili stringa) e altrimenti verrebbero interpretate come codice, generando errori. Sempre continuando l'esempio, come fareste sennò a mettere
A = "L'opera teatrale "Aida" è molto bella" dato che il programma molto probabilmente considererebbe solo la prima coppia di virgolette ignorando tutto da 'Aida' in poi?
Ora, ovviamente non so davvero come sia scritto il loro codice, ma può darsi che in qualche modo l'escape sia 'scivolato' fino alla parte di spedizione all'esterno delle e-mail, oppure una interpretazione da parte di un particolare mail server; ma non posso esserne sicuro, è solo una mia teoria...

Luca Luoni ha detto...

Leggo sempre la posta sul web e non ho avuto questo problema.
Però volevo segnalare un altro problema che ho avuto un po' di tempo fa sempre con Libero:
mandando e-mail dal loro portale usando FireFox, il testo dell' email veniva mandato con ogni parola (massimo 2 o 3) a capo!
Il problema non si presentava con Explorer.
Purtroppo me ne sono accorto mandando una importante email di lavoro (che fortuna);
credo che il problema ora sia stato risolto, comunque ora uso solo Gmail e sono contentissimo!

Luca Luoni ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.