Cerca nel blog

2006/01/23

Antibufala: allarme privacy per i passaporti!

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "maria.tambur****", "marcomor****" e "luca.berra****".

Ha ripreso a circolare un messaggio di allarme intorno a un sito che permetterebbe a chiunque di consultare i dati dei passaporti e delle carte d'identità di qualunque persona, in barba alla privacy e alla sicurezza:

ATTENZIONE!!!

Oggetto: I: Attenzione !!!

PAZZESCO !!!!!

Lo sapevate che attraverso la banca dati della NATO si può consultare evedere in Internet i propri dati del passaporto o carta d'identità inclusa la vostra foto!?!

Robe da pazzi... Tutti possono vedere i vostri dati!!!! E la privacy dov'è ?

Verificate voi stessi
http://www.scrolllock.nl/passport/
(prima casella nome, seconda cognome, poi nazione)

Questa e-mail è da far circolare, la gente si deve rendere conto...questo sito va vietato!!!

Niente panico! Si tratta semplicemente di una burla abbastanza simpatica, come potete verificare visitando il sito indicato e immettendo dati falsi. Il sito non accede ad alcuna banca dati e non sembra contenere trappole o codici ostili. Non vi svelo la burla per non guastarvi la sorpresa.

Di solito non segnalo i siti-burla, anche per non rovinarne l'effetto, ma in questo caso ho dovuto fare un'eccezione perché sto ricevendo molte segnalazioni di lettori che, spaventati, non visitano il sito segnalato dall'appello perché temono sia una trappola. Purtroppo siamo talmente abituati a trappole e tranelli dei vandali della Rete che viene spontaneo temere sempre il peggio.

Fra l'altro, la burla è una vecchia conoscenza della Rete: risale almeno a un anno fa, presso il medesimo sito, come testimoniato dagli archivi di Google Gruppi, che contengono segnalazioni risalenti anche ai primi di febbraio 2005 nelle lingue più disparate.

Buon divertimento!

8 commenti:

Gacattos ha detto...

Ah ah aha ah :D :D :D
Ho inserito il nome di una persona che mi rimane molto antepatica.............

danieleNA ha detto...

l'IP, però, mi sembra vero.

airone76 ha detto...

La burla circola simile da più tempo... io l´ho ricevuta circa 4 anni fa, solo che non erano passaporti, ma era un fantomatico database della CIA in internet dove potevi trovare la tua foto...

Massimiliano ha detto...

confermo, anch'io avevo ricevuto qualcosa del genere diversi anni fa. Peccato che non ho dietro l'archivio della posta elettronica per verificarlo.

sil ha detto...

La burla simile in circolazione nel 2001 riguardava l'archivio segreto della Digos, che rivelava particolari scottanti sulla persona cercata. In realtà era uno scherzo come quello dei passaporti. L'indirizzo era http://halmyridion.interfree.it

elisabetta ha detto...

se non altro ci sono in giro anche scherzi carini, oltre alle solite bufale...
a proposito, tempo fa inviai una spiegazione al riguardo del tfr e dell'inps. non so se è mai arrivata e se l'argomento interessa ancora...

puffolotti accident ha detto...

L'IP e' corretto.
penso che queste burle abbiano un notevole valore didattico-pedagogico.
nella mia modesta esperienza
molti computer windows si infettano in modo atroce mentre l'autore sta cercando in rete eseguibili per fare qualcosa di losco (tipo programmi per mailbombing, per scoprire le password ecc. ecc.)
ancora la gente non ha imparato che almeno il 90% delle truffe funziona perche' il truffatore propone al truffato qualcosa di "eterodosso" (in questo caso la possibilità di sgarfare in un database di affari altrui)
e spero che queste burle aiutino ad arrivarci

senera ha detto...

hihihi geniale :) lo sto mandando a un paio di persone...:D