Cerca nel blog

2007/05/01

Dell preinstallerà Linux

Linux Ubuntu preinstallato su Dell da maggio!

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "crixcode" e "bgiuliano".

Troppo bello per essere vero? Dell, uno dei colossi della vendita di hardware, ha intenzione di offrire Linux preinstallato su alcune delle sue macchine. Se lo farà, sarò il primo della fila ad acquistare un laptop Dell con Linux.

Ne parla per esempio The Register, che dice che verrà offerta come opzione preinstallata la distribuzione Ubuntu 7.04 a partire dalla fine di maggio. Saranno disponibili sia macchine desktop, sia laptop. La conferma diretta viene da ZDNet, che linka l'annuncio di Dell, ribadito qui. L'annuncio corrispondente di Ubuntu è qui. Dell dice che Ubuntu 7.04 sarà disponibile in opzione su alcuni modelli consumer e che l'offerta per ora è limitata agli Stati Uniti.

La notizia fa seguito alla segnalazione che Michael Dell in persona usa Ubuntu sul proprio laptop personale e che Dell offrirà ancora Windows XP sui nuovi computer: due segnali certo poco incoraggianti per il debutto di Windows Vista.

E' sicuramente un buon segno per il software libero, anche se non bisogna dimenticare che Dell aveva già introdotto Linux in passato nella propria gamma (nel 2001) e l'aveva poi ritirato per mancanza d'interesse dei clienti, e già ora offre Red Hat e Suse ai clienti business.

E' inoltre improbabile che i laptop con Linux preinstallato siano significativamente meno cari rispetto a quelli con Windows: per un colosso come Dell, orientato ai consumatori meno esperti, il vero costo non è la licenza del sistema operativo, ma l'assistenza post-vendita che deve fornire, per cui paradossalmente un PC con su Linux potrebbe costare di più di un'identica macchina con su Windows perché occorre considerare i costi di (ri)addestramento del personale Dell.

Sia come sia, quand'anche un laptop Dell con Linux dovesse costare più dell'equivalente versione con Windows, poter acquistare un computer i cui componenti sono sicuramente supportati da Linux e nel quale Linux è preinstallato e preconfigurato varrebbe comunque la differenza di prezzo (lo so bene, ho appena tribolato non poco per installare Xubuntu su un vecchio laptop, come vi racconterò prossimamente). Specialmente rispetto all'"altro UNIX", ossia Mac OS X.

259 commenti:

1 – 200 di 259   Nuovi›   Più recenti»
Lethux ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lethux ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nico Timeo ha detto...

Ben venga questa scelta, ma secondo me la soluzione migliore sarebbe incoraggiare anche la vendita di laptop SENZA il sistema operativo preinstallato, in modo da far scegliere l'utente finale risparmiando anche qualcosa in più...
E poi, se io volessi installare Fedora? :-)

Antonio Sole Napoli ha detto...

Ho appena passato la notte ad installare e provare Linux-Ubuntu su uno dei miei tre portatili...Alla fine ho tolto Windows, recuperando enorme spazio per altri programmi e dati "ingombranti" come foto e musica. E il computer va più veloce, non corre rischi su Internet e con i programmi installati non mi manca nulla...
E' un primo passo, ma...il software libero in mano a chi agisce per scopo di lucro sarà ancora lo stesso???

TheWin ha detto...

Hey paolo ma la falla trovata in quicktime dal hacker che ha vinto 10.000 mila dollari ?
Xke nn posti anche questo?...

Claudio ha detto...

Riguardo alla post-vendita, ero fermo ancora a questo articolo: http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1940759

In cui si dice che Dell semplicemente offrirà supporto attraverso forum di assistenza, non offrendolo in prima persona.

Iilaiel ha detto...

Arf!Arf!Arf!

Non vedo l'ora che arrivini anche quiiiii!!!!
Così quando sarà ora di fare il funerale al mio pavillion non dovrò sborsare soldi per una licenza che non mi serve!!!

Assitenza via forum? Ci sono abituata dal gentto e di solito le risposte si reperiscono mooolto più velocemente così e resta no a disposizione di tutti.

Una sola domanda: why Ubuntu?? Perchè non sabayon che si configura e usa facile, facile?

La mia gentoofilia ormai è incurabile:)

--stefano-- ha detto...

Da utente Windows posso dire che quello che mi ha sempre tenuto lontano da linux sono le 2000 distro: quale scegliere? :O

..xf.. ha detto...

Dai vari articoli che ho letto mi pareva di aver capito che il supporto per i pc ubuntizzati verrà effettuato direttamente dalla Canonical (l'azienda creata da Mark Shuttleworth che è alle spalle di Ubuntu), quindi i costi di (ri)addrestramento del personale Dell saranno nulli. Certo però che la Canonical avrà bisogno di qualche tecnico e di qualche linea telefonica in più!! :)

IlTremendo ha detto...

@stefano: Io dopo anni di windows sono passato a kubuntu, ovvero ubuntu+kde, il sistema grafico diverso da quello di ubuntu cioè gnome. e devo dire che oltre alla semplicità di configurazione, ho trovato molto più facilmente programmi per ogni singola cosa che faccio. e senza il rischio di infettare il computer con delle crack fasulle!!! scusate ma tanto chiunque fa così sotto windows

2BFree ha detto...

Uno spettacolo! Un bel colpo per lo stradominio della Microsoft. Anche se devo dire che già adesso la compatibilità con i prodotti Dell è ottima: http://2befree.wordpress.com/2007/05/01/ubuntu-feisty-su-portatile-dell-inspiron-640m-12/

Carlo Santagostino ha detto...

Giusto per puntigliosità, voglio ricordare che Dell non è la prima ad offrire Linux preinstallato su alcuni pc della propria Gamma. Sono già state diverse le aziende produttrici che negli anni hanno offerto macchine con Linux preinstallato, tra le più famose ricordo Acer, Benq e IBM (prima di diventare Lenovo).

Walter ha detto...

Se non sbaglio la maggior parte dei nuovi monitor Dell è del tipo "glossy" (lucido), cosa che meriterebbe un'indagine intorno alla stupidità dell'acquirente medio.

Anonimo ha detto...

La scelta di Ubuntu è forse dettata dalla grande popolarità acquisita da questa distribuzione negli ultimi tempi, unita ad alcuni dettagli che ne fanno un sistema subito pronto per mp3, dvd, ecc. senza andare a modificare e/o aggiungere repository al gestore di pacchetti. Provate a dire ad un utente Windows "Devi aggiungere i repository Universe e Multiverse nel sources.list ed usare il gestore dei pacchetti per installare il software che ti serve"! Eh eh! :-P
Ad ogni modo io non sono molto ottimista, perché forse alla fine questa scelta di Dell sarà più utile agli utenti che già conoscono GNU/Linux piuttosto che ai newbies che non ne hanno mai sentito parlare. Quindi, mancando un tornaconto economico, durerà poco. Ci sarebbe un curioso episodio da raccontare, accadutomi pochi giorni fa in un negozio di una nota catena, ma credo di essere andato già molto lungo... :-(

Un saluto,

Gica

Paolonik ha detto...

Quoto in pieno il fatto che servirebbero case che distribuiscono pc SENZA alcun s.o. (in un post di Paolo ho visto una lista ma vedo che la scelta non è ancora vasta come dovrebbe essere) e poi lasciare libera scelta all'utente se installare linux, win o altro senza così dover ricorrere al rimborso sulla copia OEM che (nel migliori dei casi) si ottiene dopo decine di fax, centinaia di email e altro...

Andrea Occhi ha detto...

E poi, se io volessi installare Fedora? :-)
Metti il cd-dvd, formatti e installi fedora...
Tutto ciò che andava con Ubuntu andrà anche su fedora perché l'hardware sarà linux-compatibile.
Oppure passi a Ubuntu, e ti godi la preinstallazione!

Maurizio ha detto...

PC senza sistema operativo: chi li comprerebbe? A parte i pirati (o quelli che hanno una licenza Windows in esubero), solo utenti Linux, che poi si troveranno a bestemmiare alla ricerca di driver esotici. Un pc con Linux preinstallato significa principalmente hardware supportato.

Piuttosto si dovrebbe "scorporare" il prezzo del sistema operativo da quello del pc, in modo che l'utente sia informato del costo, e che iniziative dello Stato fatte a spese dei contribuenti (es: "pc ai docenti", sul sito della Pubblica Istruzione) non agevolino "un sistema operativo in particolare".

Matz ha detto...

@ maurizio.

Chiedere che il pc sia "hardware supportato" non implica chiedere linux preinstallato. Basterebbe che il venditore dicesse a chi acquista (e vuole installare linux) che l'hardware è supportato dal kernel xxx.yyy.

Così chi lo acquista si può installare linux senza bisogno di bestemmiare

Maurizio ha detto...

@ Matz
Ci sono case che da anni pubblicizzano computer con Linux preinstallato, ma se vai in negozio (intendo: quello della catena che pubblicizza Linux preinstallato) il venditore non solo non sa cosa sia un kernel xxx.yyy, ma neppure ha mai sentito parlare di Linux.
Questo per quanto riguarda il venditore, che dovrebbe essere quello che guida il cliente nella scelta. Figuriamoci il cliente...

A parte questo, ho sentito commenti non molto lusinghieri sulla capacita' di quei computer di ospitare Linux (in particolare i portatili).

Matz ha detto...

Se un cliente non sa minimamente cos'è un kernel mi pare arduo che decida di farsi mettere linux, o perlomeno glielo sconsiglierei.
Quello che intendo io è che un cliente che SA cos'è linux e VUOLE installarlo abbia la possibilità di farlo, senza fare i salti mortali per far riconoscere le schede audio, il wireless o la scheda video.

Certo il fatto che il personale nel negozio non sappia poi cos'è linux, è un altro problema non da poco

Mick Aneworderfan ha detto...

Pure io utente Windows ma affascinato da Linux, non mi sono mai buttato per le note difficoltà con le periferiche... per esempio so già che non mi funzionerebbe il modem di Alice... ne esisterebbe uno compatibile? Mi chiedo sempre come cavolo fanno gli utenti Linux a navigare... avevo anche installato SUSE su una partizione... bellissimo, ma poi ho capito che senza Internet non mi serviva, visto che la rete mi serve per il 95% delle cose che faccio...

Maurizio ha detto...

Non capisco per quale motivo si voglia togliere a un cliente generico il piacere di usare Linux. Del resto non credo che i clienti che "scelgono" Windows sappiano qualcosa del Kernel NT. Matz, dove vuoi arrivare?
P.S.: chiedo per sapere, non per far polemica

Mick Aneworderfan ha detto...

Beh, parlando dell'ignoranza dei commessi e/o venditori, mi è capitato più volte di chiedere, per un lettore MP3:
"Ma supporta i DRM?"
Per sentirmi rispondere:
"E che sono i DRM?" o_O

Maurizio ha detto...

@ Mick Aneworderfan

ho lasciato perdere fin dal principio i modem tradizionali e uso l'ADSL con scheda di rete e router, ma ci sono modem che funzionano anche per Linux. Se contatti un LUG troverai certamente dei consigli da chi ha avuto i tuoi stessi problemi.

djmix ha detto...

Spero che canonical sistemi un bel po' ubuntu feisty prima di fargliela installare a migliaia di computer in quel modo.. o sarà un disastro!
sono ancora incavolato perché proprio un'ora fa, su un altro pc con feisty è partito il filesystem, giusto per dire. Ma oltre a questo ci sono altre cose gravissime, come il famoso errore "can't access tty ecc ecc", metacity che ogni tanto non parte, i mouse ps2 che ogni tanto li vede ogni tanto no, l'audio che non puoi scegliere a quale scheda audio deve essere mandato (cosa che si faceva benissimo in dapper) e così via. Tutto questo semplicemente non è accettabile in una distribuzione che vuole essere installata su pc destinati al "grande pubblico".
Versioni precedenti di Ubuntu non ne avevano di gravi così. Quelli di Feisty sono critici e possono davvero bloccare gli utenti. Se uno si compra un portatile Dell perché vuole cominciar a usare 'sto linux di cui si è informato e al boot gli si presenta schermata nera, oppure non può muovere le finestre perché metacity non è partito, o altre cose così, voglio vedere quanto tempo ci mette Dell a bloccare le vendite.

christiancontessa ha detto...

Peccato che per ora in Italia la Dell venda i pc con pre-installato il PESANTISSIMO (12Gb!) Vista.
Sono d'accordo con Nico Timeo, meglio vendere pc senza sistema operativo..

Maurizio ha detto...

@ djmix

Mah... dubito che Dell abbia in mente di vendere i computer senza aver prima effettuato un minimo di test di compatibilita'...

Mick Aneworderfan ha detto...

Maurizio, grazie per avermi suggerito i LUG, in effetti è anche un po'un problema di mancanza di tempo da parte mia, spero di trovarlo perchè c'è un LUG pure nella mia città...
Credo che la svolta sarebbe ribaltare la situazione, cioè non il venditore di hardware che ti dà anche il sistema operativo, ma il venditore di S.O. che ti dà anche l'hardware, periferiche comprese.
La semplicità e la piacevolezza dell'utilizzo del KDE stride con le acrobazie che si devono fare per le periferiche, e se si aspettano i produttori di hardware, palesemente in combutta con Microsoft, non cambierà mai nulla... allora che inizi Linux stesso, a produrre hardware, un po'come fa la Apple con Mac e iTunes+iPod, sebbene mantenedo la compatibilità. Progetto ambizioso, ma di sicuro successo...

TheWin ha detto...

Complimenti ho preso ubuntu scaricato
e seguito tutto il Mio pc
è stato impallato con una schermata
nera per mezz ora
menomale che vista faceva schifo
Eh...

Maurizio ha detto...

...TheWin, grazie per avermi dato manforte, almeno questa volta, dimostrando che qualcuno gradira' Linux preinstallato.
;)

WR ha detto...

Finalmente porto compare un pc senza l'incubo di Windows ME II (detto Vista), che spero diventi un tecnosauro come ME I.

W:-}

Matz ha detto...

@maurizio

Dove voglio arrivare? Non lo so nemmeno io, sono solo un po' perplesso di fronte alla notizia. Io penso che la maggior parte degli utenti linux si accontenterebbe di un adeguato supporto hardware e anzi inorridisce alla parola "preinstallato".

Mi fa anche un po' paura l'ondata di quelli che prenderanno un ubuntu preinstallato, perché è cool e poi torneranno in lacrime dal rivenditore supplicando di installarci windows perché non riescono ad ascoltare gli mp3 e non capiscono cosa sia un "repository multiverse universe".

Temo che l'iniziativa possa essere più dannosa che altro, ma spero di essere smentito

Makkia Pernakkia ha detto...

bene bene, prima vai dicendo che Linux è più fico (anche) perché costa poco, ora dici che comunque giustifichi il fatto che i portatili con Linux potrebbero mantenere l'abituale prezzo.Insomma, pur di andare contro a Vista vai contor pure ai tuoi crismi? Se consideri a questo punto che Windows Vista è bello sicuro (io al contrario di te lo uso, molto e bene, e so cosa sto dicendo), ha molte più opzioni e, in genere, per i meno esperti è più semplice di Ubuntu... mi dici perché devo essere così imbecille per passare a Linux. Ma scusa buon Paolo, perché continui a far finta di essere obiettivo quando a priori condanni sempre e comunque i sistemi operativi Microsoft? Perchè ti spacci per divulgatore? Un divulgatore è colui che spiega le cose, non che le distorce e le dà in pasto a utenti che gli credono pure. Ti ho sempre seguito, ho tutti i tuoi libri, ma negli ultimi due anni la qualità delle tue osservazioni è caduta verticalmente. Non è meglio se te ne stai sulle indagini antibufala e smetti di parlare di sistemi operativi? Reputo che non sei in una condizione di imparzialità sufficiente per divulgare alcunché. E credimi se ti dico che sono la persona giusta per affermarlo (faccio il tuo stesso lavoro, ma in modo serio).

Pietro ha detto...

Straquoto Makkia Pernakkia, sei decisamente fazioso e cavalchi ogni singolo luogo comune contro Vista.

axlman ha detto...

Alè, altra religion war.

Sentite, Paolo avrà diritto alle sue opinioni, no? E questo è il suo blog, dove se non qui può esprimerle in libertà?

Sta mica cercando di convincere quelli che si trovano bene con Vista a passare ad altro, sta semplicemente dicendo a chi non lo sapesse, che esistono alternative a Vista, e che quelle alternative hanno pregi, anche e soprattutto di filosofia di fondo, che i prodotti Microsoft non hanno: e questo a casa mia si chiama informazione.

E poi cosa c'è di scandaloso nel rallegrarsi che finalmente il consumatore consapevole degli acquisti che fa, può scegliere e non essere per forza obbligato a comprarsi il prodotto di Microsoft?
Siete maniaci del monopolio, fortemente contrari al mercato aperto e concorrenziale?

Giuliano ha detto...

magari la gestione dei DRM fosse un luogo comune... Magari il fatto che sia strapesante e strasucchiarisorse sia un luogo comune... Presto avrò Ubuntu, i problemi probabilmente ci saranno, e dovrò studiare per imparare un nuovo sistema operativo, ma si fa.

Per quanto riguarda la facilità per l'utente base... Credete che sia così facile per una persona che non sa nemmeno accenderlo un pc usare windows? Io non ci vedo tutta sta differenza, sia l'uno che l'altro vanno usati per essere imparati, quindi non parliamo più di facilità per l'utente base.

Paolo Attivissimo ha detto...

>bene bene, prima vai dicendo che Linux è più fico (anche) perché costa poco, ora dici che comunque giustifichi il fatto che i portatili con Linux potrebbero mantenere l'abituale prezzo.Insomma, pur di andare contro a Vista vai contor pure ai tuoi crismi?

Chiunque pensi che il costo di un sistema operativo si fermi al suo prezzo di listino non ha ancora capito i principi dell'informatica nel mondo reale. Non so te, ma il mio tempo è denaro. Il tempo che perderei a configurare e blindare Vista, sapendo che è il bersaglio preferito di virus e exploit, è denaro. Il tempo che risparmio usando Mac e Linux senza paranoie di sicurezza è denaro.

>Se consideri a questo punto che Windows Vista è bello sicuro (io al contrario di te lo uso, molto e bene, e so cosa sto dicendo), ha molte più opzioni e, in genere, per i meno esperti è più semplice di Ubuntu... mi dici perché devo essere così imbecille per passare a Linux.

Requisiti di sistema esagerati? DRM non rimovibile? Licenze capestro? Dipendenza da un produttore pluricondannato in tribunale e con processi antitrust ancora in corso?


>Ma scusa buon Paolo, perché continui a far finta di essere obiettivo quando a priori condanni sempre e comunque i sistemi operativi Microsoft?

Mai fatto finta: le mie preferenze sono state sempre dichiarate e non le ho mai nascoste. Non mi piacciono i monopolisti. Non mi piacciono gli arroganti che fanno i propri interessi a scapito di quelli degli utenti. Non mi piacciono quelli che mungono l'utente perché tanto non ha scelta.

Un aspetto che forse ti sfugge è che le mie opinioni (indicate sempre come tali) sono documentate dai fatti e dall'esperienza.

>Straquoto Makkia Pernakkia, sei decisamente fazioso e cavalchi ogni singolo luogo comune contro Vista.

Certo. I prezzi stratosferici di Vista me li sono inventati io. I requisiti di sistema elevati li ho partoriti in un incubo dopo un'indigestione di focaccia. Il fatto che tutto l'eye candy di Vista sia disponibile da anni in Mac OS X e in Linux con requisiti HW ben inferiori è una mia allucinazione.

Luoghi comuni? Per me no: sono fatti. Se a te risulta diversamente e sei contento di vivere con Vista, accomodati. Non pretendo di convincere nessuno. A quello ci penseranno i fatti.

Alex Meka ha detto...

vabè, forse è ora che qualcuno che ne sa più di te ti dia iuna lezioncina... avanti.
>Non so te, ma il mio tempo è >denaro. Il tempo che perderei a >configurare e blindare Vista, >sapendo che è il bersaglio >preferito di virus e exploit, è >denaro. Il tempo che risparmio >usando Mac e Linux senza paranoie >di sicurezza è denaro.
io a installare e configurare ubuntu ci ho messo 4 ore. A installare Vista un'ora e 35 minuti, con un solo riavvio (a proposito, perchè vai a raccontare balle sulle presunte difficoltà d'installazione di Vista come hai fatto qualche mese addietro?). Hai ragione: il tempo è denaro e forse tu ne hai in abbondanza.

>Requisiti di sistema esagerati?
E così un Pentium 1.8 Ghz con 1 GB di RAM e una Radeon X600 ti sembrano requisiti esagerati? Guarda Paolo, quando finalmente proverai Vista (dai, non dirmi che lo hai fatot ti prego), vedrai che con questo sistema, che uso, Vista Premium (quello con l'interfaccia Aero, se non lo sai) funziona senza problemi.
>DRM non rimovibile?
Io sono d'acordissimo coi DRM. Sono stato musicista e personalmente sono favorevolissimo. Forse ti piace Linux perchè ci puoi piratare tanta bella roba? No te lo dico perché per il resto, coi progrmami originali, freeware e shareware compresi, Vista funziona alla grande.
>Licenze capestro?
Cosa intendi, di grazia?

>Dipendenza da un produttore >pluricondannato in tribunale e >con processi antitrust ancora in >corso?
A te ti frega qualcosa? Io non sono dipendente da Microsoft carissimo. Uso OpenOffice su Vista senza problemi e per la posta uso Eudora. Quale sarebbe la dipendenza? Direi semmai che passare a MAC e poter installare principalmente software Apple è dipendenza. Che ne dici Paolo, troppa carne ti fa alzar eil colesterolo, dai.


>Mai fatto finta: le mie >preferenze sono state sempre >dichiarate e non le ho mai >nascoste.
Ma dai, a vedere la tua pseudo-intervista (pseudo perché si sono accorti della su afaziosità e non lhanno mandata in onda, questo molti non lo sanno) a Le Iene dicevi esattamente il contrario...

>Non mi piacciono i monopolisti.
Porca miseria, butta nel cesso anche il MAC allora! ;)

>Non mi piacciono gli arroganti >che fanno i propri interessi a >scapito di quelli degli utenti.
Bè se per "scapito degli utenti" intendi anche diffondere notizie tendenziose, allora rientri anche tu nella categoria, eh.

>Non mi piacciono quelli che >mungono l'utente perché tanto non >ha scelta.
Non si tratta di non avere scelta, ma di opportunità in più: se Vista me ne offre, e quando lo utilizzerai lo vedrai da te, io uso Vista. Se c'ho 300 euro da spendere per un buon sistema operativo e tu preferisci prendferti Linux e smadonnare per confgurarlo, sono affari tuoi. Come vedi, la scelta c'è comunque. Nessuno impone niente. Tanto più che Vista Premium, in versione OEM, incide per 99 euro sul costo di notebook. Se calcolo il tempo che perdo per installare Linux, la convenzienza vira verso Vista. Non parliamo dei MAC, ipercari rispetto a PC dotati di Vista: come mai non ti sei accorto di questo piccolo particolare?

>Un aspetto che forse ti sfugge è >che le mie opinioni (indicate >sempre come tali) sono >documentate dai fatti e >dall'esperienza.
Ti conosco bene. non hai uno straccio di esperienza di laboratori informatici. Eri un traduttore e ti sei messo a scrivere libri rivolti agli utenti di base, quindi senza bisogno di sfoderare chissà quali competenze (ma li hai scritti bene, bravo, hai un buon italiano). Poi ti sei dato da fare con le bufale. Bravo anche qui. I disastri li hai combinati quando ti sei messo a parlare di sistemi operativi senza cognizione di causa. Hai esperienza come traduttore e cacciatore di bufale, ma per il resto non hai credibilità e ti rivolgi ad altri "esperti". Utilizzando poi con maestria l'italiano per rendere tendenziose le notizie.
Un esempio? Questo post che commento: perchè dopo la notizia che Dell supporterà Linux e reinserirà PC basati su XP (cosa tra l'altro che in Italia è tutta da confermare) hai sottolineato che saranno tempi duri per Vista? Questa non è una notizia, questo è un giudizio gratuito e tendenzioso. Prima di fregiarti della nominazione di "giornalista" faresti bene a imparare che il giornalismo si fa in modo obiettivo. Altrimenti si è editorialisti o opinionisti, ma allora cambia l'heading del tuo sito per carità, che i giornalisti veri si offendono.


>Certo. I prezzi stratosferici di >Vista me li sono inventati io.
Se compri un computer con Vista il sistema operativo non ti costa molto (99 euro per versione Premium, secondo me la migliore).

>I requisiti di sistema elevati li >ho partoriti in un incubo dopo >un'indigestione di focaccia.
Si ma è da un pezzo che fai indigestione. Pentium 1.8 Ghz, 1 GB di RAM e Radeon X600 sono requisiti di sistema elevati? Perchè non provi le cose prima di sparare a zero?

>Il fatto che tutto l'eye candy di >Vista sia disponibile da anni in >Mac OS X e in Linux con requisiti >HW ben inferiori è una mia >allucinazione.
Linux viene aggiornato mese dopo mese. Un sistema operativo Microsoft ci mette anni per essere sviluppato. Non mi sembra che graficamente, nel 2001,MAC OS fosse così avanti rispetto a XP. Forse dimentichi che MAC OS gira veloce perchè APple IMPONE le specifiche delle sue macchine: anche quella di basso livello ha caratteristiche elevate, ma costa un bordello rispetto a un PC. Logico che ti fa girare veloce MAC OS. Il PC ti permette di scegliere i componenti: se spendo poco, la metà di un MAC, è difficile che Vista giri bene. Ma se per un PC spendo quello che spenderei per un MAC, allora vediamo unpochetto come gira Vista...

>Luoghi comuni? Per me no: sono >fatti.
Solo per te: la fama ti sta crollando sotto i piedi a fuoria di spararle grosse. Tanto che le tue quotazioni sono in calo vertiginoso.

>Se a te risulta diversamente e >sei contento di vivere con Vista, >accomodati.
Eccomi. Più che altro direi che ho "accomodato" te! ;)

>Non pretendo di convincere >nessuno. A quello ci penseranno i >fatti.
Già, 20 milioni di copie distribuite di Vista e benpochi utenti che se ne sono lamentati. Vatti a veder ei forum di discussione su utenti disperati duante le installazioni di Linux e poi ne parliamo. Rimane il discorso MAC: ma allora in questo casdo non venirmi a parlare di prezzo.
Vedi, Paolo, stasera hai ricevuto una lezione. Fanne tesoro. Spero di poter presenziare a uno dei tuoi dibattiti, forse è il momento che qualcuno ribatta a certe panzane...

--stefano-- ha detto...

L'universo linux è troppo frammentato. Premetto che ne so davvero poco, forse è questo che mi spaventa.

Per esempio trovo assurdo che per lanciare procedure da linea di comando (cosa che penso sia frequente, dato che ho installato 2 volte linux in vita mia e in entrambi i casi ho dovuto utilizzarle), la sintassi sia profondamente diversa a seconda della distro.

Poi c'è il non trascurabile problema della compatibilità con l'hardware, vero tallone d'achille di linux (o punto di forza di Windows). E' un problema di non facile soluzione, dato che un produttore hw svilupperà i driver per il SO più diffuso. Se linux non riuscirà a conquistarsi una quota di mercato significativa, ci sarà sempre questo problema.

Io da utente Windows trovo linux un pò ostico, ma per quel poco che ne so mi piace moltissimo e ho la sensazione che abbia una struttura molto migliore di quella Windows.

Mi è xcapitato di installare OpenSUSE su una macchina un pò datata, e sono rimasto sorpreso da alcune "pecche" che non mi sarei aspettato:

- 2 ore e 15 per installazione + aggiornamento online dei pacchetti, di gran lunga più di Vista

- procedura di installazione perfettamente gestita in grafica, al primo reboot mi va in crash ed esce un messaggio in semigrafica semiileggibile che mi dice che non riesce a gestirmi la scheda video

- ricerca abbastanza estenuante in internet e aggiramento del problema tramite procedura a linea di comando

- finalmente arrivo al desktop, la cui grafica (è quello che intendi con eye candy Paolo?) lascia alquanto a desiderare e non è per nulla paragonabile non solo a quella di Vista, ma men che meno a quella di XP

- le risorse sono presentate in modo bislacco: il floppy c'è sempre, ma il cd viene montato di volta in volta solo se nel lettore c'è un supporto. Per non parlare di 2 hard disk fisici che vengono presentati dal sistema come un'unica unità avente capacità data dalla somma dei 2 dischi

- crash durante l'utilizzo con obbligo di spegnimento della macchina tramite tasto sul case

Insomma, non è proprio il massimo della vita. Quello che mi sarei aspettato è di avere un sistema stabile e efficiente al boot, per potermelo studiare utilizzandolo. Invece i casini sono cominciati ancor prima del primo boot, e non erano casini secondari.

Una serie di inconvenienti come quelli riscontrati da me basta già a frustrare e scoraggiare un utente alle prime armi.

Per fare un paragone molto grossolano è come un acquirente che deve imparare ad usare una macchina col cambio automatico dopo che per una vita ha usato la frizione. Armatosi di speranza e buona volontà e comprata la macchina, scopre che non riesce nemmeno ad aprire la portiera :D

Nerocicuta ha detto...

Vorrei fare qualche bella domanda all'autore di quest'articolo (Paolo Attivissimo).. riguardo alla seguente frase:" La notizia fa seguito alla segnalazione che Michael Dell in persona usa Ubuntu sul proprio laptop personale e che Dell offrirà ancora Windows XP sui nuovi computer: due segnali certo poco incoraggianti per il debutto di Windows Vista."...

Ma sai almeno di cosa stai parlando? lo sai il motivo del perchè DELL deve ancora vendere pc con Windows XP preinstallato al posto di vista? sai qual'è il core business della DELL?

Iilaiel ha detto...

Nerocicuta, Dell vende sia dal punto di vista delle resti aziendali che sul fronte domestico.
Al momento sto appunto scrivnto da un Dell.

OpenSuse? Ah!Ah!Ah! Io continueerò sempre a rpieterlo che Suse fà CAGARE. E' il windows ME del mondo linux. Sul mio laptop è durato 15 giorni poi mi sono rotta le ovaie e sono passata a gentoo. Ha un sistema cervellotico per riconoscere le periferiche, una rogna unica, un mio amico che conosce linux da dio dopo averci messo le mani ha inziato a vomitare.
Che interfaccia avevi? Io montavo la KDE (1027*768) e non aveva nulla in meno, esteticamente, di quella di XP.

Anche nel mondo linux bisoga sapere scegliere e informarsi.
Distribuzioni come Debian o Gentoo sono formidabili, ma in installazione (e configurazione) richiedono più tempo e un minimo di esperienza (o una buona guida).

Al niubbo secondo me convengono Kubuntu o Sabyano. Installazione veloce e su base grafica. interafaccia compresa nel pacchetto e configurazione punta e clicca. Sabayon ha anche lo strumentino per cercare gli aggiornamenti in punta e clicca.

Quanto alle compatibilità.... cercate in google linux hardwarw comtibility e il problema è risolto. Ci son ointeri siti dedicati a questo.

DRM si, DRM no. Per come è fatto ora decisamente no. Se io compro un prodotto ho diritto di usarlo sul supporto (pc, lettore cd, mp3, ...) che preferisco, la legge italianami garantisce il diritto alle copie di back up e ricordiamoci anche della tassa sui supporti vergini. L'attulale DRM viola i diritti del consumatore, le leggi italiane e anche quelle europee. Ergo vista se lo tengono.
Aggiungiamoci anche che il sistema stesso (ma anche xp) trasmette costanetmentei tuoi dati a terze parti.

Si un 1GB di ram per avere attivo il sistema operativo è troppo. Beril e Kompiz su un linux richiedono molto meno.

Le licenze capestro? MA HAI MAI LETTO UN'EULEA O UNA OEM? C'è da rabbrividire...

Paolo Attivissimo ha detto...

Alex Meka:


>io a installare e configurare ubuntu ci ho messo 4 ore. A installare Vista un'ora e 35 minuti, con un solo riavvio

Sono contento per te. Ma dovresti valutare, in questo confronto, il tempo che ci metterai a reinstallare Vista quando s'impallerà o s'infetterà. Ammesso e non concesso che l'installazione sarà l'unico tempo che dedicherai alla manutenzione del tuo OS.

> (a proposito, perchè vai a raccontare balle sulle presunte difficoltà d'installazione di Vista come hai fatto qualche mese addietro?)

Ho citato l'esperienza pratica della BBC. Se proprio vuoi dare del bugiardo a qualcuno, dallo a loro.

>E così un Pentium 1.8 Ghz con 1 GB di RAM e una Radeon X600 ti sembrano requisiti esagerati?

Albergati di Microsoft ha dichiarato che il 66% dei PC in giro è in grado di far andare Vista, ma la versione Basic. Quella Aero gira solo sul 22% dei PC.

>Guarda Paolo, quando finalmente proverai Vista (dai, non dirmi che lo hai fatot ti prego)

Preferirei scambiare le mutande con un lottatore di sumo.

>Io sono d'acordissimo coi DRM. Sono stato musicista e personalmente sono favorevolissimo.

Il DRM che ti impedisce di trasferire i tuoi brani legalmente comprati ma lucchettati da un lettore a un altro? Quello che ti impedisce di trasferire su DVD le videocassette legalmente acquistate? Mi sembra che tu non abbia ben colto le implicazioni del DRM per gli utenti _legittimi_.

>Forse ti piace Linux perchè ci puoi piratare tanta bella roba?

E' proprio il contrario. Se volessi piratare, userei un Windows copiato e craccato, con il suo bell'Office altrettanto copiato e craccato.

>
>>Licenze capestro?
Cosa intendi, di grazia?

Leggi la EULA di Vista e ne riparliamo.


>Dipendenza da un produttore >pluricondannato in tribunale e >con processi antitrust ancora in >corso?

>A te ti frega qualcosa?

Si'. Se a te non frega nulla di alimentare un monopolio, accomodati pure. Ma io gli scrupoli morali me li faccio.

>Quale sarebbe la dipendenza? Direi semmai che passare a MAC e poter installare principalmente software Apple è dipendenza.

La dipendenza è che quando zio Bill decide che è ora di pagare per il nuovo OS, quando installa automaticamente un WGA che decide (spesso per errore) che sei un pirata, tu devi fare quello che vuole lui.

Sul "principalmente software Apple", per favore, non esibire così la tua non conoscenza del mondo Apple. Sui miei Mac girano Firefox, Thunderbird, NeoOffice, OpenOffice, Gimp, VLC, Google Earth e un sacco di altri programmi non-Apple.

>pseudo perché si sono accorti della su afaziosità e non lhanno mandata in onda, questo molti non lo sanno

Mentre tu sei edotto delle segrete cose, ovviamente. Be', se vuoi proprio saperlo, non è mai stato nei piani delle Iene mandarlo in onda. Serviva per il lancio del loro sito.


>>Non mi piacciono i monopolisti.

>Porca miseria, butta nel cesso anche il MAC allora! ;)

Il giorno che Apple sarà monopolista, lo farò.

>Se c'ho 300 euro da spendere per un buon sistema operativo e tu preferisci prendferti Linux e smadonnare per confgurarlo, sono affari tuoi.

Certamente. Come è tuo assoluto diritto decidere di spendere 300 euro per un OS.

> Come vedi, la scelta c'è comunque. Nessuno impone niente.

Davvero? Quanti altri OS vedi in giro nei negozi oltre a Windows?

>Non parliamo dei MAC, ipercari rispetto a PC dotati di Vista: come mai non ti sei accorto di questo piccolo particolare?

Sei ancora fra quelli che pensano che il prezzo del computer si esaurisca nel prezzo d'acquisto. Ci sono invece quelle piccole cose chiamate "manutenzione", "sicurezza", "facilità d'uso" e "stabilità" che sono fattori di costo non indifferenti. Quello che ho speso in più per i miei Mac si è ampiamente ripagato in termini di tempo risparmiato in manutenzione.

>Ti conosco bene. non hai uno straccio di esperienza di laboratori informatici.

Ah, scusa, non sapevo che l'esperienza si potesse acquisire soltanto nei laboratori.


>Linux viene aggiornato mese dopo mese. Un sistema operativo Microsoft ci mette anni per essere sviluppato. Non mi sembra che graficamente, nel 2001,MAC OS fosse così avanti rispetto a XP.

Ti scrivo da un Mac di tre anni fa su quale ora gira OS X Tiger (e non ho avuto bisogno di upgradare l'HW). Prima ci girava Panther, e tre anni fa aveva già l'eye candy di Vista (anzi, pensato meglio). Caso chiuso.

Per Linux, che mi dici di Beryl?

>la fama ti sta crollando sotto i piedi a fuoria di spararle grosse. Tanto che le tue quotazioni sono in calo vertiginoso.

Certo, se me lo dici tu ci credo subito. A parte il fatto che la fama è l'ultima delle mie ambizioni, non sono mai stato particolarmente famoso, per cui se davvero mi dovesse crollare sotto i piedi, la discesa sarà molto breve :-)

Le statistiche di accesso al blog sono pubbliche. Guardale e valuta tu stesso.

>Vedi, Paolo, stasera hai ricevuto una lezione. Fanne tesoro.

Ti ringrazio per aver dedicato cosi' tanto del tuo esteso sapere ad illuminare quest'umile servo.

Santana ha detto...

E' necessario ribadire per la miliardesima volta il solito concetto fondamentale che molti si ostinano a non capire.

Windows viene fornito preinstallato sul PC; la preinstallazione viene fatta dal produttore che si serve a tale proposito di tecnici esperti in materia di hardware/software.

Linux ve lo dovete installare da soli e ciò lo potete fare solo se, in analogia a quanto ho appena scritto, avete adeguate conoscenze in materia di hardware/software; in alternativa, potete rivolgervi a qualche vostro amico esperto.

Ricordiamoci che Linux viene ormai usato in settori nei quali si richiede elevatissima affidabilità ed efficienza; settori nei quali Windows non ha nessuna voce in capitolo.
Basti ricordare che quasi tutti i team di Formula1 usano Linux per la telemetria.
La Ferrari usa Linux anche per la gestione della galleria del vento nel centro ricerche di Maranello.
La Renault usa Linux per l'analisi aerodinamica delle proprie vetture di Formula1.
Il consorzio europeo Helicopter usa Linux per la progettazione dei propri velivoli.
La NASA ha lanciato tre anni fa un satellite artificiale i cui computer di bordo sono gestiti da Linux.
La stessa NASA sta collaudando in Arizona nuovi veicoli spaziali equipaggiati con Linux.
L'esercito americano sta usando Linux per gestire nuovi modelli di carri armati telecomandati.
I Marines USA sono passati a Linux per la gestione del proprio sistema di guida missilistico.
L'università della California (UCLA) usa Linux per la simulazione in tempo reale dei terremoti ..... etc, etc, etc.

Non stiamo parlando quindi di un giocattolo; solamente un pazzo o un incompetente potrebbero pensare che Linux sia facile da installare e configurare.

--stefano-- ha detto...

iilaiel:
"OpenSuse? Ah!Ah!Ah! Io continueerò sempre a rpieterlo che Suse fà CAGARE. E' il windows ME del mondo linux. Sul mio laptop è durato 15 giorni poi mi sono rotta le ovaie e sono passata a gentoo. Ha un sistema cervellotico per riconoscere le periferiche, una rogna unica, un mio amico che conosce linux da dio dopo averci messo le mani ha inziato a vomitare.
Che interfaccia avevi? Io montavo la KDE (1027*768) e non aveva nulla in meno, esteticamente, di quella di XP"

Ah benissimo. Il fatto è che quando ho chiesto quale linux usare ho ricevuto una selva di risposte:

"Usa OpenSUSE è il più completo"

"Ma che scherzi? Knoppix è la migliore!"

"Knoppix!? Ma và usa Fedora!"

"Ubuntu è il futuro di Linux!"

"Balle! Ubuntu fa schifo, ma va di moda. Usa Mandriva!"

"No gentoo!"

"No usa pupù!" o_O

A chi credere? Per quanto riguarda OpenSUSE il tipo, che si definiva un esperto , mi ha consigliato Gnome invece di KDE, e io quello ho provato.

Ma c'è un sito di un VERO esperto linux che illustra obiettivamente le caratteristiche delle distro più famose!?

Qualcuno aiuti sto niubbo! ^O^

Maurizio ha detto...

Al di la del fatto che i primi pc erano venduti senza sistema operativo preinstallato...

...e che in seguito alla considerazione che la signora Cesira e il signor Rossi non sarebbero stati in grado di installare DOS + Windows sul pc...

...e quindi per questo motivo oggi tutti i pc hanno "un" sistema operativo preinstallato...

...per quale motivo questo sistema operativo DEVE essere di una sola multinazionale che storicamente pensa solo al profitto?


Per quale motivo l'utente non puo' scegliere?
Si sta parlando di una azienda (DELL) che ha deciso sull'esito di un questionario offerto agli utenti... i quali hanno detto che preferirebbero Linux alla "solita minestra".

Qui si sta divagando sulle difficolta' di installazione, e allora sarebbe bene mettere il discorso sullo stesso livello: forse la signora Cesira e il signor Rossi non saranno MAI in grado di installare NESSUN sistema operativo.

A chi "vanta" la incapacita' di installarsi Linux posso solo consigliare di contattare un LUG, verificando se sono in previsione corsi o dei Linux Installation Party dove, (solo a titolo di esempio) la signorina yyy (studentessa in medicina) e il signor xxx (16 anni) - che pur senza lavorare alla NASA e non essendo Marines hanno installato Linux sul proprio pc e sui pc degli amici e si sono prestati a piu' di un Linux Installation Party - potranno dare una mano nell'installazione.

Ma io vedo (in questo e in altri luoghi) una ostinata ostinazione a non voler vedere e non voler sapere. Il vero problema di Linux sono la varieta' di distribuzioni, e sotto questo punto di vista ognuno da il proprio parere personale: in questo momento vedo in Ubuntu la scelta migliore per chi vuole cominciare.

Matz ha detto...

Le infinite distro?

E' l'open source, bellezza! Se accetti l'idea dell'open source accetti anche che chiunque voglia sviluppi la propria distro.

La scelta della distro che fa per te è altamente soggettiva, e molto dipende da quello che uno ci deve fare con il pc.

Se sai l'inglese prova a guardare il sito www.distrowatch.com e ti fai un'idea dei pro e contro delle principali (ubuntu, mandriva, suse,mepis, debian, etc.)

Roberto ha detto...

@ Mick Aneworderfan

Anchio ho avuto problemi con Suse e la configurazione della rete. Ho il modem Alice (anche se non credo dipendesse da quello). In effetti Suse è l'unica distribuzione che mi ha dato questo problema!

Prova Ubuntu/Kubuntu oppure Mepis o PCLinuxOS. Vedrai che riesci a collegarti già in "Live" (senza installazione).

Se serve aiuto dettagliato chiedimi

Daniel Syte ha detto...

Ubuntu? L'altra sera ho impiegato la bellezza di 30 minuti ad installarlo, ed era pronto all'uso. Mi sono poi scaricato mezzo giga di programmi (sono musicista) e lì c'é voluto il tempo dell'adsl, nessun riavvio di sistema per la mole di programmi installati, mi ha riconosciuto TUTTO, compresa la tastiera midi usb, la stampante/scanner HP e tutto l'hardware del mio pc. Faccio musica con programmi di gran lunga più completi di ciò che gira su Win, senza spendere una lira e senza mettere crack e altra roba illegale. A parità di hardware, Win XP (originale!) impiega molte risorse in più per effettuare le medesime operazioni, devo chiudere firefox, outlook e programmi vari per far girare cubasis senza latenze troppo alte. Con Linux non solo lascio firefox e thunderbird aperti, ma lancio il sistema sonoro Jack con Ardour, synth e drum machine, tutto insieme e suono da favola, dimenticandomi il significato della parola "latenza". I plugin LADSPA, comparabili con i VST, richiedono meno risorse e suonano uguali. Non è vero che ci vogliono 4 ore per installare Ubuntu e un'ora e mezza per Vista, bisogna comparare quello che si ha dopo un'ora e mezza di Vista / un'ora di XP, che è molto meno di ciò che offre Ubuntu in 30 minuti.
Per quanto riguarda l'usabilità, eye candy e via dicendo, le differenze tra linux windows e mac sono tutte balle, forse mac è più difficile nei primi momenti per un utente che ha sempre usato windows. Linux con display manager Gnome è abbastanza intuitivo, e non vi sono praticamente differenze usando KDE. I tempi in cui bisognava dare comandi da "riga di comando" sono lontani, ora Ubuntu si può usare senza sapere nulla di tutto ciò.

Riccardo ha detto...

La tanto sbandierata difficoltà di installazione e di configurazione di Linux deriva, secondo me, dalla convinzione degli utenti di essere degli esperti quando non lo sono affatto. Lo si capisce benissimo anche leggendo i messaggi di questo forum, che di castronerie, credetemi, ne contengono parecchie, prima fra tutte la confusione permanente fra distribuzioni, kernel e sistemi operativi.

In questo periodo ho installato Linux su una caterva di macchine diverse (distribuzione Debian etch net install, per la cronaca), e ho molto ben presenti le "terribili" domande a cui bisogna rispondere, che sono:
- Che lingua vuoi parlare?
- In che paese sei?
- Che tastiera usi?
- Come vuoi chiamarmi, e in che dominio sto (opzionale)?
- Come vuoi partizionare il disco? O forse preferisci lasciar fare a me?
- Vuoi partecipare al censimento dei pacchetti installati?
- Quali altri "grossi pacchetti" vuoi installare (web server, database, ecc.)?
- Che password devo usare?
- Vuoi che ti crei un account non privilegiato, così non fai casini con la configurazione?
Mi sembra di averle citate tutte. Chiaro che se invece uno dichiara di essere "esperto" il sistema gli chiede un sacco di cose in più, e se le risposte sono sbagliate il povero configuratore poi combina pasticci.

L'instalalzione di software aggiuntivo è assolutamente standardizzata con i pacchetti, con i tarball basta legegrsi le istruzioni, che poi sono sempre le stesse... Quella degli aggiornamenti è automatica.

Per quanto riguarda il problema, vero, che talvolta le nuove periferiche soprattutto sui portatili non funzionano, forse dovreste riflettere sul fatto che la colpa non è di linux, ma dei loro costruttori, che scrivono i driver prima, e qualche volta SOLO per Windows. Non solo, ma, e questo è criminale, tengono addirittura nascoste le loro caratteristiche in modo da impedire ad altri di scriverli, evidentemente rispettando accordi presi di nascosto con zio Bill. Se non avessero il driver, credete forse che le periferiche sotto Windows funzionerebbero? In compenso, alla peggio, Linux può usare i driver Windows. Il contrario non è possibile.

@Santana: capisco il tuo entusiasmo, però guarda che Linux non è un sistema operativo real time, e non è certificato per applicazioni "mission critical". Sospetto fortemente che parecchie delle applicazioni che citi siano gestite con derivati di Linux, non con Linux "tout court".

--stefano-- ha detto...

matz:
"Se sai l'inglese prova a guardare il sito www.distrowatch.com e ti fai un'idea dei pro e contro delle principali (ubuntu, mandriva, suse,mepis, debian, etc."

Grazie della dritta, "bellezza" :D

fingam ha detto...

io sono uno di quelli che vorrebbe passare a Mac (e ne avevo parlato privatamente con Mr Attivissimo) ma non lo fa per svariati motivi che non sto qui ad elencare. Paolo, se tu fossi veramente contro tutti i mopoli, allora non dovresti avere un blog con google, che vuol diventare un vero monopolio (se già non lo è diventato). Certo qui si tratta di un monopolio che all'utente costa quasi zero, anche se non privo di controindicazioni.

Sto solo facendo l'avvocato del diavolo, ok? Niente di personale che poi salta fuori il ****** turno che mi attacca senza alcuna base.

PS: personalmente non ho niente contro Microsoft, Apple, Linux, ecc. Uso il primo da sempre, ma da altrettanto sempre vorrei provare (passare) agli altri, o almeno conoscergli.

Franco ha detto...

>Sto solo facendo l'avvocato del diavolo, ok? Niente di personale che poi salta fuori il ****** turno che mi attacca senza alcuna base.

Purtroppo c'è sempre il rischio che capiti. E' internet.

Gabriyel ha detto...

Leggendo rapidamente i commenti a me pare che chi lamenta l'osticità di Linux si riferisce principalmente all'installazione; anch'io ho tribolato non poco ad installare Ubuntu server su un ferrovecchio che tengo nello sgabuzzino a fare il mulo e a condividere cartelle con Samba, mentre sul portatile ho provato Ubuntu Feisty e non mi funziona l'audio (ho provato invano diverse soluzioni proposte sui forum...). Ok, Linux è ostico da installare, certamente più di qualsiasi Windows, ma se Dell mi vendesse un notebook con Ubuntu installato non avrei più questo problema, e soprattutto noon dovrei ranzare tutto una volta al mese come mi è _sempre_ capitato con Win!
In sostanza: che senso ha parlare di problemi di installazione di Linux nei commenti di un articolo che parla di Linux preinstallato? Mi sembra che chi difende a tutti i costi il SO preferito non sia Paolo, o sbaglio?

Iilaiel ha detto...

@--stefano--:

Moderare magari i termini?

Io ho parlato sulla base di esperienze personali e su quelle di amici che ci campano programmando e\o lavorando su sistemi linux.

Suse volendo è completa, perccato che le varie parti del sistema comunichino molto male fra di loro. Creando non pochi problemi di riconoscimento. Il dvd c'è o non c'è? Boh dipende se marte è in cuspide con giove, altrimenti ciccia. Io problemi di rete non ne ho avuti, ma non voleva assolutamente digerire le schede audio e video. Malgrado abbia provato sia coi driver open che con quelli propietari (Nvidia), la grafica andava solo in 2d e zero audio.

Gentoo è molto più ostico da installare e configurare (altro che le 4 domandine), sono quintali di linee di comando. Ma una volta sistemato và che è un drago.

Il tuo problema è che per informarti, come me all'inizio, ti rivolgi a quel tipo dipersone che siccome hanno imparato a dire "kernel" credono di essere più guru di Trovald.

E' per questo che dopo la disastrosa esperienza con Suse (bhe, anche durante) ho finito a per chiedere a gente per cui l'informatica sia pane quotidiano.


Per la precisione un "gentooista" e un "debianofilo".
Sai qual'è stata la loro risposta alla fatidica domanda "è meglio gentoo o debian?"?

"Sono ottimi tutti e due. Informati e cerca di capire qual'è quello pi adatto a te" (con allegata paccata di link che sipegavano la rafava della fava del favone).

La mia ascelta è caduta sui sistemi gentoo per il semplice fatto che la logica con cui è strutturato e con cui gestisce le cose è molto più vicina alla mia, semplificandomi la vita.

Ubuntu il futuro di linux? Sarà sicuramente (coi suoi figlioli kubuntu ed edubutnu)uno dei futuri si linux, visto che rende debian alla portata di tutti.
Come Sabayon lo sarà per gentoo.

Sinceramente non parlo delle varie red hat, mendriavia, ecc.. non perchè le giudichi scadenti, ma perchè non mi ricordo più una cippa.

Io apprezzo la varietà delle distro perchè mi hanno consenti di informarmi e sceglierne una che fosse veramente comoda per me. Cosa che con microsoft non ho, non parliamo poi di personalizzare il sistema.

KDE vs Gnome... anche qui che ci devi fare e che tipo di organizzazione ti è più congeniale? A quanto ci ho capito Gnome è più developer oriented di KDE. La seconda la ho provata e devo dire che è esteticamente piacevole e molto comoda.

La fortuna è che praticamente tutti programi legati a un'interfaccia girano allegramente sotto l'altra.
Io alla fine avevo kde + diversi programmini di gnome (adoro GAIM).

@Paolo: però su drm e hardware blindato hanno ragione... come fai a usare un mac? Più trusted di così si muore.

blu-flame ha detto...

>a installare e configurare ubuntu ci ho messo 4 ore. A installare Vista un'ora e 35 minuti, con un solo riavvio

Poi hai intallato office, hai riavviato
Poi hai installato office (si, la versione completa riavvii 2 o 3 volte)

Poi hai installato il programma di disegno, hai riavviato?

Poi skype?
Poi torrent?
poi...
poi..

Con mandriva non riavvii (al limite per le partizioni ma lo devi fare anche per qualsiasi SO) ed installi in un botto solo centiania di applicazioni... mentre ti guardi la tv...

XP usabile, con tutte le sue menate, posta &c ci si mette 4 o 5 ore con mandrviva circa 1,5....
Boh... come fate i confronti?


Forse in 4 ore avevi su tutti i servers del pianeta, quelli che con windows 2003 ci metti una settimana!!!!
Dai scommetto che avevi attivo anche apache ed un server di posta!
:-)

TheWin ha detto...

Quando si parla male di windows qui
siamo tutti i primi
vediamo se paolo ora pubblica queste
notizie e vede un po...

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1973826&r=PI
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1973848&r=PI

Alex Meka ha detto...

blu-fame: se non sai di cosa parli, sta zitto. Skype, bittorrent, autocad, videogame, non dev riavviare nullain Windows. Taci va.

Maurizio Grillini ha detto...

alex, (forse) non dovrai riavviare ma tutto il resto e' vero: cosa mi mette a disposizione Windows? Non devi "procurarti" il software, che nelle varie distro Linux si installa generalmente da una sola applicazione? L'unico punto a sfavore nell'installazione di Linux e' che le distro sono generalmente in inglese e quindi il pacchetto di lingue in italiano va scaricato da Internet, a scapito dei tempi, ma anche per questo (naturalmente) c'e' la soluzione...
http://ubuntu-it.crealabs.it/

blu-flame ha detto...

alex wrote:
blu-fame: se non sai di cosa parli, sta zitto. Skype, bittorrent, autocad, videogame, non dev riavviare nullain Windows. Taci va.

Non ho detto che con skype o altro devi riavviare, anche alcuni programmi di torrent mi sembra di ricordare che sia necessario, sinceramente non intendevo quello ma che LA DEVI INSTALLARE A PARTE E CI VUOLE TEMPO.
Scarica il files.. etc.

Con mandrake hai 1 dvd, delle domande subito (non a spizzichi e bocconi che devi stare davanti al pc come un i___TA), torni ed e' fatto: stop.

Sono tutti prg che nelle distro sono di serie devi dire solo si o no.... e non costa 3000 euro come la controparte W2003 (sai vero che XP con i vari servers si chiama cosi?)..

Ma forse io ho voluto evitare di fare un poema ma tu non hai mai provato i seguenti:
os/2,DR-dos, NW-dos, linux,W2000(alias xp alias 2003 alias...) giusto per citare i + usati da me...

che brutto carattere... ma che vantaggi ne trai?
:-)

Alex Meka ha detto...

allora non ci capiamo: WIndows Viusta mi dà TUTTO ciò di cui ho bisogno. Funziona TUTTO. Se voglio altri programmi (ma non ne sento la necessità, bè a meno di aver bisogno di CAD o programmi specializzati) ne trovo una pletore in rete. NON ho problemi di malware di alcun tipo. NON si impianta. E' in italiano. SI installa in modo facilissimo. Me lo trovo preinstallato nel computer (d'accordo lo pago, ma 99 euro in versione Premium). Occupa gigabyte per il semplice motivo che è pieno zeoppo di GUIDE VIDEO. qui io non sto facendo il confronto con Linux, si badi bene che non sto portando avanti una crociata. Sto solamente dicendo che potete lodare Linux, ma sbagliate a farlo criticando Windows Vista. E' questo l'erore che fa pure Attivissimo: può tranquillamente dire che Linux è ottimo, può anche farlo dicewndo CHE NON SI TROVA BENE con Windows. Ma senza inventarsi di sana pianta articoli che denigrino Windows. Il pèunto è che nessun linuxiano ammetterà mai le qualità reali di Windows, mentre magari ai "windowsiani" questi scontri "religiosi" interessano meno e quindi sono passivi e sembrano che accettino questo tiro al piattello nei confronti di Windows. Mi trovo bene con Vista, ho centinaia di motivi per farlo, e forse sono uno dei pochi "pro" a sostenerlo. SOno qui a dire "ragazzi io sono un professionista e con WIndows Visa cilavoro meravigliosamente bene", ma no nper questo denigro Linux (e quando lo faccio è solo per difendere Vista e un po' per ripicca, ma mi pare che da parte vostra non sia diversa la questione).
Quello che chiedo, semplicemente, è che si rispetti questo sistema operativo. E soprattutto che lo si provi.
Finora non ho trovato uno, dico uno, di voi chelo ha provato seriamente. Attivissimo non lo ha provato, non ce l'ha, quello che scrive lo riporta da altri. Stop. Tutti lì a dire che lo hanno provato "da un amico", "un mio amico lo ha provato e ha detto che", "io dopo due ore che l'ho provatoo l'ho mollato", "su The Register han detto che" (uè Paolo guarda che anche The Register ne ha sparate di cagate ne passato).
Ho letto critiche a Windows Vista due anni prima che uscisse! Mi sento dire che Windows Vuista gestisc ein modo pesante i DRM e poi mi vedo Attivissim che osanna MacOS!!!! Quel sistema operativo fatot da quel signore che su iTunes è stato il primo a inserire la gestione avanzata dei DRM!!! Quel signore che ha inventato iTunes,m cioè quel programma che una volta disinstallato se avvio una canzone copiata da un CD... ricompare in perfetta forma!
Ma stiamo scherzando? Questi li chiamate confronti? Questa è una guerra ideologica, stop. Inutile portarla avanti:preferite e preferirete sempre e comunque Linux, ma almeno non inventiamoci confronti assurdi fatti senza tenere conto di un'analisi oggettiva dell'altra controparte. Perchè in questo caso, coltello tra i denti, Windows Vista sono pronto a difenderlo io, e ho le conoscenze e le capacità per farlo; quanto voi avete quelle per difendere LInux. Pensate che Windows Vista abbia soloutenti inesperti e idioti?! Rispettate Windows Vista per ciò che è, un ottimo sistema operativo che hai i suoi limiti come ce li hanno Linux e MacOS, e a quel punto, per quanto poco possa valere, avrete anche il mio rispetto.

martini.carlomaria ha detto...

Alex, sono d'accordo con te che le cose è meglio provarle, però mi trovo a dover fare una scelta: vista esige una bordata di robe strapotenti, mentre il mio fedora con beryl gira sul mio pentium 933 con 256 mb di ram.
1 gb di ram, per me, è proprio troppo, paragonato alla visività di beryl.

vista è un pelino più stabile di xp, ma qualità prezzo (per me, utOntO che di soldi non ne ha) volge a favore di linux.

Poi, devo star dietro a configurarlo, ma vuoi mettere la soddisfazione di fare un sistema esattamente come voglio io nel mio piccolo? se le cose non le so, basta andare sui blog\forum...

Poi boh, nel senso che ogni articolo che viene fuori c'è sempre chi si offende...

Alex Meka ha detto...

ciao Carlo
in realtà hai colto perfettamente il senso del mio post. PER TE va meglio Linux. Stop! Non si discute, mica sto a casa tua a dirti quello che devi far ee non fare! Io ho alcuni compupter abbastanza potenti (ma ripeto, ormai 1 GB di RAM e un processore a 1.6-1.8 Ghz è già considerato vetusto; nel senso che se acquisti un computer nuovo Vista va di sicuro), ho bisogno di un sistema facile, immediato, stabile (sì Vista è molto stabile) e che faccia girar eun vasto numero di programmi. Così scelgo Vista, ma non mi sogno di criticarti perchè hai scelto Linux, ne mi invento simpatici copia&incolla per confezionare articoli che screditano Vista. Ti rispetto, e tu hai rispettato me. Perfetto!

TheWin ha detto...

Quoto ogni parola di alex
mi chiedo perchè paolo non parla dei difetti di mac o di linux
ma solo quelli di windows...
giornalista informatico bisogna anche essere uguale per tutti
e non windows lo sputtiamo adosso
e gli altri li adoriamo xke a me nn piace o nn mi trovo
io ci ho windows xke mi trovo punto
saluti

Maurizio Grillini ha detto...

@Alex "vabè, forse è ora che qualcuno che ne sa più di te ti dia iuna lezioncina... avanti."

...questo e' solo l'inizio del tuo primo lunghissimo post... e adesso vieni a dire che non sei stato capito?
Alex, non so quanti anni tu, che dai le lezioncine, possa avere. Io sono della stessa classe di Paolo (ve bene, ho qualche annetto in piu'), ho vissuto insieme a lui tutte le "rivoluzioni" della Microsoft, e ti posso assicurare che per quelli della nostra generazione, tecnici o no, la questione Microsoft vs Linux non e' ideologica ma storica. Al massimo ti posso concedere di parlare di filosofia: la filosofia dell'Open Source contro il profitto. Potremmo parlarne per secoli e io restero' sempre convinto che Micrsosoft mette le mani sui progressi altrui, "costringe" gli utenti a continui esborsi, copia interfacce grafiche e vende a prezzi esagerati sistemi succhiarisorse che mettono il pc in balia del primo virus di passaggio... mentre tu resterai convinto della superiorita' di Windows, con le tue argomentazioni.

Io le "lezioncine" le do tutti i giorni, nelle scuole. Spesso con pc obsoleti e gonfiati come tacchini da sistemi operativi e software inadeguati, per i quali sono stati spesi i soldi dei contribuenti. Computer che ringiovanirebbero di un paio di anni con Linux e OpenOffice, "innovazioni" che non vengono prese in considerazione per la scarsa diffusione di Linux.

Ben venga un Linux preinstallato.

martini.carlomaria ha detto...

"mica sto a casa tua a dirti quello che devi far ee non fare!"


Neanche paolo, se è per questo...
ma questa è pura polemica...

Alex Meka ha detto...

x carlo maria: bè allora non hai proprio capito il senso delmio discrso, meglio lasciar stare.

x maurizio: sono della vostra classe, tranquillo. E le lezioncine le faccio anche io, visto che faccio lo stesso lavoro di Paolo (che però non è un gironalista vero - nel senso che di suo scrive ben poco - ma un traduttore, chiariamo subito le cose) ma lo faccio meglio e seriamente, senza pendere da una parte o dall'altra.
ps. no, per quanto riguarda fama e notorietà non sono invidioso di Paolo, perchè ho le mie belle e brave soddisfazioni senza ricorrere a guerre ideologiche per richiamare l'attenzione.

....... ha detto...

che flame infinitooo......
l'affare dell non cambierà le sorti di linux anche se questo è oggettivamente superiore a windows, ma serebbe tropppo complicato descriverne i motivi. le persone normali usano windows perchè questo è di una semplicità stupida, chi capisce di pc generalmente usa linix o mac. per diffondere linux cosi come oggi è diffuso windows, tux dovrebbe diventare come windows ma non lo è e non lo sarà mai, linux non è per tutti!

TheWin ha detto...

Certo i buoni usano linux e i fessi
usano windows
Sta tranquillo che quando linux
diventa come mac diffuso se ci diventa
i fessi ovvero quelli che creano
virus e roba varia vengono a farsi
un giro da voi e ve lo fanno nuovo :D

Alex Meka ha detto...

caro ....: ti assicuro che so usare benissimo il pC; che so programmarlo in C, assembly e in C++, che ti so recuperare dati da un disco fisso danneggiato senza bisogno di alcun programma e che spesso qualche driver di vecchie periferiche me lo programmo da solo; che ho creato reti in centri commerciali così come ho programmato applicazioni per fare musica e applicazioni 3D, giusto per citare qualcosa (come credenziali possono bastare?), eppure preferisco di gran lunga WIndows. Proprio perchè lo so usare e so spingerlo ai suoi limiti. Forse si dice che è un sistema operativo stupido perchè non lo si sa usare...
ps. no,non sono vanitoso, ho voluto sottolineare semplicemente che i "cazzuti" esistono esistono anceh in ambiente windows. E sanno tenere testa a qualsiasi confronto.

--stefano-- ha detto...

ho attivato almeno 30 copie di xp illegali telefonando a Microsoft.

Non parliamo di esborsi perchè a livello home user non-è-vero.

Non ho niente contro linux, ma dico solo una cosa: se gli OS Microsoft sono i più diffusi sul pianeta, la cosa più intelligente da fare è solo una : USARLI.

Michela ha detto...

>le persone normali usano windows perchè questo è di una semplicità stupida

No, non è esatto, noi persone normali compriamo Windows solo perchè non sappiamo che ci sono altre due possibilità di scelta.
Appena ho cercato di mettere il naso un po' più in là, mi sono resa conto che Windows è complicatissimo da gestire: è complicato tenerlo pulito, è complicato tenerlo aggiornato, è complicato disinstallare un programma, è complicato far riconoscere un filmato AVI a Media Player, è complicato quantificare quanti programmi e cartelle puoi aprire evitando un crash e un riavvio, molte cose sono complicate, fanno perdere tempo e soldi.
Mi permetto di dire che ciò non è più dovuto alla mia incompetenza, in quanto mi è stato confermato proprio oggi dal mio tecnico.
Siccome sono una persona normale (non esperta) e non m'interessa la conoscenza informatica in sè, ma la semplicità di utilizzo, ho capito che la vera semplicità di utilizzo è una caratteristica del Mac, e non di Windows, assolutamente non di Windows.
E' logico che chi ha voglia di approfondire conoscenze informatiche può guardare a Linux, dipende dall'uso che si vuol fare di un computer.
Indipendentemente dalle cause, è apprezzabile la decisione di Dell di portare Linux nei negozi. A me, ingenuamente, piacerebbe che nei negozi tutti i commessi dicessero ai clienti che devono scegliere tra tre sistemi operativi, sono certa che molti tornerebbero a casa e s'informerebbero prima di acquistare inconsapevolmente!!
Ciao
Michela

Paolo Attivissimo ha detto...

Stefano:

ho attivato almeno 30 copie di xp illegali telefonando a Microsoft.

Vedi, sono osservazioni come queste che fanno la differenza e sono molto rivelatrici. Un utente sceglie Linux non perché costa meno di Windows o per fare un dispetto a zio Bill, ma perché crede che il rispetto delle licenze (e delle leggi) sia un concetto importante.

Cosi' importante che anche potendo facilmente piratarsi Windows, preferisce sbattersi per far funzionare Linux. Preferisce affrontare un disagio pur di essere fedele ai propri principi.

Questa si chiama etica, forse ne avrai sentito parlare. E meno male che sono gli utenti Linux ad essere additati come i criminali e pirati:

ho attivato almeno 30 copie di xp illegali telefonando a Microsoft.

Da incorniciare.

Per gli avvocati Microsoft che leggono: certo, Stefano ha appena ammesso di aver ripetutamente violato la licenza Microsoft, con tutte le conseguenze legali che questo comporta. Vorrei fosse ben chiaro che non conosco Stefano e non ho modo di rintracciarlo e che disapprovo la pirateria di Windows come quella di qualsiasi altra pirateria software.

--stefano-- ha detto...

Michela:

"è complicatissimo da gestire: è complicato tenerlo pulito, è complicato tenerlo aggiornato, è complicato disinstallare un programma, è complicato far riconoscere un filmato AVI a Media Player, è complicato quantificare quanti programmi e cartelle puoi aprire evitando un crash e un riavvio, molte cose sono complicate, fanno perdere tempo e soldi."

Mi permetto di dissentire Michela:

- è complicato tenerlo pulito

Trovi centinaia se non migliaia di programmi su internet, molti dei quali gratuiti ed open source, che lo puliscono in ogni suo aspetto, dal registro ai temporanei ecc ecc

- è complicato tenerlo aggiornato

ma se mi avvisa direttamente lui , scarica gli aggiornamenti per me e li installa, al massimo devo riavviare ma quasi mai subito , posso terminare la mia sessione di lavoro e scegliere quando spegnere /riavviare. Un casino di bollettini di sicurezza, le patch sono mensili, se non voglio aspettare l'update automatico vado su Windows Update e trovo oltre alle patch il software facoltativo e pure gli aggiornamenti dei driver. che dici? :)

- è complicato disinstallare un programma

i programmi seri si disinstallano senza problemi da Installazione Applicazioni. Quelli più rognosi hanno un loro uninstaller, basta un doppio clic e il gioco è fatto? lasciano tracce' sì è vero pecca di windows ma torna al punto 1: programmi per teneerlo pulito ;)

- è complicato far riconoscere un filmato AVI a Media Player

basta caricare i codec pack giusti. E se proprio non ci riesci o cacchio, mai usato Winamp o VLC o AVI preview? Per Windows, aggratis, e playano tutto. Completiamo con Realplayer (che lo cracca anche mio nonno) e QuickTime (original + alternative). Mai avuto alcun problema a playare alcunchè :)

- è complicato quantificare quanti programmi e cartelle puoi aprire evitando un crash e un riavvio

Non ho esperienza di questa strana situazione. Su una delle mie macchine ho un xp installato dal 2003 e in 4 anni mi è crashato 3 volte.Lo uso tutti i giorni multi purpose. multimedia, programmi p2p, apllicazioni varie, giochi. Ho semplicemente antivirus e firewall di terze parti e li tengo aggiornati, e pulisco il sistema : tornare al punto uno senza pasare dal via :)

--stefano-- ha detto...

Paolo, sul piano ideologico hai perfettamente ragione.

Ma non sul piano pratico.

Siamo obiettivi: Microsoft mette in conto la pirateria e fa parte della sua strategia di penetrazione del mercato. Ecco perchè mi lascia attivare le licenze già attivate, non sono mica un hacker.

certo che è da incorniciare, soprattutto il "telefonando a Microsoft" deve far riflettere , non credi? Io non cracco, io faccio parte di una costola del core buisness di Microsoft ;)

E se vuoi parlare di Etica con la E maiuscola , molla Apple , non fosse altro perchè ha implementato su larga scala i DRM di cui sei acerrimo nemico :)

--stefano-- ha detto...

PS : dicendo "molla Apple" credo di essermi già tutelato da eventuali azioni legali di BigM ahahashahah ^_^

--stefano-- ha detto...

Purtroppo Paolo un blog non è il mezzo ideale per poter avere interessanti scambi di opinione con te.

Il mio naturale mezzo di espressione è la chat, mi piacerebbe moltissimo parlare con te , come con alcuni (no decisamente non tutti ma la maggior parte) dello staff di undicisettembre, ma mi rendo conto che questo è incompatibile con i vostri impegni lavorativi/privati, peccato però :)

Da tuo lettore mi permetto di formularti una richiesta: una prova su strada dell' iPhone quando uscirà,se le mie finanze lo permetteranno ti farò una donazione :)

Michela ha detto...

Ciao Stefano, mi spiego meglio:

>è complicato tenerlo pulito

Ho quattro programmi anti-qualcosa, e li so usare, ma conosco persone che non sanno neanche dell'esistenza nel loro PC di tali porcherie.

<è complicato disinstallare un programma

Naturalmente, conosco il procedimento (e i rischi che si corrono disinstallando qualche libreria di troppo) e conosco anche il "procedimento" per "disinstallare" un programma dal Mac.

>è complicato far riconoscere un filmato AVI a Media Player

Certo che ho trasformato l'AVI in MPEG4 e l'ho visto con Quick Time, ma mi pare paradossale che Windows Media Player non riconosca una sua propria creatura, e conosco persone che non avrebbero visto quel filmato, al mio posto.

le patch sono mensili

A volte anche più frequenti.
Ma questo mi pare grave.
Queste sono tutte pezze che rattoppano delle falle di sistema, ed ogni pezza contiene a sua volta altre falle... all'infinito!
Quindi, ogni secondo martedi del mese, io non mi sento rassicurata, ma ancora più in pericolo!
Come posso fidarmi di un sistema concepito in tale modo???

Beh, mi sembra che Windows abbia la capacità di ingarbugliare un po' tutte le cose, ecco perchè mi piacerebbe che ci fosse più chiarezza tra gli utenti e ripeto: le tre scelte, in tutti i negozi!
Poi, ognuno fa del suo tempo e delle sue attitudini ciò che preferisce!
Ciao
Michela

--stefano-- ha detto...

Miky , io non difendo Windows ad oltranza, sia chiaro.

Windows ha delle enormi pecche intrinseche.

ma perdio, non bolliamolo come satana! E' vero è imperfetto, ma ha un enorme circuito che gli gira intorno!

Io dico solo che ogni essere sano di mente e non paranoico dovrebbe usare Windows. ANCHE Windows.

Per un semplice fatto: è il SO più diffuso, quello maggiormente supportato dall'hardware e quello per cui esiste la più vasta gamma di applicazioni. Bastano queste 3 ragioni per rendere Windows irrinunciabile.

A me piace Linux , lo conosco poco ma solo perchè sfiga mia non ho avuto ancora il tempo di godermelo tutto.

Ma MAI mi darei a Linux o a MacOS rinunciando a Windows.

Secondo me un buon informatico deve conoscerli tutti e tre (almeno, e anche altre cose come Lindows o FreeBSD tanto per dire)

Volevo solo specificare che per l'home user Windows non è un costo, nè tantomeno una perdita di tempo, bensì un'enorme opportunità da non lasciarsi scappare solo perchè "Zio Bill è un cattivone"

Paolo la mette sull'etica , io sulla praticità : non sono un'azienda, sì cracco ma uso un SO Microsoft e questo è l'importante, sono della patrrochhia Microsoft , questo è più importante , capirai che je frega a zio Bill di perdere 100 euri perchè gli crakko xp. ha un cliente fidelizzato , e questo vale molto di più .

Xp è stato una rivoluzione per me. Perchè è stata l'evoluzione user friendly del 2000. Odiavo i sistemi precedenti ma Xp secondo me rimane un gran bel sistema, con più pregi che difetti.

Linux? Ok, ma un pò più autosufficiente! Non che devo girare 10 forum per fargli vedere la scheda video! Io lo faccio mi sbatto volentieri , ma l'utente medio? Io sono un pò sopra il medio , ma la maggioranza vuole un sistema che becchi al volo le periferiche e che scarichi i driver in automatico . Vista lo fa.

Ripeterò all'infinito questo paragone. Immagina che hai sempre guidato una 500 col cambio manuale. Una schifezza di macchina ma ti portava in giro.

Ti dicono: guarda sta macchina ipertecnologica a costo zero! Devi solo imparare che ha il cambio automatico!

"va bene !" dico io. Mi avvicino alla macchina, provo ad entrarci e scopro che non riesco manco ad aprire la portiera!

Che devo digitare "tar zxvf" solo per aprire la portiera! ma cacchio! la mia 500 era na schifezza ma bastava usare la mano per aprire la portiera ^_^

Maurizio Grillini ha detto...

Stefano: Ripeterò all'infinito questo paragone. Immagina che hai sempre guidato una 500 col cambio manuale. Una schifezza di macchina ma ti portava in giro.

Ti dicono: guarda sta macchina ipertecnologica a costo zero! Devi solo imparare che ha il cambio automatico!...


...e infatti queste argomentazioni le lessi su una rivista di informatica qualche anno fa come il motivo della diffusione di Windows e del Visual Basic.
Ma questo non significa che un produttore non debba decidere di installare Ubuntu (la "500" dei sistemi Linux) al posto di Windows. E che un commesso non debba informare il cliente sull'esistenza di almeno 3 sistemi operativi. E che altrettanto non si debba dire nelle scuole (veri e propri portavoce della Microsoft).
Hai parlato di automobili, parliamo di patenti: chi guida l'automobile, la sa guidare veramente?
Pochi dei "patentati" ECDL che ogni anno vengono sfornati dalle scuole italiane sanno che:
- windows non e' l'unico sistema operativo
- il sistema (qualnque) va tenuto aggiornato
- windows ha bisogno di un antivirus, che va installato e aggiornato
- se vai in Internet, con Windows ti devi procurare almeno un paio di programmi antispyware
- eccetera (sono le stesse cose che ci ripetiamo da anni)

A dire il vero non sanno neppure come si installa e disinstalla un programma: prendono l'intera cartella e la schiaffano nel cestino.

Ci dobbiamo rassegnare all'ignoranza? Ad avere tante 500 guidate da cani quando potremmo trasformarle in 500 Abarth (guidate sempre da cani, ma almeno in sicurezza)?

Alex Meka ha detto...

x Maurizio: guarda che la Abarth non è più sicura, anzi, è taroccata e ti schianti più facilmente. ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

>
E se vuoi parlare di Etica con la E maiuscola , molla Apple , non fosse altro perchè ha implementato su larga scala i DRM di cui sei acerrimo nemico :)

A quali DRM ti riferisci? Itunes li mollerà entro questo mese; il Trusted Computing con relativo chip è stato mollato (ricorderai forse che fui io il primo, credo, a pubblicare le foto che confermavano la presenza del chip TPM, successivamente eliminato, e dissi pubblicamente che non avrei mai comprato un Mac se fosse stato attivato il TPM); sui miei Mac gira tutto il software libero che voglio.

Se vuoi parlare di vendor lock-in, per il fatto che è illegale (ma tecnicamente fattibile) far girare OS X su HW non-Apple, sono d'accordo, ma questo non è DRM, è questione di licenza.

Alex Meka ha detto...

>A quali DRM ti riferisci? Itunes >li mollerà entro questo mese;
sì certo dopo averli introdotti per primo! Sei grande Paolo, una faziosità assurda.


>Se vuoi parlare di vendor lock->in, per il fatto che è illegale >(ma tecnicamente fattibile) far >girare OS X su HW non-Apple, sono >d'accordo, ma questo non è DRM, è >questione di licenza.
vabè di Windows ti lamenti pure delle sue presunte "licenze capestro" quindi non è che ora sia diverso... ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

>A quali DRM ti riferisci? Itunes >li mollerà entro questo mese;
sì certo dopo averli introdotti per primo! Sei grande Paolo, una faziosità assurda.

Non è questione di faziosità, ma di fatti. Apple sta mollando il DRM. Microsoft ha menomato il proprio nuovo OS per implementarli meglio. Sono due tendenze completamente opposte.

Apple introdusse il DRM per creare il mercato della musica online. Fu subito criticata per questa scelta, ma servì a creare il mercato e convincere i discografici. Ora che il mercato è stato creato e stabilito, Apple rimuove il DRM. Non certo per sua iniziativa candida e benefica, ma dietro le pressioni di governi e consumatori. Pressioni che ci sono state anche verso Microsoft, ma con risultati totalmente diversi: non è successo nulla e anzi Windows Vista è più lucchettato che mai.

Questa è la differenza fra contestare un monopolista di fatto e contestare un'azienza che ha una quota di mercato meno bulgara. Il monopolista non t'ascolta e fa quello che gli pare, in barba ai processi antitrust; il non monopolista scalcia e resiste, ma alla fine molla.

>vabè di Windows ti lamenti pure delle sue presunte "licenze capestro" quindi non è che ora sia diverso... ;)

No, c'è una differenza importante. OS X non ha alcuna funzione di controllo antipirateria (tipo Windows Genuine Advantage) che punisca l'utente legittimo lasciando invece indifferente il pirata. Io non devo telefonare a nessun servizio Apple se mi capita di reinstallare OS X.

Sul piano legale, la EULA di Apple non ha l'equivalente di una versione OEM, di un bollino di autenticità, e di tutte le altre incombenze che spettano al licenziatario di Windows. Tutte le versioni di OS X sono full; non sono legate a una singola macchina.

E' una EULA perfetta? No, perché comunque è revocabile (Articolo 5 della EULA), a differenza di quella di Linux. Ma è meno onerosa rispetto a quella di Windows.

--stefano-- ha detto...

@ maurizio grillini:

Condivido le tue osservazioni, mi è capitato di lavorare per le scuole e quindi sono entrato in diretto contatto con certe problematiche.

Vanno tenute conto anche altre cose , come per esempio come è difficile trovare un, la dico un pò rozza, un "insegnante di linux" , mentre Windows lo sa usare anche la segretaria in portineria!

Secondo me in una buona aula informatica ci dovrebbero essere macchine con doppio SO, Linux e Windows, e ci dovrebbe essere anche un Mac.

per il semplice fatto che queste sono le macchine che lo studente, una volta terminati gli studi, troverà in un ambiente di lavoro.

Un buon insegnante dovrebbe trasmettere sia i pregi che le pecche dei vari SO.

Un fanatico di Windows piuttosto che uno di Linux o Mac OS farebbero solo danni.

--stefano-- ha detto...

"Questa è la differenza fra contestare un monopolista di fatto e contestare un'azienza che ha una quota di mercato meno bulgara. Il monopolista non t'ascolta e fa quello che gli pare, in barba ai processi antitrust; il non monopolista scalcia e resiste, ma alla fine molla"

Mollerà anche Microsoft se i DRM che implementa le si rivolteranno contro. Guarda cosa è successo a Sony recentemente...

"No, c'è una differenza importante. OS X non ha alcuna funzione di controllo antipirateria (tipo Windows Genuine Advantage) che punisca l'utente legittimo lasciando invece indifferente il pirata. Io non devo telefonare a nessun servizio Apple se mi capita di reinstallare OS X."

vero, ma questo perchè Apple vende i Mac mentre Microsoft non vende i MsPC ma solo il SO. Puoi reinstallare XP e attivarlo in automatico via internet se non hai fatto modifiche sostanziali all'hardware.

Da un paio di mesi il servizio Clienti Microsoft, invece di passarti un operatore se l'id di installazione non viene validato, ti propone un miniquestionario automatico dove ti chiede cose tipo "su quanti pc hai xp?" "è la prima volta che lo attivi?"

Se rispondi ehm... "opportunamente" diciamo, l'attivazione viene concessa. Questo leggilo come : a Microsoft conviene perdere il guadagno di una licenza XP ma poter licenziare un operatore di call center che le costa molto di più.

"Sul piano legale, la EULA di Apple non ha l'equivalente di una versione OEM, di un bollino di autenticità, e di tutte le altre incombenze che spettano al licenziatario di Windows. Tutte le versioni di OS X sono full; non sono legate a una singola macchina"

Vero, ma come ben sai dato che te ne sei occupato non molto tempo fa, la licenza OEM è un altro stratagemma con cui Microsoft vende i suoi SO, e tra l'altro il costo del SO viene drasticamente ridotto per l'utente finale. Anche qui Microsoft è ben lieta di tollerare che si venda un XP OEM abbinato a un modulo di ram o addirittura a niente. Sarà scorretto, ma è anche grazie a questa politica che la quota di mercato di Windows non viene erosa.

Alex Meka ha detto...

Ma lo vedi Paolo dove hai bisogno di attaccarti in ogni dove per cercaredi denigrare Windows? Voglio dire: io ascolto musica originale (CD, DVD e acquisto brani su iTunes e Amazon), acquisto e uso programmi originali, visito tutti i tipi di siti, navigo anche su quelli benpoco sicuri, scarico la posta, programmo, ecc. Coi seguentirisultati:
Windows Vista...
1) Non mi si è mai impiantato
2) Quando qualche programma critico (ma lì eraoclpa delprogramm) si è piantato VISTA E' RIUSCITO A FARLO RIPARTIRE
3) Zero virus, trojan, worm, malware
4) Zero privacy violate (sì perchè io in Vista uso pure Ethereal e vari network scanner senza alcvun problema e non ho mai visto "movimentisospetti")
5) Ci gestisco tranquilammente due reti: una Ethernet con 4 PC e una wireless con 5 PC (in un unico computer!)
6) Utilizzo un altro PC dotato di Vista come web server, con il semplice ma efficace ISS2. Mai un crashchefosse uno.

Allora, vecchio mio,mi spieghi perchè dovrei dire che Vista f aschifo? Perché tu ti metti a strillare come una pazzA che fa schifo? Che la licenza fa schifo? Che costa tanto (l'ho trovato preinstallato con sovrapprezzodi 99 euro... dico hai idea di quanto eleva il prezzo dei computer Appleil signor MacOs X? ne hai idea)?
No, mi spiace. Credo di usare Vista da utente medio-avanzato, ma se non ho problemi di sorta non ci sto a vedere qualcuno che blatera convincendoomi del contrario. Vedi, questi sono fatti, le prove vere, quelle che non ti ho mai visto fare una volta una. Se poi qualcuno si trova bene con Linux,anche quelli soo fatti, purché lo provi, e allora tutit felici. Ma apputno, almeno le cose prima si provano. E le tue? Le tue, o dei siti che consulti, sono parole, appunto.
E con la bocca piena di focaccia ne vengon fuori di belle storpiate.

Paolo Attivissimo ha detto...

Alex, guarda che sono soltanto gli utenti Windows che strillano. Gli altri si limitano a chiedere che ci sia libertà di scelta e di concorrenza, in ossequio alle leggi vigenti.

Vista non ti si è mai piantato? Buon per te. Ma non è questo il problema. Il problema è la dipendenza da un monopolista. Sei contento di contribuire al mantenimento di un monopolio? Buon per te, è tuo diritto sacrosanto; ma permettimi di notare che è altrettanto mio diritto avere un'opinione diversa e preoccuparmi per il monopolio e gli abusi che ne derivano. Tutto qui.

>Che costa tanto (l'ho trovato preinstallato con sovrapprezzodi 99 euro... dico hai idea di quanto eleva il prezzo dei computer Appleil signor MacOs X? ne hai idea)?

99 euro per un OS che è legato a quello specifico computer. Se cambi computer, dovrai comprare ancora Vista. Se cambio computer, non dovrò comprare un'altra licenza di Mac OS X. Idem per Linux. Una leggera differenza.

Ma ripeto: il problema non è il costo di licenza. Il problema è il monopolio. Se ti fa piacere esserne dipendente, accomodati. Basta che non lo imponi agli altri.

TheWin ha detto...

Dai paolo leggi un po qui cosa
dice

Dino Dai Zovi quello che ha trovato la falla in quicktime e ha vinto mac e $10,000

From your research on both platforms, is there a winner between Mac OS X 10.4 and Vista on security?


I have found the code quality, at least in terms of security, to be much better overall in Vista than Mac OS X 10.4. It is obvious from observing affected components in security patches that Microsoft’s Security Development Lifecycle (SDL) has resulted in fewer vulnerabilities in newly-written code. I hope that more software vendors follow their lead in developing proactive software security development methodologies.

Intervista la trovi qua completa

http://www.macworld.com/news/2007/04/30
/daizovi/index.php

Ciaoo!

Riccardo ha detto...

"Io dico solo che ogni essere sano di mente e non paranoico dovrebbe usare Windows."
Non sembra Berlusconi che dà del pazzo a chi non vota per lui?

"Anche Windows"
Continua a sembrare Berlusconi...

"Per un semplice fatto: è il SO più diffuso"
Motivo assolutamente risibile: se fosse così tutti dovrebbero comprare auto General Motors.

"quello maggiormente supportato dall'hardware"
Veramente è il software che supporta l'hardware, non viceversa. Se poi per hardware si intende il processore, allora non è neanche vero, perché per esempio Linux esiste per un sacco di processori, e Windows no.

"quello per cui esiste la più vasta gamma di applicazioni"

Tutte, dico tutte le applicazioni che uso io (e sono tante, non certo solo quelle offerte da un qualunque OS) esistono sotto Linux e sotto OS X. Anzi, alcune sotto Windows e sostto OS X non esistono proprio, oppure vanno da far schifo (per esempio il software ARIA per programamre robot mobili).

"Bastano queste 3 ragioni per rendere Windows irrinunciabile."
E com'è che c'è un sacco di gente che ne fa benissimo a meno? E non si tratta certo di ragazzini che scaricano musica e film o giocano in rete...

TheWin ha detto...

Ognuno sceglie OS che vuole per me ma paolo non mi sembra giusto che ogni cosa che va contro microsoft e windows sempre a postarla e mentre le cose di altri sistemi linux e mac no
Leggi un po su il mio commento vedi
che dice ki sa xke nn riporta questa notizia
Mi chiedo quando ci sarà mai un giornalista che non faccia differenza
e che tratti tt allo stesso modo bah...

--stefano-- ha detto...

Riccado, se mi equipari a Berlusconi (!?) perchè scelgo di usare e di occuparmi del SO più diffuso sul pianeta... beh è affar tuo.

Io sono pratico e realistico, elogio linux ma ripeto: chi non usa Windows è fuori dal tempo. Il romanticismo lasciamolo ai libri , qui si parla di informatica ;)

E il sistema più user friendly , all'anno domini 2007, rimane Windows

W linux certo, però è triste che c'hai il tuo bell'assemblato nuovo e zio lino ti fa girare la tua nuova scheda grafica superfiga solo in 2d :P

Ok dico io, speriamo che linux si diffonda, ma se permetti per sfruttare al meglio il mio hardware sono ben lieto di usare windows, l'ideologia in un campo come l'informatica è da stupidi, è tutta praticità, è scienza punto e basta.

sicuramente sotto linux trovi tutto, ehm quasi tutto, ma dimmi te se per far girare un gioco che mi piace devo rinunciare al Windows, che oltretutto DEVO saper usare anche se mi facesse schifo,non fosse altro perchè lo trovo ovunque.

la mentalità open non si limita al source, è un open un pò più ampio ;)

Alex Meka ha detto...

>Vista non ti si è mai piantato? >Buon per te. Ma non è questo il >problema. Il problema è la >dipendenza da un monopolista.
Bene, e allora ci stiamo già spostando da "presunte" (e non comprovate) dissertazioni tecniche su altrettanto presunti (e non comprovati) problemi di Vista... a questioni di licenza.

>99 euro per un OS che è legato a >quello specifico computer. Se >cambi computer, dovrai comprare >ancora Vista. Se cambio computer, >non dovrò comprare un'altra >licenza di Mac OS X.
Se penso di cambiare spesso computer allora mi compro direttamente la licenza Windows Vista e posso installarla sul nuovo computer. Ok, dovrò riattivare un po' di cosette magari dovrò pure contattare Microsoft al telefono, ma se WIndows, ESSENDO IL SISTEMA PIU DIFFUSO, è colpito dalla pirateria, e questo è il modo per tutelarsi, trovo giusto farlo. La pirateria in fondo pè una presa per i fondelli anche per me che pago una licenza originale, quindi voglio combatterla (idealista? bè mi pare che anche chi loda sperticatamente Linux lo sia! ;)).

>Idem per >Linux. Una leggera >differenza.
grazie dell'avviso: è gratis! ;)


Abbi pazienza Paolo, ma l'iMac BASE, cioè una ciofeca (512 MB di RAM DDR2), costa 999 euro con display TFT. Un PC di pari livello, e anzi con 1 GB di RAM e scheda video più performante, con Windows Vista, ne costa 200 in meno (799 euro offerta Metro già comprensiva di IVA). Se non ho inrtenzione di cambiare PC permettimi di dirti che la differenza pende dannatamente a favore di WIndows. Ora non venrimi a dire "sì ma se cambi PC?": si confrontano i fatti, i dati di fatto, non le ipotesi. Le statistiche parlano di un cambio-PC (ricerca IDG) ogni 38 mesi: direi che in base a queste il mio investimento tutto sommato è tutelato e anche se decidessi di cambiare PC tra 38 mesi, o anche tre 24 mesi, altri 99 euro di licenza OEM per Vista mi permetterebbero comunque di risparmiare rispetto a un MAC. Nessuna ipotesi, solo fatti, vedi come si fa? ;)

Riccardo ha detto...

"Riccado, se mi equipari a Berlusconi (!?) perchè scelgo di usare e di occuparmi del SO più diffuso sul pianeta... beh è affar tuo."
Ma neanche per idea: ti confronto a Berlusconi perché ragioni come lui: chi non la pensa come me è un pazzo (o un coglione, come disse in altra occasione).

"Io sono pratico e realistico, elogio linux ma ripeto: chi non usa Windows è fuori dal tempo. Il romanticismo lasciamolo ai libri , qui si parla di informatica ;)"
Credo che il tuo problema sia proprio questo: mi sa che tu di libri ne hai letti pochini.

"E il sistema più user friendly , all'anno domini 2007, rimane Windows"
Mi risultava che fosse Mac OS, da almeno 30 anni a questa parte.

"W linux certo, però è triste che c'hai il tuo bell'assemblato nuovo e zio lino ti fa girare la tua nuova scheda grafica superfiga solo in 2d :P"
Ho già detto che la colpa non è certo di Linux.

"Ok dico io, speriamo che linux si diffonda, ma se permetti per sfruttare al meglio il mio hardware sono ben lieto di usare windows,"
Già, perché per te l'hardware è solamente la scheda grafica. Ma un'applicazione number crunching la hai mai confrontata quando gira sotto Linux e sotto Windows? E se hai esigenze di controllo real time che fai? Ah già, dimenticavo, tu non ce le hai.

"l'ideologia in un campo come l'informatica è da stupidi, è tutta praticità, è scienza punto e basta."
No comment

"sicuramente sotto linux trovi tutto, ehm quasi tutto, ma dimmi te se per far girare un gioco che mi piace devo rinunciare al Windows, che oltretutto DEVO saper usare anche se mi facesse schifo,non fosse altro perchè lo trovo ovunque."
A prescindere dal fatto che io con il calcolatore non ci gioco, perché mi serve per cose più importanti, io non ho detto che non so usare Windows. Ho detto che non lo uso perché non so che farmene, perché altri OS fanno le stesse cose e secondo me le fanno meglio. Di calcolatori con Windows incasinato da utenti più o meno tonti ne ho sistemati un sacco, e quando scrivo una pagina web non ti preoccupare che controllo che vada anche con IE...
Con questo, non mi sognerei mai di dare del pazzo a chi usa Windows.

"la mentalità open non si limita al source, è un open un pò più ampio ;)"
Appunto.

Paolo Attivissimo ha detto...

Alex Meka:

>Bene, e allora ci stiamo già spostando da "presunte" (e non comprovate) dissertazioni tecniche su altrettanto presunti (e non comprovati) problemi di Vista... a questioni di licenza.

No, è semplicemente uno dei vari aspetti criticabili di Vista. Se vogliamo andare sul tecnico, parliamo del simpaticissimo User Access Control? E di come sia in ritardo di cinque anni rispetto a tutti gli altri OS, e alla fine sia implementato malissimo?

>Se penso di cambiare spesso computer allora mi compro direttamente la licenza Windows Vista e posso installarla sul nuovo computer.

Al prezzo base di 299 euro per la Home Basic? O di 359 per la Premium?

> Ok, dovrò riattivare un po' di cosette magari dovrò pure contattare Microsoft al telefono,

Se il tuo tempo non vale nulla...

> ma se WIndows, ESSENDO IL SISTEMA PIU DIFFUSO, è colpito dalla pirateria, e questo è il modo per tutelarsi, trovo giusto farlo.

Parliamoci chiaro: questi sistemucci antipirateria sono fumo negli occhi. Non fermano affatto la pirateria e sono solo una scocciatura per gli utenti onesti. Apple ha capito il concetto. Linux non l'ha mai avuto. Solo Windows resta ancorata a questi concetti da anni Ottanta.

>Abbi pazienza Paolo, ma l'iMac BASE, cioè una ciofeca (512 MB di RAM DDR2), costa 999 euro con display TFT.

Come mai non citi il Mac Mini? 619 euro ivato. Per chi ha già tastiera, mouse e monitor, è un modo _molto_ economico di cambiare hardware. E' quello che ho fatto io con molti miei amici. Nessuno è pentito, tutti sono contenti rispetto ai loro conoscenti che tribolano con Windows.

> Un PC di pari livello, e anzi con 1 GB di RAM e scheda video più performante

e con un ventolone che fa un baccano d'inferno :-)

Guarda, Alex, se a te va bene Vista, non c'è problema. Davvero. Basta che poi, quando zio Bill deciderà di alzare i prezzi, stringere ulteriormente i lacci dell'anticopia WGA e lucchettarti la macchina affinché tu non possa vedere neppure gli HD-DVD/Blu-Ray che hai acquistato legalmente, tu non venga a lamentarti.

Alex Meka ha detto...

>No, è semplicemente uno dei vari >aspetti criticabili di Vista. Se >vogliamo andare sul tecnico, >parliamo del simpaticissimo User >Access Control? Paolo, Paolo caro Paolo. Ma perchè non le provile cose prima di parlare? Lo sapevi che è DISATTIVABILE e tranquillamente configurabile? Proprio così: puoi decidere tu quando farlo venire fuori e se farlo venire fuori. E puoi stabilire anche che basdta una sol aautenticazione per applicazione e poi non compare più. Vabè, ma almeno un libricino su Vista potevi leggerlo! ;)

>E di come sia in >ritardo di >cinque anni rispetto a >tutti gli >altri OS, e alla fine >sia >implementato malissimo?
Malissimo? Di grazia, mi descrivi nei dettagli perchè è impèlementato malissimo? Allora, posto che lo puoi disattivare o configurare (vedi sopra), lo user account control serve a impedire EFFICACEMENTE l'accesso a malware. Funziona, perchè io problemi di malware non ne ho. Allora, fammi capire: se Windows è vulnerabile fa cagare. Se Windows trova il modo di essere meno vulnerabile (nessun sistema è invulnerabile, spero concorderai su questo)... allora fa comunque cagare. Vogliamo dire,piuttosto, che per te Windows fa cagare a priori? ;)



>Se penso di cambiare spesso computer allora mi compro direttamente la licenza Windows Vista e posso installarla sul nuovo computer.

>Al prezzo base di 299 euro per la >Home Basic? O di 359 per la >Premium?
Sono i prezzi consigliati, perchè non ti fai un giretot nei negozi dove li trovi anche a 80 euro in meno? io 280 euro per un sistema operativo com ePreium glieli ho dati molto volentieri, considerando che per un videogame siano sui 69 euro. Ma non ho mai dicusso, comnunque, sul costo di Vista: è caro, ma allora ti sei giàspostato da disquisizioni tecniche sballate, alla licenza e infine, al prezzo. Insomma, non è che ti sto smontando le teorie e fai grat grat sullo specchio? Mi sembra di fare le tue voci quando hai a che fare coi complottisti (e lì, ma lì però, ti farei un monumento, giuro!)

>> Ok, dovrò riattivare un po' di >>cosette magari dovrò pure >>contattare Microsoft al telefono,

>Se il tuo tempo non vale nulla...
15 minuti ogni volta che cambio PC, e lo faccio uni due anni? Dai Paolo... grat grat anche qui...


>Parliamoci chiaro: questi >sistemucci antipirateria sono >fumo negli occhi. Non fermano >affatto la pirateria e sono solo >una scocciatura per gli utenti >onesti. Apple ha capito il >concetto. Linux non l'ha mai >avuto. Solo Windows resta >ancorata a questi concetti da >anni Ottanta.
No è diverso. WIndows è sul 91% delle macchine del pianeta, quindi è altamente probabile (statiche docet) che in quel 91% vi sia la maggior parte die pirati. MAC ce l'hanno in pochi (o non in molrti com epreferisci), in genere ono utenti poco esperti e facoltosi (statistiche Apple, se sei un giornalista serio dovresti richiederle ottenerle), quindi c'è ben poca pirateria supiattaforma MAC.
Su Liinux non c'è per forza: è un sistema open source Paolo, ma allora stiam parlando di un'altra filosofia se permetti. Grat grat.

>Abbi pazienza Paolo, ma l'iMac BASE, cioè una ciofeca (512 MB di RAM DDR2), costa 999 euro con display TFT.

>Come mai non citi il Mac Mini? >619 euro ivato. Per chi ha già >tastiera, mouse e monitor, è un >modo _molto_ economico di >cambiare hardware. E' quello che >ho fatto io con molti miei amici.
Scusa Paolo, non lo cito per clemenza verso Apple, che no nmi è asoslutamente antipatica (giuro), ma le sue 4 ciofeche se le è prese: Pippin, Cube, Mini e iTv. Bello il mini, ma quanti casini ha: si surriscalda e arranca: è lentissimo con quel processore 1.6 e 512 MB di RAM. E NON HA IL MONITOR.Cavolo Paolo, ma te la tiri addosso la zappa eh???!!! ;)
grat grat.

>Nessuno è pentito, tutti sono >contenti rispetto ai loro >conoscenti che tribolano con >Windows.
Certo, altri "per sentito dire" di Paolo, complimenti. Figurati che sono pieno di colelghi che usano felici WIndows, ma mica son dati di fatto e mica te li riporto infatti.

> Un PC di pari livello, e anzi con 1 GB di RAM e scheda video più performante

>>e con un ventolone che fa un >>baccano d'inferno :-)
mai sentito palrare di "ventole silenziate"? Costano 24 euro al posto di 8-10 euro e risolvono il problema. Quindi, ripetiamo e arricchiamo: da critiche tecniche a critiche sula licenza a critiche sulla ventola. Ahhhh!!! Che dolore! Le unghie sullo specchio noooooooo!

>Guarda, Alex, se a te va bene >Vista, non c'è problema. Davvero. >Basta che poi, quando zio Bill >deciderà di alzare i prezzi, >stringere ulteriormente i lacci >dell'anticopia WGA e lucchettarti >la macchina affinché tu non possa >vedere neppure gli HD-DVD/Blu-Ray >che hai acquistato legalmente, tu >non venga a lamentarti.
Guarda non ci dormo la notte. Bill (che comunque nel 2008 se ne va a far eil il filantropo mentre Jobs continuerà la sua politica hi-tech/latifondistica) sta diffondendo Windows perchè un giorno, dal suo ufficio, seduto su una poltrona di pelle umana, premerà un pulsante e ci trasformerà tutti in zombie consenzienti!!! Agghiacciante! Sai che non ci avevo pensato? Quindi, riassoumiamo...
sei passato dalla tecnica alla licenza al costo alla ventola e arrivi a prospettive future... come si chiama quel tizio che critichi tanto che dice di farsi i viaggi nel futuro?
Uffa, mi hai rigato lo specchio nuovo!

Paolo Attivissimo ha detto...

Alex Meka:

>No, è semplicemente uno dei vari >aspetti criticabili di Vista. Se >vogliamo andare sul tecnico, >parliamo del simpaticissimo User >Access Control? Paolo, Paolo caro Paolo. Ma perchè non le provile cose prima di parlare? Lo sapevi che è DISATTIVABILE e tranquillamente configurabile?

Uhm... che senso ha un UAC disattivabile? E se è disattivabile, quanto tempo pensi che passerà prima che un exploit lo disattivi?


>Malissimo? Di grazia, mi descrivi nei dettagli perchè è impèlementato malissimo?

I dettagli richiederebbero un libro, non un commento a un post. In estrema sintesi: ti rompe l'anima in continuazione. Così mi dicono gli utenti Vista, che simpaticamente decidono alla fine di disattivarlo, rendendo quindi vano tutto il concetto.

>Allora, posto che lo puoi disattivare o configurare (vedi sopra), lo user account control serve a impedire EFFICACEMENTE l'accesso a malware. Funziona, perchè io problemi di malware non ne ho.

Tu non sei un utente medio e non fai testo. Lo UAC sarà efficace quando impedirà agli utente comuni di prendersi malware.

> Allora, fammi capire: se Windows è vulnerabile fa cagare. Se Windows trova il modo di essere meno vulnerabile (nessun sistema è invulnerabile, spero concorderai su questo)... allora fa comunque cagare.

E' l'_implementazione_ che è fallata, scomoda e alla fine, essendo scomoda, inutile perché viene disattivata.

>io 280 euro per un sistema operativo com ePreium glieli ho dati molto volentieri

I gusti son gusti. Per me, 280 euro sono ancora soldi.


>ti sei giàspostato da disquisizioni tecniche sballate, alla licenza e infine, al prezzo

Ripeto: è semplicemente uno dei tanti aspetti criticabili di Vista.

>15 minuti ogni volta che cambio PC, e lo faccio uni due anni? Dai Paolo... grat grat anche qui...

Cosa fai quando si scassa l'HD o cambi lettore o motherboard? Butti via la licenza e/o devi rifare la procedura di attivazione. Questo, con Mac OS X o Linux, non esiste.


>No è diverso. WIndows è sul 91% delle macchine del pianeta

ergo è un monopolio di fatto

>c'è ben poca pirateria supiattaforma MAC.

Si vede che non conosci l'ambiente Mac :-)

>Scusa Paolo, non lo cito per clemenza verso Apple, che no nmi è asoslutamente antipatica (giuro), ma le sue 4 ciofeche se le è prese: Pippin, Cube, Mini e iTv. Bello il mini, ma quanti casini ha: si surriscalda e arranca: è lentissimo con quel processore 1.6 e 512 MB di RAM. E NON HA IL MONITOR.

Si surriscalda? Ne ho qui 2 in ufficio. Nessun problema. Ne ho installati molti altri: anche lì, nessun problema. E nessuno si lamente della presunta lentezza. Io ci sto montando un film, sul Mac...

Non ha il monitor? E cosa me ne faccio, di un altro monitor? Ne ho già in abbondanza! Riciclo quello che ho già, grazie. E' esattamente come comperare la sola CPU di una macchina Windows. Solo che il Mini è grande come una mano, non fa rumore e ha OS X, iMovie, GarageBand, Apache preinstallato, è basato su Unix...

>Nessuno è pentito, tutti sono >contenti rispetto ai loro >conoscenti che tribolano con >Windows.
Certo, altri "per sentito dire" di Paolo, complimenti.

No, no. Questi sono gli utenti che seguo personalmente. Altro che sentito dire.

>sei passato dalla tecnica alla licenza al costo alla ventola e arrivi a prospettive future...

Le "prospettive future" si sono già verificate. Vista è già ora l'OS Microsoft più caro di sempre. Microsoft è già stata condannata per l'applicazione illecita di prezzi arbitrari e per pratiche anticoncorrenziali. Ha già abusato del proprio monopolio per "togliere l'ossigeno a Netscape" (ricordi?) e per segare le gambe a DR-DOS e Lotus 123 (ricordi? "DOS ain't done till Lotus won't run").

Vedi tu.

--stefano-- ha detto...

@riccardo

Guarda che la maggioranza degli utenti non ha bisogno di un RTOS, nè di far muovere i robot.

Se tu sei l'Einstein dell'informatica allora in questo discorso non ci azzecchi molto, perchè comunque parliamo di SO consumer.

E come vedi anche tu devi comunque sapere usare Windows.

Poi i tuoi bracci robotici e i tuoi pendoli inversi muoviteli pure col SO che preferisci ^_^

Michela ha detto...

>per sfruttare al meglio il mio hardware sono ben lieto di usare windows

>l'iMac BASE, cioè una ciofeca (512 MB di RAM DDR2), costa 999 euro con display TFT. Un PC di pari livello, e anzi con 1 GB di RAM e scheda video più performante, con Windows Vista, ne costa 200 in meno.....la differenza pende dannatamente a favore di WIndows.

Chiedo scusa se ogni tanto faccio capolino su un blog di esperti, e non per insegnare, ma per capire e imparare.

Io ho un "buon" hardware, ma mi è stato spiegato che non può funzionare al meglio, proprio perchè c'è un SO Windows, che dovendo soddisfare determinate caratteristiche (poter essere installato su più tipi di macchine) finisce col minimizzarne la resa.

Paradossalmente, un Apple, seppure con caratteristiche tecniche inferiori a quelle della mia macchina (Ram, processore, ecc.) rende molto di più perchè il sistema Mac OS X è stato concepito proprio per sfruttarla al meglio.

(Scusate se non ho usato parole più precise).

Conseguenza logica dovrebbe essere anche che la mia macchina, oggi, con Linux, volerebbe.

Anch'io sono pratica, e poco "filosofica", ma mi viene un po' rabbia quando penso che il sistema più diffuso è proprio il più complicato (non da usare, ma complicato per com'è fatto).

Ciao
Michela

Matz ha detto...

E che la maggior parte degli utenti usi pure windows vista allora. Che problema c'è?

Penso che nessuno voglia passare da un monopolio windows a un monopolio linux o mac, si chiede la libertà di scelta: chi vuole usa win, chi vuole usa mac, chi vuole usa il pinguino.

Chiedere che l'utente venga informato della possibilità di usare altri so è forse troppo? Chiedere supporto hardware anche per altri SO, è forse troppo? Chiedere che quando compro un pc non ci sia già win installato anche se non lo voglio è forse troppo? Questo è quello che si chiede, poi se uno preferisce windows si accomodi, il mondo è bello perché vario, anche il mondo informatico

Maurizio Grillini ha detto...

@ Riccardo
he, he, he... questa volta hai sbagliato politico: quello che ha detto che il paese e' impazzito e' l'altro...

@ Tutti
Vedo molti attacchi del tutto gratuiti nei confronti di Paolo, e mi chiedo a che pro... L'utenza Linux e' calcolata intorno allo 0,7 per cento. Uno 0,7 per cento di utenti che pero' ha a disposizione strumenti come OpenOffice, Gimp, Apache e tanti altri per poter lavorare professionalmente. E tutto questo e' nato senza l'appoggio delle grandi aziende. Oggi le grandi aziende si stanno rendendo conto delle possibilita' offerte dall'Open Source e lo stanno adottando. Non mi stupirei se il modello di business OS fosse adottato domattina stessa da Microsoft: e che farete domattina? Andrete sbandierando la superiorita' del modello Open Source solo perche' "la maggioranza degli utenti" si risveglia con un sistema Open Source sotto il naso?
Ai miei tempi era considerato dignitoso pensare con la propria testa, senza seguire come pecore la maggioranza.
Perche' spaventarsi tanto davanti alla possibilita' di scegliere con la propria testa?

Il problema vero e' che chi vuole il monopolio si sta chiudendo a riccio, rifiutando la standardizzazione (vedi OpenDocument) e cercando di assoggettare gli utenti alle proprie regole, con i propri "guinzagli". E gli utenti di tutti i giorni, la signora Cesira e il signor Rossi, di questo, non se ne rendono conto.

Riccardo ha detto...

@Maurizio Grillini: non ho sbagliato per niente: se non ci credi leggi qui.

@Stefano: ma chi lo ha detto che si parlava di mercato consumer? A me sembra che la maggioranza delle persone che scrivono qui sia costituita da professionisti che, per un verso o per l'altro, con i calcolatori ci lavorano e/o ci campano.

P.S.: Non sono l'Einstein dei calcolatori, ARIA non serve a programmare bracci robotici e non ho mai costruito un pendolo invertito in vita mia. Informati prima di parlare. Ah, e se c'è una cosa che il Mac mini proprio non fa è scaldare. In compenso funziona benissimo.

Maurizio Grillini ha detto...

Riccardo, non insistere a mettere la politica in ogni post: i palermitani non sono "il Paese". La politica sta infettando l'Open Source appropriandosene senza sapere di che si tratta. E poi va a finire che i linuxari si sentono accusare di essere antiamericani (come se Debian, Red Hat e Novell fossero in Namibia). Non esiste un governo buono e uno cattivo in informatica. Guarda il sito della Pubblica Istruzione e quello del Ministero per le Politiche per la Famiglia e conta i link ai siti Microsoft. Poi magari andiamo a piangere insieme in birreria...

Riccardo ha detto...

Ma di quale politica vai blaterando? Ma li leggi i post o cosa? Io ho solo detto che colui il quale diceva che chi non usa Windows è matto mi ricordava tanto Berlusconi che dice che chi non vota per lui è infermo di mente. Punto. Tutte le confuse argomentazioni che hai aggiunto sono frutto della tua fantasia, a cominciare dai palermitani che io non ho certo tirato in ballo.
Le considerazioni su politica e informatica, e da fare ce ne sarebbero tante, sono OT in questo thread.

Alex Meka ha detto...

>Uhm... che senso ha un UAC >disattivabile? E se è >disattivabile, quanto tempo pensi >che passerà prima che un exploit >lo disattivi?
scusa, prima mi vieni a dire che Vista copia da MAC il sistema di USer Account Control (disattivabile anche su MAC tra l'altro ) e adesso dici che primo o poi qualcuno lo craccka? mmm
Ciò posto, ti ho detto che si può anche disattivare, oppure lo si può impostare come meglio si crede, anche richidedendo una sola autenticazione ad ogni avvio. C'è qualcos'altro da criticare a un sistema che puoiconfigurare come vuoi?


>>Malissimo? Di grazia, mi >descrivi nei dettagli perchè è >impèlementato malissimo?

>I dettagli richiederebbero un >libro, non un commento a un post.
addirittura! forse per camparci in aria una teoria sì.

>In estrema sintesi: ti rompe >l'anima in continuazione.
??? dici? a mew non pare proprio. Si può facilmente (facilmente!)impostare in modo che una volta che sei dentor come amministratore, lo user accountcontorler sia superato automaticamente. Così magari non ti protegge da accessi non autorizzati di altri account (leggasi: altre persone, ma per tenere a bada quelle basta un apassword in avvio), ma dai malware sì.

>Così mi dicono gli utenti Vista, >che simpaticamente decidono alla >fine di disattivarlo, rendendo >quindi vano tutto il concetto.
"Ti dicono": ma scusa Paolo, vuoi onorare quella scritta "giornalista" che onewstamente mi pare tu stia infangando con "servizi" che sembrano tratit da riviste di gossip? Se le cose le provi, scirvile. Altrimenti non venirmi a scrivere "così mi dicono". Sei intelligente (altrimenti nemmeno starei qui a scrivere), e hai le capacità per provare le cose. Fallo e poi mi dici. Ma non dire di aver sentito dire che...


>Tu non sei un utente medio e non >fai testo. Lo UAC sarà efficace >quando impedirà agli utente >comuni di prendersi malware.
sul fatot che conosca bene Vista non discuto. Ma ti assicuro che impostar elo UAC è semplicissimo, la guida di Vista lo spiega benissimo. Del resto non mi pare che unaperson ache promuova Linux possa venirmi a parlare di facilità d'uso e configurazione per "utenti comuni"


>> Allora, fammi capire: se >>Windows è vulnerabile fa cagare. >>Se Windows trova il modo di >>essere meno vulnerabile (nessun >>sistema è invulnerabile, spero >>concorderai su questo)... allora >>fa comunque cagare.

>E' l'_implementazione_ che è >fallata, scomoda e alla fine, >essendo scomoda, inutile perché >viene disattivata.
eddai: tu parti dal presupporto che io disattivi lo UAC: Ma se ti sto dicendo che non serve disattivarlo!!! ;)


>>io 280 euro per un sistema >>operativo com ePreium glieli ho >>dati molto volentieri

>I gusti son gusti. Per me, 280 >euro sono ancora soldi.
Anche per me, sia chiaro. Ma ho fatto il programatore e so quanta fatica c'è dietro a un programma. Dietro a Vista non c'è solo Bill Gates. Ci sono migliaia (migliaia) di famiglie. Se mi trovo bene con un programma, e si parla di un sistemaoperativo che ha richiesto oltre 5 anni di sviluppo, è giusto pagarlo. E 280 euro mi sembrano un prezzo giusto per un sistemaoperativo che è facile da usare, installre, configurare ed è stabile e sicuro (sì è sicuro).


>>ti sei giàspostato da >>disquisizioni tecniche sballate, >>alla licenza e infine, al prezzo

>Ripeto: è semplicemente uno dei >tanti aspetti criticabili di >Vista.
bè certo. Più che altro è l'unico che una persona cheNON ha provato Vista può criticare. Provare un sistema operativo e analizzarlo costa fatica, vedere un listino prezzi no.


>15 minuti ogni volta che cambio PC, e lo faccio uni due anni? Dai Paolo... grat grat anche qui...

>>Cosa fai quando si scassa l'HD o >>cambi lettore o motherboard? >>Butti via la licenza e/o devi >>rifare la procedura di >>attivazione. Questo, con Mac OS >>X o Linux, non esiste.
Non so a te ma a me in 20 anni ch euso i computer mi si sono bruciati due dischi fissi (Seagate, che non userò mai più in vita mia!). Ah, per tua iunformazione, se cambi UNA periferica alla volta non devi chiamare proprio nessuno. Ma se le cose no nle provi non le può sapere, non ti posso dare colpe che non hai! ;)
Quanto alla procedura di attivazione... parli di circa 3 minuti? cavolo, e quanto ci impigi a ricompilare i kernel Linux quando una periferica non va?



>>No è diverso. WIndows è sul 91% d>>elle macchine del pianeta

>ergo è un monopolio di fatto
Forse non hai presente cosa si intende legalmente pr monopolio. ALlora, una buona volta, dato che per l'esame di giornalista si sostiene un esame di italiano bello tosto, ed è chiaro che qui non è stato fatot, piazzaci la scritta "pubblicista" (che poi è la verità) e tutti contenti. "Largamente diffuso" non significa monopolio. Significa che essendo più facile da usare ha avuto più successo. Cos'è, adeso denunciano Galliani perché il Milan in 5 anni ha partecipato a 4 seminifinali di CHampion League (non sono milanista)???

>>c'è ben poca pirateria >>supiattaforma MAC.

>Si vede che non conosci >l'ambiente Mac :-)
Indubbiamente non lo conosco quanto te, pur avendo io un MacBook (dicui vado fiero), ma se permetti è sicuramente superiore la pirateria su PC.

>>Si surriscalda? Ne ho qui 2 in >>ufficio.
ufficio, parola grossa. Stanza di casa dai...
>Nessun problema. Ne ho installati >molti altri: anche lì, nessun >problema.
I due con cui ho avuto a che fare scaldavano di brutto brutto.

>>E nessuno si lamente della >>presunta lentezza.
ma chi stai prendendo in giro??? Scattano di brutto se ci installi qualcosa!!! Se c'hai solo Mac OS è chiaro che non rallentano! Ma tu stesso, se ben ricordo, qualche tempo addietro hai spiegato come aggiunger memoria RAM perchè il MAC arrancava!
>>Io ci sto montando un film, sul >>Mac...
bè bisogna anche vedere che film. I filmini delle vacanze li montavo anche sul 486...

>Non ha il monitor? E cosa me ne >faccio, di un altro monitor?
Vedi cosa si intende per "informazione faziosa" come ne fai tu? Tagli la domanda di partenza... eh ops! sembra che tu abbia ragione. Si metteva a confronto il prezoz di un PC MOLTO SUPERIORE a un MAC di pari livello. E io ti ho detto che un MAC Mini costa quanto un PC dello stesso livello con monitor e Vista installato. Perchè tagli i pezzi furbetto? ;)

>Solo che il Mini è grande come >una mano, non fa rumore e ha OS >X, iMovie, GarageBand, Apache >preinstallato, è basato su Unix...
se è er questoho un Flybook che è ancora più piccolo di un mini, cha pure la tastiera, il monitor e il display touch screen. Citavi il MIni per il prezzo e adesso passi alle caratteristiche. Sei bravo a cambiare discorso eh! ;)

>>Certo, altri "per sentito dire" >>di Paolo, complimenti.

>No, no. Questi sono gli utenti >che seguo personalmente. Altro >che sentito dire.
Il che equivale sempre a "per sentito dire". Scusami ma le tue statistiche sono piuttosto fallaci e tendenziose! ;)


>>Le "prospettive future" si sono >>già verificate. Vista è già ora >>l'OS Microsoft più caro di
>>sempre.
vero

>>Microsoft è già stata condannata >>per l'applicazione illecita di >>prezzi arbitrari e per pratiche >>anticoncorrenziali.
è stata condannata, ha pagato, tutto a posto. Perchè continuare a criticar ela Juventus se se ne è andata in B per i suoi sbagli? Vuoi ricordarcleo anche tra 20 anni della multa a Microsoft? O è ormai diventato l'unico fattore sul quale puoi parlare?

>Ha già abusato del proprio >monopolio per "togliere >l'ossigeno a Netscape" (ricordi?)
questa è legata a prima. Ha già pagato per questo, non legarti al passato. In passato tu eri perfino obiettivo. Quanto tempo è passato!

>>e per segare le gambe a DR-DOS e >>Lotus 123 (ricordi? "DOS ain't >>done till Lotus won't run").
ricordo eccome, ma si tratta di oltre 15 anni fa Paolo. E ancora, ti leghi al passato

In sostanza, quindi, mi sono fatot un'idea. Che non sai NULLA, e dico NULLA, di Windows Vista. E mi pare che tu, coi tuoi "per sentito dire" lo abbia ampiamente dimostrato. Qui si tratta di ammetterlo, stop. A quel punto, si pass aalla fas due: come puoi confrontare Vista conLinux se non sai nulla di Vista? Ma a questo magari ci arriviamo in pubblico, perchè una discussione in tempo reale sarebe molto più, cme dire, "stimolante". Diciamo che forse, dico forse, hai trovato il tuo primo utente WIndows "non pollo". Ma credimi se ti dico che siamo tanti, sappiamo il fatot nostro e, soprattutto, ne sappiamo quanto gli utenti Linux. Con una differenza: viviamo in pace e li lasciamo vivere. Almeno fin quando non si inventano critiche gratuite (con Vista, no ncol passato Paolo, eh mi raccomando che siamo nel 2007!!!) ;)
saludi

stefano ha detto...

Sto testando Windows Vista da circa due mesi per lavoro (lavoro per una sw house come QA).

Sinceramente devo dire che la stabilità è buona paragonata al primo XP (sia perchè microsoft ha tagliato molte novità, sia perchè è uscito con un notevole ritardo).

Quello che non mi pare sia emerso dalla discussione è il problema fondamentale di Vista, cioè la gestione dell'UAC.

Riassumo brevemente la questione: il 99% dei programmi in circolazione non sono compatibili (come installer) con tale policy e quindi è necessario disattivarlo PER OGNI installazione di sw, questo vuol dire:
1) spegnere l'UAC
2) RIAVVIARE
3) installare il sw
4) riavviare dopo averlo riattivato
Dopo una settimana mi sono rotto e lavoro perennemente con l'UAC disattivato...
dei due ha molto più senso, COME SU LINUX, lavorare con un utente non administrator e utilizzare un "run as" per installare sw all'occorrenza.

Il grosso problema che si manifesta tenendo acceso l'UAC è che, SE L'INSTALLER NON E' STATO SPECIFICAMENTE PROGETTATO PER VISTA, l'installazione non andrà quasi mai a buon fine SENZA DARE MESSAGGI REALI D'ERRORE...
Questo avviene perchè ogni script lanciato dall'installer, non customizzato per vista, viene bloccato dall'UAC SENZA ALCUN TIPO DI WARNING.
Per hobby uso ubuntu linux (e in precedenza altre distribuzioni) e sinceramente trovo questo sistema (quello di Vista) DELIRANTE.
Alla fine ci si trova solo con un XP più figo, che consuma 15Gb di spazio disco e 1Gb di ram solo per uso desktop (per programmi seri si parte da 2Gb in su, come configurazione consigliata).
Da notare inoltre che nei test di performances le prestazioni sono calate di un 20% medio rispetto ad XP, a meno di non eliminare QUASI IN TOTO le opzioni grafiche (ci si ritrova con un windows 2000)...
In definitiva... non è una ciofeca, ma mi pare che il gioco non valga la candela...
Per avere un sistema pulito c'è sempre bisogno di antivirus antispyware ecc ecc

Iilaiel ha detto...

@Alex Meka: guarda se me lo regali lo provo molto volentieri vista. Giusto per vedere se è così utonto firendly e quando ci devo penare coi drivers. Sinceramente, viste le poche innovazioni rispetto a xp, non vedo una ragione valida per passarci.

Per quanto riguarda la partizione win ho la mia bella licenza full di xp, quando (e se) cambierò hw migrerò quella. NOn posso permettermi 400/500 e passa euro di spese per avere aero e un sistema di sicurezza risibile.
Non te la pigliare ma sotto questo punto di vista è molto più pratico il su\sudo di linux.
Peccato, perchè credimi, io sono una persona molto curiosa e (malgrado il mio scetticismo) lo proverei volentieri.
Quanto ai videogiochi nn mi preoccupo.. fra un po' direcx10 lo faranno anche per xp e linux (come già avvenuto per le 9). Perchè? Milioni di utenti non possono o vogliono passare a Vista, pensi che le game house vogliano perdere una simile fetta di mercato?

By the way nella mia personalissima esperienza mi sono trovata molto bene col pinguino: istalllazione, aggiornamento, cazzi e contro mazzi tutto ok. Meglio che su win, che per molte cose ti fà perdere un bordello di tempo (penso solo ad un cambio di driver grafici). Col pinug unmerge nome preogramma e poi emerge nome programma, gioco fatto.

Devo percò dire che Xp ha rappresentato un passo avanti veramente notevole, nel mondo win, per quanto riguarda la stabilità Sotto questo punto di vista devo dire cha a Redmont devono essersi fatti un culo a capanna.

Filosofie a parte, devo dire che su win è un peccato che non lavorino su una maggiore leggerezza del so (eliminando tutto quel codice morto magari) e una minore cervelloticità nella gestione di molte procedure.

Alex Meka ha detto...

>Sto testando Windows Vista da >circa due mesi per lavoro (lavoro >per una sw house come QA).
è da due anni che lo testo io.

>Sinceramente devo dire che la >stabilità è buona paragonata al >primo XP (sia perchè microsoft ha >tagliato molte novità, sia perchè >è uscito con un notevole ritardo).
"buona"? Diciamo pure decisamente buona.

>Quello che non mi pare sia emerso >dalla discussione è il problema >fondamentale di Vista, cioè la >gestione dell'UAC.
ma se ne ho parlato qui sopra?!

>Riassumo brevemente la questione: >il 99% dei programmi in >circolazione non sono compatibili >(come installer) con tale policy
ma dai. Ma che test fate nella vostra azienda? Se permetti io ne ho testati un 3-400 e due (dico due) hanno avuto problemi.

>e quindi è necessario >disattivarlo PER OGNI >installazione di sw, questo vuol >dire:
>1) spegnere l'UAC
>2) RIAVVIARE
>3) installare il sw
>4) riavviare dopo averlo >riattivato
eh???? Ma stai scherzando??? Se un installer non è compatibile con lo UAC, si dice allo UAC che lo passi ugualmente!!! Senza bisogn di disattivarlo! Ma che versione di Vista usate? La Bestioid?

>Dopo una settimana mi sono rotto >e lavoro perennemente con l'UAC >disattivato...
bè per forza, se non hai capito come funziona ti posso comrpendere (vedi sopra).
>dei due ha molto più senso, COME >SU LINUX, lavorare con un utente >non administrator e utilizzare >un "run as" per installare sw >all'occorrenza.
Maddai. Allora temo che ci starai male venendo a conoscenza che anche su Vista esiste il comando "Esegui come Amministratore". Ci sei o ci fai? Qui son due le cose: ho hai provato Vista in versione filmato, magari anche guardandotelo bene ma senza muovere un mouse, oppure ti sei banfato di averlo usato senza provarlo!

>Il grosso problema che si >manifesta tenendo acceso l'UAC è >che, SE L'INSTALLER NON E' STATO >SPECIFICAMENTE PROGETTATO PER >VISTA, l'installazione non andrà >quasi mai a buon fine SENZA DARE >MESSAGGI REALI D'ERRORE...
mi riporti questi messaggi di errore per cortesia? Sono abbastanza stufo di legger ein quuesti post riferimenti generici. Voglio qualcosa di specifico, perchè ripeto, io lo provo da due anni Vista e questi fantomatici messaggi di errore non li ho visti. A meno che tu ti riferisca a quel box con cui lo UAC ti chiede il consenso per eseguire un installer che non riconosce, ma quello non è un messagigo di errore e proseguendo con l'esecuzione lo UAC non viene disattivato. Oibò.

>Questo avviene perchè ogni script >lanciato dall'installer, non >customizzato per vista, viene >bloccato dall'UAC SENZA ALCUN >TIPO DI WARNING.
sul serio? Di nuovo, dimmi per cortesia con quali programmi accade questo, perchè temo di aver avuto la sfiga di perdermeli tutti per strada.

>Per hobby uso ubuntu linux (e in >precedenza altre distribuzioni)
coraggio, nella vita c'è dipeggio.

>e sinceramente trovo questo >sistema (quello di Vista) >DELIRANTE.
de gustibus...


>Alla fine ci si trova solo con un >XP più figo, che consuma 15Gb di >spazio disco e 1Gb di ram solo >per uso desktop (per programmi >seri si parte da 2Gb in su, come >configurazione consigliata).
Allora ok, stai banfando. Perchè la configurazione consigliata consta di 1 GB. E io con 1 GB ci faccio girare anche Lightwave (che non è esattamente una robetta).
Una versione più figa di XP? Ma hai provato Vista Barbie Edition allora! Prova la Premium: volume shadow copy, readyboost, Meeting Space, WIndows DVD Maker, WIndows Movie Maker, Nuovo calendar, gestione automatica della connessine (e quando dico automatica intendo automatica), riconoscimento immediato delle periferiche (e quando intendo imemdiato intendo immediato, manco servono più i CD dei driver con la maggior parte delle periferiche), riconsocimento vocale (per ora in inglese ma a breve arriva in italiano e comunque intanto c'è una tecnologia eccellente di riconoscimento), Windows Journal e quindi l'interfaccia Aero. Senza contare circa 300 filmati video con guide sulle funzioni, e qui sono giustificati i 15 GB. E ti assicuro che questo è ciò che è sgorgato nei primi 3 minuti. Ma non era solo un XP più fico?

>Da notare inoltre che nei test di >performances le prestazioni sono >calate di un 20% medio rispetto >ad XP, a meno di non eliminare >QUASI IN TOTO le opzioni grafiche >(ci si ritrova con un windows >2000)...
Sai che ti dico? Che a me invece risulta un 20% di velocità in più, su un P4 a 1.8 Ghz, con 1 GB di RAM e scheda video da 64 MB. addirittura, si arriva a un guadagno di circa il 60% in fase di avvio. Cavolo, lo provi da 2 mesi ma sono stati 2 mesi belli intensi, eh? ;)


>In definitiva... non è una >ciofeca, ma mi pare che il gioco >non valga la candela...
Intanto usalo, o impara a farlo, e poi magari ne parliamo.

>Per avere un sistema pulito c'è >sempre bisogno di antivirus >antispyware ecc ecc
wow, questa sì che è un'osservazione intelligente! Windows Defender è un antispyware eccellente, Windows Mail e Explorer hanno i filtri anti phishing (e WIndows Mail c'ìha pur el'antispam), il sistema UAP (UAP non UAC) ti protegge da trojan e controlli ActiveX tarocchi, senza considerare lo UAC, che t protegge praticamentre da qualunque tipo di malware. Ti serve un antivirus, vero, che è l'unica vera pecca di Vista.

ehi, mi aspettavo qualcosa, come dire, di più "concreto": vuoi vedere che avete trovato quello che Vista lo usa per davvero e sa ribattervi punto su punto? Avanti il prossimo.

x Iilaiel: non me lo dovevi fare! ;) Tu proprio non entri nemmeno nell'arena, ti ci butto fuori subito con questa...

>@Alex Meka: guarda se me lo >regali lo provo molto volentieri >vista. Giusto per vedere se è >così utonto firendly e quando ci >devo penare coi drivers. >>Sinceramente, viste le poche innovazioni rispetto a xp, non >vedo una ragione valida per >passarci.
Scusa, se mi dici di regalartelo che lo provi, come fai a dire che sono poche le innovazioni? Lo hai letto forse sul sito di Attivissimo? ;)

>NOn posso permettermi 400/500 e
Notiziona: costa 280 da Mediaworld! ;)

>passa euro di spese per avere >aero e un sistema di sicurezza >risibile.
Ma scusa, ancora, se mi hai detto che non lo hai provato, come fai a dire che ha una sicurezza risibile? Ci fai una figura pessima, perchè la sicurezza a dire la verità è stata criticata da ben pochi.

>Non te la pigliare ma sotto >questo punto di vista è molto più >pratico il su\sudo di linux.
Sì, eh? E tu che Vista non lo hai provato puoi dirlo. Cavolo, un vero e proprio confronto.

>Peccato, perchè credimi, io sono >una persona molto curiosa e >(malgrado il mio scetticismo) lo >proverei volentieri.

Curiosa ma impreparata. A studiare! ;)


Ragazzi, vi vedo un po' mosci, non è che iniziate a studiarviDAVVERO Vista per muovere qualche critica vera? Uffa, speravo in un dibattivo tecnologico, qui mi pare di avere a che fare con fanatici che si fanno trovare impreparati. E ribadisco: volete vedere che qualche pirla che sa qualcosina dcomputer lo si trova anchenel mondo Win? ;)
Dai buona notte.

Maurizio Grillini ha detto...

Confesso di non essere minimamente attratto da Vista, e di aspettare di trovarmi un pc con Vista davanti al naso per capire di che si tratta. Siccome vivo nel mondo reale delle scuole e delle piccole aziende, passera' ancora del tempo prima che possa vivere meravigliosa avventura.

Le novita' finora sbandierate (maggiore sicurezza e 3D) in Linux esistono gia' da qualche annetto.
Considerato che agli utenti dei quintali di video che sono in Vista non gliene importa nulla (non li guarderanno mai cosi come non hanno mai consultato la guida in linea e mai letto i manuali dei mitici anni del DOS), che il 3D esiste gia' per gli altri sistemi operativi e che la sicurezza puo' essere tranquillamente bypassata (con grande sollievo dell'utente comune che di password non ne vuole sentire parlare), non ho ancora ben capito per quale motivo un utente dovrebbe preferire Vista a Linux. Intendo dire: mettetevi nei panni del venditore che ha un DELL con Vista e un DELL con Ubuntu e deve spiegare alla signora Cesira e al signor Rossi (e magari a qualche provveditore agli studi) per quale motivo dovrebbero scegliere uno dei due sistemi piuttosto che l'altro. Con parole semplici.

stefano ha detto...

@alex meka
se microsoft ha scritto un documento di 97 pagine per guidare gli sviluppatori a scrivere sw compatibile con l'UAC ci saranno dei motivi no?
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?familyid=ba73b169-a648-49af-bc5e-a2eebb74c16b&displaylang=en

mi ero dimenticato di dire una cosa... da altri test che abbiamo fatto il tanto sbandierato "superfetching" rallenta certe operazioni (tipo il caricamento di files) dal 40 al 60%.

Per quanto riguarda i benchmark, in rete ce ne sono molti, basta guardare anche a cosa dicono i videogiocatori...
uno fra i tanti, apprezzato da tutti e':
http://www.tomshw.it/business.php?guide=20070129&page=benchmark_vista_contro_xp_cpu-10

Saluti a tutti
Stefano

p.s. ai tentativi di trolling preferisco non rispondere...
e' chiaro che tutti si andra' su Vista, almeno per la applicazioni commerciali, e nel futuro prossimo, evitiamo pero' di dire cavolate del tipo "e' piu' veloce"

Alex Meka ha detto...

x Stefano:

>se microsoft ha scritto un >documento di 97 pagine per >guidare gli sviluppatori a >scrivere sw compatibile con l'UAC >ci saranno dei motivi no?
>http://www.microsoft.com/downloads>/details.aspx?familyid=ba73b169->a648-49af-bc5e->a2eebb74c16b&displaylang=en
scusa Stefano, ma chi credi di prendere per i fondelli? Queldocumento l'ho letto,m e se è per questo il Microsoft Developer Network mette a dispisizione UN LIBRO sull'argomento. Ma un conto è SVILUPPARE applicazioni per lo UAC; un conto è dire cavolate affermando che lo si deve DISABILITARE per farci funzionare le applicazioni non compatibili, quando questo è assolutamente falso.

>mi ero dimenticato di dire una >cosa... da altri test che abbiamo >fatto il tanto >sbandierato "superfetching" >rallenta certe operazioni (tipo >il caricamento di files) dal 40 >al 60%.
certo, con gli stessi criteri utilizzati per tue altre prove? Quelle che rilevano la presunta incompatbilità con lo UAC? Comunque, nbon è che il superfetching sia stato sbandierato più di tanto e poi sarebbe interessant,e ancora una volta, sapere i dettagli di questa entusiasmante prova: per esempio, il disco fisso quanti GB aveva libveri, che disco fisso era, quali sistemi avete utilizzato ecc. A scrivere 40% e 60% ci ho messo due secondi, credo pure tu.


>Per quanto riguarda i benchmark, >in rete ce ne sono molti, basta >guardare anche a cosa dicono i >videogiocatori...
>uno fra i tanti, apprezzato da >tutti e':
>http://www.tomshw.it/business.php?>guide=20070129&page=benchmark_vist>a_contro_xp_cpu-10
ha fatot il giro del mondo questo benchmark. Il mondo dell'ilarità. Tanto per cominciare... per TomsHw è diventasto un parametor di comparazione a quanto pare indispensabile il supporto OpenGL, e la critica è nata principalmente per questo. Utilizzando Unreal Tournament 2004! Che mattacchioni!
Ah, giusto per farti passar euna burtta giornarta: in quella "prova" che tu dici essere veritiera, dicono che il SUperFetch VELOCIZZA LE PRESTAZIONI. Allora, ho raccontano balle loro o le raccontano in azienda da te. Oppure nessuno dei due ha fatto le prove come si deve. A te la scelta., ma decidetevi! ;)


>p.s. ai tentativi di trolling >preferisco non rispondere...
non è un tentativo di trolling: è il fatto che un utente Windows che sa qualcosa di compuer si è rotto di leggere cavolate a tutto spiano e dispone di una conoscenza del sistema operativo tale da ribattere a tutte le critiche, fasulle, che leggo qui dentro. E ch eal posto di citare fonti e dati campati in aria, ribatte in modo preciso e inequivocabile. Questo lo chiami troll? Il troll sta nel testo nativo di questo thread semmai.

>e' chiaro che tutti si andra' su >Vista, almeno per la applicazioni >commerciali,
io questo non l'ho mai detot, dico solo che mi trovo benissimo con Vista e chi si trova bene con Linux fa bene a usarlo. Basta non sparare cavolate s Windows se non lo si conosce.

>e nel futuro prossimo, evitiamo >pero' di dire cavolate del >tipo "e' piu' veloce"
evitiamo semmai di dire cavole affermando il contrario. Mi raccoma do, continuate sui test sul SuperFetch e fateli insieme a Tomshardware! ;)

stefano ha detto...

intanto il superfetching non serve a velocizzare UNA applicazione ma (in teoria) a far funzionare tutto insieme meglio. peccato che rallenti le applicazioni singole cosi' tanto...

mi pare che tu non abbia ben chiaro un concetto di base: se hai l'UAC abilitato, anche se lanci un eseguibile col RUN AS ADMINISTRATOR, non sei in realta' superutente su tutti i processi figli lanciati da quell'eseguibile (leggere documentazione microsoft per credere).
Questo vuol dire che in realta', se l'applicazione (se deve usare administrator) o l'installer (che lo deve usare per forza) non sono stati progettati specificatamente per UAC (cioe' NON INCLUDONO SPECIFICHE CHIAMATE AL SISTEMA), tutti i processi figli non hanno tali privilegi e quindi potenzialmente possono non andare a buon fine o funzionare malamente. Il bello e' che non esce alcun warning o errore, nel 90% dei casi.

Questa e' a mio parere la vera idiosincrasia di UAC.

Naturalmente e' consigliato caldamente implementare tali modifiche all'applicazione usando Visual studio 2005 che consente una gestione "nativa" del manifest..

Hai capito la fregatura? Ti vendono un sistema "a prova di bomba" (a detta loro) pero' per funzionare bene devi sviluppare con VS2005...

E alla M$ lo sanno tanto bene (che e' una fregatura per tutte le applicazioni precedenti) che per disattivare UAC basta un click esposto nel pannello di controllo...

Detto questo... tanti complimenti a Dell per aver sentito le voci degli utenti... chissa' che un po' di concorrenza in piu' non dia una rinfrescata all'ambiente...

:-)))))

JonBonTon ha detto...

Alcuni commenti...

1) Dell e altri produttori si vogliono staccare da Windows. Questo e' visibile da almeno due anni. Ricordiamo che Dell ha gia' chiesto ad Apple in licenza OS X, risposta "picche". L'alternativa a Windows resta solo Linux. Che suona un po' come ripiego... Lo sanno tutti che solo certi utenti sono disposti a rinunciare a Windows in favore di Linux.

2) Se un computer dovesse costare di piu' con Linux preinstallato, sarebbe un flop. Il costo maggiore come sarebbe giustificato? Il supporto agli utenti di Linux non esiste e non e' nemmeno fattibile (quindi non pagabile). Cosa resta?

3) La vera notizia e' che Dell vende computer senza Windows. Perche' non se ne puo' piu' di Windows...

4) Senza entrare troppo nel dettaglio, sono assolutamente d'accordo con chi distrugge Vista. E' fatto male dalla testa ai piedi. Ha avuto una gestazione difficile, tra progetti inconcludenti e obiettivi mancati, anni di ritardo e un tot di promesse svanite. Gia' questa premessa dovrebbe far dubitare.

5) La sicurezza in Vista e' assurda. Un intreccio di strati protettivi a coprire un nucleo che ha falle da tutte le parti. E inevitabilmente, come al solito, come siamo gia' abituati da tempo con Windows, capita di dover disabilitare a mano questa o quella protezione per riuscire a lavorare normalmente. Guardiamo il tempo medio che MS impiega a tappare una falla, e' molto alto... Vogliamo parlare di antivirus e antimalware? Sono due concetti mostruosi. Non e' possibile che per usare tranquillamente il mio computer debba essere scortato da sw del genere. Dai che tristezza...

6) La sicurezza in Linux/Mac OS X/Unix e' ad un livello superiore. Questo perche' le fondamenta sono progettate meglio (chi ha studiato sa perfettamente di cosa parlo). Meno regole, estese a tutti i livelli, e falle riparabili rapidamente. E' una cultura diversa, e' superiore.

7) Il desktop di Vista e' bruttino ma soprattutto inefficace. Chiunque abbia un minimo di senso critico per le interfacce utente trova un sacco di incoerenze, errori, brutture, scomodita'. Un passo indietro rispetto a XP. Aero? Per favore... e' stato concepito dalla solita mentalita' MS. Ovvero: mettere un mucchio di funzionalita' lasciando all'utente il compito di trovare il modo d'uso produttivo. Che vuol dire "non progettare". Il desktop di Linux d'altra parte latita. Eterno inseguitore, eterna promessa, eterno lavoro incompleto. Il desktop di Mac OS X e' anni avanti e in fuga continua.

8) Sui costi: Vista lo adotteranno tutti, e dimostrera' ancora che il costo di mantenimento di un pc e' altissimo. Solo che questa volta sara' cosi' alto che tanti scapperanno su altri lidi.

Ciao

Alex Meka ha detto...

prova ho come l'impressine ch ei miei commenti ora vengano bloccati... scusate la prova. Se non viene bloccato il presente riscrivo la risposta che avevo datto a Ste e jonbonton

--stefano-- ha detto...

No è Windows che ti si è impallato ahahahahahah :D

stefano ha detto...

oppure Internal Error 7? (pardon, Internet Explorer)

stefano(2)

Michela ha detto...

No, è il "controllo ortografico" che, surriscaldandosi, è entrato in conflitto con lo UAC.
(?)
:)

Alex Meka ha detto...

>intanto il superfetching non >serve a velocizzare UNA >applicazione ma (in teoria) a far >funzionare tutto insieme meglio. >peccato che rallenti le >applicazioni singole cosi' >
>tanto...
Stefano, se le cose non le sau, lascia perdere. Il superfetching è unsistema di fetch, quindi di precaricamento, serve quindi a VELOCIZZARE.

>mi pare che tu non abbia ben >chiaro un concetto di base: se >hai l'UAC abilitato, anche se >lanci un eseguibile col RUN AS >ADMINISTRATOR, non sei in realta' >superutente su tutti i processi >figli lanciati da >quell'eseguibile (leggere >documentazione microsoft per >credere).
fermo, io ti ho citato il comando "run as administrator" perchè dicevi che era presente in LInux, facendo erroneamente sottintendere che in Vista non c'era. Lo so anche io che lanciadolo vengono elevati iprivilegimomentaneramente e nemmeno a livello Administrator (non esiste più il profilo account superutente).
Però è pur vero che sei tu a stabilire quali processi figli legare alla prima autenticazine (leggere documentazione Microsoft per credere). in buona sostanza, è colpa tua (bè "tua" si fa per dire sia chiaro) se non sai programmare bene un'applicazione.

>Questo vuol dire che in realta', >se l'applicazione (se deve usare >administrator) o l'installer (che >lo deve usare per forza) non sono >stati progettati specificatamente >per UAC (cioe' NON INCLUDONO >SPECIFICHE CHIAMATE AL SISTEMA), >tutti i processi figli non hanno >tali privilegi e quindi >potenzialmente possono non andare >a buon fine o funzionare >malamente.
no, non hai ben charo un concetto basilare.Programmare con le chiamate di sistema allo UAC serve a non attivar elo UAC wquando si lancia l'eseguibile. Cioè a certificare l'applicazione ed evitare che all'avvio sia richiamatoil fastidioso pannello. Se non si fanno le chiamate alle variabili,o se ilprogramma in qquestione fa riferimento a processi vitali pe ril sistema (come chiamate ad alcuni interrupt), L'APPLICAZIONE FUNZIONA, ma deve essere autenticata dallo UAC.
Le cose viste così sono un pochettino diverse, nn trovi?

>Il bello e' che non esce alcun >warning o errore, nel 90% dei >casi.
Bè dipende se ti si pianta l'applicazione: allora, non hai risposto alla mia domanda. Mi citi qualche programma che ti fa questo scherzetto? Così, giusto per zittire il cattivo Alex Meka che pensa, brutto bastardo qual è, che tuu stia raccontando un po' di frottole gratuite.

>Questa e' a mio parere la vera >idiosincrasia di UAC.
l'idiosincrasia è parlare senza cognizione di fatti.

>Naturalmente e' consigliato >caldamente implementare tali >modifiche all'applicazione usando >Visual studio 2005 che consente >una gestione "nativa" del >manifest..
consigliato ma non obbligatorio. Le librerie non funzionanosolo con Visual. SOno DLL standard che credo i tuoi abili programmatori sapranno richiamare anche con altri compilatori. o serve un aiuto?

>E alla M$ lo sanno tanto bene >>(che e' una fregatura per tutte le >applicazioni precedenti) che per >disattivare UAC basta un click >esposto nel pannello di >controllo...
ma sei un tester o un barzellettiere? A TE basta un clic, ma concorderai cn me sul fatto che dal punto di vista hacker, superare lo UAC è una bella sfida, che non consiste nel muovere ilpuntatore dle mouse e fare autonomamente "clic" per disattivare lo UAC. ALlora, grande tester, ti sei mai chiesto perchè quandocomparelo UAC la finestra si oscura? Te lo spiego io: perchè i processi in bacground vengono congelati. Smette di funzionare tutto. E questa è una novità in Vista che apporta sostanziali migliorie alla sicurezza. Che dici, un posticino nella tua azienda me lo merito o no? ;)


x Jonbonton:

>Senza entrare troppo nel >dettaglio, sono assolutamente >d'accordo con chi distrugge
>Vista.

entra pure nel dettaglio invece! sono tutt'orecchi!

>E' fatto male dalla testa ai >piedi. Ha avuto una gestazione >difficile, tra progetti >inconcludenti e obiettivi >mancati, anni di ritardo e un tot >di promesse svanite. Gia' questa >premessa dovrebbe far dubitare.
a me invece fa dubitare che Vista tu l'abba provato, se ti basi sui rumours che ne hanno anticipato l'uscita. Vedi un po' tu.

>5) La sicurezza in Vista e' >assurda. Un intreccio di strati >protettivi a coprire un nucleo >che ha falle da tutte le parti.
cos'è, la sagra della frase generica detta? Perchè non mi specifichi QUALI problemi hai avuto? Cosa ti porta a fare queste affermazioni? Che genere di exploit ha messo KO il tuo Vista? Oppure, semplicemente, dici per sentito dire? Pwerchè allora pare tu sia finito nel posto giusto, in ottima compagnia.


x Michela:

>No, è il "controllo ortografico" >che, surriscaldandosi, è entrato >in conflitto con lo UAC.
per un atitmo ho pure pensato che potessi sapere qualcosa di computer. Ufi.

x Maurizio Grillini:
>Confesso di non essere >minimamente attratto da Vista, e >di aspettare di trovarmi un pc >con Vista davanti al naso per >capire di che si tratta.
questo è l'unico discorso intelligente cheho letto qui dentor. Giuro. Grande Maurizio (non scherzo).


Ma insomma, qui non ci sono altri utenti Win a buttarsi nell'arena? No perchè il lavoro educativo da fare è molto. Pare qui sia pieno di urtenti Linux che non sanno nulla di Vista e sparano affermazioni a vanvera. Poi quando si richiedono delucidazioni, o non ne arrivano o ne arrivano di ancora più generiche, che rivelano che qui, nessuno, ha provato veramente Vista. Gradirei se qualche utente WIn mi dsse una mano a fare chiarezza ai nostri amici Linuxiani, perchè io c'ho anche da lavorare eh! ;)
Ah, nel caso non fosse chiara la cosa: faccio questo non perchè i diverto a romper ele scatole alla gente. Semplicemente, andrò avanti fino a quando no nci si metterà a parlare di Linux senza tirar ein ballo Windows con critiche inventate di sana pianta ogni volta. Chiunque è libero di usare ciò che vuole, ma non è che ciò che non si apprezza o NON SI CONOSCE debbe fare schifo. Ne tanto meno, chi usa qualcos'altro deve essere per forza idiota. Come vedete, anche qualche utente WIndows sa la sua.

Anonimo ha detto...

Allora, mi associo a chi parla bene di Vista in quanto anche io lo uso da circa 2 anni con estrema soddisfazione. E lo faccio in quanto esco reduce da una battaglia (con un cacchio di RAID per Linux). Io faccio il sistemista e penso di aver la mia voce in capitolo:
1) Chi parla di Vista senza averlo provato ma solo per sentito dire, dimostra di fatto una schifosa impreparazione informatica. Vero Paolo? Se vuoi ti regalo un PC ed una licenza piuttosto di leggere un tuo commento obbiettivo. Dico, ma che cacchio di divulgatore sei se parli di un OS senza averci messo mano? In quanti utenti di Vista anche esperti si lamentano? Nessuno: ti sei chiesto il perché? Come ti è già stato detto, sei libero di pensarla come credi, ma leva giornalista e divulgatore perché sei un opinionista.
2) Cosa non funziona con le UAC attive? Io ho addiruttura Vista x64 (quindi anche problemi con i 64 bit) ma funzionano benissimo praticamente tutti i software. Giusto Nero 6 mi ha dato problemi su Vista. Ed è l'unico tra: Visual Studio, VMWare Virtual Infrastructure Client, VMWare Server Console, VNC, altri programmi per la gestione da remoto, VirtualPC, VMWare Server, ImgBurn (ma questo è leggerissimo). Software di CAD vari.
Avete idea di come funzionano le UAC? Se il programma è compatibile viene fatta la richiesta normalmente, altrimenti viene notificata sempre una possibile incompatibilità e viene chiesto se continuare o abortire. Tutto qui. In più di due anni, mai nula di diverso.
3) Il discorso OpenGL non è vero. Inutile riportare notizie parziali. Ve lo spiego: Microsoft in assenza di un driver specifico del produttore fa in modo che se richieste le OpenGL siano quelle 1.4. Esattamente come per ogni altra versione di Windows, per godere appieno delle OpenGL, basta installare un driver fornito dal produttore. Oramai i driver per Vista esistono per tutto.
4) Chi parla di PreFetch o SuperFetch mi chiedo se ha una vana idea di come funziona il caching in un sistema operativo. Vi spiego come funziona SuperFetch in un paio di parole. All'avvio (che è velocissimo), vengono caricati in cache (ricordandoli in base ai giorni di utilizzo, alla frequenza e ad altri parametri) i dati necessari. Un click e la reattività ha un sensibile miglioramento. Oltre non posso andare, mi dilungherei troppo.
5) Sicurezza? Microsoft ha fatto un notevole passo avanti e questo gli vuole riconosciuto. Inutile negarlo. UAC, modalità protetta, NX (No eXecute Teconology già presente in XP), per le versioni a 64 bit sistema caricato in aree random della memoria (linux questa se la sogna proprio).
6) Aero è efficentissima e comodissima. Brutta o bella che sia, è molto pulita (se chi critica sa cosa significa) e c'è un ordine pazzesco. Cosa che Beryl e Compiz (quando la finiranno con i loro prendi-molla stile Beautiful), si sognano alla grande. Beryl è incasinatissima per quanto bellissima.
7) Aero viene integralmente caricata nella memoria della scheda video, lasciando di fatto più scarica la CPU. Se un gioco va in full screen, Aero viene disattivata peché è isolata dal kernel e dai core processes.
8) Ci sono funzionalità tipo ReadyBoost che permettono l'ibernazione alla velocità della luce e di aumentare la memoria virtuale del PC inserendo una chiave USB.
9) Con il service pack 1 (in Longhorn Server è già possibile) sarà possibile togliere e mettere SWAP senza riavviare. Questo MacOS e Linux se lo sognano proprio.
10) Questione delicata è quella dei DRM. Apple venderà da questo mese (non lo ha ancora fatto comunque) musica non protetta. Se Vista attiverà i DRM mi sarà sufficiente non acquistare i DVD-HD. Non lo ho ancora fatto. Punto. Io un OS lo uso per lavoro e svago in molti sensi. E per lavoro Vista spacca. Ripeto: chi lo prova non lo molla.
11) Per chi dice che installare Debian è una cosa semplice, guarda caso, si è dimenticato di inserire nella lista delle domande quelle in cui ti chiede IP, NetMask e DNS. Un utente medio sarebbe già in braghe di tela senza DHCP.
12) Vista si installa in 30 minuti su hardware obsoleto inserendo SOLO in codice di licenza. Nessun altra informazione. Saprebbe farlo chiunque. Se poi prendiamo come esempio l'aggiornamento da Vista ad XP senza formattare, bene: si riavvia 5 volte e ci vogliono quasi 2 ore con hardware vecchio. Ho appena finito di farne 1 e vi garantisco che è così. Domande 0. Si preme aanti e basta. Invece, è notoriamente più semplice aggiornare senza formattare Linux: 1 tonnellata di pagine di documentazioni, dopo aver aggiornato il kernel init.d e rc.d che vanno a buone donne... Altro che 2 ore. Ah già: si riavvia solo una volta; è questo che conta. LOL.
13) I videogame (ho provato una beta, non posso far nomi) scritti per DX10 sono un fulmine. E quelli scritti per DX9 funzionano esattamente come su XP. La differenza non è percepibile (se c'è). Si appoggiano appunto alle DX9L (sapete che sono)?
14) Se i programmi sono scritti con i piedi e fanno scalate di privilegi, scrivono file in cartelle di sistema e dopo 7 anni di documentazione su MSDN i programmatori non hanno ancora capito come si fa, non è colpa di Windows. I miei software (piccoli o pesanti) funzionano egregiamente.

Alex, sono dalla tua parte incacchiato nero con chi parla per dare aria alla lingua. Sotto a chi tocca.

PS: Paolo, a Gennaio MacOS si è beccato (il sistema operativo core) 11 falle di sicurezza. 4 erano gravissime. Sono uscite delle patch incasinate di brutto che sono state ripatchate. Perché ti sei scordato di dirlo?

Brazov ha detto...

A parte qualche eccesso polemico mi sembra una discussione interessantissima. Suggerimento per il padron di casa: perché non fai un blog a parte "Viva Vista, abbasso Vista"?

@info: scusa l'ignoranza, come fai a usare Vista da due anni, se è uscito da poco?

Paolo Attivissimo ha detto...

info:

>Se vuoi ti regalo un PC ed una licenza piuttosto di leggere un tuo commento obbiettivo.

Ok, accetto.

>Dico, ma che cacchio di divulgatore sei se parli di un OS senza averci messo mano?

Uhm... gli studiosi di storia non sono qualificati, se non hanno una macchina del tempo e non l'hanno usata per visitare il Medioevo?

"Metterci mano" significherebbe fare tali e tanti di quei test che, francamente, non ho alcun desiderio di fare. Ho già perso abbastanza tempo con Windows in passato e non voglio avere a che fare con un monopolista (e credimi, se Dell preinstallerà Linux, mollerò anche il Mac per il mio prossimo laptop).

Ho riferito in questo blog le esperienze di utenti e tecnici. Ho descritto i pezzi persi per strada e le lamentele (e neanche tutte) per le schede grafiche non supportate, che hanno portato persino a una class action. Ho sotto mano articoli che non ho citato (per non stroppiare) dove HP lamenta il consumo esagerato di energia di Vista o le sue magagne di funzionamento. Non credo siano fantasie.

>In quanti utenti di Vista anche esperti si lamentano? Nessuno

Chiaramente viviamo in due universi differenti. Posso farti un elenco lunghissimo di articoli che documentano problemi, problemi, problemi.

>Oramai i driver per Vista esistono per tutto.

Ma funzionano? Leggi questo comunicato Nvidia e dimmi se è davvero tutto così liscio e facile, sotto Vista.

>9) Con il service pack 1 (in Longhorn Server è già possibile) sarà possibile togliere e mettere SWAP senza riavviare. Questo MacOS e Linux se lo sognano proprio.

E a cosa mi serve questa funzione? Detta così, non mi sembra vitale.

>Se Vista attiverà i DRM mi sarà sufficiente non acquistare i DVD-HD. Non lo ho ancora fatto.

Questo farà magicamente sparire da Vista tutte le righe di codice che servono per il DRM? Tilt bit e compagnia bella? Ridurrà i costi dell'HW che, come documenta ATI, sono maggiori perché le schede grafiche devono supportare il DRM anche quando l'utente non usa contenuti DRMati? Non credo.


>12) Vista si installa in 30 minuti su hardware obsoleto inserendo SOLO in codice di licenza.

Girerà su un laptop Acer 1,7 GHz, 256 MB Ram? Non credo. Linux sì. Proverò in diretta alla radio martedì prossimo.


>Paolo, a Gennaio MacOS si è beccato (il sistema operativo core) 11 falle di sicurezza. 4 erano gravissime. Sono uscite delle patch incasinate di brutto che sono state ripatchate. Perché ti sei scordato di dirlo?

Perché i danni e i disagi agli utenti sono stati sostanzialmente zero. Exploit in giro, che io sappia, non ce n'erano. Non ha fatto notizia. Io (3 Mac accesi 24/7) non me ne sono neppure accorto.

Giuliano ha detto...

Dal sito del De Mauro, Monopolio:

1 forma di mercato caratterizzata dal controllo di una merce o di un servizio da parte di un solo venditore
2 situazione in cui una sola impresa detiene un forte potere di mercato, tale da dominarne la domanda e l’offerta | l’impresa che fruisce di tale situazione

3 TS comm., con iniz. maiusc., per anton., azienda che, in Italia, gestisce la fabbricazione e la vendita di tabacchi per conto dello Stato
4 CO fig., possesso o godimento esclusivo di un bene, anche non materiale: la cultura non deve essere m. di pochi

Giusto per chiarire.

stefano ha detto...

Windows SuperFetch: è un’innovativo sistema di gestione della ram che precarica in memoria le applicazioni usate più spesso.
Quindi, come dicevo io, velocizza l'uso desktop (cioe' saltare di palo in frasca fra l'una e l'altra) ma, almeno stando ai test fatti, appesantisce la SINGOLA applicazione. Forse con 4 Core e 4Gb di Ram la musica e' diversa, ma credo che per almeno un altro annetto quella non sia la configurazione tipo.


"Di recente su MSDN è apparso un articolo sul funzionamento di UAC che chiarisce l'origine dei problemi di compatibilità tra le applicazioni per Windows XP e Windows Vista. Le applicazioni compatibili con Windows Vista sono progettate in modo che nel loro file di configurazione XML (manifest file) sia presente il parametro UIAccess. Se questo parametro è impostato a true, un'applicazione che deve eseguire operazioni o chiamate critiche può richiedere di essere autorizzata dall'utente (ovvero appare il popup), altrimenti significa che non necessita di queste autorizzazioni. Di default, Windows Vista "presuppone" che le applicazioni non abbiano bisogno di eseguire operazioni critiche e quindi se UIAccess non è correttamente configurato non mostra la richiesta di autorizzazione all'utente e impedisce l'esecuzione o l'installazione del programma. Le applicazioni sviluppate per Windows XP, tipicamente, non prevedono la presenza di un manifest file. "

Questo conferma quanto dicevo: se un'applicazione non e' progettata per Vista, sono cazzi...

Guardate cosa dicono qui(e non mi sembra siano gli ultimi arrivati) http://www.hwupgrade.it/news/web/kaspersky-microsoft-windows-vista-insicuro-per-lo-uac_20539-10.html

Trovate centinaia di link a problemi derivanti dall'UAC... purtroppo la morale e' sempre quella, ti forniscono un sistema che cosi' com'e' e' inusabile ma "sicuro" (chissa' magari fra un anno, con tutte le applicazioni ad hoc sara' diverso), se lo modifichi per farlo funzionare decentemente... diventa un colabrodo...

Resto dell'idea che l'errore di principio e' loggarsi con un utente administrator... cosa che ad esempio Ubuntu impedisce (il login grafico, e credo anche MacOsX)...

Del resto se tanti virus/worm/trojan&C circolano in casa M$ non e' solo un problema di numeri...

Riccardo ha detto...

"11) Per chi dice che installare Debian è una cosa semplice, guarda caso, si è dimenticato di inserire nella lista delle domande quelle in cui ti chiede IP, NetMask e DNS. Un utente medio sarebbe già in braghe di tela senza DHCP."
Ma vi pagano a cottimo per dire bestialità? Prima l'installer prova a contrattare con un DHCP server, poi, solo se non lo trova, chiede. Se non gli rispondi, va avanti ad installare tutto quello che può dal CD. Invece Vista (che non ho mai provato ad installare) cosa fa? si collega telepaticamente con zio Bill e l'IP se lo fa dire da lui?

Riccardo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Zago ha detto...

Discussione "interessante", nel senso che non fa altro che confermare il mio senso di noia assoluto per l'informatica moderna :D Una volta trovavo divertente installare Linux e smadonnare per ore sui driver e configurare tutto per bene, trovavo anche divertente "tunare" XP. Oggi tutto questo mi ha stancato, annoiato, non ho piu' il tempo e la voglia di seguire i ghiribizzi dei sistemi, preferisco usare il software ;)

Per quanto riguarda Alex, non credo che non ci siano "utenti di windows" su questo blog, chi ti dice che chi critica Vista sia un utente Linux? O un Mac dipendente fanatico?

Al di la di tutti i discorsi su sicurezza, bug, virus ecc resta un fatto incontrovertibile, ovvero che le linee guida di stile per l'interfaccia di Windows sono pessime, Linux non e' messo molto meglio, Mac OS e' su un altro pianeta (nota bene: io son un utente windows...). Possibile che ancora in windows debbano esserci box di avvertimento con quattro o cinque righe di "spiegazione" e i soliti, sbagliatissimi, tastini "Si" "No" o "Ok" "Cancel"? Che devi leggerti venti volte il testo per capire cosa succedera' se pigi "Si" e cosa succedera' se pigi "No"... ridicolo.

Per quanto riguarda la questione "software disponibile", finiamola di nasconderci dietro a un dito, se tutti gli utenti windows dovessero pagare il software che usano ("comprandolo" su emule ;P) la situazione dell'informatica sarebbe piuttosto diversa, IMVHO. E forse, per dirne una, ci sarebbero meno obbrobri 3D prodotti da incapaci con in mano software da migliaia di euro ;D

Paolo

Paull ha detto...

Effettivamente godi un mucchio a usare l'opensource, ma il meglio mi rimane Os X. Windows non si considera: lo scioglierei nell'acido.

Anonimo ha detto...

@Paolo: non te ne sei accorto perché obiettivamente MacOS è molto meno diffuso di Windows.
La storia dei 256 MByte di RAM è l'unica cosa che mi fa incacchiare di Vista: ci sono tutorial per farlo funzionare e lo fa più che egregiamente. Purtroppo sono stati decisi 512 sicuramente per accordi con produttori hardware. Nulla toglie il fatto che sia un ottimo sistema operativo e che obiettivamente 512 MByte di ram non sono un'infinità. Il mio portatile è un celeron 1.6 GHz con 512 MByte di RAM, anzi 448 perché 64 se li ciuccia la scheda video. Vista va a meraviglia e molto più velocemente di XP.
Paolo, la storia dello SWAP lato server, ti garantisco che è abbastanza importante. L'utenza home spesso nemmeno sa cos'è.
I problemi dei driver di Vista sono legati al fatto che le versioni a 64 bit pretendono che i driver abbiano firma digitale VeriSign. Questo perché stando ad uno studio di Microsoft, molti dei crash di Windows sono dovuti a driver scritti male. Brutta storia questa dei driver, ma comunque Vista non mi ha mai dato problemi con i driver e lo ho installato in parecchie macchine. Spero continui così.
Per la storia del DRM, hai perfettamente ragione. Però ripeto: lo uso per lavoro, per svago e funziona benissimo. A parità di hardware, è più performante di XP. Provate per credere. Al diavolo essere un po' penalizzato ed aver pagato la licenza 50€ in più.

@Stefano: sei a dir poco patetico e dimostri una palese ignoranza in materia. Ti ripeto, hai idea di come funziona il caching? Sai che lo fa anche Linux? Linux cacha in RAM e SWAP quanti più dati possibili. Prova a lanciare un free e te ne accorgerai. E rende molto più veloce l'esecuzione delle applicazioni. Sono un sistemista, faccio il betatester per un sacco di aziende, gestisco 50 server web tra Windows e Linux. Ma di quali cacchio di test falsi vuoi andare a parlare con me? Che prorgammi hai usato per i benchmark? Inoltre, se SuperFetch diminuisse le prestazioni come dici tu, lo farebbe anche con una macchina potente. Un programma scritto male, va più piano di uno scritto bene sia su un computer obsoleto che su uno ultramoderno con 8 core e 32 GByte di RAM. Altra dimostrazione di palese ignoranza.
Quanto riporti a proposito di un articolo su MSDN è falso. Dopo aver chiesto conferma, tutti i thread (sai cosa sono?) lanciati dall'applicazione hanno privilegi amministrativi. Quindi se prova la prima volta a scrivere (ad esempio) in una cartella di sistema confermi con UAC. Poi non lo fai più. Punto. Provalo invece di parlare a vanvera.

@Riccardo. Non viene Zio Bill. Ma hai mai configurato la rete su Vista? Direi che è a dir poco semplice. Inoltre, Debian senza rete non se ne parla di usarlo (prova ad installare in qualsiasi Linux un programma senza Internet e soddisfa tutte le dipendenze). Windows funziona più che egregiamente anche senza Internet. D'accordo che poi ognuno installa le proprie .dll occpuando spazio disco, RAM e cache inutilmente, ma almeno se voglio installare GIMP, mi servono 2 file. Non decine di dipendenze.

Paolo Zago ha detto...

@info: il fatto che driver scritti male possano fare impallare windows è, purtroppo, figlio di una precisa scelta profettuale introdotta ai tempi di NT4, riguardante i ring di esecuzione dei processi se non ricordo male. Parliamo poi della configurazione della rete, magari di quella via modem: in Vista le impostazioni sono ancora sparpagliate a caso in tre o quattro pannelli diversi come in XP? E la gestione delle reti senza fili e' ancora demenziale come in XP? Mi riferisco al fatto che se clicchi sul "computerino" nel system tray per una connessione via modem il primo pulsante in basso a sinistra ti disconnette. Se la connessione e' wireless c'e' un pulsante nella stessa posizione che DISATTIVA LA RETE WIRELESS! Molto intuitivo, non c'e' che dire ;P

Maurizio Grillini ha detto...

@Alex: Ma insomma, qui non ci sono altri utenti Win a buttarsi nell'arena? No perchè il lavoro educativo da fare è molto. Pare qui sia pieno di urtenti Linux che non sanno nulla di Vista e sparano affermazioni a vanvera... Gradirei se qualche utente WIn mi dsse una mano a fare chiarezza ai nostri amici Linuxiani,

La domanda sorge spontanea: chi ha chiesto alla Microsoft di fare Vista? Noi ce ne stavamo calmini calmini, ci eravamo abituati a XP e alle sue sorpresine, e adesso viene furoi Vista... Per quale motivo? Per vendere. E perche' si potesse rimettere in moto la catena di produttori, venditori, esperti in marketing, pubblicitari, autori di manuali, realizzatori di video guide...

Vedi Alex, io sono sempre piu' convinto che questi "attori" che ho nominato siano i soli veramente entusiasti di veder uscire Vista. Per me l'Open Source e' una scoperta continua, e la possibilita' di dire la mia e di venire apprezzato o corretto costruendo all'interno di una comunita' e' molto piu' preziosa dei dollaroni fatti alle spalle dell'utente. Perche' poi, al di la delle belle parolone che avete scritto fin qui nella vostra galassia, quel che conta per l'utente del pianeta Terra e' poter accendere il computer, navigare, scrivere la sua bella letterina e fare il suo bel lavoro di tutti i giorni. So che nel lavoro rientra la programmazione, ma e' l'ultima ruota del carro: se e' fine a se stessa, senza aver per obiettivo la praticita', non serve a un beneamato...

Matz ha detto...

>Inoltre, Debian senza rete non se ne parla di usarlo (prova ad installare in qualsiasi Linux un programma senza Internet e soddisfa tutte le dipendenze).

Beh questa poi...io ho installato Mepis e Ubuntu da casa senza rete...problemi di dipendenze: ZERO!

Anonimo ha detto...

Non ti ho detto di installare solo la distribuzione. Installaci un software. In effetti Linux è un sistema pensato par stare e lavorare in rete. Mica dico che fa schifo eh? E' così. Io lo uso e mi piace pure.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

@Paolo Zago. Le questioni dei ring si riferiscono solo a scalate di privilegi (anche per gli altri software, non solo per i driver). Erano permesse solo in Windows e giustamente sono state tolte. Addirittura adesso mi sa che i driver non possono nemmeno girare sul ring 0. Non sono sicuro però, potrei dire una vaccata. Avrebbero dovuto farlo prima! Questo puoi contestare di Windows! Che sono in ritardo, che Vista ha perso WinFS per strada, che ha i DRM. Ma quello che me le fa girare è gente che no lo hai mai nemmeno provato, legge critiche di persone che non lo hanno mai provato e sparano cazzate (vero Stefano?) senza saper nulla di sistemi operativi.

@Maurizio. Vista è un passo avanti enorme rispetto ad XP. Questo è innegabile. L'evoluzione informatica ci vuole. Stando al tuo raginamento, le auto non avrebbero gli AirBag, si sarebbe tutti rimasti alla riga di comando senza nessun frontend grafico, nessuno sarebbe andato sulla Luna, ecc... L'evoluzione ci vuole. Vista è addirittura arrivato tardi ripetto agli altri.

stefano ha detto...

lo swap e' gia' da anni possibile accenderlo, spegnerlo, riallocarlo senza riavviare in LINUX (ti dice niente il comando swapon/swapoff)

se usi LVM puoi dinamicamente ridimensionare la partizioni (tranne la root) senza riavviare...

In linux, a meno che non aggiorni il kernel (che su un server capitera' al massimo ogni due mesi) non c'e' bisogno di riavviare... vogliamo confrontare l'uptime medio di un server windows con un server linux?
se il 60% dei server Web e' su Linux, vuol dire che sono tutti stupidi???

Per quanto riguarda le offese preferisco non raccogliere perche' certamente dimostrano la coda di paglia di qualcuno, sappiate solo che sull'UAC la m$ dice, a pagina 9 del documento linkato in precedenza:
Each administrative elevation is also process specific, which prevents other processes from using the access token without prompting the user for approval. As a result, administrator users have more granular control on what applications install while greatly impacting malicious software that expects the logged on user to be running with a full administrator access token.

Cioe' i processi figli NON sono privilegiati (a meno del manifest...). Sicurezza che costa...

Per quanto riguarda OpenGL beh una regressione almeno c'e' stata: Nvidia e Ati non supportano, a causa di restrizioni di Vista (leggere le loro release notes per credere) il mixed mode OpenGL+GDI, per cui molte applicazioni non funzionano piu' correttamente, fra queste Maya 7, OneSpace, 3ds 8, ProE, thinkdesign 2006.2, Catia v5r15, e tante altre...)
Questo vuol dire che lo strato che manca deve essere reimplementato diversamente, si puo' fare ma certamente non si puo' dire che sia un miglioramento.

Per tutti i discorsi di sicurezza, il tempo ci dira' se anche su vista serviranno antispyware/malware/trojan&C, pulitori di registry vari, che l'aggiornamento di XP a SP2 non e' riuscito ad eliminare.

Saluti a tutti
stefano

p.s. (per paolo attivissimo)
Continua cosi'... e magari contatta Beppe Grillo che ci viene fuori qualcosa di divertente :-))))

Maurizio Grillini ha detto...

@Info: fino a XP ho sprecato tempo e denaro per documentarmi. Adesso non ne ho voglia. Tempo perso, considerando che ieri mi ritrovavo a dover spiegare a una insegnante di chimica come importare un file in Word da scanner, e stasera insegnero' a delle graziose signore al livello della Cesira come creare cartelle. Questo e' il mondo reale.

Un conto e' l'evoluzione e un conto e' sfornare una vera novita'. Chiedo (per sapere) quali sono le vere novita' di Vista che giustificano la spesa. Fatemi questa carita', prometto che poi mi leggero' con calma i 100 motivi della Microsoft per "rimanere sbalorditi" (e in effetti i primi che ho letto mi hanno lasciato sbalordito: 1, 9, 15 e 23 son da giocare al lotto, in particolare il 23, "Il gusto di scegliere", mentre il numero 1 "Rende il tuo PC un gioco da ragazzi" puzza di dejavu). Stasera pero' vorrei far colpo con le mie graziose allieve con un solo paio di buoni motivi tra questi 100.

Anonimo ha detto...

@Stefano: in linux non devi mai riavviare, vero. E non devi parlare di uptime ma di uptime continuo perché i miei server Windows stanno a 99.5% di uptime. E in Linux, che succede quando aggiorni un kernel? Pagine di documentazione o rischi il "troiaggio" di init.d ed rc.d. Almeno che tu non ti ritieni esperto ed aggiorni con apt-get yum senza leggere nulla. Hai ragione per lo swap. Purtroppo scrivo incacchiato, di fretta ed ho scritto una castroneria. Chiedo scusa.
Inutile comunque che fai il bambino indignato e parli di offese. Posti cagate palesi, non hai mai provato Vista, ti prendi le tue mazzate. Punto.

@Maurizio. 2 motivi per scegliere Windows Vista? Sicurezza (UAC, Ie7 + Mod. protetta, NX) e stabilità del sistema. Proprio 2. Ne ho parecchi in cantiere. Se vuoi le posto tutte! LOL!

Paolo Zago ha detto...

Per me la questione "sicurezza" si riduce a un'unica domanda: con Vista posso loggarmi come amministratore, installare, configurare, smanettare tutto quanto, uscire, loggarmi come utente "normale" e usare il computer senza impedimenti particolari e con pochi rischi? Con XP non mi pare sia cosi, il power user può fare danni quasi quanto l'administrator, e l'utente normale è praticamente inutile...

Paolo

stefano ha detto...

quali sarebbero le "cagate palesi"?

e' due mesi che uso Vista, non 2 anni (ROTFL) ma non mi pare di averne scritte...

piuttosto mi pare di non essermi spostato un cm dal mio primo post (a parte avere aggiunto informazioni)

occhio che ci sono nomi simili nel thread, e non scrivete arrabbiati che non ne vale la pena...

la cosa che vorrei aggiungere e' che mi fa piacere tutto questo interesse per il post in oggetto...

vuol dire che qualcosa cambia veramente... per ora nella comunita' ci eravamo solo scannati fra di noi...

Ciao a tutti
Stefano

Paolo Zago ha detto...

@info: l'evoluzione ci vuole, ma distinguiamo: le GUI hanno uno scopo, portano un reale migliroamento nel flusso di lavoro. Windows Vista cosa aggiunge di _realmente_ innovativo? La sicurezza, ok, ma quella dovrebbe essere un pre-requisito. Come quando è uscito XP e tutti ad esaltarsi della "grande robustezza", ok, rispetto a WinME sicuramente, evidentemente nessuno aveva usato NT prima ;P

Avrei preferito che Vista avesse avuto meno frizzi e lazzi ma un'interfaccia più coerente e robusta, meno stupidità nell'organizzazione delle GUI (ma Microsoft è penosamente carente in questo senso, sono curioso di provare Office 2007 comunque).

JonBonTon ha detto...

info ha detto:

14) Se i programmi sono scritti con i piedi e fanno scalate di privilegi, scrivono file in cartelle di sistema e dopo 7 anni di documentazione su MSDN i programmatori non hanno ancora capito come si fa, non è colpa di Windows. I miei software (piccoli o pesanti) funzionano egregiamente.

Appunto, e' proprio questo il problema... E' sbagliata (o permettimi almeno "sconveniente") la filosofia di scaricare sui programmi la responsabilita' della sicurezza. Devono esserci poche regole, facili da seguire, e il sistema le deve controllare ad ogni livello.

Non sto a rispondere o a scendere in altri dettagli perche' non ho tempo e vedo che la discussione va gia' bene cosi' com'e'.

Una cosa a proposito delle falle di Mac OS X: dire che i Mac sono pochi e quindi non vengono beccati e' un discorso sciocco. E' vero che Windows e' un bersaglio molto piu' grosso, ma comunque esistono diversi milioni di Mac collegati a internet, non poche centinaia. Alcuni virus per Windows sono diventati famosi per i danni causati avendo infettato meno di 100 computer. I malware si attaccherebbero anche alle biciclette se potessero. Eppure non ne esiste nemmeno 1 per Mac.
Prendiamo il Symbian: fin dal giorno 1, da quando ne circolavano pochissimi, sono spuntati i primi virus via Bluetooth.

E una cosa a proposito degli installer: gli sviluppatori Mac sono incoraggiati a scrivere applicazioni che si installano col drag&drop. Metti il pacchetto del programma nella cartella Applications e hai finito. Microsoft Office si installa cosi'. Spero che afferriate l'immensa differenza che passa tra questo approccio, e quello con UAC, livelli di amministratori, registry, manifest, eccetera. Fra quanti secoli vedremo raggiunto questo traguardo su Windows?

Un consiglio a chi trova piacevole e ordinato il desktop di Vista: provate Mac OS X (10.4 uscito da mo'), e' una anteprima delle funzioni che troverete (forse) nei prossimi anni su Windows.

Anonimo ha detto...

Già. E se trascini nella cartella delle applicazioni un malware?

Infatti era colpa del sistema operativo se non c'erano controlli. Adesso che ci sono è colpa dei programmi. Ma quando la gente ha studiato informatica, non gli hanno insegnato che non si scrivono porcherie nei processi di sistema?
Quoto per via del Mac. Infinitamente bello e funzionale. Non discuto questo. Discuto criticare apertamente Vista senza averlo mai provato.

Maurizio Grillini ha detto...

2 motivi per scegliere Windows Vista? Sicurezza (UAC, Ie7 + Mod. protetta, NX) e stabilità del sistema. Proprio 2. Ne ho parecchi in cantiere. Se vuoi le posto tutte! LOL!

Non mi dici niente di nuovo: sicurezza e stabilita' erano il vanto di XP, di ME, di Windows 98 SE...
Questo reinventare sicureza e stabilita' mi puzza di sconfitta: vi avevamo promesso sicurezza con eXPerience, ma ci siamo sbagliati. Vi sete ingollati di virus e trojan, avete speso un pacco di soldi per i dialer ma adesso...

Nelle riviste di informatica dei tardi anni '80 la Microsoft era disegnata come il supereroe che aveva liberato le aziende dall'ingombrante figura dell'amministratore di rete (sic), portando il computer a portata degli utenti: "scusate, ci siamo sbagliati, la password e' importante, un file system serio pure, e usare il computer come utente generico per poi diventare superuser quando necessario pure".
Ma l'utente questo non lo imparera' mai, e se gli viene data la possibilita', evitera' di prendere precauzioni.

Windows, se usato male, non puo' essere sicuro. Cosi come Linux e Apple. Pero' in questi ultimi la sicurezza e' ormai congenita, non viene dopo una lunga serie di una patch.

Siccome sono molto curioso, la domanda sorge ancor piu' spontanea della precedente:
Non e' che tra 4/5 anni ci troveremo a osannare la sicurezza e la stabilita' del prossimo sistema operativo Microsoft?

Anonimo ha detto...

Maurizio, lo dico anche a te. Lo dico a tutti. Prova Windows Vista. Te lo dico da sistemista, non mi importa quello che dice Mircosoft.

Anonimo ha detto...

@Stefano: Le cagate palesi sono quelle che hai postato sul caching. Prova a rileggere il tuo post ed il mio (quelli sulla cache). Inoltre parli di processi per via delle UAC, ma una volta lanciato un processo come amministraore, tutti i thread (che non sono processi) hanno privilegi amministrativi senza passare per le UAC. Inoltre parli di "prove fatte" che in realtà non hai mai fatto.

Maurizio Grillini ha detto...

Info, ormai uso stabilmente Linux da tre anni. Per quelle poche necessita' riavvio il pc con Win2000 (ma ti assicuro che non lo uso da mesi).

In Linux ho praticamente tutto quello che mi occorre.

Al massimo potrei aver bisogno di XP per gli screenshot per le dispense dei miei corsi, e in questo caso uso i pc delle scuole.
Perche' dovrei cambiare? Per avere un sistema che, a detta del suo stesso produttore, offre la migliore protezione per il PC, i dati personali e la famiglia di qualsiasi altra versione di Windows precedente (numero 3 dei 100 motivi)? Un'affermazione del genere e' degna di Jacques de La Palice. Ci mancherebbe che la Microsoft facesse un sistema piu' insicuro del precedente!

Piccola nota sulla sicurezza.
Prima di iniziare i corsi io sono costretto a perdere del tempo a fare una scansione con spybot. Aggiornamento e scansione. Lo faccio personalmente perche' una operazione cosi semplice in molte scuole e negli enti pubblici in genere e' considerata "roba da astrunauti". Basterebbe leggere la quantita' di "porcate" riconoscibili da spybot dopo l'aggiornamento per capire la velocita' di diffusione delle stesse (64245 al 3 maggio, sicuramente qualche centinaio in piu' stasera - spybot e' aggiornato ogni mercoledi). Tu mi dici che Windows e' piu' sicuro, ma vedo che questo strumento (in attesa di certificazione Vista), continua a spravvivere, cosi come tanti altri (ad-aware e antivirus vari). Come prima e meglio di prima. Evidentemente qualche cosa stona nel ragionamento sulla sicurezza. Oppure il business rende...

Michela ha detto...

Ma quando parlate di UAC intendete questo?

Beatrice ha detto...

Qualcuno può spiegarmi x favore cos'è linux?
Grazie

Bea

stefano ha detto...

esatto! :-)

io dubito che chi ha scritto commenti cosi' positivi su Vista abbia mai provato seriamente ad utilizzare Vista (intendo, con delle applicazioni commerciali, non solo outlook e internet explorer) con l'UAC attivo...

per quanto riguarda ogni script che viene lanciato dall'applicazione autorizzata, leggetevi la documentazione Microsoft.

stefano ha detto...

@bea:
qui e' un buon inizio :-)
http://it.wikipedia.org/wiki/Linux

Anonimo ha detto...

Stefano, allora il discorso dei thread non ti va proprio giù è?
Sai che cosa sono?
Hai letto le applicazioni che uso io su Vista? Ne faccio un uso "un tantino" intensivo, non trovi?

stefano ha detto...

@info

ho letto che usi programmi di virtualizzazione e CAD "vari"...

quali CAD?

stefano ha detto...

@info
rispondo a tono:

>falso. Dopo aver chiesto conferma, >tutti i thread (sai cosa sono?) >lanciati dall'applicazione hanno >privilegi amministrativi.

ah ah ah dopo "aver chiesto conferma" a chi??? il venditore Microsoft? ma leggiti la documentazione che e' meglio...

per quanto riguarda l'uso intensivo di vari programmi CAD sarei curioso :-)
li hai tutti ufficialmente licenziati??? chi sei? il tester della Nasa???

Anonimo ha detto...

Non sono il tester della NASA. Sono un progettista di carrozzerie per veicoli speciali che ha studiato e continua a studiare informatica. Faccio il sistemista, sono tester Microsoft, Alwil ed altri. Sai, ai beta testing ci si può iscrivere... Se poi ti scelgono il gioco è fatto.

Per via delle UAC, ti arrampichi sui vetri. Da come parli è evidente che Vista non lo hai mai provato. Ti ripeterò con parole più chiare: dopo aver chiesto conferma all'utente per eseguire un processo con privilegi amministrativi, tutti i thread di questo processo vengono eseguiti con privilegi amministrativi senza chiedere più conferma all'utente. Così ti è più chiaro? Leggitela tu la documentazione Microsoft. Anzi, prima di sparare a 0, prova Windows Vista.
Io lo uso da 2 anni, senza ROTLF. Essendo membro connect (puoi farlo anche tu) ho provato le varie Beta e le varie RC. Inolte, hanno rilasciato parecchie Beta pubbliche esattamente come qualche giorno fa hanno fatto con LongHorn.

Paolo Zago ha detto...

Magari i vari programmi CAD li usa per lavoro eh... Io sono un disegnatore CAD (tra le altre cose) e uso estensivamente Pro/Engineer. Il fatto che Vista non supporti più le OpenGL allo stesso modo con cui supporta le Direct3D non e' certo una buona notizia. Anche se la mia affezione per OpenGL e' piu' storica che altro :)

Anonimo ha detto...

Mi era sfuggito il post su quali CAD. Servito:
- AutoCAD
- KeyCreator (fa schifo)
- SolidEdge
Come ho già detto, una volta installati i driver della scheda video funzionano alla grande. E non uso solo virtualizzatori e CAD. Uso VS2005 (per dirne 1) ed altri programmini per compilazioni più semplici tipo Autoit v3.
Questo e molto altro. Vuoi il dettaglio di tutto? Non servirà a nulla. Finché Vista non lo provi non ne verremo mai a capo.

Anonimo ha detto...

@Paolo Zago. Se installi i driver del produttore hardware, Vista supporta le OpenGL più che egregiamente. Ovviamente se usi i driver inclusi in Vista, lui preferisce usare le DX. Se proprio vuoi usare le OpenGL integrate, ti toccano le 1.4.
Prova ad installare i driver per Vista forniti dal tuo produttore e poi riporva ProE con le OpenGL. Fammi sapere.
Tutto come Windows XP. Perché da quando è uscito il Vista è un problema?

Paolo Zago ha detto...

E giusto per smentire quanto ho scritto posto questo link:

http://www.opengl.org/pipeline/article/vol003_9/

evidentemente qualcuno ha scritto panzane sullo scarso supporto di OpenGL da parte di Vista. Chi ha ragione? Penso che OpenGL.org sia una fonte piuttosto autorevole al riguardo ;D

Paolo Zago ha detto...

@info: hai ragione, la notizia su OpenGL poco supportato non ricordo dove la lessi, e' bastato documentarsi 10 secondi per capire che era una fesseria :) Non posso usare/installare Vista perche' sul lavoro tutti i PC sono gestiti dal reparto IT e hanno XP, del resto la maggior parte delle macchine "normali" faticherebbe a far girare Vista, dato che gia' fatica a far girare XP :O

Anonimo ha detto...

@Maurizio. Da quando uso Vista, ho fatto scansioni con un sacco di tool esterni a quelli MS. Sai cos'hanno trovato? Niente. Questo significa che qualcosa è stato fatto veramente.
Ti ripeto, provalo. Provalo soltanto. Piuttosto provati una versione pirata, ma provalo. Ne potresti rimanere stupito. Poi se se felice con Linux, nessuno di obbliga a cambiare.

Anonimo ha detto...

@Paolo Zago. Non c'è problema. Vista non è un obbligo, per carità. Però hanno riportato un sacco di stupidaggini utenti che non lo hanno mai provato. Io sono passato a Vista su tutte le macchine sulle qualimi era possibile. Soddisfazione totale.

stefano ha detto...

ecco cosa dice DELL a proposito di Vista, durante la customizzazione di un PC (di fascia BASSA):

>Dell recommends 2GB of memory for an enhanced windows Vista experience.

Giusto per quelli che parlavano di "specifiche basse"...

Quindi per chi ha parlato di "aggiornamento a Vista", a meno che non abbiate una macchina ninja, non ne vale proprio la pena (leggere i forum dei videogiocatori per credere)

ciao a tutti
Stefano

Anonimo ha detto...

Peccato che anche Dell abbia detto una castronerie enorme. Vista con 1 GByte di RAM DDR400, una scheda video del cacchio da 128 MByte, un disco IDE da 40 GByte su un pc qui in ufficio gira più che egregiamente con Aero attivato. Vista è estremamente scalabile. Forse in Dell lo hanno scordato.
Poi, ovviamente come per qualsiasi sistema operativo, se aumenti la memoria aumenti anche le prestazioni. Chiediamolo agli hardcore gamer, chiediamo. Usano giochi compatibili con DX9 o DX10? Con DX10 non ce ne sono ancore (solo beta). E comunque, anche quand'è uscito XP e poi quando è uscito SP2 per XP gente come te non faceva altro che lamentarsi per poi usarlo... Stessa zuppa ad ogni sistema operativo MS. Purtroppo.

stefano ha detto...

@info
io ho fatto una critica specifica su OpenGl, cioe' che non viene piu' supportato il mixed mode GDI+OpenGL (vedere release notes dei driver Nvidia, Ati non lo dice, ma l'ho provato e non va neanche con loro)

Per quanto riguarda il fatto che lo stai testando da due anni, sappi che il driver ATI per OpenGL e' uscito a fine febbraio (prima non c'era proprio niente...)
Mi chiedo come tu abbia fatto a convivere per piu' di un anno senza OpenGL testando dei CAD (uso "intensivo")...

per quanto riguarda i cad posso citarti ad esempio NX (che e' il fratello maggiore di solidedge) che ancora su Vista non gira...

non saranno tutte rose e fiori...

stefano ha detto...

anche DELL dice "castronerie"...

non sara' una tua caccia alle streghe personale???

stefano ha detto...

Vista e' talmente scalabile che, a parita' di macchina P4 2Ghz, 1Gb, radeon 9700, una suite di testa di 4 ore gira il 20% piu' lenta che con XP.

A meno che non disabilitiamo TUTTE le opzioni grafiche e il superfetching, i tempi allora tornano quelli di XP...

Non vedo grossi benefici... o sei piu' lento (ma piu' figo), oppure sei a livello estetico di W2000 (non so se hai provato) e velocita' uguale ad XP...

dov'e' il guadagno?

Certo, QUANDO ci saranno applicazioni per DirectX 10, e SE comprero' una macchina Ninja (non credere che Crysis girera' su un "muletto"), e SE non ci dormiro' alla notte, allora, forse, a casa, mi aggiornero'...

Anonimo ha detto...

Allora se storpi le mie parole a tuo favore, continua pure così. Non ho mai detto che stò testando dei CAD su Vista da 2 anni. Ti ho detto che ho in mano Vista da 2 anni. Vista, non Vista e CAD.

E visto che continui a dimostrare di non sapere una cippa di cahing mi tocca riprenderti ancora. In XP disabilitavi PreFetching? Funziona sostanzialmente allo stesso modo. Cambiano i dati cachati, ma il modo in cui vengono cachati è lo stesso. Se disabiliti Aero hai una macchina che a parità di hardware è molto più reattiva e prestazionale di XP. Forse faresti bene a studiare il caching. Lo fa anche Linux. Per questo se lo disabiliti è più veloce? Non diciamo stupidaggini.
E ti ripeto la domanda: che tool hai usato per i benchmark? No, perché sparare delle percentuali così non vuole veramente dire una forca. Spero te ne sarai accorto di questo vero?

--stefano-- ha detto...

A proposito di Dell, leggete qui

Maurizio Grillini ha detto...

@Beatrice
Quando una azienda costruisce un computer, costruisce uno scatolotto con dentro tanti bei circuitini che non servirebbe a un bel niente se non lo si completasse con un sistema operativo. Il sistema operativo e' quindi un software che si installa una tantum nel computer quando e' nuovo per poter far intendere al computer stesso le nostre volonta' (voglio fare un documento di testo, voglio inviare un messaggio x mail, voglio visitare un sito Internet...).

Per evitare a te di fare questa operazione, il costruttore (previo accordo con il produttore del sistema operativo) installa il sistema operativo nel computer. Purtroppo oltre il 90% dei venditori ha "scelto" da qualche anno di infilzare nel computer Microsoft Windows (95, 97, NT, ME, XP, Vista...). Il venditore non ti dice che questo implica una spesa ulteriore di un centinaio di euro e tu torni a casa contenta, accendi il computer e inizi a usarlo senza problemi (a parte virus e porcheriole varie).

Windows non e' pero' l'unico sistema operativo, esiste (tra gli altri) anche Linux. Il che significa che se tu potessi scegliere, potresti tornare a casa con il tuo bel computer con Linux, accenderlo e inziare a usarlo nelle stesse modalita' in cui usi il computer che ha Windows. Le icone hanno forma e colore differente, ma questo non e' un problema: come si impara a usare l'uno, si impara a usare l'altro.

Il problema e' che i produttori di hardware e software e spesso preferiscono ignorare l'esistenza di Linux e quindi, per quanto riguarda il software, in molti casi dovresti utilizzare software differenti dai "soliti" (es: OpenOffice.org al posto di Microsoft Office, Mozilla Firefox al posto di Microsoft Internet Explorer, Mozilla Thunderbird al posto di Microsoft Outlook...). Per gli usi di tutti i giorni i software per Linux sono generalmente gratuiti, con grande disperazione dei produttori e venditori di software a pagamento.

Linux ha un difetto molto grave: e' pressoche' immune ai virus. E questo, agli utenti Windows che hanno accumulato una notevole esperienza nel settore, da molto fastidio.

A disposizione per approfondimenti...

@Michela: vedo che ti hanno abilmente ignorata, ma penso che il tuo link sia proprio quello giusto per dare una spiegazione semplice al concetto di UAC.

Alex Meka ha detto...

x info: lascia che finisca un po' d lavoretti e vedrai che qualcosa gli insegnamo, insieme, a questi mattacchioni. Per esempio cos'è il caching, oppure a parlare di Linux inmodo un po' meno tendenzioso. O a spiegare a parecchia gente che per usare BENE Vista basta un comouer con processore a 1.8 Ghz, 1 GB di RAM e scheda video da 128 MB. Non esattamente un "computer ninja". E poi, sempre pe far eune sempio, spieghiamo aMichela, per bene, cos'è lo UAC e come funziona. ;)

Alex Meka ha detto...

x Maurizio: anche Vista è immune, ora, ai virus. Provalo e poi mi dici.

Paolo Zago ha detto...

@info: "Stessa zuppa ad ogni sistema operativo MS. Purtroppo." Sono d'accordo. Tutti, me compreso, dicono "XP fa schifo", "Vista fa schifo", finchè non hanno il computer che lo puo' far girare, e finche' non si riescono a trovare facilmente piratati. Tra un anno, quando ci avranno fatto credere che l'entry level ha almeno 1.5 o 2 GB di RAM e che in ufficio ti serve Vista con Aero per essere piu' produttivo, e soprattutto quando potrai scaricare da Emule un Vista funzionante senza problemi, tutti lo useranno. Purtroppo. Dico "purtroppo" perche' se MS facesse uscire un sistema "figo" ma sostanzialmente "non molto utile" e avido di risorse, e la gente lo snobbasse, le cose sarebbero forse migliori.

Tralasciamo quelli che preferivano WinME a WinXP perche' "i giochi su ME girano meglio", io ho iniziato a usare NT dopo un mese di Win95 e non ho alcun rimpianto verso la vecchia architettura ;D

Vista non mi aggiunge nulla a quello che posso fare, e consuma molte risorse. Non vuol dir niente perche' ormai i prezzi crollano in continuazione, ma preferisco essere un "consumatore accorto" che finche' puo' non sperpera in risorse inutili.

Paolo

PS: Ieri ho caricato sull'emulator MSX un sistema operativo multitasking pre-emptive (cosa che, ricordiamolo, Win95 non era) con interfaccia a finestre progettato per calcolatori a 8-bit di 20 anni fa :O Sta su un dischetto da 720K e gira con 128K (K!) di RAM...

Anonimo ha detto...

@info
Sinceramente, ho visto il portatile del mio amico (Intel Dual Core Duo) con un paio di giga di ram. Mr Vista A RIPOSO occupava tra 400 e 600 Giga di RAM, mi è passata immediatamente la curiosità di provarlo :))))))
anche perchè Windovos lo uso solo x videogame (ebbene sì lo ammetto!) mentre per tutto il resto uso il mio caro vecchio Ubuntu Dapper Drake, che funziona più che egregiamente...

Signori, guardiamoci negli occhi, l'utente medio, per fare quello che deve fare col computer un Ubuntu gli va più che bene, scrivere la letterina, guardare la posta & co...
ciao ciao

Anonimo ha detto...

@Guido. Appunto perché Vista è altamente scalabile, occupa spazio. Quindi:
1. Se togli RAM al computer, Vista occupa meno risorse perché ce ne sono meno disponibili. Aumenta l'utilizzo nel caso in cui ci siano risorse disponibili.
2. Se si avvia qualcosa che richiede molte risorse, Vista le rilascia in pochissimo tempo e le rende disponibili al processo avviato. Se avvii un VG, Aero viene addirittura completamente spento perché è isolato dal kernel. Addirittura la versione Server, permette l'installazione senza interfaccia grafica. Finalmente.

@ Maurizio. Come già detto, provalo. Davvero.

stefano ha detto...

Alex Meka ha detto...

x Maurizio: anche Vista è immune, ora, ai virus. Provalo e poi mi dici.

:-)))

difatti se non installi un antivirus cosa succede?

il benchmark che ho fatto girare e' una suite che utilizziamo per testare il nostro CAD. Non e' pubblica ovviamente, ma se volete googlare e cercare benchmark comparativi online ce ne sono decine.

Ho provato a disabilitare il prefetching anche su XP, per caomparazione, ma senza apprezzabili variazioni.

Probabilmente il superfecth e' piu' invasivo, magari perche' progettato per un target di macchina media superiore.

Non e' un segreto che se ottimizzo un sw per un sistema target, su un sistema inferiore va peggio... o no???

E non e' un segreto anche che ogni nuovo SO di casa microsoft vada piu' piano del precedente, per quello che diceva giustamente jonbonton in un commento precedente, cioe' che la M$ aggiunge strati assurdi di sicurezza a protezione di un kernel che al meglio che si possa dire e' "nato male".


un sistema operativo non SI USA... e' lui che fa funzionare lo scatolotto (come giustamente diceva maurizio)
si USA un applicativo...
Quindi ogni SO che comporti limitazioni o restrizioni rispetto al precedente e', a mio parere, una fregatura.
Da quello che ho visto c'e' molta piu' flessibilita' nei sistemi aperti (non conosco apple pero'), dove l'individuo non e' costretto ad upgradare per forza, o a comperare l'office nuovo, o il Visual studio nuovo di turno...
Ricordatevi che la politica commerciale e' sempre quella, l'importante e' trovare nuove scuse per vendere...

detto questo... viva Vista e i suoi DRM :-))))))))

stefano ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=RYPWFF9Sty4&eurl=http%3A%2F%2Fwww%2Emacitynet%2Eit%2Fmacity%2FaA28135%2Findex%2Eshtml

per tutti gli utenti home indecisi... prendete un Mac, non avrete piu' a che fare con spyboot, ad-aware, spyware blaster, antivirus vari, advanced windows care...

e per gli smanettoni (e le scuole)... viva GNU/Linux :-)

@michela
bellissimo il video che spiega l'UAC... cosi' non avremo piu' fraintendimenti :-)

Maurizio Grillini ha detto...

@ Alex anche Vista è immune, ora, ai virus. Provalo e poi mi dici.
@ Info Come già detto, provalo. Davvero.

No, guardate, non ho al momento nessun interesse a provarlo. Non mi attira proprio per niente. Sacrificare risorse del computer per poter continuare a usare OpenOffice.org, Thuderbird, Firefox? Per il web ho QuantaPlus, che non e' wysisyg ma col php va a nozze. Per l'hobby (radio) non mi manca proprio nulla. Anzi, i miei colleghi radioamatori spesso sono costretti a un downgrade verso Windows98 per problemi con porte seriali e software obsoleto (closed source che nessuno puo' aggiornare).

Molti utenti sono come me e Guido.
Da quanto ho letto su questo blog ci sono invece aziende che hanno necessita' di utilizzare Vista, piu' che altro per esigenze provocate da software proprietari e per settori particolari. Forse l'evoluzione sara' proprio questa: Vista per chi sviluppa software Microsoft e per i CAD/CAM aerospaziali (anche se la NASA - che si e' schierata per l'OpenSource 4 anni fa - non e' tanto d'accordo...) e Linux per "resto del mondo" (privati, piccole e medie aziende, pubblica amministrazione, scuola)... E le multinazionali dovrebbero rendersi conto di questo e aprire le porte alla standardizzazione dei formati.
Il fatto poi che il governo italiano abbia appena stretto un accordo con la Microsoft mi rende ancora piu' sicuro della superiorita' di Linux: i nostri governanti hanno una tradizione da rispettare.

In quanto ai virus, aspetterei un pochino a vedere se Vista e' realmente immune. Non posso dire che non lo sia, ma aspetterei. In fondo in fondo il signor Norton mi e' simpatico e mi dispiacerebbe vederlo fallire. Il primo programma che installo in Linux e' mc, clone di Norton Commander. Magari non lo usero' mai, ma lo installo "per devozione".

Anonimo ha detto...

@Stefano. Il tuo ultimo post dimostra tutta l'affidabilità delle tue affermazioni. Prendere come fonte un spot Mac, è veramente il top a cui potevi arrivare. Le UAC le hanno un sacco di sistemi operativi, UNIX/Linux compresi. Fai un po' tu. Inolte, le UAC di Vista ti permettono di utilizzarlo senza problemi. Ma tu non lo hai mai provato, che ne sai?

@Guido. E' triste piuttosto vedere nelle scuole ancora Win98. E' triste vedere l'enorme impreparazione italiana. Io uso Linux sotto molti aspetti, mi permette di rispoarmiare e customizzare al massimo le prestazioni. Nonostante tutto, insisto: Windows Vista funziona benissimo e questo lo garantisco.

Anonimo ha detto...

@info
perchè dovrei spendere soldi quando posso trovare tutto quello che mi serve in un computer linux? :)
dal punto di vista della sicurezza non ci sono paragoni, e se devo comprare un mostro per farci girare i giochini, mi tengo l'XP che tanto in rete non ci va :)
è questo il fatto, a costo di ripetermi, per quello che ci fa l'utente un ubuntu su un Pentium III ad 800 Mhz con 256 di RAM basta ed avanza... :)=

Anonimo ha detto...

per @info (II tempo) se è per questo il '98 non lo trovi solo nelle scuole italiane, ma anche da altre parti, tipo all'USL...
Solo in questo anno i computer con XP hanno superato quelli col '98 e abbiamo più di 1500 pc.
Fai te :)

Anonimo ha detto...

@Guido. Concordo sul tuo discorso Linux. Non dico che Vista sia un obbligo da comprare per forza. Quello che dico io è che non è giusto parlarne male senza averlo provato. Tutto qui. Vista funziona benissimo.

Roberto ha detto...

Intanto guardate qua. Non ho parole!

http://www.governo.it/notizie/not_notizia.asp?idno=3254

Anonimo ha detto...

Ma quando mai il governo italiano ha dimostrato di sapere qualcosa?

stefano ha detto...

e' da circa due mesi che testo Vista, e da piu' di uno con una macchina dedicata (cioe' lavoro solo su quella) con un dual boot Vista 32/64 (ultimate in inglese).

Per ora sto testando solo la versione 32 perche' sulla 64 e' dura lavorarci... mancano alcuni drivers (webcam e scheda audio Via integrata) e quindi non posso usare skype.

Quello che posso dirti in generale e' che alcune applicazioni vanno "a fatica", cioe' con limitazioni (fra quelle che conoscono tutti, winrar con l'UAC, VLC fino a pochi giorni fa non andava, i tool per misurare le temperature e i voltaggi, alcuni sw per catturare filmati da desktop), e altre non vanno per niente (Ultra VNC sto aspettando la patch, rivatuner).

Non sono problemi insormontabili, ma una gran scocciatura...
Le mie impressioni di fondo sono che a fronte di un'interfaccia piu' moderna (a prezzo di maggiore lentezza) non ci siano reali differenziatori.

Quando (se) Microsoft sfornera' un sw che non ha bisogno di windows firewall, anty spyware, e antivirus, ne riparliamo.

Paull ha detto...

non sordardatevi il defrag!

Michela ha detto...

>Prendere come fonte un spot Mac,...

Gli spot Mac dovrebbero farci riflettere su quant'è semplice, per una Azienda, comunicare e farsi capire dall'utente medio.

La Microsoft ha la pretesa di rivolgersi alle famiglie, all'home user, all'utente inesperto, ma senza dirci queste cose che poi scopriamo solo dopo l'acquisto.

>Non sono problemi insormontabili, ma una gran scocciatura...

E' esatto.
E questo allontana molti potenziali utenti dall'uso delle risorse informatiche.
Questa conseguenza mi sembra tutt'altro che il diffondesi di una cultura.

Ciao
Michela

Anonimo ha detto...

@Stefano. Io le applicazioni che uso e che hanno trovato problemi le conto sulle dita di una mano.
Per via della scocciatura, non è cimunque una scocciatura anche usare Linux? Configurare una banale scheda grafica può portre via un sacco di tempo. Per non parlare di Linux sui laptop... Problemi, problemi, problemi...
Non voglio dare colpe a questo o quello: sono i dati di fatto.
Quindi ripeto: io il sistema operativo lo scelgo in base alle esigenze e non denigro assolutamente Linux. Però non spariamo a 0 su Vista senza conoscerlo, non parliamo di caching senza avere idea di cos'è e non parliamo di UAC senza conoscere thread e processi.

@Michela. D'accordo che uno spot è fatto per colpire l'utenza media. Qui si sta andando un po' sul tecnico. Mi sembra un po' eccessivo parlare seriamente di UAC usando come fonte uno spot Apple.

Maurizio Grillini ha detto...

@Info
Qui in realta' qui si parlerebbe di un'azienda che ha deciso di vendere i pc con Linux preinstallato, quindi in questo caso specifico togliendo all'utente la problematica del configurare la scheda video (a meno che non la si voglia cambiare). Primo passo per aprire gli occhi ai produttori di hardware (e relativi driver).

Poi alcuni hanno deciso di deviare la discussione sulle problematiche tecniche di Windows, tirando fuori l'ennesimo dei noiosissimi acronimi che tanto piacciono alla Microsoft.

Io non sparo a 0 su Vista. Dico semplicemente che non mi occorre, e come me (se fossero informati all'acquisto) una bella percentuale di utenti direbbero altrettanto.
Mo' sta ai venditori... Io speriamo che se la cavino...

stefano ha detto...

ecco che viene fuori lo scopo dell'articolo di Paolo (dopo 1000 commenti)
se il portatile lo compero con Linux preinstallato, non vedo problemi di schede grafiche per utenti non smanettoni (e' gia' configurata).
SE INVECE lo compero con VISTA, minimo mi serve l'antivirus, ma probabilmente (se segue l'andazzo di XP) anche un pulitore di registry, uno o piu' anti spyware/malware/trojan, e un bel defrag alla settimana altrimenti si sputtana il tutto.
Senza contare che un firewall locale, su un desktop, e' un certo controsenso...
SE NON ESPORTO DEI SERVIZI, a cosa serve un firewall? a coprire un sistema bacato?
il mondo unix/linux/bsd/osx e' basato sulla semplicita', e ogni versione si affina, come il buon vino con l'invecchiamento... proprio perche' e' progettata per essere semplice a livello di sviluppo...
il mondo microsoft invece e' un garbuglio incredibile che, si e' vero, migliora, ma al costo di aumentare la complessita' di base in modo incredibile, di cambiare strada su scelte di base (le registry? le api COM?) o di introdurre assurdita' concettuali.

I costi di sviluppo globali sono veramente cosi' bassi? se devi sempre cambiare tecnologia? fare il porting da VS2003 e VS2005? chissa'...

La apple dopo vari anni si e' accorta che il kernel di un sistema operativo e' ormai commodity, non puoi piu' svilupartelo interamente in casa, e l'open source una grandissima opportunita'/risorsa... il valore aggiunto lo da' nell'interfaccia e nelle applicazioni, non nel kernel.

A mio parere l'open source e' una lenta rivoluzione sociale che non puo' "perdere".

Man mano che il sw diventera' commodity (non TUTTO) l'open source allarghera' ;a propria "base" di installato.

rosei529 ha detto...

io vorrei fare una semplice considerazione:
io ho avuto per un breve periodo 1 pc con xp e vista e 1 pc con xp e ubuntu linux.

xp andava (e va tuttora) benino, ogni tanto crasha, l scheda video funziona male (ma quello penso sia colpa di nvidia), ma tuto sommato vado bene.

vista andava (e dico andava perchè l'ho tolto dopo 1 settimana) in versione ultimate e faceva cose inspiegabili:
avete presente quella funzionalità che rispristina versioni precedenti di una cartella???
beh io si, e un giorno avviando il pc non trovo i miei mp3 presi da regolare cd acquistato, guardo nel cestino, niente, riguardo in musica, niente, guardo nel ripristino versione cartella e indovinate??? NIENTE! non mi dava ripristini precedenti a 3 minuti prima!!

poi ho provato ubuntu, l'ho installato, ho chiesto da xp in mailing list come fare per usare il modem, in 10 minuti ero in internet con ubuntu, ho aggiornato il kernel e i pacchetti, ho riavviato per aggiornare il kernel e da allora non mi ha MAI chiesto di riavviare.

certo per leggere gli mp3 bisogna scaricaer un pacchetto ed è begoso, ma tutto sommato mi ha riconosciuto tutto tranne una porta firewire che non uso.
sacrificio accettabile (per me)

io da utente imparziale ritengo vista sotto le aspettative (soprattutto per la compatibilità con i programmi di xp), xp un sistema imperfetto, ma funzionante senza troppi porblemi, ubuntu una fonte di iniziali sbattimenti (ma sempre meno di quelli che avrei avuto con debian o gentoo), ma una volta configurato va da favola.

io penso che il computer ideale dovrebbe avere un sistema dual boot:
o xp/linux
o mac/linux
o vista/linux.

questo è il mio modesto parere di ragazzo 14enne, che di sicuro non sarà un'insegnante, ma che ne capisce + degli insegnanti di pc a scuola e che non capisce come gente adulta come voi, invece di basarvi su fatti obbiettivi come ho appena fatto, si butta nella mischia dando del cretino a chi non usa linux, del fuori dal tempo a chi non usa windows, ecc (purtroppo per mac non ho trovato :P).

io non sarò un professore, un ricercatore, o un giornalista come alcuni di voi, ma almeno io mi sono informato prima di parlare con un tipo che fa ricerca e sviluppo a forlì, che ha messo in una rete internet a 10mbit (non protetta da firewall o altro) 12 macchine gemelle dual boot xp/linux; 6linux e 6 xp, e che mki ha detto che quelle con linux sono state accese e in rete circa 380gg (nn ricordo i lnumero preciso), invece quelle con xp "così com'è" (quindi da appena installato) prima della fine della giornata 4 erano andate in crash, e tutte e 6 erano piene di virus e di txt di lamer che erano entrati.

quindi io riconosco che linux per un'utenza medio-avanzata è l'ideale, che xp/vista per un'utenza media/medio-bassa è ottimo e che mac per un professionista che deve eseguire cose complesse tipo robot o altre cose del genere va a braccetto con linux.

saluti da casa mia,

Lorenzo

blu-flame ha detto...

Raga siete fuori!!

È mai possibile che tutte le volte che si parla di linux, non che si fanno confronti ma semplicemente che se ne parla, viene fuori una guerra di religione.

Ognuno le sue preferenze, Paolo attivissimo ci ha raccontato le sue e le ha motivate: non vedo perché massacrarlo così. Altri giocano al" ce l'ho più grosso io".


In tutto questo discorso ci sono solo poche cose certe, nonostante le centinaia di post, che rimangono immutate nonostante il sangue, fortunatamente metaforico, sgorgato.

L'efficienza del sistema informatico dipende più dal software che dall'hardware: e quindi impossibile paragonare due computer esclusivamente dal punto di vista hardware.

Tutte le nuove creature di Microsoft hanno una serie di caratteristiche:
deludono clamorosamente i power user che si aspetterebbero determinate semplificazioni e vengono puntualmente delusi.
Ogni nuova versione è comunque, diciamolo, migliore della precedente e vista non fa eccezione.
Ogni nuova versione è maledettamente ed odiosamente più vogliosa di risorse destinate, spesso, a cose reputate inutili dell'utente smaliziato.

Ma la cosa che più mi fa paura e' come la gente reagisca adattandosi a diktat imposti dai vincenti: spesso le frasi assomigliano mostruosamente ai comunicati stampa dei signori del software.

Non voglio qui fare una guerra sul fatto che un sistema operativo sia meglio dell'altro, con tutti quelli che ci sono si riempirebbero pagine. Se proprio devo dichiarare la mia preferenza direi OS2 2.1 aveva un'interfaccia grafica di una comodità devastante.

Odio invece i bambini grandi e grossi che picchiano quelli piccoli perché sotto sotto ne hanno paura: i piccoli possono crescere

Per esempio, un altro motivo che rende molti indisposti verso Microsoft e che spesso raccontano, per bocca addirittura del ceo, vere e proprie bugie. Nessun altro ente, azienda o negozio è così sfacciato: neppure in politica Berlusconi e D'Alema sono così strafottenti. Alcune perle raccolte

http://allarovescia.blogspot.com/2007/01/microsoft-spara-balle.html
http://allarovescia.blogspot.com/2007/05/microsoft-again-2.html

Un'altra cosa che rimane valida e lo scarso supporto fornito da Microsoft agli utenti: provare a telefonare per credere. Questo di fronte ad un sistema operativo che con tutte le sue cosine: Web server e 10 cal costa 3000 euro. Neanche uno straccio di manuale di istruzioni.

Un'altra classica cosa degli utenti felici di Windows e che pensano di essere stabili e al sicuro perché l'antivirus gli dice così. Spesso prendo degli hard disk li smonto dal case e li appoggio dentro un contenitore usb: incredibilmente facendone una scansione appaiono virus e compagnia bella prima invisibili. Tante volte raccontano che li ho aggiunti io poiché prima non apparivano. Alla faccia del computer sicuro.

Infine la stabilità: se prendiamo l'utente medio che si scarica tutto da Internet, tonnellate di roba copiata (con troiano allegato), che lancia tutti gli eseguibili, pps e xls che gli arrivano in via posta elettronica renne cantanti comprese....... penso che qualsiasi sistema operativo in mano ad deficiente così avrà grossi problemi. e' gia tanto che non gli esploda in faccia!

Alex Meka poi non lo prendo neanche in considerazione, la faziosità è elevata ed è probabilmente, visto che afferma di essere giornalista, un giornalista di Repubblica o similari.

E con questa piccola cattiveria, penso di aver detto tutto

Claudio

stefano ha detto...

un giornalista? adesso capisco molte cose :-)

Contando come unge le ruote dei carri la Microsoft (basta pensare ai blogger americani eh eh eh)

Saluti a tutti (speriamo proprio che facciano un ultraportatile come l'X1 con ubuntu, o un bell XPS...)

Alex Meka ha detto...

x blu-fame
>>Alex Meka poi non lo prendo >neanche in considerazione, la >faziosità è elevata ed è >probabilmente, visto che afferma >di essere giornalista, un >giornalista di Repubblica o >similari.
i giornalisti di Repubblica non sanno unacippa, credo di aver motivato, al contrario di te, TUTTE le mie affermazioni. Oppure no?
Scrivo di quele cose cheanche tu leggendole, probabilmente, ti dirai "cazzuto sto tipo". Fidati.
Piuttosto,leggendo il tuo post, è palese il to amore veros Linux, chetenti di mascherare con un paio di dolcetti maldestramente apposit verso Vista.
Ripeto: se io ti so spiegare perché Vista è un buon sistemaoperativo, e tu non mi sai spiegare perchè dovrei credere il contrario, prendendo come unico esempio un paio di dischi fissi dove non erano stati rilevati virus (perché non citi per esempio la possibilità che qualche utente imbecille non ha agigornato l'antivirus? O che addirittura lo ha disattivato? a me è capitato di vederne, fai forse parte di questi?).
Vedi, io non nego di trovare estremamente convincente Vista, non l'ho mai fatot. Ma Vista io l'ho provato. Qui dentro quanti possono dirlo? Quanti di voi? Leggo solo stralci di articoli altrui, opportunamente tagluzzati o scelti dall'underground online, oppure cosette del tipo "guarda io a installare Vista proprio non ci tengo". Ma allora che parlate a fare?
Caro Blue, dovresti capire che sono un tipo serio dal fatto che non ho criticato Linux, critico chi critica Vista senza cognizione di causa. Questo è essere dei giornalisti, divulgatori, conoscitori o (pseudo) esperti seri. Provare le cose,provarle bene, rovarle tutte. E solo allora, confrontarle. Ripeto: per me Linux è un ottmo sistema operativo, ma trovo altrettanto convincente Vista e chi sostiene il contrario è invitato a non suffragare la sjua oopinione con le solite frasette fatte del tipo "è poco stabile, c'ha i virus, è lento" ecc. E' lento? Forza schiaffatemi un benchmark VOSTRO (non di Tomshardware The Register Giardian o altro, VOSTRO, perchè voi state dicendo la vostr aopinione, non la loro!). Dite che è poco stabile? Forza, schiaffateci dentor 2 Gigabyte della più fetida monnezza freeware che trovar ee poi mandatemi un po' di schermate blu o celesti con errori di sistema. Dite che lo UAC è una rottura? Forse, dopo due giorni di utilizzo, ditemi quante volte vi è comparsa il famoso pannello, ma soprattutto ditemi quante volte accedere al Controllo genitori, o al pannello di configurazione del Windows Firewall (che sono due delle applicaizoni che oimplicano la comparsa del pannello): quante volte le utilizzerete? 20 volte al giorno per caso? COsì tante d apotervi lamentare che lo UAC vi disturba?
Dite che Windows Vista è lento da installare Una delle più grandi vaccate scritte (ops,"riportate") da Paolo è stata questa: in 35 minuti Vista si installa,con un solo riavvio, senza problemi. Io lho provato: quanti possono dire altrettanto?
La posizione di Paolo è molto comoda: riporta le cose degli altri, così se scrive cavolate, e quante, sono gli altri a sbagliare. Se invece c'azzecca, è stato lui a riportare le notizie quindi gloria a Paolo. Perché non si mette a far eun po' di test? Non ne ha il tempo dice? E allora che giornalista è scusa?
Allora Blu-Fame, sono sempre il giornalista di Repubblica fazioso oppure qui i faziosi sono altri? ;)
Milimito a dire che osno una persona preparata su Vista, che al contraro di altri utenti Windows non fa la figura dell'imbecille e che rispetta Linux. Ma ha anche la capacità di dirti che anche Vista va rispettato (e no narlo di "Windows" in genere, parlo di "Windows Vista"; per Millenium non mi sarei mai sbattuto tanto! ;)).
Avanti il prossimo.

Alex Meka ha detto...

x Blu-fame e Stefano: vorrie farvi notar eche non ho mai affemrato di esser eun giornalista. Ho scritot che faccio un lavoro simile a quello di Paolo. Ma il campo è vasto. Comunque il mio cv copre 9 pagine bellezeppe di programmazione, debugging, sistemistica e quant'altro. So il fatto mio e non è immodestia, è che vedo il livello medio di conoscenza qui dentro (bassisimo per ciò che concerne Vista).

stefano ha detto...

peccato che sulla "essenziale importanza" di un antivirus/malware/spyware/trojan in ambiente microsoft (ah si anche il defrag e un pulitore di registry) nessuno abbia ancora ribattuto nessuno di quelli che sbandierano tanta conoscenza di Vista...

ma non era cosi' sicuro?

Io lo sto testando solo da due mesi, per cui sulla sicurezza non mi sbilancio, posso solo dire che firewall antivirus e antyspyware sono essenziali (vedere cosa dice m$)
dov'e' la novita'?

Paolo Attivissimo ha detto...

Alex:

>Perché non si mette a far eun po' di test? Non ne ha il tempo dice? E allora che giornalista è scusa?

Ripeto la domanda che scrissi qualche commento fa: devo possedere una macchina del tempo se voglio definirmi studioso di storia? Devo dotarmi di un'astronave superluminale per poter fare il planetologo? Devo essere una donna per fare il ginecologo? :-)

Comunque forse t'è sfuggito, ma martedì prossimo sono appunto in diretta radiofonica alla RSI per raccontare un'installazione live di Linux Ubuntu. Come va, va.

I test di Vista mi costerebbero un occhio della testa: dovrei comperare la licenza apposta. Quelli di Linux, invece, li posso fare gratis.

Se zio Bill mi manda una copia legale di Vista, ben volentieri: il PC adatto sacrificabile ce l'ho già.

rosei529 ha detto...

bambini che si azzuffano...
che delusione!
almeon tu paolo cerca di non stare ad alimentare questo flame!
se gli fa davvero schifo quello che scrivi perchè lo leggono allora?
mostrati superiore!
non sarà uno stupido flame a fermare il mondo! (o vista o linux, per me è uguale)
secondo me quasi 200 commenti di flame sono esagerati.

Valeriano ha detto...

Dopo aver letto pagine di commenti, ecco my 2 cents:

1) Vista è un grande passo avanti nella sicurezza da parte di Microsoft, l'aver inserito l'UAC ha migliorato questo aspetto
2) La maggior parte degli utenti si trova spiazzata da questa novità e, abituata a poter fare quello che voleva sul pc, scopre che non è più così
3) D'altra parte lo UAC, almeno fino a quando i programmi saranno riscritti secondo le linee guida Microsoft, risulta un po' invasivo. Da parte mia trovo stupido cha appaia anche quando vuoi cambiare le impostazioni del desktop..
4) per il momento (spero ancora per un bel po') è immune al malware, sempre che l'utente non disabiliti la sicurezza.
5) Vista richiede risorse che fino a poco tempo fa erano di PC di fascia alta.: 1 GB di ram e una scheda video con 128 MB di memoria dedicata, o almeno 1.5 GB di ram se la memoria video è condivisa.
6) Scaricando i calcoli dell grafivca alla GPU, vista è più performante con Aero attivato.
7) il parco Sw compatibile con Vista non è il massimo, ma sta aumentando.
8) la gestione delle "immagini" per il cloning è peggiorata rispetto a XP (IMHO, ma può darsi che sia per il motivo che non la conosco bene come la versione precedente)
9) dal punto di vista delle grosse aziende, Vista non è ancora un sistema affidabile, bisogna testare una pletora di applicazioni Custom, e richiede un forte investimento in HW, specialmente se l'azienda aveva finito da poco l'aggiornamento del parco macchine. Normalmente l'ammortamento si fa in 3 o 5 anni.

Linux in ambito aziendale è molto utilizzato, la stessa Dell sui suoi server fornisce Red Hat.

Le mie esperienze di sistemista non depongono a favore di MS, ma devo ammettere che ha capito che la sicurezza è importante (anche se non tutti i loro tecnici hanno capito ciò)

Per valutare bene questo S.O. bisognerà aspettare ancore qualche mese.

Tornando all'articolo, sono contento che ci sia qualche fornitore che offra Linux preinstallato, così si potrà fare un confronto serio tra S.O. (chissà che non si arrivi a qualcosa che abbia la robustezza di OpenVms, la facilità di XP e la sicurezza dei sistemi *nix)

Alex Meka ha detto...

>peccato che sulla "essenziale >importanza" di un >antivirus/malware/spyware/trojan >in ambiente microsoft (ah si >anche il defrag e un pulitore di >registry) nessuno abbia ancora >ribattuto nessuno di quelli che >sbandierano tanta conoscenza di >Vista...
saran due mesi che lo provi ma lo provi maluccio eh? ;)
Vista integra antimalware (lo UAC è un antimalware a tutti gli effetti), firewall e antispyware. Tutto è attivato di default, perchè fa parte del sistema. Trovo inutile chiedersi perchè Vista ha questi componenti: la sicurezza di Vista la valuti "IN TOTO". Appena accesso, senza bisongo diconfigurazioni strane, Vista è sicuro. Stop.
Sul fatto che la maggior parte divirus sia per Windows è direttamente correlata al successo di WIndows: è più probabile che si programmino virus per una piattaforma checopre il 91% dei computer, o no? Significa che ogni 100 persone con un computer, 91 usano WIndows. Spero concorderaic on me sul fatto che in quelle 91 persobe è più probabile trovare programmatori abili, rispetto alle 9 persone (e tra queste 9, 4 usano MAC, abitualmente degli utenti poco abili).

>Io lo sto testando solo da due >mesi,
quanto si vede! ;)

>per cui sulla sicurezza non mi >sbilancio, posso solo dire che >firewall antivirus e antyspyware >sono essenziali (vedere cosa dice >m$)
antispyware e firewall ci sono e funzionano alla grande. Per l'antivurs, ripeto, Microsoft è giusto che si tuteli dicendo che è indispensabile (altrimenti te li vedi quanti Attivissimo a setacciare la licenza per denunciare Microsoft cattiva che a causa di un virus per Vista gli ha pappato dei file? ;)), ma io, che SON DUE ANNI che lo uso, l'assenza no nè stat aun problema (come rilevato da verifiche settimanali effettuate con antivirus online HouseCall).


>dov'e' la novita'?
ah bè se per te questa eventualmente è l'unica novità siamo freschi, di post a tal proposito qui dentor ne puoi leggere molti! ;)

x Paolo:


>Ripeto la domanda che scrissi >qualche commento fa: devo >possedere una macchina del tempo >se voglio definirmi studioso di >storia?
zappa sui piedi Paolo: se sei uno storico però non ti basi sul parere di altri storici, o lo fai raramente: vai a CONFRONTARE LE FONTI. Nell'informatica la fonte va intesa come l'oggetto della discussione, e non è la rivista online ma, in questo caos, il sistema operativo.

>Devo dotarmi di >un'astronave >superluminale per >poter fare il >planetologo?
zappata sui piedi 2: no, ma utilizzi i tracciati astronomici, mentre tu usi il parer edi altri planetologi.

>Devo >essere una donna per fare >il >ginecologo? :-)
Zappata sui piedi 3: No, ma le mani ce le ficchi però per eseguire le visite! ;)


>Comunque forse t'è sfuggito, ma >martedì prossimo sono appunto in >diretta radiofonica alla RSI per >raccontare un'installazione live >di Linux Ubuntu. Come va, va.
Sicuramente e sarà del tutto imparziale e assolutamente obiettiva. Già me la immagino. Facciamo che installi anche Vista?

>I test di Vista mi costerebbero >un occhio della testa: dovrei >comperare la licenza apposta. >Quelli di Linux, invece, li posso >fare gratis.
Ogni mestiere ha le sue spese. Se ti definisci giornalista devi metterla in conto. Chiaro che siamo più gentili col negoziante che ci regala la caramella che con quello che ce la fa pagare. Forse ho capito dov'è il punto. ;)


Se zio Bill mi manda una copia legale di Vista, ben volentieri: il PC adatto sacrificabile ce l'ho già.

Alex Meka ha detto...

x Valeriano: di sicuro il post che apprezzopiù di tutti qui dentro. Ha le sue brave critiche a Vista, ma non sono faziose ho fomentate dal fanatismo Linuxiano. Vedete? Questa è un apersona che Vista l'ha provato quanto ha provato Linux. E si vede.
ps. sul cloning ti dò ragione!

Maurizio Grillini ha detto...

@rosei529: se non ti piace questo blog, ti compri Vista, che si interfaccia col telecomando, e cambi canale. Io qui mi ci sto divertendo un sacco.

@Alex, ti devi rassegnare: il computer lo utilizza l'utente, dal vicino di casa all'eschimese. L'UAC e' una bella cosa ma l'utente medio si annoia anche con Linux e se scoprisse come fare si loggerebbe volentieri come root.

Il vero problema e' un altro: che cosa me ne faccio di Microsoft Windows Vista? Cosa mi da Vista? Una piattaforma vuota con un browser e un programma per la posta dalla quale partire per iniziare a spender soldi?
Il software, quello vero, chi me lo da?

Ti racconto una storiella.
Based On A True Story
Anni fa comprai della ferraglia, la assemblai e feci un computer. Siccome mi piace la legalita' (ognuno ha le sue perversioni), comprai una licenza MS-DOS. Poi la famigliola crebbe e, ferraglia su ferraglia, cambio schede, aggiunta di (allora costosissima) RAM eccetera, arrivai a comprare la licenza OS/2 Warp (che mito!), la licenza Windows 95, altra ferraglia con licenza Windows 98, aggiornamenti, pippe varie ma soprattutto (nota dolente) software (Delphi, Dreamweaver, Firework...). Poi arrivo' Windows 2000, e via con l'aggiornamento (tutto legale). Alcuni programmi dovevano essere aggiornati (immaginate la spesa da Delphi a Delphi Enterprise 6, passando per piu' versioni intermedie - una si e una no)... Per poi trovare la sorpresina, certe versioni "troppo datate" bisogna comprarle ex novo, senza sconti. Ma chi me lo fa fare?
Il software ha un ciclo di vita abbaastanza limitato e ogni due/tre anni va ri-acquistato (pardon: non si acquista nulla, se non il diritto ad utilizzarlo - ed entro determinate condizioni che variano come il meteo).

Fine Storiella, Based On A True Story (e ti risparmio tutte le magagne delle macro Office ad ogni upgrade).


Mi dirai: c'e' l'Open Source. E difatti ho tagliato i ponti e all'Open Source sono approdato. Quel prodotto che mi vuoi far provare, non lo voglio proprio: non ne sento l'esigenza. Il giorno che lo vedro' in funzione in un ipermercato o altro, mi avvicinero' incuriosito e lo provero', perche' "non sono razzista", ma installarlo no! Non ho tempo da perdere per installarlo, non voglio tornare indietro nel tempo!

Ultima nota, Alex. Io ho visto che te la cavi bene con i paroloni: se la Microsoft e i suoi sostenitori continuano a chiudersi a riccìo intorno a dei tecnicismi, arrivera' a tagliarsi fuori dal mercato. Io lo dico per il tuo bene, agli utenti "comuni mortali" interessa accendere il computer e far le cose di tutti i giorni. STOP

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 259   Nuovi› Più recenti»