Cerca nel blog

2008/06/23

Quello è un giocattolo di Lego? QUESTO è un giocattolo di Lego

Voglio tornare bambino: 750.000 pezzi di Lego per creare un megamodello del Kennedy Space Center


Quando qualcosa di eccezionale combina armoniosamente due o più passioni viscerali, si ottiene quello che in inglese si chiama un nerdgasm: una singolare forma di esaltazione che soltanto uno smanettone può capire e che nei casi più drammatici può portare a trascurare il partner e ad isolarsi dagli eventi mondani, come la sconfitta della nazionale di calcio, alla ricerca di piaceri intellettualmente più appaganti.

Ecco un sublime esempio di nerdgasm prodotto dalla confluenza di tre passioni tipiche dello smanettone: il Lego, il software (usato qui per progettare i modelli e per sapere quante vagonate di pezzi di Lego ordinare) e le missioni spaziali: una ricostruzione del Kennedy Space Center realizzata con 750.000 mattoncini di Lego nell'arco di 2500 ore di lavoro, comprendente uno Shuttle alto quasi un metro e novanta, un Saturn 1B lungo quasi tre metri, e un VAB da 50.000 mattoncini, alto un metro e ottanta.

Il video completo è su Gizmodo. Ecco qualche fotogramma:





52 commenti:

Unknown ha detto...

PORCA SIDELLA!!!

Paolo, quando decidi di costruire una cosa simile nel tuo ampio giardino, avvisami che ti daro' assai volentieri una mano.

Che bello...

Leonardo Salvaggio ha detto...

Si, si... mi candido anche io come aiutante!

...ma guarda che non serve tornare bambini, anzi a volte gli adulti sono più bambini dei bambini veri (ad esempio, questo è il mio caso)!

Paolo Attivissimo ha detto...

Tu dimmi dove si possono comperare 750.000 mattoncini senza accendere un mutuo apposito, e io costruisco!

Birra e costine sono gratis per tutta la durata del progetto, naturalmente.

Matteo Mazzoni ha detto...

Ma quando avrai finito di divertirti, ci darai un parere sui pop corn fatti col cellulare? Non credo di avertene scritto solo... Comunque complimenti per la tua bella costruzione...

luca ha detto...

Paolo, sai bene che la migliore scusa per ritornare bambini è quella di fare il papà giocherellone (io da qualche settimana sto diventando matto con una specie di gippone fatto con qualche chilo di pezzettini minuscoli...)
Però, se ho ben capito l'età dei tuoi, mi sa che ti tocca aspettare di diventare nonno :-P
E allora lì non avrai più freni!!!

dyk74 ha detto...

Io con i bambini piccoli con i lego mi diverto un mondo (sicuramente piu' io che loro...)
Ho fatto un calcolo veloce:
Dal sito della Lego il prezzo MEDIO di 1 mattoncino e circa 0.17cts di $ ed essendo 750'000 i pezzi ne risulta un prezzo di 127'500$...

CIAO CIAO

Leonardo Salvaggio ha detto...

Per la raccolta fondi propongo di scrivere un libro complottista su qualche cospirazione che ci inventiamo di sana pianta.

Cosa ne dici?

Santino83 ha detto...

che spettacolo!!!!

Paolo Attivissimo ha detto...

Cosa ne dici?

Approvato. Quella delle amebe mutanti intelligenti che proiettano ologrammi sugli schermi TV e succhiano il cervello alle bionde durante il novilunio l'abbiamo già usata, o ricordo male?


Per la storia del popcorn: ne ho già parlato alla radio nel Disinformatico scorso, ma domani ci sarà un aggiornamento.

Unknown ha detto...

Posso collaborare anch'io?... In realtà, sono quindici anni che non tocco i Lego, ma non è mai troppo tardi per ritornare bambini!

750.000 pezzi, quando avevo otto anni, sarebbero stati il paradiso! Visto il prezzo, capisco perché non me li hanno comprati... :-)

Guido

Giuliano ha detto...

ragazzi, benvenuti tra gli appassionati di Lego.

Per chi cerca idee, mattoncini e amici, potrebbe iniziare da qui:
http://itlug.altervista.org/

saluti

Giuliano

Leonardo Salvaggio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Leonardo Salvaggio ha detto...

Quella delle amebe mutanti intelligenti che proiettano ologrammi sugli schermi TV e succhiano il cervello alle bionde durante il novilunio l'abbiamo già usata, o ricordo male?

Si, l'avevamo già usata per comprarci i vestiti da Teletubbies.

Questa volta possiamo usare quella che sostiene che il cibo di McDonald's darebbe dipendenza.

mattia ha detto...

Io odio il Lego.
Da piccolo usavo Il "Plastic City", e consideravo i bambini con il Lego dei conformisti.

AD Blues ha detto...

OMG!!!
Lo voglio fare anch'io!!!
---Alex

Stepan Mussorgsky ha detto...

Spettacolare! devo avere ancora qualche migliaio di mattoncini sepolti in cantina a casa dei miei.

Se me li hanno buttati faccio una strage! ^O^

Un giorno sono sicuro che mi rimetterò a fare le costruzioni coi Lego :)

@mattia: Forse ho presente il plastic city, ce l'aveva un mio amichetto abbiente. ci lanciavamo le macchinine e le facevamo saltare per aria coi petardi, quei minicandelotti verdi e blu :P

Stepan Mussorgsky ha detto...

ops...verdi e rossi volevo dire :)

Stepan Mussorgsky ha detto...

Anche il modello della Allianz Arena è fantastico, anche se hanno dovuto realizzare appositamente dei mattoncini trasparenti per incorporare i led :)

Qui alcune immagini.

psionic ha detto...

Beh... se ne prendi 750K in blocco, penso ti facciano un consistente sconto, inoltre, facendo un modello a "tema", penso sia possibile trovare degli sponsor!

Secondo me la cosa e' davvero fattibile, pero' bisogna un po' "sbattersi" per organizzarla.

Anghelos ha detto...

Tu dimmi dove si possono comperare 750.000 mattoncini senza accendere un mutuo apposito, e io costruisco!

E se facciamo una colletta? Quanti riusciamo a comprarne senza dover ricorrere a prestiti? ;)

Sergio Gervasini ha detto...

Uhm, e se andassimo tutti nelle nostre cantine a recuperare i Lego che sono stati abbandonati li'? Forse non arriveremo a 750.000 ma qualcosa di grande riusciamo sicuramente a farlo!

Santino83 ha detto...

sul sito della lego c'è il progrmma da scaricare per mettersi li a costruire i propri modelli lego, e si può fare anche l'ordinazione (o cmq la stima dei costi) del progetto.

Quindi lo si può prendere, farci l'esempio che si vuole fare, e vedere quanto costa :D

Poi ci vuole l'idea..l'idea..cosa ricostruire? Un monumento? banale.. una città? estenuante.. una nave? mah.. l'enterprise di TNG? sbav.. il ponte sullo stretto di messina? troppi contrari...


Avere un'idea non ha prezzo, per tutto il resto c'è mastercard...

Andrea Sacchini ha detto...

C'è anche una nota triste. Un paio d'anni fa la Lego, per cercare di contenere i costi di produzione, chiuse un suo stabilimento in Danimarca decentrando la produzione in Messico e nella Repubblica Ceca. Poi della cosa non ho saputo più niente.

Beh, che dire? Dispiace che la recessione tocchi anche le fabbriche dei sogni... :-(

Rodri ha detto...

S B A V :-D

Fighissimoooo voio voio voio Paolo facciamone uno anche noi! Già mi vedo la costruzione finita nel tuo giardino, il gatto che scala la torre, una delle bambine che inciampa e fa crollare l'intero shuttle...

Costi? Beh dai spremi la CIA, gonfia qualche rimborso spese... :-D

IlPixelMatto ha detto...

noooo... bellissimo!
Lo voglio anche io!!!!!

P.S. Bambini, convincete i vostri genitori a comprarvi tonnellate di lego...

Luigi Morielli ha detto...

Che spettacolo!

L'idea?
Costruiamo la ISS.
Con una colletta sia di denaro che di "resti di cantina"...
Facciamo un censimento ed inseriamo il nostro elenco di pezzi disponibili!

Il Sessista ha detto...

Non sarà bello come QUEL lego, ma anche questo Airbus mi piacerebbe...

Stemby ha detto...

@Paolo:
Ecco un sublime esempio di nerdgasm prodotto dalla confluenza di tre passioni tipiche dello smanettone: il Lego, il software

Che ne pensi di questo[1]? E ci sono già tanti bei pacchettini debianizzati (ufficiali) pronti all'uso...


[1] http://tldp.org/HOWTO/Lego/

OrboVeggente ha detto...

che sogno, che magìa!
Ho giocato tantissimo con i Lego da piccolo, e sempre in modo più creativo e distruttivo dei miei coetanei.
Mettevo centinaia di mattoncini "in piedi" a simulare una selva di grattacieli, e poi ci buttavo i petardi (in camera...) per giocare alla guerra nucleare...
Avevo anche il trenino lego a motore, che facevo salire sui viadotti (di Lego) più arditi possibile, che poi minavo con i petardi (ancora, eh già, lo so...) e facevo gli incidenti spettacolari.
Poi prendevo i mattoncini deformi o bruciati, oppure che non mi piacevano più, e li lanciavo con la fionda nei vetri dei vicini.

Quante sberle ho preso da mio papà per i miei giochi con i Lego...

mattia ha detto...

C'è anche una nota triste. Un paio d'anni fa la Lego, per cercare di contenere i costi di produzione, chiuse un suo stabilimento in Danimarca decentrando la produzione in Messico e nella Repubblica Ceca

Perché nota triste?
Per me, abitando in Rep. Ceca, è una nota lieta. :D

markogts ha detto...

Orbo, ma dico... Le guerrre nucleari in cameretta? Agressività repressa?

Io i mattoncini lego non ho mai osato romperli, perché ogni pezzo rotto era un pezzo in meno. Dovevo fare molta attenzione soprattutto con le ruote dentate da 8 denti, che erano estremente delicate. Non avendo il terzo differenziale per fare una 4x4 permanente, finiva che alla prima curva spaccavo un dentino se dimentivavo di disinserire un asse. Anche quando facevo le gru dovevo stare attento allo sbraccio massimo in funzione dei rinforzi...

Secondo voi e' strano che sia finito a fare l'ingegnere?

Cmq per la colletta, potete contare su di me. Come idea può essere un modellino di un tanker chimico, oppure più seriamente, una nave, tipo queen elisabeth. E guardate che non è banale risolvere il problema della tenuta dell'acqua... Oppure, se non è già stato fatto, il cingolato per il trasporto dello shuttle....

oh, ecco, ora mi viene: il Lunar Rover. Le "blueprint" le tieni tu nascoste, no, Paolo? :-P Anche Sojourner non è male come idea, quello viene anche in scala 1:1.

"The difference between a man and a boy is the price of his toy"

OrboVeggente ha detto...

markogts:
Orbo, ma dico... Le guerrre nucleari in cameretta? Agressività repressa?

Ehm... ero un bambino vivace...
Però non ho mai picchiato nessuno, tranne quelle pochine volte in cui proprio non si poteva evitare.

Io i mattoncini lego non ho mai osato romperli, perché ogni pezzo rotto era un pezzo in meno.

A me piaceva costruire le strutture portanti, ovvero i ponti, i viadotti, le intelaiature delle cattedrali.
Ma appena cresciuto, ho fatto una brusca svolta verso la creazione/distruzione!!

Quando da grandicello ho deciso di metterli via per sempre, ho costruito una piattaforma con la data di quel giorno memorabile fatta di lego bianchi su sfondo rosso.
Non ricordo la data, quando sarà ora che ci giochi mio figlio la vedrò!

GianlucaM ha detto...

Ragazzi, se vi piacciono ancora le Lego, sappiate che oltre ad esservi un'associazione di appassionati italiani (Itlug, come già detto da Giuliano), esistono anche dei raduni detti Legofest. Il prossimo è a Ballabio, nel lecchese, l'11/12/13 luglio. L'ingresso è gratuito.

Se poi viene pure Paolo, gli facciamo la festa. Nel senso buono, intendo ;-)

GianlucaM ha detto...

PS se volete ammirare un po' di creazioni questo è il sito dove tutti gli AFOLs (Adult Fan Of Lego) del pianeta pubblicano le loro opere:

http://www.brickshelf.com/

Ciao
Gianluca

OrboVeggente ha detto...

gianlucam:
Ragazzi, se vi piacciono ancora le Lego, sappiate che oltre ad esservi un'associazione di appassionati italiani (Itlug, come già detto da Giuliano), esistono anche dei raduni detti Legofest. Il prossimo è a Ballabio, nel lecchese, l'11/12/13 luglio. L'ingresso è gratuito.

Bello!
E vengono anche gli appassionati, come me, di "deflagrazioni" Lego, oppure sono tutti in galera od ospedale psichiatrico?
hhehehe
Domenica 13 credo farò volentieri un giro!

Blog su blogger di Tescaro ha detto...

Incredibile quello che si può fare con semplici lego... Buon pomeriggio e complimenti da Tiziano

Stepan Mussorgsky ha detto...

mi ricordo che gli ultimi tempi facevamo dei contest con gli amici:

costruivamo un'enorme pseudoedificio in Lego, pieno di torri e di strutture idonee.

poi costruivamo piccoli aerei e astronavi(sempre di Lego) e gliele lanciavamo contro: chi produceva lo schianto più spettacolare vinceva.

Ecco da dove è nato il complotto dei complotti O_O

Luigi Mengato ha detto...

Sembra che oggi sia il Lego-Day ! Un blog qui: http://tinyurl.com/69u2l8 ... ed io ne ho parlato qui: http://tinyurl.com/5o9gwm.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

scusate, ma non vogliamo parlare delle costruzioni con la sabbia? sono malato se appena vedo un po' d'acqua che si ferma sul bagnasciuga penso subito a come costruire una faraonica costruzione idraulica di sabbia? :)

cmq credo che non si giochi col lego per due motivi, tempo che manca e moglie/fidanzata/ragazza/amici/parenti/affini che chiamerebbero subito la neuro (sbagliando in pieno)
:)

IlTremendo ha detto...

@hammer: stai dicendo che nel docu-film "Super size me" vengono dette cose non vere?

OrboVeggente ha detto...

il3:
@hammer: stai dicendo che nel docu-film "Super size me" vengono dette cose non vere?

A mio avviso ne dice un sacco, più che non vere, esageratamente faziose e conclusione-oriented.
Come quando "dimostra" che i clienti di McD sono tutti sovrappeso, con tanto di grafico statistico comprovato, e nella scena dopo fa il cretino al tavolo mentre dietro di lui c'è una fila immensa di clienti alla cassa TUTTI magri...
E poi lo sa anche un asino che l'importante, nelle cose, è non esagerare. Che siano cibi confezionati, cibi genuini o altro.

Leonardo Salvaggio ha detto...

Iltremendo,

no, la mia era una battuta. Non ho la minima idea di cosa dica quel film, quindi non posso esprimermi.

Giuliano ha detto...

salve a tutti,
mi pare di capire che molti siano appassionati di astronavi, Guerre stellari, Star Treck, ecc.
Io e molti altri siamo appassionati di Lego.
Guardatevi questo e poi usate il tasto cerca....
http://www.brickshelf.com/cgi-bin/gallery.cgi?f=103371

Giuliano

Giuliano ha detto...

Ragazzi, se vi piacciono ancora le Lego, sappiate che oltre ad esservi un'associazione di appassionati italiani (Itlug, come già detto da Giuliano), esistono anche dei raduni detti Legofest. Il prossimo è a Ballabio, nel lecchese, l'11/12/13 luglio. L'ingresso è gratuito.

Venite a Ballabio, troverete astronavi e diorami fantasy, oltre alla possibilità di contribuire alla costruzione di un Millenium Falcon in Lego lungo 80 cm!

Se poi viene pure Paolo, gli facciamo la festa. Nel senso buono, intendo ;-)
Se viene Paolo, altre a poterlo salutare, avrei piacere di fargli conoscere il nostro "Ambassador" Lego.
Chissà che non riusciamo ad aumentare il numero degli appassionati Lego

salve a tutti
Giuliano

OrboVeggente ha detto...

giuliano:
Chissà che non riusciamo ad aumentare il numero degli appassionati Lego

Allora, domando a te che sei appassionato.
Quanto costa e dove trovare un tot di mattoncini lego tutti uguali?
Cioè, tipo 5.000 bianchi e un migliaio di rossi?

Rodri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Rodri ha detto...

Potremmo costruire qualcosa e poi, unendo le risorse e le esperienze, farlo saltare con la termite...

Lo chiameremo Disinfo Project :-D

Giuliano ha detto...

Allora, domando a te che sei appassionato.
Quanto costa e dove trovare un tot di mattoncini lego tutti uguali?
Cioè, tipo 5.000 bianchi e un migliaio di rossi?


http://www.bricklink.com/
In questo sito troverete moltissimi venditori di pezzi Lego singoli, da tutto il mondo.
Non rimane che fare l'ordine e pagare.
I pezzi sono in dollari ;-)

Altrimenti potete vedere qui: http://shop.lego.com/Default.aspx

Lasciate perdere Ebay, i prezzi sono troppo alti!

Vi basta?
Giuliano

Dan ha detto...

Non preoccuparti orbo, lo sapevamo già che non sei tanto normale, non ci serviva la conferma...
Comunque se volete trovare opere fatte col Lego di tutti i generi, oltre a BrickShelf (che espone opere anche davvero notevoli a fianco di cosette tamarre da cinquenni), potete guardare su questo sito.

> Quella delle amebe mutanti intelligenti che proiettano ologrammi sugli schermi TV e succhiano il cervello alle bionde durante il novilunio l'abbiamo già usata, o ricordo male?

Si, l'avevamo già usata per comprarci i vestiti da Teletubbies.

Veramente, a quel che risulta a me dalle Pergamene del Mar Morto, i Teletubbies sono già di suo un complotto dei satanisti e del demonio stesso, finalizzato all'arrivo dell'Anticristo sulla terra e il ritorno dei quattro Telecavalieri colorati dell'Apocalisse...

SirEdward ha detto...

Io odio il Lego.
Da piccolo usavo Il "Plastic City", e consideravo i bambini con il Lego dei conformisti.


Io li usavo entrambi.

Ma il lego era più granitico.

Con il plastic city ho fatto una torre alta due metri e mezzo che è crollata da sola... (niente termite)

Mi piaceva il lego technic, e non sopportavo di perdere i pezzi...

Credo che da bambino avrei odiato OrboVeggente!

SirEdward ha detto...

ah, ora che mi ricordo. Oltre al periodo in cui costruivo torri ci furono diversi tentativi, negli anni, per la costruzione di un aeroplano in cui sia gli alettoni che il timone di coda funzionavano davvero (e nella direzione giusta) al movimento della cloche! (una fatica immane, vista la distanza fra i pezzi, gli spazi ristretti e il gioco dovuto alle tolleranze tra i pezzi, cose che al tempo non consideravo minimamente!).

Torri che crollano, aerei... dove ho già sentito queste cose?

Sys Req ha detto...

Ehi bambini, se volete conciliare la passione per il lego e quella per il computer, esiste sempre LeoCAD, se non ricordo male!
Questo è il mio primo messaggio, ma il grande Paolo lo seguo anch'io da un sacco di tempo!