Cerca nel blog

2008/08/27

Un altro giorno, un’altra megafalla di Internet

Virus informatici nello spazio, intercettazioni devastanti su Internet, e qualche altra cosuccia di poco conto


Alla recente DEFCON, due ricercatori hanno presentato un modo per intercettare il traffico di Internet, alterare i dati scambiati fra utenti e siti, e assumere identità fasulle in modo praticamente invisibile usando il BGP (Border Gateway Protocol). Non faccio finta di capire i dettagli: la presentazione in PDF è qui e lo spiegone di Wired è qui. In estrema sintesi, Internet fu concepita per un ambiente accademico, in cui tutti si potevano fidare di tutti e le identità di ciascuno erano note. Poi è stata data in pasto al mondo, senza protezioni. E' inevitabile che vulnerabilità devastanti come questa ci siano e continuino ad emergere.

Nel frattempo, non c'è scampo dai virus informatici neppure nello spazio. La NASA ha confermato che un virus si è insediato sui laptop a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Secondo SpaceRef, si tratterebbe di W32.Gammima.AG, noto per la sua tendenza a rubare le password e le credenziali per i giochi online. Più di un laptop a bordo ha subìto l'infezione. I laptop, stando alla NASA, non gestiscono funzioni vitali della stazione. Questo ai tempi delle missioni Apollo non sarebbe successo: provateci voi a infettare un regolo calcolatore o un computer la cui memoria è più piccola del numero di byte che compone un virus.

Restando in tema di spazio: non occorre tirare in ballo UFO e lunacomplotti per evocare misteri nell'esplorazione del cosmo. Spesso vengo criticato perché smonto tutte le teorie fantasiose e i grandi misteri, rovinando quelli che alcuni chiamano "il poetico fascino dell'ignoto" e io chiamo "ignoranza imbecille". Ma come dico spesso, la scienza offre misteri reali in abbondanza: perché ricorrere alla pseudoscienza? Date un'occhiata al fenomeno delle nubi nottilucenti:



La foto è stata scattata dalla Stazione Spaziale Internazionale mentre i suoi abitanti si trovavano a circa 340 km di quota sopra la Mongolia il 22 luglio scorso. Trovate un'altra foto magnifica qui; fa parte della collezione di foto di nubi nottilucenti di Space Weather. Sì, lo so: adesso passerete un'ora a scegliere quale usare come nuovo sfondo del desktop.

Quelle tenui nubi che vedete sono a circa 80 km di quota: stanno più in alto del 99,999% della nostra atmosfera, secondo le cifre della NASA. A quella quota, il cielo è nero come nello spazio: è dove si manifestano meteore e aurore.

Prima che arrivi l'orda cafona di sciachimisti (dovreste leggere certi insulti incoerenti che mi arrivano, vero Dave Fox?), il fenomeno è noto sin dalla fine del diciannovesimo secolo: fu notato dopo l'eruzione del vulcano Krakatoa nel 1883. La novità è che in origine le nubi nottilucenti erano situate a latitudini oltre i 50° e bisognava andare in Scandinavia, Siberia o Scozia per vederle. Di recente, invece, sono state avvistate anche da latitudini più basse. La migrazione sembra coincidere con la Rivoluzione Industriale, ma è ancora tutta da dimostrare.

Come mai queste nubi sono, appunto, nottilucenti? Si tratta di cristalli di ghiaccio finissimi, dai 40 ai 100 nanometri: una taglia che consente loro di disperdere le frequenze blu della luce solare. La ricerca spaziale ha inoltre individuato cristalli ancora più fini, che non riflettono la luce ma contribuiscono al quadro atmosferico generale.

Questo è quello che si sa, ma la NASA si chiede (come ce lo chiediamo noi, immagino) che diavolo ci fa del ghiaccio in uno strato rarefatto dell'atmosfera che è cento milioni di volte più arido dell'aria del deserto sahariano.

I Giacobbo del mondo prendano nota, così eviteranno di riciclare le solite menate di piramidi e autopsie aliene.

Nel frattempo, se vi state chiedendo come mai il Disinformatico radiofonico è in pausa e questo blog pubblica trafiletti anziché articoli estesi, vi posso rivelare che sono stato colto da impegni un pochino più pressanti.


Il video completo è qui (grazie Rodri!). Attenzione al tatuaggio alla fine.

63 commenti:

Luigi ha detto...

BGP per Internet ha pochi parametri di configurazione: metti il tuo AS (autonomous system), i network da annunciare, i peer e poca altra roba. Questo è uno dei protocolli con cui poche persone hanno a che fare. Non ci sono autenticazioni, che io ricordi (sono anni che non configuro un router con il BGP) e una compromissione di un BGP potrebbe veramente fare danno perché compromettendo il BGP di un router di frontiera di un provider si oscurano tutti gli IP di quel provider. Eventuali aggiornamenti devono passare attraverso l'aggiornamento del firmware dei router.
I have a baaaaaad feeling about this.

Hanmar ha detto...

Luigi, puoi mettere i sottotitoli?

Credo che il 90%dei lettori qui abbian capito meno del 10% di quello che hai scritto, comprendendone meno della meta'...

Signur, sto sclerando stamattina. :D

Saluti
Hanmar

Luigi ha detto...

Come la falla del DNS, anche questa è molto tecnica, anzi lo è molto di più.

Cerco di mettere assieme un "BGP for dummies" semplificando MOLTO le cose.

Immagina che ogni provider sia una città con un singolo CAP (lasciamo perdere le città con tanti CAP). Immagina che tu debba gestire l'instradamento (routing) della posta ordinaria.
Ok, abbiamo una lettera che ha come CAP 27100 (Pavia) e come indirizzo Via Roma 5. Immagina che tu sei lo smistatore a Napoli: non te ne frega nulla di sapere dove sia via Roma a Pavia, ma ti frega solo sapere in quale sacco di posta tu debba ficcare le lettere per Pavia, saranno i postini di Pavia a recapitare la lettera in via Roma.

Ecco, il BGP è il protocollo che "annuncia" agli altri provider i gruppi di indirizzi IP che ciascun provider gestisce. Quando un provider manda un pacchetto IP ad un altro provider, sa solo come raggiungere il router di confine, sarà il provider destinatario a sapere come instradare il pacchetto al proprio interno.

Se tu comprometti le informazioni veicolate dal BGP oscuri (o dirotti) d'un colpo tutto il traffico diretto ad un provider.

Attenzione che qui "provider" è da intendersi in modo ampio e include anche le ditte che fanno solamente hosting presso i loro server (tipo Rackspace et similia).

brain_use ha detto...

la NASA si chiede (come ce lo chiediamo noi, immagino) che diavolo ci fa del ghiaccio in uno strato rarefatto dell'atmosfera

La NASA è poco informata: ancora non sanno che non solo gli aerei, ma anche lo shuttle "scia" e quello non è chiaccio, ma un composto di bario e peli di castoro!
Dai tempo e vedrai che i Marcianò Bros arriveranno anche lì.

@Luigi:
Bello e abbastanza attinente il parallelo con lo smistamento della posta.


Infine: dove si vota per le primarie?

Però giurami che sceglierai delle pon-pon migliori della sciura del tatuaggio!

Hanmar ha detto...

@ paolo:
cazzarola, mi hai bruciato la battuta, anticipando gli sciachimisti nel post :(

Cmq brain ha detto una cosa giusta, lo Shuttle, come la maggior parte dei vettori spaziali,si lascia dietro una scia di composti vari, tra i quali l'acqua generata dalla combustione di ossigeno ed idrogeno.

In verita' lo Shuttle si lascia dietro anche dell'altra acqua, di meno nobili origini ma non per questo meno importante, anzi quasi essenziale. :D

Saluti
Hanmar

Francesco ha detto...

A proposito di virus sulla SSI:


http://blogs.zdnet.com/security/?p=1806

August 26th, 2008
Posted by Dancho Danchev @ 2:37 pm

Malware is reaching new heights, and going into Space through a
removable media carrying the W32.Gammima.AG password stealing malware to
the International Space Station. According to SpaceRef.com :

“W32.Gammima.AG worm is a level 0 gaming virus intended to gather
personal information. Virus was never a threat to any of the computers
used for cmd and cntl and no adverse effect on ISS Ops. Theory is virus
either in initial software load or possibly transferred from personal
compact flash card. Working with Russians (and other partners) regarding
ground procedures to protect flown equipment in the future. It was noted
that most of the IP laptops and some of the payload laptops do NOT
provide virus protection/detection software .”

Going through some of the daily reports from the ISS, it appears that
the folks above us may in fact be doing more antivirus signature updates
and scanning of arriving removable media then the average Internet users
here on Earth. Trouble is, this approach only mitigates the risk of
infection from known threats. How long before the ISS’s laptops start
phoning back to a botnet command and control here on Earth upon having
their laptops infected with an undetectable by their AV scanner malware?

brain_use ha detto...

@hanmar:
Già.
Ma tu non sai dei peli di castoro!

vibravito ha detto...

E' OT rispetto a questo post e mi scuso subito per l'intrusione ... ma essendo il post più recente del blog riporto qui lo stesso mio commmento di richiesta info (tra asterischi) a un post un po datato (30 luglio) al quale non è seguita nessuna risposta. Il post in questione riguardava la conferenza di Lugano sull'11-9.

*************************
Il 30 luglio nel primo commento di questo post "Hanmar" ha chiesto:

"Ovviamente vi saranno atte riprese video, vero?"

Attivissimo ha risposto:

"Non è detto. Alcuni relatori, per le posizioni che coprono, potrebbero porre dei limiti alle riprese, per evitare strumentalizzazioni, come già avvenuto in altre occasioni.
Per ora non posso dire di più perché la conferenza è ancora in evoluzione."

Oggi, 23 agosto, a meno di 20 giorni dalla conferenza che cosa è stato deciso in merito ?
Inoltre, volevo capire meglio la natura di queste strumentalizzazioni, e, se a riguardo ci sono dei link su questi casistiche precedenti. Grazie...
*************************

Hanmar ha detto...

Brain, NON sono di castoro...
Fidati.

Sono di to... ehm...

:P :P :P


Saluti
Hanmar

Hanmar ha detto...

@ vibravito
BAU BAU BAU!!!
ARF ARF...

Saluti
Hanmar

brain_use ha detto...

Vibravito... Vibravito...

Tofe io ha sentito cià kuesto nome...? ;-)

Hanmar ha detto...

BAAUUUUUUUUUUUUuuuuuuuuuuu......

GRRRRRRRRRR

Snarl snarl

Sniffff...

Pisssssssssssssss.


Saluti
Hanmar

brain_use ha detto...

Pisssssssssssssss.

:D

Accidenti!
Devo anche lavorare!

Hanmar ha detto...

Vi chiedo di scusarmi,ma da quando sul blog del comandante vengo definito "cane" il mio comportamento ne ha risentito... :P

Saluti
Hanmar

vibravito ha detto...

hanmar ha scritto
"@vibravito
BAU BAU BAU!!!
ARF ARF..."
ti stai già allenando per fare il "cane da guardia" alla conferenza di Lugano? Vuoi farmi intendere che sarà vietato l'ingresso ai paranoici dell'11-9 mediante l'ausilio di cani addestrati a tale scopo?
Comunque ... a parte queste scaramaccie ... confido in una risposta seria ed esaustiva da parte di attivissimo.

brain_use ha detto...

paranoici dell'11-9

Leggo bene?

vibravito ha detto...

brain_use ha detto...
"paranoici dell'11-9
Leggo bene?"

In questo blog devo adeguarmi al vostro linguaggio per farmi intendere ...poi lo faccio anche per vedervi felici e soddisfatti!!!

Hanmar ha detto...

Cani?
Ma dove sei rimasto?

Useremo un portale ungrado di rilevare le RFID che abbiamo impiantato in tutto il genere umano usando le scie chimiche.
Aggiornati!

E terremo sotto controllo l'area tramite i micidiali elicotteri neri dotati delle mirabolanti antenne descritte dal comandante nel suo blog.

Ah, a proposito, domandagli perche' ha eliminato la foto del pattino dell'AB212, si dai, quella dove si vedeva il GALLEGGIANTE!!!

Poi forse potrai avere risposte serie.

Bau
Hanmar

vibravito ha detto...

Hanmar ha scritto:
"Ah, a proposito, domandagli perche' ha eliminato la foto del pattino dell'AB212, si dai, quella dove si vedeva il GALLEGGIANTE!!!

Poi forse potrai avere risposte serie."

Penso che la mia richiesta info abbia un'utilità per tutte le eventuali persone che volessero assistere alla conferenza ... non fate certo un piacere a me ... e poi sei tu che devi fornire risposte o attivissimo?

Paolo Attivissimo ha detto...

Vibravito, scusami se non ho risposto: mi dev'essere sfuggita la tua domanda.

Oggi, 23 agosto, a meno di 20 giorni dalla conferenza che cosa è stato deciso in merito ?

Ci sarà il divieto di ripresa da parte del pubblico e gli organizzatori registreranno un video integrale per tutelarsi contro eventuali manipolazioni di quello che verrà detto.

Personalmente temo che questo divieto sia inutile (ci sarà sicuramente qualcuno che filmerà di nascosto, non ci vuole molto), ma così hanno scelto gli organizzatori.


Inoltre, volevo capire meglio la natura di queste strumentalizzazioni

Le parole mie e di tanti altri intervistati a proposito dell'11/9 sono state tagliate, rimontate e manipolate in tante occasioni, per cui la speranza degli organizzatori è di evitare che succeda anche qui, in considerazione anche del profilo pubblico di alcuni dei relatori.


se a riguardo ci sono dei link su questi casistiche precedenti.

Su Undicisettembre.info trovi un po' di informazioni se cerchi, per esempio, "Mike Walter" oppure "Wallace Miller".

Hanmar ha detto...

Beh, vibra (posso chiamarti vibra, vero? Ormai siamo amici, come uomo e cane...) dato che apparteniamo alla stessa razza di maledetti debunker prezzolati e abbiamo seguito lo stesso addestramento/condizionamento posso rispondere esattamente come lui, no?

Comunque, come sempre, le domande le fai a chi ti comoda.

Liberissimo di continuare a vivere nel tuo incubo.

Saluti
Hanmar

vibravito ha detto...

Attivissimo ha scritto:
"...Ci sarà il divieto di ripresa da parte del pubblico e gli organizzatori registreranno un video integrale per tutelarsi contro eventuali manipolazioni di quello che verrà detto..."

A proposito di questo video sarà poi divulgato e reso disponibile a chiunque, oppure rimarrà come registrazione privata?
Inoltre altre info:
- l'inizio della conferenza è alle 18:00 ... ma non è specificata la durata.
- sono previste domande ai relatori da parte del pubblico?

Hanmar ha detto...

Ma ancora qua stai?

Ma vai sul blog del tuo comandante a CHIEDERE a lui, sicuramente avra' tutte le risposte che ti fara' piacere avere.

Bau
Hanmar

vibravito ha detto...

Hanmar ha scritto:
"Liberissimo di continuare a vivere nel tuo incubo."

Il mio non è un incubo ... semmai è un risveglio ... me te queste cose non sei in grado di comprenderle...

Un saluto e incoraggiamento.
VibraVito.

Anonimo ha detto...

ahh si si io voto per te =)

Hanmar ha detto...

Devo chiedere scusa a Paolo, ma vedere una persona che altrove sputa veleno e rancore venir qua a fare domande "serie" e a PRETENDERE risposte mi fa andare il sangue agli occhi.

E che stamattina ero buono...

Saluti
Hanmar

natale ha detto...

bè ogni sistema ha un qualche difetto... l'importante è cercare di ripararlo il prima possibile!!! belle le foto delle nubi!!!

natale ha detto...

un'ultimo cosa ti linko!!!

vibravito ha detto...

Hanmar ha scritto:
"Devo chiedere scusa a Paolo, ma vedere una persona che altrove sputa veleno e rancore venir qua a fare domande "serie" e a PRETENDERE risposte mi fa andare il sangue agli occhi."

Stai travisando ... NON HO PRETESO assolutamente nulla ripeto quanto ti ho scritto prima:
"Penso che la mia richiesta info abbia un'utilità per tutte le eventuali persone che volessero assistere alla conferenza ..."

Anonimo ha detto...

Signori, scusate...
Ma dove posso mandare il mio CV per poter lavorare anch'io nella CIA?

brain_use ha detto...

qui:
http://www.cia.it/

:P

Anonimo ha detto...

Tutte braccia rubate all'agricoltura...

Hanmar ha detto...

Perche'?
Magari perche' in caso di divieto di riprese pubbliche verranno con le microcamere miniaturizzate?
O coi microfoni nascosti?

Non preoccuparti, i nostri scanner trovano anche le microspie piu' piccole. :D

Pero' potreste sempre usare un mentat... O_o

Bau
Hanmar

vibravito ha detto...

@Hanmar
Ma te pensi di essere a Lugano alla conferenza ?... probabilmente no ... visto che sei del Veneto.
Permetti che, chi è interessato ad assistere, chieda info sull'evento?

BigRedCat ha detto...

Vibravito,
sono sicuro che la tua partecipazione è gradita anche dalle autorità cantonali.
Per conto mio cercherò di essere presente. Non mi dispiacerebbe se ti lasciassero fare delle domande, sinceramente.

happy h ha detto...

Approposito, il popolo profano chiede ansioso: ma questo Service Pack 3 si può installarlo tranquilli o è meglio aspettare che l'abbioano, come al solito, patchato? Grazie

usa-free ha detto...

"Questo è quello che si sa, ma la NASA si chiede (come ce lo chiediamo noi, immagino) che diavolo ci fa del ghiaccio in uno strato rarefatto dell'atmosfera che è cento milioni di volte più arido dell'aria del deserto sahariano."

Beh ma scusa, e allora le comete? O_o

------

Grazie Luigi per la semplificazione sui BGP! Non ne sapevo nulla!

------

Hanmar, il tuo scambio di effusioni con Vibravito risulta comico a chi non sa nulla delle vostre beghe e se ne impippa.Tanto ti dovevo :D :D :D

------

Fantastico il video delle presidenziali. Se non ci fosse Obama, voterei sicuramente per te :D Tatuandomi il tuo nome sulle chiappone! :P Ehm con l'hennè però, vabè che ti stimo, ma essere marchiato a vita mi sembra troppo ^_^

brain_use ha detto...

@happy:

Direi di sì.

A parte tipici messaggi buffi in perfetto stile Microsoft tipo:
"E' stato rilevato un difetto non meglio specificato nel sistema di protezione di questa pagina"
in fase di copia-incolla da una posizione di rete non autenticata dal dominio al proprio hdd, malfunzionamenti e cose grossolane personalmente non ne ho trovate.

Fino ad ora....

Hanmar ha detto...

@usa_free:

Le comete? Stanno sopra, in un'altra sfera celeste!!!

Saluti
Hanmar

Ps: dopo aver mangiato la mia razione di pantegane sono sazio e sono tornato buono

Titus Bresthell ha detto...

"Internet fu concepita per un ambiente accademico"????
ma non l'avevano creato i militari??!!

usa-free ha detto...

no intendevo dire : anche le comete e le loro scie appariscenti si muovono nello spazio cosmico, che è aridissimo .

Che diavolo ci fanno lì?

Eppure contengono ghiaccio. O no? O_o

Forse il ghiaccio delle nubi nottilucenti è stato perso dai vari corpi celesti precipitati sulla Terra nel corso della sua lunghissima storia.Potrebbe essere quel che resta della scia di comete schiantatesi sulla Terra :)

Massimo Musante ha detto...

Bello il video ...
Belle le nubi ...
Ma alla NASA un antivirus non ce l'hanno? ...

Una considerazione su "il poetico fascino dell'ignoto" ...

Il fascino dell'ignoto consiste nella possibilità di renderlo un po' meno ignoto (sia a livello personale studiando sia a livello globale facendo ricerca o divulgazione)

Chi vuole che l'ignoto rimanga ignoto e l'inspiegabile rimanga inspiegato dovrebbe parlare di "sottile fascino dell'ignoranza (altrui)" ;)

Massimo Musante ha detto...

La cosa strana delle nubi nottilucenti credo non sia tanto la presenza di ghiaccio nello spazio ma il fatto che sia aggregato in forma di nubi invece che disperso in modo uniforme in tutta la tenue atmosfera presente a quella quota.

Luigi ha detto...

@Titus Bresthell: sì, ma tra l'invenzione dei militari e l'utilizzo successivo accademico c'è mota più differenza che tra detto utilizzo accademico e l'utilizzo attuale.

Per dirne una, i militari avevano pensato la rete in modo che un pacchetto IP per andare dal punto A al punto B pogtesse percorrere più strade "magliate". In realtà oggi questo non avviene quasi da nessuna parte.

Ho scritto "quasi" :)!

SirEdward ha detto...

Paolo for President!

K.Hiei ha detto...

Salve Disinformatico

Volevo domandarle visto che è sempre così informato,come mai i media Italiani da praticamente inizio anno o quasi quando parlando di elezioni Americane parlano solo di Bama e mai del suo maggiore opponente(Ne parlano così poco che non mi ricordo neanche come si chiama).

Insomma per i media Italiani c'è solo un candidato alla presidenza degli Stati Uniti D'America: Barack Obama

Perché?

Massimo Musante ha detto...

@K.Hiei

Secondo me Obama è semplicemente più "personaggio" del suo rivale (capita anche a noi con Berlusconi)

Paolo Attivissimo ha detto...

questo video sarà poi divulgato e reso disponibile a chiunque, oppure rimarrà come registrazione privata?

La seconda che hai detto.


non è specificata la durata.

Non più delle 20, perché la sala chiude.


sono previste domande ai relatori da parte del pubblico?

Certamente.

Paolo Attivissimo ha detto...

Pierluigi:

dove posso mandare il mio CV per poter lavorare anch'io nella CIA?

Non funziona così. La CIA ha già il tuo curriculum, e ti chiama se ha bisogno :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Tatuandomi il tuo nome sulle chiappone!

Questa è un'immagine mentale che avrei preferito non evocare :-)

EmiBro ha detto...

@K.Hiei

Perché c'è stata a lungo indecisione su chi sarebbe stato il candidato democratico fra Barack Obama e Hillary Clinton, mentre la candidatura di McCain per i Repubblicani era stata pressoché scontata...

E*

Paolo Attivissimo ha detto...

"Internet fu concepita per un ambiente accademico"????
ma non l'avevano creato i militari??!!


No, leggi qualche libro serio sulla genesi di Internet e noterai che l'idea fu principalmente accademica, poi ebbe una momentanea svolta militare, e poi tornò accademica.

Per parafrasare Fermat, ho una spiegazione molto elegante, ma lo spazio di un commento non è sufficiente per contenerla :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

come mai i media Italiani da praticamente inizio anno o quasi quando parlando di elezioni Americane parlano solo di Bama

"Bama?"

Suvvia, che ne so io? Mica dirigo i giornali italiani, né ho la sfera di cristallo. Chiedilo a loro.

Negadrive ha detto...

Bravo Paolo! E' proprio vero: nel mondo, nell'universo di cose affascinanti e meravigliose ce ne sono in quantità.

MR ha detto...

Hmmm...

Systems Affected: Windows 2000, Windows 95, Windows 98, Windows Me, Windows NT, Windows Server 2003, Windows XP

(da Symantec.com)

Questo significa che hanno anche dei sistemi Windoze sulla ISS ?

Pazzi!

:-)

Armando ha detto...

La notizia seria mi lascia perplesso e preoccupato. Il BGP è una bestia scomoda: lavora in frontiera (e può oscurare pesantemente) e, rispetto ad altri protocolli, oserei affermare che è "di nicchia" nel senso che sono in pochi a sviscerarlo. Appena rientro dalle ferie tornerò sull'argomento qui e da me.
Quella meno seria è carinissima e, of course, me la sono già rivenduta :-)

dyk74 ha detto...

Paolo, scusa ma ARPANET (la base di Internet) non fu creata dalla difesa Americana durante la guerra fredda? (se i miei ricordi scolastici non mi ingannano...)

CIAO CIAO

brain_use ha detto...

@dyk74

Più o meno.

ARPANET nacque come progetto sovvenzionato dal Dipartimento della Difesa americano.
Ma i suoi primi nodi furono università e centri di ricerca.
Si trattava, è verissimo, di centri di ricerca collegati all'attività di ARPA, ma l'accesso si estese rapidamente tanto che ad un certo punto la rete militare migrò su MILNET per motivi di sicurezza e ARPANET rimase appannaggio dei centri di ricerca e delle università.

Se la storia di internet ti incuriosisce, puoi leggerti il compendio che ne fa wikipedia: la versione italiana una volta tanto mi sembra affidabile (almeno a prima vista). Quella inglese lo è senz'altro.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sì, ARPANET fu commissionata dal DoD statunitense e fu la prima rete a commutazione di pacchetti. Inizialmente usava NCP, non TCP/IP.

Ma poi ARPA, che non era interessata a diventare un operatore di telecomunicazioni, mollò la cosa ai civili accademici (la trinità Davies, Baran e Kleinrock) dai quali era nata l'idea del packet switching. Ad essi si aggiunse il profeta Vint Cerf, ed ecco che nacque Internet.

Poi arrivò Al Gore e si prese tutto il merito :-)

Armando ha detto...

Come anticipato, ho approfondito alcuni aspetti e scritto un articolo sul mio blog con dei dettagli spero non troppo tecnici (per quelli ci sono svariati link).
Spero possa essere utile.

A.

paulatz ha detto...

Ortografia: subito la foto delle nubi c'è "Internazonale" ;-).

ciao

Paolo Attivissimo ha detto...

Sistemato, grazie!

Dan ha detto...

"Chi vuole che l'ignoto rimanga ignoto e l'inspiegabile rimanga inspiegato dovrebbe parlare di "sottile fascino dell'ignoranza (altrui)" ;)"
Diciamo piuttosto dei quattrini altrui...

(A proposito di soldi rubati, giorni fa sono stato alla megalibreria della Stazione Tiburtina... e sono rimasto massimamente deluso nello scoprire che avevano quello schifo del libro di Chiesa sull'11/9, e non quelli che mi sarebbero interessati, i libri seri cui Paolo ha collaborato. Ma si può?)