skip to main | skip to sidebar
26 commenti

Se avete ancora l’uovo come icona su Twitter, cambiate icona: rischiate di essere bloccati come spammer

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alla donazione di tondo*. Se vi piace, potete farne una anche voi (con Paypal, regalandomi una ricarica telefonica dati o pescando dalla mia wishlist su Amazon) per incoraggiarmi a scrivere ancora. Pubblicazione iniziale: 2016/11/12. Ultimo aggiornamento: 2017/01/02 23:50.

Finora non mi ero curato granché degli account fasulli che mi seguono su Twitter, ma ho visto che stanno cominciando a essere un problema ed è ora di fare un po’ di pulizia nel mio account @disinformatico. Quindi se mi seguite e avete ancora l’uovo come icona, cambiate icona: sto per purgare i fake e questo sarà uno dei miei criteri. Non sarà l’unico, ma sicuramente uno dei più rilevanti e immediati da rimediare.

Fra l’altro, cambiare icona serve anche per migliorare la vostra credibilità in generale su Twitter.


Perché purgare?


Reputazione. Avere un account con tanti follower fasulli dà l’impressione che io abbia gonfiato i numeri dei miei follower comprandoli. Preferirei passare la giornata a lavare le mutande dei lottatori di sumo, ma chi non mi conosce non lo sa e magari si fa un’idea sbagliata.

Rischio di chiusura dell’account. Se Twitter decide che io sono uno che raccatta fake, potrebbe decidere di eliminarmi, e questo sarebbe un peccato (sì, ho ben presente la Clausola del Gatto Sitwoy). Sto avviando comunque la procedura di autenticazione del mio account [2016/12/19: l’account è stato autenticato].

Rischio di abuso nei confronti dei follower veri. Chi segue un account che ha tanti follower falsi potrebbe vedere nel flusso di tweet anche i commenti di spammer e phisher e cliccarvi sopra incuriosito, finendo in qualche trappola. Esistono vere e proprie reti di account zombi che twittano spam. Se poi un account molto seguito viene rubato da uno spammer o un phisher, la trappola è ancora più letale perché sembra che sia l’utente a postare i tweet che contengono spam o link-trappola (sì, ho attivato l’autenticazione a due fattori; fatelo anche voi).


La mia situazione attuale


Non sono messo bene. Per esempio, secondo Statuspeople.com il 36% dei miei attuali follower su Twitter è fake, il 49% è inattivo e soltanto il 15% è a posto.


I suoi criteri per considerare fake un account sembrano essere il numero di persone seguite dai miei follower (meno di 250 ed è sospetto) e l’assenza di tweet (chi non twitta da 100 giorni è sospetto).

Invece per Twitteraudit, che (pagando 3,99 dollari) prende un campione a caso di 5000 follower e ne valuta l’autenticità in base al numero di tweet, alla data dell’ultimo tweet e al rapporto fra follower e amici, attualmente sono fasulli 140.706 dei miei 321.982 follower: in altre parole, il 56,3% è reale e il 43,7% è fake. Twitteraudit non offre un servizio di rimozione dei fake (dice che “arriverà presto”) e l’estensione per Chrome si limita a visualizzare la percentuale di utenti fake di un account sulla base dell’audit più recente.

 

Twopcharts mi dice, sulla base di 5000 follower scelti a caso, che addirittura l’87% dei miei follower potrebbe essere falso, spammer o semplicemente poco attivo. Non offre un servizio di rimozione fake.



BotOrNot si è rivelato totalmente inaffidabile, segnalando come fake numerosi account famosissimi, compresa persino la BBC:



Followerwonk, un tempo una delle risorse più utili per Twitter, sta per chiudere, per cui non provo neanche a usarlo.

Socialbakers ha strumenti gratuiti, ma non gestiscono un numero di follower elevato come il mio. Le versioni a pagamento sono un po’ care per questo piccolo esperimento (anche se c’è una prova gratuita di 14 giorni, che però non fornisce informazioni sui follower falsi) e comunque non offrono strumenti per la rimozione di follower fasulli (lo strumento Fake Followers Check di Socialbakers, presentato a fine 2012, non esiste più).

Naturalmente dopo aver usato questi strumenti li ho subito de-autorizzati a usare il mio account Twitter.

Se l’approccio dei vari servizi di analisi citati qui sopra vi sembra inadeguato o discutibile, Marco Camisani-Calzolari ha pubblicato una serie più rigorosa di criteri, che trovate citata in questo articolo tecnico come Tabella 2. I criteri includono, per esempio, un nome, un’immagine, un indirizzo fisico, una biografia, almeno 30 follower, l’inclusione in una lista, la pubblicazione di almeno 50 tweet, l’uso di hashtag e altro ancora; il rischio di essere considerati fake aumenta all’aumentare del numero di criteri che non soddisfate.

Date anche un’occhiata allo strumento di analisi descritto in questo articolo di Digital Inspiration; altre info ancora sono qui su FiveThirtyEight.

Qui sotto trovate un perfetto esempio di account fake facilmente riconoscibile: un uovo come icona, un nome contenente numeri a caso, un solo tweet che è puro spam.



La situazione mi scoccia, ma mi consolo, perché sono in buona compagnia: Yahoo ha pubblicato un elenco di account famosi ricolmi di follower fittizi.


Come eliminare i fake?


Esistono vari servizi a pagamento legati ai siti di analisi citati sopra; segnalo anche lo script gratuito “rimuovi-uova” e quello rimuovi-fake di Clayton Lambert, recensiti e validati da IBTimes (non li ho testati e non so se sono diventati obsoleti); Twopcharts ha un “elenca-uova”; e naturalmente si può sempre procedere a mano, se avete molto tempo e un numero non eccessivo di fake (non è il mio caso, purtroppo).

Wikihow mostra come eliminare i fake manualmente usando uno smartphone o un computer: in pratica si blocca l’account e poi lo si sblocca, togliendolo così dai propri follower. Questo metodo ha il vantaggio che i follower veri, accorgendosi di essere stati rimossi, si reiscriveranno, mentre quelli falsi probabilmente no. Basta avvisarli prima con un po’ di tweet (e un post come questo, per esempio), così non pensano di essere stati bloccati perché sgraditi.

Sto facendo un po’ di esperimenti. Vi aggiornerò sui risultati: se intanto avete consigli o idee, i commenti sono a vostra disposizione. Nel frattempo, niente panico: non verrete purgati soltanto perché avete l’uovo come icona. Per essere purgati dovreste soddisfare contemporaneamente vari criteri oltre a questo. Ma se volete rendermi più agevole il lavoro di pulizia, fatemi (e fatevi) il favore di cambiare icona.


2017/01/02: primi filtraggi di prova


Approfittando del periodo relativamente tranquillo di fine anno, ho fatto qualche esperimento: i risultati sono in questo articolo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (26)
Sinceramente non trovo il metodo blocco/sblocco vantaggioso, anzi.
Se io vedo di non essere più tra i follower di qualcuno e so di non esserlo tolto da me, ne concludo che quell'utente non avesse piacere che lo seguissi è quindi rispettando quella che crederei essere la sua volontà non mi reiscriverei come follower.
Non mi è chiaro come Statuspeople.com separi gli inattivi dai fakes.

Io risulto avere solo due fake, li conosco entrambi nel mondo reale, sono inattivi ma non sono fake.

C'è documentazione sugli algoritmi usati?
Secondo la maggior parte dei criteri elencati io sarei un fake: ho solo 30 tweet (di cui l'ultimo secoli fa), pochissimi follower e non faccio parte di una lista.
Secondo me tutti questi servizi sottovalutano il numero di persone che usano twitter in modo passivo (per leggere, non per scrivere).
non lo uso spesso e ho ancora l'uovo. Provvederò a cambiare quell'icona.
Tanto per incominciare ringrazio Paolo Attivissimo che proprio ieri ha risposto ad un mio tweet sui seguaci della terra piatta sebbene fosse il primo che mandavo direttamente a lui e probabilmente il secondo in senso assoluto da quando ho quell'account.
Una dimostrazione di serietà e professionalità da parte di un giornalista che ha scelto di occuparsi di sbufalamenti e che evidentemente ha a cuore l'idea di creare una comunità di persone capaci di ragionare di fronte alla mole di informazioni che arrivano senza filtri.
Detto questo vengo alla questione: io ho aperto un account twitter più per avere aggiornamenti (sono un pendolare ferroviario e pensavo che twitter potesse aiutarni a sapere se i treni sono stati cancellati... pensavo...) che per far sapere al mondo la mia opinione. Da qui i miei pochissimi messaggi. Immagino che come me ce ne siano altri, per cui mi chiedo se il numero di messaggi scritti non rischi di essere un criterio troppo restrittivo.
Secondo quei criteri io sarei considerato fake, o nella migliore delle ipotesi inattivo. Non ho un solo tweet, ho meno di 100 following e solo 3 follower. Eppure uso twitter ogni giorno.
Ma almeno non ho l'uovo come avatar :)
Quoto e straquoto Davide Orlandi: uso twitter solo in modo passivo, seguo meno di 100 persone e sono seguito da meno di venti. Ed ho ancora un uovo come icona. Ho fatto pochissimi post, quasi tutti re-twitt.
Oltre che socialmente sfigati pure mazziati. ;-)
Qualche raro tweet o retweet l'avrò anche fatto, ma come, ad esempio Davide Orlandi poco sopra il mio account Twitter è fondamentale read only, ma grazie al cielo non ho l'uovo.
Due autocorrezioni:
- "essermi", non "esserlo";
- "e", non "è".
Purtroppo il mio correttore ortografico (sullo smartphone, da dove ho scritto il primo commento) è impostato sul tedesco e riconosce le parole italiane solo se le ho già usate (tranne "e", che per lui vuole sempre l'accento).
mi unisco alla lista dei read-only twitteri: lo uso come news feed, seguo 58 account, sono seguito da 8 che non hanno quasi mai letto un mio twit . Capisco e condivido i tuoi pensieri, cambierò l'uovo e se finisco bloccato ti continuerò a seguire comunque sul blog.
non uso twitter. Lo uso una volta ogni 3-6 mesi, per leggere twitter importanti altrui. Inviato 2-3 twit in diversi anni. Penso di chiudere l'account appena possibile (non ho idea di come farlo per ora ma immagino ci si riesca in qualche modo...). Una volta mi sono accorto che "seguivo" oltre 1000 persone tra cui sedicenti rockstar e imam musulmani che scrivevano cose terrificanti: non avevo eseguito il setup corretto.

Da quello che scrivi, il mio account dovrebbe quindi essere considerato "fake". Lo spero così non devo manco curarmi di cancellare l'account.... ;)
Pensavo di mettere una gallina come icona di twitter e poi lasciarti decidere se sia nato prima l'uno o l'altra
Ho appena scoperto di essere un 'fake' .... :)
NON faccio molti post (sono di quelli che pensano che un post serva solo se si ha qualcosa da dire... ) e seguo un numero ridotto e ben selezionato di persone, certo meno di 250. L'unica cosa che mi potrebbe salvare è che nel mio account c'è la faccia, non un uovo ... Va be' me ne farò una ragione :)
Parlando seriamente: trovo strano che si possa considerare 'fake' un account solo perché c'è qualcuno che ama leggere i posts delle persone che stima (o relative ad argomenti che lo interessano). Mah!
ti ho appena aggiunto e non sono fake anche se lo sembro... :)
Mi trovo nella posizione di altri.
pur usando twitter ogni giorno, ed usando solo twitter come social network (aborro facebook...), mi trovo a seguire 80 profili e con 45 follower dopo circa 4 anni.
mi pare che questi logaritmi di ricerca dei fake facciano delle stime molto approssimative.
io d'altra parte non ho mai usato i social network alla ricerca di affermazioni onanistiche sul numero di follower/amici/spettatori. anzi, in diverse occasioni ho bloccato profili certamente autentici ma che semplicemente non rientravano tra quelli che ritenevo potessero avere interessi comuni ai miei.
non voglio che tra i miei follower ci sia gente di un certo tipo, magari arrivata dopo aver letto polemiche varie riportate da questo o quell'altro.
in più, mi guardo bene dal mettere un indirizzo reale nella descrizione, non ho nessuna biografia perchè sono certo che non interessi nessuno e non credo di essere in nessuna lista.

peraltro ho anche, come credo tanti, due profili: uno professionale, dedicato alla comunicazione tra colleghi e alla condivisione di contenuti tecnici, ed uno personale dove il cazzeggio e le posizioni più... rilassate la fanno da padrone.

quindi io twitto, ritwitto, metto cuoricini, leggo, sono attivo e reale, ma francamente anche avessi 0 follower sarei contento lo stesso.
almeno non ho l'uovo come avatar...
Certo che ho ancora l'uovo: lo vendo, almeno fino a pasqua.
E' l'unico motivo per non cambiare immagine del profilo Twitter :)
@Luigi Rosa: nel dubbio, cuoci la gallina. Non c'è garanzia che faccia ancora le uova, con questo freddo :)
Disattivato il mio account twitter: dovresti avere un "fake" follower di meno, paolo... :)
Premesso che sono anche io un utente read only, proprio questa sera mi si è aggiunto un nuovo follower. Si tratta di un fotografo che avrà trovato il mio account in quanto sono follower di un fotografo famoso. Mi chiedo se anche questo non sia spam.
Probabilmente il mio profilo è stato rilevato fake o inattivo dato che twitter lo uso pochissimo ormai, sono curioso di sapere come hanno "valutato" il mio account quei servizi
mi si è aggiunto un nuovo follower

Appunto... si è aggiunto un n-uovo. :D
Io su twitter c'ho Cerebus come immagine del profilo.

Però farò un tweet ogni due mesi circa (a parte quelli automatici che mi partono da facebook)

Sono fake? :P

Ok, io lo uso per seguire canali di "informazione" tipo la NASA, qualche personaggio che mi interessa. Non posto opinioni mie (tanto a nessuno frega nulla) e commento di rado. Avrò una 50ina di risposte in 3 anni e ho l'uovo come "avatar".

Questo per i "signori" di Twitter è un problema? Mi cancellino pure. Nemmeno ci perdo il tempo dietro a questo palese tentativo di farmi aumentare l'uso del mezzo.

Cheers
comunque se il numero di follower conta io sono un fake... :)
Mi viene in mente almeno un buon motivo per cui un canale Twitter come @disinformatico possa avere molti seguaci inattivi: tanti si iscrivono a Twitter senza sapere che cosa farci, e da vari anni Twitter suggerisce loro di seguire alcune utenze particolarmente famose nella loro zona: è facile che i nuovi arrivati clicchino passivamente e poi magari non usino mai piú Twitter. C'è modo di sapere chi abbia beneficiato di questi suggerimenti?
Sarò stato purgato perché, a parte l'uovo non rispetto nessuno degli altri criteri: ho pochissimi follower, non twitto mai e sono parecchio inattivo (ho aperto un account più per curiosità che non perché mi interessasse realmente Twitter). Andrò a controllare 😀
Mi aggiungo a chi puó ritenersi fake: ho pochi followers, la maggior parte non so chi siano né perché mi seguano (a parte il mio moroso, che é ancora piú inattivo di me), uso twitter piú per seguire che per essere seguita (non mi interessa e non ho le capacitá di fare la maitre a penser :) )
Ho un uovo come avatar, ma ritoccato in modo "artistico" (sic), perché l'idea dell'uovo in sé mi piace. Conta il ritocco come garanzia di autenticitá? :D
I criteri dell'articolo citato mi sembrano un po' restrittivi.