Cerca nel blog

2017/03/13

Il senatore Bartolomeo Pepe e le “scie chimiche”

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi piace, potete farne una anche voi per incoraggiarmi a scrivere ancora.

Il senatore della Repubblica Italiana Bartolomeo Pepe sta promuovendo Overcast, un “documentario” sulle cosiddette “scie chimiche”, con tweet come questo (ho omesso per decenza il video incorporato nel tweet):

Le #sciechimiche non esistono anche se le vedi tu non le vede nè la scienza nè l'esercito nè la politica #OVERCAST

— bartolomeo pepe (@BartolomeoPepe)

Così mi sono dilettato a fare due conti via Twitter e presentarli al senatore. Li riprendo qui con qualche approfondimento e correzione, caso mai potessero servire a qualcuno. Mi raccomando, controllateli; li ho fatti di corsa.

1. OK, facciamo due conti. Supponiamo che le "scie chimiche" esistano e contengano "qualcosa". Qualunque cosa.

2. Un aereo di linea vola mediamente a circa 800 km/h. Un Boeing 737 ha una velocità di crociera di 840 km/h, che sono 14 km/minuto.

3. Qualunque cosa ci fosse dentro le "scie chimiche" verrebbe quindi spalmata su una striscia lunga 14 km OGNI MINUTO.

4. Supponiamo che una "scia chimica" sia larga come un motore d'aereo: spannometricamente, 2,5 m di diametro.

5. Qualunque cosa ci fosse dentro una "scia chimica" verrebbe quindi diluita in un volume di 14 km x 2,5 m di diametro OGNI MINUTO.

6. Sarebbe insomma diluita in circa 69.000 metri cubi. Ogni minuto. Poi si diluirebbe ancora in atmosfera, ma lasciamo stare.

7. Immaginiamo che la "scia chimica" non venga dispersa orizzontalmente dal vento e cada al suolo compatta, verticalmente, da 10.000 m.

8. Se restasse magicamente larga 2,5 m, si diluirebbe in 10.000 x 14.000 x 2,5 m = circa 350 milioni di metri cubi d’aria (sto semplificando generosamente).

9. Prendiamo il caso peggiore: supponiamo che il "qualcosa" nelle "scie" sia, che so, gas nervino VX: roba tosta, insomma.

10. Persino il VX, se diluito a sufficienza (a meno di 0,09 mg/mc), non è letale. Sotto 0,09 mg/mc, se inalato, fa solo colare il naso.

11. Quindi dovremmo avere una concentrazione di VX al suolo maggiore di 0,09 mg/mc per ottenere almeno... un naso che cola.

12. Ma 0,09 mg/mc su 350 milioni di metri cubi sono circa 31 CHILI di VX. Al minuto. Per avere un naso che cola.

13. Ho fatto i conti alla buona, ma è chiaro che spargere qualunque cosa (persino VX) da un aereo in quota non funzionerebbe.

14. Con questi numeri in mente, le auguro buona visione di Overcast.

85 commenti:

Reverendo Grivious ha detto...

Paolo, grazie di esistere. \m/

Metal ha detto...

Ahaha sembra il concetto di diluizione omeopatica! :-)

Patrick Costa ha detto...

... e lui cosa ti ha risposto?!?? Occhio che hai il chip sotto pelle?!?

bombarda ha detto...

Buona spiegazione, ma...non servirà a niente, la credenza nelle scie chimiche è una fede cieca.

Max Senesi ha detto...

Bellissimo post, peccato che il senatore non sappia fare i conti sicuramente...

Giacomo Lonfernini ha detto...

Scie omeopatiche!

Vera ha detto...

Ecco perchè mi cola il naso!!!!!

pgc ha detto...

Scusa Paolo,

l'idea è buona, ma se ho capito quello che dici, credo ci sia un problema nel modo in cui la affronti.

Non puoi parlare di rapporto di diluizione se non includi il volume iniziale. Il problema è al punto 4. Devi fare un'ipotesi sul VOLUME, non sulla SEZIONE di ... ehm... scia chimica.

Quello che puoi dire è: supponiamo che il VOLUME del liquido sia TOT (per esempio 1m x 1m x 3m, che sono 3 m3 = 3000 litri a bordo dell'aereo). A quel punto io lo diluisco, durante tutto il volo, nel volume di aria percorso dall'aereo, che sono 2.5 m x 14 km/min. Etc. Allora ottieni un rapporto di diluizione che puoi usare per quello che segue.

Sono sicuro che qualcuno si farà i conti (scusami, ma ho una telecon in 5 minuti).

Dan ha detto...

Perché, esiste una scia non chimica?! 0_o

Luigi Rosa ha detto...

Avevo fato un conto simile ad uno sciachimista prendendo un parallelepipedo formato dalla distanza percorsa da un aereo in 10 minuti (tempo arbitrario) per FL380 (38.000 piedi) per 10 Km calcolando qualche centinaio di chili di materiale che sarebbe stato "nascosto" (come?!) in un liner

Venivano dosi a dir poco omeopatiche.


CimPy ha detto...

Ma anche solo:
quanto, pure con simili conti a favore dei grulli, a bordo per avere qualcosa di più di un naso che cola (chessò, milioni di voti a favore degli zombie al potere)?

Ovvero, che razza di carico dovrebbe avere quell'aereo?



Però, ripensandoci: è tutto inutile con gente che stima altitudine, condense, velocità e tipo d'aereo ad occhio da terra...

Lampo13 ha detto...

Purtroppo qualunque ragionamento con un minimo di logica non ha accesso alle menti ottenebrate dei fissati né di coloro che li usano a fini elettorali: "L'ha detto anche un Senatore!".

uhm ha detto...

applausi a scena aperta Paolo!

Paolo Attivissimo ha detto...

pgc,

se ho capito bene la tua obiezione, sto appunto stimando il volume di una “scia chimica” prendendo la sua sezione (cerchio di diametro 2,5 m) ed estrudendola per 14 km.

Invece di cercare il rapporto di diluizione partendo da quanto VX rilascio al minuto, provo a stimare quanto VX dovrei rilasciare al minuto per ottenere una concentrazione finale sufficiente a creare almeno qualche effetto (naso che cola). Per dirla diversamente: il rapporto di diluizione minimo necessario ce l'ho già dal MSDS (0,09 mg/mc).

Tommy the Biker ha detto...

Eh ma gli aerei spruzzascie mica volano a 10mila metri di quota, volano tanto più in basso! Ma tanto tanto, eh. Nella zona di Sanremo dei bambini ne hanno buttato giù uno con una pallonata, talmente era basso.

E poi il bario che viene spruzzato è omeopatico, ne basta pochissimo per fare effetto! A conferma di ciò le scie cattive si slargano, chiaro segno della succussione dinamizzante compiuta dall'aereo sull'atmosfera.

Uff, tutto bisogna spiegare...

Il Lupo della Luna ha detto...

Volano a 1561 m ripeto 1561 m

Stefano Benamati ha detto...

Tanta fatica per fare questi conti e poi lui ti risponde: "ma le scie chimiche cadono a piombo così come sono e non si diluiscono con l'atmosfera. Se te ne cade una in testa, come è successo ammio cuggino, poi ti viene il morgellone. Sveglia!!!!111!!!1!". La logica non si applica con certa gente, forse è meglio controbattere rimanendo nell'assurdo. Avresti dovuto dirgli: "le scie chimiche non esistono perché non ci servono visto abbiamo già il controllo totale di voi terrestri tramite microchip. Comunque... bella idea, non ci avevamo ancora pensato. Sai dirmi dove posso trovare un po' di bario, trimetilannuminio, nanoparticelle, virus e gigabait di watt?".

Guga ha detto...

Risposta semplice da complottista:

"è proprio per questo che usano così tanti aerei!"

DvD ha detto...

Ottima dimostrazione della ragione per cui molti sciachimisti credono anche all'omeopatia!

Il Lupo della Luna ha detto...

Ma è il sen. Pepe, quello del documentario antivaccinista. Il che dimostra che se sei portato a credere alle bufale, lo fai a tutte.

Luca Sironi ha detto...

Senza le virgole, si puo' interpretare in piu' modi.

Le #sciechimiche non esistono! anche se tu vedi (delle righe nel cielo), non le "vede" (non sono significative) ne per la scienza, ne per l'esercito, ne per la politica (che non hanno tempo per dare retta a queste scempiaggini)



Alberto Tadini ha detto...

Caro Paolo, fatica sprecata: quando sottoponi un ragionamento più difficile dell'"uno più uno quanto fa?" ti rispondono a male parole, accusandoti di chissache. Con quelli il ragionamento scientifico non prende...

Unknown ha detto...

No scusate, ma solo perché affrontate la scienza in maniera seria e competente, pensate di avere il diritto di giudicare il culto delle Scie Chimiche?! Ma chi vi credete di essere?! Vi avviso: il prossimo post sarà senza virgole e con molti più punti esclamativi! Siete avvisati!

Guido De Vecchi ha detto...

Secondo me c'e' un problema tra il punto 7 e il punto 8, invece: se la scia chimica cadesse a piombo, non si diluirebbe nei 10mila metri di caduta ma arriverebbe giù tutta "intera", quindi sarebbero necessarie dosi molto più basse.

"Se la scia chimica cadesse a pimobo", che è un ipotesi perlomeno bislacca...

Vi lascio con la chicca letta pochi giorni fa in un commento di una discussione su FB, alla domanda (fondamentalmente legittima) "Ma non piove anche su di loro?", la risposta è stata: "Si ma hanno accesso a tecniche di depurazione e disintossicazione. Molto costose. Che tengono ben occultate".... Complottisti, siete fortissimi :D

Alessandro Palumbo ha detto...

C'e' speranza che Grasso faccia annullare anche quest'altro obbrobbrio, come fece con il film contro i vaccini?
Coerenza vorrebbe che...

Crazy ha detto...

Giusto per fare l'avvocato del diavolo....

Hai considerato l'elevato numero di arei che, ipoteticamente, sciano e gli effetti di accumulo della sostanza, ipoteticamente, utilizzata?

Complottista mode on

Usano tantissimi aerei, notte e giorno, per spargere smart dust di nanomacchine realizzate con tecnologia segreta per il controllo delle menti.

E lo fanno da anni. SVEGLIA!!!

Complottista mode off

Saluti

Mars4ever ha detto...

È una gran genialata quella di tirare fuori che le scie chimiche sono una forma di avvelenamento omeopatico!

Ma se volete far esplodere il cervello a un complottista, la super mossa finale da cartone giapponese (quella che sconfiggeva sempre il mostro o il robottone per cui non si capisce come mai non la usassero subito...) è di raccontare che le scie diffondono nell'aria il virus del morbillo per cui basta vaccinarsi per essere protetti.
E questo è il sottofondo adatto! lol
https://www.youtube.com/watch?v=v4I6mMilmio
https://www.youtube.com/watch?v=Ei-ycnbD794

rico ha detto...

Migliaia di piloti, controllori di volo e tecnici, tutti d'accordo a caricare sostanze sugli aerei.
E perché non pure negli spargisale stradali? Siamo sicuri che sia cloruro di sodio?
Senatore Pepe, io ho il sospetto di quali sono le "scie" chimiche che inalate voi parlamentari, quelle alcaloidi di origine sudamericana.
Il che spiegherebbe come mai siete sempre polemici e inconcludenti.

Flist ha detto...

Perchè non capisci che le scie chimiche sono omeopatiche :)

Beppe BO ha detto...

Ci sarebbe da ridere se non fosse che è un senatore pagato (lautamente) con i nostri soldi e che queste iniziative le fa utilizzando le risorse del Senato. I pentastar di solito molto severi sugli sprechi non hanno nulla da dire? Il fatto è che ce lo hanno mandato loro in parlamento poi è uscito dal movimento ma non per le sue posizioni complottiste.

Caleb ha detto...

Pensavo realmente hce il senatore fosse uno che "ci fa" (cioé uno che il complottismo lo promuove per prendere voti).
Invece mi sa che "ci è" (cioé ci crede davvero a certe cose).
Questo suo tweet mi ha convinto in merito: https://twitter.com/BartolomeoPepe/status/841383191814557698
Quindi ricordatevi che le lampadine vi spiano sempre, dovete coprirle di nastro adesivo nero per impedire che trasmettano alla CIA tutto quello che fate, se poi così restate al buio di notte non preoccupatevi perché certi sacrifici sono necessari per proteggere la nostra libertà.

Guido Pisano ha detto...

Bisognerebbe fare tipo accesso improprio al Pronto Soccorso. Puoi fare tutte le interrogazioni che vuoi, ma se si rivelano c@77@73 paghi di tasca tua i soldi che hai fatto spendere...

Guido Pisano ha detto...

Ma Pepe essendo un senatore non fa parte della "kasta dei disinformatori pacati dal potere"? Per cui se lui dice che le scie chimiche esistono e' perche' vuole fare disinformazione, quindi non esistono...

Mauro ha detto...

Solo per essere precisi, tanto il ragionamento funziona lo stesso...
Il calcolo al punto 12 non mi torna: 0.09 mg (sono milligrammi non microgrammi, giusto?) * 350 *10^6 = 3.1 * 10^4 kg, quindi 31 tonnellate, non kilogrammi. Al minuto...

Mauro ha detto...

Riguardo al commento precedente, mi accorgo adesso: conversione errata... quindi il conto torna!

(La prima volta che avevo fatto il calcolo a spanne, non avevo considerato per il volume i dieci chilometri di altezza per quello non mi tornava..., poi ho rifatto, ho corretto il volume e ho sbagliato la conversione milligrammi -> kilogrammi :) )

Alessandro ha detto...

il solito politico che a stento sa leggere.. e forse scrivere....che vergogna che sia napoletano..

dani1967 ha detto...

Trovo il complottismo sulle scie chimiche particolarmente poco interessante. E' il più assurdo e stupido di tutti, le cose per smentirlo alla fine sono banali, quello che scrive Paolo è fin troppo lusso, non si basano su nessun "dubbio" che seppur farlocco, potrebbe a prima vista apparire in altri pseudo-complotti, insomma, una cosa del tutto inconsistente.
Questa è una dimostrazione che si deve tornare ai collegi uninominali per il voto. Anche se è una osservazione molto politica fuori dallo stile del tuo blog, è una cosa che va detta: la presenza di questa persona in parlamento è figlia di un sistema proporzionale che non fa scegliere singolarmente i deputati e senatori.

Mars4ever ha detto...

Anche lercio prende per il didietro alla grande il senatore "Bart Pepper"!
http://www.lercio.it/terrapiattista-precipita-dal-bordo-del-pianeta-ma-si-salva-afferrando-una-scia-chimica/

> C'e' speranza che Grasso faccia annullare anche quest'altro obbrobrio, come fece con il film contro i vaccini?

Me lo auguro ma questo caso mi preoccupa comunque meno. Le scie chimiche sono solo una puttanata che fa ridere, la campagna contro i vaccini invece è un'azione CRIMINALE che mette in pericolo la salute di tutti.

Massimo ha detto...

Cos'ha da dire il senatore in merito al fatto che si utilizzino ancora i detersivi e non Biowashball? E sul fatto che Hitler sia ancora vivo? (Sì, è ancora vivo, è ha quasi 128 anni!)

Un bischero ha detto...

vabbè, gli basta dire che un singolo aereo non puo' nuocere ma tanti aerei insieme si. Non puoi far ragionare i grulli. Tantomeno se sono pure senatori.

Roberto ha detto...

Per capire chi questo personaggio pagato da tutti gli Italiani:
Fonte Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Bartolomeo_Pepe)
"Nel settembre 2016 organizza, presso la Sala Convegni di Piazza Capranica, la proiezione del documentario Waxxed di Andrew Wakefield, incentrato sulla presunta correlazione tra vaccini e autismo. La proiezione, che avrebbe dovuto tenersi il successivo 4 ottobre, viene annullata a seguito delle numerose proteste.[6]

Tra il 28 settembre 2016 ed il 1º ottobre 2016 risponde pubblicamente ad un ragazzo di 33 anni con Sindrome di Asperger, diffamandolo pubblicamente di spacciarsi per autistico e di essere un agente pagato da lobby farmaceutiche.[7]

E' un sostenitore dell'ipotesi di complotto sulle scie chimiche, arrivando anche a promuovere, via Twitter, la visione di un documentario di parte dedicato all'argomento.[8]"

Alberto Benvenuto ha detto...

Egregio Senatore Pepe: lei si rende conto di stare sponsorizzando un "documentario" che vede tra i suoi autori una persona attualmente sotto 7-8 processi? Distinti saluti

Marco Lorenzi ha detto...

Comunque qua tutti a parlare di omeopatia e vi perdete la rivelazione che si nasconde dietro questa riflessione.
Obnubilati dalla vostra arroganza scietticista, non vi rendete conto che in omeopatia (scienza esatta e infallibile) il simile cura il simile; pertanto dosi omeopatiche di particelle per il controllo della mente in realtà la mente la liberano.
I tanker sono partigiani della razza umana, Tanker Enemy il vero rettiliano.
SVEGLIA!

ebonsi ha detto...

Vivere e lavorare all'estero presenta vantaggi e svantaggi. In linea di principio, la questione della tassazione è abbastanza indifferente, visto che se non pago tasse in Italia debbo però pagarle qui in Germania. Ma sapere che non un centesimo dei miei soldi finisce nelle tasche di un personaggio come il Senatore Bartolomeo Pepe è una cosa che da sola, basterebbe a giustificare l'emigrazione anche in Zimbabwe.

puffolottiaccident ha detto...

@Marco Lorenzi

Un mio amico nigeriano, dopo un po' che viveva in Europa ha voluto fumare un cannone come faceva abitualmente a casa sua in Nigeria, e si è spaventato per l'intensità dell'effetto. Se mi fermo a pensarci è il motivo principale per cui non ne faccio uso.
La cosa mi spinge a farmi una domanda un po' complottista: "siamo del tutto certi che a certi governi dispiaccia davvero che i giovani possano procurarsela tanto facilmente? Siamo certi che non sia nel loro interesse che i giovani possano procurarsene il quantitativo che desiderano?"

Massimo ha detto...

Ovviamente la "è" era senza accento, maledetta tastiera del cellulare ��

ST ha detto...

Risposta da complottista: "se è inutile spargere cose dal cielo, coem facevano gli ammmmericani in Vietnam? E i disserbanti sui campi?2?222????"
Ignorando la differenza che ci passa fra poche decine di metri dal suolo e qualche migliaio di metri dal suolo....

A M ha detto...

Imperdibile la satira di Lercio!
http://www.lercio.it/terrapiattista-precipita-dal-bordo-del-pianeta-ma-si-salva-afferrando-una-scia-chimica/

Adriano Carrata ha detto...

Guardate che avete tutti torto!!! La prova che il senatore (minuscolo, volutamente) ha ragione esiste ed è sotto gli occhi di tutti:
a) E' stato eletto al Senato della Repubblica
b) Sostiene senza pudore idiozie del genere (continuando a percepire un lauto stipendio a spese nostre)
Come pensate di poter spiegare questi fatti senza dover ammettere che è in atto un piano occulto (e che sta funzionando perfettamente) di rimbecillire tutti??? Se la spiegazione non consistesse in un intervento dall'esterno (quando gli italiani avrebbero BEN ALTRO di cui preoccuparsi) allora ci si dovrebbe DAVVERO preoccupare!!!! E tifare asteroide.... :)

puffolottiaccident ha detto...

@Adriano Carrata

Io voglio credere che lo stupro con ananassi tattici (E pure strategici) ai danni della pubblica istruzione Italiana alla fine dello scorso millennio sia stato un atto intenzionale e ben congegnato, i cui effetti son quelli previsti da chi lo ha effettuato, perchè pensare che possa essere frutto di incompetenza e assurde coincidenze mi intristisce.

Francesco Talarico ha detto...

Segnalo al moderatore e ai lettori un video:

https://drive.google.com/open?id=0B0cjJ22K8BJiQlRfQjg3T1pNZlE

Fisici, chimici, metereologi sanno spiegare quale fenomeno fa sì che l'apparecchio lasci le scie intermittenti che si vedono chiaramente nelle riprese?
Saluti

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco Talarico,

Fisici, chimici, metereologi sanno spiegare quale fenomeno fa sì che l'apparecchio lasci le scie intermittenti che si vedono chiaramente nelle riprese?

Sì.

ST ha detto...

Non vorrei rompere le uova nel paniere, fare il complottista o altro. Ma il conto alla fine è un "non-sense".
Mi spiego, viene dimostrato che usando il nervino vx servono 31 kg di gas al minuto per far colare il naso.
Si, ma un aereo ha una capacità di carico un tantinello superiore a 31 kg, un 737-500 ha una stiva di 23 metri cubi = 23 tonnellate (il vx ha una densità di poco superiore all'acqua). Riduciamo anche a 20 t, sono 20000 kg / 31 = 645 minuti = 10 ore di volo; percui mantenendo inalterati i conti, ma riducendo il tempo di volo "attivo" a 2 ore, la concentrazione sale da 0.09 a 0.4 (calcoli spannometrici), quindi il conto non dimostra nulla, anzi potrebbe rafforzare le tesi sciachimste dimostrandone la fattibilità!. Ovviamente sempre escludendo ogni diluizione nell'aria, dispersione data dal vento, e considerando che la "scia" debba finire a terra e non rimanere in aria.... Ora che ci penso ma per gli sciachimista le scie che funzione hanno? Perchè se devono restare in aria, come possono avere effetti sul suolo? Ma se cadono sul suolo come fanno ad avere effetto in aria?

Il Lupo della Luna ha detto...

E lo so spiegare pure io

Paolo Attivissimo ha detto...

ST,

un 737-500 ha una stiva di 23 metri cubi = 23 tonnellate (il vx ha una densità di poco superiore all'acqua)

Il problema della tua obiezione è che dubito che una stiva di 737 regga un peso del genere al metro cubo, e ovviamente stiamo, come dici, escludendo ogni diluizione orizzontale.

Paolo Attivissimo ha detto...

ST,

Dimenticavo: e naturalmente il VX ha bisogno di serbatoi (non lo puoi versare sfuso nella stiva :-) ) che riducono peso e volumi disponibili.

Cosa più importante, non avresti più spazio per i bagagli dei passeggeri, quindi la tesi che gli aerei di linea irrorano di nascosto crollerebbe. Bisognerebbe quindi ipotizzare intere flotte segrete di aerei cargo dedicati a questo compito.

E questi aerei dovrebbero volare senza mai avere problemi. Pensa cosa succederebbe se un ipotetico "aereo chimico" precipitasse da qualche parte: tutto il "cargo chimico" rilasciato di colpo a livello del suolo causerebbe una strage :-)

Comunque la giri, insomma, i conti sono insostenibili.

Francesco Talarico ha detto...

In tal caso chiedo a "Lupo della Luna" se può cortesemente spiegare.
Al moderatore chiedo invece se è stato mai trattato il tema del "Global dimming" in qualche articolo del blog.
Maggiori info su Google scholar
https://scholar.google.it/scholar?q=global+dimming+&btnG=&hl=it&as_sdt=0%2C5

-

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco,

no, non ho mai trattato l'argomento, per quel che mi ricordo.

Prevengo la tua domanda (so che sei uno sciachimista, quindi non fare l'ingenuo): no, l'oscuramento da particelle in atmosfera non c'entra un fico secco con le "scie chimiche", che sono e restano una cazzata. E anzi ostacolano la discussione seria sul tema dell'inquinamento industriale e da combustibli fossili.

pgc ha detto...

"Fisici, chimici, metereologi sanno spiegare quale fenomeno fa sì che l'apparecchio lasci le scie intermittenti che si vedono chiaramente nelle riprese?"

Si, certo. Ma tu sei disposto ad ascoltare chi ha studiato chimica e fisica dell'atmosfera per anni, ha compiuto campagne osservative in tutto il mondo (anche da aereo), pubblicato sull'argomento etc. etc. etc.?

pgc ha detto...

"Non vorrei rompere le uova nel paniere, fare il complottista o altro. Ma il conto alla fine è un "non-sense"."

Mi spiace Paolo, ma sono sostanzialmente d'accordo con ST. Anche perché il totale andrebbe moltiplicato per le centinaia di aerei che nel corso dell'anno passano per una certa area di territorio.

Francesco Talarico ha detto...

Sig. Attivissimo,
si, discussione terribilmente seria: riposto il link al sito dell'iniziativa "Solar Radiation Management Governance".
http://www.srmgi.org/

Sull'impatto psicologico sulle masse della gestione dell'irraggiamento solare consiglio questo articolo:
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0959378012001483

Paolo Attivissimo ha detto...

pgc,

il totale andrebbe moltiplicato per le centinaia di aerei che nel corso dell'anno passano per una certa area di territorio

Premetto che i miei conti della serva sono volutamente assurdi e provocatori, ma sempre con lo stesso spirito segnalo che se consideriamo queste centinaia di aerei allora dobbiamo considerare anche la diluizione nel tempo e non solo nello spazio :-)

puffolottiaccident ha detto...

@pgc

Sui due piedi... Se volessimo fare delle scie di quelle dimensioni e opacità usando glicerina (La sostanza che rende visibile il vapore delle sigarette elettriche) quanta dovremmo imbarcarne? Diciamo quattro cilindri lunghi 10 km del diametro di 40 metri, a 9 km di quota.

Trovato quel dato rimane la domanda: Una volta che i valorosissimi sciachimicisti han esposto l'inghippo, cosa impedirebbe agli avvelenatori di levare la sostanza che renderebbe visibili le scie e dichiarare che han smesso o terminato?

Se gettassero 1 tonnellata di inchiostro di seppia o di sangue di maiale o di polvere d'oro in 10 secondi (100 kg/s) cosa vedremmo da terra?

ST ha detto...

Paolo, indubbiamente e rimane anche un altro conto in sospeso (tralasciando il tipo di sostanza usata) quante autocisterne ci vogliono pe trasportare 23 t di carico per ogni singolo aereo? (e ovviamente nessuna di queste ha mai avuto un incidente in tutti questi anni...)
Inoltre sul nuemro dia erei: se ogni giorno ci sono (ipotesi) 5 aerei per regione (a giudicare dalle foto che certa gente pubblica) sono 23*5 = 115t per... diciamo 10 regioni italiane? 1150t di sostanza prodotta al giorno per un singolo paese, sull'Europa dovremmo moltiplicare per... 10 ancora? = 11500t di sostanza al giorno * 365 = circa 4 milioni di tonnelate per la sola europa.
Sostanzialmente metà della produzione annuale di vino in Italia.

puffolottiaccident ha detto...

Una cosa è certa: Non potrei mai fare il deputato o il senatore perchè mi mancano due facoltà che credo non potrei mai acquisire, più di quanto Stephen Hawking possa acquisire la facoltà di far canestro mediante un canadian destroyer.

Mi manca la facoltà di dire: "Se non ci fossi io [finirebbe male]" /"Se non ci fossi stato io [Sarebbe finita male]" senza mettermi a ridere.

Mi manca la facoltà di dire: "Non è come sembra" di fronte a situazioni di cui mi pare ovvio come possano essere viste dall'esterno.

Cioè, quando uno viene beccato in una situazione simile all'ultima vignetta di questi fumetti: http://tinyurl.com/kok6g7z l'unica cosa matura e responsabile da fare è sorridere come dei vincenti, fare il doppio gesto di churchill e tuonare: "E con questo/a sono a 1004, HA HA!"

La facoltà di dire: "Non è come sembra. Adesso ti spiego: stavo andando in bicicletta, ed ecco... " e di dire: "Eppure è esattamente quello che è successo. Chiunque capirebbe che sto dicendo la pura verità" quando qualcuno fa notare: "Ti rendi conto che questa concatenazione di coincidenze appare inverosimile?" è quello che distingue il politico dai comuni mortali.

martinobri ha detto...

quante autocisterne ci vogliono per trasportare 23 t di carico per ogni singolo aereo?

Poche :-)
Se la sostanza ha la densità dell'acqua, sono 23 metri cubi.

pgc ha detto...

Scusa Paolo, ultimo commento su questo argomento e la finisco qui, ma insisto: tutto il ragionamento è claudicante. Apparte che appunto ci sono troppe semplificazioni per rendere questa stima interessante, dici:

"14. Se restasse magicamente larga 2,5 m, si diluirebbe in 10.000 x 14.000 x 2,5 m = circa 350 milioni di metri cubi d’aria (sto semplificando generosamente)."

Scusa ma perché assumere che la diluizione avvenga in un volume d'aria pari a:

(diametro motore [m]) x (quota [m]) x (distanza percorsa al minuto [m/min])

cioè un "lenzuolo steso" spesso come il motore e alto come la quota dell'aereo?

Francamente continuo a non capire il ragionamento che segui. E' chiaro che qualsiasi di costoro ti può rispondere che il componente X, come un qualsiasi diserbante, arriva prima o poi a terra, viene respirato, o entra nella catena alimentare, o si concentra negli strati bassi, o qualche sciocchezza del genere.

E supponiamo che di kg ce ne siano 300. E che vengano dispersi per 10 minuti e poi basta, come si fa in agricoltura con i fertilizzanti sparsi dagli aerei.

Mi sembra che gli argomenti per controbattere i bizzarri argomenti degli sciachimisti siano mille, ma questo mi lascia perplesso.

CimPy ha detto...

Pgc
"E supponiamo che di kg ce ne siano 300. E che vengano dispersi per 10 minuti e poi basta, come si fa in agricoltura con i fertilizzanti sparsi dagli aerei"

Ehh??
Guarda che gli aerei diserbanti di cui parli viaggiano a quote e a velocità ben diverse, con ciò irrorando aree circoscritte - da cui la non omeopaticità dell'aerosol...

Ma che gente frequenta questo blog??

martinobri ha detto...

Beh, CimPy, non mi sembra così grave non conoscere in dettaglio le tecniche si spargimento dei fertilizzanti :-D

puffolottiaccident ha detto...

@Martinobri

Per spargere diserbanti e pesticidi c'è una sola tecnica: Premere il bottone ed esclamare "mwha!*"

Colpisci tosto, colpisci duro, colpisci ancora.

Lallalallalaaaalallllalà... lallallà(<-Inno nazionale russo)

Poi è chi sta sotto che decide se strillare "Oreno" (me ne occupo io) o "Antani" (Facci lei, ché ha più dimestichezza) come fanno le pallavoliste nei cartoni giapponesi.

* http://tinyurl.com/jwstfwk

pgc ha detto...

"Guarda che gli aerei diserbanti di cui parli viaggiano a quote e a velocità ben diverse, con ciò irrorando aree circoscritte - da cui la non omeopaticità dell'aerosol..."

Scusa, e che c'entra di grazia con il mio argomento?

Come disse qualcuno non c'è niente di peggio che arrivare alle conclusioni giuste con le argomentazioni sbagliate. Su, facciamo uno sforzo e cerchiamo di capirci l'un l'altro. Se vi va, eh...

CimPy ha detto...

Oppss -sorry, pgc. A dirla tutta m'era caduto l'occhio (e il mento) sul trafiletto con aerei e basta. Mi parrva un po' strano, in effetti...

Ivy ha detto...

E se lo hanno detto CIA, direttore, sul loro sito ? Io l'ho letto. Non per le sostanze pericolose. Ha parlato per le nuove tecnologie di cambiare il clima spruzzando qualcosa...Poi esiste il patent del carburante con particelle di alluminio mi sembra dagli anni novanta.

alucard.roberta ha detto...

Ma non era Pepe che sosteneva che avrebbe querelato chiunque lo avesse accostato alla teoria delle scie chimiche, o ricordo male?
Comunque io facevo un ragionamento simile considerando la portata.
E finivo col definire la scia omeopatica. Ma questo ragionamento non ha mai fatto presa sui complottisti.

puffolottiaccident ha detto...

@pgc

Buh, stai de-triangolando il triangolo sbagliato, in ogni caso.

Il problema è: "perchè lo hai notato tu e non Talarico?" (o qualche altro sciachimicista?)

Vedi, gli sciachimicisti si radunano al bar o al parco a far congetture senza neanche aprire un singolo libro, quindi se qualche demistificatore dicesse qualcosa tipo: "il colore rosso dei fuochi d'artificio si ottiene mediante cloruro di bario" a nessun sciachimicista può venire in mente di obbiettare che il cloruro di bario produce invece una fiamma verde.

A prescindere da quanto pertinente sia la tua obbiezione,(non la ho esaminata) è triste che qualsiasi questione riscontrabile, formule applicate male, sviste nei calcoli, frazioni apparenti, viene sempre notata da qualche not-sciachimicista.

Paolo Alberton ha detto...

pgc

Mi stupisco un poco delle tue obiezioni, e un poco anche dal tuo "apparte" ;)

Rispetto al numero 14, pur nella sua "surrealità", mi sembra chiaro che la semplificazione sia volutamente esagerata appunto per far vedere che se si dovessero prendere in considerazione altri parametri la diluizione sarebbe tale che quando arriva a terra l'"irrorato" sia troppo sparso per dare fastidio. Questo punto legato alla complessità nel gestire un'impresa del genere (spazio in stiva, eccesso di traffico aereo, logistica a terra, ecc.) dovrebbe far pensare (e con me funziona) alla stupidità della cosa.

Mia opinione, e riflettendoci, però, penso anche che il tuo background ti faccia risultare il tutto molto più dissonante rispetto a come la veda io, ma credo sia dovuto alle maggiori conoscenze che hai. Nella mia ignoranza mi risulta molto intuitivo il concetto che espone Paolo; probabilmente, per lo stesso motivo, sarebbe altrettanto intuitivo per un complottista ribattere nei modi che esponi. Sostanzialmente mi sa che abbiamo ragione tutti ;)

Pussycat Basement ha detto...

I complotti saranno finalmente convinti???

pgc ha detto...

Paolo Alberton,

mi prude troppo la linguaccia per stare zitto come promesso... :)

Il problema è: perché una qualsiasi sostanza irrorata dovrebbe diluirsi nello spazio verticale tra l'aereo e la terra, invece di - per esempio - cadere a terra lentamente? Un'istituzione tanto malvagia e potente da avvelenare tutto il pianeta userebbe ovviamente un aggregante in grado di far cadere a terra il principio attivo in tempi abbastanza rapidi, senza che vi sia una grande diluizione. A quel punto la stima del rapporto diluizione diventa priva di senso.

E' questo l'errore fondamentale di questa teoria. E siccome Paolo ha scritto "Mi raccomando, controllateli [i conti]", mi permetto di insistere.

Gianni Comoretto ha detto...

Ho fatto un conto un po' diverso.

La scia si vede. Per ottenere un "fumo" visibile, serve uno spessore di circa un micron. Se hai goccioline più piccole, o più rade, non le vedi.

Le scie persistenti (quelle "pericolose") sono larghe più dell'aereo, una volta espanse, facciamo 100 metri, per fare cifra tonda. Quindi abbiamo un'area di 100 metri per 1 micron, circa 1 centimetro quadro, o 0,1 metrocubo (tonnellata) per km di scia. Una scia è visibile per buona parte dell'orizzonte, che fa almeno 200 km (quelle fotografate da satellite sono tranquillamente lunghe 1000 km). Cioè 20 metricubi, 20 tonnellate. Solo per il pezzo di scia che vediamo in cielo.

Gli aerei che le rilasciano sono comuni aerei civili. Prendiamo un 737, carico massimo al decollo 32 tonnellate, cioé:
- carburante: 20 tonnellate
- passeggeri (90): 7 tonnellate
Supponendo nessun passeggero porti bagaglio (neppure a mano) restano 5 tonnellate per serbatoi e roba da spruzzare. Per un paio di spanne, in cielo, di scia.

Se consideriamo il carburante, invece, vediamo che ogni kg di carburante produce un kg e rotti di acqua. Non basta neppure quello, il grosso della scia è qualcosa che NON è stato portato su dall'aereo, ma che già c'era, in quota (il vapor acqueo atmosferico), ma si comincia almeno a ragionare.

Per Francesco Talarico: gli stessi conti valgono per il "solar dimming". Le scie degli aerei possono dare un contributo, anche se piccolo, ma NON per la roba che spruzzano, solo per la condensa che si forma a partire dall'umidità giù presente in aria. E purtroppo non si può evitare la formazione di scie, se in quota c'è umidità (c'è spesso).

Paolo Alberton ha detto...

pgc

Forse mi sfugge qualcosa. Io credo, e probabilmente sbaglio, che sarebbe una cosa ridicola in entrambi i casi: nel caso della caduta lenta con grande diluizione servirebbero enormi quantità per raggiungere una quantità minima al suolo. Nel caso della caduta rapida a forma di scia anche. Perché ci vorrebbero enormi quantità per ricoprire di strisce chimiche la superficie.

puffolottiaccident ha detto...

Dunque... 30*30*3.14*4*0.03.... Sinkedoivot* ...Votetrediis... La costante di Brotstein, diviso la variabile di Metzingberg... assumendo questa pressione... vento as Y = XY/X nella funzione di Coriolis...

Facìle facìle: Trattasi di olio di vaselina.

Beh, allora è una cosa buona e giusta, cari italiani: vi imburrano un pochettino prima di mangiarvi


*Licenza poetica, corretto è "sincedoivot"

Stupidocane ha detto...

Puffolotti

Quando un dialetto è bello da giocarci.

puffolottiaccident ha detto...

@Stupidocane

A parte che il friulano è una lingua...

5+2=8 & 8+3=10 è un'espressione antichissima, non l'ho certo inventata io.

In Italiano suonerebbe ± : "non c'è niente di peggio che arrivare alle conclusioni giuste con le argomentazioni sbagliate."

Morganion ha detto...

Buongiorno che dire di questo annuncio di Harvard?

http://www.altrainformazione.it/wp/2017/04/29/global-warming-harvard-propone-le-scie-chimiche/

Tommy the Biker ha detto...

@Morganion:
Che dire di un articolo che chiosa riportando come fonte "luogocomune punto net"? Mi pare si qualifichi da solo.

Il pezzo è un classico esempio di cherry picking, cioé si prendono affermazioni scientifiche effettivamente valide, si decontestualizzano e si incollano insieme in modo che sembrino dare ragione alla tesi proposta. Quando invece di solito è l'esatto contrario.

Nello specifico: si prende un effetto che si presume essere causato dalle attività umane tra cui anche gli aerei... per dire poi "ecco vedete, gli aerei cattivi ci avvelenano! undici!".

Ricordo inoltre che nessuno nega che esistano progetti e strategie per la correzione climatica. Vedi il cloud seeding, o i mille studi per cercare di smorzare la forza degli uragani. O anche solo i contadini che da un secolo circa sparano colpi di cannone a salve verso le nuvole nella speranza che ciò eviti le grandinate. Ma da lì alle "scie cattive che ci avvelenano" ce ne passa.

Infine: ma queste caspita di scie servono per controllare il clima, per compiere rilevamenti nel sottosuolo, per aumentare i tumori, per diffondere il morgellons, o cosa? No perché a sentire i teorici del complotto, fanno tutto questo e molto altro ancora...