skip to main | skip to sidebar
268 commenti (ultimi)

Pentagono e 11 settembre, un po’ di foto dell’aereo che non c’è

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "raffa", "mmagioncalda" e "info@bwg****.it".
L'articolo è stato aggiornato dopo la sua pubblicazione iniziale per rispecchiare alcune novità.

Visto che non si placa l'ira funesta dei complottisti, che adesso si scagliano specificamente contro le mie indaginette sull'11 settembre, ho pensato di darmi un po' da fare su uno dei temi più cari alla categoria: la presunta mancanza di rottami d'aereo al Pentagono.

Ho attinto dal mio archivio una compilation di foto che mostrano quello che i complottisti dicono che non c'è: rottami di un aereo al Pentagono, compatibili specificamente con un Boeing 757 della American Airlines.

Ci sono foto di pezzi di fusoliera, pneumatici, cerchioni e carrelli, e molte delle immagini sono state scattate prima ancora che la facciata del Pentagono crollasse, non più di 30 minuti dopo l'impatto.

Nota: in una versione precedente di questo articolo avevo scritto che i minuti erano 40. Su segnalazione di un lettore, chiarisco che secondo le cronologie pubblicamente disponibili, l'impatto è avvenuto alle 9:37:46 (come indicato per esempio dal rapporto ufficiale, pagina 27, e da Wikipedia) o alle 9:43 (CNN). Molte fonti che ho consultato concordano sull'ora del crollo, ossia le 10:10, mentre il rapporto ufficiale, a pagina 315, indica le 9:57. Pertanto la facciata è rimasta in piedi per un tempo compreso fra 14 e 33 minuti.

Una raccolta del genere può essere utile quando vi imbattete nel solito disinformato che dice che non esistono foto dei rottami dell'aereo al Pentagono, ergo è un complotto.

La cosa più ironica della compilation è che salta fuori che il complottista Thierry Meyssan ha messo sulla copertina di uno dei suoi libri un'immagine che include, sullo sfondo, proprio due pezzi dell'aereo che secondo lui non esiste. La vedete, in piccolo, all'inizio di questo articolo: dietro la schiena della persona c'è un cerchione d'aereo, e davanti c'è un pezzo di fusoliera.

La mia indagine sulle strapagate e strampalate teorie di Meyssan è qui. Le immagini dei rottami del Boeing fantasma sono tante, e presumo che saranno tanti anche i visitatori, per cui la pagina rischia di essere pesante e lenta. Abbiate pazienza, i miei mezzi tecnici sono quelli che sono. Mica mi paga la CIA.


Aggiornamento (2006/02/02). Ho messo una copia delle foto dei Pentarottami su Flickr.com. Qui sotto ne pubblico un paio come assaggio.




Già che sono in tema, aggiungo un paio di commenti su www.11settembre.subito.cc, visto che me l'avete chiesto. Il primo è tecnico: è assurdo usare le GIF al posto del testo. A parte lo schiaffo ai non vedenti e all'accessibilità dei siti Web, Google non indicizzerà mai l'indagine. Bella mossa.

Il secondo commento riguarda i contenuti. Non mi sono spazzolato tutto il sito (la resistenza umana ha un limite), ma ho notato che l'indagine sul transponder che mi tira in ballo personalmente inciampa su banalità sconcertanti e poi perde il senso della "questione transponder".

Cominciamo con le banalità. Sarebbe bastato leggere con un briciolo di diligenza il mio articolo per evitare di scrivere che il dito nella foto è il mio quando non lo è. Io ho scritto "Mi ha poi mostrato un poster della cabina di un aereo di linea (un Fokker), nel quale ha indicato col dito la posizione della manopola". Mi pare abbastanza chiaro.

Altra banalità: da nessuna parte ho scritto che il mio parente pilota è mio zio. Gli autori del sito si sono inventati di sana pianta questo dettaglio genealogico (e hanno pure sbagliato).

Ancora banalità: dicono che mi sono confuso fra un Fokker e un Boeing, ma come ho scritto sopra, ho scritto chiaramente che sapevo di mostrare un Fokker (ma che il concetto mostrato era estendibile anche ai Boeing).

Se questi signori sono così superficiali da prendere tre cantonate di fila in un singolo articolo anche su queste banalità, come fanno i loro seguaci a fidarsi di loro?

A proposito di cantonate: sapevate che secondo Luogocomune.net, gli aerei di linea sono Diesel e vanno a gasolio? C'è scritto anche qui. E qui (ringrazio Roberto Bol*** per la segnalazione). O seguaci di Luogocomune, come mai non vi siete accorti di questa castroneria ripetuta? Troppo presi a fare le pulci agli altri?




Aggiornamento (2006/02/02). Luogocomune ha corretto l'errore nel punto citato qui sopra. Il "gasolio", tuttavia, continua ad essere citato altrove nel sito.


Tolte di mezzo queste sciocchezze squalificanti, passiamo alle cose serie. La questione del transponder (questione sollevata peraltro dai complottisti, non certo da me) non è se si può staccare fisicamente dalla corrente, ma se lo si può disattivare, durante il volo, in modo da non comunicare i dati identificativi del velivolo e la sua quota di volo, rendendo più difficile seguire il volo dirottato. La risposta datami da un pilota esperto e in servizio attivo è sì, si può, e l'aereo rimane tracciabile dai radar di terra, ma non è facile da identificare.

Una disattivazione del genere senz'altro un vantaggio per un dirottatore. I complottisti dicono invece che è impossibile e che la sua impossibilità dimostra il complotto.

Ma la cronologia ufficiale (documento Improvising a Homeland Defense, giugno 2004) afferma che i transponder sono stati disattivati o alterati su almeno tre degli aerei, rendendone più difficile il tracciamento e l'identificazione, e precisamente:
  • volo AA11: alle 8:21, 20 minuti dopo il decollo e 25 minuti prima di colpire la Torre Nord;
  • volo UA175: alle 8:47, 33 minuti dopo il decollo e 16 minuti prima dell'impatto contro la Torre Sud
  • volo AA77: alle 8:56, 36 minuti dopo il decollo, 41 minuti prima di colpire il Pentagono.

Ammettiamo, per amor d'ipotesi, che la cronologia ufficiale menta. A nessuno viene il dubbio che sarebbe da imbecilli mentire su un dettaglio che qualunque pilota (stando ai complottisti) sa che è falso?

Forse i complottisti pensano che dietro il complotto ci sia l'Ispettore Clouseau.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (268)
Ciao Paolo,
ma questa contro i complottisti e' una tua battaglia personale?
Sinceramente, mi chiedo perché tu continui a perder tempo con certa gente. Non so chi sia peggio, quelli che tirano fuori complotti assurdi e falsità oggettive per guadagnarci sopra o i poveracci che credono a qualsiasi boiata leggano, più assurda è meglio è. Secondo me non meritano neanche la minima considerazione. "Le Pentagate", sì c'è un errore: hanno dimenticato di inserire "ca" prima di "gate".
Paolo, ti consiglio di lasciar perdere perchè ti prendi solo dell'ignorante! :-))

http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/attivissimo_ignorante.htm

E' uno spasso per i lettori!
ma questa contro i complottisti e' una tua battaglia personale?

No, per fortuna non è personale. C'è molta gente che, come me, preferisce ragionare e usare un po' di buon senso prima di sparare teorie su complotti eccetera. Insieme cerchiamo di offrire un po' di alternativa al mare dei siti complottisti. Così la gente che ancora ha l'abitudine a riflettere sa che non è sola in un mare di gente che schiamazza.

Però è personale nel senso che ce l'ho molto a cuore. Mi preoccupa l'idea che a furia di sentire soltanto le fantasie dei complottisti, anche gli indecisi credano che il complotto sia reale. Hai presente il detto che una bugia ripetuta mille volte diventa verità? Appunto. Prova ad andare in una scuola e chiedere quanti credono che lo sbarco sulla Luna sia stato una finta per scopi politici. Ti impressionerai.

Sinceramente, mi chiedo perché tu continui a perder tempo con certa gente.

I complottisti sfegatati sono irrecuperabili e in effetti con loro è inutile sprecare tempo. Ma intorno a loro ci sono tanti scettici e dubbiosi che possono diventare complottisti se sentono soltanto una campana. E' per loro che scrivo e ricerco. Comunque dopo gli ultimi articoli mi prendo una bella pausa!

Paolo, ti consiglio di lasciar perdere perchè ti prendi solo dell'ignorante!

Lo prendo anche volentieri da gente di questo calibro! Uno che scrive nel proprio sito "NeoTerni3 veste calzature Freddy", manco fosse una superstar, dev'essere uno spettacolo.

La cosa che m'incuriosisce è la velocità con la quale è comparsa la pagina: ho pubblicato quelle foto poche ore fa, e questo signore le ha già dissezionate e ricompilate, con pagine e pagine di parole di commento. Cosa fa mister Calzature Freddy, mi sorveglia il sito?

Non riesco a capire se è un gesto maniacale o c'è sotto un'operazione commerciale. Il sito è di una Srl... "Diamo contro a Paolo in modo eclatante, così ci facciamo pubblicità"?

Da ragazzo, quando ero ottimista, avrei sperato nella seconda ipotesi, che perlomeno denoterebbe un certo acume, ma ormai ho imparato che non è necessario ricorrere al complotto quando basta la semplice incompetenza.

Ciao da Paolo.
Ho visto il link "attivissimo_ignorante.htm" e devo dire che mi sembra gente molto professionale ed educata; nel giro di TRE righe si dice che "Attivissimo.net" è (notare Attivissimo.net... un po' come quelli che dicono "il signor Costanzo Show"): uno zimbello con parecchi siti che lo sputtanano (sic), un ignorante, un incompetente, un superficiale, un ottuso, un ignorantello che "vuol fare il figo" (sic), uno che "vuol fare il saccente" (sic).

Viene quasi il dubbio che sia un sito-parodia, visti i contenuti ed il linguaggio. Poveracci...
Mamma mia, il sito di neoterni3 è una vera e propria tristezza: quante banalità! Complottisti o meno quello che c'è scritto in quel sito è ridicolo...
Già il semplice ragionamento su Thierry Meyssan e asile.org fa capire la pochezza di neoterni3 in termini di logica e dialettica: si pone al pari di asile.org perchè anche lui cita il libro di Meyssan, tralasciando che il figlio di Meyssan è il webmaster di asile.org! Secondo il suo ingenuo ragionamento allora anche Paolo lavorerebbe per Meyssan pubblicizzandone il libro. Anche la pubblicità in negativo infatti potrebbe aver generato qualche acquisto.
Paolo, perchè almeno non lo denunci? Visto che il sito appartiene ad una srl vediamo quanto riescono a limitare le loro responsabilità. Ma non lo suggerisco perchè ti hanno obiettato delle cose, ma solo per il modo in cui l'hanno fatto, così volgare e offensivo.
Viene a me in mente che forse sono proprio le persone che con i complotti/bufala ci guadagnano che hanno interesse a screditare attivissimo.net , oppure, come suggerisci tu, è solo qualche maniaco, che magari ha visto troppi x-files. Che tornasse nel mondo reale in cui le tragedie si sfruttano, senza bisogno di inviarsi finti aerei sugli edifici.
Inoltre tutti questi complottisti da strapazzo non si rendono conto che in questo modo non fanno altro che il gioco di chi complotta sul serio: finchè c'è tanta spazzatura in giro nessuno crederà alle ipotesi di complotto, solo quando i complottisti diventeranno più obiettivi il pubblico li premierà con una considerazione maggiore. Chissà come mai non si trovano siti di complottisti che affermano che alcune delle ipotesi sul 9/11 sono solo fantasie, i complottisti sembrano dei creduloni: siate più seri, ogni tanto smettete di attaccarvi ai più minimi e ridicoli particolari (peraltro facilmente smentibili) e fate un lavoro scientifico! Naturalmente se il vostro interesse è fare chiarezza sul serio, se è solo un giochetto con cui magari vendere o guadagnare qualcosa allora va bene, continuate così! Ma non credete che tutti siano così fessi da abboccare!
**** FUORI TEMA ****
però non so come segnalare le notizie..
a proposito di obiettività e faziosità:
http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/cronaca/portalicalcio/portalicalcio/portalicalcio.html
hanno arrestato i 2 criminali!!!

comunicato stampa
http://www.coolstreaming.us/module/go.php?go=cstampa

solito strafalcione giornalistico?
ops :) qui lo strafalcione è proprio evidente
http://www.lastampa.it/sport/cmsSezioni/calcio/200601articoli/285girata.asp
Ciao Paolo, semplicemente... continua così e fregatene di tutto.
Cmq, anche io ho un amico che mi ha parlato di questo complotto, uno che di solito è serio e prima di sparare ci pensa su un attimino! E anche a me aveva insiunato l'ombra del dubbio... Quindi la tua risposta alla domanda "Sinceramente, mi chiedo perché tu continui a perder tempo con certa gente." è sicuramente appropriata: lo hai fatto anche per me! Grazie.
Grande Paolo!
A differenza di te io preferisco non combattere contro l'ignoranza della gente perchè la trovo una perdita di tempo; l'ottusità certe volte è veramente disarmante.
Sicuramente qualcosa di "oscuro" in certe vicende c'è, ma non bisogna prenderla in questo modo e soprattutto cercare di lucrare sulle morti di altri.
Grande Paolo!
A differenza di te io preferisco non combattere contro l'ignoranza della gente perchè la trovo una perdita di tempo; l'ottusità certe volte è veramente disarmante.
Sicuramente qualcosa di "oscuro" in certe vicende c'è, ma non bisogna prenderla in questo modo e soprattutto cercare di lucrare sulle morti di altri.
Non siamo mai stati sulla luna, Berlusconi e Prodi in realtà sono due replicanti, la terra è piatta e domani vi porto una foto di Elvis Presley e Jimmy Hoffa che giocano a rubamazzo a Cortina.

Per fortuna, sono riuscito a scappare con la mia "Eolo" ad aria compressa prima che mi sparaflashassero.


oopps...mi accorgo solo ora di aver sbagliato sito!
Ciao Paolo,
non spreco click per andare a visitare siti tipo "attivissimo_ignorante". Ignorarli è l'unico modo per zittirli, chi offende solo per essere visto e letto merita solo indifferenza.
Chi invece vuole ribattere sensatamente riportando fatti e prove... beh, si faccia avanti che è il benvenuto.
Ero uno di quelli che dopo aver visto il DVD dell'11 settembre aveva qualche dubbio ma che poi si è tolto spulciando il tuo sito. E' doveroso da parte mia, perlomeno, un ringraziamento a Paolo. (per la focaccia ne parliamo :-))
Joe, è veramente un piacere avere un ospite come te.
Gente che dice cose così sensate, motivandole profondamente e che cita fonti così autorevoli è davvero benvenuta.

Paolo si prenderà pure dell'ignorante, quelli di neoterni3 no perchè nessuno li considera.
Ciao
Caro Paolo, ti cito testutalmente:
"volo AA77: alle 8:56, 36 minuti dopo il decollo, 41 minuti prima di colpire il Pentagono."

41 minuti a transponder disattivato sono un'eternità, in ogni caso.
Ma lo sono soprattutto dopo che si sono verificati gli impatti alle torri e che tutti gli Usa sono in allerta. Nessun piano terroristico potrebbe prevedere una simile variabile impazzita. E' stupido, è semplicemente incoerente, visto che un aereo a transponder disattivo è COMUNQUE VISIBILE via radar primario, non ha senso ammutolire il transponder e dichiarare esplicitamente all'America sotto attacco che anche questo aereo è dirottato. E concedere alla Difesa 41 infiniti minuti per reagire...
Per volare con transponder muto facendola franca,l'unica speranza è volare a bassa quota, operazione complicatissima per un enorme Boeing, per di più senza nemmeno il controllo da terra.


Sul Pentagono i miei dubbi che forse un Boeing ci sia passato sono più dettati dai segni lasciati sui pali abbattuti e sugli alberi, ma se fosse stato un vero Boeing in tutto e per tutto, qualche filmato in più l'Fbi lo avrebbe diffuso, non posso fare a meno di pensarlo.

Dimenticavo..
Non mi convincono per nulla le tue spiegazioni su quel perfetto crollo delle Torri.. (figuriamoci poi sul WTC7)
Altrimenti dovrei smetterla con la mia passione per la cucina: potrebbe capitarmi che la pentola del ragù con tutto il suo peso sfondi i fornelli indeboliti dal fuoco acceso per ore...

Emanuela
"...potrebbe capitarmi che la pentola del ragù con tutto il suo peso sfondi i fornelli indeboliti dal fuoco acceso per ore..."

Altra dimostrazione che quando non si hanno argomenti, si sfotte o si passa all'invettiva.
Scusami anonimo, ma non vedo una riga di invettiva nella mia frase... Più che altro somiglia a un esperimento mentale di galileiana memoria.
Chi la butta sul meta-argomento invece di controbattere sul contenuto sei proprio tu..
io ho solo citato un dato che conosco: il fuoco non piega i fornelli, neanche dopo ore e ore di cottura del ragù.

Emanuela
forse perchè i fornelli sono costruiti apposta per resistere a molto calore no?
Matteo
E soprattutto non vengono colpiti da un aereo, che ne mina la stabilità. Inoltre il combustibile di un fornello è un po' diverso da quello di un aereo. Forse varia la temperatura prodotta?
Infine mai sentito parlare della STATICA? Ci sono un po' di calcoli da fare, e anche un tantinello complicati, per tenere in piedi delle "palazzine" come il WTC.. la risultante di quei calcoli (forse, ma dico FORSE) cambia un pochino dopo un incidente del genere...
il fuoco non piega i fornelli, neanche dopo ore e ore di cottura del ragù.

Una cosa che, haime', conosci poco:
Se il ragu' andasse oltre i 90/100C circa tutta l' acqua presente nel pentolino sarebbe divenuta areiforme... Alias avresti un crostone bruciacciato sul fondo della pentola. E' evidente che le energie in gioco sono minime, la cultura fisica pure' :-)

I fritti salgono fino a 250C, comunque un' inezia, che riesce a piegare (in anni)le griglie "sfigatine" di alcune cucine economiche fino a trasformarle in cewingum...

Per questo motivo riesci ad usare pentole in Alluminio il cui punto di fusione e' assai piu' basso dell' acciaio. (660 contro 1200)

Forse scopriresti anche del perche' nella milanese devi aggiungere all' olio un pezzetto di burro: la fisica e la cucina hanno molto in comune.

Claudio
Il sito di neoterni3 ha perfettamente ragione nella la frase d'esordio: "il sito di Attivissimo è lo zimbello di chiunque si sia un minimo informato". Ed è vero, perchè chiunque abbia un'informazione appena un pelo sopra il minimo, trova invece il sito del Paolo serio affidabile e rigoroso.

Vedi, carissima Emanuela.
Anche se non ti conosco, immagino che se tu rinunciassi alla cucina sarebbe una sventura per chi ti sta vicino, ma penso che non sia necessario un tale sacrificio.
Non so se mai ti è capitato di vedere un fabbro al lavoro (ora sono molto rari). Ma forse in qualche film (magari western) sì.
Un pezzo di ferro viene ARROVENTATO e quindi martellato sull'incudine, e l'operazione è ripetuta fino a quando si arriva alla forma voluta.
Lo dice anche il proverbio: "battere il ferro finché è caldo". Ma caldo rovente, non caldo come il ragù sul fuoco che pure scotta. E' al calor rosso che il ferro (e l'acciaio) perdono gran parte della loro resistenza. Rimanere pochi minuti a 500 gradi non è equivalente a stare ore a 200. Non mi dire che i ferri dei fornelli, anche dopo ore, siano arroventati (tecnicamente parlando, la dispersione del calore impedisce l'aumento di temperatura).
Se vuoi puoi fare un piccolo esperimento: prendi un pezzo di fil di ferro di una quarantina di centimetri (circa 1mm di diametro). Lo pieghi a U facendo forza solo sulle estremità e tenendo le estremità vicine con le mani in modo che rimanga sotto leggera tensione. Non rimarrà proprio a U: somiglierà di più ad una O aperta. Facendo attenzione a non scottarsi, metti la parte più lontana di questa specie di cappio sulla fiamma del gas, senza farle toccare nulla. Dopo qualche secondo, il filo diventerà rovente (molla subito se senti caldo!) e si piegherà facilmente sotto la sua stessa tensione. Un risultato ancora più evidente si potrebbe avere usando filo di acciaio. Quello usato per fare gli appendiabili delle lavanderie è l'ideale: si taglia con le pinze una U con i bracci più lunghi possibile tagliando via il gancio. A freddo gli estremi ritornano in posizione dopo averli avvicinati. Dopo aver arroventato la curva rimarranno vicini, perché il calore altera la struttura interna del ferro.

Ti chiedo scusa per tutta questa prolissità e pedanteria.
Ho voluto mostrare che l'esperienza di piegare il ferro a caldo non appartiene al normale bagaglio di conoscenze di una casalinga (ma neanche di un medico o un architetto...). Eppure dall'alto di queste non-conoscenze i complottisti valutano e giudicano la resistenza al fuoco dell'acciaio di edifici, la facilità di spegnere transponder o di quanti frammenti dovrebbero esserci dopo un impatto aereo. E questi giudizi diventano "fatti". Pura superficialità, che Amazon vende a $11.16, e il 12% (mi pare) va all'autore.

mastrocigliegia at yahoo it
Emanuela,
stai facendo un paragone tra il WTC e un fornello?

Questa nuova idizia quale sito te l'ha suggerita? Luocomune o un altro?
Dai... ti prego... spero che tu stessi scherzando, nel qual caso comunque la battuta non fa ridere.
citando Paolo in maniera libera, non mi ricordo da quale articolo: "nessuno dice che sul WTC non si siano schiantati 2 aerei solo perché ci sono le registrazioni video" (che impediscono alla fantasia di galoppare freneticamente, aggiungo io).

Due domande per Emanuela seguendo il suo metodo di ragionamento:

1) Se l'attacco al pentagono è un complotto, allora anche quello al WTC lo è. Se anche a New York c'è stato un complotto, perché usare aeroplani di linea da una parte e missili dall'altra? Non potevano usare lo stesso metodo anche col pentagono? Sono cretini che fanno le cose per bene a New York e fanno errori clamorosi al pentagono? E Non vale dire che non sarebbero riusciti a fare schiantare un aereo vero, perché potevano anche risparmiarselo, il pentagono. Per avere un "casus belli" sarebbe bastato il solo WTC.

2) Se l'attacco a New York NON è un complotto, e gli aerei si sono schiantati sul WTC perché guidati da terroristi arabi, che bisogno c'era di montare questa pagliacciata al Pentagono? Anche se li avessero lasciati fare non avrebbe avuto alcun senso piazzare su questa pantomima...

Non capisco proprio perché i complottisti separino il WTC dal Pentagono.

(tutto il materiale da me citato è già presente sulle pagine di Paolo Attivissimo)

SirEdward
Caro Mastrociliegia
Quando parlo di fuoco che non piega il ferro, non mi riferisco certo alla temperatura del sugo. Mi riferisco ovviamente al fornello che sta a diretto contatto con il fuoco, immerso nel fuoco, anche per ore e ore. Lo stesso ferro sollecitato dal peso della pentola, che non è poco rispetto alle dimensioni del fornello, e dalle sollecitazioni manuali di chi cucina, non subisce deformazioni di sorta.

I fabbri per lavorare il ferro, con colpi forti di martello, utilizzano temperature intorno ai 1000 gradi, che si creano in apposite condizioni in una forgia.

http://scuole.provincia.so.it/SMSassiTorelli/mestieri/fabbrolavoraz.htm

L'acciaio fonde a una temperatura ancora più alta del ferro:

".. Una delle difficoltà principali è rappresentata dall'alto punto di fusione dell'acciaio, circa 1370 °C, che rende necessario il ricorso a combustibili e forni speciali"
http://it.encarta.msn.com/encyclopedia_761559225_2/Siderurgia.html

Non so a che temperatura di "indebolisca", (che termine scientifico!) gli 800 gradi delle braci però mi sembrano molto lontani dal punto di fusione.

Caro Hammer mi spiace che ti dia tanto fastidio che io apprezzi i ragionamenti di Luogocomune, in ogni caso, no, devo dire che questi sono tutti ragionamenti miei.

E il mio ragù è splendido.

Emanuela
Scusami Sir Edward ma ho letto solo dopo. Il fatto è che in un'ipotesi di autoattentato utilizzare un vero e proprio Boeing per il Pentagono che voli rasoterra, colpisca un'area in ristrutturazione (con una virata ad hoc) esattamente dalla parte opposta rispetto all'ufficio di Rumsfield non è molto consigliabile: la manovra rischia di non essere precisa e di sbagliare. Eppure, dai segni lasciati sui pali dell'autostrada qualcosa di simile a un aereo è passato, solo doveva essere molto più preciso da guidare rispetto a un Boeing.
(Ma non del tutto uguale al Boeing, altrimenti che bisogno c'era di sequestrare i videotape ai privati...)

Emanuela
Sto seguendo da gioni la diatriba tra Attivissimo_Paolo e Attivissimo_ignorante,
pur senza intervenire,sull'ipotesi del complotto circa gli attentati.
La saga è ormai arrivata alla cottura del ragù su di un fornello da cucina.
Circa la presunta ignoranza di Paolo non sono assolutamente d'accordo,
personalmente ho trovato la lettura dell'Acchiappavirus ed il seguire
i discorsi di Paolo sul suo sito estremamente utili, spesso più di quelli
leggibili sui siti degli antivirus stessi. In qualche occasione i consigli
di Paolo Attivissimo mi hanno salvato da qualche formattazione di Windows.
Pur tuttavia recepisco qualcosa di intrigante e non falso a priori sul sito
di Attivissimo_ignorante. (http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/attivissimo_ignorante.htm
Preferisco non addentrarmi tra le dimensioni di un boeing e la resistenza
delle strutture al calore. Constato però che:
Già ai tempi dell'attacco giapponese a Pearl Harbour fu detto che si sapeva
dell'imminenza dell'attacco, ma si preferì sacrificare la flotta,
ad eccezzione delle portaerei, onde giustificare l'entrata in guerra degli USA.
Anche le foto della prima scampagnata sulla Luna è stato detto essere state
realizzate su un set "a terra" mentre quelle vere sarebbero di qualità
notevolmente inferiore.
Si è detto che tra i più pericolosi virus in circolazione siano "scappati"
o lasciati scappare da qualche laboratorio USA.
Si è detto che aerei USA abbiano abbattuto un velivolo civile italiano
sopra Ustica perchè si credeva fosse quello di Gheddafi.
Si ripete da tempo che ogni volta che l'economia USA è in difficoltà
urge sempre il ricorso a qualche guerra che la rinvigorisca.
L'ultimo esempio luminoso è l'invenzione di sana pianta delle armi chimiche
in possesso dell'Iraq, il possesso delle quali è stato il pretesto
per l'inizio della seconda guerra del Golfo. Abbiamo poi tutti visto
che le uniche armi cosidette di distruzione di massa siano (ironia della storia)
state usate proprio dagli USA a Falluja ed in altri luoghi.
Non so se Bin Laden sia veramente il miglior agente della CIA,
ragion per cui non è mai stato trovato nè vivo nè morto.
Non so se verrà rispolverato con qualche bombetta nucleare pronta per
venir usata sul territorio americano, tanto per giustificare una nuova guerra
contro l'Iran, non lo so, non so tutte queste cose.
Ma se ne parla, e vere o false tali ipotesi siano, la dicono lunga circa la stima
che si ha in Italia ed in tutto il resto del Pianeta dei metodi e delle
attitudini morali della più grande democrazia che ci sia e che si pone
come Nazione guida per tutte le altre Nazioni.........................
Per carità ci sarà molto dell'inventato, ma anche se fosse vero solo il 10%
di ciò che si dice, abbiamo a che fare con dei bas***** in confronto ai quali
il più misero e sfigato cagnolino abbandonato in qualche canile
sarebbe un'esemplare di purissima razza.
Emanuela,
le tue doti di cuoca non le ha mai messe in dubbio nessuno!
Per caso abiti in lombardia o zone limitrofe?
Se si direi che si può provvedere a uno user test del ragù!
...scherzo ovviamente.
Ciao!
Grazie per la risposta veloce, Emanuela.

E' proprio perché schiantare un aereo sul Pentagono non sembra particolarmente facile che mi chiedo chi glielo abbia fatto fare.

Voglio dire: avevano già l'attacco al WTC... In un ipotesi di complotto potevano limitarsi a quello. Paragonando ai due l'impatto mediatico (che era quello che cercavano, se era un complotto) è stato immensamente più alto per gli attacchi alle torri gemelle che per quello al Pentagono, tanto è vero che a distanza di pochi anni quando se ne parla si parla di New York, non di Washington. Anzi, sembra quasi che a Washington non sia successo nulla.

Perché complicarsi la vita mettendo su una recita così complessa?

SirEdward
In effetti l'idea della Cena Complottista mi stimola, specialmente se condita con del (non dubito) ottimo ragù... sarebbe l'occasione per trovarsi e parlarsi direttamente e scambiarsi idee e informazioni. Forse è più costruttivo che discutere a distanza tramite commenti.

Voi fornite la tavola a forma di Pentagono, io... l'apparecchio.

Scusate, non ho saputo resistere. Dopo una full immersion nella tragedia, devo sbollire un po'.
Mi associo alla Cena Complottista!!
Sono vegetariano....ma per il ragù di Emanuela farei volentieri un'eccezzione.
Emanuela, quanto meno potresti mettere online una foto della tua cucina col ragù in cottura?
Emanuela, come qualcuno ha già detto, i fornelli sono progettati a questo specifico scopo. Non ho fatto un'analisi scientifica, ma guardali bene:

1) in una cucina decente, le griglie non sono in acciaio ma in ghisa. Rispetto all'acciaio ha caratteristiche meccaniche peggiori, ma non tende a piegarsi e ha una conducibilità termica peggiore che limita la diffusione indesiderata del calore

2) la fiamma lambisce a malapena le griglie. Quello spazio di pochi centimetri fa tutta la differenza del mondo, tanto che anche nelle cucine con le griglie in acciaio queste ultime diventano di rado rossiccie alle estremità (e il peso della pentola grava invece verso l'esterno)

3) la fiamma fuoriesce dai fori del fornello, ma all'interno NON C'È. La parte interna del fornello viene riempita dal gas (combustibile) che sposta fuori l'aria (comburente) e quindi non può avvenirci combustione - tranne che in particolari casi. In quei particolari casi, di solito la fiamma si spegne subito. Se putacaso non succede, ti scoppia la cucina; capisci bene come quindi questa ipotesi del ritorno di fiamma venga prevenuta per quanto possibile

4) il piano della cucina è protetto dal trovarsi al di sotto della fiamma, visto che la maggior parte del calore se ne scappa verso l'alto

5) al crescere della distanza dalla fiamma, il calore diminuisce bruscamente (se no ti andrebbe a fuoco casa). Pochi millimetri e al metallo fa poco e niente, qualche centimetro e anche legno e carta lo ignorano, qualche altro centimetro e ci puoi tenere sopra le mani

6) in ogni caso, l'umidità contenuta nelle pietanze che cuoci sottrae velocemente calore con l'evaporazione. Se questo non succedesse, ti troveresti le pentole rovinate dopo pochi minuti (prova ne è che alle pentole di scarsa qualità dopo qualche mese si deforma il fondo)

A questo punto, avrai capito come l'unico punto in cui si abbia una temperatura sufficiente a creare qualche fastidio al metallo in caso di contatto prolungato sia l'interno della fiamma, confinato e isolato dall'aria in uno spazio di qualche centimetro dal quale gli elementi metallici sono accuratamente banditi, ossia condizioni un po' diverse da quelle sviluppatesi nelle due torri. Comunque, il crollo è stato un "fringe benefit" che a quanto pare ha sorpreso "piacevolmente" i terroristi. Per loro, già schiantare due aerei ammazzando tutti i passeggeri e tirando giù qualche piano dei palazzi sarebbe stato un successo sufficiente (non mi dire che saresti stata meno scioccata dalla cosa).

Aspettiamo un invito per il ragù :-)
Allora usiamo come fanno loro Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Cemento_armato

Come puoi leggere dal paragrafo "Proprietà fisiche"

Tra l'acciaio ed il calcestruzzo, si manifesta un'aderenza che trasmette le tensioni dal calcestruzzo all'acciaio in esso annegato. Quest'ultimo, convenientemente disposto nella massa, collabora assorbendo essenzialmente gli sforzi di trazione, mentre il calcestruzzo assorbe quelli di compressione

Quindi non ci interessa se l´acciaio con cui era costriuto il WTC si è deformato o no. Per cadere bastava che il cemento (che assorbe la parte di compressione) venisse a mancare: l´acciaio da solo non avrebbe retto il peso della parte superiore.
I per il cemento infine prova a leggere questo:
http://www.buildup.it/Portal/index.asp?location=Quesiti%20tecnici§ion=Metallurgia&objCode=2821&template=

Notato? Bastano solo 300°C per un tempo adatto... altro che i 1300 che presupponi tu... Ah e a proposito dei 1300°
Sempre dal sito precedente:

Oltre i 300°C la resistenza dell'acciaio alla rottura diminuisce rapidamente; a 500°C circa l'acciaio perde il 50% della resistenza alla rottura, che quasi si annulla a circa 600°C. Pertanto una struttura in acciaio, esposta senza protezioni all'incendio, può raggiungere il collasso anche nel tempo di 10-20 minuti, sia a causa della diminuzione della resistenza meccanica, sia a causa delle spinte determinate sulle strutture di appoggio determinate dalle dilatazioni termiche.

Oh! 20 minuti? Ma guarda: proprio il tempo che è servito!
Guardate che non vi ha invitato nessuno :-)!
La cena era tra me ed Emanuela e basta... :-DD

Ema, come sei messa a secondi di carne e dolci?? ...soprattutto gelato!

....sto scherzando, nessuno si offenda. Non c'è una sola parola seria qui sopra.
Emanuela, non ti preoccuapare... sono solo battute.
Caro Gacattos e cari tutti
ora purtroppo devo andare, oggi non posso più postare oltre, il ragù mi attende (scherzo!)

Sull’inquietante tendenza dominatrice degli Usa Gacattos non hai tutti i torti: ti lascio un lettura un testo che a me ha fatto pensare... Dall’attuale governo Usa ci si può proprio aspettare di tutto, anzi, l’inimmaginabile.

Il documento, dal titolo "Rebuilding America's Defences: Strategies, Forces And Resources For A New Century" ("ricostruire le difese dell'America: strategie, forze e risorse per un nuovo secolo"), è stato redatto nel settembre del 2000 - quando Bush non era ancora presidente - dal Project for the New American Century (PNAC), uno dei più famosi gruppi di pensiero del neoconservatorismo USA.

Ricordo che al PNAC sono legati: Dick Cheney, Donald Rumsfeld, Paul Wolfowitz, Jeb Bush, fratello del presidente… (e altri)
Praticamente l’entourage del governo americano dal 2001 a oggi.
Il documento del PNAC presenta "un progetto per conservare la preminenza globale degli Stati Uniti". In questo documento per esempio si dice che il processo di trasformazione potrebbe essere lento senza un evento catastrofico e catalizzatore come Pearl Harbor.

“Further, the process of transformation,even if it brings revolutionary change, is
likely to be a long one, absent some catastrophic and catalyzing event – like a new Pearl Harbor.” (pag 51)

Altrove si legge come forme avanzate di armi biologiche che attacchino dei precisi genotipi possano diventare un utile strumento politico :

And advanced forms of biological warfare that can “target” specific genotypes may transform biological warfare from the realm of terror to a politically useful tool. (pag 60)

Sembra incredibile, eppure è tutto vero. Nel sito del Pnac il documento per un nuovo secolo si può tranquillamente scaricare e leggere: http://www.newamericancentury.org/RebuildingAmericasDefenses.pdf
-----------------

Ps
Dopo tutta questa tristezza
aggiungo che da esperta di ragù non posso che essere bolognese..! :-)
Intanto farò gli esperimenti che suggerisce Mastrociliegia

a presto

Emanuela
-------------------------------------

SALVE, SONO IL CREATORE DEL SITO IN CUI DIMOSTRO CON TANTO DI FOTO CHE ATTIVISSIMO CACCIA UN

SACCO DI BALLE.

-------------------------------------


Chiariamo subito: sono stufo di scambiare insulti via internet con gente a cui basta sentire solo

una campana (attivissimo, eppunto) per convincersi di qualunque cosa, e che non sente il minimo

bisogno di sentire altri punti di vista per essere sicuri di prendere decisioni sensate e fondate

su fatti reali.

Siete stancanti: sparate una cavolata dietro l'altra e quando non sapete che dire invece di

ammetterlo IGNORATE l'argomento, come se non esistesse. Così si comporta anche e soprattutto

Attivissimo, e questo è il motivo per cui è lo zimbello di chiunque ne sappia qualcosa.

Comunque, dicevo: sono stufo di scambiare insulti via internet con gente che semplicemente NON SA

e peggio ancora NON VUOLE SAPERE, per cui sarò breve. Anzi, lapidario:

1- Notate bene una cosa: al di là di insulti e frecciatine, ATTIVISSIMO NON E' STATO IN GRADO DI

CONFUTARE UNA SOLA DELLE MIE SMENTITE, e le ha liquidate con la scusa più che ridicola e puerile:

"non ho voglia di leggerle". Rendiamoci conto. Che maturità. Che obbiettività, e che volontà di

indagine!
Fateci caso a queste cose ogni tanto, tra una frecciatina e l'altra che scagliate a quei pazzi

paranoici di complottisti.

2- I motori di ricerca indicizzano le pagine lo stesso perchè NON E' TUTTO SCRITTO SULLE

IMMAGINI, come fa credere attivissimo. Solo una minima parte (il 10% a dire tanto) delle mie

osservazioni sono scritte sulle immagini.
E' un trucchetto che usa spesso ignorare quello che non gli conviene e distorcere i fatti in

questo modo. Praticamente dicendo così ha fatto credere che ho scritto tutto sulle immagini.

Figuriamoci.

3- (Qua sono scoppiato a ridere per venti minuti, giuro): Neoterni3 NON E' UNA SRL! Non è una

società, un'agenzia o qualunque altra cosa! E' una sorta di album fotografico fatto da me e da

altri miei amici, possiamo definirlo così, che con l'11 settembre non c'entra una mazza. Ho

voluto fare una paginetta sul 9/11 per mostrare brevemente l'evidenza delle pure e semplici foto,

tutto qui. La smentita ad attivissimo non era nemmeno prevista, inizialmente, ma ho notato che

serviva perchè c'è troppa gente credulona a questo mondo (che tristezza che oggigiorno sia chi

crede alla versione ufficiale e non chi crede a quella cospirazionista, il credulone).

4- Neoterni3 veste calzature Freddy non è nè pubblicità nè altro: è una battuta che non potete

capire perchè non conoscete nè me nè i miei amici...
Sul serio, attivissimo, NON HO MAI CONOSCIUTO UNA PERSONA COSI' LETTERALE!!!!! Santo Dio...

5- A chi dice che noi "complottisti" siamo pazzi paranoici che non capiscono e non sanno niente:

sareste capaci di dire lo stesso in faccia ai parenti delle vittime morte l'11 settembre, che

hanno fondato il Truth Movement per portare a galla la verità REALE su ciò che è successo l'11

settembre?

6- Grazie a tutti voi e soprattutto ad attivissimo per la pubblicità che ha fatto al mio sito!

^_^


P.S.
Dato che non mi va, come vi ho detto, di scambiarci insulti perchè cadrebbero nel vuoto (non

capireste nulla anche insultandovi fino alla nause, anche se sarebbe piuttosto divertente, devo

ammetterlo), non risponderò alle vostre prevedibili obiezioni da bambini dell'asilo (tutte

cavolate! stai zitto! paranoico! non ne capisci niente, ecc. ecc.), quindi risparmiate pure il

fiato, ok?

P.P.S.
Non mi frega niente se il tale che ti ha detto quella cretinata sul transponder è tuo zio, tuo

nonno, il Papa o il tuo cane, non cambia il senso dell'obiezione: dire che basta girare la

manopola su OFF per spegnerlo resta comunque una cretinata.
E, scusami, ma credo che le parole rilasciate da Franco Falcioni siano un tantino più attendibili

di quello che ti ha detto il tuo cane.
E' una cretinata anche pretendere di parlare del funzionamento del transponder di un Boeing 757

prendendo come esempio quello di un Fokker. Ma non voglio infierire.
Ultima cosa: nel 2001, prima dell'11 settembre, c'erano stati altri 64 casi di velivoli usciti di

rotta o di malfunzionamento del transponder. IN TUTTI E 64 I CASI due caccia si sono sollevati

dalla base più vicina (ce ne sono diverse sparse in tutto il territorio nazionale in punti

strategici apposta per questo) e hanno chiarito la situazione col pilota (un guasto, un errore,

ecc.).
L'11 settembre no. Per un'ora e mezzo l'aviazione non ha fatto NIENTE per intercettare, fermare,

qualunque cosa, 4 aerei di linea dirottati. Chiamarla coincidenza è una bestemmia.


-----------------------------------
Per Emanuela:
Che fortuna galattica stellare!!!!
Abito nei pressi di Porretta Terme.
Per Attivissimo_ignorante:
Ma quelle letture sono in italiano?
(Temo di no).
Scusa amico, ma l'11 Settembre PARE che, quanto meno, l'aviazione USA abbia abbattuto il 4° aereo,
quello del quale è stato detto che i passeggeri si sarebbero ribellati.
Per Emanuela: è bello vedere persone con idee diverse ma con la stessa passione per il ragù e per l'educazione. (comunque non hai risposto all'ultima mia domanda, ma va beh)

Per Neoterni3: Se volevi evitare di insultare chi non la pensa come te devo comunicarti che hai miseramente fallito. Adesso tu mi dirai che non insultavi nessuno, ma la verità è che... "non lo capiresti neanche insultando"[ti], e "Dato che non mi va [...] di scambiarci insulti perchè cadrebbero nel vuoto" "(anche se sarebbe piuttosto divertente, devo

ammetterlo), non risponderò alle" [tue] "prevedibili obiezioni da bambini dell'asilo (tutte

cavolate! stai zitto! paranoico! non ne capisci niente, ecc. ecc.), quindi" risparmia "pure il

fiato, ok?"

Ah, per dovere di cronaca, le domande che ho fatto a Emanuaela valgono anche per te.
ehm, ho dimenticato la firma:

SirEdward
Hammer mi ha fregato sul tempo... mentre scrivevo...

SirEdward Gacattos... lascia teperdere di rispondere tanto quello non vi legge neanche... si lamenta che Paolo prende tutto alla lettera, eppure non si preoccupa nemmeno di saper leggere quello che controbatte... fiato sprecato parlare con uno così (che inoltre come primo atteggiamento ha quello di offendere...). Limitiamoci a rispondere a chi ha testa per ragionare (tipo Emanuela o AIRman) e lasciamo stare chi come arma principale ha l´offesa.
Gaccatos, lascialo perdere... davvero, non sa neanche scrivere in italiano. Hai visto quanti "a capo" puramente a caso ha messo? Dai, non vale la pena.

Comunque ribadisco che la cena da Emanuela è idea mia (ho le prove, guarda i post sopra) e che nessuno ti ha invitato.... :-)) la cena è tutta mia!

Ciao!
X Gacattos
Ho sbagliato a battere il tuo nome, prima. Sorry....
Tutti i link che cito in questo articolo portano a info in italiano. Il documento "Improvising a Homeland Defense" che cito è un PDF in inglese.

Ringrazio Neoterni per la lezione di stile e per aver mantenuto la promessa di essere "lapidario". Le risposte alle sue presunte confutazioni sono già state date da me e da altri, inutile ripeterle.
Caro Hammer, per favore non storpiare il mio nick, ma poi se lo fai è lo stesso.
Sì l'idea è stata tua, io però potrei portare dell'ottimo Chianti docg ed anche dei tarallucci di Siena.
Per il gelato c'è a Bologna sul viale che collega Casalecchio a Porta Saragozza la migliore gelateria della città.
Potrebbe passarci Paolo Attivissimo quando viene.
Tu Hammer potresti portare dell'ottimo aleatico di Pantelleria, ed anche una bottiglia di spumante.
Facciamo 2 bottiglie, siamo complottisti/anticomplottisti ma italiani.......
E vabbè... proprio perchè sei tu...
comunque essendo io di Pavia potrei passare dall'oltrepo a recuperare dell'ottimo salume e locale e qualche vino della zona.
...c'è solo un porblema: i vini dell'oltrepo consigliameli tu perchè sono astemio!!! Non ne capisco nulla!!!
>6- Grazie a tutti voi e soprattutto ad attivissimo per la pubblicità che ha fatto al mio sito!
Accetto il ringraziamento: sono sicuro che è fatto con il cuore.
La pubblicità è l'unica cosa che vi interessa veramente.

Dato che ho due cani (ma anche gatti) e so che non parlano a vanvera, non posso lasciare sotto silenzio un frase:
>E, scusami, ma credo che le parole rilasciate da
>Franco Falcioni siano un tantino più attendibili
>di quello che ti ha detto il tuo cane.

Peccato che le frasi del sig. Falcioni (se correttamente riportate) siano a dir poco fuori contesto:
>"Disattivare un trasponder non è semplice. Significa conoscere
>alla perfezione l'aeroplano, sapere che cosa è una traccia
>radar primaria e secondaria...
Per disattivare il trasponder non occorre nemmeno sapere cosa sia, figuriamoci di tracce radar. Basta sapere come si fa.
Il non accorgerti di questa incongruenza (e magari fosse l'unica!) fa passare, se mai fosse venuta a qualcuno, la voglia di insultarti.
Nessuno può farlo meglio di come lo sai fare tu stesso.

mastrocigliegia
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Caro Hammer:
Io andrei su della Bonarda frizzante, la trovi nei pressi di Pontecurone ottima, rossa di un bel rosso rubino.
Però bisogna sentire cosa ne pensa Emanuela...................
In quanti siamo? Paolo Hammer Gacattos Emanuela qualche amica di Emanuela....
Emanuela fatti sentire, hai messo il ragù sul fuoco non vorrai mica lasciarlo bruciare?
Circa la gelateria invierò a Paolo un link di Google Earth così la troverà facilmente.
Penso che ne occorrerà una certa quantità, giusto quella che passerebbe dal buco nel Pentagono, giusto giusto un Fokkerino.
Il tutto se la cena va in porto.
Se così non fosse invito Emanuela a fotografare la cucina col ragù in cottura,
poi Emanuela potresti inviare la foto a Paolo che la mette insieme alle altre.
Paolo spiega bene cosa stai fotopostando altrimenti potresti essere accusato da qualcuno
dal non saper riconoscere un boeing impattato da un ragù in cottura.
Io non sono + sicuro di nulla e sono daccordo con le riflessioni di gacattos. So solo che sto preparando la tesi e in teoria dovrei usare internet x cercare info e articoli e invece ho cazzeggiato tutto il pomeriggio dietro a ste cose.
Ora i miei dubbi sono aumentati e di sicuro non sarà facile convincermi per una delle due tesi. Chissà se la verità come al solito non sia nel mezzo... Ma poi, caz.. vuol dire ke la verità è nel mezzo?
Ciao a tutti (e moderate i toni).
@Neoterni: solo un appunto: quando si cerca di dimostrare una tesi di solito si evita di insultare chi non la pensa come te, altrimenti qualcuno potrebbe pensare che tu abbia carenza di argomenti. Del resto, se, come tu sostieni, tutti sanno che Attivissimo è un ignorante, non c'è alcun bisogno di scrivere un lungo articolo per dimostrarlo, ti pare ?

Valse
A proposito degli aerei "diesel"... forse e` semplice stupidita`, non malafede. Qualcuno forse ha tradotto "gasoline" con "gasolio", dimenticando che esiste una cosa chiamata vocabolario da usare per le parole che non si conoscono.
Al ragazzo del sito neoterm3...o come si chiama: hai creato un sito dedicato NON a smentire le dichiarazioni ufficiali sull'11 settembre ma dedicato a smentire Paolo Attivissimo. Questa è la dimostrazione di quanto consideri attendibile, importante e invidiabile l'attività di Paolo, perdi ore di lavoro sul PC NON per smentire Bush o il governo USA ma per smentire Attivissimo, per te quindi è più importante questo sito del governo USA...come sei ridotto; chi legge il tuo sito a che conclusione dovrebbe giungere? Al fatto che Paolo è ignorante. Bene, letto il tuo sito sai a che conclusione sono giunto? Al fatto che tu sei invidioso.
Ciao!
:)
"Proprio in virtù di questa maggiore robustezza del Pentagono, soltanto le parti più solide del velivolo avrebbero potuto penetrare nell'edificio senza ridursi in mille pezzi."

E il muso in fibra di carbonio ha fatto er buco, mentre i motori in titanio si sono polverizzati?
Ahahahahahha...........
Gioca pure al piccolo debunker, fin quando la verita' verra' fuori... ed e' un po' piu' grande e complessa di un transpoder.
Non ti sei mai chiesto il perche' la gente vada a visitare i siti "complottisti"?
Forse perche' ha gia' visto il tuo (molto conosciuto) ma ha poi visto tutti gli altri argomento, che tu eviti? Fai te comunque, i debunker scarsi fanno sempre comodo...
http://news.yahoo.com/s/prweb/20060130/bs_prweb/prweb339303_5
il muso in fibra di carbonio ha fatto er buco, mentre i motori in titanio si sono polverizzati?

Questo lo dici tu, non certo io. Io ho foto di quelle che sembrano essere parti di motore e di carrello; ma niente foto del muso.

Il link a Yahoo News che citi NON è una notizia proveniente da un'agenzia di stampa, ma è tratta da Prweb.com, azienda che pubblica *qualsiasi* comunicato stampa di qualsiasi provenienza *senza* autenticarlo.

Dove sono le *vostre* foto, cari complottisti? Quelle che mostrano missili Cruise o aerei militari senza finestrini o gente che piazza pezzi di motore sotto gli occhi del mondo o esplosivi per le demolizioni controllate? Non avete niente. Solo un mucchio di teorie che si contraddicono a vicenza e stanno in piedi soltanto finché qualcuno, anche un dilettante come me, le esamina con un minimo di calma. E quando qualcuno vi fa notare che non stanno in piedi, lo attaccate invece di discutere e dimostrare. Questi sono metodi da Inquisizione.

E' ora di svegliarsi. E' troppo comodo liquidare il tutto come un complotto ordito dalla CIA o dagli israeliani: semplifica il problema. Elimina il nemico invisibile e introvabile. E' una fuga dalla realtà, una scorciatoia di pensiero che vende un sacco di copie e vi fa sentire più importanti perché voi "non vi fate fregare". Questa è la vera base psicologica del vostro approccio: la boria.

Gli scettici, invece, dubitano, controllano, ragionano, si documentano, cercano fonti imparziali e neutrali, si correggono quando viene loro dimostrato che sbagliano.

Io non dico che ho sicuramente ragione e che le cose sono andate esattamente come racconta la versione ufficiale. Dico semplicemente che finora le "prove" presentate in senso contrario sono scadenti frutti di errate interpretazioni o di ignoranza della fisica.
Bravo Gustavo, bravo.
Arrivi qui, posti un sacco di parole al vento, parli di motori polverizzati inventando che fossero parole di Paolo....
...citi un link senza nemmeno capire cose sia....
...bravo, complimenti!
Tu si che sei attendibile.
>Non avete niente. Solo un mucchio di teorie che si contraddicono a vicenza ...

E altrove?

mastrocigliegia
"Non avete niente."

Che ne dici di cominciare dal link che ti ho passato?

* In the history of structural engineering, steel-frame high-rise buildings have never been brought down due to fires either before or since 9/11, so how can fires have brought down three in one day? How is this possible?

* The BBC has reported that at least five of the nineteen alleged "hijackers" have turned up alive and well living in Saudi Arabia, yet according to the
FBI, they were among those killed in the attacks. How is this possible?

* Frank DeMartini, a project manager for the WTC, said the buildings were designed with load redistribution capabilities to withstand the impact of airliners, whose effects would be like "puncturing mosquito netting with a pencil." Yet they completely collapsed. How is this possible?

* Since the melting point of steel is about 2,700*F, the temperature of jet fuel fires does not exceed 1,800*F under optimal conditions, and UL certified the steel used to 2,000*F for six hours, the buildings cannot have collapsed due to heat from the fires. How is this possible?

* Flight 77, which allegedly hit the building, left the radar screen in the vicinity of the Ohio/Kentucky border, only to "reappear" in very close proximity to the
Pentagon shortly before impact. How is this possible?

* Foreign "terrorists" who were clever enough to coordinate hijacking four commercial airliners seemingly did not know that the least damage to the Pentagon would be done by hitting its west wing. How is this possible?

* Secretary of Transportation
Norman Mineta, in an underground bunker at the White House, watched Vice President Cheney castigate a young officer for asking, as the plane drew closer and closer to the Pentagon, "Do the orders still stand?" The order cannot have been to shoot it down, but must have been the opposite. How is this possible?

* A former Inspector General for the Air Force has observed that Flight 93, which allegedly crashed in Pennsylvania, should have left debris scattered over an area less than the size of a city block; but it is scattered over an area of about eight square miles. How is this possible?

* A tape recording of interviews with air traffic controllers on duty on 9/11 was deliberately crushed, cut into very small pieces, and distributed in assorted places to insure its total destruction. How is this possible?

* The Pentagon conducted a training exercise called "MASCAL" simulating the crash of a Boeing 757 into the building on 24 October 2000, and yet Condoleezza Rice, among others, has repeatedly asserted that "no one ever imagined" a domestic airplane could be used as a weapon. How is this possible?

Prenditela con comodo.......
E salutami il nemico invisibile, quello col nasone.
Io preferisco non schierarmi, a favore o contro alcuna tesi, ma ciò non mi impedisce di ascoltare e valutare tutte le opinioni su un caso che ha sconvolto il pianeta e ha sollevato così tanti interrogativi.

Proprio per cercare una verità, tra le tante proposte, mi sono documentato con quello che ho potuto reperire sull'argomento, ossia un libro francese, poi tradotto in italiano e un DVD prodotto da una tv americana e anch'esso tradotto in italiano e distribuito in allegato ad un periodico.

Orbene, senza prendere posizione, debbo dire che il rigore scientifico con cui venivano condotte le analisi delle immagini e dei vari documenti mi pareva, a mio giudizio, sufficientemente rigorose. Tanto da instillarmi qualche dubbio, anche perchè le frasi e le riprese erano sì sottotitolate, ma per chi conosceva l'inglese erano perfettamente comprensibili.

Premetto e ripeto che non sono e non voglio schierarmi, ma mi hanno fatto venire i brividi le riprese di alcuni Vigili del Fuoco che raccontavano, delle esplosioni alle Torri Gemelle come quando si fanno demolire i palazzi e lo facevano mimando con la mano la sequenza di scoppio delle cariche da demolizione.

Oppure l'altro caso dove alcuni agenti di Polizia, durante l'attentato di Oklaoma City (un furgone carico di esplosivo ha distrutto una sede di una agenzia del governo), che parlano di aver rinvenuto alcune bombe di grande potenza inesplose e poste nei vari piani del palazzo.

Certo, quando non si è presenti ai fatti bisogna prendere con le pinze tutta la verità che ci viene raccontata, ma per farsi un opinione, credo si debba avere il coraggio di valutare tutte le tesi e poi farsene una propria.

Perchè è nel dubbio che sta la strada per la verità.

Grazie a tutti per avermi ascoltato e per l'ospitalità.
Oops, scusate! Chiedo perdono ai vicentini, devo ricordarmi di non scrivere mai prima della seconda tazza di te' del mattino... purtroppo i commenti non sono editabili per correggere i refusi.
In the history of structural engineering, steel-frame high-rise buildings have never been brought down due to fires either before or since 9/11, so how can fires have brought down three in one day? How is this possible?

Il paragone non regge. Non esistono altri casi di edifici ALTISSIMI che siano stati simultaneamente COLPITI da un maglio di oltre 100 tonnellate lanciato a olte 400 km/h e INCENDIATI.

The BBC has reported that at least five of the nineteen alleged "hijackers" have turned up alive and well living in Saudi Arabia, yet according to the FBI, they were among those killed in the attacks. How is this possible?

Fonte? Link all'articolo BBC?

* Frank DeMartini, a project manager for the WTC, said the buildings were designed with load redistribution capabilities to withstand the impact of airliners, whose effects would be like "puncturing mosquito netting with a pencil." Yet they completely collapsed. How is this possible?

Reggere l'impatto, si'. Infatti non sono crollate subito. Reggere l'impatto E l'incendio, no. Guarda "How the twin towers fell", è molto educativo.

Since the melting point of steel is about 2,700*F, the temperature of jet fuel fires does not exceed 1,800*F under optimal conditions, and UL certified the steel used to 2,000*F for six hours, the buildings cannot have collapsed due to heat from the fires. How is this possible?

A questo hanno già risposto abbondantemente i commenti qui sopra.

Flight 77, which allegedly hit the building, left the radar screen in the vicinity of the Ohio/Kentucky border, only to "reappear" in very close proximity to the Pentagon shortly before impact. How is this possible?

Ammesso che la ricostruzione sia esatta, una spiegazione possibile è che la copertura radar non è assoluta e onnipresente.

Foreign "terrorists" who were clever enough to coordinate hijacking four commercial airliners seemingly did not know that the least damage to the Pentagon would be done by hitting its west wing. How is this possible?

Perché non sono geni del crimine, ma semplici terroristi? Cosa gliene frega di quale lato colpire, tanto l'effetto lo ottiene lo stesso.

Secretary of Transportation
Norman Mineta, in an underground bunker at the White House, watched Vice President Cheney castigate a young officer for asking, as the plane drew closer and closer to the Pentagon, "Do the orders still stand?" The order cannot have been to shoot it down, but must have been the opposite. How is this possible?


Estrapolare una frase dal suo contesto e costruirvi sopra un'ipotesi. Tipica tecnica complottista. Prego, fornire contesto!

A former Inspector General for the Air Force has observed that Flight 93, which allegedly crashed in Pennsylvania, should have left debris scattered over an area less than the size of a city block; but it is scattered over an area of about eight square miles. How is this possible?

Ecco, questa è una domanda interessante. Possiamo concentrarci su questa e lasciare in disparte le altre baggianate?

A tape recording of interviews with air traffic controllers on duty on 9/11 was deliberately crushed, cut into very small pieces, and distributed in assorted places to insure its total destruction. How is this possible?

Semplice incompetenza? Errore umano? Non dirmi che gli agenti non sbagliano. Come già detto, ci sono casi di valigette top secret lasciate nei pub a Londra, documentati dalla BBC.

The Pentagon conducted a training exercise called "MASCAL" simulating the crash of a Boeing 757 into the building on 24 October 2000, and yet Condoleezza Rice, among others, has repeatedly asserted that "no one ever imagined" a domestic airplane could be used as a weapon. How is this possible?

Magari lei non sapeva di *tutti* gli scenari di simulazione fatti dal Pentagono? Non è Dio, è una persona, mica sa tutto di tutti.

Scusa la concisione delle risposte, ma ho poco tempo.
mi fa divertire parecchio il fatto che commentate fra voi.

E' divertente.

Attivissimo ignorante?

No. Ma molto divertente.

Se i complottisti non dimostrano nulla, Attivissimo dimostra ancora meno.

Senza ombra di dubbio, non dimostra la teoria ufficiale e si è messo dalla parte della "bugia".

Solo per screditare qualche "cospirazionista" zelante.

Magari, traendone qualche donazione...

OPS...

Datti una regolata attivissimo, usa il tuo grande metodo investigativo dei miei stivali per qualcosa di utile.
"non risponderò alle vostre prevedibili obiezioni da bambini dell'asilo, quindi risparmiate pure il fiato, ok?"


Tradotto in dialetto:

"Me, am sò al pusè fürb, viètar siv tut luc da fera!"


....ti qualifica, non c'è di chè....
Come dire: quod gratis adfirmatur gratis negatur, quello che si dimostra senza prove può essere negato senza prove.

Insomma se uno sostiene che esiste un complotto, deve portare delle prove valide (e finora mi sembra che Paolo abbia mostrato che le prove NON sono valide). Senza di queste le ipotesi di complotto sono solo ipotesi.
Tyler, tu invece dimostri molto bene una cosa: che non sai scrivere. O almeno non ti sai esprimere... del resto di quello che hai scritto non si capisce quasi niente.

Ma se accusi Attivissimo di non dimostrare niente, perchè non ribatti alle sue spiegazioni con qualcosa di costruttivo? Perchè non proponi qualche teoria, magari dando delle prove.

Sai, così com'è il tuo intervento è totalmente inutile.
>Oppure l'altro caso dove alcuni agenti di Polizia, durante
>l'attentato di Oklaoma City (...), che
>parlano di aver rinvenuto alcune bombe di grande potenza
>inesplose e poste nei vari piani del palazzo.

Purtroppo una tecnica dei terroristi è quella di far esplodere una seconda bomba poco dopo la prima per creare danni ancora maggiori.
Nulla di sorprendente, quindi, che ci si aspettasse un altro ordigno.
Ma, a quanto mi ricordi, queste altre bombe inesplose, nel dvd non vengono mostrate.
Vengono mostrate, invece, dichiarazioni di agenti che dicono che altri dicono che..., e un camioncino che si allontana.
Infine, sempre a quanto ricordo, ampio spazio viene dato alle notizie annunciate dai vari giornalisti alla televisione: tre, quattro, cinque bombe.

Abbiamo assistito, poche settimane fa, alla tragedia di tredici minatori morti in una miniera in West Virginia.
Ci ricordiamo che in un primo momento era circolata la voce che dodici di loro si erano salvati ed erano in procinto di essere fatti uscire.
Il desiderio dello scoop, molto umano (e soprattutto molto americano) ha ripreso una voce, forse un auspicio, e l'ha frainteso, amplificato, trasformato in notizia certa e diffuso.
Che si si fosse trattato di un errore lo si è appreso (almeno qui da noi) solo poche ore dopo.

Abbiamo in questo caso un brillante esempio di come NON siano affidabili le notizie che circolano in un momento di grande confusione e concitazione.
Le voci si accavallano, si mescolano e trovano conferma l'una nell'altra senza che sotto non ci siano altro che voci, e prenderle per verità assodate per costruirci sopra dimostra o ingenuità o malafede.
>Perchè è nel dubbio che sta la strada per la verità.
Appunto.

mastrocigliegia
Caro Paolo,
E' da qualche giorno che frequento il tuo blog e devo dire che sono favorevolmente colpito dalla tua calma, correttezza, e capacità di argomentare in maniera pacata e documentata.
Un saluto
"Scusa la concisione delle risposte, ma ho poco tempo."

Tradotto: senza documentarmi ho scritto una riga per ogni domanda, sufficiente ad evitare gli argomenti, buonanotte.
Paolo, complimenti...sei un grande a continuare a rispondere a gente che continua a mettersi le fette di prosciutto più che stagionate sugli occhi...Io mi sarei già stancato da tempo :))
Hai mai pensato di scriverci un libro? Io lo comprerei :)
Ciao a tutti

LH
Hammer questi complottisti NON sono in grado di portare delle prove per vari motivi
1) non esistono prove che possano accreditare il complotto
2) non sono nemmeno in grado di capire le "cosidette" prove che portano a discredito, anche perché quando dimostri loro che discono scemeneze subito dicono "si, però..."
3) non sono in grado di capire il metodo scientifico (quello definito da Galileo)
Scusa Gustavo, ma invece di dire vacuità perchè non controbatti alle brevi risposte di Paolo? Se sono così frettolose sicuramente sarai in grado di confutarle?

Ti aspettiamo.
Tyler wrote

Se i complottisti non dimostrano nulla, Attivissimo dimostra ancora meno.

Senza ombra di dubbio, non dimostra la teoria ufficiale e si è messo dalla parte della "bugia".

Solo per screditare qualche "cospirazionista" zelante.

Magari, traendone qualche donazione...

OPS...

Datti una regolata attivissimo, usa il tuo grande metodo investigativo dei miei stivali per qualcosa di utile.


Paolo non ha mai detto di voler dimostrare alcunché, soprattutto la teoria ufficiale.

Dire a qualcuno che non la pensa come te che si è messo dalla parte della "bugia" (cioè esprimere un insindacabile e inappellabile giudizio di valore sull'argomento di discussione) non è la cosa più costruttiva per essere ascoltati, non ti pare?

L'ultima frase, infine, dimostra che quello che si dovrebbe dare una calmata sei tu, Tyler, non Paolo. Perché questo rancore profondo? Se veramente credi che Paolo sia un iracondo violento e prevaricatore (da quali elementi, poi...), come puoi sperare di convincerlo a smettere rivolgendoti a lui con altrettanta ira? L'ultima tua frase sembra più una minaccia che una constatazione.

SirEdward
Ci faccio una pagina appena ho tempo hammer, non ci vorra' molto, se quelle righe ti sembrano inattaccabili devi davvero avere dei seri problemi mentali.
A presto
c'è un problema di fondo secondo me...
i cosidetti "complottisti" dicono che non c'è stato nessun Boing vs il pentagono ma qualcosa di dimensioni molto + piccole e qui la tesi varia dal missile da crocera al piccolo aereo!
Ora seguendo il tuo discorso mi hai convinto proprio del contrario di quello che affermi xchè tu insisti nel fare vedere dei rottami che possono benissimo appartenere proprio ad un aereo jet da turismo! x di più sono andato a vedere foto di incidenti di Boing o simili dimensioni e sinceramente ci sono pezzi molto più grossi!
Provate a digitare "Gustavo Raffi" su google e vedete con chi abbiamo a che fare.

Caro Gustavo, non rispondo nemmeno alle tue gratuite offese perchè non ti ritengo degno di attenzione da parte mia.

Ciao
anonymous wrote:



c'è un problema di fondo secondo me...
i cosidetti "complottisti" dicono che non c'è stato nessun Boing vs il pentagono ma qualcosa di dimensioni molto + piccole e qui la tesi varia dal missile da crocera al piccolo aereo!
Ora seguendo il tuo discorso mi hai convinto proprio del contrario di quello che affermi xchè tu insisti nel fare vedere dei rottami che possono benissimo appartenere proprio ad un aereo jet da turismo! x di più sono andato a vedere foto di incidenti di Boing o simili dimensioni e sinceramente ci sono pezzi molto più grossi!

-------

scusami, anonimo, se sono egogentrico, ma vorrei una risposta a queste due domande (che mi sono venute grazie a Paolo):

1) Se l'attacco al pentagono è un complotto, allora anche quello al WTC lo è. Se anche a New York c'è stato un complotto, perché usare aeroplani di linea da una parte e missili dall'altra? Non potevano usare lo stesso metodo anche col pentagono? Sono cretini che fanno le cose per bene a New York e fanno errori clamorosi al pentagono? E Non vale dire che non sarebbero riusciti a fare schiantare un aereo vero, perché potevano anche risparmiarselo, il pentagono. Per avere un "casus belli" sarebbe bastato il solo WTC.

2) Se l'attacco a New York NON è un complotto, e gli aerei si sono schiantati sul WTC perché guidati da terroristi arabi, che bisogno c'era di montare questa pagliacciata al Pentagono? Anche se li avessero lasciati fare non avrebbe avuto alcun senso piazzare su questa pantomima...

scusami, anonimo, ma non riesco a capire dove sbaglio

SirEdward
...io tirerei in ballo il teorema dell'indecidibilità di godel..e contenti tutti..
Matteo
>Provate a digitare "Gustavo Raffi" su google
>e vedete con chi abbiamo a che fare.

Occhio, hammer, che a frequentare i complottisti rischi di complotistizzarti pure tu.
A meno che tu non abbia altri dati per perfezionare la ricerca, non è detto che il personaggio che "esce" da google sia il nostro. Potrebbe trattarsi di una omonimia (ad. es. ci sono almeno due "Gustavo Raffi" a Ravenna).

Se aggiungi le parole "11 settembre" (tra virgolette) escono dichiarazioni apparentemente assai poco filocomplottiste: risulta che abbia scritto a Bush una lettera deprecante il terrorismo. Non è il massimo che ci si aspetti da chi lo ritiene autore o complice del massacro.

saluti
mastrocigliegia
Oh... caspita! Hai ragione, forse mi sto complittizzando anche io!

Mi sembrava strano che un avvocato scrivesse "Fai te comunque".... quindi forse ho preso una gran cantonata.

Gustavo, sei tu l'avvocato della Massoneria o no?

Se no, ti chiedo sinceramente scusa.

Ciao
Ma avete visto di chi state parlando?
http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/index2.htm

Io, dopo aver visto le performance del titolare del sito, non penso ci sia nulla di serio o che si possa prendere seriamente.
In pratica dietro non c'è alcuna srl ma un ragazzino di 19 anni é dell'86).
Ciao Paolo io sono uno di quelli che non si sono fatti un'idea chiara di quello che è veramente successo l'11 settembre.

La mia perplessita piu grande riguardo al boeing sul pentagono e come mai non c'è un evidente cratere nel prato davanti al Pt eppure un boeing dovrebbe provocare una voragine a terra, a meno che non voli parallelo al terreno ad un metro da terra.

Spero di essermi spiegato bene.

Non so, sono ancora dubbioso.

Ciao a tutti, Max
Ciao a tutti, mi sto dedicando sempre di + a questa storia e vi metto un link che mi è sembrato interessante.

http://www.vronline.it/pagina/iframe.asp?url=%2Fpagina%2Fcc%5Fredir%2Easp%3Furl%3Dhttp%3A%2F%2Fwww%2Eresistenze%2Eorg%2Fsito%2Fos%2Ffa%2Fosfa3i09%2Ehtm&ind=1

In particolare vorrei richiamare l'attenzione sulla parte "Giocando in borsa su 2800 vittime". Sapete dirmi se sono vere o no, da fonti attendibili, queste informazioni? Ci sono riferimenti a nomi di società ben precisi che però non ho modo e tempo di verificare. Devo pensare a sta benedetta tesi!
Dai Paolo, datti da fare come sai fare tu.
Credere che il mio omonimo Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, stia a perdere tempo qui ma soprattutto a dire quelle cose, e' possibile solo per uno che si beve la storia dei taglierini..........
Cosa credete che sia la massoneria, un club di golfisti?
Okay, ammetto l'errore e rinnovo le scuse. Scuse rivolte soprattutto al tuo omonimo che è sicuramente una persona intelligente e rispettabile ed è stato per un mio errore scambiato con uno che in una discussione non sa portare prove ma sa solo offendere.

Chiedo scusa all'ominimo che, come dici tu, non perderebbe tempo a dire la valanga di idiozie che dici tu.

Ciao
The Destruction of the World Trade Center: Why the Official Account Cannot Be True
http://www.globalresearch.ca/index.php?context=viewArticle&code=GRI20060129&articleId=1846

..un'analisi lievemente piu' dettagliata rispetto ala riga di Attivissimo:
"Il paragone non regge. Non esistono altri casi di edifici ALTISSIMI che siano stati simultaneamente COLPITI da un maglio di oltre 100 tonnellate lanciato a olte 400 km/h e INCENDIATI."
conservo gelosamente un numero di panorama datato gennaio 2001 (quindi ben otto mesi prima l'11 settemnbre), quanto meno per le sue doti profetiche.
premetto che cito a memoria (ma se mi lasciate tempo la prossima settimana vado a recuperarlo) per cvui le parole esatte possono non essere quelle da me usate, anche se il senso è quello.
Nella copertina, ritraente Pietro Taricone (uargh!!), in alto a destra, fra i "rimandi" agli articol interni, sono messi uno sotto l'altro:
- una foto di bin ladin, con didascalia "il più ricercato dagli usa"
- il titolo di un articolo interno "volare sicuri"

che qualcuno sapesse ed avesse cercato di lasciare un messaggio per quanto criptico?

Rado il Figo
A proposito di http://www.globalresearch.ca/ eccetera: ma per voi complottisti esiste soltanto David Ray Griffin? Chi è questo individuo che ha così tanto tempo da ricercare, documentare, teorizzare e scrivere fiumi di parole? Di cosa campa per poter scrivere così tanto? E' ricco di famiglia? Sarà mica al soldo di qualcuno?

Il "ragionamento" di Griffin fallisce su un punto fondamentale: lui dice che soltanto esplosivi avrebbero potuto produrre gli effetti che lui descrive. Ma se è così, dovremmo credere che l'attentato al WTC è stato preparato dalla squadra più geniale e precisa della storia. Esperti in demolizione controllata che sanno piazzare esplosivo dentro un edificio di oltre cento piani che verrà colpito da un aereo pieno di carburante. Ripeto: piazzare esplosivi dentro un edificio da colpire con un aereo pieno di carburante. Esplosivi, carburante. Per magia, il carburante non fa detonare gli esplosivi. Un'abilità suprema, considerato che sarebbe bastato il minimo errore per fare una figuraccia in Mondovisione.

Non solo: gli esplosivi sono già piazzati e temporizzati in modo da produrre una demolizione che tenga conto del fatto che un aereo di linea, lanciato a oltre 400 km/h, colpirà esattamente in un certo punto. Non un piano più, non uno più giù, e non a destra o a sinistra, ma in un punto specifico, altrimenti la "demolizione" non sarebbe coerente con l'impatto.

E tutto questo va fatto non una, ma due volte, e senza che nessuno se ne accorga. Un concetto talmente assurdo, "outrageous" come dice Griffin, che da solo spiazza, secondo me, tutte le elucubrazioni sulle dimensioni delle particelle di cemento eccetera.

A proposito di cemento, Griffin argomenta che solo gli esplosivi avrebbero potuto produrre l'espansione della nube di polvere. Ma dice che questi esplosivi avrebbero dovuto avere "un'energia.. almeno 10 volte superiore all'energia di caduta disponibile". Come siano stati fatti questi calcoli non è dato sapere, ma 10 volte l'energia di caduta di una torre di cento piani in acciaio e cemento, con una massa stimata di cinquecentomila tonnellate, è davvero un bel po' di energia. E questo soltanto per generare la nuvola polvere. Cos'hanno piazzato, bombe atomiche?

E poi perché gli esplosivi dovrebbero creare pozze di metallo fuso? Da che mondo è mondo, l'esplosivo fa "bang", dilania il metallo e lo surriscalda per tranciarlo, e poi basta. Il calore *momentaneo* e *fugace* dell'esplosione come può creare pozze persistenti di metallo fuso?

Comunque ripeto il concetto: nessun edificio di oltre cento piani, con una struttura a doppio tubo e piani senza supporti intermedi (sorretti soltanto al centro e al perimetro), è mai stato colpito da un aereo e poi incendiato. Trovatemi un caso analogo e ne riparliamo, altrimenti si confrontano mele con pere. Griffin parla di "high-rise", e poi cita un edificio di sessanta piani: un nanerottolo, rispetto ai cento del WTC, e comunque costruito in modo completamente differente, come lo è il Rockefeller Center.

Blatera anche quando parla di Intelligent Design come di una "teoria"; ne ho già discusso in questo blog, l'ID non è una teoria in nessun senso di questa parola: è una credenza religiosa che certi fondamentalisti vogliono spacciare per "teoria" come se avesse un fondamento scientifico. Questo forse ci suggerisce chi paga Griffin?
A proposito del link a VR online:

"Me lo dichiarò a Beirut il giorno dopo l’attacco alle Torri Gemelle e al Pentagono, sebbene a un mondo sconvolto dall’orrore e dalla pietà i dirigenti statunitensi avessero immediatamente e senza il minimo dubbio indicato una pista, Al Qaida, di cui fin lì nessun aveva sentito parlare. "

Peccato che già l'amministrazione Clinton si fosse occupata di Al Qaida: "In fact, during President Clinton's eight years in office, there were at least two official pronouncements of an alarming alliance between Baghdad and al Qaeda." Trovata al volo con Google.

Altre perle dell'articolo: "enormi aerei di linea Boeing 747 e 757 che si sono schiantati". Nessun Boeing 747, che è un quadrimotore, ha colpito Pentagono e WTC. Tutti i jet erano bimotori.

"irrealizzabili, come quelle del sorvolo delle Torri".

Quale sorvolo delle torri? I filmati mostrano chiaramente che gli aerei non hanno fatto alcun sorvolo prima di schiantarsi. Sono arrivati dritti. Ma quest'articolista dove vive?

"L’aeronautica USA ha la capacità di sequestrare in aria grandi velivoli di linea e di guidarli con comando a distanza, annullando i comandi dei piloti."

Trovatemi un pilota di linea che confermi una baggianata del genere. E' un segreto e quindi i piloti non lo sanno? Ma allora il formidabile articolista come lo sa?

"Esperimenti in questo senso con Boeing e Global Hawk della Northrop Grumman (simile al Boeing 737)"

Dire che un Global Hawk somiglia a un 737 è come dire che le mie gambe somigliano a quelle di Naomi Campbell.

Ma castronerie a parte, la questione delle speculazioni in borsa è interessante. Qualcosa è successo, ne parla anche Snopes.com, ma non è plausibile che chi era a conoscenza degli attentati cogliesse l'occasione di specularci? bin Laden non è un babbeo che vive in una grotta: ha una fortuna personale non indifferente. Non è perlomeno plausibile che bin Laden avrebbe potuto ordinare le speculazioni?

Bisogna insomma evitare i ragionamenti a senso unico: ci sono state speculazioni in Borsa, "quindi" deve essere stato un grande gruppo bancario, "quindi" è un complotto USA. Non è l'unica ipotesi che può spiegare i fatti.

Basta, adesso mi ritiro per un po', rispondere a tutti i cavilli dei complottisti mi sta portando via troppo tempo, e io non sono a libro paga di nessuno per queste indagini.

Complottisti, continuate pure ad addannarvi qui, io di certo non cancello nulla purché scritto civilmente, ma chiamatemi soltanto quando avete qualcosa di più concreto di particelle di polvere e paragoni artificiosi.

Nel frattempo, compiti a casa: scoprite come campa Griffin. Voglio fare anch'io il suo mestiere, qualunque esso sia.

Ciao da Paolo.
Una sola piccola integrazione Paolo... Griffin non è il solo a sostenere queste teorie.
C'è un nutrito gruppo di persone con una formazione accademico-scientifica e/o areonautica (o anche con una cattedra) che denuncia le incongruenze della versione ufficiale:
http://www.physics911.net/spine.htm

Emanuela
(rediviva)
Emanuela, ti fideresti dell'obiettività di gente che parla degli ebrei e/o degli israeliani come "sionisti" e dicono che i media non pubblicano ipotesi complottiste perché sono in mano ai sionisti? Quelli che citi lo fanno.

Ri-ciao da Paolo.
Oddio Paolo ti addentri su sentieri pericolosi..
Io adoro la cultura ebraica, adoro la malinconia, l'ironia, la libertà Yddish. Adoro la musica Klezmer. Ammiro le menti raffinate e sottili di tanti pensatori e scienziati di origine ebraica.
Ma non posso fare a meno di rimanere atterrita dall'aggressività, dalla durezza, dall'intolleranza che Israele ha mostrato negli ultimi 50 anni.. Non posso che rimanere atterrita dalla perfetta e crudele efficienza del Mossad...
Non credo che tu possa usare questo argomento per delegittimare 30 autorevoli studiosi che hanno messo in pericolo le loro carriere sostenendo le testi "complottiste"..
Ops... ero Emanuela
Aggiungo:
Io ho letto solo riferimenti al Mossad, ma non ho trovato elementi gratuitamente antisemiti, se tu li hai letti per favore indicameli...
"Nel frattempo, compiti a casa: scoprite come campa Griffin. "

Se ti fossi cercato una biografia, nel frattempo, avresti evitato di dire castronate su di lui.
Comunque, visto che non ti sei documentato nemmeno sul resto (insider trading, tipi di esplosivi possibili - non tutti esplodono col calore sai? - e cosi via ) e' dura che ti informerai un minimo.
Del resto, ora hai trovato la scusa che "non sei a busta paga", come invece sostieni siano altri, basandoti solo sulla tua malafede.

"E tutto questo va fatto non una, ma due volte, e senza che nessuno se ne accorga."
No, 3, c'e' un altro "nanerottolo" che e' venuto giu'.
Per Emanuela:

http://www.physics911.net/faq.htm

"It is a matter of public record that all five principal owners are committed zionists for whom Israel can do no wrong"

"As a general rule, zionist organizations in the west have only one tool with which to counter revelations of the myth-building exercise. Whoever makes such claims is labeled an “anti-semite,” a peculiarly ironic charge under the circumstances."

Parole così forti, secondo me, impongono perlomeno una certa cautela nel valutare se chi le dice è in grado di essere obiettivo o ha invece delle motivazioni specifiche per propagandare certe ipotesi.
WTC attack-September 11,2001.mpg
America Under Attack 11 September 2001 Twin Towers (New York).mpg

sono i nomi di alcuni tra i filmati che ho scaricato tramite eMule.

Nel primo, tra le altre cose, c'è un particolare che mi ha colpito: la seconda torre (quella con l'antenna) crolla, e si lascia dietro un intero spigolo di costruzione alto come metà dell'edificio, che crolla pochi secondi dopo.

Nel secondo filmato si vede benissimo l'impatto del secondo aereo. Sembra addirittura che un detrito attraversi tutto l'edificio ed esca dalla parte opposta a quella di entrata dell'aereo.

Non so il detrito, ma la palla di fuoco dell'impatto sicuramente esce dalla facciata opposta a quella sulla quale ha impattato l'aereo, oltre che da almeno tutta la lunghezza di una delle due laterali. Ne deve aver fatto di casino, lì dentro, quell'esplosione.

Si vedono anche molto bene gli sbuffetti di fumo che qualcuno dice essere stati originati dall'esplosivo.

Io non sono nessuno per definire come sono crollate le torri, ma più continuo a guardare quelle immagini e più l'idea della demolizione programmta mi sembra una solenne idiozia. Provate anche voi. Molte volte. Probabilmente vedrete meglio di me.

E poi stavo pensando: perché demolire le torri? Non sarebbero bastati i soli aeroplani? Già che c'erano potevano schiantarne 4, o 6... o 1000. Che senso ha complicarsi la vita in questa maniera con una demolizione?

SirEdward

P.S.

Gli edifici, anche quelli costruiti per resistere a tutto, a volte crollano, magari per piccoli errori di calcolo, o di costruzione, o perché la botta è troppo forte (sempre ammesso che le torri fossero fatte per restare in piedi anche dopo un simile impatto). Voglio dire... tutti noi ricordiamo la scuola di San Giuliano di Puglia, unico edificio crollato in seguito ad un sisma non certo potentissimo. Ed era uno dei pochi che avrebbe dovuto reggere. Già... ma non lo ha fatto... Eppure nessuno di noi ha pensato ad una demolizione programmata o ad un complotto...
ho dovuto leggere qualcosa qui sul sito di attivissimo per onesta intellettuale visto che prima ho sentito la versione ufficiale ,poi mi sono informato con gli INNUMEREVOLI siti che parlano dell'11 settembre(soprattutto americani) in termini complottistici e poi ho cercato contro-contro prove.

ho letto alcuni commenti dei "fans" di attivissimo .

paolo.... rivedi la tua posizione prima che sia troppo tardi e la merda ti sommergerà.nell'eventualità comunque non ti preoccupare sarai in una folta compagnia.
E' decisamente troppo facile dire: informati qui, informati su, informati giù. Tu conosci gli esplosivi ? Bene, posta un link e ne discutiamo.

Valse

paolo.... rivedi la tua posizione prima che sia troppo tardi e la merda ti sommergerà.nell'eventualità comunque non ti preoccupare sarai in una folta compagnia.

si può sapere su cosa basi queste affermazioni?
Link, riferimenti, dati...
A no vero i dati non è necessario portarli, basta dire che è un complotto!

vediamo qualcosina:
I motori al pentagono non ci sono
Foto che smentisce
si, ci sono ma non sono quelli di un 737

non si vedono i fori degli impatti sul muro
altra foto e nuova risposta simile


quandte volte dovete esssere smentiti per eccorgervi delle palle che raccontate/vi raccontano?
caro paolo se sei così bravo spiegami questo schema...

http://www.luogocomune.net/site/modules/911/911/dovaereo/Pnt-2o.jpg

Qui si vede che la dove l'aereo doveva colpire con quelle bestie da 4 tonnellate che sono i motori le finestre erano intatte.

P.S.
le foto a cui fai riferimento nel post sono bruscolini, altro che pezzi d'aereo. Un aereo non si sbriciola così nemmeno contro una montagna.
"Nel primo, tra le altre cose, c'è un particolare che mi ha colpito: la seconda torre (quella con l'antenna) crolla, e si lascia dietro un intero spigolo di costruzione alto come metà dell'edificio, che crolla pochi secondi dopo."

Hai notato che l'antenna inizia a venire giu' prima, sintomo che il core e' saltato?

"Nel secondo filmato si vede benissimo l'impatto del secondo aereo. Sembra addirittura che un detrito attraversi tutto l'edificio ed esca dalla parte opposta a quella di entrata dell'aereo."

E' un MOTORE. Quelli che si sono aporizzati altrove..

"Non so il detrito, ma la palla di fuoco dell'impatto sicuramente esce dalla facciata opposta a quella sulla quale ha impattato l'aereo, oltre che da almeno tutta la lunghezza di una delle due laterali. Ne deve aver fatto di casino, lì dentro, quell'esplosione.[,,,]"

Visto che hai emule, cerca "WTC 7", dai un'occhiata a tutte le angolazioni... al contrario di altri mi sembri in buona fede Edward, sono certo che rimarrai di sasso.
Paolo posso capire le tue cautele. La critica al comportamento politico dello stato di Israele può non vederti daccordo, ma non è certo una forma di razzismo o di estremismo, e in sè non credo possa inficiare i ragionamenti di 30 studiosi "complottisti"...

" L'antisemitismo e l'antisionismo non vanno mai confusi. Il primo è cresciuto in Europa ed è una forma di razzismo che ha avuto nella shoah la sua tragica esemplificazione. Il secondo critica solamente la politica coloniale di Israele...

Molti intellettuali di origine ebraica criticano criticano la politica di Israele:
"..essi hanno obiettato che il sionismo e le strutture dello stato ebraico non hanno offerto un vero futuro al popolo ebraico insediatosi in Israele. Non hanno offerto altro che una guerra infinita. "

http://www.ilmanifesto.it/g8/dopogenova/403e3f464bee4.html

Emanuela
Sono passato di qui per caso e mi chiedo se davvero tutti gli esempi che avete scritto su pentole e fuochi li abbiate controllati prima di farvi fighi!!?? Insomma...nessuno può avallare la teoria che una pentola sia più resistente di una fusoliera di un aereo!!! Fisica e cucina...io non ho mai messo il burro per fare la milanese eppure l'ho sempre mangiata...ed è sempre riuscita ottima!!!
Complottisti o meno....bhé...da ogni angolazione guardi questa storia c'è sempre qualcosa che non torna!
Poi se ritenete giusto tutto ciò che è successo dopo...e, per cortesia, informatevi anche sul Diritto Internazionale...!!!!
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ho cancellato il commento qui sopra perché conteneva una serie di insulti gratuiti.

Conteneva anche alcune osservazioni interessanti. Se Utente riesce a contenere la sua ira abbastanza da scriverle in forma civile, può ripubblicarle.
http://www.architectureweek.com/cgi-bin/wlk?http://www.house.gov/science/hot/wtc/wtcreport.htm

interessantissimo articolo (ufficiale) di analisi strutturale sui crolli di New York, inclusi i danni ai palazzi vicini, gli schemi di costruzione delle torri e immagini ravvicinate dei siti di impatto.

Tra i danni agli edifici collaterali c'è un'immagine eloquente dei danni subiti da un edificio adiacente al wtc7 a causa della struttura del palazzo in crollo che si è "appoggiata" ad esso. Il wtc7, quindi, non sembra crollato su sé stesso (a differenza di quanto dice http://www.physics911.net/spine.htm). Esattamente come le torri, che hanno disseminato pezzi di acciaio e cemento sugli edifici vicini.

Per Griffin

Ho riguardato e continuo a riguardare le sequenze da tutte le angolazioni, ma non riesco a trovare il momento in cui l'antenna della seconda torre si muove in maniera non solidale al resto della sezione alla quale è attaccata.

P.S.

Perché su http://www.physics911.net/spine.htm
c'è un articolo intitolato: Islam does not support suicide attacks?

Che senso ha? terroristi suicidi di fede islamica ne abbiamo da vent'anni in tutto il mondo. E tanti, troppi. Se anche l'islam ufficiale non appoggia questo comportamento (anche ammesso (ma non è vero) che esista una voce "ufficiale" dell'islam), che cosa importa? terroristi suicidi ce ne sono lo stesso dovunque...

Che significato ha questo articolo?

SirEdward
SONO DI NUOVO IL WEBMASTER DI WWW.11SETTEMBRE.SUBITO.CC

Quante cretinate che si leggono qui.

"Il paragone non regge. Non esistono altri casi di edifici ALTISSIMI che siano stati simultaneamente COLPITI da un maglio di oltre 100 tonnellate lanciato a olte 400 km/h e INCENDIATI."

Negli anni 50 l'Empire State Building fu centrato da un bombardiere, e resistette benissimo. E dire che essendo più vecchio delle Torri aveva anche una struttura meno resistente.


"non ci sono prove della teoria del complotto"

A parte l'evidenza delle foto. Se vi rifiutate di vederla non posso farci niente.


Inoltre il mio sito non è nato per smentire attivissimo, per il semplice fatto che quella su attivissimo è solo una sezione, non tutto il sito, ed inoltre è una sezione nata dopo la nascita del sito.

Ed è nata non per l'invidia che proverei nei confronti di attivissimo (bwahahahahahah, invidia per cosa, esattamente???) ma per necessità: bisognava far aprire gli occhi a tutti i fessi che a volte SENZA NEMMENO LEGGERE quello che attivissimo scrive, lo citano come prova della falsità delle teorie complottiste.
Semplicemente perchè sul sito c'è scritto "ho smentito le teorie complottiste".
E tutti ci credono all'istante.

Noto inoltre con dispiacere che continuate ad attaccare ME (e addirittura un hobby come il cosplay) per evitare di dover affrontare quello che dico, e che continuano le assurdità come: "Non c'è bisogno di smentire le tue affermazioni perchè sono state smentite già decine di volte".
Dite TUTTI sempre così, ma in realtà nessuno smentisce mai nulla.

Complimenti per il metodo investigativo e per la decisione a portare a galla la verità.

Continuate così, che mi sento sempre più intelligente!
Negli anni 50 l'Empire State Building fu centrato da un bombardiere, e resistette benissimo. E dire che essendo più vecchio delle Torri aveva anche una struttura meno resistente.

Questa tua deduzione dimostra che non ti sei documentato e che da buon complottista salti subito alle conclusioni che favoriscono la tua ipotesi. Permettimi di darti qualche fatto su cui ragionare.

Primo: L'ESB ha una struttura completamente differente, più massiccia e a reticolo anche internamente, non una struttura a tubo centrale e facciate portanti come il WTC. Ho visitato entrambi, e ti assicuro che la differenza si vede (si vedeva, purtroppo). Stretto e claustrofobico l'ESB, arioso e completamente privo di supporti interni (a parte la colonna centrale) il WTC.

Secondo: paragoni un B25 Mitchell, bimotore a elica, peso massimo 5800 kg (http://www.fleetairarmarchive.net/Aircraft/Mitchell.htm)
, con un 767, bireattore con peso a vuoto di 79000 kg, peso massimo 180000 kg. (http://www.airliners.net/info/stats.main?id=104)

Per avere un paragone vero, dovresti colpire l'ESB con dodici o trenta B-25 tutti in una volta, e tutti nello stesso punto. In più dovresti anche considerare la questione dell'energia cinetica, che aumenta con la velocità. Più va veloce l'aereo, più danni fa. Un 767 vola molto più veloce di un bimotore a elica. Lascio a te il piacere di scoprire le rispettive velocità di crociera e di calcolare l'energia cinetica corrispondente.

Ah, l'anno era il 1945 (28 luglio), non "negli anni 50". Documentarsi costa fatica, vero?

Foto:

http://www.withthecommand.com/2002-Jan/NY-empireplane.html

Per le altre cose che dici:

"Non c'è bisogno di smentire le tue affermazioni perchè sono state smentite già decine di volte".
Dite TUTTI sempre così, ma in realtà nessuno smentisce mai nulla.


Prima c'era la teoria del missile al Pentagono, lanciata da Meyssan. Poi gli scettici l'hanno smentito, e lui ha ritirato la teoria.

Poi è arrivata la teoria del pod; gli scettici l'hanno smentita, tanto che adesso anche Luogocomune non sembra darle molto credito.

C'era la teoria del carrello a discesa automatica, che gli scettici hanno smentito e adesso con discrezione scompare dai siti pro-complotto.

Mi pare che qualcosa si sia dimostrato e smentito.

Un'ultima cosa: questa non è una gara a chi è più intelligente. Complotto o non complotto, è morta un sacco di gente. Cerca di non insultare i morti trasformando la loro tragedia in una competizione.
Il sito http://www.tms.org/pubs/journals/JOM/0112/News/News8-0112.html
riporta l'indicazione che il b25 urtò il grattacielo alla velocità di 322 km/h (così... tanto per facilitare i conti, per chi li sa fare)

saluti

mastrocigliegia
Senti Paolo, tu che dai ai cospiratori dei "boccaloni" che si prendono tre
canonate di fila, come fai a non renderti conto delle assurdità che dici? A
parte la forma non troppo "matura", passiamo ai contenuti: Il motore del volo 77
era un Rolls Royce. Vero. Come mai allora tu eviti di citare John W. Brown,
portavoce della Rolls Royce, che ha dichiarato in via ufficiale che la padellina
che tu asserisci essere parte di un RB211, "It is not a part from any Rolls
Royce engine that I’m familiar with"?, Poi il cerchione. Tralasciando il fatto
che le foto del cerchione e del carrello mi risultano essere state mandate in
forma anonima ai primi che le hanno pubblicate, e pertanto non sono ufficiali,
(scusa la vaghezza ma tanto spacciandoti per esperto una ricerca in google la
saprai fare), non so nemmeno se tu sappia come è fatto il cerchione del presunto
aereo. Tanto per dirne una, nè il numero ne la forma dei fori nello stesso
coincidono. E non è che vengono fatti "a caso" e puoi dire che "in quello lì ce
n'erano di meno".

Ad ogni modo, dal momento che a mio modesto avviso tutta la testardaggine che
traspare dai tuoi articoli è un insulto ben maggiore a tutte le persone che quel
giorno morirono, salterò le mie opinioni personali.

Tu stai sostenendo che 100 tonnellate di aereo si sono vaporizzate
completamente, alluminio compreso, ma che, contrariamente ad ogni legge fisica e
chimica, i corpi siano stati ritrovati.. L'aereo brucia, i corpi no.

Tutto questo è patetico. OGGETTIVAMENTE patetico.

Leggo tante di quelle cose che nn stanno in piedi nelle tue "indagini" che è una
cosa inconcepibile. Ma vedo che il coraggio di metterti a Debunkare William
Rodriguez, sopravissuto ed eroe del congresso, che dall'11/9/01 parla di
esplosioni nei sotterranei PRIMA dello schianto dell'aereo, quello nn lo fai..

Certo, coloro che vedono in te l'utlimo appiglio per non dover aprire gli occhi
salteranno a piè pari le sue dichiarazioni.. Tanto l'aereo c'è, lo dice
Attivissimo! Signori, svegliatevi. Prendete coscienza di quello che è successo
quel giorno, da chi C'ERA IN QUELLE DI TORRI. E non da un signor nessuno qualunque,
come posso essere io come può essere Paolo! La BBC ha intervistato 6 dirottatori
che sono ancora vivi! Certo un caso di omonimia! [...] Hanno pure le stesse
facce! LOL

http://www.disinformazione.it/groundzero.htm
http://news.bbc.co.uk/1/hi/world/middle_east/1559151.stm

P.S. Se ci leggi ancora insulti dimmelo che lo riscrivo di nuovo. :-p
Ora abbi almeno la coerenza di togliere le affermazioni dello stesso livello che tu fai nei tuoi articoli, e i commenti
rivolti a "noi cospiratori" contro i quali non muovi un dito.

Grazie.
Il motore del volo 77 era un Rolls Royce. Vero.

Attenzione: questo è vero soltanto se accetti che il volo 77 è realmente un Boeing di linea. Stai dicendo allora che i complottisti che dicono che erano aerei militari radiocomandati sbagliano?

Come mai allora tu eviti di citare John W. Brown, portavoce della Rolls Royce, che ha dichiarato in via ufficiale che la padellina
che tu asserisci essere parte di un RB211, "It is not a part from any Rolls Royce engine that I’m familiar with"?


Sarebbe buona cosa indicare un link alle fonti, quando citi un dato, altrimenti mi costringi a perdere tempo in ricerche (altra abitudine diffusa fra i complottisti). Ma lasciamo stare. Dimmi in che punto io affermo che si tratta di un motore Rolls-Royce. Ma l'hai almeno letta la mia indagine? Io ho detto che potrebbe essere una turbina dell'APU. O forse quando dici "padellina" alludi ad altro?

Poi il cerchione. Tralasciando il fatto che le foto del cerchione e del carrello mi risultano essere state mandate in forma anonima ai primi che le hanno pubblicate, e pertanto non sono ufficiali (scusa la vaghezza ma tanto spacciandoti per esperto una ricerca in google la
saprai fare)


Eh no. Troppo comodo dire le cose e poi lasciare a me il compito di cercarle. Se vuoi discutere, mi dai dei link alle affermazioni che fai, altrimenti è un gioco al massacro.

non so nemmeno se tu sappia come è fatto il cerchione del presunto
aereo.


Ma le hai viste le foto?

Tanto per dirne una, nè il numero ne la forma dei fori nello stesso
coincidono.


In che senso?

Tu stai sostenendo che 100 tonnellate di aereo si sono vaporizzate completamente, alluminio compreso, ma che, contrariamente ad ogni legge fisica e chimica, i corpi siano stati ritrovati.. L'aereo brucia, i corpi no.

no no no no. Mai detto cose di questo genere. Dimmi dove le avrei dette, per favore. I corpi delle vittime sono stati riconosciuti tramite il DNA. Questo presuppone che fossero altrimenti irriconoscibili, non ti pare? Nessuno ha mai detto che i corpi dei passeggeri sono stati recuperati intatti.

Fra l'altro, ho in archivio delle foto dell'11 settembre che sono di gran lunga troppo macabre per essere pubblicate. E li' c'e' poco da scherzare su "l'aereo brucia, la gente no".

Ma vedo che il coraggio di metterti a Debunkare William
Rodriguez, sopravissuto ed eroe del congresso, che dall'11/9/01 parla di
esplosioni nei sotterranei PRIMA dello schianto dell'aereo, quello nn lo fai..


Link, per favore (ma all'originale, non alla traduzione italiana che hai indicato)? A quale versione della sua testimonianza ti riferisci?


La BBC ha intervistato 6 dirottatori che sono ancora vivi! Certo un caso di omonimia! [...] Hanno pure le stesse facce! LOL

L'articolo della BBC che citi risale al 23 settembre 2001. Sicuro che non ci siano stati aggiornamenti? Sicuro sicuro sicuro?

Ora abbi almeno la coerenza di togliere le affermazioni dello stesso livello che tu fai nei tuoi articoli, e i commenti rivolti a "noi cospiratori" contro i quali non muovi un dito.

No. Gli insulti presenti nel commento cancellato erano specificamente rivolti a me ed erano ben più pesanti dei miei commenti generici.
anonymous wrote:

Tanto l'aereo c'è, lo dice
Attivissimo!

-------

mi sa che devo di nuovo fare la domanda:

Ma perché non dovrebbe esserci, l'aereo?
Perché prganizzare un finto attentato quando New York aveva già catalizzato tutto il mondo?

Ammesso che anche New York fosse finto, perché non usare un aereo vero?

Ammesso che sia troppo complesso usare un aereo vero, perché organizzare il finto attentato?

E l'aereo scomparso che fine avrebbe fatto?

Tutto questo non ha senso... non ha senso!

Ok, ok...

Qualcuno dice per fare sparire documenti.

Ma i documenti non si fanno sparire in questa maniera! Anche al pentagono esistono i computer, no? Non so dove fosse la memoria centrale, ma dubito che fosse nella sezione colpita. E dubito che non esistessero copie di questi "presunti" documenti.

Per favore, qualcuno che è convinto del complotto, mi risponda, per favore!

Perché montare questo inutile casino in maniera così approssimativa visto che sarebbe stata una semplice ridondanza di New York?
Vorrei aggiungere un'altro commento. In particolare in risposta alle affermazioni di vale56.

Le esplosioni che hanno tirato giù le torri son state registate da almeno due sismografi (uno della Columbia University), i quali hanno registrato anche i momenti precisi degli urti dei due aerei, che si sono propagati a terra sotto forma di onde sismiche, allora come spiegate che NESSUN sismografo in TUTTO IL NORD AMERICA è risuscito a registrare l'impatto del "presunto" 757 al pentagono? Oh ma che strano.. Certo, leggo che per molti mebri dell"Attivissimo Fan Club" le leggi della fisica e della termodinamica cambiano a seconda che vengano applicate a una pentola o ad un aereo, e questo la dice già lunga..

Ma a questo come rispondete? E Paolo come risponde? Davanti ai tracciati dei simografi che evidenziano le esplosioni nelle torri, che "coincidenza coincidenza" sono in perfetta sincronia con quelle nei vari video ad alta risoluzione disponibili in 911 Eyewitness e numerosi altri, e di fronte alla mancanza di ogni segno nei tracciati sismografici di un impatto al pentagono, come rispondete signori miei?

No, non pensateci nemmeno, i simografi erano abbastanza vicini.. Altre idee? No, i sismografi non sono stati pagati da Bin Laden per scioperare quel giorno? Altre idee?

Personalmente dopo aver sentito persone sostenere che "le ali dell'aereo al pentagono si sono staccate per effetto magnetico", e che "chiunque potrebbe aver fatto il buco tra il 3° e 4° anello, anche una persona che corre abbastanza veloce", mi aspetto di tutto..

Ora, detto questo e quel che ho già detto nel mio post precedente, che son solo 1/1000 delle prove che noi "gomblottisti" abbiamo a disposizione, come rispondete?

Son proprio curioso.

Spero che a qualcuno di voi venga voglia di leggere la sezione 9/11 su LuogoComune.net, facendovi un'idea di persona di quali sono le reali problematiche del 9/11, e non tramite quello che leggete qua o quel che dice Paolo. Per la serie "sentire più campane"..

Saluti.

"È difficile sapere cosa sia la verità, ma a volte è molto facile riconoscere una
falsità."
Einstein, Albert
- Davanti ai tracciati dei simografi che evidenziano le esplosioni nelle torri, che "coincidenza coincidenza" sono in perfetta sincronia con quelle nei vari video ad alta risoluzione disponibili in 911 Eyewitness e numerosi altri, e di fronte alla mancanza di ogni segno nei tracciati sismografici di un impatto al pentagono, come rispondete signori miei?

Prego fornire fonti, grafici, siti ufficiali delle stazioni scientifiche e commenti ufficiali in proposito... ripeto, ufficiali.
Ciao
Ruggero
P.S.
Ma a qualcuno è venuto in mente che se anche gli americani avessero inventato per i loro comodi i nomi dei dirottatori, questo non vorrebbe dire che gli attentati sono stati un complotto? Magari hanno solo colto la palla al balzo, come il mio vicino di casa che ogni volta che viene appena tamponato si fa pagare di tutti i danni (che già aveva) e poi non ripara la macchina. Ovvero sfrutta la situazione senza per questo aver fatto un finto incidente...
come spiegate che NESSUN sismografo in TUTTO IL NORD AMERICA è risuscito a registrare l'impatto del "presunto" 757 al pentagono?

Bella domanda. La rigiro a te: tu come spieghi l'apparizione di un buco e di un incendio nella facciata del Pentagono senza onde sismiche? Se non è stato un aereo, allora è stata un'esplosione di altra natura, che però avrebbe dovuto generare onde sismiche. O no?

Oppure, più banalmente, un impatto radente di un aereo al piano terra di un edificio non produce onde sismiche rilevabili? Possiamo escludere che la geologia del terreno su cui sorge il Pentagono smorzi le oscillazioni diversamente da quello su cui sorge Manhattan? A te l'onere di demolire queste ipotesi.

Davanti ai tracciati dei simografi che evidenziano le esplosioni nelle torri, che "coincidenza coincidenza" sono in perfetta sincronia con quelle nei vari video ad alta risoluzione disponibili in 911 Eyewitness e numerosi altri

Tu dai per scontato che siano "esplosioni". Puoi escludere che i tracciati rilevino invece le onde d'urto prodotte dal cedimento delle strutture del WTC?

Ora, detto questo e quel che ho già detto nel mio post precedente, che son solo 1/1000 delle prove che noi "gomblottisti" abbiamo a disposizione, come rispondete?

Che i complottisti trovano un'informazione e ne danno sempre e solo un'interpretazione pro-complotto, senza mai chiedersi se esista una spiegazione piu' banale alternativa.

Ne e' prova, per esempio, su Luogocomune l'analisi del filmato. Viene imbastito un ragionamento pro-complotto sulla base di un indizio che si rivela essere un banale e ripetibilissimo effetto ottico presente in qualsiasi foto. Basta leggere i miei commenti in proposito nel forum di Luogocomune.

Prima di accettare ipotesi straordinarie come quelle di un complotto senza Boeing eccetera, dobbiamo chiederci sempre e comunque: esiste una spiegazione alternativa meno straordinaria? Questo e' l'errore di fondo dei complottisti. Non si pongono questa domanda. Per questo fanno un sacco di rumore intorno a dettagli che poi vengono smentiti (pod, passaporti, missili, carrelli automatici...).

Se anche ci fosse davvero un complotto, i complottisti stanno facendo così tanta disinformazione che qualsiasi prova reale sarebbe sommersa nel marasma di teorie campate per aria. In un certo senso, questo fa il gioco di chiunque voglia nascondere un complotto.

Forse il vero complottista sono io, che uno alla volta elimino gli indizi falsi, e gli altri fanno cortina fumogena inventandosene di nuovi per depistarmi? :-)
Risposta veloce veloce che ho fretta:

Qualcuno ha scritto che il Boeing 757 pesa fino a 180 tonnellate, ma si è confuso: quello è il Boeing 757-300. Quello che si è schiantato alle Twin Towers era un Boeing 757-200, un po' più piccolo e decisamente più leggero.


Complimenti per la documentazione e la precisione che vi contraddistingue, debunkers della domenica. ^_^


P.S.
Senza contare che in questo modo ti sei dato la zappa sui piedi: se fosse davvero come dici tu, avremmo avuto 180 tonnellate in volo a 800 km/h, e nel muro di cemento armato del Pentagono spesso meno di un metro avrebbe causato solo un buchetto di 4 metri di diametro?
Avrebbe dovuto portarsene via metà... evidentemente non pensate granchè prima di scrivere.
Ah, e comunque attivissimo non smentisce le MIE affermazioni, non quelle di Meyssan, del pod, o del carrello automatico. Le MIE. Non travisate il discorso.
"L'articolo della BBC che citi risale al 23 settembre 2001. Sicuro che non ci siano stati aggiornamenti? Sicuro sicuro sicuro?"

Si, si e' scoperto che Atta - il fanatico della jihad e del cosciotto di maiale - era tracciato dal Pentagono dal 2000.
Gia' sento la replica di Attivissimo, un potenziale nuovo tormentone comico...

"FONTE?"
Qualcuno ha scritto che il Boeing 757 pesa fino a 180 tonnellate, ma si è confuso: quello è il Boeing 757-300. Quello che si è schiantato alle Twin Towers era un Boeing 757-200, un po' più piccolo e decisamente più leggero.

No. No. No. Guarda quanto tempo mi fai perdere in stupidate. Gli impatti al WTC sono stati ad opera di due (non uno) 767. L'aereo al Pentagono era un 757. L'aereo a Shanksville era un 757.

Complimenti per la documentazione e la precisione che vi contraddistingue, debunkers della domenica. ^_^

Da che pulpito!

Ah, e comunque attivissimo non smentisce le MIE affermazioni, non quelle di Meyssan, del pod, o del carrello automatico. Le MIE. Non travisate il discorso.

Scusami ma in questo marasma di dati sbagliati non so piu' quali sono, me le ripeti?
A proposito dei dirottatori ancora vivi, magari a qualcuno interessa sapere quali sono stati gli sviluppi di quell'articolo della BBC:

http://en.wikipedia.org/wiki/Waleed_Alshehri

E con questo chiudo. Mi avete sfiancato, contenti?
Paolo, complimenti! Se tutti ragionassero come te... quanti "complotti" e affermazioni ideologiche in meno! Purtroppo certe persone sono accecate dall'ideologia e mosse solo da essa invece che dalla ricerca della verità e dalla ragionevolezza. Fai bene però a non lasciar "passare" le loro affermazioni e a smentirle coi fatti invece che con le opinioni.
Sei davvero un grande "antibufala", informatica e non! :)
Ora che ne ha presa una, non esageriamo... su able danger ha nicchiato, e sugli hijackers avoglia quanto ce ne sarebbe da dire..
http://letsroll911.org/ipw-web/bulletin/bb/viewtopic.php?t=11840&
Il motore del volo 77 era un Rolls Royce. Vero.
Attenzione: questo è vero soltanto se accetti che il volo 77 è realmente un Boeing di linea. Stai dicendo allora che i complottisti che dicono che erano aerei militari radiocomandati sbagliano?

TU stai dicendo questo. I complottisti, come tu li chiami, DICONO SOLTANTO CHE NON PUO' ESSERCI STATO QUELLO STRACAZZO DI AEREO AL PENTAGONO! Le teorie sono e restano teorie, che non possono in alcun modo invalidare i fatti. E questi sono fatti. Nei registrati FAA l’aereo è registrato come dotato di RB211.

Non vi è una sola prova a favore della tesi ufficiale riguardo al pentagono. NON UNA FOTO che identifichi UNIVOCAMENTE la presenza dei resti del volo 77 nel pentagono. NON UNA. NOI non abbiamo la pretenziosità di sapere cosa è successo quel giorno, ma riportiamo solo la CERTEZZA che le cose non sono come ce le hanno raccontate!

Ad ogni modo. I link delle fonti non l'ho esplicitato perchè se una chiunque persona si mette a fare un pseudoservizio antibufala su qualcosa, si presume che SAPPIA di cosa sta trattando. Le tue infantili richieste di fonti dimostrano il contrario. Dici di aver visto 911 In Plane Site, ci fai un patetico e denigratorio articolo a riguardo, e poi non sai neanche di cosa sto parlando, quando nello stesso filmato questa cosa è citata!

Miei cari lettori, ma vi rendete conto quanto è informato costui e con quanta pretenziosità stabilisce chi o cosa sono dei creduloni?

Mi verrebbe da mandartela a cercare la tua fonte di m***a, visto che sei tanto informato, ma ad ogni modo è qui, o comunque da qui trovi tutto.
http://www.americanfreepress.net/10_10_03/Controversy_Swirling/controversy_swirling.html

Tu parli dell'APU. Certo. Domanda. Se tu sostieni la versione ufficiale, ALLORA sei costretto a sostenere che da qualche parte dentro l'edificio ci siano i due RB211. Li hai mai visti? Qualcuno li ha visti? No non mi sembra. Potevano fotografare quelli, ma non lo hanno fatto. Però un possibile rotore dell'APU riesce ad "emergere" sebbene nel raggio di 2-3 metri non vi sia nessun altro detrito riconoscibile. Certo. E Pippo e Paperino erano i piloti dell'aereo.

Riguardo alle foto di cui tu stesso fai uso nel tuo servizio riguardante il pentagono, vedo che hai sapientemente evitato la questione. Ti rigiro la domanda. FONTI? Come vedi le uniche fonti che non cito sono quelle che dovresti conoscere dal momento che riguardano argomenti da te trattati, ma evidentemente sopravvalutavo la tua serietà. Ora tocca a te. Cita le tue fonti. Ma non ne avrai tempo, o voglia, immagino. Percui lo farò io: "These two photos were posted on Rense.com by Sarah Roberts (spinner2882@yahoo.com), a Pentagon conspiracy debunker. She claims these photos were taken by VATF-1 workers inside the Pentagon, but she never mentions how/where she got these photos. Interesting to note that her email name is "spinner!""

Riguardo al cerchione e al defuser case, ci sono inconguenze sia nel primo che nel secondo. Inutile che ne discutiamo dal momento che 1) hai postato delle foto senza citare le fonti 2) il disegno del manuale non specifica, e nemmeno tu lo fai, se quel disegno è rappresentativo di un RB211 o di un Pratt & Whithney. Molto probabilmente non lo è di nessuno dei due, dal momento che, potendo l’aereo montare entrambi i motori, il disegno non è volutamente dettagliato. Ne discuteremo quando avrai qualcosa di concreto su cui discutere, e non delle foto di dubbia autenticità.

Questione corpi. Tu li hai visti? No non credo, come non li ha visti nessun operatore che ha lavorato nel pentagono, come non si sono viste "ambulanze o mezzi appropriati" per portarli via dal pentagono nei giorni successivi. Riconosciuti col DNA? FONTI? Mi sembra alquanto aleatoria come affermazione. FONTI?
Mi sorprende Paolo, critichi i "cospiratori" per la loro imprecisione e ti dimostri peggio di loro. Un'altra occasione persa per star zitto, immagino.

Ti rigiro un'altra domanda, prima di chiudere la questione pentagono. Il fatto che ci sia una parte che sembrerebbe dell'APU, che ci siano dei detriti che non identificano il volo 77, comprova la tesi ufficiale? NO! Se volete sapere da dove penso arrivino quei pezzi ne parliamo sui forum di LC, sennò continuate a pensare di avere le prove della genuinità di una versione che fa acqua da tutte le parti. Vi rimbalzo la domanda. Se piazzo il volante di una Ferrari al centro di una discarica, questo dimostra che lì si è schiantata una Ferrari? NO. Passiamo oltre.

Questione dirottatori trovati vivi. Uno dei quali addirittura nel volo che stiamo considerando. Tutto quello che hai saputo dire è se ci sono notizie più recenti. Mi vuoi prendere per il culo? Se io ti accusassi pubblicamente di essere uno dei kamikaze che si son fatti esplodere, diciamo, in Egitto, con tanto di foto tua etc. e poi tu vieni intervistato dieci giorni dopo e si, sei proprio tu, questo prova che la prima notizia era falsa. PUNTO! O ci vogliamo fregare il nostro fottuto tempo?
Ora cosa mi vuoi chiedere, chi ha guidato gli aerei? Io ho le mie idee, tu chiedilo pure all'FBI, dal momento che loro hanno affermato la cosa degli arabi incapaci di pilotare un Cessa.. Semanticamente parlando, l'unica TEORIA della cospirazione è quella ufficiale. Qui c'è solo una cospirazione. Vuoi sapere anche cosa ci fa pensare che non sia stato il 757? I traccianti radar. Di quelli te ne stai ben attento dal parlarne.. Ebbene, si è visto che l’aereo poi finito nel pentagono si è esibito in una virata discendente di 270° nei cieli di Washington DC, con un raggio di virata talmente stretto che impedisce intrinsecamente il fatto che potesse essere stata eseguita da un 757, che in quella particolare occasione avrebbe dovuto stallare. Non a caso i controllori di volo erano certi che fosse un aereo militare.. Certo ora dirai: FONTI? Beh caro mio, cercatele. Ho passato tre lunghi mesi in cui ho cercato informazioni, da una parte e dall’altra, sentendo non due ma duecento campane, prima di farmi un’idea su quanto fosse successo. E nel frattempo non mi facevo portatore di verità. Ora sii onesto e fai lo stesso.

“Una disattivazione del genere senz'altro un vantaggio per un dirottatore. I complottisti dicono invece che è impossibile e che la sua impossibilità dimostra il complotto.”

Vedo che ti diverti a travisare completamente il senso di quello che diciamo. Secondo te il fatto che noi affermiamo che il transponder non si possa staccare implica la cospirazione. NO! Il fatto che nell'esatto istante del primo schianto venne staccato il transponder del secondo aereo, allo schianto del secondo venne staccato il terzo, e così via, con precisione militare, prova la necessità di una regia esterna, ergo essendoci la necessità di questa regia, la storia degli arabi col taglierino non regge. Punto! Facile NO? Ora.. si lo so.. FONTI? Le stesse TIMELINE che si presuppone tu abbia preso in considerazione il problema. Qui trovate ciò di cui parlo, http://www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/cronol/cronol.html, e di cronologie “attendibili” ce ne sono a iosa. Sempre una alla fine. Ora Paolo, decidi tu quanto vuoi andare avanti a chiedermi le fonti. Io te le darò col contagoccie, poiché più me le chiedi più ci fai la figura del principiante che scrive articoli su cose che nemmeno lui conosce e ha verificato. Pondera.

Questione William Rodriguez. Le stesse dichiarazioni testuali le trovi in LOOSE CHANGE 2nd EDITION, il video messo in piedi da due ragazzi di cui uno reduce dall'Afghanistan e Iraq. Vi sono le riprese che di William Rodriguez che descrive faccia a faccia con uno dei due autori le stesse cose descritte nell'articolo postato precedentemente. A Zucconi avevo mandato anche l'articolo originale in inglese. Quando avrò motivo di perdere altro tempo a ricercartelo lo farò. Il video lo puoi guardare via Google Video. Loose Change sei capace di cercarlo. Il video è gratuito, della serie "noi cospiratori cerchiamo di arricchirci con le disgrazie altrui". Se li si vuole supportare lo si fa acquistando un loro DVD, DVD che donano gratuitamente a chiunque abbia perso un conoscente o un parente il 9/11. Almeno verso questi due ragazzi dimostra il rispetto che meritano, a differenza di quanto hai fatto con VonKleist.
Se ancora Rodriguez non basta, allora spiegatemi anche come mai i pompieri che son morti nelle torri, e sono tanti, hanno parlato di bombe che esplodevano nei momenti precedenti al crollo. Anche i sopravissuti ne parlano, anche gli stessi pompieri che si vedono nel “Naudet Bros” e nel video CNN. Testimonianze video sempre in Loose Change 2nd.

Quasi dimenticavo. Sismografi.
Paolo cita Rense come fonte nei suoi pseudoservizi. Farò pertanto lo stesso.
In questo articolo viene spiegato il problema:
http://www.rense.com/general28/ioff.htm
Ho un documento della Colubmia University in pdf, in cui i tracciati vengono analizzati. L'unica anomalia registrata, peraltro da uno solo degli strumenti, che potrebbe essere scambiata per l'impatto del 757 è da scartare in quanto è stato dimostrato essere un "rumore" nello strumento in questione. Guarda caso l'appunto nell'immagine è stato rimosso in un altro sito di debunking e la falsa onda viene proprio citata come l'impatto dell'aereo. Evviva l'onestà, insomma..
Questo è lo studio in questione. http://www.mgs.md.gov/esic/publications/download/911pentagon.pdf
Qui trovate alcuni video, in 9/11 Eyewitness vi sono i clip in cui le esplosioni sono più evidenti. http://www.plaguepuppy.net/public_html/video%20archive/
Ce n’era uno di 20 mega con solo la sezione del crollo, ma nn me la ritrovo al momento. L’avevo trovata lì, ad ogni modo si può scaricare l’intero documentario percui comunque il materiale non vi manca.

Ora. Credo di aver dedicato a questo sito abbastanza tempo. Io sono uno studente di ingegneria che si tiene pure impegnato con altri lavori. Qui faccio molta fatica a seguirvi tutti. Se chiunque di voi è interessato a discutere la questione, a porre degli interrogativi e manifestare i propri dubbi, venite sul forum di LuogoComune.net e ne parliamo ben volentieri. Nessuno vi porrà la verità, vi porrà solamente degli elementi attraverso i quali potrete farvi la vostra opinione, come noi ci siamo fatti. Chiedo scusa per il tono a volte aggressivo che ho sicuramente manifestato, ma la cosa non è causata da voi che seguite questo “servizio”, quanto dal fatto che la persona che voi ascoltate non è nemmeno sufficientemente informata dei fatti e degli avvenimenti per poterne parlare. E questo mi fa incazzare, percui scusate ancora voi che non c’entrate in questo.
Come già detto, resto e restiamo a vostra disposizione. Siamo in 2500. Avrete le vostre risposte. Di là però, così potrò seguire la questione e altri mi aiuteranno in questo. Vi chiedo solo un favore. Nessuno se la prenderà per qualsiasi domanda che vi sentiate di porre, anche la più banale. Vi si chiede solo di dare un’occhiata, anche sbrigativamente, alla sezione apposita, quel tanto da essere sicuri di sapere di cosa si sta parlando. Tanto per fare un esempio, non ha senso che ci mettiamo a parlare della “terza torre” crollata l’11/9/01, quanto la maggior parte delle persone non ne conosceva nemmeno l’esistenza.

Sinceramente. Un utente di LC.
Sai qual è il problema, caro lettore anonimo di LC? Che ci sono voluti 120 commenti su questo blog per arrivare a leggerne uno a favore della vostra tesi minimamente articolato, scritto in italiano comprensibile, e relativamente privo di insulti e attacchi personali contro Paolo, il quale sta esattamente facendo quello che fate voi nel vostro forum, e cioè diffondere le proprie opinioni. Non c'è nessuna imposizione, e ciascuno è libero di credere o no a quello che legge, di andarsi a cercare le fonti e di confutarle.

Questo mi sembra un approccio adulto e maturo, mentre il vostro è a mio avviso un atteggiamento decisamente puerile, che evita il confronto (al quale Paolo peraltro non si è mai negato) e si barrica dietro lo sbeffeggio, per esempio sul fatto che Paolo chieda sempre di avallare le notizie citando le fonti. È perfettamente legittimo e per piacere, finché la discussione continuerà sul questo blog, dovrete accettare e sottostare alle sue "regole".

E tutto questo vi metterà sempre in una posizione scomoda, dalla quale sarà più difficile sostenere le vostre opinioni e sarete tacciati di avere dei secondi fini (pubblicità personale o altrui).

Personalmente, ritengo che sia encomiabile il vostro sforzo di cercare la verità, ma già solo per il tono dei post sono decisamente più portato a seguire e credere le opinioni di Paolo rispetto alle vostre. E badate bene che questo non significa propinare acriticamente la "versione ufficiale" ma è soltanto il tentativo di mettere in guardia la gente dal marasma di incompetenza e di approssimazione che regna fra i cosiddetti "complottisti".
"C'e' una torre di prove che supporta l'affermazione che gli edifici del WTC siano crollati a causa di esplosivi, e non aeroplani".
Questo e' il commento di Richard Stallman all'articolo di David Ray Griffin che Attivissimo ha bollato come ricorderete - addirittura avanzando dei velenosi dubbi sull'autore, di cui non si e' nemmeno degnato di cercare una biografia.
Fate due conti.
http://www.stallman.org/archives/2005-nov-feb.html
Siamo impegnati, in Lc chiaramente, a recpire degnamente la gradita visita del vostro Attivissimo. Non ci sono troppe parole da dire in questi lidi.
Solo magre constatazioni, magre pechè assodate da tempo.

"Sergio" ha scritto:
Sai qual è il problema, caro lettore anonimo di LC? Che ci sono voluti 120 commenti su questo blog per arrivare a leggerne uno a favore della vostra tesi minimamente articolato, scritto in italiano comprensibile, e relativamente privo di insulti e attacchi personali contro Paolo, il quale sta esattamente facendo quello che fate voi nel vostro forum, e cioè diffondere le proprie opinioni.

R.
Sei invitato a clessificare e numerare i post di insulti di utenti di LC su questo sito, sennò sei un bugiardo. La percentuale deve essere adeguata al tuo tono sentenzioso.

Ma ti smascheri subito, caro ultrà di Attivissimo, perchè professi pace e tolleranza nei post e poi scrivi:

"Sergio"
E tutto questo vi metterà sempre in una posizione scomoda, dalla quale sarà più difficile sostenere le vostre opinioni e sarete tacciati di avere dei secondi fini (pubblicità personale o altrui).

R.
Cos'è, una minaccia? Guardati alle spalle ed in casa tua, nel nostro sito non vi sono link che portano a salvadanai, nel tuo si.

"Sergio"
Questo mi sembra un approccio adulto e maturo, mentre il vostro è a mio avviso un atteggiamento decisamente puerile.

Bene, è proprio il caso di stendere un velo pietoso. Tu sei l'esatta e fedele rappresentazione del prototipo di URA (Utente Rassicurabile da Attivissimo). Hai risposto ad un post, che sia di LC o no non importa, il quale apportava circostanze, fatti e riferimenti, solo con parole vane ed insulse ispirate ad una moralità falsa, indotta, ed automatizzata. Senza lesinare frecciate provocatorie. Sai qual'è l'unica sensazione dirompente in LC adesso? La pochezza dimostrata da Attivissimo e la penosa posizione di un gran numero dei suoi seguaci.
E' un peccato, di fronte ad mondo che sta andando a rotoli la collaborazione e la comprensione sono le armi vincenti, ma non si possono rompere le pareti a testate tanto quanto non si può dialogare con chi è ottuso e vuole rimanerlo, parlo dell'argomento del post chiaramente.
Auguri a voi
Ma basta! Perche' dobbiamo sempre stare buoni e tranquilli per dimostrare civilta'? Io sono una persona pacata e "civile", pero', a questo punto, direi che mandare a quel paese tutta questa gentaglia che non capisce nulla perche' nulla vuole capire, sia il minimo.
E non parlo di intelligenza, cultura o documentazione. Si tratta solo di buon senso e capacita' di guardare piu' in la del proprio naso...
"Complottisti" e' un termine che non vi si addice, ma purtroppo (e me ne rammarico sinceramente) il disprezzo nei vostri confronti non e' arrivato ancora al punto di consentirmi di esternare pienamente quello che penso di voi... magari fra qualche altro "interessantissimo" post...

Diego
Se riesci a sentire addirittura sentimenti come "disprezzo" nei confronti di chi chiami complottisti, come dici tu, ed in più sembra che "ti stia caricando", l'unica cosa che posso consigliarti è una visita psichiatrica.
Se non ti rendi conto da solo delle imbecillità che scrivi e pensi, fino ad arrivare al disprezzo caro Diego, hai bisogno di capire qualcosa di ciò che ti succede. Curati.
Non preoccupari, anonimo, mi "scarichero'" velocemente (probabilmente bastera' questo mio secondo post), cosi' potrete continuare ad azzannarvi e dire un sacco di boiate, per dimostrare chi ha ragione e chi ha torto (a quale scopo, poi, lo ignoro).

E non affannarti a farmi capire che ti ritieni superiore a me; visto che ti serve cosi' tanto convincertene, ti do una mano: il termine "disprezzo" era politically correct. In realta' quello che penso di te e tutti gli altri che credono di saper ragionare con la propria testa (sempre che lo credano davvero, in onesta' con se stessi), e' ben peggiore.

Diego
"Guardati alle spalle ed in casa tua, nel nostro sito non vi sono link che portano a salvadanai, nel tuo si."

Per cortesia, queste parole sono simili a quelle che che usava un webmaster di uno dei famosi siti di "cellulari a 30 euro" (che adesso vengono chiusi o volontariamente o dalla GDF) il quale sosteneva che tutta la pubblicità negativa era fatto al solo scopo di arricchirsi.

E poi, che se ne farebbe Paolo di qualche modesta donazione, quando riceve profumati stipendi dalla CIA per depistare le indagini? :-)
Splendida risposta, edificante. Direi che da solo hai risposto a te stesso ed a tutti. Si evince, psicologicamente, il tuo subconscio chenon ne vuole sapere di accettare neppure ciò che vedono i tuoi occhi e sentono le tue orecchie.
Bella risposta davvero, sono impressionato.......
Cos'è, una minaccia? Guardati alle spalle ed in casa tua, nel nostro sito non vi sono link che portano a salvadanai, nel tuo si.

Luogocomune riceve gli introiti di Google Adsense. Il banner pubblicitario è chiaramente visibile in ogni pagina del sito.

Non ci trovo nulla di male: lo faccio anch'io. Semplicemente vorrei far notare che la frase sopra citata è errata.
Ti avevo detto di non affannarti...
Va be', hai vinto. Mi ritiro umiliato e sconfitto. Probabilmente per sfogare il mio astio andro' a commettere qualche delitto efferato: ormai hai chiarito mio profili psicologico, e non posso piu' fare nulla per sottrarmi ad esso.

Continua la tua battaglia per la verita', per il bene di tutta l'umanita', mi raccomando
scusa, il post sopra e' mio.

Diego
Attivissimo,

in primis la mia era una puntualizzazione a seguito di un'allusione di un tuo "iscritto" peraltro ad un'altro inserzionista di LC su questo blog. In secondo luogo i "Google Adsense" sono diffusi quanto ben sai e, personalmente, li trovo oltremodo estremamente utili. Dubito che arrivino valangate di soldi da li. Forse se su LC inserissimo qualcosa presente sul tuo sito nel link "donazioni", tipo "Primo metodo: PayPal" oppure "Secondo metodo: banconota in busta", si potrebbe aspirare a qualcosa in più, oppure li hai inseriti nel tuo sito per decorazione? Bisogna renderti merito del fatto che le cose, comunque, le fai bene: "E le tasse, Paolo?

Caso mai vi fosse venuto il dubbio, le donazioni sono tutte regolarmente dichiarate al Fisco svizzero e su di esse pago le tasse come su qualsiasi altro mio reddito. E poi le tasse in Svizzera sono ragionevolmente basse e i servizi funzionano, quindi perché dovrei frodare?" E già, quandomai!!!
Ciao
"Splendida risposta, edificante."

Ad affermazioni di un certo livello, bisogna dare risposte allo stesso livello.
Anonimo, fammi un favore.... stai zitto! Non dire più niente! Ma che cavolo dici?

Accusi Paolo di frodare il fisco: perchè? Cosa c'entra? E cosa c'è di male nei suoi metodi di sostentamento?

Ti prego... nasconditi!
oh, insomma!

A costo di diventare rompipalle sul serio.

PERCHE'??????

Ammesso (e non concesso) che l'ala ovest del Pentagono sia stata fatta saltare apposta. Per quale motivo?

Tre volte ho fatto questa domanda (abbastanza banale) e tre volte nessun sostenitore del complotto si è degnato minimamente di rispondere.

Sarà che non ho usato un tono educato, ma rileggendomi non mi sembra nemmeno di essere stato sgarbato.

Eppure questa domanda che mi rosicchia il cervello non viene neppure presa in considerazione, mentre ci si ostina a parlare di centinaia di questioni complesse e particolari da azzeccagarbugli.

Non deve per forza essere vera la versione ufficiale, ma le tesi complottistiche hanno prodotto anche talmente tante stupidaggini (la faciloneria di Meyssan o l'inutile articolo filosofico-islamico di Physics911, ad esempio) che non capisco per quale motivo dovrei fidarmi di loro.

Dall'altro lato io, come molti, non ho le capacità tecniche necessarie per addentrarmi più di tanto in questioni delicate come la dinamica degli aeroplani in virata e picchiata con angoli da capogiro, né ho la capacità tecnica di capire se dal tracciato di un sismografo è stato rimosso o no qualche evento.

E oltre un certo limite non mi interessa perdere il mio tempo se non sento nessuna utilità! Se dovessi stare dietro a tutte le cazzate che vengono dette nel mondo (non so... che Hitler è vivo o che Elvis era un alieno) non avrei più una vita.

La cosa che mi preme sapere, dunque, e che continuo a domandare inutilmente, è, nel caso esistesse un complotto, perché dovrebbe esistere? a soprattutto, perchè in questa maniera? Perché il Pentagono? Perché non un altro aereo? Perché proprio un missile? Perché proprio in quel modo?

Se non mi sapete rispondere ditemelo, che almeno mi metto il cuore in pace e traggo le mie conclusioni, ma ne ho abbastanza di dare credito a persone che mi continuano a parlare della resistenza strutturale di palazzi di 100 piani avendo, probabilmente, una cultura dell'argomento che non oltrepassa che di pochi passi la mia (oh, io un esperto di aviazione civile non l'ho mai sentito intervenire in questi discorsi. Sarò sfortunato. Tutti citano qualcun altro.)

Messe così le cose non capisco perché non dovrei credere alla versione ufficiale, almeno loro si sono degnati di rispondere alla mia domanda sulla logica di questi tristi eventi.

signori infervorati sostenitori della demonicità del governo americano e della loro suprema intelligenza e contemporanea estrema imbecillità... Sto aspettando.
di nuovo la firma

SirEdward
Per l'Anonimo utente di LC (o chi per lui):

Ma perché tutta questa smania di convincere e di dissuadere? Perché non cominci col rispettarmi? Perché ti scagli contro di me? anche quando sto dicendo cose positive sull'impegno che state portando avanti. Perché non posso dubitare della VOSTRA versione, esattamente come dubito di quella UFFICIALE o di quella di Attivissimo? Ma quali minacce, poi? Chi sei tu, piuttosto, per comandarmi di "clessificare e numerare" i vostri post? quando sai perfettamente a cosa mi riferisco.

Il bello è che vi considero (ancora) persone intelligenti, ma mi sono permesso di farvi notare che secondo me sbagliate approccio. Sembrate una setta religiosa. Nelle tue risposte travisi deliberatamente le mie parole, o meglio le interpreti a modo tuo, ed è la stessa tecnica che usate quando qualcuno non la pensa come voi. Questa è la "posizione scomoda" a cui mi riferivo, cioè la difensiva.

Inoltre tendete a confondere la causa con l'effetto, quando ricevete delle critiche, e rispondete con un tono aggressivo. Perché è proprio questo tono che provoca diffidenza in chi vi legge, quindi non potete camuffarlo come l'effetto di questa diffidenza. Ed è decisamente fuorviante questo tiro al massacro, alla ricerca di chi è migliore, di chi è più credulone, di chi ha le prove schiaccianti, di chi nega l'evidenza...

Difatti nel mio intervento ho espresso un giudizio personale su questa discussione in generale, che è l'unica che sto seguendo sull'argomento (ma esigo che TUTTI mi rispettino per questa mia SCELTA di cosa leggere e cosa non leggere), e perciò il tutto è basato su quello che si legge in questa pagina. Non conosco Luogocomune, ma lasciati dire sinceramente che se continuate così non mi verrà mai voglia di entrarci.

Tutta questa manfrina comunque sta diventando davvero noiosa. Ci si perde in chiacchiere e non si arriva a nessuna conclusione costruttiva.
Questi commenti da un lato sono assai divertenti: tanta gente che discute su di un argomento non calcistico mi muove a commozione. E poi trasformano, trasformiamo, un blog in una chat... con tanto di autoinvito a cena!!! stupendo!

Dall' altro lato dimostrano la piu' completa e triste ignoranza. L'ignoranza triste e' quando uno non sa e vuol dimostrare il contrario o porta la sua manchevolezza a mo' di bandiera. Ben diversa e' l' ignoranza standard: tutto abbiamo dei buchi culturali: dopotutto non si puo' conoscere tutto, pero' basta chiedere.

Ho una buona conoscenza tecnica, e questo mi accomuna al "nostro" (visto che sta divenendo sempre piu'im importante:-) ) Paolo, lo seguo da anni e 3/4 delle cose che scrive mi trovano in perfetto accordo: dopotutto spesso dice BANALITA', non nel senso sminunutivo, ma nel senso della logica es:Leggiti il fottuto manuale.

Questo per dire che anche nella storia del 11sett Paolo non ha detto nulla se non cose OVVIE, anche se ad alcuni non e' sembrato cosi'.

Certo e' che se dire che ronaldo e' meglio di piero puo' essere un GUSTO, la portanza, la resilienza, l' energia sono dati di fatto. Einstein, bonta' sua, diceva che era inutile cercare spiegazioni piu' complesse quando ne esistono di piu' semplici.

Cosi' via a interpretare COMPLICATAMENTE ogni foglia di un evento a cui non si e' stati partecipi.

La creazione dei pod (apple?), fossero anche esistiti nulla avrebbero cambiato alla dinamica della cosa. Ma la loro esistenza avrebbe portato a complicazioni non necessarie.

Lalettura di sismografi
"Le esplosioni che hanno tirato giù le torri son state registate da almeno due sismografi"
ma le esplosioni avvengono in aria. Potrebbero essere anche lette ma avete presene le energie necessarie a far muovere la terra sotto la massa sospesa? Sapete anche che i sismografi non sono tutti uguali? Qual' e' il T d' integrazione? Le banche possiedono spesso sismografi: in manhattan hanno registrato?

"come spiegate che NESSUN sismografo in TUTTO IL NORD AMERICA è risuscito a registrare l'impatto del "presunto" 757 al pentagono?"
Qual' e' la massa del pentagono?


"180 tonnellate in volo a 800 km/h, e nel muro di cemento armato del Pentagono spesso meno di un metro avrebbe causato solo un buchetto di 4 metri di diametro?"
"le foto a cui fai riferimento nel post sono bruscolini, altro che pezzi d'aereo. Un aereo non si sbriciola così nemmeno contro una montagna."
Altra roba sono le ali dell' aereo del pentagono "le ali dell'aereo al pentagono si sono staccate per effetto magnetico"

tua nonna era magnetica.

Anni fa fotografare pubblico' un test sul cemento ottenuto, guarda caso dal pentagono, lanciando un caccia supersonico a mach1 contro 1 metro di cemento. Per incrementare lo spettacolo (scherzo, l'impatto) accesero a palla i postuciatori. Questa freccia infuocata si e' spiattellata sul blocco in uno spettacoloso, quanto simile alle foto automatiche dela telecamera di sorveglianza. Ovviamente la ripresa highspeed e' tutta un' altra cosa come dettagli e qualita'.
Comunque sia, il caccia supersonico, nonostante la coriaceta', ricordo che muoversi oltre la V sonica sono casini strutturali, si spiattello' sul muretto come una torta di mele sbruciacciando un pochetto il cemento. Mi pare che i danni al pentagono, reputati assai modesti dai complottisti, siano decisamente inaspettati come gravita'. Nelle foto SEMBREREBBE, altrimenti pagatemi un biglietto AR fin la, che il buco sia fra 2 muri portanti. se cosi' fosse le ali, dopo l' intrusione della carlinga, possono aver fatto solo 2 strade, entrambe non comprendono la penetrazione di altro pentagono.


"Negli anni 40 l'Empire State Building fu centrato da un bombardiere, e resistette benissimo. E dire che essendo più vecchio delle Torri aveva anche una struttura meno resistente."

SBAGLIATO, la frase giusta e': "aveva anche una struttura completamente diversa, non paragonabile" Uno e' il palazzo piu' alto del pianeta, paragonabile al piu' al nostrano pirellone, l' altro e' un affare in acciaio completamente diverso. Anche l' aereo era altrettanto diverso.


"Insomma...nessuno può avallare la teoria che una pentola sia più resistente di una fusoliera di un aereo!!!"
Mai detto questo, anzi, si e' solo detto che le condizioni ambientali della pentola sono difformi da quello che accadde nell' 11 sett.


"..io non ho mai messo il burro per fare la milanese eppure l'ho sempre mangiata..."
certo che cuoce!, se metti il burro pero' cambi il punto di vapore dell' olio: puoi chiederlo a qualunque chef... O sei un barbaro con la friggitrice e l' olio di semi? Emanuela sara' bolognese con il suo ragu'sicuramente ottimo, ma io sono di Modoezia...
Il fatto che non abbia mai provato a mangiare una milanese come Dio comanda non deve farti sentire orgoglioso come chi, non conoscendo neppure cos' e' un ipersostentatore o una girante del compressore, scrive 20 pagine pseudotecniche sugli aerei dell' 11 sett.

"E concedere alla Difesa 41 infiniti minuti per reagire... "
Vorrei ricordare che in cieli BLINDATI un cessna ha percorso ORE di volo atterrando in piazza rossa. Se non ricordo male all' epoca era ancora attivo anche il russian woodpecker, incazzatura di tutti i radioamatori.Certo il cessna e' piccolo, ma il volo moooolto lungo in un cielo molto sorvegliato e senza un gran traffico.


"la merda ti sommergerà" Disgraziatamente per noi durante l' evento usarono qualcosa di piu' consistente dell' organico liquame. L' ignoranza culturale, sotto un' altro nome, si chiama anche MALEDUCAZIONE.

Infine a sparare contro gli introiti di Paolo: se veramente guadagnasse cosi' tanto con questo bloggetto... perche' continuare con le altre attivita' dopotutto potrebbe gestire dalle hawaii...Si chiama diffamazione gratuita,


Tutto questo per dire un' altra banalita': o ci sono dati inconfutabili, o si rimane nelle supposizioni da bar. A questo punto io potrei sostenere che negli aerei ci fossero 13 marines o 10 spie del redivivo KGB a dirigere il casino.Oppure.... e arriva notte.

L' 11 settembre e' successo un gran casino, delle cose terribili: tante persone sono morte, tante hanno perso familiari e tantissime hanno perso lavoro. Perfino qua' in lombardia abbiamo avuto un annullamento istantaneo del 20% degli ordini.
Di fronte a tale cosa che ci sembra impossibile tanto e' il dolore arrecato e' necessario andare con i piedi di piombo. Certo e' forse la gravita' che ci sembra di dover trovare qualcosa che lo renda un po' meno "atto predeterminato" attribuendolo ad organismi oscuri. Purtroppo la logica esige che non si deve dare una teoria se non ragionevolmente funzionante.
Nessuno, neppure Attivissimo dice che le cose sono andate esattamente al 100% come han raccontato i media, ma la logica dice che sicuramente il 95% di racconti dei famigerati complottisti sono campati per aria. Se il restante 5% fosse vero, beh, nel guazzabuglio delle cose impossibili sarebbe impossibile da vedersi.

Ad oggi IO SUPPONGO che le cose siano andate + o - come ci e' stato raccontato, dopotutto e' una spiegazione poco complessa rispetto ad altre, anche io ho dei dubbi su alcune cosette (sul prima e sul dopo) ma.... Nessuna prova (vera), nessuna certezza.

Scusate la lunghezza,

Claudio
Accusi Paolo di frodare il fisco: perchè?
Ti prego... nasconditi!
Commento pubblicato da Hammer : 2/2/06 11:51

Sei la sua guardia del corpo? Ti sei sentito offeso? Hai oltremodo le allucinazioni, non vedo dove accuso "Paolo" di che cosa, ho fatto solo unCOPIA ed INCOLLA dalle vostre pagine.....Non conosci neppure ciò che è scritto su questo sito? Cerca conforto, fatti dire chi dovrebbe nascondersi, fattelo dire da uno che ti vuole bene.
------------------------------------

Messe così le cose non capisco perché non dovrei credere alla versione ufficiale, almeno loro si sono degnati di rispondere alla mia domanda sulla logica di questi tristi eventi.
signori infervorati sostenitori della demonicità del governo americano e della loro suprema intelligenza e contemporanea estrema imbecillità... Sto aspettando.
Commento pubblicato da Anonymous : 2/2/06 11:51
di nuovo la firma
SirEdward
Commento pubblicato da Anonymous : 2/2/06 11:52

Una cosa sola? Che cosa stai aspettando? Chi sei e che cosa vuoi? Che qualcuno ti tolga le castagne dal fuoco? Che siano altri a dimostrare a te che l versione è una o l'altra? Paura di perdere la bambagia di sicurezza che Attivissimo ti ha cucito nella tua testolina? Paura che le cose siano differenti, quindi avanti e dimostratemelo VOI se volete? A me e molti altri l'ultima cosa che ci può finteressare eè quella di dimostrare qualcosa a te ed a gente come te. Sono affari vostri e responsabilità vostre. Ognuno ha la sua scelta davanti a se. Vuoi davvero esaminare documenti? Non credo, da ciò che leggo, che tu abbia la volontà di capire dove sta la verità in tutti i casi,l ma ti indico due cosette: vi ricordo una simpatica risposta ad Attivissimo in un post di David Ray Griffin, dubito che soggiogati come siete da voi stessi e dal Paolo siate andati a fondo. Non ho visto neanche un post....deprimente. Questo è un'indirizzo nel quale troverai quello che vuoi su "documentazione complottista". Se hai la ragione dalla tua, non ti sarà difficile demolire il tutto. Auguri... http://www.luogocomune.net/site/modules/911/

-------------------------------------

Non conosco Luogocomune, ma lasciati dire sinceramente che se continuate così non mi verrà mai voglia di entrarci.

Commento pubblicato da Sergio A. : 2/2/06 11:56



Abbiamo indetto tre giorni di lutto, uno come te, che crede che entrare in LC sia un favore che fa a qualcuno è una perdita gravissima.....

Un saluto
anonymous wrote:

Chi sei e che cosa vuoi? Che qualcuno ti tolga le castagne dal fuoco? Che siano altri a dimostrare a te che l versione è una o l'altra? Paura di perdere la bambagia di sicurezza che Attivissimo ti ha cucito nella tua testolina? Paura che le cose siano differenti, quindi avanti e dimostratemelo VOI se volete? A me e molti altri l'ultima cosa che ci può finteressare eè quella di dimostrare qualcosa a te ed a gente come te. Sono affari vostri e responsabilità vostre. Ognuno ha la sua scelta davanti a se. Vuoi davvero esaminare documenti? Non credo, da ciò che leggo, che tu abbia la volontà di capire dove sta la verità in tutti i casi,l ma ti indico due cosette: vi ricordo una simpatica risposta ad Attivissimo in un post di David Ray Griffin, dubito che soggiogati come siete da voi stessi e dal Paolo siate andati a fondo. Non ho visto neanche un post....deprimente. Questo è un'indirizzo nel quale troverai quello che vuoi su "documentazione complottista". Se hai la ragione dalla tua, non ti sarà difficile demolire il tutto. Auguri... http://www.luogocomune.net/site/modules/911/

-----------------------------



Il mio discorso era "un pelo" più articolato del solo brano che hai citato e che rappresentava una conclusione forte, ma non buttata a caso, di una argomentazione ampia.

Soprattutto, però, non ho offeso nessuno, mentre tu...

---------------

anonymous wrote:

Chi sei e che cosa vuoi? Che qualcuno ti tolga le castagne dal fuoco? Che siano altri a dimostrare a te che l versione è una o l'altra? Paura di perdere la bambagia di sicurezza che Attivissimo ti ha cucito nella tua testolina?

-------------------

Sarò prevenuto, ma mi stai dando del coglione...

--------------------

Anonymous wrote:

Paura che le cose siano differenti, quindi avanti e dimostratemelo VOI se volete?

-------------------

e pure cagasotto...

--------------------

Anonymous wrote:

A me e molti altri l'ultima cosa che ci può finteressare eè quella di dimostrare qualcosa a te ed a gente come te.

------------------------

ma allora a chi racconti questa roba? a quelli che già ci credono? grande sfida...

------------------------

Anonymous wrote:

Sono affari vostri e responsabilità vostre. Ognuno ha la sua scelta davanti a se.

-------------------------

a me interessa anche (come a te, penso) che persone a cui voglio bene (chessò, amici, familiari) non rimangano impantanati in discorsi idioti e che possano DAVVERO scegliere.

---------------------------

Anonymous


Vuoi davvero esaminare documenti? Non credo, da ciò che leggo, che tu abbia la volontà di capire dove sta la verità in tutti i casi


---------------------

Se mai l'avessi si perderebbe di fronte a domande ripetute quattro volte e mai risposte, e di fronte ad al tuo messaggio pieno di insulti, disprezzo e violenza.

Se credi che io per primo ti abbia insultato ti ricordo che ho fatto due domande (amemttiamo pure che fossero stupide) e NESSUNO, nemmeno tu, ti sei degnato di dirmi PER LO MENO, dove fossero sbagliate.

Invece, lo ripeto, ti sei gettato a capofitto sull'ultimo brano di un mio discorso complesso e in cui l'atteggiamento di attesa finale trova tutta la sua giustificazione (e se non la trova, dimmi perché) e mi hai risposto accusandomi di essere una nullità umana...

Perché questo odio?

Se invece mi sono sbagliato (possibile) e il tuo discorso era per farmi aprire gli occhi, vorrei che rispondessi alle mie domande sugli attentati. Non te le ripeto perché le puoi trovare già scritte

Per finire:

---------------------

Anonymous wrote

Se hai la ragione dalla tua, non ti sarà difficile demolire il tutto. Auguri... http://www.luogocomune.net/site/modules/911/


---------------------

ti ho già detto che non posso perdere tempo dietro a tutto quello che si racconta, perché se nò dovrei dedicarmi a Elvis l'alieno, prima.

Visto che sei tu che proponi una storia diversa dall'ufficialità, io chiedo a te di spiegarmi perché la tua idea è giusta, dicendoti che ti ascolterò volentieri. Ma se non rispondi nemmeno alle domande che ti faccio (per quanto stupide possano esssere), e anzi non mi dimostri nemmeno di averle lette...

Ma perché dovrei ascoltarti?

SirEdward
"E concedere alla Difesa 41 infiniti minuti per reagire... "
Vorrei ricordare che in cieli BLINDATI un Cessna ha percorso ORE di volo atterrando in piazza rossa..."

Scusami Claudio, ma su questo punto stai facendo ragionamenti senza senso. Anche l'aeroplanino schiantatosi sul Pirellone uscì dai radar, e lo fece perchè volava a bassa quota.
Altra cosa è volare a bassa quota con un Boeing!!!!
... critichi i paragoni impropri, poi sei il primo a farli..

Emanuela
Se anche ci fosse davvero un complotto, i complottisti stanno facendo così tanta disinformazione che qualsiasi prova reale sarebbe sommersa nel

marasma di teorie campate per aria. In un certo senso, questo fa il gioco di chiunque voglia nascondere un complotto.


Lo sfogo del Paolo coincide con un'altra "teoria del complotto" che ho sentito non molto tempo fa in modo più articolato. Forse circola da mesi o

anni, ma ne ho sentito parlare solo di recente, e non so se il Paolo faccia riferimento ad essa o la somiglianza sia casuale.

Secondo questa teoria, per come l'ho sentita, gli attentati dell'11/9 sono stati istigati dagli USA per risolvere gravi problemi di potere interno. Il

petrolio sarebbe stato un di più, gradito ma non determinante (anche se suppongo che sulle cause esistano varianti).
Quali che siano le ragioni, la CIA (o chi per essa) stacca un assegno con tanti zeri a Bin Laden (o chi per esso) incaricandolo di procurarsi un po'

di fanatici islamici e organizzare qualcosa di grosso.
Da qui in poi gli eventi si succederebbero come da "versione ufficiale", rispetto la quale cambierebbero solo le motivazioni iniziali degli attentati.

Ma qualcosa, sui reali mandanti, filtra o rischia di filtrare. Viene allora messa in piedi e fatta circolare una falsa "teoria del complotto", con

ipotesi stravaganti ma che fanno sentire furbo e intelligente chi le fa proprie. Saranno loro che sollevando polveroni con storie inverosimili,

s'incaricheranno di rendere inverosimile il complotto iniziale.

Ovviamente non so se questa versione sia vera, però personalmente la trovo molto più verosimile delle bombe nel wtc o il missile al pentagono.

Se fosse vera, sarebbe ironia della sorte che i complottisti, tentando di mostrare i veri autori contribuiscano a nascondere i veri mandanti. E, la

stragrande maggioranza, lo farebbe senza neanche guadagnarci un soldo, gratificata dall' aver capito tutto.


Mi piacerebbe sentire pareri e commenti di qualcuno su questa teoria, anche in privato.
mastrocigliegia@yahoo.it

p.s. astenersi perditempo e quelli che trovano aleatoria l'affermazione che i cadaveri vengano identificati tramite il DNA.
Non è necessario creare cortine fumogene per difendere posizioni confuse. Le conclusioni, separando frase per frase, le hai estrapolate tu, tutto soletto.
Non ci sono offese, se ci fossero me ne scuserei ma sono tue invenzioni, "ripari". Mi chiedi prove, ti do le indicazioni per un confronto sulle mie posizioni e non hai tempo perchè....."perché se nò dovrei dedicarmi a Elvis l'alieno". Questa deve essere la tua priorità....
In tutti i casi, qualsiasi discorso viene a cadere quando una persona afferma:

"Visto che sei tu che proponi una storia diversa dall'ufficialità, io chiedo a te di spiegarmi perché la tua idea è giusta, dicendoti che ti ascolterò volentieri. Ma se non rispondi nemmeno alle domande che ti faccio (per quanto stupide possano esssere), e anzi non mi dimostri nemmeno di averle lette..."

e la chicca, subito dopo:

"Ma perché dovrei ascoltarti?
SirEdward"

Grandioso, coerente, sicuro di se. Torna tutto.
Eh, no fermi. La mia ultima risposta è stata quella che termina con "Sinceramente. Un utente di LC."

Gli altri non sono post miei. Siete lì che vi azzannate pensando ci sia un solo utente di LC che posta qui, e questi sia sempre io. Quello era il mio ultimo post. Non ho postato altro e come già detto lo farò solo su LC, dove io e altri avremo un nick ben definito, ci saranno i pm, e si potrà discuterne senza scannarsi come qui troppa gente sta facendo.

Rispondo solo a Sergio A, l'unico post effettivamente di risposta al mio.
Caro Sergio, hai perfettamente ragione. Ci sono voluti 120 commenti. Mi permetto ancora una volta di giustificarli (anche se serve a poco, me ne rendo conto) con il fatto che molti di voi danno a noi dei disinformati senza cogliere il fatto che leggete una persona che è peggio di noi in quando ad informazione. Questo non scusa il comportamento "Wild" di alcuni di noi, sia chiaro. Ma sopratutto, su LC non si sono mai visti comportamenti di questo tipo, ci sono da 8 mesi è non ho mai visto due persone scagliarsi l'una contro l'altra, se non in un "agguerrito" scontro con molte argomentazioni. Molti di noi non hanno nemmeno la forza di venire qui, a casa "altrui", a scrivere poemi come io ho fatto, spiegando come Paolo abbia travisato le nostre parole, di come stia facendo di tutte le erbe un fascio, ecc. E quelli che lo fanno, capirai, sono molto infastiditi.
Per quanto questo possa essere vero, non ci si può permettere di giudicare LC in base ai commenti di Paolo o a quelli di qualche utente. Non è una cosa che si può generalizzare, e spero ve ne rendiate conto.

Ti invito a non prendere queste parole da me. Non sei obbligato a registrarti da noi, puoi leggere liberamente le sezioni, leggere il tono che abbiamo con i nuovi arrivati, e poi decidere tu stesso.

Ora è venuto pure Paolo, di là, e come puoi tu stesso vedere nei commenti in cui si è fatto vivo, il tono di tutti noi è molto diverso da quello che trovi qua. Non mi piace fare confronti, falli tu, con la tua testa. E' nell'articolo Doctor Debunker, ci trovi i suoi commenti. Tanto per parlare sempre di argomentazioni, è molto interessante anche il carteggio tra Paolo e Massimo, "Il Pentagono secondo Attivissimo", e anche lì sii sincero e chiediti se vedi comportamenti non maturi.

Vedo molti di voi, purtroppo, giudicare LuogoComune in base a quello che scrive qualche utente qua, o a come ne parla Paolo. L'ho già detto, siamo in 2500.

Vorrei sottolineare una cosa, ci son voluti 120 commenti, ma ora che le argomentazioni ci sono, non sento nessuno che ne parla. Non sento nessuno dire "Casso Paolo dice tanto e poi neanche lui cita le fonti" "Casso questo conosce le cose meglio di Paolo" "Casso Paolo ha postato le foto del pentagono che non sono nemmeno accertate". Nessuno commenta il fatto che "Paolo ha usato la questione transponder travisandone totalmente il messaggio". Nessuno discute dei fatti che ho apportato. Nessuno si chiede come mai siano state fatte due guerre in base a dei dirottatori che si son dimostrati vivi.

E questo mi duole. Perchè tanto potremmo portare qua tutte le prove ed argomentazioni del mondo ma ancora qualcuno si sforzerebbe di guardare al messaggero e non ai fatti.

Siate sinceri con voi stessi, almeno. A me non interessa sentirmi dire "hai ragione". Nessuno vuole vedervi "Umiliati". Qui si discutono i fatti e le idee.

Ho letto le risposte di Paolo. Anche lui ha scansato completamente il mio intero post strumentalizzando quello di un altro. E come gestore di questo sito non può nemmeno aver pensato che potessi essere io, dal momento che l'ip con cui posto non corrisponde..

Ora cosa aspettate? Altri 120 post prima che uno di voi si degni di debunkare i fatti che ho apportato? Quanti li hanno considerati? Nessuno! Qunti hanno colto in Paolo gli stessi errori che attribuisce a noi? Spero qualcuno, ma nessuno lo ha detto. Stiamo commentando un post di una persona che parla del pentagono senza nemmeno sapere cos'è successo quel giorno, e che si rifiuta di informarsi con la scusa del tempo. Rendetevene almeno conto.

Ora con questo concludo sul serio. Se volete "le argomentazioni serie che ci hanno messo 120 post a saltare fuori" continuiamo di la. Se volete continuare a scannarvi l'uno con l'altro come bambini fate pure.

Per SirEdwards. Ne stiamo discutendo pure noi, sul perchè far saltare l'ala ovest del pentagono, e di motivazioni ce ne sono almeno due possibili: La prima è quella di eliminare documenti e prove raccolte nel corso degli anni. Seconda cosa è poter inserire così nella lista dei deceduti persone, agenti, o chiunque abbia auspicato di "morire" per poter "rinascere" con altra identità. Di motivazioni ce ne sarebbero altre, ma credo che il punto della questione non sia questo. Anche per te vale l'invito precedente, venite di là a chiederle queste cose, almeno qualcun'altro oltre a me vi risponderà. Se volete che ne parliamo in via privata fate un post sul forum e io mi farò vivo.

E ora per favore. LOl, tutti i post anonimi successivi ve li siete bevuti come miei. Mea culpa che non ho posto una firma. MA LOL! Mi son preso tanti di quegli insulti a causa di commenti altrui che vien male solo a pensarci!

Ci vediamo di là.
> Stiamo commentando un post di una persona che parla del pentagono senza nemmeno sapere cos'è successo quel giorno

Tu invece lo sai eh? non e' che sei uno degli attentatori? (o forse quello che pilotava a distanza...)
sempre Diego, sorry.
Un utente di L.C. wrote:

Per SirEdwards. Ne stiamo discutendo pure noi, sul perchè far saltare l'ala ovest del pentagono, e di motivazioni ce ne sono almeno due possibili: La prima è quella di eliminare documenti e prove raccolte nel corso degli anni. Seconda cosa è poter inserire così nella lista dei deceduti persone, agenti, o chiunque abbia auspicato di "morire" per poter "rinascere" con altra identità. Di motivazioni ce ne sarebbero altre, ma credo che il punto della questione non sia questo. Anche per te vale l'invito precedente, venite di là a chiederle queste cose, almeno qualcun'altro oltre a me vi risponderà. Se volete che ne parliamo in via privata fate un post sul forum e io mi farò vivo.

Sono contento che ci sia qualcuno con cui si riesce a parlare (non ti sto prendendo in giro, lo giuro!)

Dal canto mio non credo che un finto attentato sia la cosa migliore per fare sparire delle persone, perché i finti incidenti automobilistici sono molto più comodi, molto meno costosi o difficili, da organizzare, danno molto meno nell'occhio e non avvengono tutti nello stesso momento e nello stesso luogo, quindi non rischiano di creare un collegamento sospetto fra due "scomparsi".

Per quanto riguarda i documenti, invece, penso che al Pentagono usino i computer. ma anche nel caso di materiale cartaceo credo esistano modi più discreti per eliminare prove.

Inoltre sarebbe stato più intelligente creare ad arte un finto attentato in un momento diverso da quello, per esempio durante la campagna in afghanistan.

Mi riesce molto difficile trovare una spiegazione a una mossa così. Mi sembra una mossa stupida per davvero creare dei legami così forti fra il wtc e il pentagono se davvero al pentagono ci fosse stato un tentativo di occultamento.



Un Anonimo (ma anonimo davvero) ha detto...

-------------------------

Non è necessario creare cortine fumogene per difendere posizioni confuse. Le conclusioni, separando frase per frase, le hai estrapolate tu, tutto soletto.
Non ci sono offese, se ci fossero me ne scuserei ma sono tue invenzioni, "ripari".

-------------------------

Hai ragione non ci sono offese:

se mi dicessi che sono mentalmente sottomesso a Paolo, che ho paura di uscire dalla bambagia, che con la mia testolina non ho voglia di sbattermi a capire un po' la verità, SE tu mi dicessi questo, e se poi mi dicessi che queste non sono offese, allora ti direi che tu sei uno str****.

Non estrapolare conclusioni affrontate separando le frasi e interpretandole solo soletto come ti pare. Questa non è un'offesa, se lo fosse me ne scuserei.

------------------------
Mi chiedi prove, ti do le indicazioni per un confronto sulle mie posizioni e non hai tempo perchè....."perché se nò dovrei dedicarmi a Elvis l'alieno". Questa deve essere la tua priorità....
---------------

Per la verità ti ho detto che nemmeno tu hai tempo per rispondere alle mie (magari stupide) domande, nemmeno di striscio.
Vedi, un altro utente mi ha risposto. l'ho ascoltato e gli ho risposto a mia volta.

E non ci ha messo molto... Tu hai il tempo di insultarmi ma non quello di rispondermi?

--------------------
In tutti i casi, qualsiasi discorso viene a cadere quando una persona afferma:

"Visto che sei tu che proponi una storia diversa dall'ufficialità, io chiedo a te di spiegarmi perché la tua idea è giusta, dicendoti che ti ascolterò volentieri. Ma se non rispondi nemmeno alle domande che ti faccio (per quanto stupide possano esssere), e anzi non mi dimostri nemmeno di averle lette..."

e la chicca, subito dopo:

"Ma perché dovrei ascoltarti?
SirEdward"

Grandioso, coerente, sicuro di se. Torna tutto.


ok. hai ragione. allora adesso ti ascolto disciplinatamente, senza pregiudizi e in maniera accurate, completa e precisa. Ma prima devo ascoltare anche John Switzenback di jackson county, idaho, che mi dice che gli alieni gli danno i numeri per giocare alla lotteria e devo controllare se quella mail che mi offre pillole per allungare il pene è vera o no.

Ci metterò un po', perché devo controllare tutto e non posso dare nulla per scontato, e non posso nemmeno fidarmi di quelli che mi dicono che queste sono stupidaggini, perché potrebbero sbagliarsi anche loro o essere al soldo di Rocco Siffredi che vuole difendere la sua fama.

SirEdward
sirEdward, sei un grande, niente da dire!

Diego
Altra cosa è volare a bassa quota con un Boeing!!!!
... critichi i paragoni impropri, poi sei il primo a farli..


Non era un paragone fatto e finito era un' accenno.
L' URSS aveva la nomea di non lasciar passare neppure un passero, anzi i passeri li inceneriva al volo con la potenza emessa del russian woodpecker, aveva punti di avvistamento, caserme e tanto altro che il nostro Mathias ha sorvolato per almeno 7 ore non potendo permettersi grosse deviazioni, l' autonomia non e' molto dissimile dal percorso intrapreso da elsinki.

Probabilmente (io dico sicuramente) e' stato tracciato anche da alcuni radar sovietici.

Per questo e' rimasta un' impresa epica e folle.

I moderni radar del traffico agiscono in maniera automatica: dopo un elabrazione di un grosso computer (un 286 in wire wrap!) viene inviato al centro raccolta dati su di una poderosa linea dedicata (nel 1992ca a roma era una 1200bps). Questo permette di mostrare sullo scermo radar, di fianco al bersaglio, tutti i dati identificativi: a chi appartiene l' eco.
Senza trasponder, soprattutto in un posto come NY, un bersaglio radar e' irriconoscibile, vuoi per i palazzi vuoi per il traffico. Se non avete mai provato ad usare un radar dovete sapere che il bersaglio non e' sempre netto, famosa e' la bufala della portaerei scambiata per isola, e non sempre propozionale alla massa. In oltre ci si puo' nascondere "dietro" o "sopra" a qualcun altro, colline navi....
Uno stormo puo' dare una grossa eco, una barca di 17m alta altrettanto (albero e sartie)e 10 tonnellate e' costretta a issare una sorta di catarinfrangente.

cio' volevo far capire e che e' umanamente POSSIBILE che un eco radar in un paese in pace pre 11 sett (e forse anche dopo...) passi inosservato, come e' riuscita a passare in un paese in assetto da combattimento (cosi volean spacciarsi) la zanzara pilotata dal crucco durante il suo lungissimo e difficile volo.

Come vedi non paragono un 767 ad un cessna dico solo che senza traspoder un' eco e' una semplice macchia sul radar, e i radar commerciali non spazzolano proprio rasoterra come in Russia che si attendevano caccia che spazzolavan le mucche(vedi Cermis).

E il ragu?

Claudio
Secondo me per il ragù bisognerebbe sentire l'inquilino del piano di sotto,
sai quando si fanno esperimenti di resistenza strutturale......
Ah ah simpatici..!!
Cmq:
- Oltre al ragù ho messo sui fornelli il testo di ghisa per la piadina, vuoto, senza nulla sopra... e non è successo nulla..!

- Mi è capitato anche di togliere la pentola e lasciare il fuoco acceso senza mettere niene sui fornelli, ma grazie al cielo i fornelli sono ancora interi! :-)

E' chiaro che non si possono fare calcoli strutturali in questo modo..!!
Dico solo che è un dato di fatto che non si sono mai verificati crolli in strutture d'acciaio dovute agli incendi.. (altrimenti 300 pompieri che di incendi ne hanno visti tanti, si stipavano tutti dentro le torri a rischio crollo..?)
E' anche vero che l'eccezionalità del caso (aerei+schianto+combustibile+altezza torri) non consente di ricorrere a dei precedenti... Ma non lo consente neanche la teoria ufficiale, che con il suo disegnino del pancake (so fare anche quelli!) vuole dimostrare tutto, parla di temperature altissime laddove invece la gente è sopravvissuta scendendo dalle scale..

Emanuela
Caro Claudio sei un controllore di volo...? Sei un pilota di Cessna..?

Perchè qui l'esperto scrive che se qualcuno dimentica di accendere il transponder prima di decollare, ma lo accende dopo, questo ci mette 3 minuti a scaldarsi e quelli potrebbero essere i 3 minuti più lunghi della sua vita..?
"Believe me, those could be the longest three minutes of your life! "
E non sta parlando di aerei commerciali...
http://www.avweb.com/news/avionics/183231-1.html

E su Luogo Comune si è presentato un utente che si è qualificato come controllore di volo (ovviamente non posso dimostrarlo) che ha scritto questo:
" In una zona ad alta densità di traffico e su terra ferma, sicuramente oltre alla copertura del radar secondario c’è la copertura del radar secondario. Ipotizziamo che un pilota-dirottatore spenga il transponder se c’è una copertura di PSR comparirà un simbolo (di solito un +) con un codice che viene assegnato dal computer del sistema. Tale simbolo viene osservato dal controllore che ne valuterà velocità e direzione. Questo perché in situazioni normali può accadere che il transponder di un aereo si rompa e potrebbe creare un conflitto di traffico con un altro aereo; un controllore deve essere pronto ad individuare tali problemi per impartire pronte istruzioni agli altri piloti.
E vi garantisco che i controllori di centri ad alta densità di traffico sono sicuramente pronti ad ogni evenienza."
http://tinyurl.com/brzd2

Insomma, un piano studiato per anni da arabi con il taglierino si basa fondamentalmente su colpi di "fortuna" indecenti..?

Emanuela
Emanuela: vi garantisco che i controllori di centri ad alta densità di traffico sono sicuramente pronti ad ogni evenienza

Sì, garantiscicelo tu! E poi vai a garantirlo ai familiari del disastro di Milano di qualche tempo fa! Quei controllori sì che furono pronti ad ogni evenienza.
Ma ci vuole tanto a capire che nel marasma di tutti i giorni non ci si aspetta di certo un attentato di quella portata? E' normale che i controllori possano sbagliare o valutare male...

Per chi fa la storia sulla sincronizzazione, hai mai sentito parlare degli orologi? Potevano essere d'accordo sugli orari non ti pare? Non ci vuole poi molto a fare una stima dei tempi, infatti i transponder si sono spenti non immediatamente dopo gli schianti, come dici tu, ma ci sono scarti di qualche minuto, un tempo ragionevole come stima. E poi magari che ne so, potevano avere informatori a terra o qualcos'altro, potevano usare i satellitari o che ne so.
Ma ce ne vuole per affermare che è stato l'esercito...
Quanto fa comodo all'america che tutti si concentrino su questo benedetto aereo sul pentagono e quegli esplosivi nelle torri, distraendo la massa dalle altre porcherie che potrebbero molto più verosimilmente aver commesso...
Ma andiamo siamo seri! Immaginiamo un bell'aereo militare che va sul pentagono, e immaginiamo una famigliola felice ma scaltra che faceva un picnic a qualche Km dal pentagono. Come molti video di videoamatori, come alcuni di airdisaster, per caso riprendono tutto e senza dire niente all'FBI vendono il filmato ai media o lo condividono su internet... secondo voi gli americani sono vermente comandati da topolino e paperino che rischiano una cosa del genere? Se anche non fosse stato l'aereo ufficiale, quantomeno avrebbe dovuto superare un esame video nel caso di un videoamatore non vi sembra?
Ma no, per voi quel buco non è compatibile, è inutile. Inviterei però un po' tutti a ricordarsi come sono venuti a conoscenza della storia del complotto: per quanto mi riguarda fu il libro "Nessun aereo sul pentagono" (vado a memoria), libro ormai più che smentito, con tesi molto deboli, presentando in malafede solo parte del materiale esistente, ripeto, in malafede. Per voi quale fu il primo contatto? Non è che anche per voi fu un articolo e/o libro e/o video che oggi sembrerebbe ridicolo? Guarda caso le teorie complottiste diventano sempre più complicate, più vengono smentite più si va sul tecnico. Magari se non ci fossero stati questi iniziali libri in malafede, molte meno persone avrebbero abboccato diventando complottiste, sposando questa causa al punto di mettersi a discutere sui particolari più assurdi.
Come i sismografi, quelli sarebbero dati convincenti? Dove sono i valori d'aspettazione per un impatto da volo di linea sul pentagono? Dove sono i valori di aspettazione dell'impatto di un piccolo aereo militare sul pentagono? Dove sono i valori di aspettazione di un crollo strutturale delle torri gemelle? Dove sono i valori d'aspettazione di una implosione da esplosivo per le torri gemelle? Dove sono i fit rispetto ai modelli per questi valori d'aspettazione? Dove sono i commenti fatti dai fisici riguardo questi fit?
Ciao
piccolo aggiornamento mio personale:

David Ray Griffin mi aveva consigliato:

Visto che hai emule, cerca "WTC 7", dai un'occhiata a tutte le angolazioni... al contrario di altri mi sembri in buona fede Edward, sono certo che rimarrai di sasso.

l'ho fatto, ho cercato e ho trovato questo: 9-11 Painful Deceptions - Analysis of the Pentagon Fireball and of the World Trade Center controlled demolition (2 Towers - WTC 1 & 2 - and Building 7).wmv

l'ho guardato attentamente. 41 minuti e non potevo nemmeno saltare da un punto all'altro perché se no non si sentiva più il suono.

Spero che non fosse quello il filmato che mi aveva consigliato Griffin, perché non ha nulla dell'indagine rigorosa.

L'unico punto interessante è vero i due terzi del filmato, quando parla della struttura delle torri gemelle. Tutto il resto è pieno di deduzioni non comprovate, percorsi logici forzati e giochetti stupidi (come la mano sulla fiamma).

Boh...

SirEdward
Ciao Ruggiero, mi sa che hai preso una cantonata, io ho scritto il parere del controllore di volo, non il mio.
Per il resto mi metti tra le dita cose che io proprio non ho scritto, mi confondi con altri, non leggi molto attentamente. E francamente mi sembri anche un po' troppo aggressivo.

ciao

Emanuela
"Mi piacerebbe sentire pareri e commenti di qualcuno su questa teoria, anche in privato.
mastrocigliegia@yahoo.it"

la teoria da te citata è di solito usata per gli ufo (avvistamenti, contatti, rapimenti, eccetera) e la prima volta che l'ho sentita era a proposito dell'incidente di orwell (scusate la grafia eventualmente non corretta), dove si sussurra che sia precipitato un disco volante con tanto di omini a bordo morti nell'impatto e recuperati per farne un'autopsia, colle "istituzioni ufficiali" pronte ad insabbiare la cosa.

la teoria sostiene pressa a poco che di tali eventi, essendo per loro stessa natura fuori dall'ordinario e coinvolgendo una marea di persone impossibile da controllare, prima o poi qualche particolare diventa pubblico.
per screditare queste rivelazioni la mossa studiata è quella di rendere pubbliche altre testimonianze (foto, documenti, memoriali, ecc.) false e facilmente confutabili. Così facendo si otterrebbe il risultato di smontare tutte le ipotesi alternative.

esempio, sempre citando orwell: saltano fuori delle foto dell'autopsia di un piccolo alieno. questo dimostrerebbe, quindi, che effettivamente è precipitato un disco volante. ma in mezzo a queste foto ne compare una in cui si intravede un modello di telefono che non era ancora stato inventato all'epoca dei fatti. fatta tale scoperta, immediatamente vengono bollate come false tutte le altre foto dell'autopsia.

la teoria dice proprio questo: sono uscite delle foto proibite dell'autopsia? bene, chi vuole che la versione ufficiale sia ancora considerata reale, non fa altro che intrufolare anche la foto smaccatamente falsa del telefono anacronistico, ed il gioco è fatto. una solo foto falsa in pratica "delegittima" tutte le altre vere.

chiaramente la mia è solo un'esposizione della teoria, mica voglio sostenere che l'alieno era vero oppure no. né che le foto del pentagono colpito rientrino in tale teoria.
ho solo voluto esporre a mastrociliega ed agli altri partecipanti al dibattito cosa, appunto, sostiene la teoria da lui citata.

Rado il Figo
p.s.: comunque la storia della copertina di panorama è vera.
Per Emanuela,
scusami se ho maleinterpretato (forse)la tua ultima frase, che potrebbe in effetti avere un senso diverso da quello che gli avevo dato io, ma mi era sembrato che tu fossi d'accordo con l'affermazione che avevi riportato.
Il resto invece ovviamente non era una risposta a te, ma a tutta una serie di cose che si dicono e che in ordine sparso si trovano nei commenti precedenti.
Non volevo comunque essere aggressivo, forse sono solo stanco di leggere certi commenti un po' superficialotti (non il tuo in particolare, nè solo qui nel blog).
Ciao
Hu, fischia.. tirato in ballo dalla "dura" emanuela
=:-)
non sono un pilota di cessna, volevo fare la pat. per alianti e piccoli veivoli ma ci ho dovuto rinuciare: peccato insieme a quella dei TIR mi manca!

Comunque il fatto che il trasponder deve bootstrappare non mi sembra una roba strana cosi' come la preucupazione di essere ripreso dalla torre o adirittura non essere identificato (come a Milano)

Se vuoi andiamo in un porto e ti fo' vedere cosa "vede" un radar.
Mi sono dilettato anche a visitare il radome di ustica, e vederne i dati trasmessi. Senza le info del trasponder.

Proprio per questo esiste l' aggregazione dei radar secondari (quelli veri mica il trasponder) ma cominque non fanno altro che sovapporre echi.

Tanto per dare l' idea molti radar per barche se "sentono" un altro radar IMMEDIATAMENTE SPARANO un segnale da UN KILOWATT (per ms si intende, in barca l' energia e' costosa) perche' si possa, sullo schermo del secondo un punto BEN DEFINITO anziche la silita macchiolina del put.
Questo ti dovrebbe fal sospettare che sui radar ci sono un saccho di schifi di macchioline: stormi, pioggia, grandine(non dirmi che non gradinava: lo so ti sto cercando di far capire), correnti d' aria, orografie del terreno comprese alcune FORME di palazzi. Per evitare cio' si opera in diverse maniere:
Si rende sordo il R con apposite funzioni ad alcuni tipi di eco, si limita l' apertura verso il basso (e non e' necessario abbassarsi come matias) e si canncellano quelli piu' piccoli.

Tutto questo sproloquio per dire che con un radar non vedi una foto dall' alto. Non vedi neppure un' affare tridimensionale. sto sprecando il fiato guarda tu:
http://www.390th.org/warstories/radar_1.jpg
http://www.chinfo.navy.mil/navpalib/policy/vision/vis02/p145.gif
http://www.es.com/solutions/radar.jpg
questa sono immagini non rielaborate. Dal mare, spesso, non si riconoscono le coste: vuoi vedere un boeing?
Se il radar fosse un affare preciso perche' il trasponder dovrebbe esistere?




Non e' che si basa fondamentalmente su colpi di "fortuna", e' che da bambini si combinavan marachelle quando qualcun guardava da altre parti.

E' stato detto tutto su questo piano, anche che era costoso: Balle.
Solo che lo stato che ha fatto del la ricerca e della pianificazione il pane di tutti i gliorni non poteva affermare che qualcuno li aveva incastrati con il loro stesso pragmatismo e con costi da 2 lire anziche miliardi di dollari.

il piano E' estremamente pulito, economico ben organizzato e lineare. Per questo penso che
Chi lo ha progettato ha una testa favolosa, per quanto sia uno stronzo FigdiPutt.

Claudio
Ciao Paolo, hai tutta la mia solidarietà... E' bello vedere che c'è ancora qualcuno che ha la voglia di spendersi contro chi parla perchè ha la bocca o peggio per creare zizzania, paure, diffamare. Mentre ci si potrebbe dedicare a cercare di migliorare davvero il mondo, invece che occuparsi di creare colpevoli...
Comunque, se fossi in te, lascerei perdere questi signori, non sia mai che tu gli faccia davvero pubblicità (anche se mi pare che loro ne abbiano fatta MOLTISSIMA a te!:-D).
"Quanto fa comodo all'america che tutti si concentrino su questo benedetto aereo sul pentagono e quegli esplosivi nelle torri, distraendo la massa dalle altre porcherie che potrebbero molto più verosimilmente aver commesso.."


Il più bel commento che abbia letto su 159.

Pensateci anche solo un secondo, prima di ripartire con discorsi tipo "Attivissimo è scemo" "No, lo sono qualli di LC" "w le calzature perry" et similia.

Ricordarevi sempre che:

TRA I DUE LITIGANTI,IL TERZO GODE!!

....sperando che qualcuno colga il messaggio.....
ma come fate ancora a dare retta a questo scemo di attivissimo? sul sito www.luogocomune.net leggendosi con attenzione la sezione sull'11 settembre, lo smentisce del tutto.......
senza contare che www.11settembre.subito.cc ci ha fatto addirittura una sezione in cui prova che dice solo cretinate.... ma a quanto ho letto non vi va nemmeno di leggere e pretendete di criticare senza conoscere......bah
Un saluto a tutti. Vorrei sottoporre all'attenzione di Paolo e del sito questa notizia. Un professore universitario di fisica, Prof. Jones, ha tenuto una conferenza avvallando, sembrerebbe, alcune tesi dei complottisti.
Qui potrete trovare l'articolo originale: http://www.gnn.tv/B12675

Questa è una descrizione di massima:

Il seminario del Professor Jones - Utah, 1 febbraio 2006

Il 1° Febbraio del 2006, il Professore Steven E. Jones dellla Brigham Young University ha tenuto una conferenza pubblica riguardante le varie anomalie dell'11 settembre. L'evento ha avuto luogo allo Utah State Valley College di Orem.
La conferenza, durata quasi due ore, è stata vasta sia per argomenti trattati che per numero di partecipanti. La sala conferenze principale capace di circa 250 posti era composta solamente da posti a sedere, ed erano piene anche le due sale annesse, in collegamento video.
Jones ha iniziato la conferenza da un punto di vista patriottico, evocando le parole di Patrick Henry, e inquadrando la ricerca sull'11 settembre come uno sforzo per la verità e la libertà.
Jones è passato velocemente al nocciolo della questione, la ripresa video del collasso del WTC7, che Tucker Carlson e la MSNBC non hanno trasmesso quando lo hanno intervistato.
E' chiaro che il WTC7 sia l'anomalia che ha portato Jones a ricercare la verità sull'11 settembre. E' stata proiettato il materiale video disponibile sul collasso del WTC7, insieme a della altre riprese di note demolizioni controllate. Le similitudini sono agghiaccianti, e già note alla maggior parte delle persone già addentro all'argomento, ma quando Jones ha chiesto di alzare le mani ai partecipanti, poco meno di metà non le avevano mai visto quelle immagini.
Tale filmato crea una serie di problemi sia alla versione ufficiale degli eventi dell'11 settembre, che alle omissioni delle investigazioni del NIST, tuttavia e' ancora largamente sconosciuta al di fuori della comunità dei ricercatori sull'11 settembre.
Jones si e' rivelato un ottimo presentatore, si e' rivolto alla folla in modo aperto, e presumendo che non ci fosse una diffusa conoscenza della Fisica ha spiegato le diapositive intramezzate dai clip video, il tutto assemblato in una scorrevole presentazione in PowerPoint.
Tra le diapositive si sono potute leggere citazioni di ingegneri, esperti di esplosivi ed altri professionisti che stanno lentamente uscendo allo scoperto e mettendo in discussione gli eventi del 9/11.
L'agenda della guerra preventiva, messa in moto dai fatti dell'11 settembre, è stata dichiarata incostituzionale da Jones, che ha condannato l'uso della tortura, ed ha richiesto che si ritorni nuovamente ad una corretta applicazione della Costituzione.
Jones ha spaziato molto, dal fallimento della difesa aerea, alle falsificazioni della OSHA e EPA.
A giudicare dalla standing ovation finale, Jones ha ricevuto una calorosa accoglienza da una eterogenea folla composta da operai, studenti, e alcuni dello “zoccolo duro”.
Un'accurata miscela di fatti e congetture logiche ha reso il seminario di Jones una piacevole esperienza, specialmente per coloro tra la folla che erano all'oscuro di tutto questo.

Un saluto e complimenti per il sito.
Michele.
---------------------------------------

Leggete qui:

http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/basta_complotti.htm

---------------------------------------
Non c'è nulla di interessante a questo link, se non un esercizio di sarcasmo di medio livello e bassissima conoscenza degli argomenti trattati, e il preoccupante, profondo astio che permea le ultime 2 righe del testo.

SirEdward
E' un pò che non ci sono commenti a questo articolo, la mia speranza è che il flame dei cospirazionisti estremisti si sia estinto, o che perlomeno il dibattito si sia spostato sul forum di luogocomune, che mi è sembrato l'unico posto dove ci fosse un pò di gente disposta a discutere con calma, invece di insultare prima ancora di pensare, solo perchè c'è qualcuno che OSA diffidare della loro teoria. Nemmeno da considerare seriamente www.11settembre.subito.cc/ o quel bell'articolo sarcastico http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/basta_complotti.htm : mi dispiace per virgilio per tutto quello spazio disco sprecato. Dimostrazione esemplare di quanto dicevo poco sopra: profondono più impegno a insultare e denigrare l'"avversario" ideologico che non a considerare seriamente quello che dice.
Se le cose le vogliamo smontare o confermare, dobbiamo metterci lì e considerare le cose nel modo più oggettivo e scientifico possibile: guardare le foto e andare avanti a "vi sembra che questo...?" o "non è possibile che quest'altro..." non porta a niente, non si può andare avanti ad opinioni.
caro attivissimo e secondo te quello sulla foto è il cerchione di un 757???
primo è troppo piccolo e secondo basta che conti le feritoie :-P
sei a dir poco VERGOGNOSO!!!!!
Prima considerazione: gli aerei schiantati. Innanzitutto trovo plausibile la teoria già esposta, per la quale gli aerei ci siano effettivamente stati, sia al WTC che al Pentagono: installare pod, usare aerei replicati ma senza finestrini o telecomandati sarebbe stata una complicazione inutile in una ipotetica operazione già enorme e complessa di per sè.
La diverse brecce lasciate negli edifici sono compatibili con le diverse strutture degli edifici coinvolte: il WTC in quanto edificio altissimo era stato progettato a relativamente bassa densità, come molti altri grattacieli, con una struttura a reticolo di travi di acciaio, ed ampi ambienti interni.(daccordo, qui stiamo parlando di un doppio 'tubo' cavo, ma la densità è comunque bassa) Diversamente le sue decine e decine di piani non avrebbero potuto essere realizzate, caricando troppo le strutture portanti. Il Boeing quindi all'impatto ha dovuto solo tranciare con la sua energia cinetica le relativamente sottili strutture portanti esterne per entrare; una volta entrato, il danno è proseguito sulle strutture interne (molto difficile da quantificare).
(Un appunto: qualcuno ha affermato che quelle esterne erano "travi d'acciaio spesse un metro"; questionabile l'utilità a quell'altezza, e da alcune foto in raffronto a figure umane non sembra che la dimensione sia quella.)
Il Pentagono invece era un edificio basso e dai muri spessi, non aveva certo bisogno di queste soluzioni. Ed inoltre va considerato che è un edificio importantissimo per il governo americano, trovo difficile credere, come ha scritto qualcuno, che i muri siano di "semplice cemento"; molto più probabile che siano muri rinforzati, forse anche i muri in cemento armato e kevlar che cita Paolo. Se non proprio un Boeing in rotta di collisione, è logico supporre che i progettisti si fossero aspettati perlomeno il rischio di un attentato con autobombe o esplosivi, e abbiano provveduto con muri acconci, adatti ad un bunker; altrimenti sarebbe come non mettere guardie all'ingresso del Quirinale.
D'altro canto, era il Boeing ad avere una struttura a minore densità: per ovvie ragioni, gli aerei vengono costruiti con materiali il più possibile leggeri e resistenti, e in particolare il 757-200 era costruito privilegiando l'efficienza e i bassi consumi(dal sito boeing.com: "Lightweight materials contribute to the overall efficiency of the 757 models. Improved aluminum alloys, primarily in the wing skins, save 610 pounds (276 kilograms). Advanced composites such as graphite/epoxy are used in control surfaces (including rudder, elevators and ailerons), aerodynamic fairings, engine cowlings and landing gear doors for a weight savings of 1,100 pounds (500 kilograms). Another 650 pounds (295 kilograms) of weight savings is attributable to carbon brakes, which have the added advantage of longer service life than conventional steel brakes."). Si privilegiano materiali compositi e leghe di alluminio sull'acciaio, e la fusoliera esterna è costituita da metallo laminato rivettato alle strutture portanti.
Considerando ciò, non appare poi così campato in aria che il Boeing, schiantandosi ad alta velocità contro la solida parete esterna del Pentagono, si sia disintegrato in gran parte, procurando i danni maggiori e riuscendo effettivamente a sfondare il muro solo nel punto dove l'energia cinetica si è scaricata con maggiore "efficienza", ovvero la fusoliera impattante perpendicolarmente, come un ariete. Non a caso, la breccia ha dimensioni simili al diametro della fusoliera stessa. (altro appunto per i diffidenti verso il termine "disintegrato": ovviamente non intendo atomizzato e scomparso, ma nel senso letterale "che ha perso integrità (strutturale)", o anche sbriciolato, ridotto in frammenti). Da qui in poi, sostanzialmente concordo con la versione di Paolo: gli strati esterni della fusoliera, più sottili e fragili, si sono sbriciolati e sono stati proiettati all'esterno dall'impatto; il resto dell'aereo, ovvero le più robuste strutture portanti centrali, una volta sfondato il muro esterno il più era fatto e sono penetrate all'interno, dove hanno presumibilmente sfondato altre pareti finendo di distruggersi, arrestando la propria corsa e appiccando l'incendio con l'esplosione del carburante immediatamente successiva.

Questo per scrivere la mia opinione in merito. E' il primo di vari interventi che intendo postare, per trattare i vari punti della cospirazione su cui mi sono fatto un'opinione. Preciso che sono MIE opinioni, che mi sono fatto leggendo gli articoli SIA di Attivissimo SIA di 11settembre.subito, riflettendo sugli avvenimenti ed eventualmente ricercando informazioni in rete; alcune sono idee che già avevo prima ancora di sapere l'esistenza di siti pro e contro il complotto del 9/11. Il mio solo scopo è pubblicare la mia personale opinione; se poi c'è qualcuno che ne vuole discutere CON CALMA, ben venga. Premetto fin da subito che dibatterò con chi vuole davvero dibattere: i post che mi dicono che sono un povero idiota o uno schiavo di Paolo o simili perchè non riesco a vedere la "verità" saranno semplicemente ignorati.
Scusate, ho realizzato solo dopo che il pezzo in inglese poteva non essere comprensibile a tutti...
"I materiali leggeri contribuiscono all'efficienza complessiva dei modelli 757. Leghe di alluminio migliorate, principalmente nella copertura delle ali, fanno risparmiare 276kg. Compositi avanzati come grafite/epoxy vengono usati nelle superfici di controllo (alettoni), superfici aerodinamiche, coperture dei motori e portelli del carrello per un risparmio di 500kg. Altri 295kg di risparmio si possono attribuire ai freni al carbonio, che in più hanno il vantaggio di durata in servizio maggiore dei freni in acciaio convenzionali."
Addirittura nel 787 è dichiarata una composizione con appena l'8% di acciaio, e almeno il 60% di materiali compositi.
anonymous wrote:

caro attivissimo e secondo te quello sulla foto è il cerchione di un 757???
primo è troppo piccolo e secondo basta che conti le feritoie :-P
sei a dir poco VERGOGNOSO!!!!!

---------------------

Vergongnoso è il fatto che le idee radicate nella mente delle persone non impediscano loro di offendere ma impediscano loro di contare.

Su questo sito si trovano delle foto più chiare del carrello di un 757:

http://members.tripod.com/~aravm98/reference/757LGindex.htm

in particolare, da immagini come quessta:

http://members.tripod.com/~aravm98/reference/757ref18.htm

si nota che i fori nel cerchione sono 8, ognuno affiancato da due bulloni.

Guardando la foto del cerchio integro inserita da Paolo si può notare che anche in questo caso il numero dei fori è 8 (guardate bene i bulloni e ricordatevi che la superficie dove si trovano i fori NON è piana e crea dei problemi di prospettiva).

Nella foto del rottame si vedono solo sei fori, perché una parte del cerchio è coperta di detriti, ma la loro disposizione permette di estrapolare la posizione dei rimanenti, per un totale, molto realistico, di 8 fori.
In più, tutti i fori sono di forma analoga (io direi uguali, ma non vorrei sbilanciarmi) a quelli di un 757, e tutti i fori sono affiancati da due bulloni assimilabili (vale il commento della scorsa parentesi) a quelli visibili su un 757.

Sulle dimensioni non mi pronuncio, anche se i due cerchioni sembrano uguali (attenzione a non farvi ingannare dallo pneumatioco. I cerchi da soli sembrano sempre di dimensioni diverse rispetto a quando le gomme sono montate. Si può verificare presso qualunque gommista).

Possiamo discutere su tutto, ma insultare Paolo senza saper contare i fori su un cerchione mi sembra un tantino eccessivo.

SirEdward
Un anonimo ha detto...
caro attivissimo e secondo te quello sulla foto è il cerchione di un 757???
primo è troppo piccolo e secondo basta che conti le feritoie :-P
sei a dir poco VERGOGNOSO!!!!!


Uffa! Mi tocca perdere tempo a rispondere a queste fesserie perchè non vorrei che Paolo sembrasse fare il vago su questo importantissimo particolare (è ironico).
Mi pare che anche l'acuto webmaster di neoterni3 abbia fatto lo stesso commento... ma seriamente:
si potrebbe credere (anche se la prospettiva non è immediata) che nella foto di paolo ci siano più feritoie, ma è solo che non tutti i 757 hanno le stesse ruote, ad esempio (della serie, non vi vissate sui particolari, che poi è peggio per voi, dimostrate di essere a caccia di farfalle):
http://www.gruporisa.com/galerias/albums/userpics/10015/Rueda1.jpg
http://www.abovetopsecret.com/forum/thread79655/pg43
http://www.arff.info/images/757-4.JPG
http://www.jetphotos.net/viewphoto.php?id=5673963
quest'ultima salvatevela, zoomate il più possibile, contatevi le feritoie, e ditemi che non sono 8 e che questo non è un 757 american airlines!
Salve, sono il webmaster di www.11settembre.subito.cc.

Non ho mai fatto nessun commento a proposito di quel cerchione. Mi sembra superfluo: anche ammettendo che sia quello di un 757, e anche considerando tutti gli altri rottami messi insieme, mancherebbero all'appello ancora 99 tonnellate circa di acciaio, alluminio, vetro, passeggeri, bagagli e roba varia (un 757 a pieno carico pesa fino a 108 tonnellate, alla faccia dei materiali superleggeri). Quindi fossilizzarsi su un dettaglio come un cerchione non mi sembra rilevante: il problema resta comunque. (E poi non potrebbe essere quello del VERO velivolo, qualunque fosse, che si è schiantato sul Pentagono? Non potrebbe essere di un caccia, di un Global Hawk o di un qualunque altro piccolo velivolo? Boh.)

L'articolo "Debunkiamo i complottisti!" era sarcastico, ma a differenza del sarcasmo di Attivissimo non era di bassa lega, non era acido, ed era più che giustificato.
Non aveva lo scopo di sfottervi, paladini della versione ufficiale, aveva lo scopo di dimostrarvi come è ENORMEMENTE facile rigirare il discorso e debunkare la versione ufficiale anzichè quella complottista. Per debunkare quella complottista voi dovete fare i salti mortali, inventarvi leggi della fisica, ribaltare proprietà dei materiali, ignorare statistiche, precedenti e leggi della probabilità, invocare decine di coincidenze una più improbabile dell'altra tutte insieme, e la versione ufficiale ancora vacilla.
A noi basta chiedervi: dove sono le altre 99 tonnellate di Boeing?
E soprattutto, dove sono sparite le ali? E la coda? Nel buco di 4-5 metri di diametro di sicuro non sono entrate, a stento ci entrerebbe la fusoliera. Il prato è immacolato. Quindi, dove sono?
Finchè continuerete ad ignorare questa semplicissima domanda glissando e tirando fuori bestialità come: "si sono polverizzate all'impatto contro i supercazzutissimi muri del Pentagono (che sono 60 cm di cemento armato, mattoni e una rete in kevlar, niente di più, lo ha fatto sapere lo stesso Pentagono. Informatevi.)", e finchè vi rifiuterete di ammettere l'evidenza, i "flame dei complottisti estremisti", come li chiamate (e siamo noi che denigriamo l'avversario, eh?), non cesseranno.

Saluti.

Il webmaster di www.11settembre.subito.cc (aggiornato praticamente ogni giorno con sempre nuovi articoli e foto che dimostrano la tesi complottista. Ci sono una mole di documenti, articoli e interviste enorme che la sostengono, sapete?).
Per debunkare quella complottista voi dovete fare i salti mortali, inventarvi leggi della fisica, ribaltare proprietà dei materiali, ignorare statistiche, precedenti e leggi della probabilità, invocare decine di coincidenze una più improbabile dell'altra tutte insieme, e la versione ufficiale ancora vacilla.
A noi basta chiedervi: dove sono le altre 99 tonnellate di Boeing?


E a noi basta rispondere: "*potrebbero* essere sepolte sotto i detriti dell'edificio, esattamente come e' successo al WTC". Ti sembra un'ipotesi cosi' inverosimile? Piu' inverosimile che far sparire un aereo di linea, sostituirlo con un altro, radiocomandarlo e farlo passare sotto il naso di centinaia di testimoni sperando che nessuno si accorga della sostituzione? E a che scopo, poi?

E soprattutto, dove sono sparite le ali? E la coda? Nel buco di 4-5 metri di diametro di sicuro non sono entrate, a stento ci entrerebbe la fusoliera. Il prato è immacolato. Quindi, dove sono?

Smettiamola, per favore, con la storia del "buco di 4-5 metri". I danni alla facciata sono ben più larghi, basta guardare le foto. Smettiamola anche con questa storia del prato immacolato: le hai almeno guardate le foto che ho pubblicato, tratte *anche* da siti pro-complotto?

Guarda, persino rotten.com l'ha riassunta bene, tutta questa storia dell'aereo che non c'è: non ci sono termini di paragone perché nessun aereo di linea si è mai schiantato prima contro un edificio in cemento armato, mattoni e kevlar (come lo descrivi tu stesso).

Ciao da Paolo.
il webmaster di www.11settembre.subito.cc. wrote

Non ho mai fatto nessun commento a proposito di quel cerchione. Mi sembra superfluo:

Tu no, ma evidentemente qualcuna altro sì. Era giusto rispondere anche a lui, se non altro per educazione.

anche ammettendo che sia quello di un 757, e anche considerando tutti gli altri rottami messi insieme, mancherebbero all'appello ancora 99 tonnellate circa di acciaio, alluminio, vetro, passeggeri, bagagli e roba varia (un 757 a pieno carico pesa fino a 108 tonnellate, alla faccia dei materiali superleggeri). Quindi fossilizzarsi su un dettaglio come un cerchione non mi sembra rilevante: il problema resta comunque.

Ma mancano all'appello davvero o solo perché dici di non avere nessuna foto che li ritrae?

Per esempio, è difficile trovare in giro qualsiasi foto che ritragga i rottami degli aerei che si sono schiantati a New York. Io ne ho trovata una per caso fra centinaia (ed era un pezzo relativamente piccolo, a vista simile a quello che Paolo ritrae sul prato del pentagono). Il pezzo di fusoliera, ritratto di fianco ad un uomo, si trova qui:
http://www.architectureweek.com/cgi-bin/wlk?http://www.house.gov/science/hot/wtc/wtcreport.htm

a pagina 32 del documento.

In ogni caso, nonostante la scarsissima mole di foto ritraenti rottami aerei al WTC NESSUNO si è mai sognato di negare che addirittura due aerei vi si siano schiantati sopra.

Se la mancanza di foto è un motivo di dubbio, allora lo dovrebbe esserea anche per il WTC.

Per quanto riguarda il fossilizzarsi sui cerchioni, se non ricordo male è stato l'anonimo accusatore del "vergognoso" Paolo a fossilizzarsi sui fori del cerchione.

(E poi non potrebbe essere quello del VERO velivolo, qualunque fosse, che si è schiantato sul Pentagono? Non potrebbe essere di un caccia, di un Global Hawk o di un qualunque altro piccolo velivolo? Boh.)

Visto che non vogliamo fossilizzarci sul cerchione, potrebbe essere anche il cerchione di una nave aliena, ma devi dimostrare prima di tutto perché non è quello di un 757, poi di che cosa è un cerchione.

SirEdward
Beh, sono contento che il mio invito ad una discussione seria sia immediatamente caduto nel vuoto. "Il cerchione è troppo piccolo". Io chiedo: rispetto a cosa? Tutto intorno si vedono solo detriti, quindi riferimenti dimensionali non ce ne sono; ammetto anch'io che potrebbe essere benissimo una ruota di furgoncino Lego messa lì a bella posta, ma se cominciamo a dubitare delle foto ufficiali, allora non possiamo più fidarci nemmeno di quelle dove si vede il Pentagono in fiamme... e diventa un casino.
mancherebbero all'appello ancora 99 tonnellate circa di acciaio, alluminio, vetro, passeggeri, bagagli e roba varia (un 757 a pieno carico pesa fino a 108 tonnellate, alla faccia dei materiali superleggeri)
Stiamo pur sempre parlando di un bestione di 50 metri... fallo di qualsiasi altra cosa ed è difficile che ti venga "solo" di 100 tonnellate.
Non potrebbe essere di un caccia, di un Global Hawk o di un qualunque altro piccolo velivolo?
Questo è vero, ma ignoro fino a che punto i diversi modelli di ruota con relativo cerchione siano intercambiabili, o se a un piccolo velivolo vadano bene quelle di un 757.
...voi dovete fare i salti mortali, inventarvi leggi della fisica, ribaltare proprietà dei materiali, ignorare statistiche, precedenti e leggi della probabilità, invocare decine di coincidenze una più improbabile dell'altra tutte insieme...
Altrove non so, ma le teorie anti complotto esposte qui nel blog(scremando le polemiche)erano tutte valide, e non ho visto leggi o proprietà stravolte. Prova a dirmi di quali stai parlando e ne discutiamo.
A noi basta chiedervi: dove sono le altre 99 tonnellate di Boeing?
E soprattutto, dove sono sparite le ali? E la coda? Nel buco di 4-5 metri di diametro di sicuro non sono entrate, a stento ci entrerebbe la fusoliera. Il prato è immacolato. Quindi, dove sono?
Dunque: SECONDO ME, la maggior parte di quella massa è andata a infilarsi e bruciare all'interno del Pentagono; per le ali, ammetto di stare ancora lavorando ad una teoria plausibile, specie riguardo alla parte più o meno più massiccia, i reattori; la coda, bene o male ha la stessa densità, profilo e robustezza del resto della fusoliera, quindi potrebbe essersi disintegrata anch'essa come la maggior parte della struttura esterna della carlinga. Credo rimarresti stupito di quanto la roba sembri poca quando si sbriciola... e quanto al prato, credo che le foto mostrino già che fosse tutt'altro che immacolato e sgombro.
Finchè continuerete ad ignorare questa semplicissima domanda glissando e tirando fuori bestialità come: "si sono polverizzate all'impatto contro i supercazzutissimi muri del Pentagono (che sono 60 cm di cemento armato, mattoni e una rete in kevlar, niente di più, lo ha fatto sapere lo stesso Pentagono. Informatevi.)", e finchè vi rifiuterete di ammettere l'evidenza, i "flame dei complottisti estremisti", come li chiamate (e siamo noi che denigriamo l'avversario, eh?), non cesseranno.Non "come li chiamate", come li HO chiamati. Non soffro di personalità multiple, quindi non generalizziamo una mia frase a tutto il blog facendo di tutte le erbe un fascio, grazie. Per il denigrare potrei dire qualcosa riguardo alle mie presunte "bestialità", o "attivissimo è un ignorante incompetente", ma lasciamo stare. Con complottisti estremisti non intendevo nessuna denigrazione, ma semplicemente tutti coloro che sposano la teoria del complotto dietro al 9/11, e lo fanno in maniera sfegatata e senza freni. Non mi sembra che nessuno si offenda quando si nominano i partiti di "estrema destra/sinistra".
Per le tonnellate, ho già detto primo che quelle disintegrate secondo me non sono tutte quelle che si trovano fuori, secondo che polverizzato non è l'aggettivo più adatto in quanto equivocabile, piuttosto preferisco sbriciolato o andato in pezzi. Poi dici "60 cm di cemento armato, mattoni e una rete in kevlar, __niente di più__". Pensi che 60cm (un braccio circa) di cemento armato, mattoni e kevlar siano pochi, e poco resistenti? Ti ricordo che con il kevlar fanno i giubbotti antiproiettile proprio perchè è molto resistente, ed il cemento armato è usato proprio per le sue caratteristiche di robustezza e assorbimento elastico dell'energia (per questo è migliore del cemento o dei mattoni)
« E a noi basta rispondere: "*potrebbero* essere sepolte sotto i detriti dell'edificio, esattamente come e' successo al WTC". Ti sembra un'ipotesi cosi' inverosimile? Piu' inverosimile che far sparire un aereo di linea, sostituirlo con un altro, radiocomandarlo e farlo passare sotto il naso di centinaia di testimoni sperando che nessuno si accorga della sostituzione? E a che scopo, poi? »

Mi sembra che tu non riesca proprio a capire.
L'aereo NON PUO' essere sepolto nell'edificio, perchè c'è un'enorme differenza tra lo schianto al Pentagono e quello al WTC: come si vede in questa foto (http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/Immy11settembre/danni_ali.JPG) al WTC il buco scavato dall'aereo non è circolare e non è di 4 metri di diametro, come al Pentagono, ma anzi è una breccia che ha perfettamente la forma dell'aereo che ci è passato attraverso: si distingue il buco centrale dove è passata la fusoliera, e i tagli orizzontali ai lati che sono stati lasciati dalle ali. Al Pentagono invece, come si vede in quest'altra foto (http://www.luogocomune.net/site/modules/911/911/dovaereo/ing-2co.jpg), c'è solo un buco di 4 metri di diametro nel muro, si vede anche che il prato è intatto e ha solo un po' di schiuma antincendio, E LE ALI NON HANNO LASCIATO NESSUN SEGNO! Guarda. Le colonne ai lati del buco sono ancora in piedi, le pareti ai lati dal buco sono ancora in piedi, e non sono state minimamente danneggiate. La maggior parte delle finestre sono perfino ancora intatte! dunque: che fine hanno fatto le ali?
E non mi raccontate che si sono polverizzate all'impatto perchè è una bestemmia: sono riuscite a tranciare i pilastri di acciaio puro delle Torri, un muro di cemento armato con una rete di kevlar in mezzo avrebbero dovuto affettarlo come burro fuso. Invece non solo non l'hanno distrutto, ma non l'hanno nemmeno toccato. Non c'è NESSUN ALTRO DANNO sulla facciata del Pentagono oltre a quel buco. Elimina il fumo e le bruciature causate dall'incendio. Elimina la schiuma che hanno gettato i pompieri per spegnerlo. L'unica cosa che rimane è un buco di 4 metri nella parete. Quindi, DOV'E' L'AEREO?
Il motivo per cui avrebbero dovuto fare quello che dici (sostituire un aereo commerciale con un drone telecomandato), cosa che tra l'altro progettavano di fare ESATTAMENTE IN QUESTO MODO fin dal 1962, alla faccia dell'"ipotesi paranoica inverosimile e inattuabile" (leggi qui: http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/Immy11settembre/northwoods.gif), il motivo, dicevo, sarebbe che non potevano far schiantare davvero un aereo da 100 tonnellate a 800 km/h sul Pentagono, perchè gliene avrebbe distrutto metà. Non potevano permettersi di autoinfliggersi un simile danno, così hanno ripiegato su un piccolo velivolo militare o su un missile con le ali da far schiantare -guarda caso- sull'unica ala deserta per ristrutturazione. L'impatto visivo e psicologico è stato enorme ("Hanno attaccato il Pentagono!"), ma a ben guardare tutto si è risolto con qualche morto per loro di nessun conto e con un'ala del Pentagono da ricostruire. Non si può dire che ci abbiano perso, nell'affare.

Le foto sei tu che non le guardi, evidentemente: il prato è IMMACOLATO.
Le uniche cose che impedirebbero di giocarci davvero a golf sai cosa sono? La schiuma antincendio (per fortuna poca) e quelle briciole di lamiera, mattoni e cemento (per fortuna poche anche quelle) che sono finite all'esterno del buco. E basta.
La fusoliera è tutta dentro quel buco di 4 metri? Ok, ammettiamolo pure. Ma le ali dell'aereo? Sparite. La coda? Volatilizzata. I motori? Vaporizzati. Mah. Come fai a dire che è tutto chiaro senza vergognarti resta un mistero.


P.S.
Il kevlar è certamente più che resistente.
Ma tra un muro di cemento armato, mattoni e UNA RETE di kevlar, e invece una griglia di travi di puro acciaio temprato, secondo voi quale è più resistente?
Eppure le travi sono state tranciate di netto dalle ali del Boeing, mentre il muro del Pentagono NON HA UN GRAFFIO causato dalle ali.
Lasciate perdere, siete ridicoli.
Al Pentagono invece, come si vede in quest'altra foto (http://www.luogocomune.net/site/modules/911/911/dovaereo/ing-2co.jpg), c'è solo un buco di 4 metri di diametro nel muro

Dimentichi le colonne divelte ai lati.

si vede anche che il prato è intatto

... ma pieno di rottami: da dove vengono?

Le colonne ai lati del buco sono ancora in piedi, le pareti ai lati dal buco sono ancora in piedi, e non sono state minimamente danneggiate.

Falso. Nella foto che citi, sotto il cerchio che indica la breccia primaria mancano le colonne. Dove sono?

La maggior parte delle finestre sono perfino ancora intatte! dunque: che fine hanno fatto le ali?
E non mi raccontate che si sono polverizzate all'impatto perchè è una bestemmia: sono riuscite a tranciare i pilastri di acciaio puro delle Torri, un muro di cemento armato con una rete di kevlar in mezzo avrebbero dovuto affettarlo come burro fuso.


Non decanterei i "pilastri di acciaio puro" come se fossero la rocca di Gibilterra. E' acciaio, scelto in modo da avere un compromesso fra leggerezza e robustezza in un edificio CIVILE e alto 400 metri.

Comunque nessuno dice che le ali si sono "polverizzate". Le strutture piu' robuste dell'aereo (i longheroni interni alle ali) possono resistere abbastanza da penetrare una struttura in CA. L'ala di un aereo è un guscio molto leggero, praticamente è un serbatoio a forma di ala, per cui è plausibile che il rivestimento esterno dell'ala si rompa in mille pezzi, con forza di penetrazione modesta, lasciando soltanto lo "scheletro" più robusto, che penetra il muro ma poi deve fare i conti con le colonne in CA.

Non c'è NESSUN ALTRO DANNO sulla facciata del Pentagono oltre a quel buco.

Be', le foto sono sotto i tuoi occhi, se poi non vuoi vedere quello che mostrano (le colonne mancanti), non so che dirti.

il motivo, dicevo, sarebbe che non potevano far schiantare davvero un aereo da 100 tonnellate a 800 km/h sul Pentagono, perchè gliene avrebbe distrutto metà

Con che autorità lo dici? Come fai a saperlo? Sei uno strutturista? Sai calcolare l'energia cinetica di un impatto del genere? Hai una casistica di supporto? Oppure dobbiamo semplicemente fidarci?


così hanno ripiegato su un piccolo velivolo militare o su un missile con le ali da far schiantare -guarda caso- sull'unica ala deserta per ristrutturazione.

Come spieghi, allora, i pali della luce tranciati lungo una fascia larga oltre 30 metri?

ma a ben guardare tutto si è risolto con qualche morto per loro di nessun conto

Vorrei farti parlare con i parenti delle vittime, sono sicuro che condivideranno il tuo splendido cinismo. 184 morti non sono nulla per te? Complimenti.
Jack wrote:

Al Pentagono invece, come si vede in quest'altra foto (http://www.luogocomune.net/site/modules/911/911/dovaereo/ing-2co.jpg), c'è solo un buco di 4 metri di diametro nel muro

----------------------

veramente io guardando questa foto vedo:

1) colonne divelte lungo tutto il pianterreno, spostate anche di due o tre metri rispetto alla verticale.

2) collegandomi al punto 1. io VEDO le colonne, il che mi conferma che il muro esterno che c'era non esiste più fino, a occhio, al pompiere che sta sulla destra della foto.

3) Vedo una struttura con disallineamenti paurosi fino al livello del tetto in tutta la zona che poi crollerà, e che è profonda... sicuramente più di 15 metri.

4)Se è crollata tutta la sezione, vuol dire che mancavano anche le colonne interne, non solo quelle che sono visibili nella foto e che hanno inclinazioni che raggiungono i 30 gradi (almeno). Se no sarebbe crollata al massimo la facciata.

4) vedo colonne disallineate (e mancanza di muri esterni!), anche molto lontano da quel cerchietto giallo, fino alle 3 logge con finestre sulla destra. I casi sono due: o sono state colpite da qualcosa, o l'intera sezione adiacente si è spostata tanto da scardinarle. In entrambi i casi gli effetti dell'urto sono molto più estesi di quelli che il cerchietto giallo suggerisce.

Queste cose le vedo io che non sono assolutamente un esperto di costruzioni. Possibile che chi si interessa di un possibile complotto non le noti nemmeno?

Jack wrote:

----------------------

P.S.
Il kevlar è certamente più che resistente.
Ma tra un muro di cemento armato, mattoni e UNA RETE di kevlar, e invece una griglia di travi di puro acciaio temprato, secondo voi quale è più resistente?
Eppure le travi sono state tranciate di netto dalle ali del Boeing, mentre il muro del Pentagono NON HA UN GRAFFIO causato dalle ali.
Lasciate perdere, siete ridicoli.


-----------------------

come già detto e come si vede dalle foto che tu stesso hai indicato, non è vero che il muro del pentagono non abbia un graffio.

Jack wrote;

----------------------

La coda? Volatilizzata.

-----------------------

La coda non si vede nemmeno al WTC.
Volatilizzata?

Jack wrote:

----------------------

L'impatto visivo e psicologico è stato enorme ("Hanno attaccato il Pentagono!")

-----------------------

Qui ritorna la mia domanda, ormai alla quinta apparizione.

L'impatto mediatico del WTC è stato superiore. Talmente superiore che pensando all'11 Settembre in genere quasi ci si dimentica del Pentagono.

anche ammesso che sia stato un complotto, non è stato fatto per l'impatto mediatico.

Per quale motivo sarebbe stato fatto? Perché sarebbe stato necessario creare una coreografia così poco accurata e di così poco impatto se a New York stava già accadendo il finimondo?

SirEdward

P.S.

Scusa se ti ho citato a spizzichi, ma il tempo è poco. Ho evitato le questioni che necessitavano di piccole ricerche, comunque già largamente dibattute sul sito.
P.S.
Il kevlar è certamente più che resistente.
Ma tra un muro di cemento armato, mattoni e UNA RETE di kevlar, e invece una griglia di travi di puro acciaio temprato, secondo voi quale è più resistente?
Eppure le travi sono state tranciate di netto dalle ali del Boeing, mentre il muro del Pentagono NON HA UN GRAFFIO causato dalle ali.
Lasciate perdere, siete ridicoli.

La maggior parte delle finestre sono perfino ancora intatte! dunque: che fine hanno fatto le ali?
E non mi raccontate che si sono polverizzate all'impatto perchè è una bestemmia: sono riuscite a tranciare i pilastri di acciaio puro delle Torri, un muro di cemento armato con una rete di kevlar in mezzo avrebbero dovuto affettarlo come burro fuso.

>> Non decanterei i "pilastri di acciaio puro" come se fossero la rocca di Gibilterra. E' acciaio, scelto in modo da avere un compromesso fra leggerezza e robustezza in un edificio CIVILE e alto 400 metri.

Nota veloce: come sopra, non dare tanto per scontate le travi di acciaio rispetto ai muri del pentagono. Dalle foto quelle travi hanno apparentemente una dimensione di più o meno 60cm, circa lo spessore dei muri rinforzati: sei così sicuro che una trave d'acciaio con sezione a H di 60cm sia più robusta di altrettanti centimetri di cemento/mattoni/kevlar pieno?
Dovete essere pazzi.

Io dico che le ali dell'aereo non hanno inflitto nessun danno perchè "le colonne AI LATI del buco sono ancora in piedi", e Attivissimo mi risponde: "Falso. Le colonne SOTTO il buco sono state abbattute".

Evidentemente non sa leggere. O forse pensa che le ali di un aereo siano SOTTO la fusoliera anzichè ai lati di essa.
Continua a non rispondere inoltre alla domanda: "Dove sono finite quelle maledette ali?", evitandola, glissando e distogliendo l'attenzione con SQUALLIDI e VIGLIACCHI stratagemmi che vorrebbero farmi apparire come il cattivo che insulta la memoria dei defunti.
Io scrivo: "se la sono cavata con qualche morto PER LORO di nessun conto", e Attivissimo mi risponde, tutto indignato: "Ah, PER TE 184 morti non sono niente? Complimenti." Ma i complimenti te li faccio io. Riesci a non capire neanche metà delle frasi di un discorso, e a non rendertene conto. Non sono molti quelli come te.

Poco ci manca che mi accusi di averle uccise io, le vittime. Che sporco complottista sono.

Ci parlerei volentieri con i parenti delle vittime. Spiegherei loro un bel po' di cosette, e le metterei in contatto con il Truth Movement formato, guarda un po', proprio dai parenti delle vittime dell'11 settembre. Anche loro secondo te sono paranoici complottisti?

Per l'ultima volta: LE COLONNE AI LATI (E SOTTOLINEO MILLE VOLTE "AI LATI") DEL BUCO DI 4 METRI NELLA PARETE DEL PENTAGONO, NON SONO DIVELTE.
N-O-N S-O-N-O D-I-V-E-L-T-E.
Sono ancora in piedi. Alcune sono curvate o inclinate, ma non vi pare che sia logico, visto che a pochi metri da esse c'è appena stata un'esplosione?
Non vi pare che se fossero state urtate dalle ali di un aereo a 800 km/h sarebbero state distrutte, invece che solo inclinate?
E invece sono ancora in piedi. Non perfettamente dritte, d'accordo, ma ancora in piedi, alla faccia dell'urto con le ali.
Li fanno coi controfiocchi i palazzi, in America.

Dove sono passate le ali? Attraverso le colonne?
E' questo che intendi per "Boeing fantasma", Attivissimo?

Veniamo al prato "pieno di rottami".
Per l'ultima volta, o quella che spero sia l'ultima volta, la maggior parte di quei "numerosissimi" rottami non sono altro che cemento e mattoni provenienti dal muro del Pentagono (logico, dopo un'esplosione). I rottami metallici sono pochissimi, con nessuna traccia di bruciature, sottili come carta stagnola e tanto leggeri da poter essere trasportati con una mano sola (come fai vedere tu stesso in una foto del tuo sito). Potrebbero provenire da qualunque piccolo velivolo. Potrebbero tranquillamente provenire dalla discarica dell'aeroporto più vicino.
Anche mettendo insieme tutti quei rottami, mancano ancora all'appello circa 99 tonnellate di Boeing 757.

DOVE SONO LE ALTRE 99 TONNELLATE DI BOEING, ATTIVISSIMO? POLVERIZZATE COME CORIANDOLI?

In quel buco nella parete di sicuro non ci sono entrate: troppo piccolo. Sul prato nemmeno c'è traccia di 99 tonnellate di acciaio, vetro, alluminio, gomma, ecc. Al massimo ci sono 50 kg di rottami e pezzi di muro. E il resto? Mah. Vaporizzato, senza dubbio. Evaporato.
Tutto chiaro. Limpido come l'acqua.

Fortunatamente ho fatto la terza elementare. Quindi posso dire con certezza e autorità due cose:
1- in un buco di 4-5 metri di diametro un aereo da 100 tonnellate lungo 47 metri e largo 38 non ci passa. Poco ma sicuro. E' un aereo, non una fisarmonica.
2- sul prato davanti al buco non c'è nemmeno un centesimo di suddetto aereo. Solo rottami che tutti insieme non fanno mezzo motore. Ergo:
3- su quella parete non si è schiantato nessun Boeing 757.

Facile, no?

Vuoi davvero che ti faccia i calcoli dell'impatto e della VORAGINE che provocherebbero 100 tonnellate di acciaio e kerosene lanciate a 800 Km/h contro un muro di mattoni, cemento armato e una rete in kevlar (miracoloso questo kevlar, una zanzariera in kevlar resisterebbe anche a una bomba H) spesso 60 cm?
Perchè mi sembra assolutamente OVVIO a chiunque con un minimo di intelletto che la risposta non può essere: "un buco di 4 metri", ma evidentemente non è poi così evidente per te. Volendo posso chiamare un mio amico fisico e chiedergli di farmi i conti. Ma sinceramente mi sembra uno spreco di tempo.

Ripeto: NON C'E' NESSUN ALTRO DANNO CAUSATO DALL'IMPATTO SULLA PARETE DEL PENTAGONO, OLTRE A UN BUCO DI 4 METRI.
Rileggetevi questa frase prima di proseguire.
Tutti gli altri danni sono dovuti all'incendio SUCCESSIVO all'impatto. Stop.
Le foto vanno osservate, prima di parlare.

I pali della luce: c'è qualcosa di strano anche qui.
A parte il fatto che tutti eccetto uno erano fuori dalla strada, sul prato, nascosti dal guardrail e dai cespugli e perciò non si notavano granchè dalla strada (quindi nulla vieta che fossero stati abbattuti già da prima e lasciati lì, se foste in buona fede prendereste almeno in considerazione quest'ipotesi), e che l'unico caduto sulla strada potrebbe tranquillamente essere stato fatto saltare con una piccola carica esplosiva contemporaneamente all'impatto sul Pentagono, ma tutti i pali erano curvati, tranciati e sradicati, e inoltre tutti sono caduti vicinissimi al punto in cui sorgevano. La domanda è: perchè tutti i pali sono curvati, tranciati e sradicati? Tutto contemporaneamente? Se erano già tranciati, perchè sono anche stati sradicati? E se erano stati sradicati dall'impatto con le ali, perchè erano anche tranciati? O l'uno o l'altro. E' strano, secondo la semplice logica esercitabile da chiunque. Ma immagino che ora chiederai di vedere la mia laurea in Palologia, dicendo che se ne sono sprovvisto non ho diritto di parlare.
Curioso però che sia stato fondato un movimento per scoprire la verità sull'11 settembre composto unicamente da gente più che laureata e autorevole. Lo "Scholars for 9/11 Truth". Sembra fatto apposta per i laurea-dipendenti come te. Puoi informarti qui: www.scholarsfor911truth.org

Ma naturalmente ora che sono doventati complottisti le loro referenze perdono valore.

Mi pare di aver finito.

Vorrei dire solo una cosa a un tale, non ricordo chi, che ha detto che nemmeno alle Torri Gemelle sono stati trovati le ali e la coda degli aerei, e che quindi era normale che anche al Pentagono non siano stati trovati. Volevo chiedergli se così com'è ora ci è nato o ci è diventato tramite un apposito corso.
Al WTC le Torri sono crollate sopra gli aerei, ricoprendoli completamente.
Al Pentagono no. Anche prima che la facciata di 20 metri crollasse, quando c'era solo il foro sulla parete, i rottami non c'erano.
Ok? E' più chiara, la differenza?
(Santo Dio... che stress...)
Io dico che le ali dell'aereo non hanno inflitto nessun danno perchè "le colonne AI LATI del buco sono ancora in piedi", e Attivissimo mi risponde: "Falso. Le colonne SOTTO il buco sono state abbattute".

Scusami, ma come chiunque può notare, la mia risposta è stata "dimentichi le colonne divelte ai lati". Sei talmente infervorato dalla tua ipotesi che stravolgi quello che dico a tuo favore. E' un comportamento tipico del complottista.

Poi ho aggiunto "nella foto che citi, sotto il cerchio che indica la breccia primaria mancano le colonne". Che è esattamente quello che si vede nella foto che tu stesso citi. Tu vedi delle colonne sotto il cerchio? Qualcun altro le vede?

Continua a non rispondere inoltre alla domanda: "Dove sono finite quelle maledette ali?", evitandola, glissando e distogliendo l'attenzione con SQUALLIDI e VIGLIACCHI stratagemmi che vorrebbero farmi apparire

Se vuoi una risposta civile, usa un tono civile. La risposta ti è già stata data sopra. Rileggila.


Non vi pare che se fossero state urtate dalle ali di un aereo a 800 km/h sarebbero state distrutte, invece che solo inclinate?
E invece sono ancora in piedi. Non perfettamente dritte, d'accordo, ma ancora in piedi, alla faccia dell'urto con le ali.
Li fanno coi controfiocchi i palazzi, in America.


Scusa, quanti altri casi di aerei schiantatisi contro palazzi conosci? Che casistica hai per dire come dovrebbe svolgersi un impatto del genere? Cosa ti rende così sicuro che un'ala d'aereo avrebbe dovuto tranciare, invece di essere tranciata? Hai considerato che in altre foto risultano delle colonne tranciate?

E soprattutto, quale spiegazione alternativa daresti ai fatti visibili nelle foto? Un'esplosione? Come è possibile che le colonne siano piegate verso l'esplosione?

I rottami metallici sono pochissimi, con nessuna traccia di bruciature,

Guardati un po' di foto di incidenti aerei. Guardati, per esempio, quelle del Concorde caduto. Noterai che ci sono molti frammenti privi di bruciature. Era un complotto anche quello? O più semplicemente, in un incidente aereo alcuni frammenti vengono proiettati dall'impatto via prima che avvenga l'incendio del carburante?

sottili come carta stagnola

Ti sei preso la briga di andare a scoprire quanto è spesso il rivestimento metallico di una fusoliera d'aereo di linea? Evidentemente no, altrimenti non diresti cose di questo genere.

Potrebbero tranquillamente provenire dalla discarica dell'aeroporto più vicino.

Perche' notoriamente gli aeroporti tengono una discarica locale con i pezzi di aereo incidentato. Li lasciano li' come monito? Ma per favore!

E ovviamente, secondo il tuo discorso, qualcuno sarebbe riuscito a piazzare tutti quei rottami sotto gli occhi della gente che stava fotografando e filmando, senza che nessuno se ne accorgesse. Hanno assoldato Silvan?

Anche mettendo insieme tutti quei rottami, mancano ancora all'appello circa 99 tonnellate di Boeing 757.

Che strazio. Ripeto: e se fossero sepolti sotto le macerie? Ti pare così improbabile?



Vuoi davvero che ti faccia i calcoli dell'impatto e della VORAGINE che provocherebbero 100 tonnellate di acciaio e kerosene lanciate a 800 Km/h contro un muro di mattoni, cemento armato e una rete in kevlar (miracoloso questo kevlar, una zanzariera in kevlar resisterebbe anche a una bomba H) spesso 60 cm?

Si'. Vorrei proprio vederli.
Volendo posso chiamare un mio amico fisico e chiedergli di farmi i conti. Ma sinceramente mi sembra uno spreco di tempo.

O hai paura che il tuo amico fisico ti dica che si', tutto sommato una fusoliera larga 4-5 metri ci passerebbe da un buco largo 4-5 metri, e che le ali lascerebbero una breccia irregolare ai lati del buco principale, con alcune colonne tranciate (dove i longheroni sono più robusti, vicino alla fusoliera) e altre piegate (dove l'ala è meno robusta) e altre intatte.

nulla vieta che fossero stati abbattuti già da prima e lasciati lì, se foste in buona fede prendereste almeno in considerazione quest'ipotesi), e che l'unico caduto sulla strada potrebbe tranquillamente essere stato fatto saltare con una piccola carica esplosiva contemporaneamente all'impatto sul Pentagono

Certo, un gioco da ragazzi, soprattutto visto che sulla strada c'erano un sacco di auto e nessuno s'è accorto di nulla.

La domanda è: perchè tutti i pali sono curvati, tranciati e sradicati?

Tutti? No, niente affatto.

Vorrei dire solo una cosa a un tale, non ricordo chi, che ha detto che nemmeno alle Torri Gemelle sono stati trovati le ali e la coda degli aerei, e che quindi era normale che anche al Pentagono non siano stati trovati. Volevo chiedergli se così com'è ora ci è nato o ci è diventato tramite un apposito corso.

Se sei venuto qui a insultare, puoi anche tornare da dove sei venuto.
E lo sapevo che non avresti capito. Ma ci ho dovuto provare lo stesso.

Riririririririririripeto: le colonne ai lati del buco NON sono divelte. Sono al massimo inclinate, come è logico aspettarsi dopo un'esplosione a così poca distanza da esse, MA SONO ANCORA IN PIEDI.
Le colonne sotto il buco invece OVVIAMENTE non ci sono più, sempre per lo stesso motivo: l'esplosione. Non hai pensato che FORSE era questa la causa?

Domanda (per la miliardesima volta): dove sono i segni lasciati dalle ali che DOVREBBERO trovarsi ai lati del buco sulla parete? Non ci sono. Pareti e colonne sono ancora in piedi. Le finestre sono perfino intatte. Le ali sono forse passate attraverso le colonne? Dobbiamo chiamare gli acchiappafantasmi?

Continui inoltre a non rispondere alla domanda: DOVE SONO FINITE LE ALI? SONO EVAPORATE?
Stavolta per cavartela usi il vecchio stratagemma del "Ti ho già risposto, vatti a cercare la risposta". Dove mi hai risposto? Quando?
Mai.
Sempre peggio, attivissimo. Sempre peggio. Ti stai arrampicando sugli specchi insaponati, ormai, è sempre più evidente.


«Scusa, quanti altri casi di aerei schiantatisi contro palazzi conosci? Che casistica hai per dire come dovrebbe svolgersi un impatto del genere?»

Ora devo esibire una laurea anche per poter dire che le ali di un aereo NON PASSANO ATTRAVERSO LE COLONNE? Di che laurea ho bisogno stavolta? Colonnologia?
Guardati le foto della breccia aperta dall'aereo nella Torre Nord. Si vede perfettamente la sagoma dell'aereo che ci si è schiantato. Si può distinguere il buco lasciato dalla fusoliera e i danni lasciati dalle ali, che hanno completamente TRANCIATO tutti (e non uno sì e uno no, ma TUTTI) i pilastri di acciaio esterni. Non ne hanno inclinati alcuni, non sono passate attraverso i pilastri, li hanno tranciati tutti. Vuoi la foto? Eccola:

http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/Immy11settembre/danni_ali.JPG

Sembra quasi quel vecchio cartone animato di Willy il coyote, che quando entra in una parete lascia una sagoma precisa del proprio corpo, non trovi? Non ti pare che ci sia un po' di differenza tra una breccia simile e il buco di 4-5 metri al Pentagono? Non ti viene il dubbio che, se le ali di un aereo hanno tranciato in quel modo dei pilastri di acciaio, FORSE avrebbero dovuto tranciare anche delle colonne di cemento armato?
Ah, ma dimenticavo che in Attivissimolandia l'acciaio è friabile come un grissino e il cemento armato è più duro del diamante.

Basta semplicemente OSSERVARE le foto per rendersi conto che contro quella parete non si è schiantato nessun aereo, e soprattutto che nessun aereo è entrato tutto dentro quell'edificio, come vorresti farci credere. Certo, se poi si è laureati in fotologia è meglio.

Spiegazione alternativa: (anche se non starebbe a me fare ipotesi, dovrei solo limitarmi ad elencare i fatti e i motivi per cui la versione ufficiale è fasulla, ma se proprio sei uno di quelli che non può vivere senza avere tutte le spiegazioni e subito, va bene) un'esplosione avrebbe potuto tranquillamente provocare i danni che si possono vedere sulla facciata del Pentagono. Tranquillamente. E senza che ci sia bisogno di farsi domande come: "Ma le ali? Ma la coda? Ma i motori? Ma le altre 99 tonnellate di acciaio, vetro, gomma, alluminio, passeggeri, bagagli, ecc. dove sono finite?".
Ma tu no. Non puoi accettare una spiegazione così semplice, non attirerebbe visitatori sul tuo sito, non è vero? Tu devi tirare in ballo una catena di coincidenze pressochè impossibili tutte insieme, inventarti leggi fisiche, rendere l'acciaio come pastafrolla e il cemento come adamantio, per cercare di spiegare alternativamente un buco di 4-5 metri su una parete. Questo sì che attira visitatori.

Un aereo non è fatto solo di alluminio spesso come carta stagnola. E' fatto anche e SOPRATTUTTO di acciaio. Parecchie tonnellate di acciaio. Che a dare retta a te, sono evaporate nell'impatto.

Hai mai visto foto di incidenti aerei? Te lo chiedo io, adesso. Le hai mai viste?
In quante di esse l'unica cosa che restava era una manciata di rottami che si poteva caricare su una carriola e portare via comodamente? In quanti incidenti aerei con esplosione immediata (come si vede dal filmatino di 5 fotogrammi) da cui solo DOPO sono usciti fuori i detriti (come si vede sempre nel filmatino) si possono trovare rottami tutti senza un segno di bruciatura?
Che ne devo dedurre, sempre stando a sentire te? Che l'acciaio evapora negli schianti ma l'alluminio resiste perfettamente.
Be', scusa ma non mi convince.


«Perche' notoriamente gli aeroporti tengono una discarica locale con i pezzi di aereo incidentato. Li lasciano li' come monito? Ma per favore!»

Ma guarda che mi è andato a contestare! Ha ignorato una buona metà delle mie affermazioni è si è andato a impuntare su questo punto insignificante: gli aeroporti non hanno discariche. Ah, che cacciabufale provetto.
Non credi che un qualunque aeroporto sia pieno, volendo, di rottami di velivoli rotti o danneggiati? O che volendo si potrebbe prendere un qualunque aereo rotto e smontarlo a piacimento per prendere una carriola di rottami? No, questa eventualità è impossibile, non è vero? Che un aereo si pieghi a fisarmonica per entrare in un buco in cui entrerebbe solo uno dei suoi motori è possibilissimo, anzi, probabile, anzi SICURO, stando a sentire te. Ma che rottami come quelli sul luogo dell'incidente si possano andare a prendere in qualunque aeroporto od officina o scuola di volo, questo no. Impossibile. Fantascienza.


« E ovviamente, secondo il tuo discorso, qualcuno sarebbe riuscito a piazzare tutti quei rottami sotto gli occhi della gente che stava fotografando e filmando, senza che nessuno se ne accorgesse. Hanno assoldato Silvan? »

E ovviamente, secondo il tuo discorso, non appena si è udito lo schianto sono apparsi dal nulla centinaia di giornalisti, fotografi e curiosi armati di macchina fotografica, non è vero? All'istante. Sono spuntati dal prato come funghi?
O forse hanno cominciato ad apparire solo parecchi minuti dopo lo schianto?
Forse una manciata di federali (che erano proprio lì, al Pentagono) in quel lasso di tempo avrebbe potuto comodamente passare con la carriola sul prato seminando rottami?
E poi, che accidenti è quella foto che tu stesso fai vedere in cui due tizi sul prato davanti al buco tengono dei rottami di aereo in mano? Che stanno facendo? Come possono toccarli a mani nude? Come gli viene in mente di contaminare in questo modo la scena del crimine? PERCHE' stanno spostando quei rottami?
Non è che li stanno mettendo, vero?


« Che strazio. Ripeto: e se fossero sepolti sotto le macerie? Ti pare così improbabile? »

Che strazio. Ripeto: anche ammettendo che tutta la fusoliera sia entrata in quel buco, le ali sono evaporate? La coda è svanita? I motori sono andati al bar per un caffè?


« O hai paura che il tuo amico fisico ti dica che si', tutto sommato una fusoliera larga 4-5 metri ci passerebbe da un buco largo 4-5 metri, e che le ali lascerebbero una breccia irregolare ai lati del buco principale, con alcune colonne tranciate (dove i longheroni sono più robusti, vicino alla fusoliera) e altre piegate (dove l'ala è meno robusta) e altre intatte. »

Sinceramente ho paura che si soffochi dal ridere quando gli chiederò: "Senti, scusa, ma un aereo da 100 tonnellate lanciato a 800 km/h, con 30 tonnellate di kerosene esplose all'impatto e un'apertura alare di 38 metri che si schianta su una parete spessa 60 cm, le fa solo un buco di 4 metri di diametro lasciando tutto il resto, perfino le finestre, pressochè intatto? E il resto dell'aereo evapora nello schianto? E le ali si vaporizzano a contatto con le colonne, danneggiandole solo minimamente e solo una sì e due no?
Ce lo avrei sulla coscienza.

Comunque se proprio insisti posso chiederglielo sul serio.

Ma poi tu, grande cacciabufale, che ti avvali della consulenza di tutti i maggiori esperti di ogni settore (come quel tuo parente che lavora all'aeronautica) per provare che quello che dici è vero, perchè, se è tanto facile da dimostrare, non hai ancora acchiappato il primo fisico che ti capita sotto mano e non gli hai chiesto di farti davvero questi calcoli, in modo da chiuderci la bocca una volta per tutte?
Ti prego, fallo.


« Certo, un gioco da ragazzi, soprattutto visto che sulla strada c'erano un sacco di auto e nessuno s'è accorto di nulla. »

Come ti ho già detto, tutti i pali eccetto uno erano fuori dalla strada, nascosti dal guardrail e in alcuni casi anche da cespugli. Non saltavano esattamente all'occhio. Non si notavano granchè.
Se mentre guidi vedi (se riesci a vederlo) un palo della luce per terra fuori dalla strada che fai? Ti fermi a indagare o tiri dritto senza farci caso?
Riguardo l'unico palo che è caduto sulla strada: la gente in macchina sente il rombo di un aereo troppo vicino al suolo e comincia a chiedersi se qualcosa non va, un istante dopo il palo salta con una piccola carica esplosiva e un attimo dopo c'è l'impatto sulla parete del Pentagono. Pensi davvero che la gente sarebbe in grado di distinguere una detonazione di esplosivo dall'urto con l'ala di un aereo?
Ma poi, se anche qualcuno ci riuscisse e andasse in giro a dirlo, pensi che qualcuno gli darebbe retta?

Ripeto: La domanda è: perchè TUTTI (e sottolineo TUTTI) i pali sono tranciati E sradicati?


« Se sei venuto qui a insultare, puoi anche tornare da dove sei venuto. »

Ma come? Io lo faccio per te.
Se io cominciassi ad evitare ogni tipo di insulti e a parlare civilmente, tu non avresti più nulla a cui aggrapparti per tentare disperatamente di non far vedere che ti stai arrampicando sugli specchi e che non sai come rispondere alle mie domande.
Vai a fare buone azioni...
Jack, la tua teoria dell'esplosione non sta in piedi per una ragione molto semplice (che ti ho gia' scritto nella risposta precedente e che ripeto): le colonne non divelte sono piegate verso l'epicentro della ipotetica esplosione (le colonne a destra dell'epicentro hanno la sommità più vicina all'epicentro di quanto lo sia la base). Mai vista un'esplosione che attira gli oggetti verso di sè.

Basta questo, a mio avviso, per smontare tutto il tuo castello di ipotesi. Che non tiene conto delle numerosissime testimonianze, delle foto scattate nei minuti successivi all'impatto (la facciata è rimasta in piedi 33 minuti, come avrebbero fatto a disporre i rottami, considerato che c'era fuoco dappertutto?); non tiene conto soprattutto dell'assurdità di fondo dell'ipotesi non-Boeing: che senso avrebbe fare gli attentati a NY usando aerei (e su questo, credo, siamo tutti d'accordo che siano stati aerei, no?) e invece simulare un impatto aereo al Pentagono?

Per tutto il resto, ripeto: leggi i commenti, ti ho già risposto. Sei libero di non credere alla mia interpretazione, ma non puoi negare che ti ho risposto e non ti ho ignorato.
C'entra relativamente, ma stasera su RaiUno alle 23.30 c'è uno speciale sull'aereo del pentagono. Dalla presentazione sembra sposare la causa contro la ricostruzione ufficiale, e promette cinque esperti militari e civili, immagini inedite e un'intervista con l'ingegnere che ha curato il ripristino del pentagono. Per informazioni http://www.tg1.rai.it/SITOTG/TG1_rubriche/0,8547,22,00.html
anche se riporta ancora la puntata di domenica scorsa. Probabilmente si potrà scaricare la puntata a partire da lunedì.
Ciao a tutti
Camicius (camicius.blogspot.com(
Ciao a tutti, volevo segnalare che stasera ci sarà uno speciale tg1 proprio sull'11/9.
Può essere interessante!
Silvertree
Chiedo scusa, ma non mi ero accorto che Andrea aveva già fatto la stessa segnalazione... avevo aperto la pag x postare, ma prima di scrivere il commento mi sono letto la posta... :)
silvertree
Non avrebbero potuto spargere rottami perchè "c'era fuoco dappertutto"?!
Ma scherzi o fai sul serio?
I rottami li hanno sparsi SUL PRATO, mica dentro l'edificio in fiamme. Le foto hanno cominciato a farle solo parecchi minuti dopo lo schianto. Avrebbero avuto tutto il tempo. E' un'ipotesi perfettamente plausibile.

L'"assurdità dell'ipotesi non-Boeing", come la chiami tu, dimostra ancora una volta che siete in difetto o di intelligenza o di buona fede: non avrebbero potuto far schiantare un vero aereo commerciale da 100 tonnellate con 30 tonnellate di kerosene sul Pentagono, semplicemente perchè gliene avrebbe distrutto metà, tra impatto e successivo incendio. Non potevano permettersi di infliggersi un simile danno.
Con un piccolo velivolo militare o un missile, invece, se la sono cavata solo con un'ala da ricostruire (per via dell'incendio).

Riguardo al tuo delirio sulle colonne inclinate verso il buco nella parete, che secondo te smonterebbe la tesi dell'esplosione e avvalorerebbe quella del Boeing 757 (è noto infatti come negli schianti di grossi aerei commerciali le colonne dei palazzi tendano ad avvicinarsi ad essi come se fossero girasoli, vero?), per fortuna bastano le foto a smentire queste assurdità.

Guarda qui:

http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/Immy11settembre/colonne_inclinate.JPG

Più chiaro di così.
Si vede perfettamente che le colonne sono ancora in piedi, e che quindi le ali dovrebbero esservi passate attraverso, e anche che le colonne SI ALLONTANANO dal buco nella parete.
E' inutile che ti ostini a dire: "Non è vero! Non è vero! Le colonne sono tranciate e si avvicinano al buco!", perchè le foto dimostrano che semplicemente NON E' VERO.

Per tutto il resto: continui ad ignorare tutte le mie obiezioni accampando la solita scusa del "Ti ho già risposto a tutto".

Falso. Non l'hai fatto.

Ti dico io come sono andate le cose. Io ti ho fatto delle obiezioni, a cui tu hai risposto con i tuoi soliti deliri, ma quando io ti ho smontato uno per uno tutti i suddetti deliri, tu non hai trovato di meglio per non ammettere di avere torto che dire: "Ti ho già risposto".
Quando, mi hai risposto? E a cosa?
Se ti riferisci alle tue precedenti risposte, le ho già smentite tutte una per una. Sei tu che non hai ancora smentito le mie.
E' ormai evidente che non ne sei in grado e cerchi in tutti i modi di non ammetterlo.

Povero Attivissimo, prigioniero del suo personaggio di sommo cacciabufale. Hai pensato di tentare il colpaccio smentendo le teorie complottiste sull'11 settembre, altro che le solite bufale da catene di sant'antonio di cui ti occupavi, sapendo benissimo che avresti attirato migliaia di gente in più.
A cosa puntavi? Qual era il tuo scopo? Moltiplicare a dismisura le "donazioni di focaccia"?
Bel tentativo, ma ti è andata male. E purtroppo per te ora sei costretto ad inventarti scuse sempre più deboli, fantasiose e ridicole per non ammettere di avere torto marcio, perchè se ammettessi di esserti sbagliato proprio sulla tua indagine antibufala più importante, perderesti completamente credibilità (e donazioni di focaccia).

Povero cacciabufale. Che tristezza.
Mi devo correggere: nella fretta ho scritto "le colonne a destra dell'epicentro hanno la sommità più vicina all'epicentro di quanto lo sia la base. Volevo scrivere il contrario, ossia:

"le colonne non divelte sono piegate verso l'epicentro della ipotetica esplosione (le colonne a destra dell'epicentro hanno la base più vicina all'epicentro di quanto lo sia la sommità)".

Osserva per esempio quella dietro ai famosi "rotoli", appena a destra del cerchio giallo nella foto citata prima. La sommità è ancora in asse con la struttura dell'edificio (zona fra due finestre), mentre la base è spostata verso l'epicentro.

Questo sarebbe plausibile nel caso di un impatto ma non è plausibile nel caso di un'esplosione.

Comunque resta pure della tua idea, non leggere i commenti che spiegano le tue obiezioni, e ignora pure le domande che ti ho fatto sopra. Tu dici che sto ignorando le tue, per cui diciamo che siamo pari.
Non sai proprio più a cosa aggrapparti, eh?


«volevo scrivere: "le colonne non divelte sono piegate verso l'epicentro della ipotetica esplosione (le colonne a destra dell'epicentro hanno la base più vicina all'epicentro di quanto lo sia la sommità)".
Osserva per esempio quella dietro ai famosi "rotoli", appena a destra del cerchio giallo nella foto citata prima. La sommità è ancora in asse con la struttura dell'edificio (zona fra due finestre), mentre la base è spostata verso l'epicentro.
Questo sarebbe plausibile nel caso di un impatto ma non è plausibile nel caso di un'esplosione.»

Ammettiamo pure che non sia la cima della colonna ad essersi allontanata dal buco, ma sia la base ad essersi spostata verso l'epicentro dell'esplosione (cosa tutt'altro che dimostrata, ma ammettiamolo). Significherebbe, guardando le foto, che le ali del Boeing innanzitutto sono corte 4 o 5 metri (perchè le colonne a più di 4-5 metri dal buco sono perfettamente dritte e in piedi e senza segni di danni), poi che queste microali hanno colpito le colonne più vicine al buco precisamente all'attaccatura della base, rasentando il suolo (infatti se le avesse colpite più in alto le avrebbe curvate o spezzate).
Allora come si spiegano i rotoli di cavi esattamente davanti a quelle colonne che sarebbero state colpite dalle ali che non sono caduti ma anzi sono ancora in piedi dopo che il Boeing si è schiantato sulla parete? Lo spostamento d'aria di una semplice esplosione può non essere sufficiente a buttarli a terra, ma essere colpiti dalle ali di un Boeing 757 a 800 km/h dovrebbe senz'altro riuscirci. Eppure sono ancora in piedi, proprio davanti alle colonne colpite dalle ali.

La spiegazione ufficiale qual è stavolta? Le ali sono passate attraverso i rotoli di cavi, hanno colpito alcune colonne e sono passate attraverso altre, per poi smaterializzarsi e non ricomparire mai più?

Riguardo il resto: io ho sempre risposto a tutte le tue domande. TUTTE.
Tu invece metà delle mie obiezioni le hai ignorate completamente, facendo finta di non vederle, e l'altra metà hai tentato di smentirle con deliri e viaggi di fantasia assolutamente ridicoli. E quando ti ho smontato queste "spiegazioni", chiamiamole così, hai cominciato a ripetere di avermi già risposto e di non volerti ripetere.

Lascia che ti dica che è un modo di fare patetico.
Ogni giorno che passo su questo blog sono sempre più convinto che la versione ufficiale faccia acqua peggio di un colabrodo.
Allora come si spiegano i rotoli di cavi esattamente davanti a quelle colonne

Se tu avessi davvero esaminato un bel po' di foto della scena, sapresti che i rotoli sono "davanti" per puro effetto prospettico e in realtà sono piuttosto scostati (una decina di metri, secondo alcuni siti complottisti).

Riguardo il resto: io ho sempre risposto a tutte le tue domande. TUTTE.

No, se rileggi i commenti ti accorgi che non è così.

Scusami ma mi sono stancato di ripetere sempre le stesse cose e non vado a riprendere una per una le domande che ti ho fatto e alle quali non hai dato risposta. Se sei convinto irremovibilmente delle tue idee, non ha senso che continuiamo a discutere.
Basta guardare le foto per accorgersi che i cavi sono distanti massimo 3 metri dalla parete. Massimo. Osserva la foto: sono sulla schiuma antincendio spruzzata dai pompieri proprio addosso alla parete, e la schiuma copre un bel pezzo di prato davanti ai rotoli. Se i rotoli fossero distanti 10 metri dalla parete, significherebbe che 50 metri di prato sono coperti dalla schiuma antincendio. E significherebbe che i pompieri e l'autopompa sono distanti 50 metri dalla parete. Quando invece saranno distanti non più di 10 metri.

Ma ammettiamo che quei rulli sono distanti 10 metri dalla parete. Anzi, esageriamo! Sono distanti 15 metri! In ogni caso, l'apertura alare del Boeing 757 (38 metri) è tale che li avrebbe colpiti comunque. Non c'è scampo. Avrebbe dovuto colpirli lo stesso, insieme alle colonne. Eppure le colonne non sono abbattute, e i rotoli sono ancora in piedi.

I tuoi tentativi si fanno sempre più deboli.

Ok, non hai voglia di riprendere una per una le "innumerevoli" domande che mi hai fatto a cui non ho risposto. Ti capisco, evidentemente sono troppe. Me ne bastano un paio, che ne dici? Se sono così tante, fammi le due che ti vengono subito in mente. Dai. Poi ti faccio IO un elenco di quelle che hai ignorato, appena ho una mezza giornata di tempo. ok?
Guarda queste foto delle bobine e valuta tu la loro distanza:

http://attivissimo.blogspot.com/2006/02/pentabobine.html
In quelle foto i rotoli di cavi sono di meno di quelli visibili nella foto che ho messo io. Forse dipende dal fatto che nelle tue foto la facciata è crollata e i due rotoli mancanti sono stati sepolti dalle macerie, non lo so. Fatto sta che nella mia foto si vedono 4 rotoli, nelle tue solo 2 e in un unico caso 3.

Inoltre i rulli sono spostati nelle tue foto, successive al collasso della parete, rispetto a come sono nella mia, subito dopo lo schianto. Nella mia, i più lontani sono 4 metri a destra del buco. Nelle tue a volte sono esattamente sotto la parete crollata, a volte a destra, a volte a sinistra di essa. A volte sono 2, a volte sono 3. E in una foto appaiono vicinissimi al recinto metallico a destra, quando nella mia foto si vede che sono distanti una decina di metri dal recinto.

Guarda qui, ho messo a confronto le varie foto:

http://xoomer.virgilio.it/neoterni3/Immy11settembre/RULLI.JPG

Prospettiva va bene, ma fino a un certo punto.

Secondo me quei rulli sono stati spostati, poi fai tu.

Ma comunque anche se avessi ragione tu, se fossero lontani 10 o anche 15 metri dalla parete, ti ripeto che in ogni caso le ali li avrebbero colpiti. Non c'è scampo. E' una diatriba inutile se siano lontani 3 o 10 metri, perchè tanto non cambia nulla. Le ali avrebbero comunque dovuto buttarli a terra.

Se delle ali li avessero colpiti, certo.
Invito tutti a proseguire la discussione nel nuovo articolo che ho pubblicato sul tema delle bobine.

jack, ti ho risposto nel nuovo articolo:

http://attivissimo.blogspot.com/2006/02/pentabobine.html
Dopo la trasmissione della RAI abbiamo capito una cosa: caro Attivissimo (il resto che ti segue merita solo un velo pietoso) se riesce a sputtanarti anche luna televisione del sistema come la RAI, legata a coloro i quali tu riversi, inconsapevole, la tua protezione (leggesi: I Mandanti della strage), perchè non metti in atto l'unica possibile azione: una fuga da quest'argomento. Verebbe notata meno della terribile figura barbina che stai facendo.....
Allora Attivissimo, lasciamo perdere i tuoi fans (velo pietoso, nessuna informazione sul caso, colpa tua), dopo la trasmissione RAI che ti ha fatto ri apparire da......dentro la TV, (non avevi detto a destra ed a manca che eri stra impegnato??), dopo la patetica situazione generatasi dal fatto che anche la RAI ti ha sputtanato, questo è da Guiness dei Primati, perchè non fai l'unica cosa che ti resta, sparisci da argomenti seri come questi e dedicati alle bufalate da comari. hai il pubblico adatto e tu sei portato per natura. Forse i complottisti pensano che dietro il complotto ci sia l'Ispettore Clouseau? Ma va, c'è solo Attivissimo ma non dietro...davanti!!!!
Dopo la trasmissione della RAI abbiamo capito una cosa: caro Attivissimo (il resto che ti segue merita solo un velo pietoso) se riesce a sputtanarti anche luna televisione del sistema come la RAI, legata a coloro i quali tu riversi, inconsapevole, la tua protezione (leggesi: I Mandanti della strage), perchè non metti in atto l'unica possibile azione: una fuga da quest'argomento. Verebbe notata meno della terribile figura barbina che stai facendo.....

Grazie per il commento altamente costruttivo.

Allora Attivissimo, lasciamo perdere i tuoi fans (velo pietoso, nessuna informazione sul caso, colpa tua)

Curiosa questa tendenza ad attaccare la persona invece che dedicarsi ai fatti. Di solito lo fa chi è a corto di argomenti.

dopo la trasmissione RAI che ti ha fatto ri apparire da......dentro la TV, (non avevi detto a destra ed a manca che eri stra impegnato??)

Prego? A cosa ti riferisci? Io non sono stato invitato alla Rai. Sono apparse fugacemente alcune pagine del mio sito.

dopo la patetica situazione generatasi dal fatto che anche la RAI ti ha sputtanato, questo è da Guiness dei Primati, perchè non fai l'unica cosa che ti resta, sparisci da argomenti seri come questi e dedicati alle bufalate da comari.

Certo, è meglio lasciare questi argomenti seri in mano a chi non sa distinguere il gasolio dal kerosene o s'inventa il carrello a discesa automatica.

Invece di sprecare il tuo tempo in insulti (che scivolano via), perché non ti dai da fare a studiare un po' l'argomento? Pubblica anche tu qualche paginetta d'indagine. Poi vediamo cosa sei capace di partorire.
Un po' di commenti di alto livello alle diverse strampalate teorie:
http://urlin.it/8c6
MA COME FATE A CREDERE ANCORA A QUESTE CRETINATE QUANDO SONO STATE SMENTITE COMPLETAMENTE DA ANNI!!!! LEGGETE QUI:

http://www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/pezzaereo/pezzaereo.html

E GUARDATE! TUTTO SMENTITO!!!
Anonymous wrote:

MA COME FATE A CREDERE ANCORA A QUESTE CRETINATE QUANDO SONO STATE SMENTITE COMPLETAMENTE DA ANNI!!!! LEGGETE QUI:

http://www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/pezzaereo/pezzaereo.html

E GUARDATE! TUTTO SMENTITO!!!

----

Ma stai scherzando, vero?
Purtroppo, temo proprio non stia scherzando.