Cerca nel blog

2007/01/23

Radio: Vasco digitale, anticopia bucati, allarmi virali, Joost

Disinformatico radio: Vasco Rossi solo digitale, sistemi anticopia bucati, virus veri e falsi, Joost fa TV via Internet, e altro


Questo articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Va in onda stamattina, come ogni martedì, una nuova puntata del Disinformatico (Rete Tre della Radio Svizzera di lingua italiana, dalle 11 alle 12, anche in diretta streaming e in differita in podcast. Ecco in anteprima i temi:

  • Musica digitale: Vasco Rossi esce con un brano soltanto in formato digitale. Ma occhio alle protezioni anticopia e alle restrizioni d'uso.
  • Musica digitale: le case discografiche stanno seriamente valutando l'ipotesi di abbandonare i sistemi anticopia entro qualche mese. Vincono gli utenti, perdono i discografici che non sono al passo coi tempi: troppo bello per essere vero?
  • Virus, attenti alle false notizie via mail: circola una serie di virus, sotto forma di allegato all'e-mail, che si spaccia per una notizia gravissima per indurre gli utenti ad aprirlo e infettarsi. Nuovo record di velocità per i creatori di virus.
  • Bucati i sistemi anticopia di HD-DVD e Blu-Ray, i successori ad alta definizione del DVD; già pronti in Rete i film rippati, ma occhio al loro peso e alle norme di legge.
  • Joost, la televisione via Internet? Prime informazioni sulla nuova creatura degli inventori di Skype e Kazaa.
  • Antibufala: nuove varianti di appelli-bufala contro virus inesistenti
  • ....e se ci sarà tempo, si parlerà della nuova catastrofe-bufala: le "scie chimiche"


Aggiornamento: Per l'ascoltatore che chiedeva degli antivirus gratuiti e/o alternativi a Norton, posso proporre vari nomi: AVG, Antivir, AVP di Kaspersky, Bitdefender, ClamWin, F-Secure, Nod32, Avast, McAfee. Maggiori dettagli sono disponibili nel mio libro L'Acchiappavirus (scaricabile gratis come PDF).

Purtroppo il tempo è stato tiranno e non c'è stato modo di parlare di scie chimiche. Ritenterò martedì prossimo, sempre che i Men in Black non mi stoppino ancora.

Nessun commento: